Contattare un'azienda è spam?

Se ne parla su Mlist con un intervento che mette in discussione la posizione del Garante sulla privacy circa le comunicazioni email, ma non solo, tra imprese


Roma – Con il consenso dell’autore pubblichiamo un intervento apparso sulla mailing list Mlist che pone l’irrisolto problema della comunicazione commerciale via email

Cara Lista, ho scritto al Garante della Privacy per sapere se un’azienda può inviare via e-mail una proposta commerciale, per la prima volta ad un’altra azienda.

Questa è la risposta:

“con riferimento alla Sua richiesta, Le premettiamo che tanto la legge 31 dicembre 1996 n. 675, quanto la normativa in materia di tutela della vita privata nel settore delle telecomunicazioni (che ha, tra le altre cose, fornito una disciplina specifica dell’invio di e-mail indesiderate), si applicano sia alle persone fisiche sia a quelle giuridiche . La scelta del Legislatore italiano è stata infatti nel senso di includere nella nozione di “interessato” (ai sensi dell’art 1 della l. 675/1996) e di “abbonato” al servizio di telecomunicazioni (art. 1 d.lgs. n. 171/1998), sia le une che le altre.

Anche per l’invio di e-mail non sollecitate a ditte private, pertanto, sarà necessario rispettare le prescrizioni normative in materia di tutela dei dati personali.

A tal fine, si rammenta che ai sensi dell’articolo 10 del d.lgs. n. 171/1998 l’uso di un sistema automatizzato di chiamata senza intervento di un operatore o del telefax per scopi di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta, ovvero per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale interattiva, è consentito solo con il consenso espresso dell’abbonato.

A quanto fin qui detto non è di ostacolo il fatto che la direttiva comunitaria 2002/58, relativa al trattamento dei dati personali nel settore delle comunicazioni elettroniche, stabilisca che la regola del consenso preventivo si applica agli abbonati che sono persone fisiche. La direttiva stessa, infatti, così come la direttiva 97/66 a cui direttamente si ispira il d.lgs. n. 171/1998, precisa che gli Stati membri dell’Unione europea sono tenuti a garantire un’adeguata tutela dei legittimi interessi degli abbonati. Pertanto, il Legislatore italiano, nell’adempiere agli obblighi comunitari, ha preferito approntare un sistema di tutela per le persone giuridiche assai ampio, equiparandolo a quello riconosciuto alle persone fisiche .”

Mi pare di capire secondo l’interpretazione del garante, che un’azienda non può inviare per la prima volta un’offerta commerciale via e-mail (presente su un sito internet oppure su elenchi pubblici) ad un’altra azienda, oppure richiedere un preventivo sui prodotti in vendita della controparte, senza il preventivo consenso.

Mi pare che l’interpretazione della legge sulla privacy così restrittiva e dirigista potrebbe contraddire i principi fondamentali di libertà economica . Si rischia la paralisi del commercio via internet.

Come già succede in altre democrazie, io credo che bisogna distinguere lo spam, cioè chi invia costantemente un’e-mail allo stesso indirizzo contro la esplicita volontà espressa di chi la riceve, dal semplice invio di un’offerta o richiesta commerciale.
Tutelare la privacy va bene e lo chiedono tutti, ma bisogna considerare le conseguenze che possono provocare interpretazioni così restrittive.

Saluti a tutti,
Giovanni Leo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Si, come per il cinema!
    Perchè non chiedono i contributi come concesse ai suoi tempi Veltroni al cinema italiano? Risultati? Fate un po' voi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Si, come per il cinema!
      Hai ragione quei pochi soldi che ci sono meglio regalarli alle scuole private. Sigh! Maiale seduto ci stordisce d'insulti popolo-convettori mentre la strega bacheca affonda ogni speranza di sconfiggere la sottocultura. E spaghetti-rockfurer nel frattempo cosa fa? Fa mettere la museruola ai cani degli altri mentre divora il pasto della plebe (nel senso che se la mangia proprio) con Cirio-Dobermann (incrocio fra il cane nero e il pelato rosso) e Schifo-Boxer (incrocio fra la iena e lo sciacallo)
  • Anonimo scrive:
    Esistono i contributi...
    Questo tipo di riviste di solito vivono con i contributi statali e con la pubblicita'.Pero' non sarebbe male sapere quante persone sarebbero disposte a pagare per leggere queste notizie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Esistono i contributi...
      Mi ricordo di polemiche dove in ballo c'erano altri musi e signori contributi.Spiaccicato vi dice niente? Voglio dire quelle cose che si staccano dagli alberi in autunno... Ce ne sono tipi che cadono con le ghiande di cui certi animali vanni ghiotti.
  • Anonimo scrive:
    Informazione pluralista?
    E' questo sarebbe un sito pluralista?Vedo solo i soliti strali e il solito veleno antigovernativo e antiberlusconiano.Basta guardare l'elenco degli editorialisti.....Ma quand'è che 'sti sinistri la smetteranno di credere di detenere la libertà di informazione, la presunzione di onestà e l'omniscienza?Con quello che ha combinato il comunismo poi.....Complimenti!Ma andate a cagareee!
    • abigail scrive:
      Re: Informazione pluralista?
      Complimenti per gli argomenti con cui difendi la Tv e l'informazione berlusconianaIl vuoto assoluto,condito dei soliti insulti e del linguaggio adeguato..
  • Anonimo scrive:
    Punto informatico delude
    ews - Roma - L'amarezza serpeggia tra i sostenitori del sito di Articolo21, articolo21.com, che da lungo tempo si batte per un'informazione libera e pluralista, contro la censura sui media e in rete"Scusate, ma visto il sito di Articolo21 proprio non capisco come Punto Informatico, da sempre punto di riferimento per le news del mondo IT, possa così smaccatamente schierarsi e convolgere la politica in un ambito che non le compete.Un consiglio da un vostro assiduo lettore, questa news potevate proprio risparmiarvela...
  • Anonimo scrive:
    Arginare la disinformazione ediffamazion
    I soldi dati non sono una fortuna.Bisogna assolutamente fare qualcosa per arginare la disinformazione e la diffamazione dei giornali di Berlusconi,dal Foglio,al Giornale a Libero,delle sue Televisioni,da quelle private a quelle che una volta erano un servizio pubblico.Ognuno dà quello che può:sarà comunque niente,anche se saremo moltissimi,rispetto all'oceano di soldi che il malandrino ha arraffato a spese della comunità e che ha investito anche nell'informazione ingannevole,grazie anche all'esercito di giornalisti assoldati.La libertà perduta,il tentativo di recuperarla valgono molto di più dei pochi euro versati che potrebbero anche non bastare.Nel piccolissimo,ognuno dovrebbe dare il suo,se ci tiene alla libertà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Arginare la disinformazione ediffamazion
      - Scritto da: Anonimo
      I soldi dati non sono una fortuna.Bisogna
      assolutamente fare qualcosa per arginare la
      disinformazione e la diffamazione dei
      giornali di Berlusconi,dal Foglio,al
      Giornale a Libero,delle sue Televisioni,da
      quelle private a quelle che una volta erano
      un servizio pubblico.Siccome i giornali sono tutti berlusconi e pure la tv (anche se organismi internazioni non sono d'accordo ma danno numeri apri solo al 20% totale dei media), non mi spiego coem ami a parte il giornale nesusno parla delle pessime performance europee di PRODI considerato il peggior Presidente Europeo da quando è nata l'Unione Europea, Non sarà forse perchè è il designato a fare da contrappositore a Berlusconi alle prossime elezioni e sapere che nessuno all'estero ha considerazione per il professore non fa bene alla sinistra? Ma allora perchè ciò che scrivono i giornalisti all'estero non viene riportato dai giornali di Berlusconi? Forse che la sinistra ha ancora la maggiornazna della informazione in mano
      • Anonimo scrive:
        Re: Arginare la disinformazione ediffamazion
        Ti consiglio di leggere l'allarme sul monopolio mediatico di Berlusconi al sito di Reporters sans frontières:http://www.rsf.org/article.php3?id_article=7610 La vedrai come all'estero temono per la democrazia in Italia.Ti consiglio anche di leggere la BBC,la denuncia di F.Duve dell'Osce che vede nel controllo delle televisioni da parte di Berlusconi un pericolo non solo per l'Italia,ma per tutta l'Europa.Duve parla di controllo del 90% dell'informazione e che per quest,se fosse uno Stato nuovo,l'Italia non potrebbe entrare in Europa.Ti ricordo anche che l'Italia rischia di essere sanzionata dall'UE per violazione dell'art./ del Trattato di Nizza sulla libertà d'informazione.Ti consiglio di leggere EL Pais,Le Monde,Le Nouvel Observateur,l'Express.Dai tempi del fascismo,mai la libertà d'informazione e di espressione era stata così minacciata
      • Anonimo scrive:
        Re: Arginare ... Prodi è OK!
        Eccolo un'altro, tipico esempio di Disinformazia con la "D" maiuscola:
        ,Io Brussel lo conosco bene: ci ho vissuto 10 anni e ci vivono ancora parenti miei. Quello che dici su Prodi sono fluttuanti mongolfiere; hanno l'aspetto delle solite intelligentose balle sbraitate a gran vento da maiale seduto. All'estero ci ridono dietro o ci guardano con preoccupazione perché si chiedono se siamo tutti diventati "matti". Prodi sta facendo un ottimo lavoro soprattutto tenuto conto dell'attuale situazione italiana e questo i "grandi europei" lo riconoscono tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Arginare la disinformazione ediffama

        PRODI
        considerato il peggior Presidente Europeo da
        quando è nata l'Unione Europea, ihihih ROTFLpremesso che non sopporto prodi e tutta la sinistra, ma la tua frase fa davvero ridere, prodi è il primo presidente dell'unione europea... quindi è il migliore, il peggiore, il più alto, il più ciccione, il più bolognese e il meno danese
    • Anonimo scrive:
      Re: Arginare la disinformazione ediffamazion
      - Scritto da: Anonimo
      Bisogna
      assolutamente fare qualcosa per arginare la
      disinformazione e la diffamazione dei
      giornali di Berlusconi,dal Foglio,al
      Giornale a Libero,delle sue Televisioni,da
      quelle private a quelle che una volta erano
      un servizio pubblico.Finchè parli di televisioni posso accettare le tue preoccupazioni.Ma non tocchiamo l'argomento carta stampata, che perdete tutta la credibilità che vi rimane.Per la prima volta nella storia recente la sinistra ha perso il monopolio dei sistemi di comunicazione in Italia. Era una cosa tanto assodata che adesso sembra strano che i mass media siano in buona parte in mano a qualcun'altro. In realtà la situazione si sta normalizzando, e finalemnte si sta giungendo a una situazione di pluralismo. Ma ci sono voluti 40 anni.Altra cosa è il fatto che tutto ciò che è in mano alla destra sia nelle mani di una sola persona. Questo è un discorso diverso, ma non potete dire che l'informazione di sinistra non sia rappresentata quanto quella di destra.
      • petrus scrive:
        Re: Arginare la disinformazione ediffamazion
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Bisogna

        assolutamente fare qualcosa per arginare
        la

        disinformazione e la diffamazione dei

        giornali di Berlusconi,dal Foglio,al

        Giornale a Libero,delle sue Televisioni,da

        quelle private a quelle che una volta
        erano

        un servizio pubblico.

        Finchè parli di televisioni posso accettare
        le tue preoccupazioni.
        Ma non tocchiamo l'argomento carta stampata,
        che perdete tutta la credibilità che vi
        rimane.

        Per la prima volta nella storia recente la
        sinistra ha perso il monopolio dei sistemi
        di comunicazione in Italia. Era una cosa
        tanto assodata che adesso sembra strano che
        i mass media siano in buona parte in mano a
        qualcun'altro. In realtà la situazione si
        sta normalizzando, e finalemnte si sta
        giungendo a una situazione di pluralismo. Ma
        ci sono voluti 40 anni.
        Altra cosa è il fatto che tutto ciò che è in
        mano alla destra sia nelle mani di una sola
        persona. Questo è un discorso diverso, ma
        non potete dire che l'informazione di
        sinistra non sia rappresentata quanto quella
        di destra.mi permetto di correggere alcune str.. pardon. inesattezze che hai detto: la sinistra non ha mai avuto il controllo dell'informazione. almeno in Italia.Semmai della Cultura. con la c maiuscola. aperta. libertaria a pluralista, dove non c'è l'omino più ricco d'Italia che si sente il messiah, l'unto del signore, padrone di una sottocultura di tette e mecdonald che impone la sua spazzatura su televisioni giornali e altrove.In più ti porta via anche le mutande!
        • Anonimo scrive:
          Re: Arginare la disinformazione ediffamazion
          - Scritto da: petrus
          mi permetto di correggere alcune str..
          pardon. inesattezze che hai detto: la
          sinistra non ha mai avuto il controllo
          dell'informazione. almeno in Italia.etc..Ahahahahmeno male che c'è gente che questo forum lo rende + allegro, altrimenti sarebbe una tale noia.Grande Petrus, facce ride...
  • AndreaMilano scrive:
    Non comprendo...
    ... non comprendo a cosa servono precisamente i 15.000?, sono un fracco di soldi. Non voglio far pubblicita' a nessuno ma avevo un sito su eurologon, pagavo 106? all'anno e avevo un bel po' di banda (
    400Kb). Visto che ritenevo sprecato quel ben di Dio per il mio sitarello sono passato ad Aruba con circa 38? all'anno e con gran scoperta ho trovato anche qui un bel po' di banda.Il postnuke e' free e chiunque con 30minuti di pazienza puo' metterlo up e dunque non c'e' bisogno di webmaster a 100? al minuto.Il fax puo' essere usato quello di email.it ha un costo fisso al mese e si puo' masterizzare il contenuto dei fax direttamente (in modo da avere un archivio).Affitto casa? Non credo siate alla ricerca di un quadrilocale in centro, premetto che questo e' il prezzo di un bilocale a Milano in zona Bocconi, 680? spese cond. incluse. Il telefono con una adsl ha un costo fisso di circa una 70ina di euro al mese (160 con una adsl pompata, ma non dovete mica scaricarvi Gb di warez!). Luce? non credo possa superare i 200/250? a mese.Insomma non sono contro l'informazione/controinformazione, ma non comprendo sti 15k? a cosa vi servono... Essendo uno studente che lavora per pagarsi l'affitto e il vitto posso solo aiutarvi dicendovi magari come risparmiare qcosa e gia' l'ho fatto con il fax ;-) Invece di pagare corrente, manutenzione, hardware del fax e soprattutto la carta, pagate solo un fisso per ricevere e un tot per inviare (ovviamente ci sono 100inaia si servizi in rete, email.it m'e' venuto per primo).Come ha gia' detto qualcuno, diteci a cosa servono i soldi, magari riusciamo a trovare soluzioni alternative e portare 15.000 a 10.000!Consigli critiche costruttive e co. sempre le benvenute.
    • allanon scrive:
      Re: Non comprendo...
      Anche io mi faccio la stessa domanda: a cosa servono 15000 euro? La sede, il telefono magari, ma non il sito, quello costa molto meno. Cmq a loro discolpa va detta una cosa: non hanno messo dialer :-)Va bè, in ogni caso ci sono un sacco di associazioni che si tengono in piedi soltanto grazie alle donazioni, se i lettori l'apprezzano sopravviverà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non comprendo...
      Sono assolutamente d'accordo, ben venga l'appoggio a chi vuol fare chiarezza, ma con criterio. Cmq ho dato un'occhiata al sito e sinceramente non ho trovato nulla di propositivo, anzi mi sembra che sia decisamente tutto indistintamente contro il presidente del consiglio, senza appello.Sinceramente non mi sembra un servizio di grande utilità. Voi che ne pensate ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non comprendo...
      - Scritto da: AndreaMilano
      Non credo siate alla ricerca
      di un quadrilocale in centro, premetto che
      questo e' il prezzo di un bilocale a Milano
      in zona Bocconi, 680? spese cond. incluse. A parte che la bocconi *è* in centro a Milano, ma con 680? affitti una panchina al parco Ravizza.
      Insomma non sono contro
      l'informazione/controinformazione, ma non
      comprendo sti 15k? a cosa vi servono...Mai sentito parlare di housing, eh? Redazione, PC, costi di struttura? Bello studente, complimenti!
      Essendo uno studente che lavora per pagarsi
      l'affitto e il vittoMai visto uno studente Bocconi lavorare.
      • AndreaMilano scrive:
        dimenticavo Re: Non comprendo...
        Ancora una cosetta, c'e' la Bocconi, il Ravizza, la Circonvallazione esterna... sono meno di 100mt, io credevo che il centro si trovasse al massimo definito nella cerchia dei bastioni! Intendo dire partendo da S.Ambrogio, De Amicisi, Molino delle Armi, Sforza, Visconti, Damiano, Senato, Fatebenefratelli, Pontaccio. Castello Sforzesco, Carducci. All'interno di questo cerchio e' centro, perche' se cosi non fosse allora S.Giovanni a Teduccio in confronto a Pompei e' centro Napoli vista la conurbazione che c'e' tra i vari comuni!!!:)
      • Anonimo scrive:
        Re: Non comprendo...
        - Scritto da: Anonimo

        Insomma non sono contro

        l'informazione/controinformazione, ma non

        comprendo sti 15k? a cosa vi servono...

        Mai sentito parlare di housing, eh?
        Redazione, PC, costi di struttura? Bello
        studente, complimenti!
        Mi spiace ma secondo me aveva perfettamente ragione.Housing? Ahah bella questa, con 15k altro che housing ... E per cosa poi? per un sito che ha appena passato 1 milione di pagine viste!!!!!L'unico vero costo puiò essere la sede, ma allora se è quello il problema si può fare senza, e non c'è bisogno di chiedere soldi
        • Anonimo scrive:
          Re: Non comprendo...
          - Scritto da: Anonimo
          L'unico vero costo puiò essere la sede, ma
          allora se è quello il problema si può fare
          senza, e non c'è bisogno di chiedere soldiBene, allora dagli l'indirizzo così vengono a casa tua.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non comprendo...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            L'unico vero costo puiò essere la sede, ma

            allora se è quello il problema si può fare

            senza, e non c'è bisogno di chiedere soldi

            Bene, allora dagli l'indirizzo così vengono
            a casa tua.Ma che c'entra???Si lamentano che non hanno i soldi per andare avanti e li chiedono ai lettori... 15k euro sono uno sproposito.Togliere la sede è possibile, per gestire un sito come quello non serve nessuna sede, possono farlo da casa loro, ce l'avranno una casa o no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non comprendo...
            - Scritto da: Anonimo
            Si lamentano che non hanno i soldi per
            andare avanti e li chiedono ai lettori...
            15k euro sono uno sproposito.
            Togliere la sede è possibile, per gestire un
            sito come quello non serve nessuna sede,
            possono farlo da casa loro, ce l'avranno una
            casa o no?Forse abitano in v. bligny 42 e vogliono scappare.
          • AndreaMilano scrive:
            Re: Non comprendo...
            - Scritto da: Anonimo
            Forse abitano in v. bligny 42 e vogliono
            scappare.rotfl :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Non comprendo...

        Era un esempio, santa polenta. Ma davvero vi
        sembrano tanti 15000??
        E' una cifra assoluatamente esagerata per mandare avanti quel tipo di sito.Questa è una cifra che può mandare avanti PI non loro
        • AndreaMilano scrive:
          Re: Non comprendo...
          Si, 15k ? sono esagerati. Per il resto lascio perdere non c'e' bisogno di intasare il db di PI, credo cmq che quel tipo di reply siano in buona parte una ricerca dei famosi 15mins.Il caffe' sara' sempre valido :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Non comprendo...
            - Scritto da: AndreaMilano
            Si, 15k ? sono esagerati. Per il resto
            lascio perdere non c'e' bisogno di intasare
            il db di PI, credo cmq che quel tipo di
            reply siano in buona parte una ricerca dei
            famosi 15mins.Dubito che qlc che ha letto questo 3d si sia sentito in qualche modo spinto a dare qualche cent a quei tizi.
            Il caffe' sara' sempre valido :)Grazie, ma non me lo merito :)
  • Anonimo scrive:
    Piuttosto finanziate la ricerca ...
    Piuttosto finanziate la ricerca scientifica, non importa se teorica o applicata, e' l'unica cosa che offre un futuro all'umanita', il resto sono solo tante parole.In un mondo di parole vuote senza sostanza, i media ormai sono solo un grande circo, mettono in scena rappresentazioni, si imbattono in futili dispute, e le notizie non sono che voci e speculazioni che vivono di vita propria ormai senza piu' legame con i fatti!Percio' se volete fare del bene all'umanita' individuate un modo valido per aiutare la ricerca, non importa se in Italia o all'estero, anche se all'estero e' piu' facile finanziare direttamente chi merita. E se proprio non siete interessati almeno evitate di regalare denaro al mondo dei media, lasciamoli sguazzare nel loro mondo immaginario.
    • Anonimo scrive:
      Re: Piuttosto finanziate la ricerca ...
      Le idee altrui? Cosa sono? A cosa servono?Parole onomatopeiche. Autentica rappresentazione idiomatica dell'essere autoinformato ed autogenetico, astrattamente disincantato, assolutamente distaccato e capace di assicurare la continuità della specie senza la spiacevole necessità di una commistione esterna. Essenza emblematica di un sistema autosufficiente fin nei minimi dettagli.Esterol Coel
    • Anonimo scrive:
      Re: Piuttosto finanziate la ricerca ...
      la ricerca, ovvero enorme sofferenza animale.... ecco il tuo sogno... ricerca=morte di animali e pessimo futuro per l'umanità
      • Anonimo scrive:
        Re: Piuttosto finanziate la ricerca ...

        la ricerca, ovvero enorme sofferenza
        animale.... ecco il tuo sogno...

        ricerca=morte di animali e pessimo futuro
        per l'umanitàmarò... puzzi di vecchio retrogradoa un miglio...
      • Anonimo scrive:
        Re: Piuttosto finanziate la ricerca ...
        - Scritto da: Anonimo
        ricerca=morte di animali e pessimo futuro
        per l'umanitàNotate che questa cosa l'ha scritta con un computer e postata su internet...a quando il tuo ritorno nel bosco ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Piuttosto finanziate la ricerca ...
      - Scritto da: Anonimo
      Piuttosto finanziate la ricerca scientifica,
      non importa se teorica o applicata, e'
      l'unica cosa che offre un futuro
      all'umanita', il resto sono solo tante
      parole.Giusto, finanziamo quello chi di dovere non si sogna minimamente di finanziare

      In un mondo di parole vuote senza sostanza,
      i media ormai sono solo un grande circo,
      mettono in scena rappresentazioni, si
      imbattono in futili dispute, e le notizie
      non sono che voci e speculazioni che vivono
      di vita propria ormai senza piu' legame con
      i fatti!Per cui chi se frega, chiudano tutti i mezzi d'informazione

      Percio' se volete fare del bene all'umanita'
      individuate un modo valido per aiutare la
      ricerca, non importa se in Italia o
      all'estero, anche se all'estero e' piu'
      facile finanziare direttamente chi merita. Giusto, basta informarsi un po'... ma aspetta un attimo, i mezzi d'informazione li abbiamo già chiusi, come faremo noi a sapere chi merita e chi no? Ah Già, c'è Emilio Fede che ce lo può dire

      E se proprio non siete interessati almeno
      evitate di regalare denaro al mondo dei
      media, lasciamoli sguazzare nel loro mondo
      immaginario.
      tanto a noi che lavoriamo su Internet, il più grande media mai nato, che ce ne frega?
    • Anonimo scrive:
      Re: Piuttosto finanziate la ricerca ...
      - Scritto da: Anonimo
      Piuttosto finanziate la ricerca scientifica,
      non importa se teorica o applicata, e'
      l'unica cosa che offre un futuro
      all'umanita', il resto sono solo tante
      parole.
      Errato: il resto è propaganda..:D
  • Anonimo scrive:
    ... un bannerino?
    con tutta la simpatia per articolo21 e il loro sito... un bannerino pubblicitario potevano anche mettercelo, suvvia. Oppure trovare altri modi di finanziarsi (non occulti, per carità!). Mi sembra sciocco non prendere soldi per "purismo" e poi ridursi ad elemosinarli all'ultimo momento.
  • Anonimo scrive:
    Generosi
    Ma si, dai!!! Aiutiamo questi poveri sinistr...ati a mantenere il loro importantissimo sito di controinformazione...D'altronde vogliamo privare questi poveri tapini del sollievo che provano nel leggere le solite trite e ritrite vignette su Berlusconi??? GIAMMAI!!!!E se poi non riusciranno ad arrivare alla cifra prevista, beh... Che importa!! Sicuramente devolveranno il malloppo nell'acquisto di ottima "maria" a prezzi d'ingrosso!!!! Sai quanta ce ne esce con 15.000 euro!!Che pena che mi fanno questi scansafatiche..
    • Anonimo scrive:
      Re: Generosi
      - Scritto da: Anonimo
      Ma si, dai!!! Aiutiamo questi poveri
      sinistr...ati a mantenere il loro
      importantissimo sito di
      controinformazione...
      D'altronde vogliamo privare questi poveri
      tapini del sollievo che provano nel leggere
      le solite trite e ritrite vignette su
      Berlusconi??? GIAMMAI!!!!
      E se poi non riusciranno ad arrivare alla
      cifra prevista, beh... Che importa!!
      Sicuramente devolveranno il malloppo
      nell'acquisto di ottima "maria" a prezzi
      d'ingrosso!!!! Sai quanta ce ne esce con
      15.000 euro!!
      Che pena che mi fanno questi scansafatiche..Scansafatiche?? ma sei impazzito? questa è gente impegnata nella ricerca delle proprie verità e questo è sfiancante, tanto che uno spino soltanto non basterà ad alleviare le fatiche...
  • Anonimo scrive:
    Riassunto dei pro e dei contro
    Le critiche giunte sono bellicose: molte aspre solo alcune giustificate. Le lodi arrivano come mosche bianche a posarsi sulla tomba dell'informazione e anche questo è un segno dei tempi: vige l'insicurezza, la parola dissidente ha timore dell'aria fredda che tira, per l'inverno che si avvicina e per le brutte facce che galleggiano sui palchi del potere intangibile ma arditamente risoluto.L'osanna al pluralismo non è un fatto asettico, piovuto da un'infinito celeste come una cacata su una torta. E' farina del sacco della vita odierna: quella reale. La chiamata al pluralismo non è opportunismo o demagogia; è la contrazione dei pensieri che rende sofferenti ed esplode in un urlo di passione per la libertà morente.La malattia è tanto più mortale quanto la medicina non si propone di fornire un contributo originale ma preferisce invece affermarsi come materiale promotore della legge della giungla: vinca il più forte mentre il più debole crepi.Il pluralismo non è questo o quel luogo dove ogni pensiero trova il suo posto; è piuttosto l'insieme di spazi in cui vivono i pensieri diversi. Ecco perché Articolo21 potrà apparire di parte: l'importante è quella parte ci sia.Del resto è vero che una sana economia si deve basare sul principio di economicità e ciò si deve ritrovare anche nelle aziende che producono informazione. E' indubbio che il sito di Articolo21 nello scenario attuale abbia un suo significato strumentale nella resistenza al latente processo di omogeneizzazione dei pensieri proteso all'appiattimento. Ma è altrettanto vero che per fornire un sostegno che non sia un mero temporaneo palliativo occorrerebbe partire da un'analisi ponderata del bilancio e dei piani di sviluppo (se ci sono). Inoltre, cosa non di poco conto se si ritiene che 15mila euro siano sufficienti a superare un ostacole imprevisto, al fine di evitare finanziamenti eccessivi, sarebbe corretto poter monitorare costantemente online l'andamento dei contributi.In tal caso migliorerebbe significativamente la mia moderata opportunistica disponibilità a fornire un piccolo contributo.Esterol Coel
    • Anonimo scrive:
      Re: Riassunto dei pro e dei contro
      - Scritto da: Anonimo
      Ma è altrettanto vero che per fornire un
      sostegno che non sia un mero temporaneo
      palliativo occorrerebbe partire da
      un'analisi ponderata del bilancio e dei
      piani di sviluppo (se ci sono).

      Esterol Coelqueste cose andavano pensate subito non adesso che le cose vanno male.........e infatti se ne pagano le conseguenze morali e materiali
  • Locke scrive:
    E i soldi dati?
    Cosa succede se qualcuno dà dei soldi, i tizi non raggiungono la quota?Il sito chiude e loro si tengono i soldi?"Peccato siamo arrivati solo a 14000 ? e dobbiamo chiudere ma tanto non volevamo più andare avanti che ci eravamo rotti... grazie per la vacanza pagata"Mmmmmh... I smell an hoax in the air...
    • Anonimo scrive:
      Re: E i soldi dati?
      - Scritto da: Locke
      Cosa succede se qualcuno dà dei soldi, i
      tizi non raggiungono la quota?
      Il sito chiude e loro si tengono i soldi?

      "Peccato siamo arrivati solo a 14000 ? e
      dobbiamo chiudere ma tanto non volevamo più
      andare avanti che ci eravamo rotti... grazie
      per la vacanza pagata"

      Mmmmmh... I smell an hoax in the air...malizioso :Ddaranno tutto ai bisognosi ;
    • Anonimo scrive:
      Re: E i soldi dati?
      Ciao, sono Giorgio, il coordinatore di Articolo21. Sicuramente non spariremo. Anzi. Posso dirti una cosa. Alla conclusione della raccolta fondi vi diremo quanti soldi sono stati incassati. Se basteranno per continuare non ci spegneremo. Ma se non dovessero bastare i soldi sarebbero riconsegnati ai legittimi proprietari.
      • Anonimo scrive:
        Re: E i soldi dati?
        caro giorgio, saresti così trasparente da voler far sapere per cosa vi servono i soldi? magari ti possiamo aiutare a fare dei tagli per evitare di dover elemosinare
      • Anonimo scrive:
        Re: E i soldi dati?

        Ciao, sono Giorgio, il coordinatore di
        Articolo21. Sicuramente non spariremo.
        Anzi. Posso dirti una cosa. Alla
        conclusione della raccolta fondi vi diremo
        quanti soldi sono stati incassati. Se
        basteranno per continuare non ci
        spegneremo.
        Ma se non dovessero bastare i soldi
        sarebbero riconsegnati ai legittimi
        proprietari.Se bastano pubblicate anche unbel resoconto _dettagliato_ dicome li spendete!Sai a chio da la grana piace vedereche non venga buttata (anche se labuttate senza intenzione)
  • Locke scrive:
    E i soldi dati?
    Cosa succede se qualcuno dà dei soldi, i tizi non raggiungono la quota?Il sito chiude e loro si tengono i soldi?"Peccato siamo arrivati solo a 14000 ? e dobbiamo chiudere ma tanto non volevamo più andare avanti che ci eravamo rotti... grazie per la vacanza pagata"Mmmmmh... I smell an hoax in the air...
  • Anonimo scrive:
    ma per favore... a zappare la terra...
    se ne vadano a zappare la terra incapaci, la controinformazione non si fa mendcando soldi...il sito è un postnuke installato al volo, un template grafico da due soldi, manco customizzato a dovere e con i pezzi di inglese che appaiono... moduli installati a caso, e 2/3 articoletti pubblicati al giorno.... ma per favoregestisco un sito di cointroinformazione da sei mesi, ho già superato le 500.000 pagine visitate, e non c'è pubblicità, ma non mi permetterei mai di chiedere una lira a nessuno, con minacce o mi date i soldi o chiudiamo... andatevene a zappare la terra, voi e le immaginette di berlusconi e le lodi a d'alema....a zappare!
  • Anonimo scrive:
    bah...
    è un mediocre sitarello che ha molto a che fare con la campagna elettorale e poco con la reale libertà d'informazione.
  • Anonimo scrive:
    bah...
    è un mediocre sitarello che ha molto a che fare con la campagna elettorale e poco con la reale libertà d'informazione.
  • Anonimo scrive:
    Perché tanto odio?
    Vedo tra le risposte che c'è tanto astio nei confronti del "giornalismo di sinistra".Vorrei dire, a difesa di "articolo 21", qualche cosetta:1) finché esiste il TG4, i giornalisti "di sinistra" sono moralmente autorizzati a scrivere quel che gli pare, è assolutamente improprio e ridicolo accusarli di faziosità;2) per quanto riguarda il pluralismo, non capisco la pretesa di alcuni che vorrebbero al posto del giornalismo di "articolo 21" qualcosa che non sia di parte. Se esiste un giornalismo pro-governativo, proprio in nome del pluralismo deve essercene uno contrario. In un bel mondo ideale tutto il giornalismo sarebbe imparziale e si occuperebbe della verità. Da noi c'è un giornalismo che stravolge sfacciatamente la verità in un senso, ben venga, purtroppo, anche un giornalismo che la stravolge in un altro. 3) Se il problema, per certi, è che certo giornalismo parla male dei personaggi al governo, tanto bravi e tanto incompresi, allora bisogna ricordare che il culto della personalità è uno dei caratteri dello stalinismo, tanto deprecato, anche a ragione, proprio dal governo. Non è necessario correre in difesa dei propri idoli, ce la fanno da soli.4) Un bel giornalismo si potrebbe fare, ad esempio, se un tal Enzo Biagi potesse dire la sua. Dal momento che non c'è, teniamoci il giornalismo che rimane.A sfavore di "articolo 21":Io ho un piccolo sito che mantengo da solo, con la mia paghetta di impiegatuccio, un computer comperato con i miei miseri soldini, un telefono per il quale pago esose bollette, ma ce la faccio senza chiedere aiuto a nessuno. Forse, in nome della libertà di informazione ed altri grandi ideali, potrebbero arrangiarsi da soli anche loro.YureW
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché tanto odio?
      Ciao,imho non e' questione di odio, e' solo che se uno e' incapace di tenere una attivita' e' meglio che chiuda, piuttosto che vivere di sussidi ed elemosine.
      Io ho un piccolo sito che mantengo da solo,
      con la mia paghetta di impiegatuccio, un
      computer comperato con i miei miseri
      soldini, un telefono per il quale pago esose
      bollette, ma ce la faccio senza chiedere
      aiuto a nessuno. Forse, in nome della
      libertà di informazione ed altri grandi
      ideali, potrebbero arrangiarsi da soli anche
      loro.ecco..questo e' il concetto corretto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché tanto odio?
        Oddio, il principio secondo cui è meglio chiudere che campare di sussidi ed elemosine non è poi tanto sostenibile.Se fosse universalmente accettato, dovrebbe chiudere per prima la Chiesa cattolica romana, e poi tutti gli stati del mondo, nessuno escluso. YureW
        • Anonimo scrive:
          Re: chiarimento
          - Scritto da: Anonimo
          Oddio, il principio secondo cui è meglio
          chiudere che campare di sussidi ed elemosine
          non è poi tanto sostenibile.
          Se fosse universalmente accettato, dovrebbe
          chiudere per prima la Chiesa cattolica
          romana, e poi tutti gli stati del mondo,
          nessuno escluso.

          YureWma la Chiesa cattolica romana chiede sussidi per le missioni e centri di assistenza, gli ordini religiosi si guadagnano da vivere con attività economiche proprie, come gestire scuole private
          • Anonimo scrive:
            Re: chiarimento


            ma la Chiesa cattolica romana chiede sussidi
            per le missioni e centri di assistenza,
            gli ordini religiosi si guadagnano da vivere
            con attività economiche proprie, come
            gestire scuole private

            Ma che la chiesa si guadagni da vivere con il sudore della fronte dove l'hai visto?Forse prestando soldi.
          • Anonimo scrive:
            Re: chiarimento
            - Scritto da: Anonimo




            ma la Chiesa cattolica romana chiede
            sussidi

            per le missioni e centri di assistenza,

            gli ordini religiosi si guadagnano da
            vivere

            con attività economiche proprie, come

            gestire scuole private




            Ma che la chiesa si guadagni da vivere con
            il sudore della fronte dove l'hai visto?
            Forse prestando soldi.almeno qui a Roma ci sono parecchie scuole rette da ordini religiosi, negozi che vendono miele, propoli, marmellate e cioccolata prodotta dai frati, corredi tessuti dalle monachecertamente è produzione su scala locale, ma tanto basta per andare avanti dignitosamentequanto al parroci affittano le stanze per riunioni condominiali e insegnano nelle scuole il fatto è che fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce per un Marcinkus, quanti Di Liegro?
        • Anonimo scrive:
          Re: chiarimento
          - Scritto da: Anonimo
          Oddio, il principio secondo cui è meglio
          chiudere che campare di sussidi ed elemosine
          non è poi tanto sostenibile.
          Se fosse universalmente accettato, dovrebbe
          chiudere per prima la Chiesa cattolica
          romana, e poi tutti gli stati del mondo,
          nessuno escluso.

          YureWma la Chiesa cattolica romana chiede sussidi per le missioni e centri di assistenza, gli ordini religiosi si guadagnano da vivere con attività economiche proprie, come gestire scuole private
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché tanto odio?
      - Scritto da: Anonimo
      Vedo tra le risposte che c'è tanto astio nei
      confronti del "giornalismo di sinistra".Bada bene...non c'e' astio da parte mia sul giornalismo di sinistra...ma nemmeno sulla sinistra. Pero' mi da fastidio che venga detto che se il giornalista/giornale/sito è di sinistra allora e' indipendenza, se è di destra allora è schivo del padrone, sulla sua busta paga...ecc..ecc....Io ho il mio pensiero "di destra" e non sono un lacchè di berlusconi ne di nessun altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché tanto odio?
      Finchè esisterà questo TG4 potremmo dire che è fazioso e non pluralista. Senza dubbio possiamo dire la stessa cosa del TG3 e nel caso specifico di Articolo21. Questo è un tipo d'informazione di serie C, per come la vedo io, perchè tende ad oscurare consapevolmente e sistematicamente una parte della verità, in una direzione o nell'altra. E le mezze verità sono più dannose delle bugie, perchè meno identificabili. Va aggiunto che senza dubibo il TG4 non si è mai dichiarato pluralista. Tutt'altro, io stesso ho spesso sentito Fede durante il suo TG dire che lui ambiva ad ospitare + leader della sinistra possibile apposta per fargli delle domande che li mettessero in difficoltà. E poi, per par condicio, poteva intervistare Berlusconi assolutamente con la coscienza a posto. E' schierato e di questo se n'è fatto un vanto. Molto poco professionale, ma corretto. Come l'Unità.Chi legge Articolo 21 legge in alto "pluralismo e libertà d'informazone". Peccato che nè l'uno nè l'altra compaiono altrove all'interno del sito.Tutto ciò per spiegare perchè non mi sognerei mai di aiutare economicamente delle testate di disinformazione come il TG4, l'unità e articolo21.
  • Ribelle scrive:
    Mah .....
    Incredibile come su questo forum scrivano soggetti i cui pensieri sono esclusivamente adatti a pensare, al massimo, a come funziona bene una FX 5600.......Mi è bastato leggere i commenti precedenti per capire, una volta di più, come il libero pensiero sia ormai diventato una favola, una follia, una mera opinione, quì da noi in Italia.Non solo si inneggia allo strapotere economico ( basta leggere bene alcuni commenti ), ma addirittura ci si augura la "chiusura" del pensiero di sinistra, pensiero che, piaccia o no, discende direttamente da quello illuministico.A costoro posso solo augurare, e di tutto cuore, di ottenere quello che desiderano, e di passare accidentalmente ( basta una decisione di chi governerebbe ) dalla parte di chi deve SUBIRE una decisione o diventare un capro espiatorio economico ...... ( diventeranno pensionati o malati, prima o poi.... ) .E a morte il libero pensiero.Io invece farò un' offerta, probabilmente 100 ?. Certo, non sono molti, ma quello che guadagno non è tanto: sarà un piccolo sacrificio, sull' altare del mio credo: che ci sono uomini superiori alle bestie. Anche se non tanti quanti spererei ci fossero ......A proposito, sarebbe meglio per certa gente non straparlalasse di dittature comuniste: storicamente sono state MOLTE di più le dittature di tipo destrorso che dittature di tipo sinistrorso..... Tanti cari saluti a chi ancora crede che è meglio un uomo di un portafogli pieno.Ribelle
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah .....
      Ciao,
      Mi è bastato leggere i commenti precedenti
      per capire, una volta di più, come il libero
      pensiero sia ormai diventato una favola, una
      follia, una mera opinione, quì da noi in
      Italia.il problema e' che sono liberi di fare quello che vogliono e le scelte che vogliono, e se sbagliano, come tutti, devono pagare. Come dice qualcuno giustamente, per fare un giornale online puoi avere la sede in centro a milano, il fax, il telefono satelitare per mandare inviati in giro per il mondo...ma se poi non pacghi i conti perche' non riesci allora ciao ciao...sarebbe necessaria un po' di umilta', chiudere la sede, eliminare i costi in piu' e lavorare magari da casa (una adsl light costa 30 euro al mese, forse anche meno). Se uno crede nelle idee trova il modo di farle sopravvivere oltre l'aspetto meramente economico (leggasi, fa de sacrifici altrove pur di tenere aperto il sito in questo caso). That's all...Anche quando l'unita' era in crisi...se non vendi non vendi e basta, inutile andare a cercare l'elemosina per tenere aperto un mese, un semestre o un anno, dopo un po' sara' ancora a chiedere soldi.100euro piuttosto li do alla ricerca sul cancro.
      A proposito, sarebbe meglio per certa gente
      non straparlalasse di dittature comuniste:
      storicamente sono state MOLTE di più le
      dittature di tipo destrorso che dittature di
      tipo sinistrorso..... mah, conta i morti...una sola che fa 50 milioni e' peggiore di 10 da un milione. Ma questo non centra nulla con l'informatica.Bye
      • Anonimo scrive:
        Re: Mah .....
        Scusa se ti correggo ma le stime attuali parlano di almeno 80 milioni di morti ufficialmente riconosciuti.Per il resto concordo con te.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah .....
      - Scritto da: Ribelle
      Incredibile come su questo forum scrivano
      soggetti i cui pensieri sono esclusivamente
      adatti a pensare, al massimo, a come
      funziona bene una FX 5600.......ma guarda che proprio non hai capito nulla, iomica ce l'ho col fatto che uno esprima idee di sinistra (ideologia che combatto con tutte le mie forze, almeno con le stesse forze con cui combatto ogni altra ideologia dell'arco parlamentare) ma col fatto che questa gente è figlia di un retaggio statalista schifoso, combattono chi sta al governo e poi piangono perché non hanno soldi, mantenuti che non sono altro... io lavoro 8 ore al giorno, coi soldi mi pago, siti, volantini, fanzine e ogni altro materiale che pubblico per farela controinformazione, e il tempo per farlo me lo ritaglio la notte, così si combatte un sistema schifoso, non elemosinando offerte.... sono solo servi dei servi... come gli altri
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah .....
      Sei libero di buttare i tuoi soldi in pattumiera.. :-)Faccio notare che ci sono vie intermedie alla chiusura. Chiunque puo' mettere in piedi un piccolo sito del genere, la differenza tra "piccolo" e "grande" e' appunto nei costi. Se non possono mantenere il sito, possono sempre tagliare -tutti- i costi e tornare a fare la paginetta come tanti altri. Chiaro, magari non verra' letta da 1.000.000 di persone, ma in fondo stiamo parlando di ideali, no?Messa in questo modo mi sembra molto un sistema per mungere la vacca che ci si e' ritrovati in stalla per puro caso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mah .....

        Faccio notare che ci sono vie intermedie
        alla chiusura. Chiunque puo' mettere in
        piedi un piccolo sito del genere, la
        differenza tra "piccolo" e "grande" e'
        appunto nei costi. Se non possono mantenere
        il sito, possono sempre tagliare -tutti- i
        costi e tornare a fare la paginetta come
        tanti altri. Chiaro, magari non verra' letta
        da 1.000.000 di persone, ma in fondo stiamo
        parlando di ideali, no?
        Messa in questo modo mi sembra molto un
        sistema per mungere la vacca che ci si e'
        ritrovati in stalla per puro caso.Infatti, pagano la sede? ma dove siamo? e poi si lamentano che non hanno soldi?Per fare un sito con 1 milione di pagine viste non serve certo un capitale come quello....
  • Anonimo scrive:
    15000 euro ????????
    Pazzie....Sono troppi!
    www.articolo21.com ha recentemente festeggiato il milione di
    pagine viste........"e con 1M di pagine viste servono tutti quei soldi? Io ne faccio al giorno e 15k mi coprono le spese di 2 anni.Se non hai soldi e ti affidi solo alla pubblicità pensaci prima a spendere meno!!!!
    Una sede, il telefono, il fax, i computer, gli abbonamenti ad
    Internet, il server in cui è alloggiato il sitoElimiate la sede e fate tutto da casa vostra, che altro serve?Ora non so quante persone ci lavorano, nè quanto gli costa, ma li' questa voce non è elencata... quindi la spesa più grande è la sede. Computer e internet ce li avranno a casa loro, o no?
    • Anonimo scrive:
      Re: 15000 euro ????????
      concordo. il mio sito di "nicchia" ha già passato il milione di pagine viste e di pubblicità non ne vendiamo.Il tutto si fa da casa per passione con i propri mezzi.Non penso che per la libertà di parola e di informazione servano uffici da affittare.Una volta si fotocopiavano i volantini fatta a casa di amici a proprie spese con fondi comuni. Stessa cosa si fa con un sito internet.
      • Anonimo scrive:
        Re: 15000 euro ????????
        - Scritto da: Anonimo
        concordo. il mio sito di "nicchia" ha già
        passato il milione di pagine viste e di
        pubblicità non ne vendiamo.concordo anch'io.25 milioni di pagine servite circa, in un anno.spese: equivalente di 50 mila lire al mese.niente pubblicita`, niente sede...
  • Anonimo scrive:
    Pluralismo?
    Pluralismo? A guardare il loro sito mi viene da ridere, anzi, da piangere.Che chiudano anche subito!
    • Anonimo scrive:
      Re: Pluralismo?
      Abbiamo già tgcom.it come fonte pluralista!
      • Anonimo scrive:
        Re: Pluralismo?
        Al di là delle battute, il TG di Canale 5 (ed il suo emulo sul web) è il migliore e più indipendente tra i TG d'Italia.Ha un direttore Ulivista e gente di varie parti politiche in redazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Pluralismo?
          - Scritto da: Anonimo
          Al di là delle battute, il TG di Canale 5
          (ed il suo emulo sul web) è il migliore e
          più indipendente tra i TG d'Italia.
          Ha un direttore Ulivista e gente di varie
          parti politiche in redazione.Pensa un po' gli altri come sono combinati...Se il padrone di Canale 5 minaccia i giornalisti che lo criticano di querele (ricordi col TG3?) come vuoi che sia indipendente Canale 5??? Al massimo può far finta, non di più.Poi certo se lo confronti con TG4 di Emilio Fede...
          • Anonimo scrive:
            Re: Pluralismo?
            - Scritto da: Anonimo
            Se il padrone di Canale 5 minaccia i
            giornalisti che lo criticano di querele
            (ricordi col TG3?)E' diritto di tutti difendersi da che diffonde informazioni non vere sul proprio conto. Il loro essere giornalisti non è un'autorizzazione a inventare tutto quello che gli pare. Anche Fede si è preso le sue belle querele, perchè non lo ricordi ?O valgono meno di quelle che riceve il tg3 ?Il diritto di querelare chi attacca è sacrosanto e insindacabile. Compito della magistratura stabilire se l'attacco fosse legittimo o meno.
  • Anonimo scrive:
    Nemmeno 1 soldo
    Ai webgiornali di SX.Se voglio leggere "l'Unità" (ha quasi tutti art. ed approfondimenti del suddetto giornale), lo compro direttamente!Altro che pluralismo ................. SI: di una zona sola!!!!Che chiudano al più presto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nemmeno 1 soldo
      "Pluralismo e libertà d'informazione" scrivono sul loro sito.Chiunque ci sia entrato e abbia letto qualcosa sa come stanno realmente le cose.E' sempre triste che un sito chiuda, ma questa non è certo una delle volte più tragiche.
      • Anonimo scrive:
        Ma quale verità???????
        - Scritto da: Anonimo
        "Pluralismo e libertà d'informazione"
        scrivono sul loro sito.

        Chiunque ci sia entrato e abbia letto
        qualcosa sa come stanno realmente le cose.
        E' sempre triste che un sito chiuda, ma
        questa non è certo una delle volte più
        tragiche.NON ESAGERIAMO!!!!!!!! Va bene la libertà d'informazione però mica tutto quello che scrivono è la pura verità, se non altro perchè sbandierano solo la parte della verità che + fa comodo a loro!!!!!!!E poi al di la che mi dispiace che chiudano, mi sta sulle scatole il tipico atteggiamento della sinistra che parla male della destra, ma che nel contempo gli chiede soldi per sopravvivere. E ne fanno una colpa da censura fascista! Vorrei vedere se le parti fossero invertite! Anzi, in 5 anni di governo questi geni non sono riusciti nemmeno a fare una legge per il riordino dell'editoria e delle telecomunicazioni, e ora si vanno lamentando! Ma che bravi! Speriamo che ci sia qualcuno che cambi la zucca a questi esponenti così finalmente ci sarà un po' di vera serietà e giustizia anche in Italia!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma quale verità???????
          Mi hai frainteso :)loro scrivono pluralismo e libertà d'informazione.Ma in realtà sono assolutamente schierati (quindi non pluralisti) e ben indottrinati (niente libertà d'informazione, quindi se scrivi qeullo che devi scrivere per poterti definire pienamente "di sinistra" )Qualche partito gli darà sicuramente ciò di cui hanno bisogno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma quale verità???????
            Pluralismo non significa "dire la verità di tutti" perchè questa non esiste.Significa permettere a chiunque di dire la sua verità, significa fare in modo che tutti i punti di vista siano rappresentati.Lottare per il pluralismo significa esprimere le proprie idee e permettere agli altri di esprimere le loro, anche se sono stronzate.Meglio del Web? :-)Però c'è bisogno di fondi per fare una cosa del genere, e sarebbe giusto contribuire, sia che siano di destra che di sinistra, a che i giornali web esprimano le loro opinioni, a patto che non dicano evidenti falsità o che non gettino fango sulle persone senza avere nessun elemento per poterlo fare.W il pluralismo, da qualunque parte stia
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma quale verità???????
            Ognuno è libero di interpretare e diecidere quale sia la propria verità. Però, onestamente, questo articolo21 è troppo di parte !
          • Anonimo scrive:
            Perchè non rieco a farmi capire ??
            Il pluralismo è ciò di più auspicabile ci sia nell'informazione. Ma Articolo21 non è pluralista, perchè non pubblica articoli di varie correnti di pensiero.Da voce solo a un tipo di pensiero, neanche troppo sommerso a dire il vero, visto che soprattutto sul web, ma anche sui giornali e tv è molto ben rappresentato.Detto questo niente da obiettare se Articolo21 si definisse "sito di sinistra, apertamente schierato".ma se scrivi sotto il tuo logo che quel sito che sto leggendo è un sito pluralista e per la libertà di informazione, allora non va più bene. Cerca di esserlo davvero evitando di scrivere solo roba palesemente faziosa, o quantomeno a fianco a ciascuno dei tuoi articoli metti un link ad un altro sito che tratti lo stesso argomento ma da un punto di vista diverso. Questo sarebbe essere pluralisti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè non rieco a farmi capire ??
            Ok, allora ti spieghero' cosa si intende con pluralismo.Articolo21 essendo un portale apertamente di sx non puo' essere lui stesso pluralista xchè è di parte e quelli lì di sx mangiano i bambini. Ok?? Fin quì hai campanato?? Bene.Allora , è pluralismo il fatto stesso che esista Articolo21 in quanto rappresenta una voce, ( vuoi piu' o meno faziosa ) che non è filogovernativa, cioè , contestando la coalizione di governo c'è un'altra informazione che va contro la singola "corrente" che rema per il governo.Poi ok possono essere faziosi quanto vuoi , ma non credo proprio che riusciranno ad esserlo tanto quanto quella specie di telegiornale scandalistico di regime del Tg4 , che tra l'altro doveva andare a finire sul satellite ed invece rimarrà lì dov'è grazie alla trasparente imparzialità e al NON conflitto di interessi di chi tutti noi ( spero ) sappiamo.Dimenticavo , ironia a parte , che ci crediate o meno, non sono di sinistra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè non rieco a farmi capire ??

            Articolo21 essendo un portale apertamente di
            sx non puo' essere lui stesso pluralista
            xchè è di parte e quelli lì di sx mangiano i
            bambini. Ok?? Fin quì hai campanato?? Campanato.E tu hai campanato che se è così devono togliere quella scritta e sostituirla con "siamo apertamente schierati" ??Hai bisogno di un disegno ?P.S.Poi possono aggiungere un'altra scritta: "Questo sito non è pluralista, ma contribuisce al pluralismo di internet"Cosa abbastanza diversa, campanato ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè non rieco a farmi capire ??
            - Scritto da: Anonimo

            Articolo21 essendo un portale apertamente
            di

            sx non puo' essere lui stesso pluralista

            xchè è di parte e quelli lì di sx
            mangiano i

            bambini. Ok?? Fin quì hai campanato??

            Campanato.
            E tu hai campanato che se è così devono
            togliere quella scritta e sostituirla con
            "siamo apertamente schierati" ??

            Hai bisogno di un disegno ?

            P.S.
            Poi possono aggiungere un'altra scritta:
            "Questo sito non è pluralista, ma
            contribuisce al pluralismo di internet"

            Cosa abbastanza diversa, campanato ?Si vabeh, c'hai ragione tu. Ok?Adieu.
Chiudi i commenti