Contrappunti/ Lasciate in pace Internet

di M. Mantellini - La condanna di Carlo Ruta insegna. Insegna che le regolamentazioni studiate per la rete sono un esercizio goffo e pernicioso. Internet cresce bene lo stesso

Se c’è una lezione, anche piccola, che forse possiamo ricavare dalla sentenza di condanna per “stampa clandestina” di Carlo Ruta, una sentenza tutta italiana, vergognosa come solo certe sentenze italiane sanno essere, questa è che Internet ha bisogno di essere lasciata in pace. Da più di un decennio ormai, quando ciclicamente qualcuno in questo Paese presenta un progetto di legge o suggerisce una modifica costituzionale per regolamentare gli eccessi della rete o per salvare Internet dai cattivi di turno, io inizio a preoccuparmi. Fatte salve le migliori intenzioni di molti, l’esperienza ci insegna che in questi casi la vacanza legislativa crea meno danni della nuova norma, l’adattamento alla rete delle vecchie leggi civili e penali, in vigore all’esterno delle nostre ADSL, sono meno dirompenti del comma aggiunto ad hoc o della legge pensata per la rete Internet.

Questo solitamente avviene per due ragioni: perché la comprensione dell’ecosistema di rete è oggettivamente complicata e fuori dalla portata di gran parte dei nostri parlamentari; perché Internet, ovunque nel mondo, scatena timori anarchici e solletica languori di controllo anche nelle menti più aperte. Ho visto schiere di apprezzati garantisti trasformarsi in ciechi censori nel momento stesso in cui la discussione toccava i temi dell’accesso alla rete.

Carlo Ruta è stato condannato in virtù di una norma che risale al periodo fascista, il reato di “stampa clandestina” che oggi è difficile anche solo da immaginare. La stampa è fuori moda da un po’, la clandestinità rimanda ad un universo sotterraneo e misterioso che è l’esatto contrario di un blog come era quello dello storico siciliano: un blog, luogo aperto per eccellenza, dove quanto da noi scritto, un attimo dopo il click di pubblicazione, è teoricamente disponibile per tutto il mondo. Le parole di Ruta, con tanto di nome e cognome sotto, erano l’esatto contrario della clandestinità.

Mentre gli esperti di diritto ci dicono che, come sempre, occorrerà aspettare le motivazioni della sentenza, è piuttosto evidente che questa condanna è figlia non solo di una legge carica di polvere e muffa datata 1948 ma anche, almeno in parte, di uno dei tanti afflati normativi nei quali la politica di questo paese ha realizzato se stessa da quando esiste Internet. Nel caso in questione la Legge 62/2001 sull’editoria che definisce, goffamente e con colpevole vaghezza, cosa sia un “prodotto editoriale” nel momento in cui alla carta e all’inchiostro si sostituiscono i bit. Avevamo necessità, dieci anni fa, di una simile norma che ha saputo creare formidabili confusioni fra obblighi di registrazione di siti web, direttori responsabili e stupidaggini varie applicate alla libera espressione del pensiero dei cittadini in rete? Certamente no e non è un caso che nessun altro paese occidentale si sia posto domande del genere. Cose del tipo: quante volte alla settimana devo aggiornare il mio blog per non essere costretto a registralo in tribunale come testata giornalistica nominando un direttore responsabile?

Ci fu, ai tempi della discussione in Parlamento della legge nel 2001, una grande mobilitazione di rete, oltre 50000 persone firmarono la petizione che questo giornale presentò all’allora Presidente della Camera affinché le mani della politica evitassero di stringere al collo una rete piccola ed agli esordi e non creassero inutili confusioni alle nuove pratiche comunicative dei cittadini, ovviamente non fummo ascoltati.

La condanna per “stampa clandestina” di Carlo Ruta è anche figlia di questa passione per l’iper-regolamentazione. I progetti di legge troppo spesso, quando non sono figli dei desideri di qualche ingombrante lobbista, sono semplici esercizi di stile di gentili signori dall’ego smisurato, raramente aderiscono alle esigenze dei cittadini. I quali, per ciò che attiene alle faccende di Internet, sarebbero grati alla politica se al troppo si preferisse il troppo poco: si tratterebbe, tutto sommato, di una forma di apprezzabile understatement , creerebbe meno problemi, alla lunga farebbe meno danni.

Difendiamo la rete ogni giorno (e Dio sa se ne ha bisogno) ma senza dedicarle una Costituzione per Internet da suggerire al mondo intero, occupiamoci con costanza del diritto all’accesso, che è uno dei valori fondanti della nostra società prossima ventura, ma senza dedicarvi un articolo bis della Costituzione Italiana. Scriviamo meno leggi e adoperiamoci di più, osserviamo gli altri, che spesso sono più bravi di noi, prima di farci venire grandi idee. E soprattutto lasciamo Internet fuori dalle nostre piccole aspirazioni provinciali. È cresciuta benissimo lo stesso, con un respiro diverso rispetto a quello che ci riservano le nostre piccole stanze. La Rete funziona, lasciatela in pace se potete.

Massimo Mantellini
Manteblog

Tutti gli editoriali di M.M. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Chiudono TPB in Finlandia...
    ...riapriranno in Lettonia, poi in Lituania, poi in Sarkatzistan... finiranno i Paesi ma credo che le major saranno finite un bel po' prima.
    • ciccio quanta ciccia scrive:
      Re: Chiudono TPB in Finlandia...
      Secondo me prima o poi iniziano gli attacchi ai siti delle major... hanno gia' iniziato con Sony BMG... let's wait & see
  • cognome scrive:
    azioni XXXXXXXte
    insomma... non la volete capire proprio eh?basta andare su Mirc per scaricare qualsiasi cosa.Poi ci sono una miriade di altre fonti.I siti che stanno cercando di azzoppare sono solo il pelo sulla punta dell'iceberg.Ho i miei dubbi che questa gente riesca ad affossare l'intero panorama.Auguri, babbuini :DSiete vecchi, decrepiti, vecchi vecchi vecchi vecchi vecchi vecchi.VECCHI.
  • LeFouReload ed scrive:
    Azioni illegali contro la pirateria
    Prima di agire contro un sito in nome della protezione dei diritti di autore e di riproduzione meccanica, magari dovrebbero spiegarci come mai la raccolta dei diritti di autore nel mondo è addirittura CRESCIUTA (rapporto CISAC).E magari dovrebbero spiegarci come mai hanno diffuso DAL 1986 cifre assurde sulla pirateria (750K posti di lavoro persi e 250B$ sottratti all'industria ogni anno) che uno studio del congresso americano dell'aprile 2010 (se non ricordo male) ha finalmente sbugiardato definendole prive di qualunque riscontro con la realtà e di una qualunque metodologia.Su quelle cifre hanno agito sia all'estero (Hadopi francese) che in Italia (decreto Bondi) per criminalizzare chi scarica dalla rete e compensare le industrie discografiche.Sono questi i veri criminali, che con i cambiamenti sociali e di fruizione dei contenuti invece di ripensare la loro strategia industriale preferiscono condizionare i governi di tutto il mondo diffondendo cifre assolutamente false. E lo sanno.
    • spacevideo scrive:
      Re: Azioni illegali contro la pirateria
      un conto è un cambiamento, allora capiamoci!! io non voglio il dvd preferisco usare lo streaming, ecco vado in internet e trovo il servizio PAGO!! e lo uso, PAGO perchè per far si che io veda quel prodotto, qualcuno ha LAVORATO!! (non so se capite cos'è) e quindi ha diritto a percepire un compenso, la pirateria è DERUBARE chi lavora onestamente è l'equivalente di sottrerre una bistecca al macellaio, del pane al fornaio ..... i mattoni al muratore .....poi se ci arrivate da soli bene, altrimenti è giusto e doveroso che si intervenga in altro modo.
      • krane scrive:
        Re: Azioni illegali contro la pirateria
        - Scritto da: spacevideo
        un conto è un cambiamento, allora capiamoci!! io
        non voglio il dvd preferisco usare lo streaming,
        ecco vado in internet e trovo il servizio PAGO!!
        e lo uso, PAGO perchè per far si che io veda quel
        prodotto, qualcuno ha LAVORATO!! (non so se
        capite cos'è) e quindi ha diritto a percepire un
        compenso, la pirateria è DERUBARE chi lavora
        onestamente è l'equivalente di sottrerre una
        bistecca al macellaio, del pane al fornaio .....
        i mattoni al muratore .....
        poi se ci arrivate da soli bene, altrimenti è
        giusto e doveroso che si intervenga in altro
        modo.E puoi dimostrarci che la pirateria non ha diffusione ridicola rispetto al mercato dello streaming legale ?
        • spacevideo scrive:
          Re: Azioni illegali contro la pirateria
          non ho capito.
          • krane scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            non ho capito.Ritengo che la pirateria abbia diffusione ridicola rispetto alla vendita in streaming, soprattutto nei paesi dove la banda e' adeguata alle esigenze dell' on demand.
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            in italia non è così, da altre parti concordo, ad esempio in america iniziano ad avere buoni risultati sull'online ma le potenzialità sono ancora molto maggiori, infatti si stanno dando un gran daffare nell'eliminazione della pirateria, con gli interventi anche nel belpaese, ci aspettiamo anche noi incrementi dell'online a 2 cifre, anche se quì da noi l'infrastruttura purtroppo è penalizzante.
          • krane scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            in italia non è così, da altre parti concordo, ad
            esempio in america iniziano ad avere buoni
            risultati sull'online ma le potenzialità sono
            ancora molto maggiori, infatti si stanno dando un
            gran daffare nell'eliminazione della pirateria,Beccando ogni tanto qualche vecchietta ?
            con gli interventi anche nel belpaese, ci
            aspettiamo anche noi incrementi dell'online a 2
            cifre, anche se quì da noi l'infrastruttura
            purtroppo è penalizzante.Come dicevo "soprattutto nei paesi dove la banda e' adeguata "
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            se l'italia si è mossa, dobbiamo ringraziare i nostri amici a stelle e strisce, però c'è da dire una cosa, la proposta AGCOM italiana è ad oggi una delle migliori soluzioni.
          • krane scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            se l'italia si è mossa, dobbiamo ringraziare i
            nostri amici a stelle e strisce, però c'è da dire
            una cosa, la proposta AGCOM italiana è ad oggi
            una delle migliori soluzioni.Soprattutto se fosse cosi' fossi in te non andrei a dirlo in giro: si sa che fine fanno in italia le cose che funzionano (rotfl)
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            non l'ho detto io è di pubblico dominio ed è una considerazione fatta da diversi politici non italiani.
          • krane scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            non l'ho detto io è di pubblico dominio
            ed è una considerazione fatta da diversi
            politici non italiani.Quindi e' gia' tardi, non si realizzera' mai soprattutto in italia.
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            è tardi si perchè nesusno recupererà il fatturato perso, ma serve per il futuro, in Italia si realizzarà come in tutti gli stati, questo fenomeno va combattuto a livello mondiale e non per singolo stato.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            è tardi si perchè nesusno recupererà il fatturato
            perso, ma serve per il futuro, in Italia si
            realizzarà come in tutti gli stati, questo
            fenomeno va combattuto a livello mondiale e non
            per singolo
            stato.fatturato perso, dove ?Certi servizi non verranno in piedi in italia non per il fantomatico fatturato perso, ma perchè abbiamo infrastrutture ciofecose!
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            sul nostro sistema on line solo considerando la nostra video si registrano mediamente 2/3 utenti al giorno, questo quando mancavano i film, adesso che ci sono anche quelli prevediamo incrementi.
      • Giambo scrive:
        Re: Azioni illegali contro la pirateria
        - Scritto da: spacevideo
        la pirateria è DERUBARE chi lavora
        onestamente è l'equivalente di sottrerre una
        bistecca al macellaio, del pane al fornaio .....
        i mattoni al muratore
        .....Non ci posso credere che ancora ti presenti con questi ragionamenti :-o ...Se sottraggo la bistecca al macellaio, questo avra' una bistecca in meno sul bancone.Se magicamente duplico la bistecca (O dei pani, o dei pesci, ...), il macellaio avra' ancora l'originale sul bancone.
        • spacevideo scrive:
          Re: Azioni illegali contro la pirateria
          non crederci.
          • Giambo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            non crederci.Grazie per aver dissipato il dubbio :) !
          • Sgabbio scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            i pirate haters sono cosi...hanno i loro dogmi incrollabili.
          • Giambo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: Sgabbio
            i pirate haters sono cosi...hanno i loro dogmi
            incrollabili.Mah, a me pare che puntino il dito contro la pirateria per giustificare la loro inadeguatezza.Il tempo del videonoleggio e' passato, ma certa gente non ha la flessibilita' mentale per adattarsi, e punta il dito contro la pirateria. Pirateria che, a rigor di logica, dovrebbe colpire prima di tutto i produttori, i quali invece continuano a battere ogni record d'incasso.Ho un amico che ha una videoteca. Quando ha visto che l'aria stava per cambiare, si e' evoluto (Forte presenza sul WEB) e si e' differenziato (Noleggio videogiochi, vendita di "merchandising", fumetti, ...) e il suo business va avanti.Invece che sprecare energie a combattere i mulini a vento e leccarsi le ferite, dovrebbero rimboccarsi le maniche e darsi da fare. In caso contrario finiranno come i vetturini, schiacciati dall'avvento dell'automobile nonostante tutte le leggi che riuscirono a far promulgare.
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            questo non è un discorso logico, tutti noi ci siamo adeguati per sopperire al calo di fatturato proveniente dal rental, ma non alziamo certo bandiera bianca, quel fatturato lo rivogliamo e lo rivogliamo togliendolo alla pirateria.Anche il tuo amico credo lo rivoglia, ha fatto benissimo a differenziare, così domani quando riavrà quel fatturato sarà soddisfatto, ma oggi lui quando analizzerà la sua azienda dovrà dire fumetti +30% rental -20% analizziamo il -20% ecco che esce la pirateria ....
          • Giambo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            questo non è un discorso logico, tutti noi ci
            siamo adeguati per sopperire al calo di fatturato
            proveniente dal rental, ma non alziamo certo
            bandiera bianca, quel fatturato lo rivogliamo e
            lo rivogliamo togliendolo alla
            pirateria.A me pare che stiate incolpando la pirateria per la vostra incapacita' di adeguarvi.La pirateria e' sempre esistita, dalle fotocopiatrici al VHS ai masterizzatori al P2P. Eppure l'industria audiovisiva (O quella videoludica) continua a incrementare i guadagni, la produzione continua a crescere (Fonte: MPAA).Il problema dell'ultimo anello della catena, chi noleggia i film, quindi e' da ricercare altrove.Il fatturato del quale tu parli non esiste. O, meglio, esiste in piccola parte: La stragrande maggioranza di chi -per esempio- scarica un film, non l'avrebbe mai comperato. O forse l'avrebbe comperato, ma non alle condizioni di chi lo vende (Leggi: DRM, simpatica spiegazione qui: http://craphound.com/images/steal_this_comic.png.jpg)Quindi parlare di sottrazione o di mancato guadagno e' totalmente fuori luogo; ci sono perfino interessanti studi (Uno commissionato dalla stessa 'RIAA' canadese) che mettono in relazione la pirateria con un incremento delle vendite, e se negli anni '80 hai mai regalato una musicassetta sai di cosa parlo ;) !
            Anche il tuo amico credo lo rivoglia, ha fatto
            benissimo a differenziare, così domani quando
            riavrà quel fatturato sarà soddisfatto, ma oggi
            lui quando analizzerà la sua azienda dovrà dire
            fumetti +30% rental -20% analizziamo il -20% ecco
            che esce la pirateriaIl mio amico sa benissimo che non c'e' relazione tra pirateria e calo dei noleggi. Per questa ragione, invece che strillare e esigere qualcosa che mai potra' avvenire, ha deciso di evolversi.
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            però quando finirà questo sciacallaggio anche lui ne beneficerà, con il tuo amico vorrei parlarci, e sono sicuro che le cose non stanno proprio come riporti.
          • Giambo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            però quando finirà questo sciacallaggio anche lui
            ne beneficerà, con il tuo amico vorrei parlarci,
            e sono sicuro che le cose non stanno proprio come
            riporti.Sei libero di credere a quello che piu' ti fa comodo (Quello che porta acqua al tuo mulino), di sicuro non mi dannero' l'anima per dimostrarti il contrario ;)
          • Un lettore scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            però quando finirà questo sciacallaggio anche lui
            ne beneficerà, con il tuo amico vorrei parlarci,
            e sono sicuro che le cose non stanno proprio come
            riporti.Tu credi veramente che possa finire, Space?Le lobby non vogliono che finisca.
          • age scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: Un lettore
            - Scritto da: spacevideo

            però quando finirà questo sciacallaggio anche
            lui

            ne beneficerà, con il tuo amico vorrei parlarci,

            e sono sicuro che le cose non stanno proprio
            come

            riporti.

            Tu credi veramente che possa finire, Space?
            Le lobby non possono fermalla.fixed
          • Sgabbio scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: Giambo

            Mah, a me pare che puntino il dito contro la
            pirateria per giustificare la loro
            inadeguatezza.Appunto! Loro incolpano la pirateria come caprio spiatorio, tanto che questi credono che se una software house fallisce è per via della pirateria e non per il fatto che fanno idiozie tali da fare enormi flop.
            Il tempo del videonoleggio e' passato, ma certa
            gente non ha la flessibilita' mentale per
            adattarsi, e punta il dito contro la pirateria.Infatti, ormai il noleggio è sorpassato, basti vedere la fine che ha fatto il povero blcokbuster...
            Pirateria che, a rigor di logica, dovrebbe
            colpire prima di tutto i produttori, i quali
            invece continuano a battere ogni record
            d'incasso.Si lagnano di super perdite pari al pil europeo eppure son sempre in attivo... e una cosa curiosa :D
            Ho un amico che ha una videoteca. Quando ha visto
            che l'aria stava per cambiare, si e' evoluto
            (Forte presenza sul WEB) e si e' differenziato
            (Noleggio videogiochi, vendita di
            "merchandising", fumetti, ...) e il suo business
            va
            avanti.E' questo il punto, invece di noleggiare, vendi ma non limitarti solo ai film, vendi altro nell'intrattenimento.
            Invece che sprecare energie a combattere i mulini
            a vento e leccarsi le ferite, dovrebbero
            rimboccarsi le maniche e darsi da fare. In caso
            contrario finiranno come i vetturini, schiacciati
            dall'avvento dell'automobile nonostante tutte le
            leggi che riuscirono a far
            promulgare.Esattamente... :D
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            che dubbio ti devo dissipare .... non puoi clonare una bistecca ...purtroppo la cosa viene trattata sul forum dal punto di vista materiale, non ti sottrago il dvd fisico, quindi tutto apposto, in realtà non è così, infatti nessuno discute il supporto, ma l'opera ed i suoi diritti.
          • Giambo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            che dubbio ti devo dissipare .... non puoi
            clonare una bistecca ...Non hai capito, ma fa nulla :)
            purtroppo la cosa viene trattata sul forum dal
            punto di vista materiale, non ti sottrago il dvd
            fisico, quindi tutto apposto, in realtà non è
            così, infatti nessuno discute il supporto, ma
            l'opera ed i suoi
            diritti.Sei tu che hai parlato di sottrazione fisica, si questo punto si incentrava il mio intervento ;)
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            volevo fare una semplificazione, evidentemente non riuscita, per i diritti una copia equivale ad un mancato acquisto.
          • Giambo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            per i diritti una copia equivale ad un mancato acquisto.Questo non e' vero, non c'e' nessuno studio che lo dimostri.Anzi, ci sono studi che dimostrano l'esatto contrario !
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            e studi che dicono il contrario ancora, ma lasciando prdere questo è palesemente ovvio che se io ho la possibilità di avere il prodotto gratis o pagandolo, la maggioranza sceglie il gratis.
          • age scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            e studi che dicono il contrario ancora.....ma chisa come mai gli stuti a cui tu ti riferisci hanno sempre parechie ombre
          • Giambo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            e studi che dicono il contrario ancora, ma
            lasciando prdere questo è palesemente ovvio che
            se io ho la possibilità di avere il prodotto
            gratis o pagandolo, la maggioranza sceglie il
            gratis.E ti aspetteresti qualcosa di diverso ;) ?Le ragioni sono molteplici: Si va dal prezzo, alle condizioni inaccettabili da parte del venditore (DRM), alla qualita' del prodotto stesso. Un simpatico schemino ti aiuta a capire meglio:[img]http://i.imgur.com/GxzeV.jpg[/img]La pirateria nasce quindi anche come esigenza da parte del consumatore !
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            la pirateria ha poco ha che vedere con le esigenze dei consumatori, andava stroncata subito, invece è stato sempre detto sbaglaindo che era un fenomeno che non doveva dare preoccupazione, certo erano periodi di vacche grasse ed era facile minimizzare, ma oggi tutti hanno detto che si è trattato di un errore di valutazione, dai governi alle major.
          • Giambo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            la pirateria ha poco ha che vedere con le
            esigenze dei consumatori,I consumatori vogliono poter visualizzare quello che hanno acquistato quando e dove vogliono.Cosa che, al giorno d'oggi, diventa sempre piu' difficile (Hai guardato lo schemino che ti ho postato ?)Si puo' dire che il DRM ha dato una (Forte) spinta alla pirateria.
            andava stroncata subitoSubito quando ? Volendo ben vedere la pirateria (Nata come necessita' di circolazione della cultura) e' nata con Gutenberg, nel 1455.Ma per fare degli esempi al passo con i tempi, la musicassetta e' in circolazione da 50 anni; e da 50 anni si fanno discorsi apocalittici e disfattisti come quello che stai portando avanti te.
            invece è stato sempre detto sbaglaindo
            che era un fenomeno che non doveva dare
            preoccupazione, certo erano periodi di vacche
            grasse ed era facile minimizzare, ma oggi tutti
            hanno detto che si è trattato di un errore di
            valutazione, dai governi alle
            major.Avrei qualche dubbio su quel "tutti" ;)
          • age scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            la pirateria ha poco ha che vedere con le
            esigenze dei consumatori, andava stroncata
            subito, invece è stato sempre detto sbaglaindo
            che era un fenomeno che non doveva dare
            preoccupazione, certo erano periodi di vacche
            grasse ed era facile minimizzare, ma oggi tutti
            hanno detto che si è trattato di un errore di
            valutazione, dai governi alle
            major.il conusumatore era stanco di essere preso per i fondeli da queste forme di vita pseudo senzienti e appena a potutto a iniziato ad eliminarli
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            La pirateria è solo un adeguamento della distribuzione ai nuovi mezzi.Quando certi film c'erano solo al cinema, i distributori non volevano mettere anche le cassette (dal cinema guadagnavano di più); e allora sono arrivate le cassette pirata.Quando le cassette erano solo a noleggio, la gente se le copiava.Ora, la pirateria dimostra che è possibile distribuire i film gratis. Non volete farlo voi? Lo farà qualcun altro. Quello che vogliono i distributori non ha importanza. Un tempo, le majors non volevano l'home video, ma non hanno potuto impedirlo. Ora, non potranno impedire la diffusione gratuita. Potranno solo adattarsi, o soccombere.
          • Un lettore scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            la pirateria ha poco ha che vedere con le
            esigenze dei consumatori, andava stroncata
            subito, invece è stato sempre detto sbaglaindoCosì stroncavi anche le videoteche o credi che chi noleggiava da te non si copiava i film?
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            la pirateria ha poco ha che vedere con le
            esigenze dei consumatoriau contraire mon ami... ha TUTTO a che fare con le esigenze degli UTENTI non consumatori, che è un termine da eliminare
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria

            la pirateria ha poco ha che vedere con le
            esigenze dei consumatori, andava stroncata
            subitoSubito quando ? Negli anni '90, quando le videoteche erano ricettacoli di VHS pirata d'infima qualità e giochi masterizzati della PS-X ? O quando, tu come tutti noi, copiavi su audiocassetta CD, LP e altre audiocasette ?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            e studi che dicono il contrario ancora, ma
            lasciando prdere questo è palesemente ovvio che
            se io ho la possibilità di avere il prodotto
            gratis o pagandolo, la maggioranza sceglie il
            gratis.Certo, perchè se vuoi far pagare devi offrire qualcosa di meglio. Ma tu offri qualcosa di peggio, invece.
          • age scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            volevo fare una semplificazione, evidentemente
            non riuscita, per i diritti una copia equivale ad
            un mancato
            acquisto.sempre la solita litania.
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            ancora non è stata risolta, quando sarà risolta smetteremo di dirlo.
          • age scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            ancora non è stata risolta, quando sarà risolta
            smetteremo di
            dirlo.e stata risolta solo che il risultato non e di vostro gradimento.
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            io non vedo risoluzioni.
          • age scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            io non vedo risoluzioni.come volevasi dimostrare
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            volevo fare una semplificazione, evidentemente
            non riuscitaPuoi dirlo forte. Hai solo rimediato una figuraccia.
            , per i diritti una copia equivale ad
            un mancato
            acquisto.No. Perchè tu vendi una merce che nessuno vuole. E nessuno duplica.Infatti, tu non vendi il film, vendi una licenza d'uso. E tale licenza è così limitante, che io non la voglio, nemmeno regalata. Perciò, mi vedo il film senza licenza.Non ti va bene? Allora, comincia ad offrire una merce migliore: ad esempio, film su chiavetta, senza nessun drm, e senza limiti di tempo, in modo che l'utente possa farsi, se vuole, una copia per uso personale, e tenersela. Sarebbe certo più comodo che attendere magari ore per un download.Non sei in grado di offrire un servizio del genere? Allora, non hai nulla da offrire, spiacente.
          • 01234 scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            ma non è neppure così...sarebbe così se io impedissi ad altri di comprare (rubando, appunto)...e poi resta da dimostrare, ma tanto gli argoment làtitano :-D, che chi scarica avrebbe comunque comperato se non ci fosse stato il p2p. E' molto più vero, anzi, che la maggioranza non comprerebbe nulla o quasi se non ci fosse il p2p.Ergo, l'influenza è mooooolto minore di quella che dite voi.Tanto che major e autori ingrassano...
          • Un lettore scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            volevo fare una semplificazione, evidentemente
            non riuscita, per i diritti una copia equivale ad
            un mancato
            acquisto.Non è vero, lo provano mille studi.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            copia = mancato acquisto... ma senti senti...Anche se oggi decido di non andare in negozio ad acquistare ma di fare altro è un mancato acquisto?Se me lo presta un amico?Se il film lo vedo in TV?Se decido che alla fin fine quel film là non mi piace e non lo guardo è un mancato acquisto?Se mi raccontano la trama è un mancato acquisto?Se entro in videoteca, guardo la custodia e decido di non comprare è un mancato acquisto?Il concetto di mancato acquisto è una cavolata megagalattica inventata dagli amanti del CR... non esiste il "mancato" acquisto... esiste l'acquisto e basta.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia
            copia = mancato acquisto... ma senti senti...Per i videonoleggiatori, qualunque cosa è "mancato noleggio" ! Se leggi il loro forum scoprirai che alcuni di loro odiano le belle giornate estive, perchè la gente se ne va all'aria aperta a divertirsi invece di starsene rintanata in casa davanti alla loro "merce" !
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            Lo so, lo so.... sempre detto io che a chiudere i manicomi ci siamo messi in mano ai pazzi!
          • krane scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia
            copia = mancato acquisto... ma senti senti...
            Anche se oggi decido di non andare in negozio ad
            acquistare ma di fare altro è un mancato
            acquisto?Basta, questi videotecari hanno rotto !!!Ho deciso, oggi li mando in rovina !Mi concentro e penso di non andare in negozio: non compro per qualche migliaio di euro ecco !!! Cicca cicca cicca tie' !
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            Io faccio di peggio guarda... mi segno tutte le videoteche della regione dalla guida del telefono, facciamo una media di 1000 titoli a negozio e penso tutto al giorno a non comprare/noleggiare ogni singolo titolo per ogni singolo negozio.... roba da crisi del '29! Anzi, poi gli telefono pure e li avverto del "mancato acquisto" cosi' gli viene un colpo.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            per i diritti una copia equivale ad
            un mancato
            acquistoFalso !Nel mio caso, una copia equivale ad un acquisto, se l'opera merita. Se non merita, copia o non copia, non avrei comunque comprato.Per tutti gli altri casi ... in Italia esiste l'alto principio giuridico della presunzione di innocenza: chi sostiene di aver ricevuto un danno deve dimostrarlo, in modo puntuale e compiuto.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            che dubbio ti devo dissipare .... non puoi
            clonare una bistecca
            ...Ma puoi clonare un film.
            purtroppo la cosa viene trattata sul forum dal
            punto di vista materialeSei TU che tratti la cosa da un punto di vista materiale:Il paragone con la bistecca è TUO:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3175831&m=3176852#p3176852Ti è stato fatto notare che era un paragone insensato, e tu hai protestato dicendo che erano due cose diverse: ma allora, perchè hai fatto il paragone?
          • 01234 scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            2+2=4non crederciamico, prendi un respiro PROFONDO e ritenta :-)
        • Enry scrive:
          Re: Azioni illegali contro la pirateria
          - Scritto da: Giambo
          - Scritto da: spacevideo

          la pirateria è DERUBARE chi lavora

          onestamente è l'equivalente di sottrerre una

          bistecca al macellaio, del pane al fornaio .....

          i mattoni al muratore

          .....

          Non ci posso credere che ancora ti presenti con
          questi ragionamenti :-o
          ...

          Se sottraggo la bistecca al macellaio, questo
          avra' una bistecca in meno sul
          bancone.
          Se magicamente duplico la bistecca (O dei pani, o
          dei pesci, ...), il macellaio avra' ancora
          l'originale sul
          bancone.Si ma c'è sempre uno che mangia la bistecca a sbafo. Guarda un po'... senza contare che nessuno ti ha autorizzato a copiare/diffondere alcunchè che non sia tuo, e parliamo di opere dell'ingegno, non di bistecche. Quindi perchè dovresti sentirti autorizzato a farlo?Quando vado dal barbiere e gli dico come voglio i capelli non è che lui fa come gli pare. Li taglia secondo le mie indicazioni. E non è che quando mi presenta il conto gli dico che non pago perchè tanto potevo tagliarmeli anche da solo.
          • Giambo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: Enry

            Se magicamente duplico la bistecca (O dei pani,
            o

            dei pesci, ...), il macellaio avra' ancora

            l'originale sul

            bancone.

            Si ma c'è sempre uno che mangia la bistecca a
            sbafo.Vero, ma probabilmente quella stessa persona avrebbe saltato il pasto.Quel che voglio dire e' che la teoretica mancanza di introito non e' dimostrabile.Chi pirata un gioco o un film o una musica, nella maggioranza dei casi non l'avrebbe mai acquistata.Identificare ogni atto di pirateria con una mancanza di guadagno e' una fallacia che fa comodo a chi da decenni, per proprio tornaconto, pronostica il tracollo dell'industria audiovisiva.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria


            Si ma c'è sempre uno che mangia la bistecca a

            sbafo.

            Vero, ma probabilmente quella stessa persona
            avrebbe saltato il
            pasto.Oppure, avrebbe preso Enry e l'avrebbe mangiato.
          • Giambo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: uno qualsiasi


            Si ma c'è sempre uno che mangia la bistecca a


            sbafo.



            Vero, ma probabilmente quella stessa persona

            avrebbe saltato il

            pasto.

            Oppure, avrebbe preso Enry e l'avrebbe mangiato.Con un bel piatto di fave e un buon Chianti :o ?[img]http://www.madgrin.com/wp-content/uploads/2008/03/hannibal-lecter-thumb.jpg[/img]
          • Enry scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: Giambo
            - Scritto da: Enry



            Se magicamente duplico la bistecca (O dei
            pani,

            o


            dei pesci, ...), il macellaio avra' ancora


            l'originale sul


            bancone.



            Si ma c'è sempre uno che mangia la bistecca a

            sbafo.

            Vero, ma probabilmente quella stessa persona
            avrebbe saltato il
            pasto.Appunto. Saltalo allora.

            Quel che voglio dire e' che la teoretica mancanza
            di introito non e'
            dimostrabile.te l'ho dimostrato. Hai la bistecca e non hai pagato per averla.
            Chi pirata un gioco o un film o una musica, nella
            maggioranza dei casi non l'avrebbe mai
            acquistata.E che lo pirata/copia/distribuisce a fare? Ma soprattutto chi l'ha autorizzato a farlo se parliamo di cose non sue.
            Identificare ogni atto di pirateria con una
            mancanza di guadagno e' una fallacia che fa
            comodo a chi da decenni, per proprio tornaconto,
            pronostica il tracollo dell'industria
            audiovisiva.la pirateria è sempre una mancanza di guadagno, così come è guadagno per i pirati. ;-)
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria


            Vero, ma probabilmente quella stessa persona

            avrebbe saltato il

            pasto.

            Appunto. Saltalo allora.Se ragioni così, è giustissimo che tu (autore) non venga pagato.Quando starai per morire di fame, perchè tutti hanno piratato le tue opere e non ti hanno pagato, ti diremo "salta il pasto".
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria

            Si ma c'è sempre uno che mangia la bistecca a
            sbafo.Vero: e così, non ci sarebbe più la fame nel mondo.Ma tu vuoi impedirlo: probabilmente, se esistesse il replicatore di cibo, tu andresti a dire a chi sta morendo di fame "No, non ti dò il permesso di duplicare il cibo, se non mi paghi devi digiunare". A quel punto, però, non stupirti se chi ha fame decide che è giusto, invece di replicare la bistecca, prendere te e arrostirti, per mangiarti allo spiedo.
          • Enry scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Si ma c'è sempre uno che mangia la bistecca a

            sbafo.

            Vero: e così, non ci sarebbe più la fame nel
            mondo.

            Ma tu vuoi impedirlo: probabilmente, se esistesse
            il replicatore di cibo, tu andresti a dire a chi
            sta morendo di fame "No, non ti dò il permesso di
            duplicare il cibo, se non mi paghi devi
            digiunare". A quel punto, però, non stupirti se
            chi ha fame decide che è giusto, invece di
            replicare la bistecca, prendere te e arrostirti,
            per mangiarti allo
            spiedo.tu sei tutto scemo... o hai 12 anni... scegli tu.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria

            tu sei tutto scemo... o hai 12 anni... scegli tu.Non sei in grado nemmeno di capire un ragionamento che avevi iniziato tu?
          • Un lettore scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: Enry
            - Scritto da: uno qualsiasi


            Si ma c'è sempre uno che mangia la bistecca a


            sbafo.



            Vero: e così, non ci sarebbe più la fame nel

            mondo.



            Ma tu vuoi impedirlo: probabilmente, se
            esistesse

            il replicatore di cibo, tu andresti a dire a chi

            sta morendo di fame "No, non ti dò il permesso
            di

            duplicare il cibo, se non mi paghi devi

            digiunare". A quel punto, però, non stupirti se

            chi ha fame decide che è giusto, invece di

            replicare la bistecca, prendere te e arrostirti,

            per mangiarti allo

            spiedo.

            tu sei tutto scemo... o hai 12 anni... scegli tu.Tu puoi offendere ma se TUTTI ti dicono una cosa o la accetti o insistere significa fare la figura dello sciocco.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: Enry
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: spacevideo


            la pirateria è DERUBARE chi lavora


            onestamente è l'equivalente di sottrerre una


            bistecca al macellaio, del pane al fornaio
            .....


            i mattoni al muratore


            .....



            Non ci posso credere che ancora ti presenti con

            questi ragionamenti :-o

            ...



            Se sottraggo la bistecca al macellaio, questo

            avra' una bistecca in meno sul

            bancone.

            Se magicamente duplico la bistecca (O dei pani,
            o

            dei pesci, ...), il macellaio avra' ancora

            l'originale sul

            bancone.

            Si ma c'è sempre uno che mangia la bistecca a
            sbafo. Sbagliato! Se l'è clonata, il lavoro è il suo e ne gode i frutti.Guarda un po'... senza contare che nessuno
            ti ha autorizzato a copiare/diffondere alcunchè
            che non sia tuo, e parliamo di opere
            dell'ingegno, non di bistecche. Quindi perchè
            dovresti sentirti autorizzato a
            farlo?Perché l'ingegno non ha proprietà, al massimo paternità, quindi non è tuo... se vuoi che rimanga esclusivamente tuo non apri bocca.
            Quando vado dal barbiere e gli dico come voglio i
            capelli non è che lui fa come gli pare. Li taglia
            secondo le mie indicazioni. E non è che quando mi
            presenta il conto gli dico che non pago perchè
            tanto potevo tagliarmeli anche da
            solo.Ennesimo esempio fuori luogo. Anche perché nulla di quanto offerto sul mercato oggi risponde alle indicazioni dell'utente, quindi... ritenta, sarai più fortunato.
          • Enry scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia
            - Scritto da: Enry

            - Scritto da: Giambo


            - Scritto da: spacevideo



            la pirateria è DERUBARE chi lavora



            onestamente è l'equivalente di sottrerre una



            bistecca al macellaio, del pane al fornaio

            .....



            i mattoni al muratore



            .....





            Non ci posso credere che ancora ti presenti
            con


            questi ragionamenti :-o


            ...





            Se sottraggo la bistecca al macellaio, questo


            avra' una bistecca in meno sul


            bancone.


            Se magicamente duplico la bistecca (O dei
            pani,

            o


            dei pesci, ...), il macellaio avra' ancora


            l'originale sul


            bancone.



            Si ma c'è sempre uno che mangia la bistecca a

            sbafo.


            Sbagliato! Se l'è clonata, il lavoro è il suo e
            ne gode i
            frutti.ma cos'è zelig?

            Guarda un po'... senza contare che nessuno

            ti ha autorizzato a copiare/diffondere alcunchè

            che non sia tuo, e parliamo di opere

            dell'ingegno, non di bistecche. Quindi perchè

            dovresti sentirti autorizzato a

            farlo?

            Perché l'ingegno non ha proprietà, al massimo
            paternità, quindi non è tuo... se vuoi che
            rimanga esclusivamente tuo non apri
            bocca.E lo dice che ha appena fatto una battuta da Zelig ... ma sai di cosa stai parlando almeno?


            Quando vado dal barbiere e gli dico come voglio
            i

            capelli non è che lui fa come gli pare. Li
            taglia

            secondo le mie indicazioni. E non è che quando
            mi

            presenta il conto gli dico che non pago perchè

            tanto potevo tagliarmeli anche da

            solo.

            Ennesimo esempio fuori luogo. Anche perché nulla
            di quanto offerto sul mercato oggi risponde alle
            indicazioni dell'utente, quindi... ritenta, sarai
            più
            fortunato.Io sono già fortunato, è te che vedo sei messo male. Ma io fortunato rimango.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria

            ma cos'è zelig? Se è zelig, tu stai partecipando (visto che anche tu hai citato l'esempio della bistecca)
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: Enry
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia

            - Scritto da: Enry


            - Scritto da: Giambo



            - Scritto da: spacevideo




            la pirateria è DERUBARE chi lavora




            onestamente è l'equivalente di sottrerre
            una




            bistecca al macellaio, del pane al fornaio


            .....




            i mattoni al muratore




            .....







            Non ci posso credere che ancora ti presenti

            con



            questi ragionamenti :-o



            ...







            Se sottraggo la bistecca al macellaio,
            questo



            avra' una bistecca in meno sul



            bancone.



            Se magicamente duplico la bistecca (O dei

            pani,


            o



            dei pesci, ...), il macellaio avra' ancora



            l'originale sul



            bancone.





            Si ma c'è sempre uno che mangia la bistecca a


            sbafo.





            Sbagliato! Se l'è clonata, il lavoro è il suo e

            ne gode i

            frutti.

            ma cos'è zelig? No è il mondo reale... sai, quello dove la gente il cervello lo usa e non crede più alle favole...




            Guarda un po'... senza contare che nessuno


            ti ha autorizzato a copiare/diffondere
            alcunchè


            che non sia tuo, e parliamo di opere


            dell'ingegno, non di bistecche. Quindi perchè


            dovresti sentirti autorizzato a


            farlo?



            Perché l'ingegno non ha proprietà, al massimo

            paternità, quindi non è tuo... se vuoi che

            rimanga esclusivamente tuo non apri

            bocca.

            E lo dice che ha appena fatto una battuta da
            Zelig ... ma sai di cosa stai parlando almeno?

            Non è una battuta è una realtà ma già lo so che con la realtà tu non hai un buon rapporto quindi non mi stupisco. Io lo so benissimo e se tu avessi studiato un minimo di storia lo sapresti pure tu, ma non serve nemmeno aver studiato, basta usare un po' di analisi e di logica.




            Quando vado dal barbiere e gli dico come
            voglio

            i


            capelli non è che lui fa come gli pare. Li

            taglia


            secondo le mie indicazioni. E non è che quando

            mi


            presenta il conto gli dico che non pago perchè


            tanto potevo tagliarmeli anche da


            solo.



            Ennesimo esempio fuori luogo. Anche perché nulla

            di quanto offerto sul mercato oggi risponde alle

            indicazioni dell'utente, quindi... ritenta,
            sarai

            più

            fortunato.

            Io sono già fortunato, è te che vedo sei messo
            male. Ma io fortunato
            rimango.Infatti, quelli sfortunati siamo noi che ti leggiamo.
      • Guybrush scrive:
        Re: Azioni illegali contro la pirateria
        - Scritto da: spacevideo
        un conto è un cambiamento, allora capiamoci!! io
        non voglio il dvd preferisco usare lo streaming,Io no, preferisco il supporto fisico.
        ecco vado in internet e trovo il servizio PAGO!!Vado in negozio e NON trovo quello che cerco.Mi girano i cabbasisi.
        e lo uso, PAGO perchè per far si che io veda quel
        prodotto, qualcuno ha LAVORATO!! (non so se
        capite cos'è) e quindi ha diritto a percepire un
        compenso, la pirateria è DERUBARE chi lavora
        onestamente è l'equivalente di sottrerre una
        bistecca al macellaio, del pane al fornaio .....
        i mattoni al muratoreEsce un film.vado al cinema, pago, vedo il film, esco contento.Esce un filmvado al cinema, pago, il film comincia dopo 20 minuti di pubblicità, mi becco del ladro (spot antipirateria), vedo il film, esco un po' arrabbiato.Esce il dvd del film, lo compro(pago), arrivo a casa e... mi ri-becco del ladro (solito spot antipirateria) poi il lettore si blocca (sistemi anti-copia del cavolo).Sono molto arrabbiato.
        poi se ci arrivate da soli bene, altrimenti è
        giusto e doveroso che si intervenga in altro
        modo.E allora non ti pago e passo il W.E. in cima ai monti, dormo dentro un sacco a pelo, cucino sul fuoco e mangio carne fresca.Nota bene: ho abbandonato anche solo l'idea di mettere piede in un cinema o in una videoteca.In tutto questo che ruolo ha la pirateria?A proposito: sto ancora aspettando il cofanetto della II stagione di Doctor Who, uscito all'estero nel 2005 e mai portato in italia, almeno fino al 1/03/2011, ultima volta che ho messo piede in quel di mediaworld.E' cambiato qualcosa?GT
        • spacevideo scrive:
          Re: Azioni illegali contro la pirateria
          il W.E. lo passi dove vuoi, anzi ora che si sta bene fuori è da sfruttare la stagioneper Doctor Who Stagione 2 è uscito, almeno noi lo abbiamo.
          • Un lettore scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            il W.E. lo passi dove vuoi, anzi ora che si sta
            bene fuori è da sfruttare la
            stagione

            per Doctor Who Stagione 2 è uscito, almeno noi lo
            abbiamo.Lo trasmette gratis rai4 in dvb-t, ti causano mancati guadagni?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            Io aspetto la sesta stagione :D
          • Guybrush scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: Sgabbio
            Io aspetto la sesta stagione :DLa vedi sulla BBC in inglese con sottotitoli in inglese.Solo per i cittadini del regno unito... proxy a parte.GT
          • Guybrush scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            il W.E. lo passi dove vuoi, anzi ora che si sta
            bene fuori è da sfruttare la
            stagioneHo cominciato senza che ci fossi tu a dirmelo.
            per Doctor Who Stagione 2 è uscito, almeno noi lo
            abbiamo.Lo so, ho dato un'occhiata anche io al sito della warner: in quanto appassionato della serie ho il diritto a tenermi informato.Quindi sei anni dopo che la serie è stata trasmessa dalla BBC posso finalmente metterci le zampine sopra... e secondo te stavo ad aspettare tutto questo tempo?Nel 2006 una collega è andata a Londra per lavoro e ci siamo comprati a mezzi la stagione in questione E le stagioni perdute con il mio dottore preferito: Tom Baker.Due cofanetti per circa 60 eur.Quando ci è tornata l'anno scorso ci siamo presi (sempre a mezzi) le stagioni 3 e 4. In inglese con sottotitoli in inglese.A Novembre pv dovrebbe tornare di nuovo in UK e vediamo se è disponibile la stagione 5 (ma forse anche la 6).Se ti sbrighi e il prezzo è ragionevole forse mi convinci a tornare a comprare in negozio. Però hai da essere veloce. I tuoi colleghi d'oltremanica non perdono tempo... o vuoi denunciarli per concorrenza sleale?Certo il tempo per vedere i dischi è pochino: la mattina tra le 5 e le 6, quando la mia compagna dorme (i temi trattati sono un po' spaventosi per lei), quando è sveglia ho veramente pochissimo tempo per fare altro.GT
        • Enry scrive:
          Re: Azioni illegali contro la pirateria
          - Scritto da: Guybrush
          - Scritto da: spacevideo

          un conto è un cambiamento, allora capiamoci!! io

          non voglio il dvd preferisco usare lo streaming,

          Io no, preferisco il supporto fisico.


          ecco vado in internet e trovo il servizio PAGO!!
          Vado in negozio e NON trovo quello che cerco.
          Mi girano i cabbasisi.E allora? mica si puo' avere tutto. La mamma non ti ha insegnato ad accontentarti di quello che hai?


          e lo uso, PAGO perchè per far si che io veda
          quel

          prodotto, qualcuno ha LAVORATO!! (non so se

          capite cos'è) e quindi ha diritto a percepire un

          compenso, la pirateria è DERUBARE chi lavora

          onestamente è l'equivalente di sottrerre una

          bistecca al macellaio, del pane al fornaio .....

          i mattoni al muratore

          Esce un film.
          vado al cinema, pago, vedo il film, esco contento.
          Esce un film
          vado al cinema, pago, il film comincia dopo 20
          minuti di pubblicità, mi becco del ladro (spot
          antipirateria), vedo il film, esco un po'
          arrabbiato.io non mi becco del ladro, domandati come mai tu si, casomai.

          Esce il dvd del film, lo compro(pago), arrivo a
          casa e... mi ri-becco del ladro (solito spot
          antipirateria) poi il lettore si blocca (sistemi
          anti-copia del
          cavolo).
          Sono molto arrabbiato.Ridomandatelo, perchè anche a casa io non mi becco del ladro.Cambia poi lettore.


          poi se ci arrivate da soli bene, altrimenti è

          giusto e doveroso che si intervenga in altro

          modo.
          E allora non ti pago e passo il W.E. in cima ai
          monti, dormo dentro un sacco a pelo, cucino sul
          fuoco e mangio carne
          fresca.
          Nota bene: ho abbandonato anche solo l'idea di
          mettere piede in un cinema o in una
          videoteca.
          In tutto questo che ruolo ha la pirateria?
          A proposito: sto ancora aspettando il cofanetto
          della II stagione di Doctor Who, uscito
          all'estero nel 2005 e mai portato in italia,
          almeno fino al 1/03/2011, ultima volta che ho
          messo piede in quel di
          mediaworld.
          E' cambiato qualcosa?No, o forse si, ma la domanda è... a chi vuoi che freghi cosa stai aspettando? Soprattutto se non riesci a restare in tema.

          GT
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria

            io non mi becco del ladroNo, tu di becchi dello stupido.
          • sez scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: uno qualsiasi

            io non mi becco del ladro

            No, tu di becchi dello stupido.Dai stupido non lo è ...ma non e nemeno seziente
          • anony scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: Enry
            Cambia poi lettore.certo. e passare poi ad un (nuovo e più costoso) lettore che supporti meglio i DRM e ciofeche varie? manco per sogno.la compatibilità e comodità, prima di tutto.non siete in grado di garantire questo? e allora, ciccia. (ie: niente soldi)
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Azioni illegali contro la pirateria
        - Scritto da: spacevideo
        un conto è un cambiamento, allora capiamoci!! io
        non voglio il dvd preferisco usare lo streaming,
        ecco vado in internet e trovo il servizio PAGO!!
        e lo uso, PAGO perchè per far si che io veda quel
        prodotto, qualcuno ha LAVORATO!!NO! Se IO mi faccio una copia, tu NON HAI LAVORATO.Se non lo capisci, sei messo male.
        • Enry scrive:
          Re: Azioni illegali contro la pirateria
          - Scritto da: uno qualsiasi
          - Scritto da: spacevideo

          un conto è un cambiamento, allora capiamoci!! io

          non voglio il dvd preferisco usare lo streaming,

          ecco vado in internet e trovo il servizio PAGO!!

          e lo uso, PAGO perchè per far si che io veda
          quel

          prodotto, qualcuno ha LAVORATO!!

          NO! Se IO mi faccio una copia, tu NON HAI
          LAVORATO.

          Se non lo capisci, sei messo male.Ma tu non hai nessun diritto di farti la copia di un lavoro altrui. E se non lo capisci quello messo male sei solo tu, non dare via del tuo. Tranne nei casi consentiti.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria

            Ma tu non hai nessun diritto di farti la copia di
            un lavoro altrui.Altrui di chi? Di chi l'ha comprato?
      • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
        Re: Azioni illegali contro la pirateria

        La pirateria è DERUBARE chi lavora
        onestamente è l'equivalente di sottrerre una
        bistecca al macellaio, del pane al fornaio
        i mattoni al muratore NO, COPIARE NON SIGNIFICA RUBARE http://www.penale.it/page.asp?IDPag=24 Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, 13 novembre 2003 (dep. 29 gennaio 2004), n. 3449 (2110/2003) ...non configurabilità del reato di furto dei files mediante duplicazione (o copiatura)...http://www.penale.it/page.asp?IDPag=903 Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, 26 ottobre 2010 (dep. 21 dicembre 2010), n. 44840 ...è da escludere la configurabilità del reato di furto nel caso di semplice copiatura...P-)
      • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
        Re: Azioni illegali contro la pirateria

        la pirateria è DERUBARE chi lavora
        onestamente è l'equivalente di sottrerre una
        bistecca al macellaio, del pane al fornaio
        i mattoni al muratore[yt]IeTybKL1pM4[/yt]P-)
      • Un lettore scrive:
        Re: Azioni illegali contro la pirateria

        ecco vado in internet e trovo il servizio PAGO!!
        e lo uso, PAGO perchè per far si che io veda quel
        prodotto, qualcuno ha LAVORATO!! (non so seTu paghi per usare Google?No, eppure funziona il loro modello di business.
        capite cos'è) e quindi ha diritto a percepire un
        compenso, la pirateria è DERUBARE chi lavora
        onestamente è l'equivalente di sottrerre unaSciocchezza. Non ci credi nemmeno tu.
        • Enry scrive:
          Re: Azioni illegali contro la pirateria
          - Scritto da: Un lettore

          ecco vado in internet e trovo il servizio PAGO!!

          e lo uso, PAGO perchè per far si che io veda
          quel

          prodotto, qualcuno ha LAVORATO!! (non so se

          Tu paghi per usare Google?
          No, eppure funziona il loro modello di business.Guarda che il modello di businness è sempre quello, c'è sempre qualcuno che paga, il fatto che tu non te ne accorga è solo tua ignoranza, mica degli altri. Prova a rubare a Google e poi vedrai se dopo un po' non ti fa pagare quello che ora ti passa "apparentemente" a gratis.


          capite cos'è) e quindi ha diritto a percepire un

          compenso, la pirateria è DERUBARE chi lavora

          onestamente è l'equivalente di sottrerre una

          Sciocchezza. Non ci credi nemmeno tu.Sei tu che non ci credi. Perchè non ragioni. Ma resta un tuo problema. Amen.
    • spacevideo scrive:
      Re: Azioni illegali contro la pirateria
      mi dimenticavo, quelle cifre sono tristemente vere e lo rileviamo quotidianamente.
      • krane scrive:
        Re: Azioni illegali contro la pirateria
        - Scritto da: spacevideo
        mi dimenticavo, quelle cifre sono tristemente
        vere e lo rileviamo quotidianamente.Visto che l'amico sopra parla di cifre contrastanti tra gli interessanti e gli studi del congresso usa, cosa intendi con "quelle cifre sono tristemente vere" ?
        • spacevideo scrive:
          Re: Azioni illegali contro la pirateria
          intendo dire che le perdite sono alte, altissime sia in termini di fatturati che in termini di occupazione, sulla nostra azienda per il comparto noleggio si parla del 50%/60% sottratto dalla pirateria.
          • krane scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            intendo dire che le perdite sono alte, altissime
            sia in termini di fatturati che in termini di
            occupazione, sulla nostra azienda per il comparto
            noleggio si parla del 50%/60% sottratto dalla
            pirateria.Visto che l'amico sopra parla di cifre contrastanti tra gli interessanti e gli studi del congresso usa, cosa intendi con "quelle cifre sono tristemente vere" ?Se sono cosi' evidentemente vere ti sara' facile dimostrarlo attraverso studi super partes del settore.
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            gli studi super partes li lascio ai legali, io vedo quello che succede quì nella mia attività e parlo con i colleghi per avere anche i loro pareri, per un imprenditore, gli studi sono importanti per le tendenze non nei numeri in se.750K 900K 500K è poco importante, la tendenza è quello che conta ....
          • krane scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            gli studi super partes li lascio ai legali, io
            vedo quello che succede quì nella mia attività e
            parlo con i colleghi per avere anche i loro
            pareri, per un imprenditore, gli studi sono
            importanti per le tendenze non nei numeri in
            se.
            750K 900K 500K è poco importante, la tendenza è
            quello che conta ....La tendenda e' che voi state chiudendo a causa dei servizi legali, ergo non capisco che hai sempre da lamentarti contro la pirateria.
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            questa è una tua affermazione, i servizi legali non mi fanno chiudere.
          • krane scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            questa è una tua affermazione, i servizi legali
            non mi fanno chiudere.questa e' una tua affermazione.
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            certo che è mia, ma nella mia attività i soldi ce li metto e prendo io.
          • krane scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            certo che è mia, ma nella mia attività i soldi ce
            li metto e prendo io.Certo, l'unico neurodelirio e' accusare la pirateria del passaggio della tecnologia.
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            sono 2 cose distinte, la pirateria non è passaggio di tecnologia è un modo fraudolento per ottenere un prodotto che altrimenti anche con le nuove tecnologie pagheresti.
          • krane scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            sono 2 cose distinte, la pirateria non è
            passaggio di tecnologia è un modo fraudolento
            per ottenere un prodotto che altrimenti anche
            con le nuove tecnologie pagheresti.Parli della pirateria in termini che non fanno altro che dimostrare che per te e' mania di persecuzione, lo steaming legali prodotto dalle grandi ditte e' imbattibile per qualsiasi pesce piccolo.
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            bene, lo streaming fatto dai grandi è imbattibile, allora resteranno soltanto loro, ma le cose non sono proprio così, anche i piccoli unendosi possono diventare grandi, il nostro modello lo dimostra, ad oggi la parte VOD è in crescita come numero di clienti e fra qualche mese avremo dei riscontri attendibili anche in termini di fatturato.La pirateria è il nemico comune di grandi e piccoli, anzi in questo caso l'ingresso dei grandi ha dato una fortissima spinta e ha dato la possibilità a noi piccoli di seguire la scia.Cero i grandi numeri li faranno loro, ma il nostro spazio sarà più che interessante.
          • krane scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            bene, lo streaming fatto dai grandi è
            imbattibile, allora resteranno soltanto loro, ma
            le cose non sono proprio così, anche i piccoli
            unendosi possono diventare grandi, il nostro
            modello lo dimostra, ad oggi la parte VOD è in
            crescita come numero di clienti e fra qualche
            mese avremo dei riscontri attendibili anche in
            termini di fatturato.Emmm.... Ed i piccoli dove li prendono i film ? Se li girano ? O pensano di poterli offrire a prezzi minori di quelli che li producono attualmente ?Questo passaggio non l'ho mai capito, comunque saranno problemi vostri, io son solo contento che vi costringiate a vicenda ad abbassare i prezzi :D
            La pirateria è il nemico comune di grandi e
            piccoli, anzi in questo caso l'ingresso dei
            grandi ha dato una fortissima spinta e ha dato la
            possibilità a noi piccoli di seguire la scia.
            Cero i grandi numeri li faranno loro, ma il
            nostro spazio sarà più che interessante.In cosa ?
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            non è solo quistione di prezzo, anche se non si discosta molto, ma questo lo vedono gli utenti, noi facciamo il possibile, dico solo questo dettaglio senza approfondire, per una casa che distribuiamo abbiamo lo stesso fornitore, quindi il produttore si appoggia allo stesso fornitore nostro per il servizio di streaming (di quella casa) ed usciamo allo stesso prezzo, forse noi qualcosina meno ma si tratta di centesimi e comunque ci allinieremo.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            ma se vi lamentate di sky, on demend e affini...!
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            sky mi è indifferente anche se pur sempre un concorrente, per l'online siamo dei player e anche lì abbiamo concorrenza ma fin tanto è legale è accettata.
          • Un lettore scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            sky mi è indifferente anche se pur sempre un
            concorrente, per l'online siamo dei player e
            anche lì abbiamo concorrenza ma fin tanto è
            legale è
            accettata.Certo infatti vi lamentate quando danno i film a Sky o Panorama prima o in contemporanea che a voi.
          • tendenza scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            gli studi super partes li lascio ai legali, io
            vedo quello che succede quì nella mia attività e
            parlo con i colleghi per avere anche i loro
            pareri, per un imprenditore, gli studi sono
            importanti per le tendenze non nei numeri in
            se.

            750K 900K 500K è poco importante, la tendenza è
            quello che conta
            .... e la tendeza dice che non servite più
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            questo è un tuo parere, perchè di clienti ne abbiamo, il problema è che molti di quelli che non abbiamo, lo sarebbero senza la pirateria, e si parla non di nocioline ma di un 50/60% di fatturato in meno.
          • tendenza scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            questo è un tuo parere, perchè di clienti ne
            abbiamo, il problema è che molti di quelli che
            non abbiamo, lo sarebbero senza la pirateria, e
            si parla non di nocioline ma di un 50/60% di
            fatturato in
            meno.Chi lo dice?
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            lo dico io visto che si tratta della mia azienda, su che basi? tastando il polso come si dice ...
          • tendenza scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            Quindi e solo una tua impressione e non hai prove concrete per dimostrarlo.,
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            vedi le prove servono in tribunale, ma quando gestisci un'azienda devi capire lì dove sono i potenziali clienti, il perchè alcuni clienti si sono allontanati il perchè altri arrivano, cosa preferiscono, dove puoi effettuare tagli dove invece investire .....tutte queste cose non si trovano in nessun libo e nessuno studio, ma è ogni singolo imprenditore, coadiuvato da soggetti anche esterni che fa un analisi e trae delle conclusioni.Se io determino certi fattori nella mia azienda, visto che rischio in prima persona, o sono un suicida, o altrimenti ho delle basi per affermare certe cose.
          • krane scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            vedi le prove servono in tribunale, ma quando
            gestisci un'azienda devi capire lì dove sono i
            potenziali clienti, il perchè alcuni clienti si
            sono allontanati il perchè altri arrivano, cosa
            preferiscono, dove puoi effettuare tagli dove
            invece investire .....
            tutte queste cose non si trovano in nessun libo e
            nessuno studio, ma è ogni singolo imprenditore,
            coadiuvato da soggetti anche esterni che fa un
            analisi e trae delle conclusioni.Che valgono per il proprio quartiere; se invece si va a discutere in un forum a visibilita' mondiale e' meglio portare argomenti un po' piu' solidi.
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            il discorso è generico, ognuno parametrizzerà pre la sua realtà, non ho fornito i miei dati specifici, ma il modo o meglio le linee generaliste che uno segue, quindi direi ampie e valgono per qualsiasi attività.
          • krane scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            il discorso è generico, ognuno parametrizzerà pre
            la sua realtà, non ho fornito i miei dati
            specifici, ma il modo o meglio le linee
            generaliste che uno segue, quindi direi ampie e
            valgono per qualsiasi attività.Veramente dalla tua descrizione e' evidente la visione locale, anzi di quartiere.
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            la visione deve essere locale, io lavoro dove sono devo fare i conti con questa realtà, non ha caso pur mantenendo le linee dette, quando si fa l'analisi per il supporto si adottano determinati parametri, quando si analizza il VOD ne utilizziamo altri, ora ceh stiamo valutando la distribuzione su chiavetta altri ancora, ogni cosa ha il suo target, magari condiviso ma abbraccia fasce di popolazione diverse....
          • krane scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            la visione deve essere locale, io lavoro dove
            sono devo fare i conti con questa realtà, non ha
            caso pur mantenendo le linee dette, quando si fa
            l'analisi per il supporto si adottano determinati
            parametri, quando si analizza il VOD ne
            utilizziamo altri, ora ceh stiamo valutando la
            distribuzione su chiavetta altri ancora, ogni
            cosa ha il suo target, magari condiviso ma
            abbraccia fasce di popolazione
            diverse....Bhe, guarda, se la visione deve essere locale posso dimostrarti che gran parte dell'india di pirateria non c'e' traccia, ti consiglierei di aprire un negozio la'.
          • age scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            visto che si parla di estero qualcuno sa come se la pasano i videotechini in francia o provato a cercare un loro forum simile a quello nostrano ma non ve ne è tracia
          • anony scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            sarà una di quelle particolarità tutte italiote...
          • tendenza scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            vedi le prove servono in tribunale, ma quando
            gestisci un'azienda devi capire lì dove sono i
            potenziali clienti, il perchè alcuni clienti si
            sono allontanati il perchè altri arrivano, cosa
            preferiscono, dove puoi effettuare tagli dove
            invece investire
            .....le prove servono a dmostrale la validita di un argomento e non servono solo in tribunale.
            tutte queste cose non si trovano in nessun libo e
            nessuno studio, ma è ogni singolo imprenditore,
            coadiuvato da soggetti anche esterni che fa un
            analisi e trae delle
            conclusioni.sicuro di aver cercato bene?

            Se io determino certi fattori nella mia azienda,
            visto che rischio in prima persona, o sono un
            suicida, o altrimenti ho delle basi per affermare
            certe
            cose.peccato dal tuo discorso si deduce che le basi su cui ti si appogi siano solamente le tue supposizioni .
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            le provve a dimostrazione della validità si portano quando c'è un argomento da trattare, in sedi dove magari ci si conosce, qualche collega ha i numeri fatti sul campione selezionato, non riporto certo su un forum numeri e campioni.
          • tendenza scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            le provve a dimostrazione della validità si
            portano quando c'è un argomento da trattare, in
            sedi dove magari ci si conosce, qualche collega
            ha i numeri fatti sul campione selezionato, non
            riporto certo su un forum numeri e
            campioni.Quidi mi stai dicendo che le prove ci sono ma sono troppo debboli e che un idagine aprofondita le smentirebe completamente.
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            o solo detto ceh sono dati mie per la mia attività.
          • tendenza scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            o solo detto ceh sono dati mie per la mia
            attività.si ma generati da un algoritmo soggetivo e non oggetivo
          • Sgabbio scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            come al solito NON RISPONDI.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            gli studi super partes li lascio ai legali, io
            vedo quello che succede quì nella mia attività e
            parlo con i colleghi per avere anche i loro
            pareri, per un imprenditore, gli studi sono
            importanti per le tendenze non nei numeri in
            se.

            750K 900K 500K è poco importante, la tendenza è
            quello che conta
            ....Ah giusto poco importano i numeri... quindi se uno entra nel tuo negozio e il cartellino del prezzo è 20 e lui ti dà 5 va bene uguale, vero? La tendenza è quella che conta e la tendenza era quella di pagare, poi quanto sono dettagli...Fatti due conti e poi capirai che i numeri citati sopra sono talmente assurdi che nemmeno merita commentarli...
          • 01234 scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            le major NON recedono, le star sono sempre più ricchecerto, il business del noleggio è in crisi, ma forse è un tantinello superato, non credi?allora visto che si ama fare di tutto un gruppo, sono io che dico che se vi affossa lo streaming pagato o il p2p gratis a voi cosa importa? :-)
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            lo streaming pagato non solo non mi affossa ma incrementa, sul nostro sistema come dicevo prima abbiamo dai 2 ai 3 clienti nuovi al giorno e questo quando non c'èrano i film, lo streaming cresce a 2 cifre...il P2P invece mi affossa, perchè mi sottrae ILLEGALMENTE fatturato sia dal fisico che dall'on-line ....
          • tendenza scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            http://dailymotion.virgilio.it/video/xcc8kx_lo-sbadiglio-del-geco_animals
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            mica mi devi leggere e rispondere per forza, puoi anche ignorarmi, non mi offendo :)
          • 01234 scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            lo streaming pagato non solo non mi affossa ma
            incrementa, sul nostro sistema come dicevo prima
            abbiamo dai 2 ai 3 clienti nuovi al giorno e
            questo quando non c'èrano i film, lo streaming
            cresce a 2
            cifre...scusa, famjo a capisse :-) intendo lo streaming di ALTRI...

            il P2P invece mi affossa, perchè mi sottrae
            ILLEGALMENTE fatturato sia dal fisico che
            dall'on-line
            ....il p2p sottrae a te, che fai noleggio, solo se - contento - lo scaricatore decide di avere il supporto e lo compra. Se non fa nulla è perché non ha i soldi, e non li avrebbe avuti comunque. Quindi non sottrae nulla :-)poi ao', sempre col p2p...ma prendetevela con chi magari prende a nolo, copia e rivende, no??? :-)
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            il P2P non sottrae solo a me, perchè se io non fatturo non acquisto o acquisto di meno ..... con tutto quello ceh consegue, il P2P sottrae anche a tutto quello che di legale c'è sul web ...per lo streaming fatto da altri:ma questo è ovvio, io offro streaming e mi piacerebbe che tutti venissero da me, ma so che non è così è chiaro che meno soggetti ci sono meglio è per me, questo lo penso io su un altro player e lui di me .... ma essendo entrambi legali non possiamo che rispettarci.
          • 01234 scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            sullo streaming: volevo dire che la diminuizione degli introiti dipende anche dal legalesul p2p: te lo riripeto...una % delle persone che scarica non avrebbe comperato COMUNQUE. Quindi non sposta nulla. Esplora e fruisce solo perché è gratis. Se no ne fa a meno.E diciamolo, ultimamente tanta roba vale appena di più del gratis. Musica specialmente.Un'altra %, secondo me minoritaria, potrebbe comperare e decide di non farlo (ma vedrai che i soldi nel sistema li mette, magari comprando altro).La botta più grossa la dà chi fa vera pirateria, copiando e vendendo. Evasione fiscale a parte, tra l'altro.
          • spacevideo scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            invece chi acquista e rivende supporti non ha più incidenza, la pirateria seria è quella domestica, scarico non acquisto .... comunque chi ha ragione o chi torto lo vedremo abbastanza presto quando il fenomeno sarà ridimensionato, allora pottremmo vedere se le proiezioni sono corrette oppure no, a mio avviso del 50/60% di fatturato perso un 20/30% rientrerà dal solo supporto fisico mentre inizialmente un 10% dall'online, come percentuali sul fatturato, l'on-line vedrà una crescita intorno al 30%/40%.
          • 01234 scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            invece chi acquista e rivende supporti non ha più incidenza,mah....di nuovo sei capace di negare l'innegabile....dico, a parte l'evasione fiscale, se vendo un cd a 3-5 e tu lo noleggi a (2-3?) mi pare che io sono in lieve vantaggio no? e cmq OGNI copia che vendo io, il negoziante non la venderà, e tu non la noleggerai...se il fenomeno è marginale non saprei, ma visto che tu ti fidi dei tuoi occhi, io mi fido dei miei: ad ogni angolo si vendono cd e dvd contraffatti... la pirateria seria è quella domestica, scarico non acquisto .... ma se ho appena affermato il contrario??? :-D chi scarica lo fa O perché non ha i soldi, e allora non avrebbe comprato in ogni caso!O perché vuole vedere prima di comprare e poi semmai compra...tra l'altro non essendo a scopo di lucro direi che è un tantinello diversa...davvero, mi pare che tu sia a corto di argomenti...qualcun altro ci farà capire...
          • age scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            invece chi acquista e rivende supporti non ha più
            incidenza, la pirateria seria è quella domestica,
            scarico non acquisto .... comunque chi ha ragione
            o chi torto lo vedremo abbastanza presto quando
            il fenomeno sarà ridimensionato, allora pottremmo
            vedere se le proiezioni sono corrette oppure no,
            a mio avviso del 50/60% di fatturato perso un
            20/30% rientrerà dal solo supporto fisico mentre
            inizialmente un 10% dall'online, come percentuali
            sul fatturato, l'on-line vedrà una crescita
            intorno al
            30%/40%.piu semplicemete ti basta chiamare un colega francese e chiederi se il suo faturato e aumentato .
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Azioni illegali contro la pirateria
            - Scritto da: spacevideo
            il P2P non sottrae solo a me, perchè se io non
            fatturo non acquisto o acquisto di meno ..... con
            tutto quello ceh consegue, il P2P sottrae anche a
            tutto quello che di legale c'è sul web
            ...Sul web non vogliamo servizi a pagamento; se sono inaccessibili, è come se non ci fossero, e quindi ci importa ben poco se, con il nostro atteggiamento, li facciamo scomparire.
      • andrea il toscano scrive:
        Re: Azioni illegali contro la pirateria
        la risposta è sempre la stessa ABBASSATE I PREZZI!!! e lasciate che la gente una volta acquistato il prodotto ci faccia cosa vuole senza drm o affini ecco tutto!
    • ciccio quanta ciccia scrive:
      Re: Azioni illegali contro la pirateria
      250 miliardi di dollari all'anno e 750 mila posti persi dal 1986.... cavolo! C'è gente che si getta dalla finestra se il fatturato cala dell'1% e questi dicono che ci sono 25 anni di apocalisse e sono ancora là a bere champagne e viaggiare su jet privati... voglio perdere anche io 250 miliardi l'anno allora!!!
      • Enry scrive:
        Re: Azioni illegali contro la pirateria
        - Scritto da: ciccio quanta ciccia
        250 miliardi di dollari all'anno e 750 mila posti
        persi dal 1986.... cavolo! C'è gente che si getta
        dalla finestra se il fatturato cala dell'1% e
        questi dicono che ci sono 25 anni di apocalisse e
        sono ancora là a bere champagne e viaggiare su
        jet privati... voglio perdere anche io 250
        miliardi l'anno
        allora!!!Incomincia a produrre qualcosa. Poi si vedrà.
        • ciccio quanta ciccia scrive:
          Re: Azioni illegali contro la pirateria
          Primo, io produco da prima che tu respirassi caro mio. Secondo, ribatti con fatti e prova che quelle cifre sono concrete e plausibili... puoi farlo? No... quindi silenziati!
    • ThEnOra scrive:
      Re: Azioni illegali contro la pirateria
      Ottima denuncia molto circostanziata. Ti consiglio di depositarla direttamente in procura di Milano. Sai, lì i PM vanno contro addirittura al presidente del consiglio. Cosa saranno mai tre o quattro major in confronto a lui.Buon lavoro oppure buona continuazione.
      • anony scrive:
        Re: Azioni illegali contro la pirateria
        - Scritto da: ThEnOra
        Ottima denuncia molto circostanziata. Ti
        consiglio di depositarla direttamente in procura
        di Milano. Sai, lì i PM vanno contro addirittura
        al presidente del consiglio. Cosa saranno mai tre
        o quattro major in confronto a
        lui.beh, le 3 o 4 major di cui parli hanno respiro internazionale e hanno le loro principali sedi legali in altri stati, quindi la procura di Milano non può proprio fargli nulla.Massimo, massimo, possono giusto andare a prendersela con le loro rispettive divisioni italiane; se le suddette major ne hanno una.
  • Un lettore scrive:
    Che noia
    Questa gente fa perdere tempo e soldi. Tempo a chi naviga e deve cercare alternative e soldi a giudici e aziende che devono dar retta alle loro fisime. Sarebbero credibili se fossero alla canna del gas ma visto quanto guadagnano da film e canzonette devono solo starsene sereni e ringraziare di avere, facilmente, quanto miliardi di persone nemmeno immaginano.
    • obsoleti scrive:
      Re: Che noia
      - Scritto da: Un lettore
      Questa gente fa perdere tempo e soldi. Tempo a
      chi naviga e deve cercare alternative e soldi a
      giudici e aziende che devono dar retta alle loro
      fisime. Sarebbero credibili se fossero alla canna
      del gas ma visto quanto guadagnano da film e
      canzonette devono solo starsene sereni e
      ringraziare di avere, facilmente, quanto miliardi
      di persone nemmeno
      immaginano.Dal loro punto di vista perchè ringraziare un portafoglio su gambe
    • Enry scrive:
      Re: Che noia
      - Scritto da: Un lettore
      Questa gente fa perdere tempo e soldi. Tempo a
      chi naviga e deve cercare alternative e soldi a
      giudici e aziende che devono dar retta alle loro
      fisime.Tradotto, deve star dietro a degli XXXXXXXXX che dietro un pc vogliono avere tutto e gratis, bamboccioni. Gli stessi che mi sa che non sanno manco cosa vuol dire lavorare perchè altrimenti ci metterebbero un nanosecondo a dire meno scemenze. Sarebbero credibili se fossero alla canna
      del gas ma visto quanto guadagnano da film e
      canzonette devono solo starsene sereni e
      ringraziare di avere, facilmente, quanto miliardi
      di persone nemmeno
      immaginano.Saresti piu credibile se avessi un criceto nel cervello, il problema è che non hai manco quello. C'è solo la ruota. Vuota però...
      • spacevideo scrive:
        Re: Che noia
        alcuni argomenti li porto anche alle riunioni, sto cercando di sensibilizzare la politica locale su cosa pensa la gente e quale distorsione della realtà ci sia ...e questo anche alla mancanza di informazione delle istituzioni.è importante, anche questa considerazione, non sempre anche le istituzioni locali conoscono lo stato dei fatti, invece nero su bianco i discorsi degli utenti aiutano a capire.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Che noia
          - Scritto da: spacevideo
          alcuni argomenti li porto anche alle riunioni,
          sto cercando di sensibilizzare la politica locale
          su cosa pensa la gente e quale distorsione della
          realtà ci sia ...La distorsione della realtà è di continuare a equiparare lo scaricamento al furto. Liberatevi da tale distorsione, e allora sarà possibile il dialogo.Oppure non fatelo.... niente dialogo... e niente commmercio.
        • Un lettore scrive:
          Re: Che noia
          - Scritto da: spacevideo
          alcuni argomenti li porto anche alle riunioni,
          sto cercando di sensibilizzare la politica locale
          su cosa pensa la gente e quale distorsione della
          realtà ci sia ...e questo anche alla mancanza diCerto ai politici locali deve interessare molto :)Sa di trollata da lontano, sai?
        • Funz scrive:
          Re: Che noia
          - Scritto da: spacevideo
          alcuni argomenti li porto anche alle riunioni,
          sto cercando di sensibilizzare la politica locale
          su cosa pensa la gente e quale distorsione della
          realtà ci sia ...e questo anche alla mancanza di
          informazione delle
          istituzioni.

          è importante, anche questa considerazione, non
          sempre anche le istituzioni locali conoscono lo
          stato dei fatti, invece nero su bianco i discorsi
          degli utenti aiutano a
          capire.Guarda che tutti quanti si rendono benissimo conto dell'illiceità della cosa, ma nessuno ci vede niente di male. State facendo una battaglia di retroguardia contro i mulini a vento.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Che noia

        Tradotto, deve star dietro a degli XXXXXXXXX che
        dietro un pc vogliono avere tutto e gratis,E tu perchè vuoi impedirmelo? Per estorcermi i soldi? A te non darò manco un centesimo.
        bamboccioni. Gli stessi che mi sa che non sanno
        manco cosa vuol dire lavorare perchè altrimenti
        ci metterebbero un nanosecondo a dire meno
        scemenze.Lavorare vuol dire fare qualcosa di utile, non vivere di rendita. Tu, di utile, non fai nulla.


        Sarebbero credibili se fossero alla canna

        del gas ma visto quanto guadagnano da film e

        canzonette devono solo starsene sereni e

        ringraziare di avere, facilmente, quanto
        miliardi

        di persone nemmeno

        immaginano.

        Saresti piu credibile se avessi un criceto nel
        cervello, il problema è che non hai manco quello.
        C'è solo la ruota. Vuota
        però...Il tuo cranio, invece, è pieno, vero? Ma di osso, e solo quello.
      • Un lettore scrive:
        Re: Che noia

        Saresti piu credibile se avessi un criceto nel
        cervello, il problema è che non hai manco quello.
        C'è solo la ruota. Vuota
        però...Offende solo chi non ha argomenti.
    • ZLoneW scrive:
      Re: Che noia
      - Scritto da: Un lettore
      Questa gente fa perdere tempo e soldi. Tempo a
      chi naviga e deve cercare alternative e soldi a
      giudici e aziende che devono dar retta alle loro
      fisime.Concordo sostanzialmente con te, ma vorrei puntualizzare un paio di cosette.Questa gente fa perdere tempo e soldi: tempo dei giudici, delle forze dell'ordine, degli avvocati. Tempo che è denaro. Denaro che è delle major in parte, ma soprattutto dello stato che persegue, quindi dei cittadini.Il denaro per perseguire i "criminali" viene dalle tasse, quello speso dalle major viene dai prodotti che vendono, quindi dai loro clienti, ancora una volta i cittadini.Che si trovano a dover pagare per l'accusa e la difesa relativa ad un "reato" che non condividono e non riconoscono come tale, e che se potessero abolirebbero sic et simpliciter, probabilmente.E qualcuno si rende anche conto che tutto questo fiume di denaro viene sperperato per tutelare gli interessi meramente economici di pochi attori, invece che quelli più generali di tutta la popolazione, che quqlsiasi governo è lì per difendere.Pare la trama di un racconto di Kafka.
  • spacevideo scrive:
    Non è censura
    La Baia è un sito completamente illegale, non parlerei quindi di censura ma di oscuramente che non è altro che quello che si merita, internet non potrà mai crescere e svilupparsi economicamente fin tanto che esisteranno siti illegali come la baia, inoltre internet non ha confini nazionali ed è quindi doveroso che TUTTI gli stati si adoperino per eliminare l'illegale.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Non è censura

      La Baia è un sito completamente illegaleFalso. La baia è un motore di ricerca. E il tracker viene usato, tra l'altro, per conservare contenuti come geocities.
      , non
      parlerei quindi di censura ma di oscuramenteè censura.
      che
      non è altro che quello che si merita,Se devo scegliere tra permettere l'esistenza di siti come la baia, o permettere l'esistenza dei servizi di vendita dei contenuti, scelgo la baia senza un'ombra di dubbio. La baia mi offriva un servizio utile. Voi, no.
      internet
      non potrà mai crescere e svilupparsiInternet sta già crescendo e si sta già sviluppando benissimo senza di voi, grazie.
      economicamente fin tanto che esisteranno siti
      illegali come la baia,Tu vuoi dire un'altra cosa: internet non potrà trasformarsi in una gigantesca pay tv finchè esisteranno siti come la baia . Ma noi non vogliamo che si trasformi in una pay tv. Anzi, vogliamo il fallimento di chiunque provi a trasformarla in una pay tv.
    • W.O.P.R. scrive:
      Re: Non è censura

      ... internet
      non potrà mai crescere e svilupparsi
      economicamente fin tanto che esisteranno siti
      illegali come la baia...posso solo auspicare che internet non cresca e si sviluppi economicamente così come la intendi tu.che tristezza vedere che c'è gente così!
    • Un lettore scrive:
      Re: Non è censura
      - Scritto da: spacevideo
      La Baia è un sito completamente illegale, nonNon contiene niente di illegale.
      non potrà mai crescere e svilupparsi
      economicamente fin tanto che esisteranno sitiEh...http://punto-informatico.it/3175799/PI/News/se-internet-guida-nuova-rivoluzione-industriale.aspx
      gli stati si adoperino per eliminare
      l'illegale.Basta cambiare le leggi e rendere legale quello che già tutti considerano tale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non è censura
        Allora rendiamo anche l'omicidio legale in italia e guidare ubriachi e drogati... Tanto lo fanno già tutti ;)
        • SIGLAZY scrive:
          Re: Non è censura

          Allora rendiamo anche l'omicidio legale in italia
          e guidare ubriachi e drogati... Tanto lo fanno
          già tutti
          ;)Non è vero che lo fanno tutti. Scusa. ma in che Paese vivi? di che Paese parli? quale sostanza illegale ti sei fumato?:-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Non è censura

            ma in che
            Paese vivi? di che Paese parli? quale sostanza
            illegale ti sei
            fumato?Io in Italia ;) Tu evidentemente no
    • Mastro Geppetto scrive:
      Re: Non è censura
      vorrei fare una domanda seria a Spacevideo e ad altri gestori di videoteche e cose simili.Tu credi che scagliandoti così contro internet, contro il file sharing, contro la "pirateria", avrai di nuovo il tuo lavoro così come una volta?Perchè non te la prendi anche con telecom che offre il cubovision e che di fatto, ti toglierà il lavoro perchè non ci sarà più bisogno di intermediari "fisici", o contro le varie piattaforme on demand, sia in tv che online che stanno nascendo?Saranno loro ad affossarvi non la pirateria. Io ad esempio vedo serie tv che vedo in contemporanea con gli Usa, con i sottotitoli... pensi che se mi verrà impedito correrò a prendere il film in videoteca? mhhh...
      • obsoleti scrive:
        Re: Non è censura
        - Scritto da: Mastro Geppetto
        vorrei fare una domanda seria a Spacevideo e ad
        altri gestori di videoteche e cose
        simili.

        Tu credi che scagliandoti così contro internet,
        contro il file sharing, contro la "pirateria",
        avrai di nuovo il tuo lavoro così come una
        volta?

        Perchè non te la prendi anche con telecom che
        offre il cubovision e che di fatto, ti toglierà
        il lavoro perchè non ci sarà più bisogno di
        intermediari "fisici", o contro le varie
        piattaforme on demand, sia in tv che online che
        stanno
        nascendo?

        Saranno loro ad affossarvi non la pirateria. Io
        ad esempio vedo serie tv che vedo in
        contemporanea con gli Usa, con i sottotitoli...
        pensi che se mi verrà impedito correrò a prendere
        il film in videoteca?
        mhhh...lo sanno ma non voglino e non possono crederci.
      • Videoteca Genesi scrive:
        Re: Non è censura
        - Scritto da: Mastro Geppetto
        vorrei fare una domanda seria a Spacevideo e ad
        altri gestori di videoteche e cose
        simili.

        Tu credi che scagliandoti così contro internet,
        contro il file sharing, contro la "pirateria",
        avrai di nuovo il tuo lavoro così come una
        volta?Purtroppo ti devo rispondere con una domanda: Tu sei a favore dell'illegalita'?Il mio lavoro come prima, non credo proprio il danno è fatto. Non parlo tanto per me che ho le spalle protette. Sono imprenditore da sempre: mica vivo solo con le videonolo.Qui non si tratta di tutelare i videonoleggiatori, ma di far rispettare le leggi. Non importa giuste o sbagliate. Eccessive al confronto di. Come dico sempre la galera è estremamente educativa.

        Perchè non te la prendi anche con telecom che
        offre il cubovision e che di fatto, ti toglierà
        il lavoro perchè non ci sarà più bisogno di
        intermediari "fisici", o contro le varie
        piattaforme on demand, sia in tv che online che
        stanno
        nascendo?Perche' dovremmo prendercela con Telecom? Offre un servizio ... non mi risulta ci siano illeciti. Pesci grandi mangiano quelli piccoli. E' naturale. Io ho gia' da tempo fatto molti cambiamenti al mio lavoro.

        Saranno loro ad affossarvi non la pirateria. Io
        ad esempio vedo serie tv che vedo in
        contemporanea con gli Usa, con i sottotitoli...
        pensi che se mi verrà impedito correrò a prendere
        il film in videoteca?
        mhhh...Sembra che tu sappia gia' tutto. Guarda che quello dei videonoleggiatori e un problema marginale, chi come me ha gia provveduto a cambiare. Chi non ha cambiato sono i giovani che hanno aperto un'attivita' con poco, e sono sempre quelli che ci rimettono. Sono loro che verranno affossati da tutto, perche' non avranno nessun futuro. Buona visione :-)
        • Mastro Geppetto scrive:
          Re: Non è censura
          E' ovvio che non hai capito niente di quello che ho scritto.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non è censura
            E la discussione media di un pirate haters, tu parli, gli fai capire il suo estremismo e lui ti risponde con altro...
        • Un lettore scrive:
          Re: Non è censura

          Purtroppo ti devo rispondere con una domanda: Tu
          sei a favore
          dell'illegalita'?No ma visto che una cosa non danneggia ed è percepita come lecita da ogni fascia sociale, sono a favore della modifica della legge. Rapidshare megaupload e simili hanno creato un modello di business. Le major devono solo imparare a sfruttarlo. Chi pensa di dover guadagnare con una attività di intermediario non deve poter interferire nell'adeguamento dell'offerta alla domanda.
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            solo perchè non riesci a capire il danneggiato, non significa che la pirateria non danneggi, magari non danneggia te personalmente, ma altri settori.Pensate di sapere tante cose, forse nel vostro lavoro si, qualunque questo sia, ma evidentemente non del nostro.
          • krane scrive:
            Re: Non è censura
            - Scritto da: spacevideo
            solo perchè non riesci a capire il danneggiato,
            non significa che la pirateria non danneggi,
            magari non danneggia te personalmente, ma altri
            settori.Benissimo, dimostraci con cifre che al di fuori di ogni dubbio ci convincano che la pirateria e' causa diretta di danneggiamento, dovrebbe essere facile no ?
            Pensate di sapere tante cose, forse nel vostro
            lavoro si, qualunque questo sia, ma evidentemente
            non del nostro.E nessuno riesce a spiegarcelo, strano, eppure dici che dovrebbe essere evidente: dove sono i numeri ? Le cifre ? Io vedo solo che le mayor offrono in streaming cataloghi molto piu' grandi dei vistri a prezzi piu' bassi.
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            non è questa la sede delle cifre, AGCOM ed il governo hanno avuto tramite la nostra presidenza un rapporto dettagliato con tanto di cifre.
          • krane scrive:
            Re: Non è censura
            - Scritto da: spacevideo
            non è questa la sede delle cifre, AGCOM ed il
            governo hanno avuto tramite la nostra presidenza
            un rapporto dettagliato con tanto di cifre.Ne hanno ricevuti anche altri con cifre molto diverse, allora non e' piu' cosi' facile dimostrare l'evidenza dei fatti come sostenevi.
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            ognuno ha portato il suo, vedremo poi la regolamentazione quale sarà, è abbastanza vicina, si parla del prossimo autunno.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non è censura
            Sta semplicemente evitando il discorso :D
          • krane scrive:
            Re: Non è censura
            - Scritto da: Sgabbio
            Sta semplicemente evitando il discorso :DAl solito...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non è censura
            Andrà poi a piangere nel forum delle video teche dicendo cose che qui non ha il coraggio di dire :D
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            mi sembra invece di aver scritto fin troppo ....
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non è censura
            intanto non stai rispondendo...
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            le risposte ceh volevo dare le ho date, non manca niente, può darsi non siano esaustive, e di questo mi spiace ma sono quelle che posso dare.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Non è censura
            non è questa la sede delle cifre...... RIDICOLO!
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            postare cifre quì non avrebbe alcun senso, cosa ne faresti tu delle cifre? a cosa ti servirebbero? se uno desse a me le cifre della situazione della contraffazione in ambito della pelletteria, le guarderei e poi direi ... impressionante ma alla fine non sposterei di una virgola niente, perchè non ho nè i poteri per farlo nè l'interesse.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Non è censura
            Ha senso eccome se fornisci cifre, fonte ecc. e poi uno può sempre tentare di verificare e farsi un'idea. Le cifre citate altrove ad esempio sono pura follia. Le cifre poi vanno messe in un contesto, ci sono tanti modi per arrivare a un risultato e quindi non è detto che la causa di quel risultato sia quello che si vuol far credere.
          • Un lettore scrive:
            Re: Non è censura
            - Scritto da: spacevideo
            solo perchè non riesci a capire il danneggiato,
            non significa che la pirateria non danneggi,
            magari non danneggia te personalmente, ma altri
            settori.Non danneggia chi crea, visto che continua a creare e guadagnare molto bene.Tu sei un intermediario, fai parte della filiera, la allunghi e visto che per comprare e rivendere devi avere un guadagno, aumenti il costo finale per me. Se tu non ci fossi pagherei meno.
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            ci sono siti dove puoi acquistare on line senza venire da me .... c'è la pay-tv, l'on demand ... se pensi di risparmiare acquistando diretto puoi farlo, ma questo con la pirateria non c'èntra niente, se vuoi un film della eagle, puoi sentire se te lo vendono, oppure guarda il prezzo che ti faccio io e confrontalo con amazon e altri, e ACQUISTASLO legalmente dove ti conviene ..... mica devi venire da me ...ma la pirateria non c'èntra lo ripeto con questo.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non è censura
            infatti voi videotecari odiate le alternative legali alla videoteca :D
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            mai detta una cosa simile.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non è censura
            molti tuoi "simili" si invece.Parlo in generale ovviamente.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Non è censura
            È proprio questo il punto: acquistare, per i beni digitali, non ha senso.Quindi, non lo facciamo, e consideriamo assurda la tua proposta.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Non è censura
            - Scritto da: spacevideo
            solo perchè non riesci a capire il danneggiato,
            non significa che la pirateria non danneggi,
            magari non danneggia te personalmente, ma altri
            settori.Vero: ma il punto è: ci servono ancora, i settori che stanno venendo dannegiati? O forse, non vale la pena di chiuderli?Anche l'auto ha danneggiato il settore dei maniscalchi.
        • Guybrush scrive:
          Re: Non è censura
          - Scritto da: Videoteca Genesi
          - Scritto da: Mastro Geppetto[...]
          Purtroppo ti devo rispondere con una domanda: Tu
          sei a favore
          dell'illegalita'?Tu invece si. O meglio: tutti quei videonoleggiatori, venditori di musica e film che mi offrivano sottobanco la copia pirata (e io che me ne andavo via schifato).A qualcuno ho anche mandato gli amici con la fiamma in testa.
          Il mio lavoro come prima, non credo proprio il
          danno è fatto. Non parlo tanto per me che ho le
          spalle protette. Sono imprenditore da sempre:
          mica vivo solo con le
          videonolo.Non si chiama danno, si chiama progresso: i venditori di ghiaccio si sono estinti, i cocchieri si sono estinti o hanno trovato altri modi di far business.Si estinguono anche i videonoleggiatori se si trova il modo di far arrivare i contenuti a casa degli utenti.
          Qui non si tratta di tutelare i
          videonoleggiatori, ma di far rispettare le leggi.Leggi che sono state scritte ad hoc dietro suggerimento di gruppi di potere (lobby) e che non sono condivise dal resto della popolazione.Un po' come il cartello "divieto di fumo" in un area considerata da anni ritrovo per fumatori.Io non fumo, ma una cosa del genere darebbe fastidio anche a me.
          Non importa giuste o sbagliate.Importa eccome, ma non è questo il punto.
          Eccessive al confronto di.Neanche questo è il punto.
          Come dico sempre la galera è
          estremamente educativa.Sarebbe interessante sapere se hai famiglia e se qualcuno della tua famiglia scarica o, peggio, condivide materiale protetto.Ma neanche questo è il punto.
          Perche' dovremmo prendercela con Telecom? Offre
          un servizio ... non mi risulta ci siano illeciti.E invece dovresti.Attualmente ci sono gestori che fanno del P2P "sicuro" il loro business.Chi ha detto "adunanza"?
          Pesci grandi mangiano quelli piccoli. E'
          naturale. Io ho gia' da tempo fatto molti
          cambiamenti al mio lavoro.Buon per te ed è proprio questo il punto: in un mondo che cambia ogni giorno devi saper cambiare se vuoi restare a galla.
          Sembra che tu sappia gia' tutto. Guarda che
          quello dei videonoleggiatori e un problema
          marginale, chi come me ha gia provveduto a
          cambiare. Chi non ha cambiato sono i giovani che
          hanno aperto un'attivita' con poco, e sono sempre
          quelli che ci rimettono. Sono loro che verranno
          affossati da tutto, perche' non avranno nessun
          futuro.Conosco almeno un videonoleggiatore che fa buoni affari grazie alla pizza E al film a domicilio.Prendi nota, immagina come puo' essere 'sta cosa e datti da fare.SalutiGT
        • 01234 scrive:
          Re: Non è censura
          - Scritto da: Videoteca Genesi
          - Scritto da: Mastro Geppetto

          vorrei fare una domanda seria a Spacevideo e ad

          altri gestori di videoteche e cose

          simili.



          Tu credi che scagliandoti così contro internet,

          contro il file sharing, contro la "pirateria",

          avrai di nuovo il tuo lavoro così come una

          volta?

          Purtroppo ti devo rispondere con una domanda: Tu
          sei a favore
          dell'illegalita'?infatti purtroppo: non tanto perché non rispondi (lo fai più giù), quanto perché al solito parti da un presupposto sbagliato. Prendi una legge che - hai ragione - non difende i videotecari bensì interessi mooolto più grandi, e pensando che sia giusta ti fai forte che ormai c'è e la prendi come "naturale"...ovvio che poi chi dice no per te è " al di là" del confine. E' strano, è illegale...Ma la legge sul CR e affini non fanno il bene della collettività, quanto quello delle major. Detto questo, resta vero che come diceva Marx è l'economia il volando della cultura (latu sensu), tanto che la legge che ti piace difende il soldo e NON la pubblica opinione, per la quale la condivisione di copie digitali NON è un reato (mentre, p.es. il falso in bilancio sì, però guarda caso è stato derubricato ;-) )

          Il mio lavoro come prima, non credo proprio il
          danno è fatto. Non parlo tanto per me che ho le
          spalle protette. Sono imprenditore da sempre:
          mica vivo solo con le
          videonolo.bravo :-)

          Qui non si tratta di tutelare i
          videonoleggiatori, ma di far rispettare le leggi.non essendo arrivati ancora a minority report e la psicopolizia, e dovendo quini scegliere priorità, darei la precedenza a mafia, malapolitica, malagestione della cosa pubblica (sì lo so mi sono ripetuto :-D ) e altre cosucchie. Dell'ultimo film di spielberg direi di occuparci dopo...
          Non importa giuste o sbagliate.beh, oddìo...non importerà a te :-) a me sì, e credo a molti altri. Non possiamo più essere come Socrate... Eccessive al
          confronto di.ah questa poi...se il dibattito di principio ti sembra stucchevole (e pare di sì: ti prendi il corpus legislativo in toto senza battere ciglio), almeno il quantum consideralo!!! Come dico sempre la galera è
          estremamente educativa.pe'n cd , dotto'??? mavva' a smacchia' i leopardi!! :-D ovviamente sto scherzando :-) però dài...e poi - se puoi - leggiti qualche libro di M. Foucault sulle istituzioni di "contenimento" (caserme, ospedali, prigioni, scuole etc), ti accorgerai che il carcere purtroppo NON lo è...ma basta il buon senso, poi...




          Perchè non te la prendi anche con telecom che

          offre il cubovision e che di fatto, ti toglierà

          il lavoro perchè non ci sarà più bisogno di

          intermediari "fisici", o contro le varie

          piattaforme on demand, sia in tv che online che

          stanno

          nascendo?

          Perche' dovremmo prendercela con Telecom? Offre
          un servizio ... non mi risulta ci siano illeciti.
          Pesci grandi mangiano quelli piccoli. E'
          naturale. Io ho gia' da tempo fatto molti
          cambiamenti al mio lavoro.sei un campione dello status quo. Ti sta bene tutto così com'è. Sono gusti. Cattivi gusti, ma gusti :-D





          Saranno loro ad affossarvi non la pirateria. Io

          ad esempio vedo serie tv che vedo in

          contemporanea con gli Usa, con i sottotitoli...

          pensi che se mi verrà impedito correrò a
          prendere

          il film in videoteca?

          mhhh...

          Sembra che tu sappia gia' tutto. Guarda che
          quello dei videonoleggiatori e un problema
          marginale, chi come me ha gia provveduto a
          cambiare. Chi non ha cambiato sono i giovani che
          hanno aperto un'attivita' con poco, e sono sempre
          quelli che ci rimettono. Sono loro che verranno
          affossati da tutto, perche' non avranno nessun
          futuro.ciccio, guarda che in italia TUTTI i giovani avranno un futuro amarissimo se non si cambia alla svelta (e forse è già troppo tardi). E non certo per il p2p...umile consiglio: allargare la visuale :-)


          Buona visione :-)(cliente al cameriere) "A Giggi, stamo alla frutta" (cameriere al cliente portando uan ciotola fumante) "magari dotto', stamo alla mXXXXX" (Altan)
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Non è censura

          Qui non si tratta di tutelare i
          videonoleggiatori, ma di far rispettare le leggi.
          Non importa giuste o sbagliate.Importa eccome! Se una legge è sbagliata, va tolta, non va fatta rispettare.
        • ciccio quanta ciccia scrive:
          Re: Non è censura
          - Scritto da: Videoteca Genesi
          Sembra che tu sappia gia' tutto. Guarda che
          quello dei videonoleggiatori e un problema
          marginale, chi come me ha gia provveduto a
          cambiare. Chi non ha cambiato sono i giovani che
          hanno aperto un'attivita' con poco, e sono sempre
          quelli che ci rimettono. Sono loro che verranno
          affossati da tutto, perche' non avranno nessun
          futuro.

          Ed è giusto che falliscano. Se non hai fiuto e non sei capace di analizzare la situazione (e i segnali c'erano tutti e belli grossi e luminosi) da qui a qualche anno in avanti, non sei un imprenditore lungimirante e come tale crollerai, è sempre sucXXXXX.Sono battaglie perse in partenza: la concorrenza del mercato è "gratis e senza alcun vincolo", la tendenza dei detentori dei diritti va in direzione diametralmente opposta... non è un semplice fatto di legalità vs. illegalità.
          Buona visione :-)
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            e tu che impresa hai? di cosa ti occupi? quali sono le tue prospettive future? i tuoi piani?
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Non è censura
            Curiosone! La mia era una semplice constatazione che vale per qualsiasi settore e che è talmente ovvia e autoesplicativa che non serve ritornarci sopra.Qualsiasi cosa faccia io comunque non sbraito contro i pirati anche se quello che faccio è potenzialmente tranquillamente riproducibile all'infinito da chiunque e pure a costo zero o quasi o se ci possono essere nuvole nere all'orizzonte.
      • spacevideo scrive:
        Re: Non è censura
        non me la prendo nè con la pay tv nè con telecom semplicemente perchè offrono servizi legali e possiamo competere sullo stesso terreno, inoltre non me la prendo nemmeno con internet, anzi è uno strumento in più che stiamo cavalcando, me la prendo invece contro il download e lo streaming illegale perchè danneggiano direttametne il mio lavoro.Molti dei miei clienti hanno la pay-tv ed anche noi offriamo servizi on-line, per coprire quella fascia di mercato che preferisce questo tipo di fruizione, l'evoluzione c'è e va seguita, ma la pirateria, e non lo dico io, lo dice tutta l'industria compresi gli operatori esclusivamente on-line è un freno allo sviluppo di ogni servizio legale.
        • 01234 scrive:
          Re: Non è censura
          ok, passata l'accezione più larga di "pirateria": se non compri sei un pirata (in realtà NO, NO e NO, ma vabbeh)purtroppo vanno distinti due casi:1) io scarico o compro, poco importa, poi copio e ricopio (non condivido sul p2p) e queste copie le RIVENDO, magari a pochissimo, (ma con margini del 3-500%...basta vendere a 5)2) io scarico o compro, poi condivido AGGRATIS...Ora se mi dite che a livello morale ed economico le due cose sono uguali, ci posso anche stare. Ma non perché sia d'accordo, quanto perché capirei come pensate :-)
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            sono entrambi atteggiamenti illegali e che producono lo stesso effetto, se rivendi o condividi cosa succede?:chi eseguirà il download o acquisterà da te la copia non introdurrà soldi nel sistema economico, nessuna iva verrà pagata non verranno retribuiti i vari lavoratori non verrano pagate tasse, in sostanza con il download o l'acquisto illegale quei soldi che tu dovresti spendere per ottenere il prodotto vengono sottratti.
          • Un lettore scrive:
            Re: Non è censura
            - Scritto da: spacevideo
            sono entrambi atteggiamenti illegali e che
            producono lo stesso effetto, se rivendi o
            condividi cosa
            succede?:Quindi tu mandavi via dalla videoteca i clienti che ammattevano di copiarsi i film che noleggiavano da te?
            chi eseguirà il download o acquisterà da te la
            copia non introdurrà soldi nel sistema economico,Come no?- Pagherà la connessione (mensilmente, non una tantum) e relativa IVA- Pagherà la corrente elettrica (mensilmente, non una tantum) e relativa IVA- Pagherà il dispositivo per vedere il video e relativa IVA- Pagherà il dispositivo per memorizzare il video e relativa IVA
            nessuna iva verrà pagata non verranno retribuiti
            i vari lavoratori non verrano pagate tasse, in
            sostanza con il download o l'acquisto illegale
            quei soldi che tu dovresti spendere per ottenere
            il prodotto vengono
            sottratti.Non è vero.Arrivano, in quantità maggiore forse, per altri canali.
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            la corrente, l'adsl, i dispositivi non c'entrano niente, il prodotto è il film e per quello NON PAGHI, poi girala pure come ti pare ...
          • 01234 scrive:
            Re: Non è censura
            e non pago no, è una delle migliaia di migliaia di copie, fatte con costi marginalmente tendenti allo zero...c'ho un file in mano...devo pure pagare, dotto'? :-)e poi scusa: mica ho portato via niente no? :-)
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            tu sei convinto di questo, da quì si capisce che non lavori nel settore e non ti importa niente di quello che gli altri fanno, non ce l'ho con te, ma con chi ti consente di farlo, perchè a te non frega niente del lavoro altrui e lo sfrutti senza remuneralrlo, evidentemente hai la possibilità di farlo, possibilità che invece dovrebbe esserti negata.
          • 01234 scrive:
            Re: Non è censura
            qui è TUTTO una convinzione...a me p.es. dà fastidio il copyright...posso argomentare quanto te, e ho le mie buone ragioni anche io...il mio sospetto è piuttosto che tu non voglia capire che con internet il noleggio è in difficoltà comunque. E il p2p incide relativamente. Tanto che storicamente il p2p c'è sempre stato da quando ci sono i supporti vergini: compro un vinile, lo riverso su cassetta per gli amici etc etc etc Ripeto, le major e gli autori campano sempre meglio, e in ogni caso io non avrei comperato. Se mi dici che io scaricando sfrutto il TUO lavoro, beh...Se la metti sul legale allora sì, il discorso si blocca. Ma ti invito riflettere che p.es. il falso in bilancio non è (più) reato, e poi dirmi se possiamo prendere lo status quo come modello...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non è censura
            E no! Sei tu che hai detto nel sistema economico non entrano soldi a prescindere, quando qualcuno ti ha fatto notare che i soldi girano tranquillamente cosi.Poi ricordati che magari uno copra la copia originale per fare le copie, quindi... :D
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            gira gira tanto il punto lo hai capito.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non è censura
            no, mi spiace dirtelo, ma non rispondere a caso quando hai torto :D
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            qual'è la risposta che ti manca?
          • Funz scrive:
            Re: Non è censura
            - Scritto da: spacevideo
            la corrente, l'adsl, i dispositivi non c'entrano
            niente, il prodotto è il film e per quello NON
            PAGHI, poi girala pure come ti pare
            ...Ha pagato l'equo compenso su tutti i supporti di memorizzazione, quindi può metterci sopra quello che gli pare. Non sarà legale, ma moralmente non ha niente da rimproverarsi... a meno che non compri i supporti dall'estero come fanno tanti furbi.
          • ZLoneW scrive:
            Re: Non è censura
            - Scritto da: Un lettore
            - Pagherà il dispositivo per memorizzare il video
            e relativa IVA... e non dimenticare l'"equo compenso", con cui la questione copyright deve essere considerata risolta.Oltre a questo aspetto, fin qui trascurato, c'è anche un'altra questione: non c'è alcuna correlazione tra il dowload di un prodotto ed una mancata vendita del medesimo .Quando ero ragazzino mi giravano per le mani giochi piratati a centinaia: qualcuno l'ho giocato, qualcuno l'ho scambiato, qualcuno è rimasto ad ammuffire sui floppy.Non avrei mai acquistato tutti quei giochi, non fosse altro perché non avrei mai avuto il tempo necessario anche solo per cominciare a giocarli. E quando il "canale" si è prosciugato, non me ne sono rammaricato.Ma quelli che mi piacevano li ho sempre comprati - compreso "Betrayal at Krondor", ormai gratuito da anni e anni. Qualcuno non sono nemmeno riuscito ad iniziarlo. E ancora li conservo, anche se diventa ogni giorno più remota la possibilità farli girare.
          • 01234 scrive:
            Re: Non è censura
            sull'illegalità in sé, già saiquanto alla stessa cosa NO. La prima dinamica configura un arricchimento illecito e evasione fiscale, la seconda - per me - è solo disporre di ciò che si è comprato come meglio si crede.Infine: la prima di certo toglie soldi al circuito "legale" perché se ho comprato per strada poi non ricompro né noleggio. La seconda invece, essendo gratis ma anche immateriale, prevede due possibilità: 1) contento del film/cd lo scaricatore vuole avere il supporto con la massima qualità e lo compra 2) contento o meno, siccome non c'ha una lira (ha già pagato ISP, Enel, SIAE per l'equo compenso dell'HD) è costretto a tenersi il file, ma in ogni caso non avrebbe comperatoquindi francamente, nel secondo caso (condivisione gratis) non ci vedo neppure l'effetto economico...tanto che mi pare che le major prosperino e gli "artisti" famosi pure...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Non è censura

            chi eseguirà il download o acquisterà da te la
            copia non introdurrà soldi nel sistema economico,Esatto. Perchè dovrebbe? Cosa avrebbe in cambio di quei soldi? Niente!
            nessuna iva verrà pagata non verranno retribuiti
            i vari lavoratoriSe fai un lavoro che non serve, e non viene usato, è ovvio che non venga nemmeno retribuito.
            non verrano pagate tasse, in
            sostanza con il download o l'acquisto illegale
            quei soldi che tu dovresti spendere per ottenere
            il prodotto vengono
            sottratti.Vengono sottratti a chi non ha fatto assolutamente nulla di utile per guadagnarseli.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Non è censura
            Bene... visto che queste sono cose che avvengono da almeno 40 anni mi spieghi come mai non ci sono masse di ex lavoratori dell'industria dei contenuti (dalla donna delle pulizie al presidente della major) sotto ai portici col cappellino a chiedere la carità e invece ci sono investimenti e incassi miliardari in tutto il mondo???Nessuno me l'ha ancora saputo spiegare...
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            perchè fino ad oggi i soldi c'èrano comunque, l'ho detto in qualche altro post, ma la discussione mi rendo conto è diventata illeggibile, e poco lineare, lo ripeto i soldi c'èrano e gli allarmi lanciati, "attenzione la pirateria porterà gravi danni al fatturato, vengono sottratte quotidianamente parti di fatturato" tutti entrati e usciti, poi si è concretizzata la paura ed ora tocca rincorrere quello ceh solo 3/4 anni fa poteva essere affrontato con la calma.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Non è censura
            Guarda che il mio discorso va moooooooooolto al di là delle videoteche eh... il mondo è ben più grande. Si tratta di semplice matematica, con le lamentele, i gridi di allarme e le cifre che sciorinano da decenni a quest'ora sarebbero sotto allo zero da tempo e invece è l'esatto contrario...Se un paziente va dal medico ogni settimana a lamentarsi come un pazzo ed è sano come un pesce cosa credi che gli dica il medico... se è minimamente degno della professione che esercita gli dà un gran bel calcio nel sedere... lo stesso si fa con le major del lamento infinito.
          • Un lettore scrive:
            Re: Non è censura
            - Scritto da: spacevideo
            perchè fino ad oggi i soldi c'èrano comunque,Anche oggi ci sono:http://www.mymovies.it/boxoffice/Chi crea viene pagato.Per quanto ti riguarda vedrei bene una bella patrimoniale per tutti i rivenditori (chi compra e rivende senza creare nulla) sopra i 5000 euro di guadagno netto. 10 milioni delle vecchie lire al mese mi pare un guadagno fin troppo generoso paragonato al guadagno di un operaio che sta 8 ore in catena di montaggio.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Non è censura
          - Scritto da: spacevideo
          non me la prendo nè con la pay tv nè con telecom
          semplicemente perchè offrono servizi legali e
          possiamo competere sullo stesso terreno, inoltre
          non me la prendo nemmeno con internet, anzi è uno
          strumento in più che stiamo cavalcando, me la
          prendo invece contro il download e lo streaming
          illegale perchè danneggiano direttametne il mio
          lavoro.Il tuo lavoro consiste nel danneggiare gli utenti, togliendo loro un servizio gratuito per offrire, al suo posto, un servizio peggiore, e a pagamento. Capisci che noi non vogliamo che tu prosegua in questo lavoro.
          • spacevideo scrive:
            Re: Non è censura
            io invece non solo lo voglio proseguire, ma anche ampliare, quindi siamo in conflitto di interessi, allora tu farai le tue mosse ed io le mie, poi vedremo ceh succede.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Non è censura
            Staremo a vedere cosa succede, ma ricordati: tu, senza clienti, non puoi campare. Noi, senza videoteche, tiriamo avanti benissimo.
          • Un lettore scrive:
            Re: Non è censura
            - Scritto da: spacevideo
            io invece non solo lo voglio proseguire, ma anche
            ampliare, quindi siamo in conflitto di interessi,
            allora tu farai le tue mosse ed io le mie, poi
            vedremo ceh
            succede.ATTENZIONE: spacevideo non rappresenta tutti i noleggiatori. Molti suoi colleghi sanno bene che il vero problema sono le moderne paytv non la pirateria.http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=27797&st=20&p=640669&#entry640669
    • Un lettore scrive:
      Re: Non è censura

      gli stati si adoperino per eliminare
      l'illegale.In ogni caso GRAZIE per l'eloquente topic che spiega ladifferenza fra COPIA/CONDIVISIONE e FURTO/SOTTRAZIONE:http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=27921
      • Mastro Geppetto scrive:
        Re: Non è censura
        - Scritto da: Un lettore

        gli stati si adoperino per eliminare

        l'illegale.

        In ogni caso GRAZIE per l'eloquente topic che
        spiega
        la
        differenza fra COPIA/CONDIVISIONE e
        FURTO/SOTTRAZIONE:
        http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=il divertente dell'articolo poi linkato nel forum è questo: Il ragazzo, nel pomeriggio del 26, è stato processato con il rito direttissimo e condannato a una pena di 4 mesi di reclusione e 600 euro di multa. cioè se rubi DVD originali ti prendi 4 mesi di carcere... se lo scarichi rischi moooolto di più.
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Non è censura
      - Scritto da: spacevideo
      La Baia è un sito completamente illegale, non
      parlerei quindi di censura ma di oscuramente che
      non è altro che quello che si merita, internet
      non potrà mai crescere e svilupparsi
      economicamenteScrivila tutta : ... e noi non troveremo nessuno disposto a pagare per i servizi che offriremo online ... fin tanto che esisteranno siti
      illegali come la baia, inoltre internet non ha
      confini nazionali ed è quindi doveroso che TUTTI
      gli stati si adoperino per eliminare
      l'illegale.Sembra quasi che ci crediate ...!
    • CHKDSK scrive:
      Re: Non è censura
      Il tempo dei guadagni da 15 a 20 milioni AL MESE è finito 20 anni fa. Evolviti o cambia lavoro.
    • obsoleti scrive:
      Re: Non è censura
      Siete obsoleti. il mondo si e evoluto e voi per colpa dei vosta e dei vostri padroni non vi siete adattati,Ti ricordo che Netfix ha un grande suXXXXX con tutta quello che voi ciamate pirateria.
      • Un lettore scrive:
        Re: Non è censura
        - Scritto da: obsoleti
        Siete obsoleti.
        il mondo si e evoluto e voi per colpa dei vosta e
        dei vostri padroni non vi siete
        adattati,
        Ti ricordo che Netfix ha un grande suXXXXX con
        tutta quello che voi ciamate
        pirateria.Lo sanno bene.http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=27774
    • NO copyright scrive:
      Re: Non è censura

      La Baia è un sito completamente illegaleNo
      non parlerei quindi di censuraNo, tu vuoi la censura.Ma è del tutto inutile, il vostro mondo fatto di VHS e DVD non esiste più, fatevene una ragione.
      • obsoleti scrive:
        Re: Non è censura
        - Scritto da: NO copyright

        La Baia è un sito completamente illegale

        No


        non parlerei quindi di censura

        No, tu vuoi la censura.

        Ma è del tutto inutile, il vostro mondo fatto di
        VHS e DVD non esiste più, fatevene una
        ragione.per loro non e censura e forzare le persone a giocare con le loro regole
    • ssss ss scrive:
      Re: Non è censura
      - Scritto da: spacevideo
      La Baia è un sito completamente illegale, non
      parlerei quindi di censura ma di oscuramente che
      non è altro che quello che si merita, internet
      non potrà mai crescere e svilupparsi
      economicamente fin tanto che esisteranno siti
      illegali come la baia, inoltre internet non ha
      confini nazionali ed è quindi doveroso che TUTTI
      gli stati si adoperino per eliminare
      l'illegale.Il mondo non potrà mai crescere e svilupparsi fin quando ci sarà gente come te, ma non è che te posso fa' saprì dalla faccia della terra.E' quindi doveroso che si faccia una legge contro le teste de XXXXX e le forze dell'ordine si adoperino per eliminarle.
    • Mario Mario scrive:
      Re: Non è censura
      C'e' bisogno di modelli commerciali di sviluppo delle risorse migliori di quelli che abbiamo...
    • 01234 scrive:
      Re: Non è censura
      - Scritto da: spacevideo
      La Baia è un sito completamente illegale,mi sta bene, forse è vero, c'è una legge che lo dice. Però: 1) la legge protegge interessi economici ben precisi, come fanno quasi tutte, non è calata dal cielo 2) non è detto che faccia il bene di tutti, quindi. Anzi. 3) questa legge è anche strana, perché su TPB non ci sono file "incriminati", mi pare :-) non
      parlerei quindi di censura ma di oscuramente che
      non è altro che quello che si merita,vabbeh...vd sopra internet
      non potrà mai crescere e svilupparsi
      economicamente fin tanto che esisteranno siti
      illegali come la baia,mi pare che si sia già sviluppata come infrastruttura (almeno nel mondo capitalista, anzi siamo noi qui in italia che come al solito arranchiamo), se poi intendi transazioni tramite internet mi sa che stai prendendo un abbaglio... inoltre internet non ha
      confini nazionali ed è quindi doveroso che TUTTI
      gli stati si adoperino per eliminare
      l'illegale.ma anche NO. Se in un paese il ospitare file torrent (che NON sono sottoposti all'assurda legislazione sul CR) NON è considerato illegale, perché mai dovrebbero vietarlo? :-)
    • Sgabbio scrive:
      Re: Non è censura
      - Scritto da: spacevideo
      La Baia è un sito completamente illegale, non
      parlerei quindi di censura ma di oscuramente che
      non è altro che quello che si merita, internet
      non potrà mai crescere e svilupparsi
      economicamente fin tanto che esisteranno siti
      illegali come la baia, inoltre internet non ha
      confini nazionali ed è quindi doveroso che TUTTI
      gli stati si adoperino per eliminare
      l'illegale.Che trolleggio! (tanto andrai a piangere nel forum delle videoteche farneticando), Oscurare e censurare son la stessa cosa eh ? Vuol dire rendere inaccessibile un dato contenuto in maniera arbitraria a discapito delle persone, non è che la cosa cambia significato perchè non ti piace il sito in questione.Che poi dire che la baia in se sia illegale mi fa ridere... tra l'altro internet si sviluppa economicamente lo stesso....come mai ? :D
    • ciccio quanta ciccia scrive:
      Re: Non è censura
      Internet non nasce per lo sviluppo economico... e pur con questa doverosa premessa, di miliardi ne ha fatti girare a vagonate comunque: http://punto-informatico.it/3175799/PI/News/se-internet-guida-nuova-rivoluzione-industriale.aspx
  • FridayChild scrive:
    Del tutto inutilmente
    Mi e' piaciuta :-D
Chiudi i commenti