Copiare software, analisi d'un reato

da Consulentelegaleinformatico.it - In un momento bollente per la pirateria sul software e sulla musica, ecco una valutazione della legge sul diritto d'autore, la casistica, le fattispecie illegali e le strane vie della ricettazione


La legge 248 del 2000 ha introdotto la reclusione per coloro che duplicano anche a fini personali il software.

Occorre premettere come nell’ultimo decennio la tutela del software abbia subito varie modifiche. Basta pensare che sino alla legge n. 518 del 1992 – che ha disciplinato in sede penale la tutela dei programmi per elaboratore elettronico, in attuazione della direttiva comunitaria n. 250 del 1991 – la condotta di duplicazione ai fini di lucro dei predetti programmi non era prevista dalla legge come reato, non potendosi estendere alla fattispecie per il divieto di analogia, la normativa relativa alla abusiva duplicazione e commercializzazione di musicassette trattandosi di materie e prodotti diversi (Pretura di Napoli, 14 aprile 1999).

Invece con la introduzione dell’articolo 171 bis legge n. 518/1992, il legislatore disponeva:

Chiunque abusivamente duplica a fini di lucro, programmi per elaboratore o, ai medesimi fini e sapendo o avendo motivo di sapere che si tratta di copie non autorizzate, importa, distribuisce, vende, detiene a scopo commerciale o concede in locazione medesimi programmi, è soggetto alle pena della reclusione da tre mesi a tre anni e della multa da L. 500.000 a L. 6.000.000… .

Norma che ha subito mutamenti con l’ultima riforma del 2000, con la quale l’articolo 171 bis è stato riformulato come segue:

Chiunque abusivamente duplica, per trarne profitto, programmi per elaboratore o ai medesimi fini importa, distribuisce, vende, detiene a scopo commerciale o imprenditoriale o concede in locazione programmi contenuti in supporti non contrassegnati dalla Società Italiana degli autori ed editori (SIAE) è soggetto alla pena della reclusione da sei mesi a tre anni e della multa da L. 5.000.000 (2.582,28 ?) a L. 30.000.000 (15.493,71 ?)?..

Cosa è cambiato? Una parola, ovvero dal termine “lucro” – adottato nella prima versione legislativa – si è passati a quello di “profitto” posto nella normativa odierna. Conseguenza è che se con “lucro” il legislatore intendeva punire solo coloro i quali dalle condotte di duplicazione, riproduzione, vendita, ecc., traessero un vantaggio patrimoniale, con “profitto” la punibilità si estende anche a coloro che dalla duplicazione traggono un vantaggio “casalingo”, ovvero un semplice risparmio evitando di acquistare un originale del programma.

Parliamo in termini pratici, e portiamo esempi concreti da ricercarsi nelle pronunce giurisprudenziali degli ultimi anni.


Iniziamo dal 1996, quando un Pretore di Cagliari, assolveva l’imputato accusato di duplicazione abusiva di software ad uso personale, motivando che:

? il termine lucro di cui all’art. 171 bis, indica esclusivamente un guadagno patrimoniale ossia un accrescimento patrimoniale consistente nell’acquisizione di uno o più beni; esso non coincide in linea di principio con il termine profitto, che ha un significato ben più ampio in quanto il profitto può implicare sia il lucro, quindi l’accrescimento effettivo della sfera patrimoniale, che la mancata perdita patrimoniale ossia il depauperamento dei beni di un soggetto.
In altri termini, nel profitto può rientrare anche la mancata spesa che un soggetto dovrebbe, per ipotesi, affrontare per ottenere un bene. Il lucro costituisce solo ed esclusivamente l’accrescimento positivo del patrimonio; il profitto anche la sola non diminuzione dello stesso.
L’imputato ha duplicato copie di un programma esclusivamente per la sua attività non mosso da fini di lucro, ma eventualmente di profitto, consistente nell’evitare la spesa necessaria ad acquistare altre due copie del programma, pertanto non violando la fattispecie contenuta nella norma incriminatrice (perché nella condotta dallo stesso tenuta non è ravvisabile il fine di lucro) l’imputato è prosciolto dal reato contestato.

Dello stesso avviso un Giudice di Bologna, che nel 1998 assolveva un imprenditore nella cui azienda erano stati utilizzati software duplicati abusivamente.
Il giudice motivò l’assoluzione sulla base dell’incriminazione da parte della norma della duplicazione a scopo di lucro, intendendo punire la riproduzione finalizzata al conseguimento di un utile patrimoniale, cosa ben diversa dal semplice risparmio che aveva invece conseguito l’imprenditore duplicando i programmi.

Palese dunque la portata punitiva circoscritta al conseguimento di utili dell’art. 171 bis legge diritto d’autore, sino alla riforma del 2000.

Ad oggi sanzionando coloro che duplicano software con finalità di profitto, il legislatore intende punire tutti coloro che duplicheranno abusivamente traendo un vantaggio di qualsiasi natura, che sia risparmio o semplice vantaggio morale.

Subirà un processo penale il minorenne che duplicherà un gioco dall’amico, lo studente che duplicherà un programma di ricerca, l’adulto che mostrerà in ufficio un programma che ha in originale a casa (ricordiamo che l’unica copia di programma che può essere effettuata per legge, è la copia di sicurezza, che deve comunque trovare una collocazione precisa e non deve essere avviata nel computer salvo perdita o deterioramento dell’originale).


Inoltre, chi acquisterà o riceverà software duplicato non contrassegnato SIAE, potrà incorrere nel reato di ricettazione di software abusivo.

La ricettazione è un reato consistente nell’acquistare, ricevere o occultare al fine di procurare a sé o ad altri un profitto, cose provenienti da un qualsiasi delitto.

Avendo il legislatore parificato la duplicazione a scopo di profitto ad un delitto, coloro che ricevono un programma già duplicato abusivamente potrebbero essere accusati di ricettazione e rischiare la reclusione da due ad otto anni e con una multa da L. 1.000.000 (516,45 ?) a L. 20.000.000 (10.329,14 ?) salvo trattarsi di reato di particolare tenuità (ricevere una sola copia di un cd, ad esempio, “restringe” la pena della reclusione sino a sei anni e la multa sino a L. 1.000.000 (516,45 ?).

Non è il caso di allarmarsi, ma forse di fare più attenzione perché le politiche del mercato hanno prodotto una limitazione notevole nei confronti dei privati che hanno in buona fede duplicato un software, addirittura esponendoli alla reclusione quando più logico ed equo poteva essere semplicemente concedere una maggiore tutela risarcitoria a coloro che subiscono menomazioni economiche dalla abusiva duplicazione dei programmi per elaboratore.

Dott.ssa Valentina Frediani
Consulentelegaleinformatico.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    il re Mida alla rovescia
    qualsiasi cosa tocchi la trasforma in merda, non ci sono parole per definire questa situazione. Adsl che rimane un sogno e flat da dimenticare. Spero solo che al più presto internet viaggi attraverso i cavi elettrici cosi sia i dirigenti che quei poveracci che rispondono al 187 vadano a chiedere l'elemosina sotto i portici delle grandi città
  • Anonimo scrive:
    Friaco:provider sul piede di guerra
    Non soltanto i provider sul piede di guerra,anche gli internauti incazzati che,vedendo Telecom,non vedono che la tolgano di mezzo!Telecom se la conosci la eviti perchè i cari ammnistratori pensano ai loro soldi mica a dare dei servizi decenti!Avrebbero dovuto chiamarla Telecomafia!
  • Anonimo scrive:
    FANculo!!! Telecom ladrona!!
    sempre a ladrare stanno noi poveri netgamers siamo scarsi a livello europeo propio xke non abbiamo linee sufficetemente potenti colpa della telecom ladra!!!
  • Anonimo scrive:
    Ragazzi altro che flat o adsl...W le donne!!! :-)
    Ragazzi è inutile ormai spararsi seghe mentali dietro Telecom, flat o adsl tanto ormai è chiaro che il mercato purtroppo è questo, adsl e telecom fanno da padroni e noi utenti flat, cè lo andiamo sempre è comunque a piglià nder BIPPP CENSURED!!! :-) C..O x chi non avesse capito! :-) X oggi diamo spazio alle donne, che si godano la loro festa visto che siamo all'8 marzo e da domani tutti uniti nuovamente a combattere questa battaglia ormai persa a priori...!!! :-( Wiva la flat e a morte For Flat di Open Line ribattezzata da me Open Truffa!!! Aspetto ancora il rimborso da loro, ma ormai sembra sia destinato ad essere e restare solo una triste illusione! Che possiate finire sul LASTRICO!!! :-( Alla prox. e besos por todos! :-) Mauro B.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ragazzi altro che flat o adsl...W le donne!!! :-)
      è vero! fate la prova: telefonate al 187. Prima che vi rispondano passano 6 o 7 minuti tra messaggi e musichette varie. Poi vi rispondono da una qualsiasi parte d'Italia tranne che dalla vostra e vi dicono con molta gentilezza che se voi siete navigatori incalliti( per loro sembra una bestemmia, sono abituati a sentirsi dire :"io navigo a massimo 1 ora al giorno)esiste la formula teleconomy 24 che a SOLE 15 lire più iva su tutto 1 ora di collegamento (per loro esiste solo un ora...non di più) pagherete circa 1000 delle vecchie lire. Se poi gli parlate di adsl allora tutto cambia: non fanno altro che andare sul sito della copertura pianificata e con altrettanta gentilezza vi dicono che la vostra zona non è coperta ma potrebbe esserlo chissà magari anche fra 15 giorni (forse 15 secoli). Che tristezza! hanno sempre ragione loro e continuano a barricarsi dietro una cornetta. Hanno ridotto in miseria centinaia di famiglie di operai delle imprese di appalto perchè hanno smesso di investire sulla telefonia fissa. hanno portato cosi in basso il nome di noi italiani tanto da classificarci nelle ultime posizioni per quanto riguarda il settore internet. Potrebbe essere anche vero che dal momento che internet è stato un tonfo sul piano dei guadagni, migliaia di aziende stanno dichiarando fallimento, tantissime persone che ci hanno creduto sono rimaste senza lavoro e senza soldi, loro non vogliono che noi facessimo la stessa fine e perciò ci proteggono. Ci proteggono come una mamma, tanto bene che la nostra tanto sofferta flat non ce la daranno mai. Però barricarsi attorno ad un castello che sta per crollare non vi ricorda qualche scena medioevale?
  • Anonimo scrive:
    L'attuale FRIACO non permette rapporto linee 1:1!!
    L'attuale FRIACO, non permette agli operatori di proporre tariffe FLAT con rapporto linee utenti 1:1 o 1:2.Senza un tale concentration rate, o vi è uno strumento che permette il turnover delle connessioni, o altrimenti si rischierà di trovare sempre OCCUPATO.Oramai siamo arrivati ad una situazione dove gli stessi operatori propongono unicamente offerte ADSL perchè più conveniente, oramai davvero in pochi si arrischiano a proporre tariffe FLAT.Coloro ovviamente maggiormente danneggiati da questa situazione solo coloro che vivono in zone non coperte da servizi ADSL (ancora MOLTISSIMI COMUNI!!!) che sono costretti a sborsare cifre astronomiche per ottenere una connessione che permette un numero limitato di ore giornaliere.Telecom come sempre la fa vergognosamente da padrone, dopo aver contribuito al fallimento delle vecchie FLAT che OVVIAMENTE "intralciavano" la sua espansione dell'ADSL, ora ci propone un finto modello FRIACO, che l'authority HA PURE APPROVATO!!!Io non pretendo una flat come galactica, da utilizzare come linea dedicata, ma una buona FLAT che mi permetta di stare collegato 8-9 ore al giorno con un costo di circa 60-70 ? al mese. In fondo è il costo di una ADSL.Con rammarico... ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: L'attuale FRIACO non permette rapporto linee 1:1!!
      60-70 euro? forse volevi dire 60-70K lire... io non spendo 60-70 euro x una flat, fossi matto... piuttosto ADSL, anche a costo di aspettare!
      • Anonimo scrive:
        Re: L'attuale FRIACO non permette rapporto linee 1:1!!
        - Scritto da: naggar
        60-70 euro? forse volevi dire 60-70K lire...
        io non spendo 60-70 euro x una flat, fossi
        matto... piuttosto ADSL, anche a costo di
        aspettare!concordo decisamente con te, anzi visto che l'Utonto 8così si definisce) parla di 8-9 ore anche di meno...
        • Anonimo scrive:
          Re: L'attuale FRIACO non permette rapporto linee 1:1!!
          - Scritto da: nascar


          - Scritto da: naggar

          60-70 euro? forse volevi dire 60-70K
          lire...

          io non spendo 60-70 euro x una flat, fossi

          matto... piuttosto ADSL, anche a costo di

          aspettare!

          concordo decisamente con te, anzi visto che
          l'Utonto 8così si definisce) parla di 8-9
          ore anche di meno...aspettare cosa? Sono stato alla telecom e mi hanno detto chiaro e tondo che nella mia zona non se ne parla per i prossimi 2 anni di adsl.Intanto mi hanno segato la flat...me ne ricordero'... non appena liberalizzano davvero l'ultimo miglio.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'attuale FRIACO non permette rapporto linee 1:1!!
            - Scritto da: Malcolm
            me ne ricordero'... non appena liberalizzano
            davvero l'ultimo miglio.Temo che ti arrivera' prima l'ADSL.........
      • Anonimo scrive:
        Re: L'attuale FRIACO non permette rapporto linee 1:1!!
        - Scritto da: naggar
        60-70 euro? forse volevi dire 60-70K lire...
        io non spendo 60-70 euro x una flat, fossi
        matto... piuttosto ADSL, anche a costo di
        aspettare!Secondo me intendeva proprio euro. L'epoca delle flat a 2 lire è passata da un po'.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'attuale FRIACO non permette rapporto linee 1:1!!
      - Scritto da: Utonto non coperto.
      L'attuale FRIACO, non permette agli
      operatori di proporre tariffe FLAT con
      rapporto linee utenti 1:1 o 1:2. ma scusa, le aziende che vogliono un CDN (rapporto 1:1) pagano i milioni al mese e tu proponi 70 Euro al mese?roba da matti......LA BANDA COSTA!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: L'attuale FRIACO non permette rapporto linee 1:1!!
        - Scritto da: tristemente_famoso


        - Scritto da: Utonto non coperto.

        L'attuale FRIACO, non permette agli

        operatori di proporre tariffe FLAT con

        rapporto linee utenti 1:1 o 1:2.


        ma scusa, le aziende che vogliono un CDN
        (rapporto 1:1) pagano i milioni al mese e tu
        proponi 70 Euro al mese?

        roba da matti......

        LA BANDA COSTA!!!Hai perfettamente ragione. rapporti 1:1 costano però mi spieghi una cosa, come mai in USA, Inghilterra e Francia costano da 900 a 300 volte in meno?Forse che Telecom italia ne approfitti? ;-/
        • Anonimo scrive:
          Re: L'attuale FRIACO non permette rapporto linee 1:1!!

          Hai perfettamente ragione. rapporti 1:1
          costano però mi spieghi una cosa, come mai
          in USA, Inghilterra e Francia costano da 900
          a 300 volte in meno?
          Forse che Telecom italia ne approfitti? ;-/innanzitutto volevo dirti che senza sapere ti ho dato ragione su un post qui sotto mentre tu mi davi ragione più sopra....simpatico...Il problema risiede nel fatto che l'eredità di 50 anni di stato pesa ancora. Conosco molte persone all'interno di telecom, chi fa il secondo lavoro chi è pagato per fare gran poco e altre amenità di questo tipo...Gli stipendi pesano, i giullari costano....cosa vuoi così va il mondo...no scusa l'italia.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'attuale FRIACO non permette rapporto linee 1:1!!
            In ogni caso sono un felicissimo abbonato Telecom con HDSL che costa ma è una scheggiaHo provato anche altri operatori: fanno schifo tutti
          • Anonimo scrive:
            Re: L'attuale FRIACO non permette rapporto linee 1:1!!
            - Scritto da: tristemente_famoso
            In ogni caso sono un felicissimo abbonato
            Telecom con HDSL che costa ma è una scheggia

            Ho provato anche altri operatori: fanno
            schifo tuttiCiao, perche' non metti uno specchietto sulle spese del tuo HDSL? Mi faresti un piacere e anche ad altri immagino....Ma poi... se non sei servito dall'ADSL puoi lo stesso chiedere l'HDSL? Ho dei dubbi a quello che si dice in giro....
          • Anonimo scrive:
            Re: L'attuale FRIACO non permette rapporto linee 1:1!!


            Ciao, perche' non metti uno specchietto
            sulle spese del tuo HDSL? Mi faresti un
            piacere e anche ad altri immagino....spendi di fisso circa 250 Euro al mese. Io non ho servizi aggiuntivi, mi basta la connettività. se scarichi tanto paghi anche un tanto a mega scaricato.
            Ma poi... se non sei servito dall'ADSL puoi
            lo stesso chiedere l'HDSL? Ho dei dubbi a
            quello che si dice in giro....Mi pare proprio di sì. credo che il "local loop" sia gestito attraverso un CDN.Non sono un tecnico di telefonia, ma mi è stato detto che paradossalmente sei sfavorito se sei in una zona coperta da ADSL e usi HDSL in quanto vai a transitare su dispositivi vecchi e con poca manutenzione.Al contrario, se hai un local loop su CDN hai circuiti sempre ad alta manutenzione e quindi meglio funzionanti....ripeto...potrei aver detto una cazzata
          • Anonimo scrive:
            Re: L'attuale FRIACO non permette rapporto linee 1:1!!

            spendi di fisso circa 250 Euro al mese. Io
            non ho servizi aggiuntivi, mi basta la
            connettività. se scarichi tanto paghi anche
            un tanto a mega scaricato.BUM!
            Mi pare proprio di sì. credo che il "local
            loop" sia gestito attraverso un CDN.Penso proprio di no. Sai i costi?
            Non sono un tecnico di telefonia, ma mi è
            stato detto che paradossalmente sei
            sfavorito se sei in una zona coperta da ADSL
            e usi HDSL in quanto vai a transitare su
            dispositivi vecchi e con poca manutenzione.Ma no e' tutto digitale.
            Al contrario, se hai un local loop su CDN
            hai circuiti sempre ad alta manutenzione e
            quindi meglio funzionanti.Ma costano troppo...
          • Anonimo scrive:
            Re: L'attuale FRIACO non permette rapporto linee 1:1!!
            - Scritto da: tristemente_famoso

            spendi di fisso circa 250 Euro al mese. Io
            non ho servizi aggiuntivi, mi basta la
            connettività. se scarichi tanto paghi anche
            un tanto a mega scaricato.80 lire a Mb, per la precisione. Alcune offerte prevedono un forfait mensile di download, oltre il quale scatta la tariffazione.Il fisso, naturalmente, comprende l'affitto del router...


            Ma poi... se non sei servito dall'ADSL
            puoi

            lo stesso chiedere l'HDSL? Ho dei dubbi a

            quello che si dice in giro....

            Mi pare proprio di sì. Ti pare male. HDSL è disponibile SE E SOLO SE la centrale di zona è attrezzata per ADSL.Gli unici ad offrire l'unbundling cablato su linea xDSL sono quelli di Aconet, a quanto ne so.
Chiudi i commenti