Copyright, attivisti contro OCSE

EFF e La Quadrature Du Net tra le organizzazioni contro il recente testo diramato a Parigi per l'introduzione di nuove linee guida in materia di Internet policy. Critiche contro l'invito a trasformare i provider in poliziotti del web

Roma – Un feroce turbinio di critiche, subito scatenato da una nutrita coalizione di organizzazioni a tutela dei diritti civili dei netizen. Attivisti come quelli di Electronic Frontier Foundation (EFF) e La Quadrature Du Net hanno dunque deciso di ostacolare i nuovi principi annunciati dagli alti vertici dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE).

Il documento contestato è quello presentato a Parigi nel corso dell’ultimo meeting organizzato dall’OCSE, che dovrebbe introdurre nuove linee guida per un cambiamento repentino delle attuali policy in materia di Internet. Il testo del Communiqué on Principles for Internet Policy-Making è stato infatti redatto per stimolare ulteriormente la crescita e l’innovazione di un’economia essenzialmente basata su Internet .

Un pugno di “semplici principi di base”, che guidi verso un’adozione di massa delle tecnologie legate alla banda larga o comunque alla costituzione di framework chiari e resistenti . “Per fare il miglior uso possibile di questo straordinario strumento e cogliere le opportunità che ci offre”, come ha sottolineato il Segretario Generale dell’OCSE Angel Gurria. Per “capire dove siamo al momento e dove vogliamo arrivare”, secondo il Commissario europeo Neelie Kroes.

Ci sono però dei principi che non hanno trovato il favore di circa 80 organizzazioni in difesa dei diritti civili, in particolare quelli relativi alla diffusione nazionale di meccanismi di tutela del diritto d’autore. Il Communiqué , nella lettura delle organizzazioni schierate contro il testo, avrebbe in sostanza invitato le autorità locali a fare in modo che i cosiddetti intermediari della Rete vengano ritenuti responsabili delle attività illecite dei propri utenti .

Un vero e proprio regime basato sul blocco dei siti web o comunque sull’interpretazione di un ruolo da poliziotti da parte di provider e operatori in Rete, denunciano gli attivisti. In barba al recente report commissionato dalle Nazioni Unite che ha condannato la dottrina Sarkozy, sottolineando come questa violi i diritti costituzionali dei netizen comunitari.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pocomolto scrive:
    DUBBIO...
    "Skype per un cavallo di XXXXX..."Ma non è più semplice un aggiornamento che contenga un "rootkit" parte integrante del sistema?Che bisogno c'è di un'applicazione per spiare quando sei il manifacturer del sistema operativo?
  • pocomolto scrive:
    DUBBIO...
    "Skype per un cavallo di XXXXX..."Ma non è più semplice un aggiornamento che contenga un "rootkit" parte integrante del sistema?Che bisogno c'è di un'applicazione per spiare quando sei il manifacturer del sistema operativo?
    • . . . scrive:
      Re: DUBBIO...
      Il tuo dubbio è del tutto lecito.Ma forse l'acquisizione di Skype non è altro che un'altro tassello di qualcosa di più grosso.Tanto per ora possiamo fare solo delle illazioni. Non avendo i sorgenti a disposizione non si saprà mai con certezza come stanno le cose.Certo che un brevetto del genere non fa sperare per il meglio.
  • t a n y s t r o p h e u s scrive:
    prior art...
    ... non ci credo che non esista!In fondo sono anni e anni che si fanno intercettazioni!La richiesta di brevetto pare sia stata sottoposta 2 anni fa...Non ci credo che a MS non abbiano tenuto conto della (quasi sicura) possibile esistenza di prior art.In definitiva, per l'n-esima volta: ma come c...o funziona l'ufficio brevetti americano (e non solo quello americano)?Vabbe`, era una domanda retorica.
  • Uno a caso scrive:
    Fantastico
    Ogni volta che si intercetta qualcuno con questa tecnologia bisognerà pagare la licenza a M$.Prevedo che lo Stato Italiano sarà uno dei migliori cliente di mamma Microsoft, visto l'abuso dello strumento delle intercettazioni che si ha qui.
    • Uno a caso scrive:
      Re: Fantastico
      Giudice: Presto dobbiamo intercettare il Signor B.Assistente: Ma signor Giudice, non è possibile!Giudice: E perché?Assistente: Non abbiamo la licenza!! :D :D :D
    • Non Me scrive:
      Re: Fantastico
      Non mi risulta che ci sia un abuso di intercettazioni da parte della magistratura. Da che fonte/che dati hai per affermare ció?Vediamo qui un dibattito:http://blog.panorama.it/opinioni/2010/05/17/ricolfi-ma-quante-sono-davvero-le-intercettazioni-ogni-anno-quasi-100-mila/E leggiamoci anche i 2 commenti: Eurispes cita Genchi e 5,5 milioni di sue richieste di identificazione utenza-utente... per giustificare i suoi dati - ma le cose non hanno nessun collegamento; qualcun altro afferma che se parliamo di spionaggio é un altro discorso.Quindi solo gran confusione. Allora prendiamo qualche documento "ufficiale" (sito del consiglio superiore della magistratura) che sintetizzi il concetto di intercettazionehttp://appinter.csm.it/incontri/relaz/7994.pdfhttp://appinter.csm.it/incontri/relaz/5314.pdfNel 2008 sono state intercettate 100.000 utenze.Assumiamo il numero di soggetti attivi e "degni di intercettazione" in un terzo della popolazione italiana (insomma togliamo i bambini e le nonne e la sora Luisa) in 20.000.000 tra cui ci siamo pure io e voi.Ora intercettazione avete capito (se avete letto i documenti del csm) che é anche (ma non solo) mi ascolto la tua telefonata, ma ammettiamo che tutte le 100.000 siano intercettazioni di telefonate.100.000/20.000.000 = 1/200 = 0,5% di intercettati su 20.000.000 di soggetti a "rischio".Secondo me é piú probabile che vi prendiate una multa da un autovelox piuttosto che veniate ascoltati al telefono. E poi, anche se vi ascoltassero... avete qualcosa da nascondere?
      • Non Me scrive:
        Re: Fantastico
        Se volete farvi le idee chiare, vi posto il link sui costi della giustizia, il capitolo 1363 (in vigore dal 2010) é quello relativo alle spese di intercettazione:http://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_2_9_6.wp
        • Non Me scrive:
          Re: Fantastico
          E per finire, a riguardo dei numeri citati da Eurispes...http://gioacchinogenchi.blogspot.com/2011/06/genchi-assolto-la-sentenza-ma-quale_05.html
      • Nessuno scrive:
        Re: Fantastico
        Scusa, ma il fatto di non voler essere intercettati non significa che si ha qualcosa di strano da nascondere. Quando parlo di parenti con gravi malattie o situazioni familiari difficili non voglio che altri facciano gli ascoltini o i guardoni. Quando telefono a mia moglie pretendo che la telefonata resti privata anche se le dico un grande semplice Ti Amo. La privacy della dignità delle persone è anche sancita dalla costituzione (Titolo I/art. 15). Per cui è scorretto e vigliacco dire che se uno non vuole essere intercettato senza un valido motivo debba per forza nascondere qualcosa (lasciando intuire "qualcosa che non va").
      • Undertaker scrive:
        Re: Fantastico
        - Scritto da: Non Me
        Non mi risulta che ci sia un abuso di
        intercettazioni da parte della magistratura. Da
        che fonte/che dati hai per affermareecco l'agit-prop di sinistra che ci viene a dire che la notte é giorno
    • jfk scrive:
      Re: Fantastico
      - Scritto da: Uno a caso
      Ogni volta che si intercetta qualcuno con questa
      tecnologia bisognerà pagare la licenza a
      M$.
      Prevedo che lo Stato Italiano sarà uno dei
      migliori cliente di mamma Microsoft, visto
      l'abuso dello strumento delle intercettazioni che
      si ha
      qui.E perche' le abbiamo? Forse perche' oramai c'e' un livello di delinquenza tale che si debbono necessariamente intercettare. O sei uno di quelli che crede realmente che il nano sia perseguitato?
  • colore scrive:
    boicottiamo i prodotti microsoft.
    se micro$oft brevetta tali tecnologie c'è poco da fidaarsi di loro.Meglio usare software non microsoft, per esempio Ubuntu, Android, e in generale tutto il sw open-source, così abbiamo la possibilità di controllare che non siamo sotto controllo di M$-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 giugno 2011 10.26-----------------------------------------------------------
    • xxx scrive:
      Re: boicottiamo i prodotti microsoft.
      non è che nel software Open non ci possano essere backdoor... e non è così scontato che "visto che è aperto verrebbero scoperte" ...
  • Orfheo scrive:
    Gli italiani ...
    ... sembrano non preoccuparsi affatto di essere intercettati.Usano "allegramente", a tutti i livelli, linee telefoniche "in chiaro" per qualunque tipo di comunicazione, anche la piu' scabrosa. E si portano appresso i telefonini accessi anche quando hanno intenzione di perpetrare un reato.O non hanno nulla da nascondere, oppure nulla da temere.;-)Orfheo.
    • Funz scrive:
      Re: Gli italiani ...
      - Scritto da: Orfheo
      ... sembrano non preoccuparsi affatto di essere
      intercettati.

      Usano "allegramente", a tutti i livelli, linee
      telefoniche "in chiaro" per qualunque tipo di
      comunicazione, anche la piu' scabrosa. E si
      portano appresso i telefonini accessi anche
      quando hanno intenzione di perpetrare un
      reato.

      O non hanno nulla da nascondere, oppure nulla da
      temere.
      Perché siamo un popolo mediamente XXXXXXXXX, e mediamente disonesto (e in più non si fa 1/100 di quello che si dovrebbe contro i criminali).Quando XXXXXXXXXtà e disonestà si combinano, si leggono cose come quelle di questi giorni, sul giornale :p
      • Orfheo scrive:
        Re: Gli italiani ...
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: Orfheo

        ... sembrano non preoccuparsi affatto di essere

        intercettati.



        Usano "allegramente", a tutti i livelli, linee

        telefoniche "in chiaro" per qualunque tipo di

        comunicazione, anche la piu' scabrosa. E si

        portano appresso i telefonini accessi anche

        quando hanno intenzione di perpetrare un

        reato.



        O non hanno nulla da nascondere, oppure nulla da

        temere.



        Perché siamo un popolo mediamente XXXXXXXXX, e
        mediamente disonesto (e in più non si fa 1/100 di
        quello che si dovrebbe contro i
        criminali).
        Quando XXXXXXXXXtà e disonestà si combinano, si
        leggono cose come quelle di questi giorni, sul
        giornale
        :pTu lo hai detto ;-) ... io mi sono limitato ad una faccina ... non volevo aggiungere un altro "oppure" ;-)Orfheo.
  • francescodu e scrive:
    sicurezza
    Le intercettazioni telefoniche qui in Italia non hanno senso: in mezzo a 10000 pagine trascritte, chi si accorge dei messaggi dei terroristi?Per i reati finanziari invece basterebbe semplificare il fisco: quando anche i professionisti non sanno come, cosa e quanto pagare (e si accaniscono suelle diverse interpretazioni) mi sembra chiaro che sperare in una confessione telefonica sia ridicolo.In America può darsi che sia diverso, ma anche lì sono ingenui (le istituzioni) se credono di ottenere qualcosa: perché perdere tempo e personale a spedire pacchi bomba con un kamikaze quando i corrieri fanno lo stesso con maggior sicurezza?E quelli che si scrivono ancora per posta cartacea?A parte tutto questo mi viene in mente un'altra cosa: già adesso certe intercettazioni pubblicate vengono tagliate ad arte per far credere che sia stata detta una cosa invece che un'altra. Con queste tecnologie penso sarà ancora più facile. Il fatto che sia protetta da brevetto credo sia ancora peggio.
    • Funz scrive:
      Re: sicurezza
      Non hai la minima idea dell'efficacia delle intercettazioni contro i crimini, specialmente contro quelli dei "colletti bianchi".Si capisce perché cercano tanto disperatamente di bloccarle.
      • xxx scrive:
        Re: sicurezza
        Ovviamente politica e magistratura in Italia sono in guerra e in una guerra entrambe le parti hanno atteggiamenti sbagliati.E' innegabile che le intercettazioni vadano comunque regolamentate.primo per poterne farne uso deve esistere un'ipotesi di reato, non posso dire "intanto intercetto poi vedo..." perchè è una palese violazione della privacy. secondo non devono trapelare ed essere pubblicate prima dei processi... ma ovviamente la legge deve essere uguale per tutti tranne che per i magistrati...
  • mmmm scrive:
    tanto è la NSA...
    finchè si tratta di cose per la NSA non c'è problema. Perchè possono usarla solo di nascosto per i terroristi alla fine... Se la usassero per cose meno importanti dovrebbero portare tutto in tribunale e quindi anche mostrare come hanno avuto acXXXXX e quindi non ci sarebbe più solo il dubbio di una backdoor e salterebbe fuori un putiferio...
  • enri2077 scrive:
    FSF
    n-esimo motivo per abbandonare il software proprietariohttp://www.fsf.org/blogs/community/skype-replacement-projects
  • bertuccia scrive:
    Tranquilli
    MS non le usa mica per sè queste tecnologie!La NSA spia tutti con Internet Explorerhttp://punto-informatico.it/10093/PI/News/nsa-spia-tutti-internet-explorer.aspxNessuna back door in Windowshttp://punto-informatico.it/344975/PI/News/nessuna-back-door-windows.aspxDubbi di backdoor NSA su Vista SP1http://punto-informatico.it/2145113/PI/News/dubbi-backdoor-nsa-vista-sp1.aspxMicrosoft: Seven non ha entrate di serviziohttp://punto-informatico.it/2758217/PI/News/microsoft-seven-non-ha-entrate-servizio.aspx
    • Roberto Di scrive:
      Re: Tranquilli
      - Scritto da: bertuccia
      MS non le usa mica per sè queste tecnologie!.............. .............
      Nessuna back door in Windows
      http://punto-informatico.it/344975/PI/News/nessuna................................
      Microsoft: Seven non ha entrate di servizio
      http://punto-informatico.it/2758217/PI/News/microsQuesto lo dice la Microsoft, tu ci credi?
      • fasollasi scrive:
        Re: Tranquilli
        - Scritto da: Roberto Di
        Questo lo dice la Microsoft, tu ci credi?http://www.youtube.com/watch?v=DF7MroTLDfU
        • colore scrive:
          Re: Tranquilli
          solo il software opensource offre qualche garanzia di trasparenza, visto che i sorgenti sono disponibili a tutti, mentre il software microsoft è per la maggior parte segreto e perciò non offre nessuna garanzia di trasparenza!
    • Foxxie scrive:
      Re: Tranquilli
      Che schifo...
  • . . . scrive:
    E avanti...
    ... prevedo un'altra azione da parte di Anonymous.
    • LuLu scrive:
      Re: E avanti...
      Basta smetterla di usare i loro prodotti... come se il mondo fosse drogato dai programmi M$....Windows? Esistono alternative...MSN? (Da anni intercettabile da chiunque) Esistono alternative...Skype? Esistono alternative...E allora usiamole queste alternative!!
      • . . . scrive:
        Re: E avanti...
        Be io le uso già... e comunque il mondo E' DROGATO da M$ caro mio.
      • collione scrive:
        Re: E avanti...
        certo ma coi brevetti come fai?android è un'alternativa, ma oggi ho letto che un altro oem si è piegato a pagare il pizzo a schifosoft
      • xxx scrive:
        Re: E avanti...
        a livello aziendale ti assicuro che ci sono poche alternative a windows...tutto si puo' fare è vero, ma con un dispendio di tempo molto più alto.e non rispondete che si puo' sostituire AD con Samba...
        • ogekury scrive:
          Re: E avanti...
          Infatti nessuno lo dice, dato che samba e active directory sono cose diverse. Uno e' un protocollo di rete l'altro e' un servizio di rete composto da ldap kerberos e i dns. La cosa divertente e' che molta gente crede che quel magico servizio sia insostituibile e implementato in maniera eccezzionale e di conseguenza non ci siano alternative. Il fatto e' che invece ldap, il protocollo di autenticazione e i dns possono essere configurati in maniera perfetta anche su una qualunque rete *nix (che di fatto li supportano da prima di win).
          • LordAzuzu scrive:
            Re: E avanti...
            Mi hai tolto le parole di bocca.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: E avanti...
            Confermo,dove lavoro tirai su una infrastruttura con server FreeBSD, autenticaione su LDAP+Kerberos, acXXXXX ai file server con SMB+AppleShare, single signon sulle workstation di laboratorio (Mac, Linux e Windows, con le stesse credenziali...).Cinquecento client (macchine), seicento utenti, alcune decine di tera di dati.Zero software proprietario (sui server), zero licenze, zero problemi.Basta essere capaci e lavorare... certo che finche' ci sono in giro dei "sistemisti" e dei "CIO" che quel che sanno fare e' chiamare Microsoft o Cisco o Oracle e firmare degli assegni...A.
      • Rizzo Master scrive:
        Re: E avanti...
        - Scritto da: LuLu
        Basta smetterla di usare i loro prodotti... come
        se il mondo fosse drogato dai programmi
        M$....

        Windows? Esistono alternative...
        MSN? (Da anni intercettabile da chiunque)
        Esistono
        alternative...
        Skype? Esistono alternative...

        E allora usiamole queste alternative!!get a mac
Chiudi i commenti