Copyright, storica vittoria Disney&C

La Corte Suprema degli Stati Uniti considera costituzionale l'estensione di altri 20 anni del copyright. Per gli editori dei nuovi media è un colpo basso. Per i libertari è, invece, semplicemente inaccettabile


Washington (USA) – Arriva senza sorprese ma con raffiche di polemiche la sentenza con cui la Corte Suprema ha deciso che è costituzionale l’estensione della validità del copyright per ulteriori 20 anni, come deciso dal Congresso americano nel 1998.

Con una maggioranza di 7 contro 2, i massimi giudici statunitensi hanno stabilito che i diritti d’autore varranno per 70 anni dalla morte dell’autore e i diritti in possesso delle corporation varranno per 95 anni.

La decisione colpisce duramente il mondo dei nuovi media che contava proprio sulla possibilità di sfruttare Mickey Mouse e altre vecchie ma stranote creazioni per lanciare un nuovo mercato fatto di ebook, internet e multimedia.

A cantare vittoria sono invece, naturalmente, le grandi corporation, Disney in testa, che hanno combattuto strenuamente per difendere la legge approvata dal Congresso e messa in discussione dai gruppi di difesa dei diritti civili e da una parte della net industry.

Se quella legge non fosse stata varata, oggi sarebbero di pubblico dominio alcune centinaia di migliaia tra canzoni, film e libri, tutto materiale che avrebbe potuto finalmente circolare liberamente. Ora toccherà aspettare ma, a questo punto, nulla vieta al Congresso in un successivo momento di estendere ulteriormente il copyright.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    quasi due settimane dopo...
    ...cosa ne è stato del progetto? E' iniziata la divulgazione di questo nuovo shared source? Vorrei sapere quanti e quali governi hanno già chiesto accesso ai sorgenti, e quali sono state le condizioni esatte poste dall'azienda per ottenerlo. Se invece il progetto non ha ancora avuto attuazione pratica, quando la avrà esattamente? Oltre a "vedere i sorgenti, e' possibile anche fare la prova e compilarli? La compilazione viene effettuata da esperti governativi o da personale dell'azienda? Ecc. ecc.
  • Anonimo scrive:
    trasparenza SOLO con i pezzi grossi
    mentre l'UTENTE SEMPLICE deve accontentarsi di pararsi le chiappe al buoi.un buon motivo per considerare il passaggio a sistemi alternativi e trasparenti, come linux
  • spino scrive:
    Anonimia congenita...

    [OT] Re: Ottima mossa strategica!

    di Utente non registrato del 20/01/03 (10:24)


    Tu invece, oltre che anonimo, non hai detto

    proprio nulla riguardo l'argomento di cui si

    discuteva...chi è che pensa poco, allora?

    Tu invece non sei anonimo, vero?No.Il mio nome è da sempre su PI "spino"...
    Tu non ti nascondi, vero?No, vedi sopra...
    Ah, gia', tu hai le palle! No, non credo......ma evito di postare anonimamente...se questo vuol dire averle, allora sì, le ho...
    Butta nome, Spino
    cognome,Spino
    indirizzo, Questo su cui scrivi...
    email,E' pubblica...Prova a mandarmi un mess in privato...
    numero di telefono?Da quando in quà si ha un'identità solo se in possesso di telefono?
    su

    punto-informatico.it/community/profilo.asp?nick=spino

    altrimenti per me tu sei anonimo tanto e quanto il
    sottoscritto. Non direi proprio, visto che il sottoscritto è l'unico a possedere questo nickname registrato su PI...Quando IO scrivo un commento, tu sai esattamente che sono stato IO ad averlo scritto...e sai che se rispondi, è a ME che stai rispondendo...Non cambierebbe nulla se aulla mia scheda metterri il nome Mario Rossi (che tra l'altro potrebbe anche essere il mio nome, per quello che potresti verificare...)Stesso dicasi per il numero di telefono...Infine, a dimostrazione della tua superficialità, ti faccio cortesemente notere che il mio indirizzo email è pubblico: spino@punto-informatico.itIl tuo? Bye, anonimo...
  • Anonimo scrive:
    Re: Per Attivissimo...
    Ciao, sono Paolo Attivissimo, quello vero (se hai dei dubbi, scrivimi a topone@pobox.com).Qualcuno ha postato un messaggio a mio nome, esattamente questo:--begin--Guarda che se credi che non sono io allora non so che farti.Poi, se non ti piace quello che scrivo puoi sempre fare a meno di leggermi.Non capisco perché usi tanto sarcasmo, sinceramente non credo di meritarlo, anzi.A mai più--end--Non l'ho scritto io. Non mi permetterei mai di rispondere così. Anche se non è colpa mia, chiedo scusa a chi è stato giustamente offeso da questa falsa risposta.Grazie e ciao da Paolo.
  • Anonimo scrive:
    Riflessione....(mr_setter)
    Adesso tutti plaudono alla "meritevole" iniziativa dellaMicrosoft®!!!!Bravi! Perfino il ministro delle 3I ha detto che:"la decisione della Microsoft di mettere a disposizione dei governi il software sorgente è importante soprattutto per la sicurezza e la protezione dei dati ed in particolare delle banche dati"...Domanda idiota: e fino adesso Stanca dov'era??Alle Bahamas???Come ha detto Albanese qualche sera fa su Rai3:"....ma facitemi o piacere.....va!!!!!"
  • spino scrive:
    Per Attivissimo...
    Visto che il moderatori mi ha censurato per il titolo, suppongo, riposto in maniera educata! :) Riporto la risposta del tizio...
    OT] Re: Attivissimo risponde
    di Utente non registrato del 16/01/03 (14:13)

    Guarda che se credi che non sono io allora non so che farti. Ironia, questa sconosciuta...
    Poi, se non ti piace quello che scrivo puoi sempre fare a
    meno di leggermi. Cosa c'entra? Tu sei libero di scrivere quello che pensi ed io non sono libero di non essere d'accordo? Come io "tollero" la tua presenza o i tuoi commenti, tu devi fare lo stesso, altrimenti non scrivere e/o rispondere...
    Non capisco perché usi tanto sarcasmo, Di cui tu non conosci neppure il significato, sembrerebbe...
    sinceramente non credo di meritarlo, anzi. Anzi cosa? Vuoi una medaglia, per caso?E da chi, di grazia? Dalla comunita Open Source? Da quella seguace di Apple?
    A mai più Mon dieu, che dispiacere... mah...
  • Anonimo scrive:
    Re: quindi i governi potranno compilarsi win
    - Scritto da: Anonimo
    Se i governi potranno compilarsi windows dai
    sorgenti che microsoft gli darà sarà una
    buona cosa, perchè così potranno essere
    "sicuri" che i sistemi windows che
    installeranno saranno compatibili con i
    sorgenti che hanno analizzato.
    Però mi sembra di capire che non è cosi', un
    po' come dire: io ti faccio vedere il
    sorgente del programma che ti voglio vendere
    (tranne un 3% che non ti deve interessare),Come al solito non riuscite neanche a capire il contenuto delll'articolo.Anche quel 3% è disponibile ma solo in sede della MS.Comunque migliorate, ieri parlavate che il sw non visibile era il 5%...
    • Anonimo scrive:
      Re: quindi i governi potranno compilarsi win

      Come al solito non riuscite neanche a capire
      il contenuto delll'articolo.
      Anche quel 3% è disponibile ma solo in sede
      della MS.

      Comunque migliorate, ieri parlavate che il
      sw non visibile era il 5%...Ok e` il 3% che su 1000000 di linee di codice fa 30000 linee = un bel po` di roba. Voglio vedere quanti governi mandano qualcuno a controllarlo, sto 3%.. Costerebbe troppo!!E infine data la mole di codice, non si puo` sapere davvero se il compilato corrisponde a quel che ti rifilano.. A questo nessuno qui a saputo dare una risposta soddisfacente.(Ps. Su linux non ricompilo tutto, senno` fondo il portatile, ma conosco gente che lo fa, dal Kernel a XFree dalle Qt a KDE. Non e` solo una questione di paranoia, ma anche di efficienza.. [OT]: la M$ ha costruito il C# e la CLI in modo tale che alla prima esecuzione il programma in IL viene compilato in codice ottimizzato per la macchina, per migliorare l'efficienza: e` il solito principio)S.L.
      • Anonimo scrive:
        Re: quindi i governi potranno compilarsi win
        - Scritto da: Anonimo

        Come al solito non riuscite neanche a
        capire

        il contenuto delll'articolo.

        Anche quel 3% è disponibile ma solo in
        sede

        della MS.



        Comunque migliorate, ieri parlavate che il

        sw non visibile era il 5%...

        Ok e` il 3% che su 1000000 di linee di
        codice fa 30000 linee = un bel po` di roba.
        Voglio vedere quanti governi mandano
        qualcuno a controllarlo, sto 3%.. Costerebbe
        troppo!!Scusa, controllare il 97% del codice costa poco mentrecontrollare il rimanente 3% costa troppo? Solo perchèbisogna pagare un biglietto aereo?Possibile con non riusciate a trattenervi dal dire sciocchezze?
  • Anonimo scrive:
    quindi i governi potranno compilarsi win
    Se i governi potranno compilarsi windows dai sorgenti che microsoft gli darà sarà una buona cosa, perchè così potranno essere "sicuri" che i sistemi windows che installeranno saranno compatibili con i sorgenti che hanno analizzato.Però mi sembra di capire che non è cosi', un po' come dire: io ti faccio vedere il sorgente del programma che ti voglio vendere (tranne un 3% che non ti deve interessare), poi pero' te non te lo puoi compilare, ma ti devi FIDARE che la versione che ti compilo io per farti risparmiare tempo è conforme. Mi pare un po' una mossa di facciata.
  • Anonimo scrive:
    sara' compilabile????
    sarebbe curioso sapere se coi sorgenti dati uno potrebbe riuscire a ricompilare l'OS....allora si saprebbe se sono solo uno specchietto per le allodole o no.. :-)
  • Anonimo scrive:
    Si ma con fregatura
    Il codice e' in assembler. :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ha vinto
    - Scritto da: Anonimo

    Con questa astuta ed intelligente mossa, ha
    vinto.Che cosa ha vinto?Un orsacchiotto?Virgola.
  • KerNivore scrive:
    Re: Ha vinto
    - Scritto da: Anonimo

    Con questa astuta ed intelligente mossa, ha
    vinto.si, il premio per l'arrampicaggio sugli specchi
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha vinto
      - Scritto da: KerNivore

      - Scritto da: Anonimo



      Con questa astuta ed intelligente mossa,
      ha

      vinto.

      si, il premio per l'arrampicaggio sugli
      specchi
      patetico......di corsa a ricompilare il kernel e silenzio.....
      • Skaven scrive:
        Re: Ha vinto
        - Scritto da: Anonimo
        patetico......
        di corsa a ricompilare il kernel e
        silenzio.....Io posso! tu? ah gia.. l'espressione "scegliere una cosa" i winari non la conosco
        • Anonimo scrive:
          Re: Ha vinto
          - Scritto da: Skaven

          - Scritto da: Anonimo

          patetico......

          di corsa a ricompilare il kernel e

          silenzio.....

          Io posso! tu? ah gia.. l'espressione
          "scegliere una cosa" i winari non la conoscooggi c'è la scelta ma chissa come il 90% è rimasta con m$.......sempre piu' patetici.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha vinto
            Sempre le solite menate...ma parlar di qualcosa di piu' costruttivo no eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha vinto

            oggi c'è la scelta ma chissa come il 90% è
            rimasta con m$....

            ...sempre piu' patetici.....CICIO TI SBAGLI NEI SERVER DIALGA LINUX, SOLO C HE BISOGNA USARE IL CERVELLO.....O MAMMA TU CE L'HAI??????
  • Anonimo scrive:
    Ha vinto
    Con questa astuta ed intelligente mossa, ha vinto.Punto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha vinto
      - Scritto da: Anonimo

      Con questa astuta ed intelligente mossa, ha
      vinto.

      Punto.
      Sì LA COPPA DEL NONNO STRONZO!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Qualche sapiente mi spieghi...
    ....come fanno a stabilire se il codice sorgentefornito e' proprio quello compilato sui cd ufficiali?Altrimenti che fanno i governi, si compilanoquello che hanno? E in tal caso mi sorgeun'altra curiosita': i sorgenti di windowsnon sono una cosa immane? E' fattibileun controllo del codice con una spesa in oreuomo non astronomica?
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualche sapiente mi spieghi...
      - Scritto da: Anonimo
      ....come fanno a stabilire se il codice
      sorgente
      fornito e' proprio quello compilato sui cd
      ufficiali?
      Altrimenti che fanno i governi, si compilano
      quello che hanno? E in tal caso mi sorge
      un'altra curiosita': i sorgenti di windows
      non sono una cosa immane? E' fattibile
      un controllo del codice con una spesa in ore
      uomo non astronomica? la verità è che a chi utilizza microsoft non importa il sorgente, sanno a mala pena cosè.....:D
  • Anonimo scrive:
    COMPLIMENTI......
    VEDO CHE SEI OBBIETTIVO TU!!!! MA QUANTO TI PAGANO?????
  • Anonimo scrive:
    x il moderatore....
    olta benito, ma mi puoi spiegare il criterio per cui cancelli alcuni testi e ne lasci di altri???? dove hai preso le regole dal MEIN KAMPF ????? grazie :o)domandare è lecito rispondere è cortesia....insultami pure con il troll, non me ne frega niente.....io di mestiere non faccio il moderatore :o)
  • stefanolab scrive:
    cosa si fa x un miliardo di clienti in +
    eh si, xkè la Microsoft avrebbe deciso di prendere questa direzione?semplicemente xkè il governo cinese proibisce l'utilizzo dei sistemi ed applicazioni di origine americana.in questo modo invece il geniale (demoniaco?) Gates potrà bussare alle porte dell'ex Celeste Impero con la disponibilità di un bravo venditore porta-a-porta..
    • Anonimo scrive:
      Re: cosa si fa x un miliardo di clienti in +
      - Scritto da: stefanolab
      eh si, xkè la Microsoft avrebbe deciso di
      prendere questa direzione?
      semplicemente xkè il governo cinese
      proibisce l'utilizzo dei sistemi ed
      applicazioni di origine americana.
      in questo modo invece il geniale
      (demoniaco?) Gates potrà bussare alle porte
      dell'ex Celeste Impero con la disponibilità
      di un bravo venditore porta-a-porta..ma il governo cinese prendererà il braccio sinistro e lo piegherà con la mano destra a mo di gesto dell'ombrello in direzione di bill......:o)un po' di cultura: esiste una distribuzione cinese di linux(oooo): turbolinux http://www.turbolinux.com/
  • Anonimo scrive:
    La paranoia del windowzzaro.....
    DIO NON é CHE MI COSTRINGERANNO A PENSARE??????? AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
  • Anonimo scrive:
    non capisco.....
    cosa possa interessare il codice sorgente a chi utilizza prodotti Microsoft, infatti chi utilizza prodotti Microsoft non sa neanche cos'è un codice sorgente:-) , in compenso è molto bravo a chiudere e aprire finestre :-)ciao ciao........
  • spino scrive:
    Attivissimo bigsmeller (puzzone)?
    Riporto la risposta del tizio...
    OT] Re: Attivissimo risponde
    di Utente non registrato del 16/01/03 (14:13)

    Guarda che se credi che non sono io allora non so che farti.Ironia, questa sconosciuta...
    Poi, se non ti piace quello che scrivo puoi sempre fare a
    meno di leggermi.Cosa c'entra?Tu sei libero di scrivere quello che pensi ed io non sono libero di non essere d'accordo?Come io "tollero" la tua presenza o i tuoi commenti, tu devi fare lo stesso, altrimenti non scrivere e/o rispondere...
    Non capisco perché usi tanto sarcasmo,Di cui tu non conosci neppure il significato, sembrerebbe...
    sinceramente non credo di meritarlo, anzi. Anzi cosa?Vuoi una medaglia, per caso?E da chi, di grazia?Dalla comunita Open Source?Da quella seguace di Apple?
    A mai piùMon dieu, che dispiacere...mah...
  • Anonimo scrive:
    [OT] trolla tu che trollo anch'io :)
    Se tutti i troll gavesse un lampion... mama mai che illuminasion! :) (noto proverbio veneto!).Linuxari: finitela! La notizia e' p-o-s-i-t-i-v-a!Windowsauri: piantatela! Non badate ai troll!Sieti paranoici? Azzi vostri! Una volta tanto la Micros-tilde-1 ha combinato qualcosa di buono!Credevo di avere visto tutto... ma i commenti di oggi mi hanno lasciato di stucco!
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] trolla tu che trollo anch'io :)
      peccato che non sia come dici ma che la mossa di M$ sia solo una trovata pubblicitaria che non serve a nulla dato che non ti danno tutto il codice sorgente e quindi di ricompilare non se ne parla, ergo e' impossibile stabilire se i binari che distribuisce la M$ siano ottenuti proprio dai sorgenti che ti hanno fato vedere
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] trolla tu che trollo anch'io :)
        ...paranoici incurabili:-)
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] trolla tu che trollo anch'io :)
          il voler sapere cosa fa esattamente un software che gira sulle proprie macchine e' paranoia? ok sono paranoico (e imho secondo questa definiozione di paranoia chi non lo e' e' un idiota)
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] trolla tu che trollo anch'io :)
          - Scritto da: Anonimo

          ...paranoici incurabili
          :-)Mettiamola cosi`: se devi firmare un contratto e l'altra parteti permettere di leggere tutto escluso l'ultimo paragrafo madi dice che ti devi fidare perche` altrimenti saresti un paranoicotu che fai, firmi o no????
      • spino scrive:
        Re: [OT] trolla tu che trollo anch'io :)
        - Scritto da: Anonimo
        peccato che non sia come dici ma che la
        mossa di M$ sia solo una trovata
        pubblicitaria che non serve a nulla dato che
        non ti danno tutto il codice sorgentePeccato che sia falso e che evidentemente non hai letto la notizia:"Il 97 per cento del codice sarà fatto vedere ai paesi che aderiranno a GSP e il rimanente 3 per cento sarà a disposizione presso la sede centrale dell'azienda a Redmond."A casa mia 97+3 fa ancora 100...Bye
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] trolla tu che trollo anch'io :)

          "Il 97 per cento del codice sarà fatto
          vedere ai paesi che aderiranno a GSP e il
          rimanente 3 per cento sarà a disposizione
          presso la sede centrale dell'azienda a
          Redmond."

          A casa mia 97+3 fa ancora 100...certo! come il 100 per 100 di presa per i fondelli da parte di chi usa Microsoft eheheheheh bravo bravo continua così che vai forte!!! eheheheheheheh
          • spino scrive:
            Re: [OT] trolla tu che trollo anch'io :)
            - Scritto da: Anonimo

            "Il 97 per cento del codice sarà fatto

            vedere ai paesi che aderiranno a GSP e il

            rimanente 3 per cento sarà a disposizione

            presso la sede centrale dell'azienda a

            Redmond."



            A casa mia 97+3 fa ancora 100...

            certo! come il 100 per 100 di presa per i
            fondelli da parte di chi usa Microsoft
            eheheheheh bravo bravo continua così che vai
            forte!!! ehehehehehehehUna risposte veramente pregna di significato, che porta una motivazione in più alla mamma degli idioti sempre incita....AUGURI!!!
  • Anonimo scrive:
    IL MIO SFOGO CONTRO TUTTI VOI!!!!!!!!!!
    Queste chiacchiere che fate in questi forum non servono a niente perchè ogniuno di voi parla con invidia e cattiveria verso l'altro (Linux - Windows). Parlate tutti per ideologie.(di solito chi parla non sa nemmeno di cosa sta parlando). Secondo me i vostri giudizi verso l'altro S.O. non sono fondati su vere conoscenze tecniche. L'importante, secondo me, è che l'Informatica vada avanti con Linux e Windows; perchè tutti e due apportano delle innovazioni tecnologiche. Quando uno dei due S.O. affronta delle scelte non dovete subito interpretare queste come CATTIVE o MALVAGIE, ma di solito vengono apportate solo ed esclusivamente per migliorare il mondo dell'informatica. Quindi voglio dirvi di riflettere 10 minuti prima di scrivere baggianate Ideologiche sui forum; questo vale si a Windowsiani che per i Linuxiani. GrazieIo credo nell'innovazione e nel progresso tecnologico(NO NELLA POLITICA)credo nei fatti non nelle chiacchiere.
    • Anonimo scrive:
      Re: IL MIO SFOGO CONTRO TUTTI VOI!!!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Quando uno dei due S.O. affronta delle
      scelte non dovete subito interpretare queste
      come CATTIVE o MALVAGIE, ma di solito
      vengono apportate solo ed esclusivamente per
      migliorare il mondo dell'informatica. Qui non sono molto d'accordo."Migliorare il mondo", dell'informatica o meno importa poco in questo caso, è un concetto filosofico che nella nostra società è sempre più messo alla berlina.Se fosse come dici te non avremmo problemi di inquinamento, disparità nelle distribuzioni di risors e economiche, ecc... invece ci sono, segno che la maggioranza delle azioni degli uomini, oggi, vengono fatte per tirare l'acqua al proprio mulino, e le aziende private _vivono_ di questo.E lo dici anche te: "di solito"...Per me, e per altri, questo caso non rientra nel tuo "di solito"... e ne stiamo discutendo (non sempre con toni civili e pacati, purtroppo)... :)
      Io credo nell'innovazione e nel progresso
      tecnologico
      (NO NELLA POLITICA)
      credo nei fatti non nelle chiacchiere.Hmmm... pericolosa affermazione, IMHO...Mandi MailMaster C.
      • Anonimo scrive:
        Re: IL MIO SFOGO CONTRO TUTTI VOI!!!!!!!
        se sei preoccupato sulla mia ultima affermazione allora te non sei un vero informatico, mi dispiace ma fai solo politica
        • Anonimo scrive:
          Re: IL MIO SFOGO CONTRO TUTTI VOI!!!!!!!
          - Scritto da: Anonimo
          se sei preoccupato sulla mia ultima
          affermazione allora te non sei un vero
          informatico, mi dispiace ma fai solo
          politicaCome se per parlare qui si debba essere solo informatici, e non cercare di vedere un po' più in là dello sfondo di un monitor...A leggere quello che è stato scritto qui, c'è da vantarsi a non essere informatici...Non hai nulla da dire su quello che ho scritto prima?Hai un concetto della politica molto ampio, mi pare...Mandi MailMaster C.
          • Anonimo scrive:
            Re: IL MIO SFOGO CONTRO TUTTI VOI!!!!!!!

            Mandi
            MailMaster C. mandi ciao ho appena letto ciò che hai scritto e ti do pienamente ragione brava!!!! smackkkkkkkkkk
          • Anonimo scrive:
            Re: IL MIO SFOGO CONTRO TUTTI VOI!!!!!!!
            - Scritto da: Anonimo

            mandi ciao ho appena letto ciò che hai
            scritto e ti do pienamente ragione brava!!!!
            smackkkkkkkkkkBravA??Hai sbagliato genere... riprova, sarai più fortunato! :)
        • OpenCurcio scrive:
          Re: IL MIO SFOGO CONTRO TUTTI VOI!!!!!!!
          - Scritto da: Anonimo
          se sei preoccupato sulla mia ultima
          affermazione allora te non sei un vero
          informatico,un informatico deve essere un qualunquista?
          mi dispiace ma fai solo
          politicaSono un informatico e faccio POLITICA...cmq non sono quello di prima.. ma son preoccupato anch'io.l'informatica, toccando interessi economici c'entra eccome con la politica....per quanto riguarda la politica faccio rispondere Brecht"Il peggior analfabeta è l'analfabeta politico.Lui non sente, non parla, né partecipa degli avvenimenti politici.Lui non sa che il costo della vita, il prezzo dei fagioli, del pesce,della farina, dell'affitto, delle scarpe e delle medicine dipendono dalle decisioni politiche.L'analfabeta politico è talmente asino che si inorgoglisce,petto in fuori, dicendo che odia la politica..Non sa, l'imbecille, che dalla sua ignoranza politica nasce la prostituta, il minore abbandonato,l'assaltante e il peggiore di tutti i banditi...che è il politico corrotto e leccapiedi delle imprese nazionali e multinazionali."Bertold Brecht
    • Anonimo scrive:
      Re: IL MIO SFOGO sgrammaticato
      ogniunomalvagiefacciamo un upgrade alla grammatica?si và ... meglio.
  • friscom scrive:
    fosse solo problema di codice sorgente!
    Mi sa che ancora una volta il B.G. ha lanciato l'osso e tutti a corrergli dietro...O quasi.Già ci sarebbe da capire cosa uno se ne fa del codice: l'analizza, vede che ci sono due o tre cose che non vanno, telefona in M$ e gli dice correggi che così no, non lo voglio.. oppure se lo ricompila (!) e poi se ne fa una sua versione (o melgio: una per le FFAA, una per per le FFSS, una per le PPTT, e poi per la presidenza del consiglio -in questo caso una drasticamente semplificata- con poche icone ed quattro comandi base...).E poi?Quanto mi costa? La domanda è quella, forse. Anche...In termini di licenza quanto costano i prodotti MS? ed i nuovi canoni di assitenza ed aggiornamento quanto incidono?Non è forse questo il motivo per il quale anche altri paesi hanno cominciato a guardarsi attorno e veder cosa c'è di buono, realmente free?Se l'informatica deve essere un bene (inteso proprio come l'elettricità o l'autobus) a disposizione di tutti, cui la maggior parte delle persone dovrà far affidamento in fururo, la strada di far capo ad uno solo è perversamente sbagliata...Chissà perchè SUN sta regalando StarOffice/OpenOffice in giro (ieri in Danimarca, oggi in Inghilterra...).A questo punto, B.G. potrebbe anche tenerseli stretti i suoi sorgenti... fosse lì il problema!
    • Anonimo scrive:
      Re: fosse solo problema di codice sorgente!
      - Scritto da: friscom

      Quanto mi costa?
      La domanda è quella, forse. Anche...
      In termini di licenza quanto costano i
      prodotti MS? ed i nuovi canoni di assitenza
      ed aggiornamento quanto incidono?
      Non è forse questo il motivo per il quale
      anche altri paesi hanno cominciato a
      guardarsi attorno e veder cosa c'è di buono,
      realmente free?No. Diversi studi hanno evidenziato come una soluzione Linux/open source sia in effetti più costosa in termini di costo della soluzione (il costo del sw di solito impatta il 5% del costo totale di un sistema). La fanfara è sempre stata sul vantaggio di avere una visibilità sui sorgenti.
      Se l'informatica deve essere un bene (inteso
      proprio come l'elettricità o l'autobus) a
      disposizione di tutti, cui la maggior parte
      delle persone dovrà far affidamento in
      fururo, la strada di far capo ad uno solo è
      perversamente sbagliata...E infatti già oggi non è così. Perchè se per informatica ti limiti al sistema operativo di un PC intel based, allora vuol dire che non conosci l'informatica.
      Chissà perchè SUN sta regalando
      StarOffice/OpenOffice in giro (ieri in
      Danimarca, oggi in Inghilterra...).Perché Sun è in grosso affanno e sta facendo il discorso "muoia Sansone con tutti i Filistei".
  • Anonimo scrive:
    La solita bufala
    A nulla serve dare in visione il codice di un così complesso progetto a un numero esiguo di persone. (per chiarire, qualcuno in MS avrà controllato il sorgenti di Excel 97 prima di compilarli ma il flight simulator è restato dentro...)Questa è una mossa commerciale volta a non essere esclusi da eventuali gare di appalto che prevedano la possibilità di poter consultare i sorgenti.Per i più pignoli, che sospettano differenze tra sorgenti e binari (hanno ragione, se esistono certo non ti danno da vedere le backdoors che ha messo la CIA) per risolvere questo problema basterebbe subordinare la vendita alla compilazione dell'esatto sorgente dato in esame alla commissione (ma guarda caso non è così...).
    • Anonimo scrive:
      Il solito fud

      tra sorgenti e binari (hanno ragione, se
      esistono certo non ti danno da vedere le
      backdoors che ha messo la CIA) hai qualche prova o ti piace parlare a vanvera come molti linuxari?
      • Anonimo scrive:
        Re: Il solito fud
        Io farei esattamente come sta facendo ora MS: tentare di conservare il mio business... e se fossi la CIA metterei delle backdoor!Solo che l'interesse della comunità e dei governi va tutelato quindi i sorgenti che fanno funzionare il sistema bancario di un paese devono essere il più puliti possibile (niente simulatori, flipper, 15palle ecc..)
        • Anonimo scrive:
          Re: Il solito fud
          - Scritto da: Anonimo
          Io farei esattamente come sta facendo ora
          MS: tentare di conservare il mio business...esatto, infatto MS rende disponibili i suoi sorgenti venendo incontro a certe richieste.
          e se fossi la CIA metterei delle backdoor!beh, non lo sei per fortuna.E se ci fossere delle backdoor sarebbe già venuto fuori.
          Solo che l'interesse della comunità e dei
          governi va tutelato quindi i sorgenti che
          fanno funzionare il sistema bancario di un
          paese devono essere il più puliti possibile
          (niente simulatori, flipper, 15palle ecc..)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il solito fud
            - Scritto da: Anonimo

            e se fossi la CIA metterei delle backdoor!
            beh, non lo sei per fortuna.
            E se ci fossere delle backdoor sarebbe già
            venuto fuori.E perche` poi se nessuno puo` accedere al sorgente?Ecelon di dice qualcosa??
          • Anonimo scrive:
            Re: Il solito fud
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            e se fossi la CIA metterei delle
            backdoor!

            beh, non lo sei per fortuna.

            E se ci fossere delle backdoor sarebbe già

            venuto fuori.
            E perche` poi se nessuno puo` accedere al
            sorgente?Mai sentito parlare di firewall?Torna a casa a studiare!
          • Anonimo scrive:
            sicurezza e paranoia
            Io credo che le backdoor "maligne" in Windows esistano, nel senso che credo che esista una lista riservata di bachi da utilizzare nei "casi di emergenza".Ma non penso che sia una questione fondamentale, dal momento che i convenzionali server e PC che conosciamo e che usano Windows (o Linux) non sono pensati (e venduti) per essere davvero sicuri. Nessuno userebbe un Linux o un Windows off-the-shelf per compiti delicati tipo IT del NYSE, centrali nucleari, installazioni militari et similia. In quei casi vengono utilizzati sistemi operativi molto speciali in versioni hardened.Tuttavia credo che sia una buona mossa anche sotto questo punto di vista rilasciare i sorgenti. Dopotutto si tratta di un software utilizzato da quasi tutti e che volente o nolente "vede" informazioni anche riservate, mi sembra un atto di correttezza far vedere i sorgenti. (nonostante un 3% del codice sia più difficile da vedere e fare un "build all" di Windows non sia alla portata del principiante).
  • Anonimo scrive:
    [OT] Chiedo conferma
    Come dicevo, E' vero che l'edizione home di windows xp è ancora basata su win 98?Nel seno che win xp home edition è win 98 con l'interfaccia grafica di xp.Capisco che è OT,ma mi è parso di sentire alcune voci al riguardo.Paolo
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Chiedo conferma
      noooooo la homeedition di xp...è ugale + o - alla profesisonal...con 98 non centra niente...
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Chiedo conferma
      No. XP ha il kernel di Windows 2000 sia nella versione Home che in quella PRO, la differenza è in pochi tools e nel fatto che Home non possa essere aggiunto ad un dominio Microsoft, ma possa solo appartenere a gruppi di lavoro.L'ultima performance di M$ per quanto riguarda W98 è stata quella floppata di ME.Spero sia sufficiente.Ciao
  • Anonimo scrive:
    vedere i codice sorgente per capire se r
    isponde ai criteri di sicurezza.ma vi rendete conto cosa significa analizzare milioni di righe di codice, di un moderno SO, (talvolta generate da tool automatici e wizzard di varia natura.credo che chi ha postato su questo forum non se ne rende conto, io sono due anni che mantengo un insieme di programmi composti da strato di comunicazione, visualizzazione, elaborazione, composto da poche migliaia di righe di codice, e a tuttoggi non conosco tutte le interdipendenze, figurati se questo è possibile per un intero SO closed o open che sia.ciao babbani dell'open continuate a sparar fesserie
    • Anonimo scrive:
      Re: vedere i codice sorgente per capire
      - Scritto da: Anonimo[snip]
      elaborazione, composto da poche migliaia di
      righe di codice, e a tuttoggi non conosco
      tutte le interdipendenze, figurati se questo
      è possibile per un intero SO closed o open
      che sia.

      ciao babbani dell'open continuate a sparar
      fesserie
      Le fesserie comincia a non spararle tu.Faccio un esempio.Gli algoritmi di criptazione (non sò se lo scritto giusto), per essere sicuri devono essere noti, per poter dimostrare la loro efficenza e la mancanza di punti deboli.Quindi poter analizzare un'algoritmo ne rafforza l'efficenza e la sicurezza.Va dà sè che un sw OS ha algoritmi noti.BTW, non credo sia necessario dovere analizzare tutti i sorgenti nel loro insieme, ma andranno analizzati i sorgenti relativi ad una certa funzionalità, che a questo punto non sono più milioni di linee di codice.C'è poi una differenza sostanziale nei sorgenti di Linux (per esempio) e di win.Quelli di Linux sono noti da anni e praticamente quasi da quando è stato scritto:#include main(){} Quelli di Win vengono alla luce tutti assieme nel loro complesso. Bye M.H.
      • Anonimo scrive:
        Re: vedere i codice sorgente per capire
        - Scritto da: Anonimo
        Faccio un esempio.
        Gli algoritmi di criptazione (non sò se lo
        scritto giusto), per essere sicuri devono
        essere noti, per poter dimostrare la loro
        efficenza e la mancanza di punti deboli.
        Quindi poter analizzare un'algoritmo ne
        rafforza l'efficenza e la sicurezza.Hai idea di quanto sia lunga, in termine di linee di codice, l'implementazione dei piu' diffusi e solidi algoritmi di criptazione? L'RC4, tanto per dare un esempio, raggiunge a malapena le 100 linee. In generale non sono mai piu' di qualche migliaio.
    • Anonimo scrive:
      Re: vedere i codice sorgente per capire
      - Scritto da: Anonimo
      isponde ai criteri di sicurezza.

      ma vi rendete conto cosa significa
      analizzare milioni di righe di codice, di un
      moderno SO, (talvolta generate da tool
      automatici e wizzard di varia natura.Nel caso di Windows sicuramente di natura aliena!!!A parte questo se hai dubbi di sicurezza di concentri solosulla parte che sospetti (non analizzi tutto). Certo che sechi ti da` i sorgenti ha lo scopo di renderli illeggibili e/oincomprensibili non c'e` niente da fare... e` come non averli.
    • Anonimo scrive:
      Re: vedere i codice sorgente per capire
      - Scritto da: Anonimo
      isponde ai criteri di sicurezza.

      ma vi rendete conto cosa significa
      analizzare milioni di righe di codice, di un
      moderno SO, (talvolta generate da tool
      automatici e wizzard di varia natura.

      credo che chi ha postato su questo forum non
      se ne rende conto, io sono due anni che
      mantengo un insieme di programmi composti da
      strato di comunicazione, visualizzazione,
      elaborazione, composto da poche migliaia di
      righe di codice, e a tuttoggi non conosco
      tutte le interdipendenze, figurati se questo
      è possibile per un intero SO closed o open
      che sia.

      ciao babbani dell'open continuate a sparar
      fesserie
      Si spera che alla MS non facciano software a casaccio ma utilizzino un processo ingegneristico per produrlo, ovvero detto terra terra ci sia un sacco di info in più oltre che al codice. Il problema è che tutti questi dati in più (specifiche, documentazione interna etc etc) non credo li rendano disponibili... o forse si....
      • Anonimo scrive:
        Re: vedere i codice sorgente per capire
        - Scritto da: Anonimo
        Il problema è che tutti
        questi dati in più (specifiche,
        documentazione interna etc etc) non credo li
        rendano disponibili... o forse si....Eh, come no. Esattamente come li trovi disponibili su sourceforge e freshmeat... solo che i motivi sono opposti: nel caso di MS non te li danno perché è valore aggiunto dalla progettazione, nel caso dell'OS non te li danno perché nel 90% dei casi non hanno la benché minima idea di cosa siano e come si facciano... e l'altro 10% si guarda bene dal fare le cose secondo un processo standard, che porterebbe via "un mucchio di tempo" e renderebbe il loro software un oggetto realmente qualitativo e di valore, a prescindere dall'implementazione. Meglio pigiare sui tasti e rilasciare ad ogni scorreggia, tanto qualcuno prima o poi legge e trova i buchi che non ho evitato con una progettazione seria. Quando s'arriva alla massa critica dello spaghetti code, si riscrive da capo (alzi la mano chi può dimostrare che questo NON è successo in TUTTI i progetti OS di qualche importanza).
  • Anonimo scrive:
    ciao ciao open ciuccio
    e finita la pacchia open ciucci
    • Anonimo scrive:
      Re: ciao ciao open ciuccio
      - Scritto da: Anonimo
      e finita la pacchia open ciuccimoderatore, questa non la censuri?
      • Anonimo scrive:
        Re: ciao ciao open ciuccio
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        e finita la pacchia open ciucci
        moderatore, questa non la censuri? GIUSTO MODERATORE/BENITO !!!! BEN DETTO LORO POSSO INSULTARE DAL BASSO DELLA LORO IGNORANZA E NOI NIENTE....BRAVO BRAVOIO ME LA SEGNO QUESTA!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Andrea Canziani
    n dite cazzate
  • Shub scrive:
    A quando su Kazaa?
    C'e' solo da chiedersi quanto passerà prima delle solite accidentali diffusioni del sorgente in questione.
    • spino scrive:
      Re: A quando su Kazaa?
      - Scritto da: Shub

      C'e' solo da chiedersi quanto passerà prima
      delle solite accidentali diffusioni del
      sorgente in questione.Non siete normali...Se MS non mostra il codice è cattiva.Se lo fa, allora è pericoloso perchè prima o poi finisce per essere "piratato"...Mah...
      • Anonimo scrive:
        Re: A quando su Kazaa?
        - Scritto da: spino
        - Scritto da: Shub



        C'e' solo da chiedersi quanto passerà
        prima

        delle solite accidentali diffusioni del

        sorgente in questione.

        Non siete normali...
        Se MS non mostra il codice è cattiva.
        Se lo fa, allora è pericoloso perchè prima o
        poi finisce per essere "piratato"...Se temi venga piratato l'unica soluzione e` rilasciarloopen source.
        • spino scrive:
          Re: A quando su Kazaa?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: spino

          - Scritto da: Shub





          C'e' solo da chiedersi quanto passerà

          prima


          delle solite accidentali diffusioni del


          sorgente in questione.



          Non siete normali...

          Se MS non mostra il codice è cattiva.

          Se lo fa, allora è pericoloso perchè
          prima o

          poi finisce per essere "piratato"...

          Se temi venga piratato l'unica soluzione e`
          rilasciarlo
          open source.A chi stavi rispondendo?
  • Anonimo scrive:
    Consiglio di leggere...
    olo Attivissimo:http://www.apogeonline.com/webzine/2003/01/07/01/200301070101
  • Anonimo scrive:
    [OT] nel mio ufficio :)
    Nel mio ufficio tutti rotflano! Ecco i motivi: :) -. prima hanno fatte tante storie sul fatto che non l'avrebbero mai fatto!-. poi sparavano vaccate che non serviva a nulla mostrare i sorgenti ad altri!-. poi hanno creato lo shared source...-. ... ed ora hanno applicato questo shared source.Però secondo noi dentro al codice ci sono vaccate, specie in quel 3%! IMHO se vado a redmond e gli sgamo qualcosa mi pagano una mazzetta per farmi stare zitto ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] nel mio ufficio :)
      - Scritto da: Anonimo
      Nel mio ufficio tutti rotflano! Lavorare nessuno, vero?
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] nel mio ufficio :)
        Mai sentito parlare di pausa pranzo? :)Dalle 13:00 alle 14:00 !Un panino davanti al monitor e via! :(E scusa se faccio adirittura un'ora! :(
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] nel mio ufficio :)
          - Scritto da: Anonimo
          Mai sentito parlare di pausa pranzo? :)
          Dalle 13:00 alle 14:00 !
          Un panino davanti al monitor e via! :(

          E scusa se faccio adirittura un'ora! :(Il tuo messaggio di prima è delle 12.50 e racconta di fatti avvenuti prima di quell'ora.
        • spino scrive:
          Re: [OT] nel mio ufficio :)
          - Scritto da: Anonimo
          Mai sentito parlare di pausa pranzo? :)
          Dalle 13:00 alle 14:00 !
          Un panino davanti al monitor e via! :(

          E scusa se faccio adirittura un'ora! :(Il tuo messaggio è datato 12.50Attento che lo dico al tuo capo! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] nel mio ufficio :)
      - Scritto da: Anonimo
      Nel mio ufficio tutti rotflano! Ecco i
      motivi: :) L'unico motivo per "rotflare" è leggere certi commenti fatti da dei linuxari doc. Vedevo che erano paranoici, ma non credevo fino a questo punto.
  • Anonimo scrive:
    Ammetto che qualcosa di buono c'è...
    Lo dico con rammarico* ma quello che hanno fatto è una cosa intelligente. Hanno "quasi" pareggiato da questo lato :)Io ne sono felice, ora so che il mio governo uso software che può in qualche modo verificare. Non capisco quelli che parlano del 5% di sorgenti non disponibili (sapete leggere?).Ciao* Rammarico, visto che non sono certo un sostenitore M$
  • Anonimo scrive:
    Ma anche altri sorgenti appaiono...
    Il sorgente del vecchio Windows CE 3.0 e' liberamente disponibile al download, con forti ma non insuperabili restrizioni all'uso, e apparentemente pesa anche poco. Ma per scaricarlo ci vuole un account Passport, quindi i "Blank" in ascolto storceranno un po' il naso.
  • Anonimo scrive:
    Una goccia in un oceano
    Ciao a tutti !Beh, un piccolissimo passo avanti lo stanno facendo...Magari scopriremo che Windows e' un sistema operativo "onesto", ma chi ci protegge dalle tonnellate di activex pericolosi, spyware, trojan e virus ?????Se uno mangia in una mensa, e la minestra e' fatta con ingredienti sicuri, ma poi arriva un pazzo e ci butta dentro il cianuro ????Vladimir
    • spino scrive:
      Re: Una goccia in un oceano
      - Scritto da: Anonimo
      Ciao a tutti !

      Beh, un piccolissimo passo avanti lo stanno
      facendo...
      Magari scopriremo che Windows e' un sistema
      operativo "onesto", ma chi ci protegge dalle
      tonnellate di activex pericolosi, spyware,
      trojan e virus ?????

      Se uno mangia in una mensa, e la minestra e'
      fatta con ingredienti sicuri, ma poi arriva
      un pazzo e ci butta dentro il cianuro ????Beh, questo vale anche per linux, o macosx etc.

      Vladimir
      • Anonimo scrive:
        Re: Una goccia in un oceano
        e comunque quando ti installi una ActiveX o altra cosa, ti viene detto se quella ActiveX ha una certificazione e da chi viene.Se viene da una ditta chiamata "BandaBassotti", di sicuro non te la installi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Una goccia in un oceano
          Ciao,purtroppo non e' sempre vero, da un lato ci sono quelli che falsificano le certificazioni, e dall'altro c'e' tutta la marea di utenti che hanno la sfortuna di non essere esperti...Mah, speriamo bene...- Scritto da: Anonimo
          e comunque quando ti installi una ActiveX o
          altra cosa, ti viene detto se quella ActiveX
          ha una certificazione e da chi viene.

          Se viene da una ditta chiamata
          "BandaBassotti", di sicuro non te la
          installi.Vladimir
          • Anonimo scrive:
            Re: Una goccia in un oceano

            Ciao,
            purtroppo non e' sempre vero, da un lato ci
            sono quelli che falsificano le
            certificazioni, e dall'altro c'e' tutta la
            marea di utenti che hanno la sfortuna di non
            essere esperti...

            Mah, speriamo bene...
            come fai a falsificare una certificazione?vai da verisign e gli dici "salve, io sono il signor microsoft, prego rilasciare un certificato a mio nome"?oppure fai un certificato fittizio, con dati falsi, che non certifica proprio nulla... e li ti appare la warning che dice, occhio, sto certificato non viene da una certification autorithy valida ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Una goccia in un oceano
            Non ho idea di come si faccia pero' e' capitato un paio d'anni fa, l'avevo letto su un avviso da qualche parte...Raccomandavano di non scaricare quell' activex se la certificazione risultava fatta in un certo intervallo tra due date...PS: Ho trovato il link :http://lists.insecure.org/lists/win2ksecadvice/2001/Mar/0027.htmlForse prendo una cantonata, provate a darci un occhiata...CiaoVladimir- Scritto da: Anonimo

            Ciao,

            purtroppo non e' sempre vero, da un lato
            ci

            sono quelli che falsificano le

            certificazioni, e dall'altro c'e' tutta la

            marea di utenti che hanno la sfortuna di
            non

            essere esperti...



            Mah, speriamo bene...



            come fai a falsificare una certificazione?
            vai da verisign e gli dici "salve, io sono
            il signor microsoft, prego rilasciare un
            certificato a mio nome"?
            oppure fai un certificato fittizio, con dati
            falsi, che non certifica proprio nulla... e
            li ti appare la warning che dice, occhio,
            sto certificato non viene da una
            certification autorithy valida ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Una goccia in un oceano

            PS: Ho trovato il link :
            http://lists.insecure.org/lists/win2ksecadvic

            Forse prendo una cantonata, provate a darci
            un occhiata...

            Ciao

            VladimirMitigating Factors:==================== - The certificates are not trusted by default. As a result, neither code nor ActiveX controls could be made to run without displaying a warning dialogue. By viewing the certificate in such dialogues, users can easily recognize the certificates. - The certificates are not the bona fide Microsoft code-signing certificates. Content signed by those keys can be distinguished from bona fide Microsoft content. quindi comunque si possono distinguere i due certificati
      • Anonimo scrive:
        Re: Una goccia in un oceano
        Ciao !- Scritto da: spino

        - Scritto da: Anonimo

        Ciao a tutti !



        Beh, un piccolissimo passo avanti lo
        stanno

        facendo...

        Magari scopriremo che Windows e' un
        sistema

        operativo "onesto", ma chi ci protegge
        dalle

        tonnellate di activex pericolosi, spyware,

        trojan e virus ?????



        Se uno mangia in una mensa, e la minestra
        e'

        fatta con ingredienti sicuri, ma poi
        arriva

        un pazzo e ci butta dentro il cianuro ????

        Beh, questo vale anche per linux, o macosx
        etc.Si, vero, ho menzionato solo Microsoft ma il discorso e' valido anche per gli altri os.....Sinceramente parlando, adoro i computer ed apprezzo tutti i sistemi operativi, ultimamente forse sono piu' in simpatia con Linux, ma non voglio esser di parte...Per ogni lavoro ci vuole l' attrezzo adatto ;)Vladimir
        • spino scrive:
          Re: Una goccia in un oceano
          - Scritto da: Anonimo
          Per ogni lavoro ci vuole l' attrezzo adatto
          ;)

          Vladimir...Dal manuale di Rocco Siffredi... :)))
    • Anonimo scrive:
      Re: Una goccia in un oceano

      Se uno mangia in una mensa, e la minestra e'
      fatta con ingredienti sicuri, ma poi arriva
      un pazzo e ci butta dentro il cianuro ????

      Vladimirnon saprei, il proverbio dice: o mangi la minestra o ti butti dalla finstra...io mi butto sperando che sia al primo piano :o)
  • Anonimo scrive:
    E nel 5% ancora closed?
    5% vorrebbe dire migliaia di linee di codice.. Ci puo` essere di tutto! E anche se faranno vedere una compilazione che da` gli stessi file del Window distribuito, con il 95% di di codice che concide con quello "visto" dagli stati.. Il dubbio sul 5% resterebbe!Inoltre un conto e` l'open, un'altro e lo shared. Inutile che un tecnico dello stato possa fare esperimenti sul codice di Win (dubito che lo shared source lo permetta, ma sia..) quando poi non sa cosa fa il 5% del kernel..E tutta una mossa per confondere il politicozzo che di sistemi operativi e informatica ci capisce ben poco.. Magari gli avevano spiegato i vantaggi del modello Open Source e ora invece potra` dire: "..ma anche Windows e` open!"Grande mossa di M$.. Speriamo che qualche politico piu` sveglio si renda conto della trappola.. Ma la vedo dura.Ah dimenticavo.. questa mossa mira anche a tagliare le gambe ai creatori di sofware gestionali che riforniscono le pubbliche amministrazioni..Avanti cosi`.. Fino a che punto si lasciera` che la M$ sfrutti soldi e il monopolio per estendere la sua influenza verso tutto cio` che e` sofware? Saluti!
    • spino scrive:
      Re: E nel 5% ancora closed?
      - Scritto da: Anonimo
      5% vorrebbe dire migliaia di linee di
      codice..

      Ci puo` essere di tutto! [CUT]Eccone un altro che perde tempo a sbrodolarsi addosso con linux invece di leggere per benino...cito:"Il 97 per cento del codice sarà fatto vedere ai paesi che aderiranno a GSP e il rimanente 3 per cento sarà a disposizione presso la sede centrale dell'azienda a Redmond."Quindi gli utenti interessati hanno il 100% del codice visionabile....Mah...
      • Anonimo scrive:
        Re: E nel 5% ancora closed?
        ahhahaah, ma poi, secondo te, i politici stupidocci che dici tu, e i programmatori in grado di visionare un codice complicato come quello di windows sono stupidi?O tu sei un genio?
        • spino scrive:
          Re: E nel 5% ancora closed?
          - Scritto da: Anonimo
          ahhahaah, ma poi, secondo te, i politici
          stupidocci che dici tu, e i programmatori in
          grado di visionare un codice complicato come
          quello di windows sono stupidi?Beh, ovvio, visto che Linux è meglio, no? :)))
          O tu sei un genio?Non so se lui sia un genio...di certo nè alla MS nè al seguito degli stati interessati ci sarà gente che dorme in piedi...
      • Anonimo scrive:
        Re: E nel 5% ancora closed?
        per benino...cito:

        "Il 97 per cento del codice sarà fatto
        vedere ai paesi che aderiranno a GSP e il
        rimanente 3 per cento sarà a disposizione
        presso la sede centrale dell'azienda a
        Redmond."

        Quindi gli utenti interessati hanno il 100%
        del codice visionabile....

        Mah...
        bravo bravo ma noi puoi toccarlo, ripeto è come se vedessi la frittola ma non potessi usarla....tu sei abituato così io no :o)
    • Anonimo scrive:
      Re: E nel 5% ancora closed?

      5% vorrebbe dire migliaia di linee di
      codice..

      Ci puo` essere di tutto! bravo è come con la passera che te la fanno vedere e non toccare, sai che brutto!!!!! meditate gente meditate!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: E nel 5% ancora closed?
        Pensa se non la potevi nemmeno vedere.... :DDDLa programmazione intendo :DDDDDDDD
        • Anonimo scrive:
          Re: E nel 5% ancora closed?
          - Scritto da: Anonimo
          Pensa se non la potevi nemmeno vedere....
          :DDD
          La programmazione intendo :DDDDDDDDbeh se è quella la programmazione è come la frittola della figlia di antozzi ihihihih la lascio agli altri ihihihihihih
  • Anonimo scrive:
    Paura?
    Microsoft ha paura? di chi? di società come queste?http://www.mandrakesoft.com/company/press/briefs?n=/mandrakesoft/news/2405&lg=enCiao
    • spino scrive:
      Re: Paura?
      - Scritto da: Anonimo
      Microsoft ha paura? di chi? di società come
      queste?

      http://www.mandrakesoft.com/company/press/bri

      CiaoMiiii...stanno messi così male? non pensavo....
      • Anonimo scrive:
        Re: Paura?
        vabbe' dai.....sperano sempre nella " carita' " umana
        • spino scrive:
          Re: Paura?
          Mica ero ironico! :)Solo che sinceramente penso che con tutti i suoi pregi, Linux non può campare bene, con troppi galli nel pollaio...
      • Ekleptical scrive:
        Re: Paura?

        Miiii...stanno messi così male? non
        pensavo....Come no? E' il grande modello di business di Linux.Praticametne tutte ditte in perenne stato di bancarotta, che raccattano soldi per sopravvivere a destra e a manca da venture capitalist boccaloni o sperano nell'intervento salvatore di qualche ditta "filantropa" (si fa per dire) che ripiani il vuoto delle casse.E quando proprio non trovano nessun pollo, chiedono direttamente l'elemosina...I profitti reali rimangono una chimera, da mondo dei sogni.
        • Anonimo scrive:
          Re: Paura?
          Invece aziende che usano, rivendono o distribuiscono M$non falliscono mai??? Ma va va va che le zecche non le sairaccontare bene.- Scritto da: Ekleptical

          Miiii...stanno messi così male? non

          pensavo....

          Come no? E' il grande modello di business di
          Linux.
          Praticametne tutte ditte in perenne stato di
          bancarotta, che raccattano soldi per
          sopravvivere a destra e a manca da venture
          capitalist boccaloni o sperano
          nell'intervento salvatore di qualche ditta
          "filantropa" (si fa per dire) che ripiani il
          vuoto delle casse.
          E quando proprio non trovano nessun pollo,
          chiedono direttamente l'elemosina...

          I profitti reali rimangono una chimera, da
          mondo dei sogni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Paura?
            non ha detto questo.ha detto che sono tutte li lì sulla via del fallimento(se ne salva una ma con guadagni bassissimi).Anche chi vende e distribuisce MS può fallire,solo che non stanno fallendo tutti.Rosica, rosica...- Scritto da: Anonimo
            Invece aziende che usano, rivendono o
            distribuiscono M$
            non falliscono mai??? Ma va va va che le
            zecche non le sai
            raccontare bene.

            - Scritto da: Ekleptical


            Miiii...stanno messi così male? non


            pensavo....



            Come no? E' il grande modello di business
            di

            Linux.

            Praticametne tutte ditte in perenne stato
            di

            bancarotta, che raccattano soldi per

            sopravvivere a destra e a manca da venture

            capitalist boccaloni o sperano

            nell'intervento salvatore di qualche ditta

            "filantropa" (si fa per dire) che ripiani
            il

            vuoto delle casse.

            E quando proprio non trovano nessun pollo,

            chiedono direttamente l'elemosina...



            I profitti reali rimangono una chimera, da

            mondo dei sogni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Paura?
            - Scritto da: Anonimo

            non ha detto questo.
            ha detto che sono tutte li lì sulla via del
            fallimento
            (se ne salva una ma con guadagni bassissimi).

            Anche chi vende e distribuisce MS può
            fallire,
            solo che non stanno fallendo tutti.


            Rosica, rosica...
            finchè ci saranno nazione sottosviluppate come l'italia a dare solo a bill per lui andrà bene, ma aspetta l'india la cina e i paesi del sud america...se si svegliano pr noi e per bill saranno cavoli amari...ciao ciao esperto di apertura e chiusura di finestre.......:o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Paura?
            nell'attesa tu continua a rosicare...attento alla bile!
          • Anonimo scrive:
            Re: Paura?
            - Scritto da: Anonimo

            nell'attesa tu continua a rosicare...
            attento alla bile! :o) mell'essere intento ad aprire finestre si sarà oramai rosicato tutti ihihihihihihihihihihih
    • Anonimo scrive:
      Re: Paura?
      Lo sanno anche i muri che l'unico nemico di M$ e` Linux.E questa notizia ne e` la dimostrazione...Troller microsoftiani ringraziate un po' anche Linux se M$ ultimamente riga un po' piu` dritto che in passato.Credetemi: la concorrenza fa bene a tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Paura?
        - Scritto da: Anonimo
        Lo sanno anche i muri che l'unico nemico di
        M$ e` Linux.Linux?Quell'accrocchio che ha sì e no l'1% del mercato?Al limite di Mac che ha una utenza quintupla!
  • giucar scrive:
    Un vecchio proverbio dice.....
    Perdonatemi ma non resisto alla tentazione di postare questa frase che ho letto tempo fa in giro :-))) adesso pare essereuna realta !!!!....-------------------Rendere pubblico il sorgente di Windows non sarebbe una punizione per Micro$oft, ma per chi se lo dovrebbe leggere.[Un responsabile]-------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Un vecchio proverbio dice.....

      -------------------
      Rendere pubblico il sorgente di Windows non
      sarebbe una punizione per Micro$oft, ma per
      chi se lo dovrebbe leggere.
      [Un responsabile]
      -------------------meditate gente meditate :D
  • Anonimo scrive:
    La Paranoia del Linuxaro
    M$ annuncia che "solo" i tecnici dei vari stati potranno controllare il codice....non tutto....il 97%, l'altro 3% sara' messo a disposizione di coloro che vorranno andare direttamente alla casa madre di M$.Ed ecco diffondersi la paranoia del linuxaro...."Noooo e' solo una mossa strategica"" Chi ci dice che quel codice fa esattamente quello che fa Windows? ""M$ non pubblichera' mai il proprio codice sorgente"Sono frasi lette e rilette e praticamente mi sono stufato.1°) Se siete dei laureati (quindi ingegneri informatici ) che lavorate x il governo, dovete saper "leggere" il codice senza l'utilizzo di nessun compilatore (altrimenti anche mia figlia di 1 anno puo' controllare se le due versioni...quella compilata e quella compilata da me sono identiche ).2°) Chi dice al primo linuxaro che quella distribuzione di cui sta scaricando i sorgenti faccia esattamente quello che promette? ( se siete cosi creduloni, ci credo che VI HANNO OBBLIGATO a passare a Linux....altrimenti vi trovavate con dialer e virus ogni giorno a fare scampagnate nel vostro pc )3°) Una societa' che "vende" programmi, non puo' renderli di pubblico dominio, altrimenti non venderebbe un ka...Red hat, vende il servizio.....e vi assicuro, che se avete dei problemi e volete utilizzare il servizio.....costa di + di una licenza di WinXp.Quindi smettetela di essere paranoici e non rompete la @@qui sul forum.Aspetto di vedere solo le statistiche di PI, x controllare quanti di voi usano IE ( son proprio curioso....ma credo che siate almeno il 70% )
    • Anonimo scrive:
      Re: La Paranoia del Linuxaro

      Quindi smettetela di essere paranoici e non
      rompete la @@
      qui sul forum.
      Aspetto di vedere solo le statistiche di PI,
      x controllare quanti di voi usano IE ( son
      proprio curioso....ma credo che siate almeno
      il 70% )Quando PI ha pubblicato le sue statistiche IE era ben oltre il 70%!
    • Anonimo scrive:
      Re: La Paranoia del Linuxaro
      - Scritto da: Anonimo......
      Ed ecco diffondersi la paranoia del
      linuxaro..........Se un Governo ha la paranoia di volersi leggere il sorgente presumo che abbia anche la paranoia di volerselo compilare.........
      Sono frasi lette e rilette e praticamente mi
      sono stufato.Pensa quanto noi siamo stufi di certo fud...ma andiamo avanti....
      1°) Se siete dei laureati (quindi ingegneri
      informatici ) che lavorate x il governo,
      dovete saper "leggere" il codice senza
      l'utilizzo di nessun compilatore (altrimenti
      anche mia figlia di 1 anno puo' controllare
      se le due versioni...quella compilata e
      quella compilata da me sono identiche ).In compenso tua figlia di 1 anno capirebbe che hai detto una cazzata.
      2°) Chi dice al primo linuxaro che quella
      distribuzione di cui sta scaricando i
      sorgenti faccia esattamente quello che
      promette? ( se siete cosi creduloni, ciNessuno. Se però uno è paranoico può controllare e compilarsi i sorgenti. Io non sono paranoico e non passo tempo a controllare sorgenti.... Io però non sono neppure un ente governativo.....
      credo che VI HANNO OBBLIGATO a passare a
      Linux....altrimenti vi trovavate con dialer
      e virus ogni giorno a fare scampagnate nel
      vostro pc )Ahem... ma proprio ieri non c'era qualcuno che diceva che è una balla che Linux sia così sicuro ? Adesso avete cambiato idea ?
      3°) Una societa' che "vende" programmi, non
      puo' renderli di pubblico dominio,
      altrimenti non venderebbe un ka...E non lo faccia.Però non si lamenti se qualcuno non utilizza i suoi programmi perchè preferisce vedere i sorgenti. Che cazzo di discorsi che fai...
      Red hat, vende il servizio.....e vi
      assicuro, che se avete dei problemi e volete
      utilizzare il servizio.....costa di + di una
      licenza di WinXp.Che cazzo centra ?
      Quindi smettetela di essere paranoici e non
      rompete la @@
      qui sul forum.Dicamo e anche certi winari in quanto a rompere le palle...
      Aspetto di vedere solo le statistiche di PI,
      x controllare quanti di voi usano IE ( son
      proprio curioso....ma credo che siate almeno
      il 70% )Mi dispiace, uso Mozilla. Anche quando uso Windows...
      • Anonimo scrive:
        Re: La Paranoia del Linuxaro

        - Scritto da: Anonimo
        Se un Governo ha la paranoia di volersi
        leggere il sorgente presumo che abbia anche
        la paranoia di volerselo compilare...Forse sono l'unico sulla terra che sa leggere il codice (se scritto nel linguaggio che conosco) ? o forse tu quello che scrivi non lo sai leggere?

        1°) Se siete dei laureati (quindi
        ingegneri

        informatici ) che lavorate x il governo,

        dovete saper "leggere" il codice senza

        l'utilizzo di nessun compilatore
        In compenso tua figlia di 1 anno capirebbe
        che hai detto una cazzata.E io invece ho capito che te non sei un programmatore ( e neanche un laureato in informatica )
        Nessuno. Se però uno è paranoico può
        controllare e compilarsi i sorgenti. Se lo compili e lo mandi in esecuzione, potresti aver compilato un virus. Per esserne sicuro che non stai compilando e mandando in esecuzione un virus, dovresti saper leggere il codice.Quindi, avere il compilatore non ti serve a una mazza.
        Io non
        sono paranoico e non passo tempo a
        controllare sorgenti.... Io però non sono
        neppure un ente governativo.....Ed infatti, loro devono leggere il codice e non "compilarlo".Se non lo sanno fare, mandino a casa gli attuali tecnici e se ne prendano di nuovi che sanno fare il loro lavoro

        credo che VI HANNO OBBLIGATO a passare a

        Linux....altrimenti vi trovavate con
        dialer

        e virus ogni giorno a fare scampagnate nel

        vostro pc )
        Ahem... ma proprio ieri non c'era qualcuno
        che diceva che è una balla che Linux sia
        così sicuro ? Adesso avete cambiato idea ?Noooo, il fatto e' che la diffusione di virus/crack/keygen e tutto il resto, e' direttamente proporzionale alla richiesta di massa.Quindi, ora che Linux sta avendo un po' di + successo ( poco di + ), cominciano a farsi vedere falle, virus...etc.etc.

        3°) Una societa' che "vende" programmi,
        non

        puo' renderli di pubblico dominio,

        altrimenti non venderebbe un ka...
        E non lo faccia.
        Però non si lamenti se qualcuno non utilizza
        i suoi programmi perchè _preferisce vedere i
        sorgenti_.
        Che cazzo di discorsi che fai...io? ti rendi conto....guarda te l'ho sottolineata la frase....vedere i sorgenti != ( non ) compilare i sorgenti.

        Red hat, vende il servizio.....e vi

        assicuro, che se avete dei problemi e
        volete

        utilizzare il servizio.....costa di + di
        una

        licenza di WinXp.

        Che cazzo centra ?c'entra in quanto tutti si lamentano che M$ vende l'ultima versione ( che sia il 2000, l'Xp o il 2003 ) a prezzi assurdi....
        Dicamo e anche certi winari in quanto a
        rompere le palle...=) ma almeno non vedono cospirazioni ogni 2x3

        x controllare quanti di voi usano IE ( son

        proprio curioso....ma credo che siate
        almeno

        il 70% )
        Mi dispiace, uso Mozilla. Anche quando uso
        Windows...Farai parte di una stretta cerchia =)Bye
        • Anonimo scrive:
          Re: La Paranoia del Linuxaro
          - Scritto da: Anonimo......


          1°) Se siete dei laureati (quindi

          ingegneri


          informatici ) che lavorate x il
          governo,


          dovete saper "leggere" il codice senza


          l'utilizzo di nessun compilatore


          In compenso tua figlia di 1 anno capirebbe

          che hai detto una cazzata.

          E io invece ho capito che te non sei un
          programmatore ( e neanche un laureato in
          informatica )Furbone, guarda che dopo aver controllato i sorgenti non devi compilare il codice per confrontarlo con l'originale e vedere se ci sono differenze (anche perchè molto probabilmente ci sono, basta cambiare versione del compilatore, un parametro di ottimizzazione, ecc. ecc.), devi compilarlo ed utilizzare quello compilato da te. Altrimenti se sei paranoico (ed in certi casi la paranoia è un requisito....) non potrai mai sapere se nel programma è stata inserita una backdoor. Oppure tu trovi le backdoor guardando i sorgenti dove la backdoor è stata rimossa ? Pensi che nei sorgenti forniti da Microsoft ci sia un pezzo del genere ?/* backdoor_ms(); backdoor_nsa();*/Oppure che abbiano rimosso un'eventuale backdoor lasciando i commenti ? Guarda che se tu sei un programmatore ti consiglio caldamente di cambiare mestiere...Magari prova a prendere confidenza con una zappa........
          Quindi, ora che Linux sta avendo un po' di +
          successo ( poco di + ), cominciano a farsi
          vedere falle, virus...etc.etc.Visto che ne parli, mi daresti un link che parli di un virus _attuale_ per Linux ? Grazie.


          3°) Una societa' che "vende" programmi,

          non


          puo' renderli di pubblico dominio,


          altrimenti non venderebbe un ka...

          E non lo faccia.

          Però non si lamenti se qualcuno non
          utilizza

          i suoi programmi perchè _preferisce
          vedere i

          sorgenti_.

          Che cazzo di discorsi che fai...

          io? ti rendi conto....guarda te l'ho
          sottolineata la frase....
          vedere i sorgenti != ( non ) compilare i
          sorgenti.La categoria di quelli che vogliono vedere i sorgenti direi che comprende interamente quella che vuole compilarseli...Poi magari qualcuno si accontenta di vederli perchè non cerca la sicurezza ma per esempio vuole capire come viene scritto un certo file di output.


          Red hat, vende il servizio.....e vi


          assicuro, che se avete dei problemi e

          volete


          utilizzare il servizio.....costa di +
          di

          una


          licenza di WinXp.



          Che cazzo centra ?
          c'entra in quanto tutti si lamentano che M$
          vende l'ultima versione ( che sia il 2000,
          l'Xp o il 2003 ) a prezzi assurdi....Ripeto: che cazzo centra con il discorso ?Hai letto l'articolo che stiamo commentando o ti accontenti di postare alla stracazzo cose OT ?
          • Ekleptical scrive:
            Re: La Paranoia del Linuxaro

            Visto che ne parli, mi daresti un link che
            parli di un virus _attuale_ per Linux ?http://math-www.uni-paderborn.de/~axel/bliss/http://linux.oreillynet.com/pub/a/linux/2001/09/18/insecurities.htmlhttp://www.vnunet.com/News/1127965E sono solo i primi colelgamenti che vengono fuori con Google.La scarsa diffusione è legata solamente alla scarsa diffusione di Linux e all'utenza tecnicamente smaliziata che lo usa in esclusiva.
          • Anonimo scrive:
            Re: La Paranoia del Linuxaro

            - Scritto da: Anonimo
            ......

            E io invece ho capito che te non sei un

            programmatore ( e neanche un laureato in

            informatica )

            Furbone, guarda che dopo aver controllato i
            sorgenti non devi compilare il codice per
            confrontarlo con l'originale e vedere se ci
            sono differenze (anche perchè molto
            probabilmente ci sono, basta cambiare
            versione del compilatore, un parametro di
            ottimizzazione, ecc. ecc.), devi compilarlo
            ed utilizzare quello compilato da te.CAMBIA MESTIERE SENTI A ME!se non c'e' scritto nel codice nessuna riga che richiami funzioni particolari, il compilatore non se le inventa!!!!
            Altrimenti se sei paranoico (ed in certi
            casi la paranoia è un requisito....) non
            potrai mai sapere se nel programma è stata
            inserita una backdoor. Oppure tu trovi le
            backdoor guardando i sorgenti dove la
            backdoor è stata rimossa ? Pensi che nei
            sorgenti forniti da Microsoft ci sia un
            pezzo del genere ?SE M$ dara' i sorgenti ( in totale il 100% ), NON POTRANNO ESISTERE CODICI RIMOSSI.TE SEI MALFIDATO ED ESULA DAL CAMPO DELLA PROGRAMMAZIONE.
            Guarda che se tu sei un programmatore ti
            consiglio caldamente di cambiare mestiere...

            Magari prova a prendere confidenza con una
            zappa...Mi spiace, sono un programmatore, so quel che faccio e lo faccio bene. Finora non s'e' mai lamentato nessuno su cio' che ho fatto e me l'ha pagato profumatamente.Te invece, dato che sei cosi bravo a scoprire inganni, va a lavorare x l'FBI......in pratica sembri un loro dipendente ( che si accanisce contro Saddam )
            .....

            Quindi, ora che Linux sta avendo un po'
            di +

            successo ( poco di + ), cominciano a farsi

            vedere falle, virus...etc.etc.
            Visto che ne parli, mi daresti un link che
            parli di un virus _attuale_ per Linux ?
            Grazie.*NE HAI ACCENNATO TU* non rigirare le frittate plz
            La categoria di quelli che vogliono vedere i
            sorgenti direi che comprende interamente
            quella che vuole compilarseli...:D mi sa che sei fuso....ah...dimenticavo che i linuxari sono abituati a compilarsi tutto...x fortuna che ci sono alternative al Linux!
            Poi magari qualcuno si accontenta di vederli
            perchè non cerca la sicurezza ma per esempio
            vuole capire come viene scritto un certo
            file di output.Ancora dici che serve "compilare" un codice x capire se e' nocivo? Ma te non sai capire se un'istruzione e' pericolosa o meno?
            Ripeto: che cazzo centra con il discorso ?
            Hai letto l'articolo che stiamo commentando
            o ti accontenti di postare alla stracazzo
            cose OT ?C'entra dato che qui c'e' gente che parla ancora di "idioti" che comprano M$ invece di RedHat.....(e guarda caso appena si rivolgono all'assistenza....zak...pagano il triplo)
          • Anonimo scrive:
            Re: La Paranoia del Linuxaro
            Non mi ricordo chi lo abbia detto ma... "non devi chiederti se sei paranoico, devi chiederti se lo sei abbastanza".Stiamo parlando di Microsoft, praticamente monopolista in tutto il mondo occidentale nel campo del software. Stiamo parlando di una delle piu' grandi e importanti aziende degli Stati Uniti.Gli Stati Uniti, teoricamente nostri alleati, si sono dimostrati piu' volte poco amichevoli nei nostri confronti cosi' come nei confronti di molti governi stranieri.Echelon, secondo alcune indagini dell'uniione europea, e' stato usato in tempo di pace per spionaggio industriale in modo da favorire le imprese americane rispetto a quelle europee.Microsoft mi da un sorgentestart windows call (nice code)end windowsfuncion nice_code do (nice_things)end nice_codeio lo leggo e dico "tutto ok, non ci sono problemi di sucurezza che possano compromettere l'organizzazione dei miei servizi segreti"Quindi, visto che non posso compliare io il programma, chiedo a Microsoft di darmi l'eseguibile.A questo punto chi mi garantisce che quell'eseguibile e' lo stesso che verrebbe fuori dal sorgente che ho controllato?Si, sono paranoico, lo ammetto, ma ripeto che stiamo parlando di qualcuno che deve un enorme favore al governo degli Stati Uniti (o pensate davvero che le sentenze favorevoli a MS lo siano state solo perche' non avevano fatto nulla di male?).L'unica cosa che mi auguro e' che in qualcuno dei governi meno amichevoli nei confronti degli Stati Uniti ci sia qualche politico abbastanza avveduto da rivolgersi a un tecnico e che quel tecnico gli dica che e' inutile andare a leggere il codice a Redmond sul Pc di Bill in persona se poi non si ha il modo di verificare che il sorgente sia davvero quello usato per creare l'eseguibile.Purtroppo credo che in Italia un politico tanto saggio non ci sia, degli Inglesi (compagni di avventura degli USA con Echelon) non mi fido, forse i Tedeschi.Per quanto riguarda i costi di assistenza di Red Hat, hai mai provato a chiedere a Microsoft lo stesso tipo di assistenza che ti fornisce RedHat? Le consulenze MS costano care, immagino quanto le consulenze RedHat, con la differenza che con Red Hat paghi cara la consulenza e poco il software, con MS paghi cara la consulenza e caro il software.Se stai per dirmi che Microsoft mi fornisce gratuitamente un sacco di documentazione online ti ricordo che per linux ne esiste almeno altrettanta.
          • Anonimo scrive:
            Re: La Paranoia del Linuxaro

            Si, sono paranoico, lo ammetto, è già un buon inizio!
            L'unica cosa che mi auguro e' che in
            qualcuno dei governi meno amichevoli neiC'è la Cina.Pensi che non pretenderà delle garanzie in riguardo?E' una cosa banalissima.NESSUNO stato al mondo è tanto ingenuo da avventurarsi in questa iniziativa senza avere precise garanzie in merito.E se ci fosse uno stato talmente linuxaro che vede come unica soluzione la compilazione, MS per non perdersi uno stato-cliente permetterà tale ricompilazione o inevitabilemnte perderà tale cliente.E' una cosa talmente banale che non capisco come possiate credere che ci sia gente (parliamo di STATI) talmente boccalona.
          • Anonimo scrive:
            Re: La Paranoia del Linuxaro


            Si, sono paranoico, lo ammetto,
            è già un buon inizio!Anche se mi sono definito paranoio io preferisco definirmi scettico ;-) (ma il risultato no cambia: non mi fido)

            L'unica cosa che mi auguro e' che in

            qualcuno dei governi meno amichevoli nei
            C'è la Cina.
            Pensi che non pretenderà delle garanzie in
            riguardo?In realta' mi chiedo se gli verra' offerta la possibilita' di guardare il codice. Ma per quello posso solo apsettare e vedere.
            E' una cosa banalissima.Per te, per me e per il 90% delle perosne che sono qua dentro forse e' una cosa banale che stiamo parlando di politici, non di appassionati di computer :-)
            NESSUNO stato al mondo è tanto ingenuo da
            avventurarsi in questa iniziativa senza
            avere precise garanzie in merito.Nessuno stato al mondo dovrebbe essere tanto ingenuo da affidare il 99% dei propri computer a software di cui non conosce il reale funzionamento, eppure fino a oggi e' avvenuto cosi'.
            E se ci fosse uno stato talmente linuxaro
            che vede come unica soluzione la
            compilazioneDavvero ti fidi cosi' tanto di Microsoft da pensare che leggere i sorgenti che ti danno loro basti come livello di sicurezza?Da come insisti qu questo punto sembra proprio di si ma la cosa mi stupisce.
            , MS per non perdersi uno
            stato-cliente permetterà tale ricompilazione
            o inevitabilemnte perderà tale cliente.Credo che in questo caso non si parli di perdere i clienti, Se non ho capito male, l'articolo non scende troppo nei dettagli, microsoft propone un accordo agli stati considerandoli partner commerciali, se uno stato decidesse di non sottoscrivere l'accordo si troverebbe a essere un semplice cliente esattamente come e' oggi. In quel caso tra l'altro MS potrebbe far pagare care le consulenze a quello stato ogni volta che venisse chiesta una qualsiasi garanzia di sicurezza.
            E' una cosa talmente banale che non capisco
            come possiate credere che ci sia gente
            (parliamo di STATI) talmente boccalona.Gli stati, purtroppo, non sono entita' astratte e perfette, sono accozzaglie di burocrati e politici che, per quanto possano avere una cultura politica e organizzativa decisamente superiore a quella di quasi chiunque scriva qui, sanno poco o nulla di informatica e quel poco che sanno lo hanno saputo dai media e i media di informatica ne parlano poco e molto male. Quello che i politici non hanno saputo dai media lo hanno saputo dalle presentazioni fatte da Microsoft o da loro partner commerciali. Quando si parla di informatica mi fido poco di me stesso, ma nulla degli uomini politici (specialmente dei nostri).Fino a prova contraria i governi in certi campi SONO ingenui perche' relativamente a tali campi sono ingenue poco informate le persone che devono prendere le decisioni.
          • Anonimo scrive:
            Mai sentito parlare di concorrenza?
            Sono un sostenitore della soluzione Linux, ma nessuno può negare (nemmeno i più accesi sostenitori di Linux), che per quanto riguarda le interfaccie per programmi di gestione burocratica, sia Windows la scelta migliore. Non dimentichiamo che un neofita del computer (come penso lo siano il 70% degli impiegati statali), vede come primo sistema operativo Windows e adottare una soluzione diversa porterebbe ad altre spese per l'addestramento del personale. MS ha attuato questa strategia un pò tardi per ricorrere ai ripari forse, e nemmeno noi vedremo mai quel codice e quindi trovo difficile dire se quello che mostrerà MS sia sorgente originale o meno.Ai posteri l'ardua sentenza
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai sentito parlare di concorrenza?
            per quanto
            riguarda le interfaccie per programmi di
            gestione burocratica, sia Windows la scelta
            migliore. Non dimentichiamo che un neofita
            del computer (come penso lo siano il 70%
            degli impiegati statali), vede come primo
            sistema operativo Windows e adottare una
            soluzione diversa porterebbe ad altre spese
            per l'addestramento del personale. non sono d'accordo...hai usato kde 3.0??? mi spieghi cosa c'è di diverso???? come tu saprai inoltre è gratis :D, perchè spendere un qualcosa in + se posso averla gratis???? :(
          • windrak scrive:
            Re: La Paranoia del Linuxaro
            - Scritto da: Anonimo
            [.......]
            A questo punto chi mi garantisce che
            quell'eseguibile e' lo stesso che verrebbe
            fuori dal sorgente che ho controllato?chi mi garantisce che tu esisti e quello che scrivi sia il prodotto di una mente umana o il prodotto di una versione (bacata) di Elisa?
          • Anonimo scrive:
            Re: La Paranoia del Linuxaro

            - Scritto da: Anonimo
            Ma i tuoi programmi li scolpisci nel marmo
            ?!?!?
            Volendo la riga si leva.....Si....si leva senza problemi.....ma allora non sarebbe + il 100% del codice sorgente, ma il 99.99% e cio' indurrebbe la M$ a contraddire una sua proposta ( ed i tecnici statali di tutti i Paesi non sono + tonti di te!. )

            SE M$ dara' i sorgenti ( in totale il 100%

            ), NON POTRANNO ESISTERE CODICI RIMOSSI.

            TE SEI MALFIDATO ED ESULA DAL CAMPO DELLA

            PROGRAMMAZIONE.
            ENTRA NEL CAMPO DELLA PARANOIA !!!!
            ED E' DI QUELLO CHE STAVAMO DISCUTENDO.
            IN CASO CONTRARIO IN QUESTO CASO I SORGENTI
            NON SERVONO AD UN CAZZO !!!!!!Servono eccome se servono.....non si tratta di paranoia, ma di sicurezza. La paranoia va oltre la sicurezza ( stile.....ok...questo e' il codice, ora compilalo dinanzi a me, e dammi l'exe su cd non riscrivibile ).
            Magari quelli che riescono ad avere i
            sorgenti di Windows sono (giustamente)
            paranoici.....:) xche' giustamente? sono x caso trapelati dei segreti in questi anni?
            Chi ha scritto questo ?
            [..]
            E questo ?

            "Noooo, il fatto e' che la diffusione di
            virus/crack/keygen e tutto il resto, e'
            direttamente proporzionale alla richiesta di
            massa.
            Quindi, ora che Linux sta avendo un po' di +
            successo ( poco di + ), cominciano a farsi
            vedere falle, virus...etc.etc. "

            E adesso passami un link ad un qualsiasi
            documento che parli di un virus funzionante
            su una distribuzione Linux attuale...prova a controllare lo storico di PI se ti va ( max 1-2 mesi fa e trovi qualcosa ), poi, se non ti va, al tuo reply che chiedevi il virus, un'altro utente t'ha risposto indicandoti un link.
            Quindi mi stai dicendo che tu per sicurezza
            guardi i sorgenti, e poi non verifichi se
            il programma compilato è stato
            effettivamente ottenuto da quei sorgenti ?No....io mi fido dell'azienda . (punto)Se poi il programma non funziona o mi distrugge il computer, mi rivolgo al legale ( se mi distrugge il computer ) e se la sbologna lui con i legali dell'azienda del prodotto.
            Ti fidi ?Si....non mi va di leggermi righe di codici x installarmi un programma che mi permetta di navigare piu' veloce.
            COMPILARE IL SORGENTE
            SERVE A PREMUNIRSI CHE NON TI FACCIANO IL
            PACCO !!! =) sempre + convinto che hai imparato la programmazione al cepu
            Presumo che un Governo che decida di
            acquistare un sistema operativo per, ad
            esempio, i servizi segreti o i vertici
            militari, preferisca badare alla sicurezza
            che non al costo della licenza.... E penso
            che a questi livelli non ci si rivolga
            neppure all'assistenza....infatti a questo punto....paranoia x paranoia, se lo creano da soli un s.o. in grado di gestire le loro reti.
          • Anonimo scrive:
            Re: La Paranoia del Linuxaro
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Ma i tuoi programmi li scolpisci nel marmo

            ?!?!?

            Volendo la riga si leva.....

            Si....si leva senza problemi.....ma allora
            non sarebbe + il 100% del codice sorgente,
            ma il 99.99% e cio' indurrebbe la M$ a
            contraddire una sua proposta ( ed i tecnici
            statali di tutti i Paesi non sono + tonti di
            te!. )Non sapevo che Windows fosse in gwbasic con le righe numerate di 10 in 10.....Altrimenti spiegami come fai a sapere se il sorgente che ti hanno dato è il 99.99% o il 100% o il 100.01%..........
            Servono eccome se servono.....non si tratta
            di paranoia, ma di sicurezza. La paranoia va
            oltre la sicurezza ( stile.....ok...questo
            e' il codice, ora compilalo dinanzi a me, e
            dammi l'exe su cd non riscrivibile ).?!?!?!?!? E' da tre ore che cerco disperatamente di dire che per avere la massima sicurezza bisogna compilare i sorgenti che si sono controllati !!!!!Poi che lo faccia tu oppure Bill Gates in persona di fronte ai tuoi occhi direi che è la stessa cosa....(ovviamente se lo fa BG, la macchina e il compilatore li fornisci tu...)

            Magari quelli che riescono ad avere i

            sorgenti di Windows sono (giustamente)

            paranoici.....

            :) xche' giustamente? sono x caso trapelati
            dei segreti in questi anni?Mah... Se fossero trapelati non sarebbero più segreti...Guarda comunque che ion non ho mai detto che Windows è pieno di backdoor. Io ho detto che se si vuole avere il massimo della sicurezza bisogna essere paranoici.

            Chi ha scritto questo ?

            [..]

            E questo ?



            "Noooo, il fatto e' che la diffusione di

            virus/crack/keygen e tutto il resto, e'

            direttamente proporzionale alla richiesta
            di

            massa.

            Quindi, ora che Linux sta avendo un po'
            di +

            successo ( poco di + ), cominciano a farsi

            vedere falle, virus...etc.etc. "



            E adesso passami un link ad un qualsiasi

            documento che parli di un virus
            funzionante

            su una distribuzione Linux attuale...

            prova a controllare lo storico di PI se ti
            va ( max 1-2 mesi fa e trovi qualcosa ),
            poi, se non ti va, al tuo reply che chiedevi
            il virus, un'altro utente t'ha risposto
            indicandoti un link.Allora vatti a leggere documenti e scoprirai che i (pochi) virus per Linux o richiedono comunque l'accesso come root oppure (i più pericolosi) sfruttano delle vulnerabilità. In effetti worm come Lion o Ramen sfruttavano vulnerabilità vecchie di distribuzioni particolari ed ora sulle distribuzioni più recenti, o comunque patchate, non funzionano più.

            Quindi mi stai dicendo che tu per
            sicurezza

            guardi i sorgenti, e poi non verifichi se

            il programma compilato è stato

            effettivamente ottenuto da quei sorgenti ?

            No....io mi fido dell'azienda . (punto)
            Se poi il programma non funziona o mi
            distrugge il computer, mi rivolgo al legale
            ( se mi distrugge il computer ) e se la
            sbologna lui con i legali dell'azienda del
            prodotto.Buona fortuna.....Leggiti l'EULA di un prodotto MS.E a parte questo, vai a dimostrare che la distruzione del computer non sarebbe avvenuta se tu avessi fatto girare il sorgente che hai visionato.E infine.....Ma te lo immagini Saddam Hussein che fa causa alla Microsoft perchè ha scoperto che nella copia di Windows sul suo PC c'era una backdoor ?

            COMPILARE IL SORGENTE

            SERVE A PREMUNIRSI CHE NON TI FACCIANO IL

            PACCO !!!

            =) sempre + convinto che hai imparato la
            programmazione al cepuSempre più convinto che tu la mattina fai colazione con pane e volpe....

            Presumo che un Governo che decida di

            acquistare un sistema operativo per, ad

            esempio, i servizi segreti o i vertici

            militari, preferisca badare alla sicurezza

            che non al costo della licenza.... E penso

            che a questi livelli non ci si rivolga

            neppure all'assistenza....

            infatti a questo punto....paranoia x
            paranoia, se lo creano da soli un s.o. in
            grado di gestire le loro reti.http://www.nsa.gov/selinux/
        • Anonimo scrive:
          Re: La Paranoia del Linuxaro
          Premetto che non sono quello che ti ha risposto precedentemente....
          Forse sono l'unico sulla terra che sa
          leggere il codice (se scritto nel linguaggio
          che conosco) ? o forse tu quello che scrivi
          non lo sai leggere?Quì parliamo di un progetto enorme, con oggetti, classi, funzioni particolari scritto da uno o più team.....non si parla di leggere un codice di un applicativo. Probabilemente per capirlo a fondo ci vorrebbe un team apposito esperto di sicurezza, programmazione, sistemi operativi, gestione di memoria, ecc...Cerchiamo di non banalizzare tutto... ;-)
          Quindi, avere il compilatore non ti serve a
          una mazza.Il compilatore forse no, ma un buon debugger è essenziale per comprendere meglio il codice.
          Se non lo sanno fare, mandino a casa gli
          attuali tecnici e se ne prendano di nuovi
          che sanno fare il loro lavoroIo sono un programmatore e lavoro in un ente da 6 mesi, prima di lavorare quì, ero programmatore da 7 anni in altre 2 aziende. Dove lavoro la produzione software è al 70% interna, per capire le procedure e le classi che usano ci ho messo un po' e avevo il vantaggio che ero supportato dai miei colleghi e dalla loro documentazione.......conclusione: quando il software diventa complesso, se non hai la documentazione adatta, gli strumenti e la conoscenza delle classi usate diventa problematico capire a fondo un programma.
          c'entra in quanto tutti si lamentano che M$
          vende l'ultima versione ( che sia il 2000,
          l'Xp o il 2003 ) a prezzi assurdi....Io ho la Red-Hat e il supporto funziona come il live updatehttp://www.redhat.it/software/linux/personal/index.html......potevi informarti prima di fare la sparata

          Farai parte di una stretta cerchia =)Libero di usare quello che vuoi, io uso Mozilla perchè lo trovo molto più comodo e con una serie di opzioni interessantissime che IE si sogna

          ByeCiao
          • Anonimo scrive:
            Re: La Paranoia del Linuxaro
            - Scritto da: Anonimo
            Premetto che non sono quello che ti ha
            risposto precedentemente....Me ne sono reso conto da come hai risposto :)
            Quì parliamo di un progetto enorme, con
            oggetti, classi, funzioni particolari
            scritto da uno o più team.....non si parla
            di leggere un codice di un applicativo.
            Probabilemente per capirlo a fondo ci
            vorrebbe un team apposito esperto di
            sicurezza, programmazione, sistemi
            operativi, gestione di memoria, ecc...
            Cerchiamo di non banalizzare tutto... ;-)E' solo una questione di tempo.....non una questione di *impossibilita'*Nessuno ( neanche M$ ) ha posto limiti di tempo di disponibilita' del codiceQuindi e' possibile farlo...giusto? ( tenendo anche conto che uno Stato, potra' mettere anche 100 uomini a lavorare su quel progetto)
            Il compilatore forse no, ma un buon debugger
            è essenziale per comprendere meglio il
            codice.:) dipende sempre da come e cosa devi fare.
            conclusione: quando il software diventa
            complesso, se non hai la documentazione
            adatta, gli strumenti e la conoscenza delle
            classi usate diventa problematico capire a
            fondo un programma.Si, ma si lavora in team e di sicuro il supporto M$ lo fornira' ( altrimenti non avanzava la possibilita' di mettere a disposizione il codice )
            Io ho la Red-Hat e il supporto funziona come
            il live update
            http://www.redhat.it/software/linux/personal/
            ......potevi informarti prima di fare la
            sparataSi....ma hai comprato il programma, non l'hai avuto gratuitamente :)
            Libero di usare quello che vuoi, io uso
            Mozilla perchè lo trovo molto più comodo e
            con una serie di opzioni interessantissime
            che IE si sognaIo uso CrazyBrowser..... ^_^ quindi non inneggio a IE, ma non lo rinnego neanche!
          • Sarge scrive:
            Re: La Paranoia del Linuxaro
            - Scritto da: Anonimo IE si sogna

            Io uso CrazyBrowser..... ^_^ quindi non
            inneggio a IE, ma non lo rinnego neanche!Beh usa IE anche lui. Guarda anche MyIe, non e' male.
          • Anonimo scrive:
            Re: La Paranoia del Linuxaro

            Io uso CrazyBrowser..... ^_^ quindi non
            inneggio a IE, ma non lo rinnego neanche!Neppure io, semplicemente preferisco mozilla. Poi, nulla toglie che in alcune situazioni uso IE (per accedere a siti in cui mozilla non funziona)Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: La Paranoia del Linuxaro
          - Scritto da: Anonimo
          Quindi, ora che Linux sta avendo un po' di +
          successo ( poco di + ), cominciano a farsi
          vedere falle, virus...etc.etc.virus? quelli che infettano gli eseguibili? e dove?
    • Anonimo scrive:
      Re: La Paranoia del Linuxaro
      - Scritto da: Anonimo
      Sono frasi lette e rilette e praticamente mi
      sono stufato.
      1°) Se siete dei laureati (quindi ingegneri
      informatici ) che lavorate x il governo,
      dovete saper "leggere" il codice senza
      l'utilizzo di nessun compilatore (altrimenti
      anche mia figlia di 1 anno puo' controllare
      se le due versioni...quella compilata e
      quella compilata da me sono identiche ).Falso. L'unica cosa che si vede è che tu non sei un programmatore decente (oltre che non sei laureato in informatica o ing informatica).
      2°) Chi dice al primo linuxaro che quella
      distribuzione di cui sta scaricando i
      sorgenti faccia esattamente quello che
      promette? ( se siete cosi creduloni, ci
      credo che VI HANNO OBBLIGATO a passare a
      Linux....altrimenti vi trovavate con dialer
      e virus ogni giorno a fare scampagnate nel
      vostro pc )Se vuole in modo veloce e grezzo se la compila, confronta il binario della sua distro con quello ottenuto dalla compilazione e giudica
      3°) Una societa' che "vende" programmi, non
      puo' renderli di pubblico dominio,
      altrimenti non venderebbe un ka...
      Red hat, vende il servizio.....e vi
      assicuro, che se avete dei problemi e volete
      utilizzare il servizio.....costa di + di una
      licenza di WinXp.
      Dipende a chi deve venderli. Se faccio un programma su misura per tizio glieli posso anche dare. Cmq cosa c'entra con l'articolo?
      • Anonimo scrive:
        Re: La Paranoia del Linuxaro

        Falso. L'unica cosa che si vede è che tu non
        sei un programmatore decente (oltre che non
        sei laureato in informatica o ing
        informatica).Invece te sei programmatore vero?Non sai leggere il codice, ma solo compilarlo e vedere che le finestrelle facciano il loro dovere *rotfl*
        Dipende a chi deve venderli. Se faccio un
        programma su misura per tizio glieli posso
        anche dare. Cmq cosa c'entra con l'articolo?I SORGENTI NON SI DANNO MAI!Cmq c'entrava con i messaggi di altri utenti che hanno definito "stupidi" coloro che comprano prodotti M$
        • KerNivore scrive:
          Re: La Paranoia del Linuxaro
          - Scritto da: Anonimo

          Falso. L'unica cosa che si vede è che tu
          non

          sei un programmatore decente (oltre che
          non

          sei laureato in informatica o ing

          informatica).

          Invece te sei programmatore vero?
          Non sai leggere il codice, ma solo
          compilarlo e vedere che le finestrelle
          facciano il loro dovere *rotfl*Almeno stai zitto ! hai gia' fatto una figura di merda col post originale. Te l'hanno fatto notare, quindi stai zitto. Stai solo peggiorando la tua situzione (ignobile)

          Dipende a chi deve venderli. Se faccio un

          programma su misura per tizio glieli posso

          anche dare. Cmq cosa c'entra con
          l'articolo?

          I SORGENTI NON SI DANNO MAI!Agli ignoranti come te no. tanto non sapreste cosa farne.
          Cmq c'entrava con i messaggi di altri utenti
          che hanno definito "stupidi" coloro che
          comprano prodotti M$E quindi ? Ti sei offeso perche' ti hanno detto stupido o perche' ti hanno detto che compri prodotti m$ ?
        • Anonimo scrive:
          Re: La Paranoia del Linuxaro
          - Scritto da: Anonimo

          Falso. L'unica cosa che si vede è che tu
          non

          sei un programmatore decente (oltre che
          non

          sei laureato in informatica o ing

          informatica).

          Invece te sei programmatore vero?
          Non sai leggere il codice, ma solo
          compilarlo e vedere che le finestrelle
          facciano il loro dovere *rotfl*Ma fammi il piacere. Certo, tu sei l'eletto che riesce a dimostrare la correttezza formale di un programma concorrente composto da milioni di righe di codice. Leggiti un po' di libri a riguardo e poi capirai perché le verifiche che si fanno sul software sono empiriche e perché hanno ideato i debugger

          Dipende a chi deve venderli. Se faccio un

          programma su misura per tizio glieli posso

          anche dare. Cmq cosa c'entra con
          l'articolo?

          I SORGENTI NON SI DANNO MAI!
          Cmq c'entrava con i messaggi di altri utenti
          che hanno definito "stupidi" coloro che
          comprano prodotti M$I sorgenti non si danno mai a gente come te, forse
    • fDiskolo scrive:
      Re: La Paranoia del Linuxaro
      - Scritto da: Anonimo
      1°) Se siete dei laureati (quindi ingegneri
      informatici ) che lavorate x il governo,
      dovete saper "leggere" il codice senza
      l'utilizzo di nessun compilatore (altrimenti
      anche mia figlia di 1 anno puo' controllare
      se le due versioni...quella compilata e
      quella compilata da me sono identiche ).a parte il fatto che non solo gli ingegneri informatici sanno leggere il codice sorgente, mi sa che tu sei uno di quelli che si fa fregare e che compra la scatola con dentro il mattone al posto del videoregistratore.Ma ti rendi conto che possono essere due cose diverse? Una cosa e' quella che ti faccio vedere e una e quella che e'.Anche il gioco delle tre carte si basa su questo....Ma forse dobbiamo laurearci tutti in ing. informtica per non farci fregare...
      2°) Chi dice al primo linuxaro che quella
      distribuzione di cui sta scaricando i
      sorgenti faccia esattamente quello che
      promette?se vuoi hai sempre la possibilita' di ricompilarti tutto per verificare. Il che non vuol dire che lo devi fare, pero' e' una buona forma di garanzia. E il codice M$ non lo fa.
      3°) Una societa' che "vende" programmi, non
      puo' renderli di pubblico dominio,
      altrimenti non venderebbe un ka...
      Red hat, vende il servizio.....e vi
      assicuro, che se avete dei problemi e volete
      utilizzare il servizio.....costa di + di una
      licenza di WinXp.anche l'assistenza di win* costa. Credi che sia inclusa nella licenza?
      Quindi smettetela di essere paranoici e non
      rompete la @@
      qui sul forum.tu invece chiuduti in un sacco nero e buttati in un fiume.
      • Anonimo scrive:
        Re: La Paranoia del Linuxaro
        Queste chiacchiere che fate in questo forum non servono a niente perchè ogniuno di voi parla con invidia e cattiveria verso l'altro (Linux - Windows).Parlate tutti per ideologie.Secondo me di solito i vostri giudizi verso l'altro S.O. non sono fondati su vere conoscenze tecniche.L'importante, secondo me, è che l'Informatica vada avanti con Linux e Windows; perchè tutti e due apportano delle innovazioni tecnologiche.Quando uno dei due S.O. affronta delle scelte non dovete subito interpretare queste come CATTIVE o MALVAGIE, ma di solito vengono apportate solo ed esclusivamente per migliorare il mondo dell'informatica.Quindi voglio dirvi di riflettere 10 minuti prima di scrivere baggianate Ideologiche sui forum; questo vale si a Windowsiani che per i Linuxiani.Grazie
      • Anonimo scrive:
        Re: La Paranoia del Linuxaro
        - Scritto da: fDiskolo
        - Scritto da: Anonimo
        a parte il fatto che non solo gli ingegneri
        informatici sanno leggere il codice
        sorgente,Infatti so leggere il codice che conosco pur non essendo laureato/laureando :)
        mi sa che tu sei uno di quelli che
        si fa fregare e che compra la scatola con
        dentro il mattone al posto del
        videoregistratore.Te invece sei quello che apre anche il videoregistratore per verificare che tutti i chip, corrispondano al datasheet presente in allegato sul manuale di istruzioni???????Ma per favore!!! qui si rasenta il ridicolo!
        Ma ti rendi conto che possono essere due
        cose diverse? Una cosa e' quella che ti
        faccio vedere e una e quella che e'.Giusto....ma se io sono MALFIDATO, chiedo alla M$ di darmi il codice, lo studio, poi una volta studiato a fondo, me lo prendo e chiedo di compilarlo da me per poterlo usare.Se M$ mi risponde picche, cambio fornitore.Ma questa e' una possibilita' remota, xche' se non mi fido dell'azienda, NON PERDO TEMPO A CONTROLLARMI IL SORGENTE!!
        Ma forse dobbiamo laurearci tutti in ing.
        informtica per non farci fregare...No....bisogna saper scegliere e fidarsi di chi si sceglie :)
        se vuoi hai sempre la possibilita' di
        ricompilarti tutto per verificare. Il che
        non vuol dire che lo devi fare, pero' e' una
        buona forma di garanzia. E il codice M$ non
        lo fa.Perche' M$ fonda il proprio capitale sul software e non sui servizi che ci girano intorno
        anche l'assistenza di win* costa. Credi che
        sia inclusa nella licenza?Ma costa meno, si trova + gente che ne capisce qualcosa, e i problemi sono + semplici da risolvere
        tu invece chiuduti in un sacco nero e
        buttati in un fiume.=) per venire a farti compagnia a valle?
        • Anonimo scrive:
          Re: La Paranoia del Linuxaro
          - Scritto da: Anonimo....
          Giusto....ma se io sono MALFIDATO, chiedo
          alla M$ di darmi il codice, lo studio, poi
          una volta studiato a fondo, me lo prendo e
          chiedo di compilarlo da me per poterlo
          usare......Già....Esattamente quello che sono andato avanti a dire n-mila volte....
        • Anonimo scrive:
          Re: La Paranoia del Linuxaro

          Giusto....ma se io sono MALFIDATO, chiedo
          alla M$ di darmi il codice, te lo fa fare
          lo studio, poite lo fa fare
          una volta studiato a fondo, me lo prendo e
          chiedo di compilarlo da me per poterlo
          usare.Guarda che windows è un sw commerciale.Tu vuoi prenderti i sorgenti, compilarlo e usarlo?E a chi vende la licenza poi se tu e chiunque altro può farlo?Di ditte in via di fallimento ci basta mandrake!
          Se M$ mi risponde picche, cambio fornitore.MS è venuto incontro alle esigenze di trasparenza richieste.Se non ti basta vederne il 100% del codice cambia pure fornitore, ma pretendere di poter compilare il sw a casa tua è assurdo per un sw commerciale.
          • Anonimo scrive:
            Re: La Paranoia del Linuxaro

            MS è venuto incontro alle esigenze di
            trasparenza richieste.
            Se non ti basta vederne il 100% del codice
            cambia pure fornitore, ma pretendere di
            poter compilare il sw a casa tua è assurdo
            per un sw commerciale.BRAVO vedo che hai capito tutto dalla vita :o), continua ad aprire e chiudere finistre, a ascoltare mp3 e a scrivere in word...e illuditi pure di essere un genio dell'informatica eheheheheheheheh ciao ciao bambino :o)
    • Anonimo scrive:
      La colpa è nostra...
      Non capisco, davvero non capisco tutto questo astio, da entrambe le parti: io uso praticamente solo Linux e lo sostengo, non solo perché lo trovo migliore, più stabile e più efficiente, ma anche perché l'open source mi permette di partecipare, di sentirmi coinvolto nella realizzazione degli strumenti che utilizzo ogni giorno... Ma non butto il mio tempo a fare le "Baruffe chiozzotte" sui forum, soprattutto non difendo le mie idee distribuendo offese, ragazzi, i windowsiani non sono nemici contro cui fare crociate, in un certo senso sono vittime di un sistema che non lascia spazio alle alternative, ma... ma che senso ha prendersela con loro? Ho letto che qno parlava di impiegati statali che non sanno usare un computer se non ci gira windows... ok, in Italia non solo gli statali, ma anche gran parte dei privati hanno una preparazione culturale da terzo mondo, ma NON ci si deve accanire con loro, sarebbe come prendere a calci un malato perché l'ospedale in cui è ricoverato non riesce a curarlo! E' il sistema, ragazzi, che merita un bello scossone, è quella *splendida* azienda Italia che perde punti ogni giorno su tutti i fronti: la sQuola, la pseudo-democrazia, l'ignoranza programmatica della gente, i condizionamenti e i brogli della classe politica... Non è chi usa windows da colpevolizzare, anzi: i colpevoli siamo noi che dispensiamo critiche senza fare nulla per cambiare le cose.Ivan
      • Anonimo scrive:
        La colpa è nostra... grazie o illuminato
        Grazie per illuminarci, o sommo!Vuole darci altre sue spassionate pillole di saggezza?
    • Anonimo scrive:
      Re: La Paranoia del Linuxaro
      - Scritto da: Anonimo

      1°) Se siete dei laureati (quindi ingegneri
      informatici ) che lavorate x il governo,
      dovete saper "leggere" il codice senza
      l'utilizzo di nessun compilatore (altrimenti
      anche mia figlia di 1 anno puo' controllare
      se le due versioni...quella compilata e
      quella compilata da me sono identiche ).hai un'idea falsata dei laureati. Un mio amico lo è (ing. informatico 99/100), sta facendo ricerca sotto contratto con l'università, ma per il web conosce solo asp (il resto è Visual C++), gli ho dovuto scrivere io il codice HTML per i ridirezionamenti che lui faceva con java (e gli ho dovuto anche spiegare perché è meglio), non conosce il php e un giorno, spinto da me (ing. meccanico) a provare linux, mi fa: "la cosa più bella di linux è che per completare il comando premi TAB".
      2°) Chi dice al primo linuxaro che quella
      distribuzione di cui sta scaricando i
      sorgenti faccia esattamente quello che
      promette? ( se siete cosi creduloni, ci
      credo che VI HANNO OBBLIGATO a passare a
      Linux....altrimenti vi trovavate con dialer
      e virus ogni giorno a fare scampagnate nel
      vostro pc )io l'ho fatto per anni e lo faccio ancora. Vedi, se mi serve l'ultima versione di mplayer che la mia distro non ha, mi scarico i sorgenti e me li compilo. Lo faccio regolarmente. Fra l'altro non è capitato solo una volta che la versione più recente non mi andasse bene e sono tornato indietro. fra l'altro compilo con le opzioni per ottimizzare il codice per il mio micro.Avoglia, sai quanto codice gira sulla mia linuxbox compilato da me? A iniziare dal kernel, per esempio.Dai, valà, non pensare che quello che si dice di linux sia così bello che può essere solo una leggenda.
      3°) Una societa' che "vende" programmi, non
      puo' renderli di pubblico dominio,
      altrimenti non venderebbe un ka...
      Red hat, vende il servizio.....e vi
      assicuro, che se avete dei problemi e volete
      utilizzare il servizio.....costa di + di una
      licenza di WinXp.fai il confronto licenza vs licenza!E poi, per i servizi domestici linux è superdocumentato, non hai bisogno di contratti di assistenza.Se è per un uso aziendale, il discorso è molto diverso: paghi l'assistenza dell'uno e dell'altro, ma hai al confronto due bambini diversissimi. Non ti conviene toccare questo tasto.Tit.
    • Anonimo scrive:
      Re: La Paranoia del Linuxaro

      Aspetto di vedere solo le statistiche di
      PI, x controllare quanti di voi usano IE
      ( son proprio curioso....ma credo che
      siate almeno il 70% )Anche il 95% credo! :)Cmq io sono contento di essere in quel 0,00001% che usa links sotto windows! Per la cronaca links è un browser testuale... open sorcio! :)p.s. sarebbe carino che su PI associassero oltre al nickname il browser usato per postare! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: La Paranoia del Linuxaro
      Non rispondete a questi troller.
    • Anonimo scrive:
      Re: La Paranoia del Linuxaro

      Quindi smettetela di essere paranoici e non
      rompete la @@mi chiedo come mai cquesto commento non è stato censurato!!!! se è così allora chi ha scritto sto articolo offendendo è una grande testa di @@@ .....non si fa così non si fa.........
    • Anonimo scrive:
      Re: La Paranoia del Linuxaro
      - Scritto da: Anonimo
      ----
      1°) Se siete dei laureati (quindi ingegneri
      informatici ) che lavorate x il governo,
      dovete saper "leggere" il codice senza
      l'utilizzo di nessun compilatore (altrimenti
      anche mia figlia di 1 anno puo' controllare
      se le due versioni...quella compilata e
      quella compilata da me sono identiche ).Cosa stai dicendo? Il codice non si legge col compilatore!Semmai col notepad...Ti smascheri dopo poche righe, dicendo una cosa del genere. Hai mai capito la differenza tra il notepad e un compilatore?
      2°) Chi dice al primo linuxaro che quella
      distribuzione di cui sta scaricando i
      sorgenti faccia esattamente quello che
      promette? ( se siete cosi creduloni, ci
      credo che VI HANNO OBBLIGATO a passare a
      Linux....altrimenti vi trovavate con dialer
      e virus ogni giorno a fare scampagnate nel
      vostro pc )Incredibile. Che senso ha quello che dici?Io scarico il codice e lo compilo. (Si: lo leggo con l'editor e lo compilo con il compilatore). Non e' tanto questione di essere creduloni. E' cosi'. Lo modifico anche. Ogni tanto correggo qualche bug. Non ci vedo niente di strano. Tu, chiaramente, non sei obbligato a farlo, puoi sempre aspettare i Service Pack (ommamma che parola difficile deve essere per te) semestrali di microsoft.
      3°) Una societa' che "vende" programmi, non
      puo' renderli di pubblico dominio,
      altrimenti non venderebbe un ka...
      Red hat, vende il servizio.....e vi
      assicuro, che se avete dei problemi e volete
      utilizzare il servizio.....costa di + di una
      licenza di WinXp.
      i prezzi delle licenze vanno confrontati con i prezzi delle licenzequelli dell'assistenza con quelli dell'assistenzaovvio anche per una bimba di un anno
      Quindi smettetela di essere paranoici e non
      rompete la @@
      qui sul forum.
      Aspetto di vedere solo le statistiche di PI,
      x controllare quanti di voi usano IE ( son
      proprio curioso....ma credo che siate almeno
      il 70% ) Io uso Opera, ma non e' opensource.
    • Akiro scrive:
      Re: La Paranoia del Linuxaro

      M$ annuncia che "solo" i tecnici dei vari
      stati potranno controllare il codice....non
      tutto....il 97%, l'altro 3% sara' messo a
      disposizione di coloro che vorranno andare
      direttamente alla casa madre di M$.ank'io che nn son nessuno lo voglio vedere.Curiosità di programmatore...
      Ed ecco diffondersi la paranoia del
      linuxaro....

      "Noooo e' solo una mossa strategica"
      " Chi ci dice che quel codice fa esattamente
      quello che fa Windows? "
      "M$ non pubblichera' mai il proprio codice
      sorgente"e tu che ne sai? sai cosa c'è dietro? sei così certo da poter puoi mettere la mano sul fuoco?
      Sono frasi lette e rilette e praticamente mi
      sono stufato.
      1°) Se siete dei laureati (quindi ingegneri
      informatici ) che lavorate x il governo,
      dovete saper "leggere" il codice senza
      l'utilizzo di nessun compilatore (altrimenti
      anche mia figlia di 1 anno puo' controllare
      se le due versioni...quella compilata e
      quella compilata da me sono identiche ).e quindi? vuoi dire che devon leggere milioni di righe di codice e stabilire se effettivamente il codice fa quello che fa Win? ...
      Quindi smettetela di essere paranoici e non
      rompete la @@
      qui sul forum.
      Aspetto di vedere solo le statistiche di PI,
      x controllare quanti di voi usano IE ( son
      proprio curioso....ma credo che siate almeno
      il 70% )Io uso IE perkè ormai lo sanno tutti che sui sistemi operativi di "mamma" Microsoft è il più veloce perkè integrato con il s.o.Io sono un po' windowsiano e linuxaro o meglio, piacerebbe esser linuxaro a tempo pieno per poter abbandonare "mamma" M$... sai com'è... è un po' come per il monopolio Telecom... se mastichi piccì da (almeno) qualke anno sai cosa vuol dire.byez!Akiro
  • Anonimo scrive:
    Domanda mezza ot
    Devo passare da win2k a linux, ma voglio tenere una partizione per win me (per i giochi).-Devo installare me sulla partizione più esterna (primaria) o posso mettere linux come partiz primaria?-posso tenere una partizione fat che ho già come partizione dati anche x linux?Grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda mezza ot
      - Scritto da: Anonimo
      Devo passare da win2k a linux, ma voglio
      tenere una partizione per win me (per i
      giochi).
      -Devo installare me sulla partizione più
      esterna (primaria) o posso mettere linux
      come partiz primaria?
      -posso tenere una partizione fat che ho già
      come partizione dati anche x linux?
      Graziewww.google.it -
      gruppi -
      it.comp.os.linux.iniziare
  • Anonimo scrive:
    TROPPO TARDI
    E' stato l' Open Source a costringere Microsoft a queata mossa. Troppo tardo per windows.La "lettura" o la "possibilità di lettura" del codice sorgente di windows (ancora non si capisce bene), non è il solo problema per windows e sempbra solo unj' operazione coomerciale perchè terrorizzati da LINUX.L' unica alternativa pe rmicrosoft è di ricaminciare davvero dall' anno zero per loro; la GPL e la sicurezza.
    • Anonimo scrive:
      Re: TROPPO TARDI
      - Scritto da: Anonimo
      E' stato l' Open Source a costringere
      Microsoft a queata mossa. Troppo tardo per
      windows.
      La "lettura" o la "possibilità di lettura"
      del codice sorgente di windows (ancora non
      si capisce bene), rileggi con più attenzione che è chairissimo!Se non capisci rielggi con più attenzione.
      non è il solo problema per
      windows e sempbra solo unj' operazione
      coomerciale perchè terrorizzati da LINUX.AHAHAHAHHAHAHAH!!!!Terrorizzati da cosa?Da un qualcosa presente con un misero 1% nel mercato?O dalle concorrenti che distribuiscono sistemi operativi linux che sono in perenne passivo?
      L' unica alternativa pe rmicrosoft è di
      ricaminciare davvero dall' anno zero per
      loro; la GPL e la sicurezza.Speriamo di no che facendo così ci priverebbero delle vostre "perle" nei forum.
      • Anonimo scrive:
        Re: TROPPO TARDI
        Non capite che le statisiche non rendono giustizia.Io la mia copia di linux l'ho installata sui pc di altri 10 amici e questi non figurano di certo nelle statistiche.Aspettate e vedrete...
        • Anonimo scrive:
          Re: TROPPO TARDI
          - Scritto da: Anonimo
          Non capite che le statisiche non rendono
          giustizia.
          Io la mia copia di linux l'ho installata sui
          pc di altri 10 amici e questi non figurano
          di certo nelle statistiche.
          Aspettate e vedrete...E per cosa usano linux?Per prendere polvere?
          • Anonimo scrive:
            Re: TROPPO TARDI
            Chissà quale immensa cultura ti fa arrivare a queste conclusioni. Facci qualche bell'esempio di "io uso Windows per... e tu no"!!
            Quindi se hai un uso di linux diverso dal
            prendere polvere andrai ad influire anche te
            e i tuoi 10 amici nelle statistiche di
            accesso ai vari siti.
          • Anonimo scrive:
            Re: TROPPO TARDI
            - Scritto da: Anonimo
            Chissà quale immensa cultura ti fa arrivare
            a queste conclusioni. Facci qualche
            bell'esempio di "io uso Windows per... e tu
            no"!!


            Quindi se hai un uso di linux diverso dal

            prendere polvere andrai ad influire anche
            te

            e i tuoi 10 amici nelle statistiche di

            accesso ai vari siti.Vorrei che mi spiegassi questa sua frase:"Non capite che le statisiche non rendono giustizia. Io la mia copia di linux l'ho installata sui pc di altri 10 amici e questi non figurano di certo nelle statistiche. "Perchè non dovrebbe lasciar traccia di sè nei log dei vari siti?
          • KerNivore scrive:
            Re: TROPPO TARDI
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Chissà quale immensa cultura ti fa
            arrivare

            a queste conclusioni. Facci qualche

            bell'esempio di "io uso Windows per... e
            tu

            no"!!




            Quindi se hai un uso di linux diverso
            dal


            prendere polvere andrai ad influire
            anche

            te


            e i tuoi 10 amici nelle statistiche di


            accesso ai vari siti.

            Vorrei che mi spiegassi questa sua frase:
            "Non capite che le statisiche non rendono
            giustizia.
            Io la mia copia di linux l'ho installata sui
            pc di altri 10 amici e questi non figurano
            di certo nelle statistiche. "

            Perchè non dovrebbe lasciar traccia di sè
            nei log dei vari siti?Forse perche' chi usa linux lavora invece che cazzeggiare in rete ?O forse perche' i miei mail server / dns server / web server / db server non lasciano tracce nei log dei siti ?Fai te.
          • Anonimo scrive:
            Re: TROPPO TARDI


            pc di altri 10 amici e questi non figurano

            di certo nelle statistiche. "



            Perchè non dovrebbe lasciar traccia di sè

            nei log dei vari siti?


            Forse perche' chi usa linux lavora invece
            che cazzeggiare in rete ?si credici..... anzi probabilmente è il contrario visto che molti che usano Win si rendono conto che hanno di fronte uno strumento non una ideologia....
            O forse perche' i miei mail server / dns
            server / web server / db server non lasciano
            tracce nei log dei siti ?
            Il tuo mail server si collega a Google... cosa va a cercare un SO serio?Anche Mysql probilmente cerca un DB serio....
            Fai te.
            Posso? il solito post patetico del linuxaro complessato.....
          • Anonimo scrive:
            Re: TROPPO TARDI
            - Scritto da: Anonimo
            ....

            O forse perche' i miei mail server / dns

            server / web server / db server non
            lasciano

            tracce nei log dei siti ?



            Il tuo mail server si collega a Google...
            cosa va a cercare un SO serio?
            Anche Mysql probilmente cerca un DB serio....14 minuti per rispondere.....Troppo pochi...Pensaci che domani magari la capisci....
          • Anonimo scrive:
            Re: TROPPO TARDI

            14 minuti per rispondere.....

            Troppo pochi...

            Pensaci che domani magari la capisci....Offendi senza argomentare ... anche tu un patetico linuxaro ...condoglianze....
          • matteooooo scrive:
            Re: TROPPO TARDI
            - Scritto da: Anonimo
            Chissà quale immensa cultura ti fa arrivare
            a queste conclusioni. Facci qualche
            bell'esempio di "io uso Windows per... e tu
            no"!!
            Visto che linux ha peso di circa l'1 per cento dei visitatori di google si può stimare che la diffusione di Linux sia al'1% Non è questione di cultura è semplice statistica....
    • Anonimo scrive:
      Re: TROPPO TARDI
      Terrorizzata da cosa? Da un giocattolo che viaggia stabilmente intorno all'uno su cento? Secondo i sogni opensorciari il pollastro doveva aver gia' conquistato il mondo, di questi tempi, ma si sa... chi vive sperando, muore...
      • Anonimo scrive:
        Re: TROPPO TARDI
        - Scritto da: Anonimo

        Terrorizzata da cosa? Lasci stare! Le uniche persone terrorizzate somo queste:www.mandrakesoft.com/company/press/briefs?n=/mandrakesoft/news/2405
      • Anonimo scrive:
        Re: TROPPO TARDI

        Terrorizzata da cosa? Da un giocattolo che
        viaggia stabilmente intorno all'uno su
        cento?Da cosa di preciso no lo so, ma Microsoft di qualcosa deve aver avuto paura. Pochi anni fa Bill Gates spergiurava che far vedere il codice di Windows fuori dalle pareti di Redmond avrebbe compromesso la sicurezza mondiale, poi e' passato allo shared source con alcuni selezionatissimi partner commerciali, poi lo ha esteso leggermente, quindi ha rialsciato in modo semi-libero i sorgenti di Windows CE (cosi' ho letto in giro e lo do per buono, non uccidetemi se sto dicendo una boiata ;) ), ora estende lo shared agli stati promettendo di rendere accessibile il 97% del codice e impegnandosi a far vedere anche il rimanente 3% a chi davvero vuole andare a vederlo.Ripeto, non so cosa di preciso, ma qualcosa ha spaventato la Microsoft. Forse non e' stato linux in se, forse nemmeno netscape e di certo non sono stati gli scarsi o nulli introiti delle aziende piu' impegnate nel modello di impresa legato al software libero.Pero' forse ha iniziato a temere l'opinione pubblica che da piu' parti ha iniziato a far pressione verso una maggiore trasparenza attorno allo sviluppo del sistema operativo piu' usato nelle 8 nazioni piu' potenti del pianeta.Se non fossero stati spaventati da qualcosa di certo sarebbero andati avanti per la loro strada di chiusura totale ancora per chi sa quanto tempo.
        • Anonimo scrive:
          Re: TROPPO TARDI
          - Scritto da: Anonimo
          Pero' forse ha iniziato a temere l'opinione
          pubblica che da piu' parti ha iniziato a far
          pressione verso una maggiore trasparenza
          attorno allo sviluppo del sistema operativo
          piu' usato nelle 8 nazioni piu' potenti del
          pianeta.L'opinione pubblica conosce a malapena dove si trova il tasto di accensione di un pc, nulla di piu'.
        • maks scrive:
          Re: TROPPO TARDI

          Ripeto, non so cosa di preciso, ma qualcosa
          ha spaventato la Microsoft. Forse non e'
          stato linux in se, forse nemmeno netscape e
          di certo non sono stati gli scarsi o nulli
          introiti delle aziende piu' impegnate nel
          modello di impresa legato al software
          libero.forse MS sta semplicemente cercando di cavarsi dall'impaccio del processo antitrust che l'ha vista condannata.La richiesta era proprio questa, pubblicare il sorgente di windows.Prima hanno fatto in modo da farlo sembrare un'eresia, una cosa impossibile e inaudita.Ora, mostrandolo di propria iniziativa, possono dire "avete visto a quale enorme sforzo ci sottoponiamo pur di dimostrarci sinceri"?Insomma, se la sono tirata, a mio modo di vedere...per me l'open source e linux sono solo una coincidenza.MS ha molta piu paura dei processi a suo carico...ciao
  • delromano scrive:
    Ottima mossa strategica!
    Sicuramente in questo modo la Microsoft riuscira' a arginare quel fenomeno di migrazione che addirittura anche i governi nazionali stavano cominciando a prendere in considerazione di fare .... alla lucedegli evidenti vantaggi soprattutto in termini di controllo dell'affidabilita'...dei prodotti "open source".Comunque a lungo termine ... il software libero è vincente proprio perche' non è proprietario e quindi la comunita' scientifica e quella degli sviluppatorila preferira'.I tempi sono lunghi..(e con questa mossa la Microsoft li allunghera' ulteriormente) perche' attualmentesono ancora pochi quelli che sono in gradodi orientarsi nel mondo del sw. libero. Sono ancora pochi i "fortunati" che hannoavuto modo di assaggiare i vantaggi diquesto sistema operativo.Paolo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottima mossa strategica!
      Concordo pienamente.Questa è una delle poche volte che M$ risponde ad un fenomeno utilizzando i neuroni......E che sia vera trasparenza!!!! Boh...!! Chissà non ci credo molto, comunque bella mossa..... staremo a vedere.... il codice dicevo...Roby
    • spino scrive:
      Re: Ottima mossa strategica!
      - Scritto da: delromano
      Sicuramente in questo modo la Microsoft
      riuscira' a arginare quel fenomeno di
      migrazione che addirittura anche i governi
      nazionali stavano cominciando a prendere in
      considerazione di fare .... alla luce
      degli evidenti vantaggi soprattutto in
      termini di controllo dell'affidabilita'
      ...dei prodotti "open source".Ma guarda che mica MS ha detto che Windows diverrà "pubblico"... :)

      Comunque a lungo termine ... il software
      libero è vincente proprio perche' non
      è proprietario e quindi la comunita'
      scientifica e quella degli sviluppatori
      la preferira'.Non sono d'accordo...Secondo me, invece, sarà proprio il fatto di rendere un prodotto Controllabile ma non modificabile ad avere la meglio.Gli Stati saranno ben felici di controllare che il SO da lro scelto sia conforme alle loro esigenze, ma altrettanto felici che nessuno, oltre alla casa madre, ci possa smanettare a piacere....
      I tempi sono lunghi..(e con questa mossa la
      Microsoft li allunghera' ulteriormente)
      perche' attualmente
      sono ancora pochi quelli che sono in grado
      di orientarsi nel mondo del sw. libero.
      Sono ancora pochi i "fortunati" che hanno
      avuto modo di assaggiare i vantaggi di
      questo sistema operativo.Che sarebbero? :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottima mossa strategica!
        - Scritto da: spino
        Non sono d'accordo...
        Secondo me, invece, sarà proprio il fatto di
        rendere un prodotto Controllabile ma non
        modificabile ad avere la meglio.
        Gli Stati saranno ben felici di controllare
        che il SO da lro scelto sia conforme alle
        loro esigenze, ma altrettanto felici che
        nessuno, oltre alla casa madre, ci possa
        smanettare a piacere....Controllare non basta. Per uno Stato dovrebbe anche essere impossibile che qualcuno possa legalmente vietare di usare un sw o un formato dati o un protocollo. I dati sono di proprieta' dello Stato, quindi dei cittadini i quali devono comunque avere il diritto di accedervi e di manipolarli, direttamente od indirettamente secondo le leggi dello Stato, non secondo i desiderata di un privato, ente, azienda o persona che sia.Sarebbe come se fosse possibile che il sig. Pigna e Fabriano dicessero: "Caro Stato italiano, non puoi piu' usare la nostra carta, non puoi fabbricare altra carta e non sei autorizzato a manipolare i fogli in tuo possesso. Se vuoi puoi comunque recuperare i dati distaccando l'inchiostro dai fogli".Chiaro che siamo ai limiti dell'assurdo... pero', viste le precedenti tattiche di MS, io non mi fido.ciao
        • spino scrive:
          Re: Ottima mossa strategica!
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: spino

          Gli Stati saranno ben felici di
          controllare

          che il SO da lro scelto sia conforme alle

          loro esigenze, ma altrettanto felici che

          nessuno, oltre alla casa madre, ci possa

          smanettare a piacere....

          Controllare non basta. Per uno Stato
          dovrebbe anche essere impossibile che
          qualcuno possa legalmente vietare di usare
          un sw o un formato dati o un protocollo. Ma cosa c'entra questo con il SO?MS è proprietaria del sistema operativo, mica dei dati che "transitano" su di esso...
          I dati sono di proprieta' dello Stato, quindi
          dei cittadini i quali devono comunque avere
          il diritto di accedervi e di manipolarli,
          direttamente od indirettamente secondo le
          leggi dello Stato, non secondo i desiderata
          di un privato, ente, azienda o persona che
          sia.Ancora?Ma cosa c'entrano i dati col SO?In una società libera, il SO DEVE essere di proprietà di chi lo crea...Se poi decide di farne dono agli altri sono affari suoi ma è sacrosanto che il codice sorgente sia proprietario, quando non si sceglie la via Open Source...
          Sarebbe come se fosse possibile che il sig.
          Pigna e Fabriano dicessero: "Caro Stato
          italiano, non puoi piu' usare la nostra
          carta, non puoi fabbricare altra carta e non
          sei autorizzato a manipolare i fogli in tuo
          possesso. Se vuoi puoi comunque recuperare i
          dati distaccando l'inchiostro dai fogli".Siamo al limite del ridicolo.Ma cosa c'entra?Certo che il Sig. Fabriano non può vietare di produrre carta, ma può detenere il brevetto per produrre un determinato tipo della medesima...o siamo entrati in dittatura e questo è cambiato a nostra insaputa?Quindi, a me non pare che MS vieti di produrre sistemi operativi alternativi...Ma non vedo perchè dovrebbe essere costretta a concedere la ricompilazione dei sorgenti a tutti se non lo ritiene utile...
          Chiaro che siamo ai limiti dell'assurdo...Appunto...
          pero', viste le precedenti tattiche di MS,Cioè?
          io non mi fido.Bene, contento te...nessuno ti obbliga ad usarlo, come SO...

          ciaoCiao
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!
            - Scritto da: spino
            Ma cosa c'entra questo con il SO?
            MS è proprietaria del sistema operativo,
            mica dei dati che "transitano" su di esso...e' proprietaria del SO, del wordprocessor, dello spreadsheet, del browser ecc. ecc. ecc.Se MS domani ti impedisce di usare access, il tuo bel db come diavolo lo leggi?se MS rilascia Word7520 che scrive *per default* i documenti in un formato proprietario di cui non rilascia specifiche e poi decide di non concederti piu' la licenza d'uso di word, i tuoi bei documenti come li leggi?se MS decide di creare un sistema tramite il quale puo' a sua discrezione impedire ogni tipo di elaborazione non gradita, i tuoi dati come diavolo li elabori? Ah, no, questa e' fantascienza...

            Ancora?
            Ma cosa c'entrano i dati col SO?Ma vivi su Marte? I dati sono ovviamente delle entita' astratte ed hanno una "vita propria" indipendente dal SO. Chiaro che poi uno, se vuole elaborarli, deve rappresentarli in un qualche formato e qui il SO c'entra e anche pesantemente. La parola file ti dice niente? Un file NON e' un dato astratto, e' una delle tante rappresentazioni e tu sei vincolato a manipolare quella rappresentazione nei modi consentiti dal SO (in primo luogo) e dal resto del SW.
            In una società libera, il SO DEVE essere di
            proprietà di chi lo crea...Va bene, piu' o meno. Io metterei un "poter" tra "DEVE" e "essere"
            Se poi decide di farne dono agli altri sono
            affari suoi ma è sacrosanto che il codice
            sorgente sia proprietario, quando non si
            sceglie la via Open Source...Mah... detta cosi' e' un po' limitativa. Per me' e' un discorso molto piu' lungo da fare...


            Sarebbe come se fosse possibile che il
            sig.

            Siamo al limite del ridicolo.Bene. Ancora un passo e siamo pronti per scrivere le specifiche di Palladium
            Ma cosa c'entra?
            Certo che il Sig. Fabriano non può vietare
            di produrre carta, ma può detenere ilPerche' non e' in situazione di monopolio
            brevetto per produrre un determinato tipo
            della medesima...o siamo entrati inPerfetto. Ci sarebbe il piccolo particolare che le biro normalmente scrivono su tanti differenti tipi di carta. Nel sw la situazione e' differente.
            dittatura e questo è cambiato a nostra
            insaputa?Ma tu quando vai al ristorante, mangi il menu? Era un *esempio* in cui si voleva enfatizzare il fatto che e' poco sensato lasciare in mano ad un unico soggetto privato (ed aggiungo straniero) il controllo dei supporti su cui si memorizzano le informazioni. Poi di norma capita che gli esempi si discostino per certi aspetti dal termine cui sono riferiti... Se io ho il brevetto per produrre CIOSPI e sono l'unico al mondo a detenere quel brevetto io posso vietare a chiunque di produrre CIOSPI. La cosa non e' un male in se'. Lo diventa quando io attuo politiche quanto meno discutibili per conquistare l'utenza e guadagnarmi una posizione di monopolio e a quel punto fare il bello ed il cattivo tempo. Ora io dico che questo non e' sensato e che e' dovere di uno Stato impedire che questa via venga percorsa. Chiaramente e' inutile chiudere la stalla quando i buoi sono scappati. Bisogna agire prima, quanto il monopolio non e' una realta' provata ma una delle concrete possibilita', come nel caso di MS.

            pero', viste le precedenti tattiche di MS,
            Cioè?FUD, caso Netscape, caso Dell, ecc. ecc.
            Bene, contento te...nessuno ti obbliga ad
            usarlo, come SO...Palle. Se voglio usare i servizi *pubblici* di Infocamere devo usare Win, ad esempio. E questo NON VA BENE.Se voglio usare il winmodem del mio portatile, devo usare win, perche' per altri che non siano MS le specifiche di funzionamento non sono disponibili. E questo NON VA BENE. Se compro un PC, mi viene fornito Win in una qualche versione, preinstallato. Io sono libero di non usarlo, ma non sono libero di NON comprarlo. E questo, guarda caso, NON VA BENE.ecc. ecc. ecc.Guarda, senza alcun rancore o cattiveria, non sono affatto d'accordo con la tua posizione.ciao
          • Zeross scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!
            - Scritto da: Anonimo

            e' proprietaria del SO, del wordprocessor,
            dello spreadsheet, del browser ecc. ecc.
            ecc.

            Se MS domani ti impedisce di usare access,
            il tuo bel db come diavolo lo leggi?Mmm... eh cavolo... che domandona difficile... ma... come fa ad impedirmi di usare access?Mi manda a casa una persona che mi controlla 24 ore al giorno?Mmm... fattibile direi...
            se MS rilascia Word7520 che scrive *per
            default* i documenti in un formato
            proprietario di cui non rilascia specifiche
            e poi decide di non concederti piu' la
            licenza d'uso di word, i tuoi bei documenti
            come li leggi?Idem come sopra... manda un ladro di notte a rubarmi il cd di Word?
            se MS decide di creare un sistema tramite il
            quale puo' a sua discrezione impedire ogni
            tipo di elaborazione non gradita, i tuoi
            dati come diavolo li elabori? Ah, no, questa
            e' fantascienza...Interessante... e come entra nel mio pc (soprattutto poi quando questo è staccato fisicamente dalla rete)? via radio? via onde celebrali? via "quel canchero che ti spacchi in 4"?Fattibile anche questo... indubbiamente...
            Palle. Se voglio usare i servizi *pubblici*
            di Infocamere devo usare Win, ad esempio. E
            questo NON VA BENE.Lamentati con Infocamere...
            Se voglio usare il winmodem del mio
            portatile, devo usare win, perche' per altri
            che non siano MS le specifiche di
            funzionamento non sono disponibili. E questo
            NON VA BENE. Perchè hai comprato un Winmodem allora?Eppure c'è scritto sopra la scatola che va solo con Windows... secondo me sei veramente distratto...
            Se compro un PC, mi viene fornito Win in una
            qualche versione, preinstallato. Io sono
            libero di non usarlo, ma non sono libero di
            NON comprarlo. E questo, guarda caso, NON
            VA BENE.Mah... io di pc ne ho comprati tanti finora, ma tutti rigorosamente senza sistema operativo.Secondo me non hai la personalità (leggasi "le palle") per importi sui rivenditori che frequenti.Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!

            Mah... io di pc ne ho comprati tanti finora,
            ma tutti rigorosamente senza sistema
            operativo.
            Secondo me non hai la personalità (leggasi
            "le palle") per importi sui rivenditori che
            frequenti.


            Zeross e tu invece sei una persona che non si pone problemi e dubbi e quindi pensi poco amico (infatti usi windoz)ciao ciao pallone....
          • spino scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!
            - Scritto da: Anonimo


            Mah... io di pc ne ho comprati tanti
            finora,

            ma tutti rigorosamente senza sistema

            operativo.

            Secondo me non hai la personalità (leggasi

            "le palle") per importi sui rivenditori
            che

            frequenti.





            Zeross
            e tu invece sei una persona che non si pone
            problemi e dubbi e quindi pensi poco amico
            (infatti usi windoz)
            ciao ciao pallone....Tu invece, oltre che anonimo, non hai detto proprio nulla riguardo l'argomento di cui si discuteva...chi è che pensa poco, allora?Mah...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!

            Tu invece, oltre che anonimo, non hai detto
            proprio nulla riguardo l'argomento di cui si
            discuteva...chi è che pensa poco, allora?
            Tu invece non sei anonimo, vero? Tu non ti nascondi, vero? Ah, gia', tu hai le palle!Butta nome, cognome, indirizzo, email, numero di telefono suhttp://punto-informatico.it/community/profilo.asp?nick=spinoaltrimenti per me tu sei anonimo tanto e quanto il sottoscritto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!
            - Scritto da: Zeross

            Mmm... eh cavolo... che domandona
            difficile...
            ma... come fa ad impedirmi di usare access?
            Mi manda a casa una persona che mi controlla
            24 ore al giorno?
            Mmm... fattibile direi...Usare *legalmente*. Certo che a copie pirata si fa di tutto... pero' se sei un'azienda questo e' gia' un po' piu' difficile... ma forse a te della legalita' non importa un gran che, vero?
            Idem come sopra... manda un ladro di notte a
            rubarmi il cd di Word?Idem come sopra.

            Interessante... e come entra nel mio pc
            (soprattutto poi quando questo è staccato
            fisicamente dalla rete)? via radio? via onde
            celebrali? via "quel canchero che ti spacchi
            in 4"?
            Fattibile anche questo... indubbiamente...Mai sentito parlare di Palladium? Mai sentito parlare di uso aziendale dei calcolatori? Mai sentito dire che di solito i PC aziendali sono connessi in rete locale e spesso anche in internet? Mai sentito dire che i SO si aggiornano di quando in quando? O pensi che MS si limitera' a configurare Palladium solo tramite internet e lasciera' liberi ed immacolati i CD di aggiornamento del sw? Ah, no, dimenticavo, i CD ufficiali li comprano solo i pirla che vogliono essere a posto con la legge.

            Lamentati con Infocamere...Infatti. Pero' vedo che anche tu hai colto in pieno il punto cruciale, complimenti....il fatto che un servizio *pubblico* ti costringa arbitrariamente e senza alcun motivo tecnico concreto ad usare un certo tipo di strumento *proprietario* è marginale, vero?

            Perchè hai comprato un Winmodem allora?perche' e' integrato nel notebook, ovviamente e il commesso ha fatto una faccia un po' strana quando gli ho chiesto se poteva segarmi via un pezzo del PC perche' non volevo comprarlo.
            Eppure c'è scritto sopra la scatola che va
            solo con Windows... secondo me sei veramente
            distratto...No, e' che non so leggere...
            Mah... io di pc ne ho comprati tanti finora,
            ma tutti rigorosamente senza sistema
            operativo.
            Secondo me non hai la personalità (leggasi
            "le palle") per importi sui rivenditori che
            frequenti.Quando avro' bisogno di palle verro' a chiederne a te, che sei evidentemente fornito.Non credo pero' che mi avvaro' dei tuoi arguti consigli quando dovro' decidere acquisti e scelte strategiche aziendali... sai c'e' un pochetto di differenza tra comprare un assemblato per uso personale e diversi pc per uso aziendale...saluti
          • spino scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Zeross




            Mmm... eh cavolo... che domandona

            difficile...

            ma... come fa ad impedirmi di usare
            access?

            Mi manda a casa una persona che mi
            controlla

            24 ore al giorno?

            Mmm... fattibile direi...
            Usare *legalmente*. Certo che a copie pirata
            si fa di tutto... pero' se sei un'azienda
            questo e' gia' un po' piu' difficile... ma
            forse a te della legalita' non importa un
            gran che, vero?Cioè, secondo te è possibile che io compri un SW da MS con regolare licenza e che senza io averla infranta in nessun modo la stessa mi impedisca di usarla?Mi citi un acaso in cui sia successo questo?

            Idem come sopra... manda un ladro di
            notte a

            rubarmi il cd di Word?
            Idem come sopra.Idem come sopra...

            Interessante... e come entra nel mio pc

            (soprattutto poi quando questo è staccato

            fisicamente dalla rete)? via radio? via
            onde

            celebrali? via "quel canchero che ti
            spacchi

            in 4"?

            Fattibile anche questo... indubbiamente...
            Mai sentito parlare di Palladium?E?Palladium, a prescidere da tutto, è un sistema che si propone di combattere la pirateria, non c hi compra SW legale...o hai dimostrazione che non sia così?
            Mai
            sentito parlare di uso aziendale dei
            calcolatori? Mai sentito dire che di solito
            i PC aziendali sono connessi in rete locale
            e spesso anche in internet? Mai sentito dire
            che i SO si aggiornano di quando in quando?
            O pensi che MS si limitera' a configurare
            Palladium solo tramite internet e lasciera'
            liberi ed immacolati i CD di aggiornamento
            del sw? Ah, no, dimenticavo, i CD ufficiali
            li comprano solo i pirla che vogliono essere
            a posto con la legge.Appunto: non vedo cosa avranno da preoccuparsi quei "pirla"... sembra piuttosto che tu sia nervoso...non sei in regola?


            Lamentati con Infocamere...
            Infatti. Pero' vedo che anche tu hai colto
            in pieno il punto cruciale,
            complimenti....il fatto che un servizio
            *pubblico* ti costringa arbitrariamente e
            senza alcun motivo tecnico concreto ad usare
            un certo tipo di strumento *proprietario* è
            marginale, vero?Perchè invece dovrebbe costringermi ad usare un SO open? o Closed ma di altra marca?Mah...

            Perchè hai comprato un Winmodem allora?
            perche' e' integrato nel notebook,
            ovviamente e il commesso ha fatto una faccia
            un po' strana quando gli ho chiesto se
            poteva segarmi via un pezzo del PC perche'
            non volevo comprarlo.Esistono portatili senza modem integrato? io penso di sì...ma forse mi sbaglio...cmq, in azienda abbiamo comprato diversi notebook senza SO e ci abbiamo messo sopra linux...vedi tu...

            Eppure c'è scritto sopra la scatola che va

            solo con Windows... secondo me sei
            veramente

            distratto...
            No, e' che non so leggere... Questo si era capito...

            Mah... io di pc ne ho comprati tanti
            finora,

            ma tutti rigorosamente senza sistema

            operativo.

            Secondo me non hai la personalità (leggasi

            "le palle") per importi sui rivenditori
            che

            frequenti.
            Quando avro' bisogno di palle verro' a
            chiederne a te, che sei evidentemente
            fornito.Mica solo a lui...
            Non credo pero' che mi avvaro' dei tuoi
            arguti consigli quando dovro' decidere
            acquisti e scelte strategiche aziendali...
            sai c'e' un pochetto di differenza tra
            comprare un assemblato per uso personale e
            diversi pc per uso aziendale...E sarebbe?
            salutiE baci...virtuali, s'intende...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!
            - Scritto da: spino

            Palladium, a prescidere da tutto, è un
            sistema che si propone di combattere la
            pirateria, non c hi compra SW legale...o hai
            dimostrazione che non sia così?hai capito proprio tutto. Bravo.

            Appunto: non vedo cosa avranno da
            preoccuparsi quei "pirla"... sembra
            piuttosto che tu sia nervoso...non sei in
            regola?No, spaccio eroina ai bambini dell'asilo e ne faccio uso intenso io stesso, ovviamente.Invece a te che sei tranquillo consiglio di consegnare alla piu' vicina stazione dei carabinieri copia delle chiavi di casa tua, della tua auto, nonche' di autorizzare i baldi militi a registrare tutte le tue conversazioni telefoniche e a perquisire casa tua ogni volta che lo desiderano. Ah, poi ci sarebbe anche la corrispondenza privata, i conti bancari, ecc. ecc.

            Perchè invece dovrebbe costringermi ad usare
            un SO open? o Closed ma di altra marca?Guarda che oltre a "Costringere" esiste anche il verbo "Scegliere"...

            Mica solo a lui...Due con le palle! Ottimo. Vi invidio molto: io sono un antiquato, di quelli che credono che sia la testa che fa la differenza, non le palle...

            E baci...virtuali, s'intende...Certo, certo.... cosi' non prendiamo l'adidas!
          • spino scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: spino



            Palladium, a prescidere da tutto, è un

            sistema che si propone di combattere la

            pirateria, non c hi compra SW legale...o
            hai

            dimostrazione che non sia così?

            hai capito proprio tutto. Bravo. No ci sei già tu a fare il genio, vero?

            Appunto: non vedo cosa avranno da

            preoccuparsi quei "pirla"... sembra

            piuttosto che tu sia nervoso...non sei in

            regola?
            No, spaccio eroina ai bambini dell'asilo e
            ne faccio uso intenso io stesso, ovviamente.Non avevo dubbi in proposito...
            Invece a te che sei tranquillo consiglio di
            consegnare alla piu' vicina stazione dei
            carabinieri copia delle chiavi di casa tua,
            della tua auto, nonche' di autorizzare i
            baldi militi a registrare tutte le tue
            conversazioni telefoniche e a perquisire
            casa tua ogni volta che lo desiderano. Ah,
            poi ci sarebbe anche la corrispondenza
            privata, i conti bancari, ecc. ecc.A parte il fatto che gia per legge i CC potrebbero controllare la tua posta, perquisire la tua casa, etc.Mi spieghi cosa c'entra Palladium in tutto questo, visto che si parla di un sistema che controllerà l'autenticita di SW e HW...Che sia anche un modo per controllare i "dati" personali, è pura fuffa informatica...

            Perchè invece dovrebbe costringermi ad
            usare

            un SO open? o Closed ma di altra marca?

            Guarda che oltre a "Costringere" esiste
            anche il verbo "Scegliere"...E non sei già libero di scegliere?Windows, MacOSX, Linux, Unix, Solaris, AmigaOS, etc.

            Mica solo a lui...
            Due con le palle!No, solo non paranoici...
            Ottimo. Vi invidio molto:Per così poco?Che vita grama fai, allora...
            io sono un antiquato, di quelli che credono
            che sia la testa che fa la differenza, non
            le palle... Ma guarda...tu forse pensi che per scegliere un SO ci vogliano palle, io no...

            E baci...virtuali, s'intende...
            Certo, certo.... cosi' non prendiamo
            l'adidas!L'adidas no, la paranoia, sì...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!
            - Scritto da: spino.....
            Palladium, a prescidere da tutto, è un
            sistema che si propone di combattere la
            pirateria, non c hi compra SW legale...o hai
            dimostrazione che non sia così?.....Ma Palladium non doveva servire a rendere il PC immune dai virus e più sicuro ? Sono mesi che la smenate che il fatto che Palladium serva al DRM è una bufala. Adesso che pian piano si stanno scoprendo le carte, cambiate discorso ?
          • spino scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: spino
            .....

            Palladium, a prescidere da tutto, è un

            sistema che si propone di combattere la

            pirateria, non c hi compra SW legale...o
            hai

            dimostrazione che non sia così?
            .....

            Ma Palladium non doveva servire a rendere il
            PC immune dai virus e più sicuro ? Infatti...e secondo te non è + sicuro con SW originale?
            Sono mesi
            che la smenate che il fatto che Palladium
            serva al DRM è una bufala.Non vedo cosa ci sarebbe di male se servisse a far girare solo SW originale...che, forse non lo sai, ma non viene prodotto so lo da MS...
            Adesso che pian
            piano si stanno scoprendo le carte,Quali?
            cambiate
            discorso ?Cambiate chi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!
            - Scritto da: spino

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: spino

            .....


            Palladium, a prescidere da tutto, è un


            sistema che si propone di combattere la


            pirateria, non c hi compra SW
            legale...o

            hai


            dimostrazione che non sia così?

            .....



            Ma Palladium non doveva servire a rendere
            il

            PC immune dai virus e più sicuro ?

            Infatti...e secondo te non è + sicuro con SW
            originale?Spino, sei sempre il solito arrampicavetri....
          • spino scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: spino



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: spino


            .....



            Palladium, a prescidere da tutto, è
            un



            sistema che si propone di
            combattere la



            pirateria, non c hi compra SW

            legale...o


            hai



            dimostrazione che non sia così?


            .....





            Ma Palladium non doveva servire a
            rendere

            il


            PC immune dai virus e più sicuro ?



            Infatti...e secondo te non è + sicuro con
            SW

            originale?

            Spino, sei sempre il solito
            arrampicavetri....?Dimostrazione di ciò?Non mi pare tu ne stia dando, anzi, visto che non rispondi, direi proprio il contrario...Al contrario, io evito di parlare nascondendomi dieto un banale "Utente Anonimo"... tanto è vero che ti rivolgi a me essendo sicuro che sarò io a risponderti...Mah...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!
            - Scritto da: spino
            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: spino





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: spino



            .....




            Palladium, a prescidere da
            tutto, è

            un




            sistema che si propone di

            combattere la




            pirateria, non c hi compra SW


            legale...o



            hai




            dimostrazione che non sia così?



            .....







            Ma Palladium non doveva servire a

            rendere


            il



            PC immune dai virus e più sicuro ?





            Infatti...e secondo te non è + sicuro
            con

            SW


            originale?



            Spino, sei sempre il solito

            arrampicavetri....

            ?
            Dimostrazione di ciò?
            Non mi pare tu ne stia dando, anzi, visto
            che non rispondi, direi proprio il
            contrario...Dimostrazione ? Vatti a rileggere i vecchi post su palladium.
            Al contrario, io evito di parlare
            nascondendomi dieto un banale "Utente
            Anonimo"... tanto è vero che ti rivolgi a me
            essendo sicuro che sarò io a risponderti...Fai "Spi" di nome e "no" di cognome ?
          • spino scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: spino

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: spino







            - Scritto da: Anonimo









            - Scritto da: spino




            .....





            Palladium, a prescidere da

            tutto, è


            un





            sistema che si propone di


            combattere la





            pirateria, non c hi compra SW



            legale...o




            hai





            dimostrazione che non sia
            così?




            .....









            Ma Palladium non doveva servire a


            rendere



            il




            PC immune dai virus e più sicuro
            ?







            Infatti...e secondo te non è +
            sicuro

            con


            SW



            originale?





            Spino, sei sempre il solito


            arrampicavetri....



            ?

            Dimostrazione di ciò?

            Non mi pare tu ne stia dando, anzi, visto

            che non rispondi, direi proprio il

            contrario...

            Dimostrazione ? Vatti a rileggere i vecchi
            post su palladium.Parli di "post" o di "notizie"?Mi pare tu faccia un po' di confusione fra le due cose...

            Al contrario, io evito di parlare

            nascondendomi dieto un banale "Utente

            Anonimo"... tanto è vero che ti rivolgi a
            me

            essendo sicuro che sarò io a
            risponderti...

            Fai "Spi" di nome e "no" di cognome ?No: solo spino...ma evidentemente non sai leggere...Bye
          • spino scrive:
            Re: Ottima mossa strategica!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: spino

            Ma cosa c'entra questo con il SO?

            MS è proprietaria del sistema operativo,

            mica dei dati che "transitano" su di
            esso...

            e' proprietaria del SO,Vero...
            del wordprocessor,
            dello spreadsheet, del browser ecc. ecc.
            ecc.Solo se usi quei prodotti...visto che nessuno ti obbliga, queste tue considerazioni sono pura fuffa....
            Se MS domani ti impedisce di usare access,
            il tuo bel db come diavolo lo leggi?Ma cosa c'entra?E inoltre, se ho comprato una regolare licenza di Access e mi attengo ad essa, come potrebbero impedirmi di usarlo?
            se MS rilascia Word7520 che scrive *per
            default* i documenti in un formato
            proprietario di cui non rilascia specifiche
            e poi decide di non concederti piu' la
            licenza d'uso di word, i tuoi bei documenti
            come li leggi?Non hai spiegato per quale motivo dovrebbe negarmi l'uso della licenza di un prodotto regolarmente comprato...Per assurdo la stessa cosa potrebbe succedere se domani linu$ torvald$ si svegliasse e decidesse che tutti gli utenti di linux debbono riconoscergli 1$ ciascuno.....sarebbe possibile?
            se MS decide di creare un sistema tramite il
            quale puo' a sua discrezione impedire ogni
            tipo di elaborazione non gradita, i tuoi
            dati come diavolo li elabori? Ah, no, questa
            e' fantascienza...No, paranoia e assurdità...

            Ancora?

            Ma cosa c'entrano i dati col SO?
            Ma vivi su Marte? I dati sono ovviamente
            delle entita' astratte ed hanno una "vita
            propria" indipendente dal SO. E quindi?Come può MS impedirmi di archiviare sul MIO Windows i MIEI dati?
            Chiaro che poi
            uno, se vuole elaborarli, deve
            rappresentarli in un qualche formato e qui
            il SO c'entra e anche pesantemente. Il SO non c'entra proprio nulla con l'elaborazione dei dati...è il SW che si occupa di ciò...
            La
            parola file ti dice niente? Un file NON e'
            un dato astratto, e' una delle tante
            rappresentazioni e tu sei vincolato a
            manipolare quella rappresentazione nei modi
            consentiti dal SO (in primo luogo) e dal
            resto del SW. La seconda che hai detto...la mail (che guarda caso è un dato) per esempio la posso scaricare, spedire, elaborare con decine di altri SW alternativi a quelli MS, senza che il SO c'entri nulla...


            In una società libera, il SO DEVE essere
            di

            proprietà di chi lo crea...
            Va bene, piu' o meno. Io metterei un "poter"
            tra "DEVE" e "essere" Ma perchè?Se TU inventi un SO, perchè non dovrebbe essere tuo?Se decidi poi di regalarlo, sono affari tuoi...

            Se poi decide di farne dono agli altri
            sono

            affari suoi ma è sacrosanto che il codice

            sorgente sia proprietario, quando non si

            sceglie la via Open Source...
            Mah... detta cosi' e' un po' limitativa.
            Per me' e' un discorso molto piu' lungo da
            fare...Mi baso sulle tue affermazioni...se sono superficiali, meritano una risposta che lo sia altrettanto, ammesso che questa lo fosse...


            Sarebbe come se fosse possibile che il

            sig.




            Siamo al limite del ridicolo.
            Bene. Ancora un passo e siamo pronti per
            scrivere le specifiche di Palladium Cosa c'entra?Si svicola, eh?

            Ma cosa c'entra?

            Certo che il Sig. Fabriano non può vietare

            di produrre carta, ma può detenere il
            Perche' non e' in situazione di monopolioNeppure M$, visto che di SO ce ne sono almeno altri 4/5 sul mercato...

            brevetto per produrre un determinato tipo

            della medesima...o siamo entrati in
            Perfetto. Ci sarebbe il piccolo particolare
            che le biro normalmente scrivono su tanti
            differenti tipi di carta. Nel sw la
            situazione e' differente. Ci si arrampica sugli specchi?Hai citato l'argomento carta e ti ho risposto...e ora parli di biro...ma cosa c'entra?E nel caso, sì, il signor Fabriano mi pare abbia tutto il diritto, visto che tu stesso confermi che non vive in una situazione di monopolio, di decidere che sulla sua carta possano scrivere solo le bic...non ti sta bene? cambia carta!Più liberi di così!

            dittatura e questo è cambiato a nostra

            insaputa?

            Ma tu quando vai al ristorante, mangi il
            menu? Cosa c'entra?Hai fumato pesante?
            Era un *esempio* in cui si voleva
            enfatizzare il fatto che e' poco sensato
            lasciare in mano ad un unico soggetto
            privato (ed aggiungo straniero)Ma cosa dici?
            il controllo
            dei supporti su cui si memorizzano le
            informazioni. Poi di norma capita che gli
            esempi si discostino per certi aspetti dal
            termine cui sono riferiti... Di sicuro i tuoi si discostano anni luce dalla realtà: vedi sopra...
            Se io ho il brevetto per produrre CIOSPI e
            sono l'unico al mondo a detenere quel
            brevetto io posso vietare a chiunque di
            produrre CIOSPI. Appunto.
            La cosa non e' un male in
            se'. Lo diventa quando io attuo politiche
            quanto meno discutibili per conquistare
            l'utenza e guadagnarmi una posizione di
            monopolio e a quel punto fare il bello ed il
            cattivo tempo.Punto 1.Sei fuori argomento anni luce.Punto 2.Ti dicono niente i nomi Unix, Linux, Solaris, MacOS?Dove sarebbe il monopolio?
            Ora io dico che questo non e'
            sensato e che e' dovere di uno Stato
            impedire che questa via venga percorsa.E' proprio per questo che a quello Stato viene concesso di controllare...
            Chiaramente e' inutile chiudere la stalla
            quando i buoi sono scappati. Bisogna agire
            prima, quanto il monopolio non e' una
            realta' provata ma una delle concrete
            possibilita', come nel caso di MS. Cioè bisognava boicottare NS a favore di un'altra SWhouse?


            pero', viste le precedenti tattiche di
            MS,

            Cioè?
            FUD, caso Netscape, caso Dell, ecc. ecc.Caso netscape cosa?Per anni lo hanno distribuito gratuitamente nelle riviste...ma quando c'era solo la grande N, nessuno ha fiatato!Caso Dell cosa?

            Bene, contento te...nessuno ti obbliga ad

            usarlo, come SO...
            Palle. Se voglio usare i servizi *pubblici*
            di Infocamere devo usare Win, ad esempio.Vorresti dire che chi gestisce Infocamere deve essere costretto ad usare un altro SO?E' libertà questa?
            E
            questo NON VA BENE.A te, forse...
            Se voglio usare il winmodem del mio
            portatile, devo usare win, perche' per altri
            che non siano MS le specifiche di
            funzionamento non sono disponibili. E questo
            NON VA BENE. Secondo te perchè si chiama winmodem?Come mai non fai lo stesso discorso con applicazioni o gingilli della Apple per esempio?Come mai se voglio usare MacOSX devo avere una macchina Apple e non dici niente?Come mai se voglio usare un iPod devo avere un SO Apple e non dici nulla?
            Se compro un PC, mi viene fornito Win in una
            q
  • Bruco scrive:
    ma il codice macchina...
    Scusate, prendetela coma un intervento da massimo ignorante, ma vi chiedo:In ultima analisi le istruzioni in qualunque sistema operativo non vengono eseguite in assembler?Quindi, volendo, già ora Windows potrebbe dirsi open source: basta andare a guardarsi (e studiarsi) il listato disassemblato...La differenza (e qui vi chiedo di correggermi) sta solo nel tempo necessario per quest'operazione: è molto più semplice studiarsi un programma scritto in linguaggio evoluto che non quello in linguaggio macchina...
    • Anonimo scrive:
      Re: ma il codice macchina...
      Ti ci voglio vedere a decifrare centinaia di mega di assembly. E poi in base al DMCA è vietato farlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma il codice macchina...
      di norma viene effettuata un reverse engineering del software per poter controllare cosa fa', e molte aziende che forniscono software concorrente a m$ nel settore office etc. etc. lo ha fatto (peccato che sia un reato) comunque il codice sorgente e' perfettamente leggibile
    • Anonimo scrive:
      Re: ma il codice macchina...
      - Scritto da: Bruco
      Scusate, prendetela coma un intervento da
      massimo ignorante, ma vi chiedo:
      In ultima analisi le istruzioni in qualunque
      sistema operativo non vengono eseguite in
      assembler?LOL IMHO non bastano 100 programmatori per 10 anni per controllare il codice di Windows .......e' piu' facile impiegarli per rifarlo di sana pianta ....Potrebbero metterci che sò ..... 2 anni ...e potrebbe essere addirittura migliore !!!!!
  • Anonimo scrive:
    provocazione
    adesso la Microsoft dovrebbe pagare a Stallman i diritti per l'idea del codice aperto ihih
  • Anonimo scrive:
    vendo l'aria di milano....
    ma credono di essere spiritosi?e cosa dovrebbe garantire questo?come possono convincermi che il sorgente corrispondeal mio eseguibile?
    • Anonimo scrive:
      Re: vendo l'aria di milano....

      come possono convincermi che il sorgente
      corrisponde
      al mio eseguibile?redhat come ha fatto a convincere tutta quella gente che i binari che ti forniscono fanno la stessa cosa, para para, dei sorgenti che ti compili da solo?
      • Anonimo scrive:
        Re: vendo l'aria di milano....
        Ti da' anche i sorgenti.- Scritto da: Anonimo

        come possono convincermi che il sorgente

        corrisponde

        al mio eseguibile?

        redhat come ha fatto a convincere tutta
        quella gente che i binari che ti forniscono
        fanno la stessa cosa, para para, dei
        sorgenti che ti compili da solo?
        • Anonimo scrive:
          Re: vendo l'aria di milano....

          Ti da' anche i sorgenti.
          quelli sono buoni per farti il bide'.....a meno che non ricompili TUTTO il sistema, avrai qualche binario precompilato... come fai a essere sicuro che non ci sia niente di strano?ti ricordo che anche i sorgenti su tcpdump.org sono stati modificati e inserite backdoor...quindi ricompilare quelli voleva dire beccarsi la backdoor...Esistono fondamentalmente due modi di agire..il primo, passivo, consiste nel fidarsi e attendere che esca l'advisory col bug o la backdoor e patchare.Il secondo, invece, consiste nel bloccare ogni pacchetto che esce dalle nostre macchine e farlo analizzare da qualche tool prima di permettergli di andarsene in giro...io sono assolutamente certo che qualcuno abbia piazzato una macchina windows (NT,2000 o qualsiasi altra versione) dietro un firewall con tutte le porte in uscita chiuse e col debug attivo...se ci fosse stato qualcosa di strano oggi lo sapremmo tutti...E' una notizia troppo grande perche' resti confinata.Sono ragionevolmente certo che a microsoft conviene molto di piu' vendere i suoi OS, piuttosto che spiarci spudoratamente...in fondo ci sono metodi piu' subdoli che piazzare una backdoor nell'OS...E poi scusate..tutti qui si preoccupano della propria privacy nei confronti solo di M$, ma ogni volta che usate un bancomat, una carta di credito o fate una chiamata da cellulare, state dicendo a centinaia di persone, mi piacciono questi prodotti, di solito vado a fare compere in questo periodo dell'anno, in questi orari e passo per queste strade...eppure nessuno oggi rinuncerebbe a uno di questi arnesi..,
          • Anonimo scrive:
            Re: vendo l'aria di milano....
            - Scritto da: Anonimo

            Ti da' anche i sorgenti.



            quelli sono buoni per farti il bide'.....
            a meno che non ricompili TUTTO il sistema,
            avrai qualche binario precompilato... come
            fai a essere sicuro che non ci sia niente di
            strano?
            ti ricordo che anche i sorgenti su
            tcpdump.org sono stati modificati e inserite
            backdoor...
            quindi ricompilare quelli voleva dire
            beccarsi la backdoor...usa md5sum, Luke...[cut]
            E poi scusate..
            tutti qui si preoccupano della propria
            privacy nei confronti solo di M$, ma ogni
            volta che usate un bancomat, una carta di
            credito o fate una chiamata da cellulare,
            state dicendo a centinaia di persone, mi
            piacciono questi prodotti, di solito vado a
            fare compere in questo periodo dell'anno, in
            questi orari e passo per queste strade...
            eppure nessuno oggi rinuncerebbe a uno di
            questi arnesi..,
            tutte cose sensate quelle che dici, ma qui si sta parlando della decisione di ms, che secondo alcuni è solo una mossa pubblicitaria e non porta alcun vantaggio agli utenti.
  • Anonimo scrive:
    m$ - Linux e i diritti sul codice...
    Suppionamo che m$ guardando i sorgenti di linux ha scoperto che qualche porzione di quel codice è uguale (o molto simile) a qualche porzione di codice di win, supponiamo che la versione di win sia precedente... una volta pubblicato i sorgenti ...se m$ a questo punto si rivalesse contro le linux-company perchè quello è codice proprietario suo............?...P.s. Non sono contro linux, ne tanto meno per m$, anzi vedo questa ipotesi come angosciante..ma siamo sicuri che sia impossibile??
    • Anonimo scrive:
      Re: m$ - Linux e i diritti sul codice...
      - Scritto da: sgabe

      Suppionamo che m$ guardando i sorgenti di
      linux ha scoperto che qualche porzione di
      quel codice è uguale (o molto simile) a
      qualche porzione di codice di win,
      supponiamo che la versione di win sia
      precedente... una volta pubblicato i
      sorgenti ...se m$ a questo punto si
      rivalesse contro le linux-company perchè
      quello è codice proprietario
      suo............?...Intanto dovrebbe dimostrare che quel codice era presente nella versione di win precedente. E questo non le sarebbe facile.Poi, se finora il codice di win è stato chiuso, mentre Linux è in giro da tempo, come farebbe a dire che il codice in Linux è stato copiato? Per la sua stessa politica (codice chiuso) si tratterebbe solo di una coincidenza, o no?marly

      P.s. Non sono contro linux, ne tanto meno
      per m$, anzi vedo questa ipotesi come
      angosciante..ma siamo sicuri che sia
      impossibile??
    • Anonimo scrive:
      Re: m$ - Linux e i diritti sul codice...

      Suppionamo che m$ guardando i sorgenti di
      linux ha scoperto che qualche porzione di
      quel codice è uguale (o molto simile) a
      qualche porzione di codice di win,... secondo me e' piu' probabile che sia il contrario,magari in quella percentuale che non intendono renderepubblica.
      • spino scrive:
        Re: m$ - Linux e i diritti sul codice...
        - Scritto da: Anonimo



        Suppionamo che m$ guardando i sorgenti di

        linux ha scoperto che qualche porzione di

        quel codice è uguale (o molto simile) a

        qualche porzione di codice di win,

        ... secondo me e' piu' probabile che sia il
        contrario,
        magari in quella percentuale che non
        intendono rendere
        pubblica.Cito dall'articolo:"Il 97 per cento del codice sarà fatto vedere ai paesi che aderiranno a GSP e il rimanente 3 per cento sarà a disposizione presso la sede centrale dell'azienda a Redmond."Quindi il codice sarà visibile al 100%, per chi non si fida...Ma leggere un po' meglio no, eh?
  • Anonimo scrive:
    Non e' tutto...
    ...risolve il dilemma della sicurezza ma rimangono ancore dei problemi aperti:- il problema della sudditanza tecnologica nei confronti di Microsoft e dell'America da parte dei paesi che continueranno ad utilizzarlo.- il problema dell'utilizzo di formati aperti per l'immagazzinamento dei dati in modo da garantire nel tempo l'accessi agli archivi.probabilmente se ne potrebbero citare altri, questi sono quelli che mi sono venuti in mente a caldo.Comunque mi sembra corretta, anche se e' solo una linea di principio, la visione del Ministro Stanca di valutare caso per caso la soluzione migliore in base ad una valutazione attenta dei costi/benefici.Rimango comunque dell'idea che un mondo open source sarebbe migliore in termini di liberta' di scelta (vantaggio per gli utenti) e di mercato (vantaggio per l'imprenditoria in generale, monopolisti esclusi)....con buona pace di Microsoft
    • Anonimo scrive:
      Re: Non e' tutto...

      - il problema dell'utilizzo di formati
      aperti per l'immagazzinamento dei dati in
      modo da garantire nel tempo l'accessi agli
      archivi.Dillo anche a Oracle,IBM,Sybase..........
    • Anonimo scrive:
      Re: Non e' tutto...
      ... e poi la m$ fornira' il supporto dei suoi espertoni per far capire a qualche tecnico di un qualche governo che fino ieri ha programmato in vb, come funziona windows. Naturalmentefacendosi pagare il tutto a peso d'oro.Volete capire come funziona windows? e allora pagate !!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non e' tutto...
      è solo pubblicità. Poche persone (e ben selezionate) non bastano a controllare quella immensità di codice. Poi i sorgenti devono essere completi e compilabili, altrimenti non si ha la garanzia che quello che vendono è quello che ti fanno vedere. Non solo, servono anche i sorgenti di tutti i driver, che spesso non sono di proprietà M$, e di tutto il software applicativo. Anche una minuscola parte non rivelata può nascondere buchi di sicurezza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non e' tutto...

        Non solo, servono anche i sorgenti di tutti
        i driver, che spesso non sono di proprietà
        M$, e di tutto il software applicativo.che controllo puo' avere MS su sta roba?nessuno...allora perche' parlate a vanvera?perche' ho visto macchine IBM con linux+websphere+oracle e nessuno ha detto "voglio i sorgenti di oracle"?ho solo sentito"fico, hai visto? abbiamo risparmiato 1 milione di licenza windows" e avete speso 30 milioni tra server+websphere+oracle..perche' tutti installano i driver della nvidia per le loro schede su linux, senza chiedere i sorgenti... cosi quake3 gira a 5 fps in piu'...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non e' tutto...
      Infatti, un piccolo passo avanti lo hanno fatto, ma in realtà è solo una astuta mossa commerciale per dare una parvenza di apertura alle problematiche di sicurezza. In realtà non serve a niente fare vedere i codici a poche persone. La comunità open source è fatta da migliaia di persone, chiunque e a diversi livelli tecnici di competenza può decidere di esaminarsi i sorgenti di una parte qualsiasi di un programma o del kernel. Certe falle di sicurezza non sono li pronte ad essere scoperte da chiunque, è necessaria una competenza spesso fuori dal comune. Quel che voglio dire è che dubito che chi potrà guardare i sorgenti di WinXP (personale nominato dai governi) potrà senza dubbio scovarne qualche difetto. Poi rimane il nodo del prezzo di vendita del prodotti Microsoft e di tutti i servizi che la M$ di solito offre: tutti sempre a carissimo prezzo e della pressochè nulla aderenza agli standard dei suoi prodotti.
  • Anonimo scrive:
    quale compilatore useranno?
    vorrei proprio sapre quale compilatore useranno per compilare il sorgente, un bel compilatore Microsoft?Allora ci vorrebbe anche il codice del compilatore ed un altro compilatore per compilare il compilatore, e via così!Barra a dritta timoniere!
    • Anonimo scrive:
      Re: quale compilatore useranno?
      ... sempre che alla fine gli diano tuitto il codice sorgente (....ho riletto l'articolo ;) )Perché è assurdo dare solo uno parte del codice sorgente!!!Ti do un text editor, di do quasi tutto il codice sorgente, mi tengo solo la funzione ch conta i caratteri :D :D :DAAAAAAAAAAAAAuno scoglio!
      • spino scrive:
        Re: quale compilatore useranno?
        - Scritto da: cdr
        ... sempre che alla fine gli diano tuitto il
        codice sorgente (....ho riletto l'articolo
        ;) )Ed evidentemente l'hai letto male....

        Perché è assurdo dare solo uno parte del
        codice sorgente!!!Falso....

        Ti do un text editor, di do quasi tutto il
        codice sorgente, mi tengo solo la funzione
        ch conta i caratteri :D :D :D

        AAAAAAAAAAAAA

        uno scoglio!Cito:"Il 97 per cento del codice sarà fatto vedere ai paesi che aderiranno a GSP e il rimanente 3 per cento sarà a disposizione presso la sede centrale dell'azienda a Redmond."97+3 quanto fa secondo te?Mah...
        • Anonimo scrive:
          Re: quale compilatore useranno?

          Cito:
          "Il 97 per cento del codice sarà fatto
          vedere ai paesi che aderiranno a GSP e il
          rimanente 3 per cento sarà a disposizione
          presso la sede centrale dell'azienda a
          Redmond."

          97+3 quanto fa secondo te?Infatti 100% del codice visionabile in un qualche modo (non so, ma credo non saranno molti i paesi che si sobbarcheranno un viaggio fino a Redmond dei loro tecnico per vedere quel 3% che manca, a meno che quel 3% non abbia un'importanza fondamentale...), ma chiaramente non modificabile o ridistribuibile.E chiaro che l'open source permette di fare di piu', nonostante tutto pero' Microsoft ha concesso molto: il codice sorgente di Windows era protetto meglio della ricetta della Coca Cola o quasi... :-)))Joe
          • Anonimo scrive:
            Re: quale compilatore useranno?
            - Scritto da: Anonimo

            Cito:

            "Il 97 per cento del codice sarà fatto

            vedere ai paesi che aderiranno a GSP e il

            rimanente 3 per cento sarà a disposizione

            presso la sede centrale dell'azienda a

            Redmond."



            97+3 quanto fa secondo te?

            Infatti 100% del codice visionabile in un
            qualche modo (non so, ma credo non saranno
            molti i paesi che si sobbarcheranno un
            viaggio fino a Redmond dei loro tecnico per
            vedere quel 3% che manca, a meno che quel 3%
            non abbia un'importanza fondamentale...), Guarda che Redmond sta negli USA, non su marte!!!Che spesa vuoi che sia un biglietto d'aereo + un hotel?
            ma
            chiaramente non modificabile o
            ridistribuibile.Eh?Se si stabilirà che quel 3% non è sicuro, sarà modificato (da parte di MS) sicuramente!
            E chiaro che l'open source permette di fare
            di piu', nonostante tutto pero' Microsoft ha
            concesso molto: il codice sorgente di
            Windows era protetto meglio della ricetta
            della Coca Cola o quasi... :-)))

            JoeGià, ma MS è un sw commerciale e non può permettersi di fare come l'opensource per finire poi col un bilancio alla mandrake!
          • spino scrive:
            Re: quale compilatore useranno?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Cito:


            "Il 97 per cento del codice sarà fatto


            vedere ai paesi che aderiranno a GSP e
            il


            rimanente 3 per cento sarà a
            disposizione


            presso la sede centrale dell'azienda a


            Redmond."





            97+3 quanto fa secondo te?



            Infatti 100% del codice visionabile in un

            qualche modo (non so, ma credo non saranno

            molti i paesi che si sobbarcheranno un

            viaggio fino a Redmond dei loro tecnico
            per

            vedere quel 3% che manca, a meno che quel
            3%

            non abbia un'importanza fondamentale...),
            Guarda che Redmond sta negli USA, non su
            marte!!!
            Che spesa vuoi che sia un biglietto d'aereo
            + un hotel?Appunto... :)Poi quanto costa andare in USA ora? :))


            ma

            chiaramente non modificabile o

            ridistribuibile.
            Eh?
            Se si stabilirà che quel 3% non è sicuro,
            sarà modificato (da parte di MS)
            sicuramente!Mi pare talmente lampante! Mica sono scemi alla MS...se gli usa o un governo chiede qualche modifica, pensano che non verrà presa in considerazione?
            Già, ma MS è un sw commerciale e non può
            permettersi di fare come l'opensource per
            finire poi col un bilancio alla mandrake!Sacrosanto... :)
          • Anonimo scrive:
            Re: quale compilatore useranno?
            - Scritto da: spino
            Sacrosanto... :)Non capisco come sia possibile formulare tante accuse allucinanti!Il 5% di codice non fornito.O posso compilare o non se ne fa nulla.Ms nei sorgenti forniti nasconderà le backdoor.L'aereo costa troppo.E' uno spettacolo vedere cosa possono arrivare a dire!!!
          • spino scrive:
            Re: quale compilatore useranno?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: spino

            Sacrosanto... :)

            Non capisco come sia possibile formulare
            tante accuse allucinanti!Basta essere fanatici! :)
            Il 5% di codice non fornito.Che tra l'altro oltre ad essere falso, si tratta del 3... :)
            O posso compilare o non se ne fa nulla.Ognuno ha le sue manie... :)
            Ms nei sorgenti forniti nasconderà le
            backdoor.Certo...invece con Linux questo è impossibile... :)
            L'aereo costa troppo.Ah Ah Ah! e i prezzi sono ai minimi storici! :)
            E' uno spettacolo vedere cosa possono
            arrivare a dire!!!Ognuno si diverte a modo suo... :)
          • spino scrive:
            Re: quale compilatore useranno?
            - Scritto da: Anonimo

            Cito:

            "Il 97 per cento del codice sarà fatto

            vedere ai paesi che aderiranno a GSP e il

            rimanente 3 per cento sarà a disposizione

            presso la sede centrale dell'azienda a

            Redmond."



            97+3 quanto fa secondo te?

            Infatti 100% del codice visionabile in un
            qualche modo (non so, ma credo non saranno
            molti i paesi che si sobbarcheranno un
            viaggio fino a Redmond dei loro tecnico per
            vedere quel 3% che manca, a meno che quel 3%
            non abbia un'importanza fondamentale...),Visto che di solito usano aerei militari per andarein vacanza, non credo si facciano 'stì scrupoli...tenendo presente che MS avrebbe comunque il suo bell'interessa a pagargli il viaggio pur di rafforzare i rapporti commerciali..
            ma
            chiaramente non modificabile o
            ridistribuibile.Vorrei vedere...
            E chiaro che l'open source permette di fare
            di piu', nonostante tutto pero' Microsoft ha
            concesso molto: il codice sorgente di
            Windows era protetto meglio della ricetta
            della Coca Cola o quasi... :-)))Non credo, vista la quantità di attacchi di crackers... :)
        • fDiskolo scrive:
          Re: quale compilatore useranno?
          - Scritto da: spino
          97+3 quanto fa secondo te?Rimane tuttavia da chiedersi perche' quel 3 percento non esca dalla sede di M$.
          • Anonimo scrive:
            Re: quale compilatore useranno?
            - Scritto da: fDiskolo
            - Scritto da: spino

            97+3 quanto fa secondo te?

            Rimane tuttavia da chiedersi perche' quel 3
            percento non esca dalla sede di M$.Rimane però da chiedersi cosa cambia visto che loro possono andare a vedere quel 3%.Se Maometto non va alla montagna, la montagna andrà da Maometto.
          • KerNivore scrive:
            Re: quale compilatore useranno?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: fDiskolo

            - Scritto da: spino


            97+3 quanto fa secondo te?



            Rimane tuttavia da chiedersi perche' quel
            3

            percento non esca dalla sede di M$.

            Rimane però da chiedersi cosa cambia visto
            che loro possono andare a vedere quel 3%.si ma poi bisogna vedere se ti mettono effetivamente _quel_ codice nei binari che ti rifilano.A quel punto avere il 97% dei sorgenti non serve a nulla, perche' a me basta quel 3% per fotterti e metterci 30 backdoor dentro....
          • Anonimo scrive:
            Re: quale compilatore useranno?


            A quel punto avere il 97% dei sorgenti non
            serve a nulla, perche' a me basta quel 3%
            per fotterti e metterci 30 backdoor
            dentro....
            Scusami ma le backdoor non riesci ad rilevarle grazie a qualche software per l'analisi del traffico di rete?Se non sai farlo te lo posso spiegare.....
          • maks scrive:
            Re: quale compilatore useranno?

            - Scritto da: spino

            97+3 quanto fa secondo te?

            Rimane tuttavia da chiedersi perche' quel 3
            percento non esca dalla sede di M$.la butto li'...potrebbe essere codice crittografico non esportabile dagli USA...ciao
    • Ekleptical scrive:
      Re: quale compilatore useranno?

      Allora ci vorrebbe anche il codice del
      compilatore ed un altro compilatore per
      compilare il compilatore, e via così!Perchè, qual'è la differenza con il GCC?Prima o poi una versione binaria del compilatore e dei programmi che ti permettono di effettuare la compilazione devi usarla. Fidandoti sulla parola.Sempre che non ti metta a compilare GCC a mano su un foglio di carta! Auguri, ci rivediamo in un'alta vita! :)
      • spino scrive:
        Re: quale compilatore useranno?
        ^____________^
      • CountZero scrive:
        Re: quale compilatore useranno?
        - Scritto da: Ekleptical
        Perchè, qual'è la differenza con il GCC?
        Prima o poi una versione binaria del
        compilatore e dei programmi che ti
        permettono di effettuare la compilazione
        devi usarla. Fidandoti sulla parola.eheheh la piu' vecchia backdoor del mondo........chiedere a Ken Thompson......il Conte
      • Anonimo scrive:
        Re: quale compilatore useranno?
        - Scritto da: Ekleptical
        Perchè, qual'è la differenza con il GCC?
        Prima o poi una versione binaria del
        compilatore e dei programmi che ti
        permettono di effettuare la compilazione
        devi usarla. Fidandoti sulla parola.Senza contare che i buoni compilatori sono scritti per la maggior parte in assembly... ce lo vedete un assembler che infila le backdoor nel codice ? :-D ROFLASTC
        • CountZero scrive:
          Re: quale compilatore useranno?
          - Scritto da: Anonimo
          Senza contare che i buoni compilatori sono
          scritti per la maggior parte in assembly...
          ce lo vedete un assembler che infila le
          backdoor nel codice ? :-D ROFLASTCSe i buoni compilatori siano scritti in assembly non lo so. So che scrivendo un compilatore in C e' fattibilissimo fare in modo che aggiunga backdoor, quindi non vedo dove sia il problema. Che all'origine il mio compilatore sia scritto in assembly, C o altro il procedimento per aggiungere backdoor e' sempre lo stesso.il Conte
          • Anonimo scrive:
            Re: quale compilatore useranno?
            - Scritto da: CountZero

            quindi non vedo dove sia il
            problema. Il problema, anzi il non-problema, sta nella corrispondenza diretta 1:1 tra gli mnemonici ed il codice binario. Se l'assembler aggiungesse qualcosa di suo (ROFL !), te ne accorgeresti immediatamente dalla discrepanza di offset tra il .lst ed il binario. Questo vale per chi ha la buona abitudine di guardare il codice che produce, naturalmente, al profiler e col debugger...
  • Anonimo scrive:
    il "tradizionale" problema shared source
    Con il sistema operativo di fatto trasformato integralmente in prodotto shared source, non rimane aperto anche il problema di essere potenzialmente ricattabili dalla software house, ma questa volta in grande? Chi vede il codice puo' aver finito di programmare, in un certo senso, perche' se poi sviluppa prodotti di qualita' gli si potra' sempre dire "ti sei avvalso di quanto hai visto e di quel che ti abbiamo mostrato". Ora imaginiamo che delle università coinvolte nel programma decidano poi di sviluppare prodotti simili ma open source. L'accusa scommetto partirebbe di default. Poi magari non e' vero nulla ed il uovo software sviluppato e' legitimo ed intrinsecamente diverso dal suo equivalente shared, ma intanto c'e' un processo (e quelli hanno miliardi).
    • Anonimo scrive:
      Re: il "tradizionale" problema shared so
      - Scritto da: Anonimo
      Con il sistema operativo di fatto
      trasformato integralmente in prodotto shared
      source, non rimane aperto anche il problema
      di essere potenzialmente ricattabili dalla
      software house, ma questa volta in grande?
      Chi vede il codice puo' aver finito di
      programmare, in un certo senso, perche' se
      poi sviluppa prodotti di qualita' gli si
      potra' sempre dire "ti sei avvalso di quanto
      hai visto e di quel che ti abbiamo
      mostrato". Ora imaginiamo che delle
      università coinvolte nel programma decidano
      poi di sviluppare prodotti simili ma open
      source. L'accusa scommetto partirebbe di
      default. Poi magari non e' vero nulla ed il
      uovo software sviluppato e' legitimo ed
      intrinsecamente diverso dal suo equivalente
      shared, ma intanto c'e' un processo (e
      quelli hanno miliardi).Pur non essendo a favore di Ms, direi che questo punto fa un po' acqua... essendo entrambi i codici visionabili, possono anche essere confrontati.
      • Anonimo scrive:
        Re: il "tradizionale" problema shared so
        - Scritto da: Anonimo


        università coinvolte nel programma decidano

        poi di sviluppare prodotti simili ma open

        source.

        Pur non essendo a favore di Ms, direi che
        questo punto fa un po' acqua... essendo
        entrambi i codici visionabili, possono anche
        essere confrontati.Hai ragion scusa, è l'ora di notte. Mi sono fatto prendere ed ho aggiunto le parole "open source". Il problema non si porrebbe comunque nel caso di software non open eventualmente sviluppati da persone a contatto con lo shared?Ah... buonanotte.:-)
      • fDiskolo scrive:
        Re: il "tradizionale" problema shared so
        - Scritto da: Anonimo
        Pur non essendo a favore di Ms, direi che
        questo punto fa un po' acqua... essendo
        entrambi i codici visionabili, possono anche
        essere confrontati.permane un problema: le cause costano. Quante volte non si sono tenute perche' qualcuno non aveva i soldi per farle? E M$ di soldi ne ha e si puo' permettere nua lunga e _costosa_ battaglia legale.
        • Anonimo scrive:
          Re: il "tradizionale" problema shared so

          permane un problema: le cause costano.
          Quante volte non si sono tenute perche'
          qualcuno non aveva i soldi per farle? E M$
          di soldi ne ha e si puo' permettere nua
          lunga e _costosa_ battaglia legale.a che pro?prima fa la mossa di apertura perche' perde clienti e poi gli sputa in faccia...e' come se venisse un cliente nel tuo negozio, stai due ore a convincerlo a spendere milioni in un vestito, e poi lo cacci via in malo modo perche' ti dice che la cravatta da 30 euro che gli hai fatto vedere non gli piace...
  • Ekleptical scrive:
    Ma perchè l'Open Source è più sicuro?
    ..e non iniziate subito a darmi addosso! :PVolevo soltanto porre una legittima questione.E strettamente legata all'ambito pubblico e BASTA!Mi spiegate perchè, secondo voi, l'Open Source è più sicuro in ambito statale?Chiarisco subito. Se il codice sorgente è disponibile a tutti, modello Linux per intenderci, chiunque può spulciarselo per andarne a stanare falle e problemi per preparare un futuro attacco.Ora, statisticamente, in un ambito commerciale è relativamente poco rilevante come questione. Se qualche malintenzionato scopre una falla e la exploita prima che si sappia della sua esistenza, tirerà giù qualche server e creerà problemi a qualche macchina, ma difficilmente potrà fare danni peggiori. E in ogni caso la scoperta sarebbe totalmente casuale e difficilmente organizzabile con un approccio metodico.La cosa cambia TOTALMENTE se invece parliamo di uno Stato. Soprattutto uno stato particolarmente nell'occhio del mirino (tipo gli USA).In questo caso una serie di paesi (ma ne basta uno) potrebbero investire ingenti (per un privato, non certo per uno stato) risorse, lanciando una caccia in grande stile al bug critico. Basterebbe spulciarsi tutto il codice con centinaia di persone impiegate in quell'unico compito da mane a sera!In questo caso è statisticamente IMPOSSIBILE che tutte le falle siano tappate in pubblico priam della scoperta da parte del nemico! In breve tempo (e ripetutamente) i malintenzionati arriverebbero per primi e approfittandone potrebbero creare casini a non finire, col bug giusto e date le motivazioni. E potrebbe bastare una falla sola per creare danni micidiali!(Per il server privato, invece, si riavvia e chissene..mica si mettono i segreti industriali in una rete (inter o intra che sia)! ^_^ La quasi totalità delle informazioni pubbliche, anche riservate, lo sono invece)Ed è lungi dall'essere uno scenario da fantascienza! Echelon docet! :PL'Open Source totale mi sembra nettamente MENO sicuro del closed, in ambito statale!Se non ci fosse tutto il FUD generato dal movimento Open riguardo a porte e backdoor varie (mai dimostrate), nessuno si sognerebbe di adottare un approccio Open stile Linux.In questo senso l'idea Microsoft (visione limitata a pochissimi soggetti) mi sembra decisamente più sensata.Forse lo stesso si può dire dell'approccio contrario, ossia la creazione di una versione closed di un software Open, come ha fatto un'agenzia per la sicurezza statuinitense con Linux (di cui non trovate certo la distro scaricabile coi sorgenti! :P). Ma in questo caso, pur avvantaggiandosi del lavoro "aggratis" e qualificato di parte della comnuità Open, si ritorna a poter subire potenziali attacchi su parti di soft rimaste uguali a quelle pubbliche!Insomma mi sembra che la visione più sensata in ambito statale sia una via intermedia, più tendente al closed!Che ne dite? (discorso un po' disconnesso, data l'ora, però spero si capisca)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro
      - Scritto da: Ekleptical
      ..e non iniziate subito a darmi addosso! :P

      Volevo soltanto porre una legittima
      questione.

      E strettamente legata all'ambito pubblico e
      BASTA!

      Mi spiegate perchè, secondo voi, l'Open
      Source è più sicuro in ambito statale?La seconda che hai detto, ovvero
      Forse lo stesso si può dire dell'approccio
      contrario, ossia la creazione di una
      versione closed di un software Open, come ha
      fatto un'agenzia per la sicurezza
      statuinitense con Linux (di cui non trovate
      certo la distro scaricabile coi sorgenti!
      :P). Ma in questo caso, pur avvantaggiandosi
      del lavoro "aggratis" e qualificato di parte
      della comnuità Open, si ritorna a poter
      subire potenziali attacchi su parti di soft
      rimaste uguali a quelle pubbliche!Si può prendere un prodotto open (con il closed nn si può fare), modificarselo per conto proprio quel tanto che basta e nn rilasciare i sorgenti (tanto usano solo loro la versione modificata, quindi possono farlo)Poi un'altro discorso è essere sicuri di come vengono gestiti i dati, che nel caso di uno stato sono i dati di tutti i cittadini. Il closed non mi garantisce abbastanza trasparenza.
      Se non ci fosse tutto il FUD generato dal
      movimento Open riguardo a porte e backdoor
      varie (mai dimostrate), nessuno si
      sognerebbe di adottare un approccio Open
      stile Linux.Interbase era FUD?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro
      - Scritto da: Ekleptical
      E strettamente legata all'ambito pubblico e
      BASTA!ok quindi si parla di governi
      Mi spiegate perchè, secondo voi, l'Open
      Source è più sicuro in ambito statale?
      Chiarisco subito. Se il codice sorgente è
      disponibile a tutti, modello Linux per
      intenderci, chiunque può spulciarselo per
      andarne a stanare falle e problemi per
      preparare un futuro attacco.questa e' in generale l'obiezione posta piu' frequentemente da chi non si occupa di sicurezza; provo a risponderti:1) nell'80% dei casi le falle si trovano per caso e non auditando il sorgente2) avere il sorgente pubblicamente disponibile significa anche che ci saranno migliaia di programmatori (tantissimi dei queli in gamba) ad auditarlo e a correggere eventuali bug (nessuna azienda per quando possa avere grosse disponibilita' finanziarie porta' mai permettersi una mole del genere di persone da dedicare al auditing del proiprio codice)3) significa anche che chunque puo' sottoporre patch e quindi non si aspettano i tempi (a volte geologici) della software house del caso4) noi stessi possiamo correggere il problema5) considera che il 99% degli attacchi viene portato da kiddies che si scaricano l'exploit bello e pronto e lo usano e non certo da dei coder con un notevole skill che si mettono ad auditare codice, trovare bug e codare exploit (questi fanno parte di una minima parte della massa che commette atti di cracking)
      Ora, statisticamente, in un ambito
      commerciale è relativamente poco rilevante
      come questione. Se qualche malintenzionato
      scopre una falla e la exploita prima che si
      sappia della sua esistenza, tirerà giùil punto e' proprio questo, nel caso del open source in genere se un cracker trova una falla non passa molto tempo che la trova anche chi audita quel codice (data la mole di persone che lo fa'), nel caso del closed source invece la sicurezza e' affidata quasi sempre solo alla chiusera del codice e quando un cracker trova una falla questa puo' rimanere non nota per parecchio tempo, esponendo tantissime macchine ad attacchi da cui non possono difendersi.
      qualche server e creerà problemi a qualche
      macchina, ma difficilmente potrà fare danni
      peggiori. E in ogni caso la scoperta sarebbe
      totalmente casuale e difficilmente
      organizzabile con un approccio metodico.e invece la scoperta casuale di un bug reappresenta il modo in cui piu' frequentemente si scoprono falle
      La cosa cambia TOTALMENTE se invece parliamo
      di uno Stato. Soprattutto uno stato
      particolarmente nell'occhio del mirino (tipo
      gli USA).
      In questo caso una serie di paesi (ma ne
      basta uno) potrebbero investire ingenti (per
      un privato, non certo per uno stato)
      risorse, lanciando una caccia in grande
      stile al bug critico. Basterebbe spulciarsi
      tutto il codice con centinaia di persone
      impiegate in quell'unico compito da mane a
      sera!intendi come avviene con l'opensource, (ma anziche' centinaia, migliaia e piu')?
      In questo caso è statisticamente IMPOSSIBILE
      che tutte le falle siano tappate in pubblico
      priam della scoperta da parte del nemico! In
      breve tempo (e ripetutamente) itralasci il fatto che lo stato che si deve difendere puo' fare altrettanto, contando sul aiuto di migliaia di programmatori della comunita' opensource (chi credi sia piu' avvantaggiato?)
      malintenzionati arriverebbero per primi e
      approfittandone potrebbero creare casini a
      non finire, col bug giusto e date le
      motivazioni. E potrebbe bastare una falla
      sola per creare danni micidiali!
      (Per il server privato, invece, si riavvia e
      chissene..mica si mettono i segretisi riavvia?? se se te lo hanno rootkitato? chissenefrega?
      industriali in una rete (inter o intra che
      sia)! ^_^ La quasi totalità delle
      informazioni pubbliche, anche riservate, lo
      sono invece)
      Ed è lungi dall'essere uno scenario da
      fantascienza! Echelon docet! :P


      L'Open Source totale mi sembra nettamente
      MENO sicuro del closed, in ambito statale!al contrario e' ancora piu' sicuro in ambito statale perche' aggiungi alle risorse della comunita' opensource anche quelle dello stato nel auditing del codice
      Se non ci fosse tutto il FUD generato dal
      movimento Open riguardo a porte e backdoor
      varie (mai dimostrate), nessuno si
      sognerebbe di adottare un approccio Open
      stile Linux.il problema e' che senza sorgenti e' impossibile sapere se del codice kernel space manda dati al di fuori steganografandoli nel payload, o usando gli ack o flag non usate degli header; io se fossi un governo non mi fiderei certo sulla parola (P.S. la backdoor in interbase era FUD? come vedi e' possibile ed e' successo)
      In questo senso l'idea Microsoft (visione
      limitata a pochissimi soggetti) mi sembra
      decisamente più sensata.

      Forse lo stesso si può dire dell'approccio
      contrario, ossia la creazione di una
      versione closed di un software Open, come ha
      fatto un'agenzia per la sicurezza
      statuinitense con Linux (di cui non trovate
      certo la distro scaricabile coi sorgenti!ma che dici?? parli si SELinux? e' scaricabilissima , controlla sul sito della NSA statunitense
      :P). Ma in questo caso, pur avvantaggiandosi
      del lavoro "aggratis" e qualificato di parte
      della comnuità Open, si ritorna a poter
      subire potenziali attacchi su parti di soft
      rimaste uguali a quelle pubbliche!ti ho gia' risposto in merito
      Insomma mi sembra che la visione più sensata
      in ambito statale sia una via intermedia,
      più tendente al closed!

      Che ne dite? (discorso un po' disconnesso,
      data l'ora, però spero si capisca)io preferisco attenermi ai fatti, considera un OS come OpenBSD, e' opensource in ogni sua parte ed e' di fatto uno degli OS piu' sicuri sulla piazza, fai tu...
      • Ekleptical scrive:
        Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro

        e invece la scoperta casuale di un bug
        reappresenta il modo in cui piu'
        frequentemente si scoprono falleE io che ho detto? :P
        tralasci il fatto che lo stato che si deve
        difendere puo' fare altrettanto, contando
        sul aiuto di migliaia di programmatori della
        comunita' opensource (chi credi sia piu'
        avvantaggiato?)Ok, ma rimane statisticamente IMPOSSIBILE che possa coprire tutte la falle sempre, prima che il nemico possa sfruttarle!Girala come vuoi, ma è al di fuori di ogni logica e onestà intellettuale affermare il contrario!
        si riavvia?? se se te lo hanno rootkitato?
        chissenefrega?Va beh, frega solo all'impresa! I danni allo stato possono essere un filino più rilevanti, sai com'è!
        al contrario e' ancora piu' sicuro in ambito
        statale perche' aggiungi alle risorse della
        comunita' opensource anche quelle dello
        stato nel auditing del codiceMi sembra che tu non tenga conto di uan cosa fondamentale, ossia il modello di sviluppo. L'Open è un calderone in continua ebollizione, con aggiornamenti e cambiamenti continui. Star dietro a tutto è un impegno economico e di personale rilevantissimo. Per ogni bug scoperto, dato il proliferare di nuove versioni praticamente giornaliero, ce ne sono dieci di nuovi che spuntano! E' una barca nella quale i marinai corrono avanti e indietro a tappar falle, senza mai riuscire a sistemare la nave perchè il mare in burrasca crea sempre nuovi danni imprevisti. Forse non è un caso che Linux abbia molti più bug rilevati nell'ultimo anno rispetto a quelli Microsoft. Non è un problema di oscurantismo, ma un problema di caos indistinto! Si vedrà in futuro. Se ho ragione con l'ipotesi, più Linux si diffonderà più diventerà instabile (superata una certa soglia di popolarità e forse ci siamo).Il modello potrebbe collassare su sè stesso.Al contrario un approccio closed e collaborativo mi sembra l'ideale! Riprendendo la barca, i marinai le falle le tappano e il mare è più tranquillo consentendo pian piano di rimettere la barca in sesto. Se l'ipotesi è esatta, al contrario di Linux, Windows diventerà sempre più sicuro e affidabile.Anche qui il futuro ci dirà chi ha ragione!
        ma che dici?? parli si SELinux? e'
        scaricabilissima , controlla sul sito della
        NSA statunitenseAh sì? Ecco svelato perchè Bin Laden e soci girano indisturbati! :P
        io preferisco attenermi ai fatti, considera
        un OS come OpenBSD, e' opensource in ogni
        sua parte ed e' di fatto uno degli OS piu'
        sicuri sulla piazza, fai tu...mmm..forse perchè ha uno sviluppo MOLTO più pacato e tranquillo di Linux? vuoi vedere che ho proprio ragione? :)Ad ogni modo io rimango ben contento che il software di tutte le banche sia strettamente closed e iper segrato, spezzettato in 4-5 sviluppatori diversi.Avvertimi se una banca passa all'open per la gestione dei quattrini! Se è la mia, io ritiro i soldi! :P
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro
          - Scritto da: Ekleptical

          e invece la scoperta casuale di un bug

          reappresenta il modo in cui piu'

          frequentemente si scoprono falle

          E io che ho detto? :Pquindi concordi nel fatto che un cracker possa avere a disposizione i sorgenti incide poco (dato che come anche tu confermi la maggior parte dei bug son scoperti casualmente e non tramite auditing)

          tralasci il fatto che lo stato che si deve

          difendere puo' fare altrettanto, contando

          sul aiuto di migliaia di programmatori
          della

          comunita' opensource (chi credi sia piu'

          avvantaggiato?)

          Ok, ma rimane statisticamente IMPOSSIBILE
          che possa coprire tutte la falle sempre,
          prima che il nemico possa sfruttarle!
          Girala come vuoi, ma è al di fuori di ogni
          logica e onestà intellettuale affermare il
          contrario!ovvio che e' sempre e comunque una questione statistica (dato che come saprai la sicurezza totale nessuno te lo potra' mai dare)ma se permetti io mi sento molto piu' al sicuro con i sorgenti in bella vista ed auditati da mezzo mondo che ad usare un software chiuso auditato da 4 gatti (quando si degnano di fare auditing) della software house che l'ha scritto ed esposto a qualsiasi cracker che abbia trovato un bug, senza poter fare altrettanto o scrivermi patch

          si riavvia?? se se te lo hanno rootkitato?

          chissenefrega?

          Va beh, frega solo all'impresa! I danni allo
          stato possono essere un filino più
          rilevanti, sai com'è!ma che discorso e'? certo che se il server bucato e' del azienda X sono cavoli del azienda X

          al contrario e' ancora piu' sicuro in
          ambito

          statale perche' aggiungi alle risorse
          della

          comunita' opensource anche quelle dello

          stato nel auditing del codice

          Mi sembra che tu non tenga conto di uan cosa
          fondamentale, ossia il modello di sviluppo.
          L'Open è un calderone in continua
          ebollizione, con aggiornamenti e cambiamenti
          continui. Star dietro a tutto è un impegnoper questo e' notoriamente piu' sicuro, il codice viene auditato e corretto in continuazione non ci sono bug che rimangono per secoli li dove sono.
          economico e di personale rilevantissimo. Per
          ogni bug scoperto, dato il proliferare di
          nuove versioni praticamente giornaliero, ce
          ne sono dieci di nuovi che spuntano! E' una
          barca nella quale i marinai corrono avanti e
          indietro a tappar falle, senza mai riuscire
          a sistemare la nave perchè il mare innon capisco, ma perche' il software chiuso non viene cambiato con le varie release? o resta sempre stesso? la differenza sta solo nel fatto che quell aperto viene auditato in continuazione mentre quell chiuso puo' tenersi delle falle per secoli (e io che ne so che quella falla non l'abbia scoperta il cracker di turno? e se fosse cosi' io che potrei fare? nulla
          burrasca crea sempre nuovi danni imprevisti.
          Forse non è un caso che Linux abbia molti
          più bug rilevati nell'ultimo anno rispetto a
          quelli Microsoft. Non è un problema di
          oscurantismo, ma un problema di caosSTOOOOOOOOP fermo, questa e' una delle piu' grosse cavolate del anno, il calcolo dei bug di cui parli e' fatto considerano un intera distribuzione GNU/Linux contro un cd di installazione di windows e son stati conteggiati i bug totali; questo e' quanto di piu' scorretto e fuorviante si potesse fare dato che il cd di windows contiene l'os, UN browser, UN mua, UN editor ascii e poco altro mentre una distro GNU/Linux contiene diversi Gbyte di software quali parecchi browser, parecchi mua, parecchi editor ascii, editor html, parecchi compilatori, linguaggi interpretati di tutti i tipi, parecchi player multimediali, parecchi client irc, diversi server smtp, diversi server ftp, server ssh, server dns, ecc... ecc... ecc...ti pare corretto fare un calcolo del genere? fatti un calsolo dei bug prendendo da una parte il cd di windows e dal altra solo il software equivalente corrispondente a quell contenuto nel cd di windows (quindi il kernel con le utility base, UN browser, UN mua, ecc..), e poi rifai il calcolo
          indistinto! Si vedrà in futuro. Se ho
          ragione con l'ipotesi, più Linux si
          diffonderà più diventerà instabile (superata
          una certa soglia di popolarità e forse ci
          siamo).mi dai i numeri del prossimo superenalotto?
          Il modello potrebbe collassare su sè stesso.se lo dici tu...
          Al contrario un approccio closed e
          collaborativo mi sembra l'ideale!eccerto tu non mi dai nulla ma io ti do' il mio lavoro, mi pare giusto, se io collaboro e metto a disposizione il mio lavoro e il mio codice pretendo che chi ne usufruisce faccia altrettanto (e in pratica e' quello che si e' fatto con la GPL)
          Riprendendo la barca, i marinai le falle le
          tappano e il mare è più tranquillo
          consentendo pian piano di rimettere la barca
          in sesto. Se l'ipotesi è esatta, al
          contrario di Linux, Windows diventerà sempre
          più sicuro e affidabile.perdonami ma chi sarebbe cosi' idiota da mettere a disposizione il suo lavoro e il suo codice ad una societa' che non e' disposta a fare altrettanto? Se la M$ rende aperto il codice dei suoi prodotti e ne permette modifica e redistribuzione non ho nulla in contrario a dare il mio contributo alla M$, ma fintanto che adotta il sistema "quello che e' mio e' tuo e quello che e' mio e' mio" sta' fresca
          Anche qui il futuro ci dirà chi ha ragione!appunto! evitiamo le previsioni alla nostradamus come quelle sopra :-)

          ma che dici?? parli si SELinux? e'

          scaricabilissima , controlla sul sito
          della

          NSA statunitense

          Ah sì? Ecco svelato perchè Bin Laden e soci
          girano indisturbati! :Pmiiii ma non ammetti mai di avere torto tu?

          io preferisco attenermi ai fatti,
          considera

          un OS come OpenBSD, e' opensource in ogni

          sua parte ed e' di fatto uno degli OS piu'

          sicuri sulla piazza, fai tu...

          mmm..forse perchè ha uno sviluppo MOLTO più
          pacato e tranquillo di Linux? vuoi vedere
          che ho proprio ragione? :)su questo non hai completamente torto, guarda la debian: ha uno sviluppo decisamente piu' lento rispetto ad altre distro (e soprattutto non includono sempre l'ultimissimisssssimissssima release del software pinco pallino della distro ma fixano i bug backportando il fix) ed e' considerata forse la distro piu' sicura in circolazione
          Ad ogni modo io rimango ben contento che il
          software di tutte le banche sia strettamente
          closed e iper segrato, spezzettato in 4-5
          sviluppatori diversi.
          Avvertimi se una banca passa all'open per la
          gestione dei quattrini! Se è la mia, io
          ritiro i soldi! :Pnon tutte le cose piano piano stanno cambiando, era di qualche settimana fa' un articolo mi pare su ziobudda che diceva proprio come alcune banche stiano convertendo i sistemi critici a *BSD e GNU/Linux
          • Ekleptical scrive:
            Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro

            non capisco, ma perche' il software chiuso
            non viene cambiato con le varie release?MOLTO più raramente.
            STOOOOOOOOP fermo, questa e' una delle piu'
            grosse cavolate del anno, il calcolo dei bug
            di cui parli e' fatto considerano un intera
            distribuzione GNU/LinuxMah, non mi pare! Avevo dato un occhio al sito CERN ed erano tutti bug di parti rilevanti di Linux, paragonabili al fornito Windows! Non mi sembra di aver visto bug di TuxRacer segnalati.Era un articolo di PI di pochi mesi fa.
            mi dai i numeri del prossimo superenalotto?No, preferisco tenerli per me. Non mi piace condividere con gli sconosciuti! :P

            Il modello potrebbe collassare su sè
            stesso.

            se lo dici tu...E' una previsione! Chi vivrà vedrà..ci risentiamo fra un paio d'anni! :)
            eccerto tu non mi dai nulla ma io ti do' il
            mio lavoroPerchè, non ti si paga?La Microsoft lo mette a disposizione di personale stipendiato dagli stati, mica volontari del free software.
            , mi pare giusto, se io collaboro
            e metto a disposizione il mio lavoro e il
            mio codice pretendo che chi ne usufruisce
            faccia altrettanto (e in pratica e' quello
            che si e' fatto con la GPL)Direi che l'essere pagato per il tuo lavoro è la naturale ricompensa. 'Sta cosa l'hanno inventata apposta per liberarci dal baratto (che fa tanto GPL), così di moda nel medioevo.
            appunto! evitiamo le previsioni alla
            nostradamus come quelle sopra :-)E perchè? Non sono vaghe, ma ben precise! :)O si sbaglia o ci si azzecca! Niente fumosità varie!Secondo me Windows sarà fra 5 anni l'emblema della sciurezza, mentre Linux un colabrodo. Vedremo se ho ragione o meno!Chiara e limpida, mi pare! :)
            miiii ma non ammetti mai di avere torto tu?Ma sì, non sapevo che fosse a disposizione. Mi pareva troppo una follia! Non ho controllato! :P
            non tutte le cose piano piano stanno
            cambiando, era di qualche settimana fa' un
            articolo mi pare su ziobudda che diceva
            proprio come alcune banche stiano
            convertendo i sistemi critici a *BSD e
            GNU/LinuxOkkei, erano citati i nomi? Perchè mica scherzavo, io i soldi li tolgo sul serio! Dell'Open in banca mi fido zero! Dammi il link dell'articolo, grazie, che controllo che non ci sia la mia banca!
          • Zeross scrive:
            Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro
            - Scritto da: Ekleptical
            Direi che l'essere pagato per il tuo lavoro
            è la naturale ricompensa. 'Sta cosa l'hanno
            inventata apposta per liberarci dal baratto
            (che fa tanto GPL), così di moda nel
            medioevo.Con la differenza che il baratto normalmente era 1:1, mentre con la GPL può essere 1:1000, ovvero includo 10 righe di codice GPL ma devo rendere disponibili tutte le mie 10.000 righe di codice... mah...Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro
            - Scritto da: Zeross
            Con la differenza che il baratto normalmente
            era 1:1, mentre con la GPL può essere
            1:1000, ovvero includo 10 righe di codice
            GPL ma devo rendere disponibili tutte le mie
            10.000 righe di codice... mah...
            Questo tipo di osservazione ha veramente STANCATO!Prova ad includere nelle tue 10.000 righe di codice 10 righe di codice M$.... poi vediamo se ti basta rilasciare tutto il codice sorgente!E poi la proporzione è esattamente al contrario: 1000:1 perchè tu includi 10 righe di codice e ne ricavi 10.000 dal resto della comunità!Infine un'ultima considerazione: ma voi pensate veramente che organizzazioni che riescono a lanciare un aereo sul PENTAGONO non riuscirebbero, volendo, ad ottenere il sorgente di Windows???Ciao, Davide.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro

            E poi la proporzione è esattamente al
            contrario: 1000:1 perchè tu includi 10 righe
            di codice e ne ricavi 10.000 dal resto della
            comunità!Condivido al 100%....Infatti l'OpenS è un gran vantaggio per tutte le piccole aziende che non si possono permettere schiere di programmatoriCiao
          • spino scrive:
            Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro
            - Scritto da: Anonimo
            Infine un'ultima considerazione: ma voi
            pensate veramente che organizzazioni che
            riescono a lanciare un aereo sul PENTAGONO
            non riuscirebbero, volendo, ad ottenere il
            sorgente di Windows???

            Ciao, Davide.Ah, invece con un OS open la cosa è impossibile, vero? non l'avrei detto... :)E' un po' come quelli che dicono "che lo metti a fare l'antifurto all'auto, tanto se i ladri hanno deciso di rubarla lo faranno..."Sacrosanto.Certo che se sono proprietario di un'auto costosa e appetibile, senza antifurto, e la parcheggio in un quartiere ad alto rischio con la porta aperta e le chiavi nel quadro, me la sono andata a cercare, no? :))))
          • Ekleptical scrive:
            Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro

            E poi la proporzione è esattamente al
            contrario: 1000:1 perchè tu includi 10 righe
            di codice e ne ricavi 10.000 dal resto della
            comunità!Questo solo per il meccanismo di obbligo della GPL, che porta semplicmente a continuare il lavoro di altri.La cosa cambia totalmente per un'azienda commerciale.In termini semplici: il classico caso stack TCP/IP e nettami vari del BSD sono 1/1000 del codice di qualsiasi SO.A nessuno frega commercialmente niente di prendere un programma già bello e fatto, piazzarci due righe in più e rivenderlo come proprio. Se lo si fa la si chiama customizzazione per il cliente. Non è che prendi Apache, aggiungi due righe e ti rivendi il nuovo fantastico web server Mohicano, spacciandolo per tuo.La BSD consente, per il bene comune, di prendere quella parte di codice che serve, per implementarlo in altri progetti, normalmente di ben più ampio respiro.In ambito commerciale la proporzione è proprio quella delineata da Zeross, di 10 righe prese per 10mila che dovrebbere essere date, se fosse GPL!
          • Zeross scrive:
            Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro
            - Scritto da: Anonimo

            Questo tipo di osservazione ha veramente
            STANCATO!Guarda... almeno quanto la storia dello stack TCP/IP di W2K...
            Prova ad includere nelle tue 10.000 righe di
            codice 10 righe di codice M$.... poi vediamo
            se ti basta rilasciare tutto il codice
            sorgente!Già fatto... mi serviva un pezzo di codice da MSDN e l'ho preso e incluso... anzi, l'ho pure corretto perchè in certe situazioni era sbagliato... e con ciò?Nota: non sto scrivendo dalla galera...
            E poi la proporzione è esattamente al
            contrario: 1000:1 perchè tu includi 10 righe
            di codice e ne ricavi 10.000 dal resto della
            comunità!Ah... ne prendo 10 e poi ne ottengo 10.000...E cosa contiene il codice GPL... del lievito?E di grazia, cosa me ne faccio di 10.000 righe se a me ne servono 10?Un consiglio: fuma meno...Zeross
          • Alessandrox scrive:
            Basiamoci piu' sui FATTI
            e meno sulle ipotesi- Scritto da: Ekleptical
            Direi che l'essere pagato per il tuo lavoro
            è la naturale ricompensa. 'Sta cosa l'hanno
            inventata apposta per liberarci dal baratto
            (che fa tanto GPL), così di moda nel
            medioevo.Allora perche' M$ include tanto SW derivato da sw con licenze BSD senza dare nulla in cambio agli sviluppatori che hano creato il codice originale? Due pesi e due misure?
            Secondo me Windows sarà fra 5 anni l'emblema
            della sciurezza, mentre Linux un colabrodo.
            Vedremo se ho ragione o meno!
            Chiara e limpida, mi pare! :)Dipende dalla distribuzione:Per una come debian o Slackware saa' alquanto difficile viste le rigide regole con cui rilasciano le versioni stabili. Potra' succedere solo se cambiano in peggio queste regole.
            Okkei, erano citati i nomi? Perchè mica
            scherzavo, io i soldi li tolgo sul serio!
            Dell'Open in banca mi fido zero! Dammi il
            link dell'articolo, grazie, che controllo
            che non ci sia la mia banca!Ma rimaniano ai FATTI:secondo te nella storia dell' informatica i sistemi Windows sono noti per la loro sicurezza?I FATTI indicano per la verita' che i BSD sono molto piu' sicuri. O sbaglio?
          • Ekleptical scrive:
            Re: Basiamoci piu' sui FATTI

            Allora perche' M$ include tanto SW derivato
            da sw con licenze BSD senza dare nulla in
            cambio agli sviluppatori che hano creato il
            codice originale? Due pesi e due misure?No, semplciemente al visione accademica della BSD permette la cosa. Non mi pare che per programmare il computer tu paghi i diritti a chi ha inventato il C o quel che usi!Da sempre in ambito accademico si regala quello che si inventa per il bene comune. Altrimenti saremmo fritti!Vuoi obbligare la Microsoft ad agire secondo i tuoi schemi mentali o la BSD a comportarsi secondo la tua filosofia GPL?Non hai detto che ognuno è libero di scegliere la licenza che vuole e questa scelta va rispettata?

            Okkei, erano citati i nomi? Perchè mica

            scherzavo, io i soldi li tolgo sul serio!

            Dell'Open in banca mi fido zero! Dammi il

            link dell'articolo, grazie, che controllo

            che non ci sia la mia banca!

            Ma rimaniano ai FATTI:Sono fatti, mi preoccupo della sicurezza dei miei soldi!! ^_^Cercherò su Zio Budda!
            secondo te nella storia dell' informatica i
            sistemi Windows sono noti per la loro
            sicurezza?
            I FATTI indicano per la verita' che i BSD
            sono molto piu' sicuri. O sbaglio?Finora senz'altro. Ma va aggiunto chiaramente che alla Microsoft della sicurezza e dell'affidabilità se ne sono bellamente fregati fino a poco tempo fa! Ora è una priorità aziendale e ci investiranno tutte le risorse possibili.La differenza nei prossimi anni si farà sentire eccome!(Si fa sentire già ora, in verità, come chiunque usa XP senza mai vedere crash, può testimoniare)
          • Anonimo scrive:
            Re: Basiamoci piu' sui FATTI
            - Scritto da: Ekleptical

            (Si fa sentire già ora, in verità, come
            chiunque usa XP senza mai vedere crash, può
            testimoniare)basta un font per vedere un crash in XP...link:http://online.securityfocus.com/archive/attachment/305382/2/e salvare con estensione font (FON TTF OTF..)visualizzare (doppio click).... ..sistema perso :Iciauz
          • Alessandrox scrive:
            Re: Basiamoci piu' sui FATTI
            - Scritto da: Ekleptical

            Allora perche' M$ include tanto SW
            derivato

            da sw con licenze BSD senza dare nulla in

            cambio agli sviluppatori che hano creato
            il

            codice originale? Due pesi e due misure?
            No, semplciemente al visione accademica
            della BSD permette la cosa. Non mi pare che
            per programmare il computer tu paghi i
            diritti a chi ha inventato il C o quel che
            usi!
            Da sempre in ambito accademico si regala
            quello che si inventa per il bene comune.
            Altrimenti saremmo fritti!Beh insomma chiamiamo le cose con il LORO VERO NOME:La lic. BSD permette questo, indipendentemente dal fatto che sia un SW accademico o meno, anche perche' NON e' in virtu' di una tradizione che questo e' possibile (altrimenti saremmo fritti) ma in virtu' di una Licenza che puo' essere adottata da chiunque anche non in ambito accademico. Poi il fatto che sia nata li' e' un'altra cosa, li storicamente sono nate tante cose che poi sono diventate di pubblico dominio.
            Vuoi obbligare la Microsoft ad agire secondo
            i tuoi schemi mentali o la BSD a comportarsi
            secondo la tua filosofia GPL?
            Non hai detto che ognuno è libero di
            scegliere la licenza che vuole e questa
            scelta va rispettata?No giammai, pero' francamente non vedo il motivo per cui M$ debba prendersela tanto con una lic. come la GPL ed osannare la BSD se non per puro opportunismo, se a chi sviluppa con BSD sta bene non c'e' nulla di male, sono affari suoi ma se c'e' qualcuno cui non sta bene che i suoi codici OPEN (come quelli BSD tra l'altro) rimangano tali senza rischi di chiusura da parte di altri dov'e' il problema (a parte quello recato a M$ e del quale non ce ne frega nulla).Ti ricordo che i codici BSD come quelli GPL possono essere inclusi in prodotti commerciali SOLO che mentre quelli BSD possono essere soggetti a modifiche le quali possono essere rese CLOSED quelli GPL NO, se sono OPEN open devono rimanere.Questo e' sostanzialmente il punto di scontro.

            Ma rimaniano ai FATTI:
            Sono fatti, mi preoccupo della sicurezza dei
            miei soldi!! ^_^
            Cercherò su Zio Budda!

            secondo te nella storia dell' informatica
            i

            sistemi Windows sono noti per la loro

            sicurezza?

            I FATTI indicano per la verita' che i BSD

            sono molto piu' sicuri. O sbaglio?
            Finora senz'altro. Ma va aggiunto
            chiaramente che alla Microsoft della
            sicurezza e dell'affidabilità se ne sono
            bellamente fregati fino a poco tempo fa! Ora
            è una priorità aziendale e ci investiranno
            tutte le risorse possibili.
            La differenza nei prossimi anni si farà
            sentire eccome!Questo perche' si sono sentiti il fuoco al C...lo grazie al SW OPen... vedi come un po' di concorrenza fa bene a tutti?Se non ci fosse mai stato il SW OPen e din particolare quello che tale deve rimanere sempre (GPL) pensi che M$ non si sia svegliata dagli allori sui quali dormiva?
            (Si fa sentire già ora, in verità, come
            chiunque usa XP senza mai vedere crash, può
            testimoniare)Mah... su questo mi informerei meglio fossi in te...
          • spino scrive:
            Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Ekleptical

            Va beh, frega solo all'impresa! I danni
            allo

            stato possono essere un filino più

            rilevanti, sai com'è!

            ma che discorso e'? certo che se il server
            bucato e' del azienda X sono cavoli del
            azienda XMa quì non si parla di Aziende, ma di Stati...sembra tu faccia finta di non capire... :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro
            sembra anche che tu non sappia leggere dato che non era stato lui a parlare di aziende ma ecleptikal, lui ha solo risposto
          • spino scrive:
            Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro
            - Scritto da: Anonimo
            sembra anche che tu non sappia leggere dato
            che non era stato lui a parlare di aziende
            ma ecleptikal, lui ha solo rispostoSembra che tu, come il tuo amico, non sappia seguire un thread....Mah...
    • Alessandrox scrive:
      Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro
      - Scritto da: Ekleptical
      Mi spiegate perchè, secondo voi, l'Open
      Source è più sicuro in ambito statale?
      Chiarisco subito. Se il codice sorgente è
      disponibile a tutti, modello Linux per
      intenderci, chiunque può spulciarselo per
      andarne a stanare falle e problemi per
      preparare un futuro attacco.
      Ora, statisticamente, in un ambito
      commerciale è relativamente poco rilevante
      come questione. Se qualche malintenzionato
      scopre una falla e la exploita prima che si
      sappia della sua esistenza, tirerà giù
      qualche server e creerà problemi a qualche
      macchina, ma difficilmente potrà fare danni
      peggiori. E in ogni caso la scoperta sarebbe
      totalmente casuale e difficilmente
      organizzabile con un approccio metodico.Mahhh...La storia informatica ci insegna che gli hackers non hanno avuto particolari difficolta' a scoprire bugs di windows e a implememìntare il relativo exploit ; tra l'altro il fatto che di virus per Win ce ne siano un' infinita' mentre per unix (che e' ben piu' "vecchio")e per gli unix-like ce ne sono si e no una manciata la dice lunga sulla difficolta' di scoprire bugs e debolezze di windows (in tutte le sue varianti).Tieni conto poi che un codice open, continualemnte sviluppato e cui contribuiscono migliaia di utenti contemporaneamente e' praticamente sempre sotto revisione....nemmeno M$ ha una schiera di beta-testers/sviluppatori tanto estesa.
      La cosa cambia TOTALMENTE se invece parliamo
      di uno Stato. Soprattutto uno stato
      particolarmente nell'occhio del mirino (tipo
      gli USA).
      In questo caso una serie di paesi (ma ne
      basta uno) potrebbero investire ingenti (per
      un privato, non certo per uno stato)
      risorse, lanciando una caccia in grande
      stile al bug critico. Basterebbe spulciarsi
      tutto il codice con centinaia di persone
      impiegate in quell'unico compito da mane a
      sera!
      In questo caso è statisticamente IMPOSSIBILE
      che tutte le falle siano tappate in pubblico
      priam della scoperta da parte del nemico! In
      breve tempo (e ripetutamente) i
      malintenzionati arriverebbero per primi e
      approfittandone potrebbero creare casini a
      non finire, col bug giusto e date le
      motivazioni. E potrebbe bastare una falla
      sola per creare danni micidiali!
      (Per il server privato, invece, si riavvia e
      chissene..mica si mettono i segreti
      industriali in una rete (inter o intra che
      sia)! ^_^ La quasi totalità delle
      informazioni pubbliche, anche riservate, lo
      sono invece)
      Ed è lungi dall'essere uno scenario da
      fantascienza! Echelon docet! :P
      L'Open Source totale mi sembra nettamente
      MENO sicuro del closed, in ambito statale!
      Se non ci fosse tutto il FUD generato dal
      movimento Open riguardo a porte e backdoor
      varie (mai dimostrate), nessuno si
      sognerebbe di adottare un approccio Open
      stile Linux.Mah... che dire... All' istituto tecnico della mia citta' i ragazzini si divertivano a sfruttare bugs e bucare porte di sistemi con Win2000 in rete, con somma inca...tura degli amministratori.
      Forse lo stesso si può dire dell'approccio
      contrario, ossia la creazione di una
      versione closed di un software Open, come ha
      fatto un'agenzia per la sicurezza
      statuinitense con Linux (di cui non trovate
      certo la distro scaricabile coi sorgenti!
      :P). Ma in questo caso, pur avvantaggiandosi
      del lavoro "aggratis" e qualificato di parte
      della comnuità Open, si ritorna a poter
      subire potenziali attacchi su parti di soft
      rimaste uguali a quelle pubbliche!Ognuno e' libero di fare le scelte che piu' gli agrradano, tuttavia ad oggi non mi pare ci siano dimostrazioni che il SW OPen sia meno sicuro di quello closed, tranne forse in un caso:se si tratta di closed diffuso ma non troppo e poco conosciuto come ad esempio l' IOS , sistema operativo dei routers CISCO; non e' diffuso quanto un SO general purpose alla Microsoft e e' poco conosciuto (a livello operativo ovviamente, dato che il codice e' closed) se non da pochi "addetti ai lavori"; inoltre essendo un SW molto semplicistico rispetto ad un S.O. classico, ha statisticamente una probabilita' di contenere BUGS e debolezze enormemente minore e quindi e' piu' difficile da "bucare" (ma pur sempre in assoluto non impossibile).In questi casi posso darti ragione ma dai in pasto un sistema closed come Win a migliaia di hackers smaliziati e vedi che "carne di porco" ci fanno...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro
      - Scritto da: Ekleptical
      .....L'open source è più sicuro per due motivi:- più persone vedono e possono correggere il codice- la presenza di codice spyware o simile sarebbe subito individuata, quindi si ha la certezza che il software fa quello che dice e non anche altre cose, tipo sottrarre dati provati.Il sorgente di SE-Linux della NSA è tranquillamente scaricabile, ovviamente... http://www.nsa.gov/selinux/download2.html
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro
        su questo concordo, ma il closed è piu "affidabile" o almeno lo sarà con il chippino friz:D
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro?
      per risponderti basta poco:una bella mattina una societa' a reso pubblico il suo sorgente a tutti, ed e' venuto fuori che aveva un backdoor nel suo database.... se non vivi nella giungla sai chi e'.cosi' come sai che software per cambiare il cursore su internet e software per ascoltare musica, magari controllano quello che fai ( varie aziende sono state beccate a farlo ) e certo si scopriva prima se il software aveva il sorgente pubblico.certo tu puoi continuare a giustificare tutto, con banalita' e barzellette, ma questo dimostra solo PER CHI LAVORI....
    • gerry scrive:
      Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro?
      - Scritto da: Ekleptical
      Volevo soltanto porre una legittima
      questione.Mettiamola così:- Nel software closed la procedura di debbuging che assicura la sicurezza del software è demandata alla sola azienda che lo produce.- Nel software open la procedura di debugging è supportata virtualmente dal mondo intero.Secondo me questo centra poco coi software altamente mission critical come quelli bancari.Chi gestisce una banca ci rimette la faccia se qualcosa va male, quindi open o no sarà sua priorità far si che il software sia sicuro.E lo può ottenere in entrabi i casi, commissionando un software closed con caratteristiche specifiche o prendendone uno open e modificandolo secondo le sue esigenze.Faccio notare una cosa: a termini di GPL se io banca (ad esempio) prendo mysql e ne tiro fuori una versione customizzata "massima sicurezza" non sono tenuto a rilasciare le modifiche sotto gpl.Lo devo fare solo se intendo rivendere il programma, per uso interno non è obbligatorio (almeno, a quanto ne so io).Ma secondo me il vero vantaggio dell'open si ha nei software non mission critical, per esempio i programmi di posta elettronica o i browser.Per molti anni i progettisti se ne sono fregati della sicurezza (Outlook Express docet), probabilmente consideravano il debugging del codice una spesa inutile o secondaria.Questo ha provocato negli utenti gravi danni (code red e nimida chissà quanti soldi in risorse sprecate si sono mangiati, e senza bisogno di sorgenti a vista).Con l'open questo non è possibile, se ci sono voragini nel tuo codice prima o poi qualcuno ci mette il naso e se ne accorge, e tu produttore ci rimetti la faccia.Insomma, obblighi i produttore a lavare i panni sporchi in piazza.Ho reso l'idea?
    • spino scrive:
      Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro?
      Non avrei saputo spiegarlo meglio... :)
    • windrak scrive:
      Re: Ma perchè l'Open Source è più sicuro?
      - Scritto da: Ekleptical
      [...]
      Mi spiegate perchè, secondo voi, l'Open
      Source è più sicuro in ambito statale?
      Chiarisco subito. Se il codice sorgente è
      disponibile a tutti, modello Linux per
      intenderci, chiunque può spulciarselo per
      andarne a stanare falle e problemi per
      preparare un futuro attacco.[...]difatti io la penso cosi': l'open NON è più sicuro del closed, io posso scrivere bene/male codice closed quanto bene/male lo posso fare per l'open.Il fatto è che il closed è tipicamente adottato in un panorama in cui il prodotto che devo vendere è il software che scrivo e non i servizi come nel caso dell'open.Ora in questo panorama vigono le leggi del mercato concorrenziale, vale a dire, se io società faccio un programma (prodotto) in 6 mesi e lo vendo al prezzo di mercato, farò più soldi di un'altra società che lo fa in un anno allo stesso prezzo (poichè deve rimanere nella stessa fascia di mercato, altrimenti si puo' pure scordare di fare soldi). E' chiaro che per farlo in metà tempo dovrò scendere a compromessi, un classico è il taglio sulle spese di beta-testing (tipicamente si lascia fare ai clienti...).Capirlo è facile, essere contrari a questa politica anche...
  • Anonimo scrive:
    Per i (soliti) diffidenti...
    E' ovvio che ms dovrà fornire garanzie ben precise ai governi o forse vi credete tanto furbi da ipotizzare cose che nessun governo mai immaginerà?I vari governi chiederanno garanzie ben precise e si assicureranno che ms rispetti pienamente tali garanzie.Se per vuoi l'unica garanzia è ricompilare (ma tu guarda!), e se degli stati chiederanno tale garanzia, ms sarà costretta alla ricompilazione.Cosa che probabilmente sarà fatta nella loro sede sotto gli occhi di osservatori di tali governi.Se ms non fornirà risposte soddisfacenti alle garanzie richieste questa iniziativa si spegnerà in breve tempo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per i (soliti) diffidenti...
      Non sono mica diffidente... ma fra dover andare fino a redmond (e solo se sono una istituzione) grazie mille preferisco leggermi il codice sorgente direttamente a casa...
      • Anonimo scrive:
        Re: Per i (soliti) diffidenti...
        - Scritto da: Anonimo
        Non sono mica diffidente... ma fra dover
        andare fino a redmond (e solo se sono una
        istituzione) grazie mille preferisco
        leggermi il codice sorgente direttamente a
        casa...Tu non sei uno stato.I dipendenti di uno stato preferiscono farsi un viaggetto!:)Il codice te lo leggi a casa, è la ricompilazione che immagino verrà permessa solo da loro (per evitare il rischio di creare tante distribuzioni diverse dello stesso windows).
    • Anonimo scrive:
      Re: Per i (soliti) diffidenti...
      - Scritto da: Anonimo

      E' ovvio che ms dovrà fornire garanzie ben
      precise ai governi o forse vi credete tanto
      furbi da ipotizzare cose che nessun governo
      mai immaginerà?per ora tali garanzie non le ha fornite, vedremo in seguito se la M$ cambiera' la sua posizione (ma se permetti io i attengo ai fatti contingenti e non a speculazioni su quello che potrebbe o non potrebbe succedere)
      I vari governi chiederanno garanzie ben
      precise e si assicureranno che ms rispetti
      pienamente tali garanzie.e perche'? perche' lo dici tu? hai sentito di come il signor gates abbia corrott^H^H^H^donato milioni di dollari al peru' per non fargli adottare il software libero nella PA?
      Se per vuoi l'unica garanzia è ricompilare
      (ma tu guarda!), e se ne hai altre faccene partecipi.
      se degli stati chiederanno tale garanzia, ms
      sarà costretta alla ricompilazione.ahahahah come e' stata costretta a togliere IE da windows quando UN REGOLARE TRIBUNALE glielo aveva imposto? Caro mio le cose son due: o sei in malafede o sei veramente ingenuo.
      Cosa che probabilmente sarà fatta nella loro
      sede sotto gli occhi di osservatori di tali
      governi.certo certo e poi c'era la marmotta che ricompila^H^H^H^confezionava la cioccolata
      Se ms non fornirà risposte soddisfacenti
      alle garanzie richieste questa iniziativa si
      spegnerà in breve tempo.solo dopo aver portato una bella publicita' alla M$ stessa come sta succedendo ora (che poi e' l'unico scopo per cui la M$ porta avanti questa iniziativa)
      • Anonimo scrive:
        Re: Per i (soliti) diffidenti...
        E' allucinante come gente come te possa semplicemente pensare che non ci saranno serie e indiscutibili garanzie da parte di ms, altrimenti NESSUNO stato accetterà MAI una tale proposta.E' talmente lampante che non si sarebbe neanche dovuto accennare a questa ipotesi.Ma porse con alcuni di vuoi bisogna fare come per i bambini e spiegare tutto piano piano...Stiamo parlando di STATI, non di bambini che si fanno abindolare da caramelle offerte da uno sconosciuto.E' OVVIO che ci saranno delle garanzie soddisfacenti o nessuno stato mai accetterà di prender parte a questo progetto.Poi continuate ad aggrapparvi all'inverosimile, ma qui parliamo di STATI (e neppure tanto amici, v. Cina).Delle volte qui si superano le soglie del redicolo!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Per i (soliti) diffidenti...
          - Scritto da: Anonimo

          E' allucinante come gente come te possa
          semplicemente pensare che non ci saranno
          serie e indiscutibili garanzie da parte di
          ms, altrimenti NESSUNO stato accetterà MAI
          una tale proposta.
          E' talmente lampante che non si sarebbe
          neanche dovuto accennare a questa ipotesi.pronto?? c'e' nessuno in casa?? hai letto la shared source? lo sai che NON rilasciano tutto il codice? lo sai che non permettono la ricompilazione? se escludi quest'ultima tu conosci un altro modo per avere la certezza che i binari distribuiti dalla M$ siano generati usando effettivamente i sorgenti che sbandierano in giro?
          come per i bambini e spiegare tutto piano
          piano...


          Stiamo parlando di STATI, non di bambini che
          si fanno abindolare da caramelle offerte da
          uno sconosciuto.a intendi come il peru' che ha accettao le caramell^H^H^H^milioni di dollari dalla M$ per non passare al open source come aveva precedentemente deliberato?
          E' OVVIO che ci saranno delle garanzie
          soddisfacenti o nessuno stato mai accetterà
          di prender parte a questo progetto.ma chi lo dice tu?
          Poi continuate ad aggrapparvi
          all'inverosimile, ma qui parliamo di STATI
          (e neppure tanto amici, v. Cina).
          Delle volte qui si superano le soglie del
          redicolo!!!inverosimile?? io mi attengo ai fatti, ed e' un fatto che allo stato attuale delle cose la M$ non intenda ne rilasciare tutti i sorgenti ne permetterne la ricompilazione, lascio a te i voli pindarici su quell che potrebbe o non potrebbe fare in futuro, ma le cose per ora stanno cosi'
          • Anonimo scrive:
            Re: Per i (soliti) diffidenti...

            pronto?? c'e' nessuno in casa?? hai letto la
            shared source? lo sai che NON rilasciano
            tutto il codice? lo sai che non permettono
            la ricompilazione? se escludi quest'ultima
            tu conosci un altro modo per avere la
            certezza che i binari distribuiti dalla M$
            siano generati usando effettivamente i
            sorgenti che sbandierano in giro?sei fastidioso... e sai perchè? Perchè:a) _non_ hai letto la licenza Shared Sourceoppureb) la hai letta male, _molto_ male.eppure, invece di ripassare, parli a vanvera... :-/
          • Anonimo scrive:
            Re: Per i (soliti) diffidenti...
            - Scritto da: Anonimo

            shared source? lo sai che NON rilasciano

            tutto il codice? lo sai che non permettono

            la ricompilazione? se escludi quest'ultima

            tu conosci un altro modo per avere la

            certezza che i binari distribuiti dalla M$

            siano generati usando effettivamente i

            sorgenti che sbandierano in giro?
            sei fastidioso... e sai perchè? Perchè:
            a) _non_ hai letto la licenza Shared Source
            oppure
            b) la hai letta male, _molto_ male.
            eppure, invece di ripassare, parli a
            vanvera... :-/ok fammi un solo esempio supportato da link di azienda/stato/quellochetepare cui siano stati affidati i sorgenti COMPLETI di windows e ti daro' ragione
          • Anonimo scrive:
            Re: Per i (soliti) diffidenti...

            ok fammi un solo esempio supportato da link
            di azienda/stato/quellochetepare cui siano
            stati affidati i sorgenti COMPLETI di
            windows e ti daro' ragionelo hai letto l'articolo? Il sorgente _completo_ sarà accessibile ad una ristretta cerchia di stati. Stai pur certo che se la Cina o la Germania di turno chiedessero accesso a _tutto_ il sorgente e non lo ottenessero, la notizia diventerebbe di pubblico dominio molto velocemente
          • Anonimo scrive:
            Re: Per i (soliti) diffidenti...
            vedremo
      • Zeross scrive:
        Re: Per i (soliti) diffidenti...
        - Scritto da: Anonimo

        posizione (ma se permetti io i attengo ai
        fatti contingenti e non a speculazioni suMm... ricordiamoci questa frase nel proseguio...
        e perche'? perche' lo dici tu? hai sentito
        di come il signor gates abbia
        corrott^H^H^H^donato milioni di dollari al
        peru' per non fargli adottare il software
        libero nella PA?La corruzione è un reato.Puoi dimostrare quanto sostieni?Ti ricordo che hai detto di attenerti ai fatti...
        ahahahah come e' stata costretta a togliere
        IE da windows quando UN REGOLARE TRIBUNALE
        glielo aveva imposto? Caro mio le cose son
        due: o sei in malafede o sei veramente
        ingenuo.Io me la ricordo diversa... c'è stato un processo d'appello, dove un altro regolare tribunale ha invece stabilito che quanto richiesto in precedenza non era giusto.O il tribunale è regolare solo quando ti fa comodo?
        certo certo e poi c'era la marmotta che
        ricompila^H^H^H^confezionava la cioccolataTi ricordo sempre che hai detto di attenerti ai fatti...Zeross
        • Anonimo scrive:
          Re: Per i (soliti) diffidenti...
          - Scritto da: Zeross
          - Scritto da: Anonimo



          posizione (ma se permetti io i attengo ai

          fatti contingenti e non a speculazioni su

          Mm... ricordiamoci questa frase nel
          proseguio...



          e perche'? perche' lo dici tu? hai sentito

          di come il signor gates abbia

          corrott^H^H^H^donato milioni di dollari al

          peru' per non fargli adottare il software

          libero nella PA?

          La corruzione è un reato.
          Puoi dimostrare quanto sostieni?
          Ti ricordo che hai detto di attenerti ai
          fatti...non lo devo dimostrare e' di dominio pubblico (mi pare che fosse uscita anche la notizia su PI) che la M$ abbia fatto una donazione di milion di dollari al peru' affinche' non si affidassero al open source come era intenzione fare dopo la mozione del parlamentare Villanueva

          ahahahah come e' stata costretta a
          togliere

          IE da windows quando UN REGOLARE
          TRIBUNALE

          glielo aveva imposto? Caro mio le cose son

          due: o sei in malafede o sei veramente

          ingenuo.

          Io me la ricordo diversa... c'è stato un
          processo d'appello, dove un altro regolare
          tribunale ha invece stabilito che quanto
          richiesto in precedenza non era giusto.
          O il tribunale è regolare solo quando ti fa
          comodo?ma tu davvero sei cosi' ipocrita da negare la verita' e la corruzione solo perche' lavori con prodotti M$ che ti danno la pagnotta? Un po' di onesta' intellettuale no e'? che schifo.

          certo certo e poi c'era la marmotta che

          ricompila^H^H^H^confezionava la cioccolata

          Ti ricordo sempre che hai detto di attenerti
          ai fatti...



          ZerossPLONK!
          • Anonimo scrive:
            Re: Per i (soliti) diffidenti...

            non lo devo dimostrare e' di dominio
            pubblico (mi pare che fosse uscita anche la
            notizia su PI) che la M$ abbia fatto una
            donazione di milion di dollari al peru'
            affinche' non si affidassero al open source
            come era intenzione fare dopo la mozione del
            parlamentare Villanueva
            la donazione era all'India se non sbaglio...e una mozione di un parlamentare non e' legge...a meno che tale parlamentare non si chiami Silvio Berlusconi.

            Io me la ricordo diversa... c'è stato un

            processo d'appello, dove un altro regolare

            tribunale ha invece stabilito che quanto

            richiesto in precedenza non era giusto.

            O il tribunale è regolare solo quando ti
            fa

            comodo?

            ma tu davvero sei cosi' ipocrita da negare
            la verita' e la corruzione solo perche'
            lavori con prodotti M$ che ti danno la
            pagnotta? Un po' di onesta' intellettuale no
            e'? che schifo.
            quale verita' negata?quando MS ha tolto IE da windows?semplicemente nel service pack 1 di XP e' inclusa la possibilita' di scegliere il browser e il client email o messenger di default.Da qui a dire che IE e' stato rimosso ce ne passa...
    • Anonimo scrive:
      Tuttavia...
      - Scritto da: Anonimo
      E' ovvio che ms dovrà fornire garanzie ben
      precise ai governi o forse vi credete tanto
      furbi da ipotizzare cose che nessun governo
      mai immaginerà?
      I vari governi chiederanno garanzie ben
      precise e si assicureranno che ms rispetti
      pienamente tali garanzie.
      Se per vuoi l'unica garanzia è ricompilare
      (ma tu guarda!), e
      se degli stati chiederanno tale garanzia, ms
      sarà costretta alla ricompilazione.
      Cosa che probabilmente sarà fatta nella loro
      sede sotto gli occhi di osservatori di tali
      governi.
      Se ms non fornirà risposte soddisfacenti
      alle garanzie richieste questa iniziativa si
      spegnerà in breve tempo.Tuttavia l' iniziativa M$ non si avvicina che di poco alle caratteristiche ed ai vantaggi del codice Open perche' questo, oltre alle garanzie offerte dalla sua controllabilita', offre la possibilita' a molti sviluppatori indipendenti di predisporre patch e modifiche (ovviamente non implementate effettivamente se non previo controllo del team di sviluppo) con notevoli guadagni in fattore tempo; da la possibilita' a chiunque di farsene una versione personalizzata e ha una base di beta testers assai piu' ampia e collaborativa.Comunque l' iniziativa M$ rappresenta sempre un bel passo avanti, sempre che siano rispettate le suddette garanzie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per i (soliti) diffidenti...
      ma non farmi ridere BUFFONE, vieni a casa mia che ti ricompilo un programmino java e come risultato ti mostro una bellissima foto jpeg.se non puoi farlo tu per conto tuo, e controllare che cio' che ottieni sia IDENTICO a cio che c'e' sul CDROM in vendita in uno scaffale non hai controllato nulla.perche' ci vorra' molto a cambiare un compilatore perche' faccia quello che vuoi tu, in una azienda che ne produce almeno 12 di compilatori e linker.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per i (soliti) diffidenti...
      Ma quali garanzie ? C'è qualche stato che fino ha ora ha chiesto garanzie ? I politici spesso decidono su cose che ignorano completamente.
  • Anonimo scrive:
    E chi ci assicura...
    che i binari siano effettivamente basati sul codice che ci fanno vedere? Dobbiamo stare sulla parola? Allora e' tutto come prima...Questa e' una mossa puramente pubblicitaria perche' di fatto non cambia quasi nulla.
    • Anonimo scrive:
      Re: E chi ci assicura...
      Avete un po' rotto con questa storiatu ricompili tutti i pacchetti che installi sotto linux?non penso proprio. Quindi anche se c'è il sorgente chi vi assicura che i binari siano effettivamente creati da quello?I backdoor ricordiamoci che se li sono presi anche utenti linux che si sono fidati e, almeno secondo me, l'evento ha delle portate diverse. Ad una società che fa soldi con un software closed non conviene fare una cosa del genere (ci rimette l'immagine e i soldi). Ad un progetto open source chissenefrega, tanto è impossibile affibbiare la responsabilità di una bastardata del genere a qualcuno (al max ce la si prende con l'admin del progetto che è un coglione, ma tranne quello... chi ce lo assicura che non sia stato qualcuno del team stesso a mettere i backdoor per fregare un po' di info e dati personali ad utenti dei loro pacchetti?).
      • Anonimo scrive:
        Re: E chi ci assicura...
        volendo è possibile, con md5sum- Scritto da: Anonimo
        Avete un po' rotto con questa storia

        tu ricompili tutti i pacchetti che installi
        sotto linux?
        non penso proprio. Quindi anche se c'è il
        sorgente chi vi assicura che i binari siano
        effettivamente creati da quello?

        I backdoor ricordiamoci che se li sono presi
        anche utenti linux che si sono fidati e,
        almeno secondo me, l'evento ha delle portate
        diverse.

        Ad una società che fa soldi con un software
        closed non conviene fare una cosa del genere
        (ci rimette l'immagine e i soldi). Ad un
        progetto open source chissenefrega, tanto è
        impossibile affibbiare la responsabilità di
        una bastardata del genere a qualcuno (al max
        ce la si prende con l'admin del progetto che
        è un coglione, ma tranne quello... chi ce lo
        assicura che non sia stato qualcuno del team
        stesso a mettere i backdoor per fregare un
        po' di info e dati personali ad utenti dei
        loro pacchetti?).
        • Anonimo scrive:
          Re: E chi ci assicura...

          volendo è possibile, con md5sum
          si.. da confrontare con cosa?con l'md5sum che trovo sul sito, generato a partire dai sorgenti bacati, come e' successo a tcpdump?e poi... md5sum si puo' fare anche sui binari closed...ad esmepio, nessuno lo dice, ma ogni software che scarichi da MS e' firmato digitalmente e il software fa il check automatico della firma quando si lancia il setup..va bene essere sospettosi, ma la paranoia e' una malattia.Questa mossa di MS e' fatta sicuramente per marketing.Ma almeno c'e' del buono dentro, non e' tutto da buttare via solo perche' e' MS a farlo...
    • Anonimo scrive:
      Re: E chi ci assicura...
      - Scritto da: Anonimo
      che i binari siano effettivamente basati sul
      codice che ci fanno vedere? Già, direi che è un punto fondamentale. Qualche notizia su come pensano di garantirlo?Mi pare che l'unico modo sia permettere la ricompilazione con lo stesso compilatore e confrontare i binari, o ce ne sono altri?
  • Ekleptical scrive:
    RedHat.....

    Da Red Hat, invece, uno dei principali player del mondo
    Linux e acerrimo avversario di Microsoft, è giunto solo un
    laconico commento: "Hanno fatto le cose a metà" perché "si
    può vedere ma non toccare".Sì, infatti, così potrebbero fregare anche il lavoro dei programmatori Microsoft, oltre che di quelli Linux. Non c'è nemmeno bisogno di aggiungere simpatici gadget di configurazione e installazione, visto che la Microsoft già eccelle nel campo di suo. L'unica aggiunta da fare è un bel cappellino rosso che fa scena sulal confezione e voilà fonte di introiti a scrocco a vita assicurata. (beh..se iniziassero a fare utili monetari, finalmente! :D)Peccato per loro che la Microsoft non sia boccalona e sprovveduta come molti idealisti Open Source, che si fanno espropriare della pecunia con gioia!
    • Anonimo scrive:
      Re: RedHat.....
      - Scritto da: Ekleptical

      Da Red Hat, invece, uno dei principali
      player del mondo

      Linux e acerrimo avversario di Microsoft, è
      giunto solo un

      laconico commento: "Hanno fatto le cose a
      metà" perché "si

      può vedere ma non toccare".

      Sì, infatti, così potrebbero fregare anche
      il lavoro dei programmatori Microsoft, oltre
      che di quelli Linux. Non c'è nemmeno bisogno
      di aggiungere simpatici gadget di
      configurazione e installazione, visto che la
      Microsoft già eccelle nel campo di suo.
      L'unica aggiunta da fare è un bel cappellino
      rosso che fa scena sulal confezione e voilà
      fonte di introiti a scrocco a vita
      assicurata. (beh..se iniziassero a fare
      utili monetari, finalmente! :D)
      Utili li fanno, non tanti ma li fanno.
      Peccato per loro che la Microsoft non sia
      boccalona e sprovveduta come molti idealisti
      Open Source, che si fanno espropriare della
      pecunia con gioia!Il discorso di Red Hat, pur se di parte, è corretto, almeno dal mio punto di vista. Da quello che ho potuto capire, MS fa vedere i sorgenti agli stati, però si possono solo vedere, nn ricompilare. Chi garantisce a questi stati che i binari compilati forniti da MS provengano esattamente da quei sorgenti?
    • Anonimo scrive:
      Re: RedHat.....
      - Scritto da: Ekleptical
      Sì, infatti, così potrebbero fregare anche
      il lavoro dei programmatori Microsoft, oltre
      che di quelli Linux. Non c'è nemmeno bisogno
      di aggiungere simpatici gadget di
      configurazione e installazione, visto che la
      Microsoft già eccelle nel campo di suo.certo certo resta il fatto che finora gli unici a fregare codice sono stati quelli della M$ con freebsd, il resto son chiacchiere
      L'unica aggiunta da fare è un bel cappellino
      rosso che fa scena sulal confezione e voilà
      fonte di introiti a scrocco a vita
      assicurata. (beh..se iniziassero a fare
      utili monetari, finalmente! :D)vedo che non hai la minima idea di come funzioni il modello commerciale del software libero; la RH non vende il software lo regala (vai su un mirror e scaricati le iso, vedrai che nessuno ti chiedera' soldi in cambio), loro vendono SERVIZI (assistenza, manualistica cartacea, ecc..)
      Peccato per loro che la Microsoft non sia
      boccalona e sprovveduta come molti idealisti
      Open Source, che si fanno espropriare della
      pecunia con gioia!Open Source != software libero
      • Ekleptical scrive:
        Re: RedHat.....

        certo certo resta il fatto che finora gli
        unici a fregare codice sono stati quelli
        della M$ con freebsd, il resto son
        chiacchiere1) Solito FUD Open Source mai dimostrato2) Non è "fregato" visto che la BSD consente di farlo! E ti dirò che hanno preso roba da BSD tutti, a partire da Linux, per andare con BeOS e anche il prossimo Amiga OS 4.0Questa è la scelta corretta e realmente utile per il progresso del team di BSD, che non obbliga a posizioni ideologiche.Altrimenti ti comunico, in base al tuo ragionamento, che anche tu hai fregato Newton, Lavoisier, Darwin e chiunque altro abbia creato le conoscenze che hai. Non credo che tu abbia mai dato indietro niente di quello che hai studiato in vita tua. Hai preso il lavoro di altri e l'hai sfruttato per tuo tornaconto. Il tuo feedback è zero.Ma quella è tutta gente che è stata ben felice di metterti a disposizione il suo lavoro, perchè è in questo modo che funziona il progresso dell'umanità, non con obblighi e imposizioni di "casta"!
        vedo che non hai la minima idea di come
        funzioni il modello commerciale del software
        liberoIn effetti no, visto che di aziende Open Source che possano citare un bilancio positivo ce ne sono gran poche! (L'unica distro che fa pochi spicci (e non è ironia) è la Red Hat!)Credo che non abbiano idea di come fare funzionare il modello neppure le aziende di software libero, sinceramente! :)
        • Anonimo scrive:
          Re: RedHat.....
          - Scritto da: Ekleptical

          certo certo resta il fatto che finora gli

          unici a fregare codice sono stati quelli

          della M$ con freebsd, il resto son

          chiacchiere

          1) Solito FUD Open Source mai dimostratoma scherzi?? e' la M$ stessa ad ammettere che lo stack tcp/ip di win2k e xp e' preso da freebsd, informati.
          2) Non è "fregato" visto che la BSD consente
          di farlo! E ti dirò che hanno preso roba daappunto anche la gpl consente a redhat di distribuire GNU/Linux
          BSD tutti, a partire da Linux, per andarecon la differenza che linux prende ma da' qualcosa in cambio (tutto il codice viene a sua volta reso disponibile)
          Questa è la scelta corretta e realmente
          utile per il progresso del team di BSD, che
          non obbliga a posizioni ideologiche.ma chi stabilisce la posizione corretta? tu? se io scrivo codice e voglio rilasciarlo sotto licenza GPL o eula M$ o licenza bsd ho tutto il diritto di farlo (e nessuno dice che la M$ non debba suare la licenza che usa ma per favore non ci vengano a pigliare per il culo con finte licenze aperte quando non ti danno tutto il codice e non te ne permettono la ricompilazione, quindi in sostanza non puoi verificare l'esatta natura dei binari che distribuiscono)
          Altrimenti ti comunico, in base al tuo
          ragionamento, che anche tu hai fregato
          Newton, Lavoisier, Darwin e chiunque altro
          abbia creato le conoscenze che hai. Nonnon ho problemi in merito ne' li hanno i fisici e i matematici che fanno ricerca, tutto quello cui attingono lo usano per creare qualcosa che a loro volta renderanno disponibile a chiunque venga dopo di loro.
          credo che tu abbia mai dato indietro niente
          di quello che hai studiato in vita tua. Haima che ne sai tu di me?
          preso il lavoro di altri e l'hai sfruttato
          per tuo tornaconto. Il tuo feedback è zero.sei sicuro? senza conoscermi o sapere che lavoro faccio e che pubblicazioni ho fatto?
          Ma quella è tutta gente che è stata ben
          felice di metterti a disposizione il suo
          lavoro, perchè è in questo modo che funziona
          il progresso dell'umanità, non con obblighi
          e imposizioni di "casta"!nessuno obbliga nessuno, chi ti obbliga ad usare codice gpl? non vuoi rendere disponibile a tua volta il tuo lavoro? non usare codice gpl! come vedi e' semplice

          vedo che non hai la minima idea di come

          funzioni il modello commerciale del
          software

          libero

          In effetti no, visto che di aziende Open
          Source che possano citare un bilancio
          positivo ce ne sono gran poche! (L'unica
          distro che fa pochi spicci (e non è ironia)
          è la Red Hat!)
          Credo che non abbiano idea di come fare
          funzionare il modello neppure le aziende di
          software libero, sinceramente! :)e' facile cavarsela con una battuta tagliando le parti che vuoi e'? ti riscrivo quello che hai tagliato e cui non hai dato risposta:
          L'unica aggiunta da fare è un bel cappellino
          rosso che fa scena sulal confezione e voilà
          fonte di introiti a scrocco a vita
          assicurata. (beh..se iniziassero a fare
          utili monetari, finalmente! :D)vedo che non hai la minima idea di come funzioni il modello commerciale del software libero; la RH non vende il software lo regala (vai su un mirror e scaricati le iso, vedrai che nessuno ti chiedera' soldi in cambio), loro vendono SERVIZI (assistenza, manualistica cartacea, ecc..)
          • Ekleptical scrive:
            Re: RedHat.....

            ma scherzi?? e' la M$ stessa ad ammettere
            che lo stack tcp/ip di win2k e xp e' preso
            da freebsd, informati.Dove sta scritto? E se anche fosse, non vedo dove sia il problema. Hanno fatto bene. Come ha fatto bene la Be, l'Amiga (o a chi appartiene, ormai ho perso il filo), ecc...
            con la differenza che linux prende ma da'
            qualcosa in cambio (tutto il codice viene a
            sua volta reso disponibile)Evidentemente al team BSD non interessa molto! Per loro riutilizzare e stop è una scelta accettabile tanto quanto quella di restituire qualcosa.Perchè attacchi la Microsoft, visto che quella è la volontà di chi fa quel software?
            tutto il diritto di farlo (e nessuno dice
            che la M$ non debba suare la licenza che usa
            ma per favore non ci vengano a pigliare per
            il culo con finte licenze aperte quando non
            ti danno tutto il codice e non te ne
            permettono la ricompilazioneGuarda che la Microsoft non ti da nessun sorgente! E' un'iniziativa riservata solo agli stati (e quella precedente a selezionati partner, in modo parziale)
            ma che ne sai tu di me?Statistica! Beccare un ricercatore di alto livello all'avanguardia, qua su un Forum a quest'ora a parlare di GPL e BSD mi pare altamente improbabile! :)
            sei sicuro? senza conoscermi o sapere che
            lavoro faccio e che pubblicazioni ho fatto?Statistica again. Magari sei Carlo Rubbia in incognito, ma mi pare improbabile! :)
            nessuno obbliga nessuno, chi ti obbliga ad
            usare codice gpl? non vuoi rendere
            disponibile a tua volta il tuo lavoro? non
            usare codice gpl! come vedi e' sempliceInfatti non lo usa nessuno, al di fuori della "comunità".E quindi non serve a far progredire niente, a differenza della BSD che ritrovi ovunque.
            vedo che non hai la minima idea di come
            funzioni il modello commerciale del software
            libero;Beh, io ti comunicavo semplicemente che NON FUNZIONA il modello commericale del software libero, visto che sono praticametne tutte aziende in bancarotta perenne! Gli utili si vedono col binocolo nel mondo software libero. Mi pareva una risposta più che esaustiva! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: RedHat.....

      Peccato per loro che la Microsoft non sia
      boccalona e sprovveduta come molti idealisti
      Open Source, che si fanno espropriare della
      pecunia con gioia!Se cambiando una riga di kde posso vendere al cliente soddisfatto il suo desktop personalizzato per la sua azienda (è un esempio a casaccio, mettici apache, mettici phbb la sostanza non cambia) ho guadagnato pecunia... non persa... sono contento per te se preferisci scrivere codice che mai funzionerà sempre da capo e sempre da 0, piccola azienda per piccola azienda.
      • Ekleptical scrive:
        Re: RedHat.....

        Se cambiando una riga di kde posso vendere
        al cliente soddisfatto il suo desktop
        personalizzato per la sua azienda (è un
        esempio a casaccio, mettici apache, mettici
        phbb la sostanza non cambia) ho guadagnato
        pecuniaSì, se sei uno dei programmatori di KDE (sempre d'esempio). Se invece, come probabile, sei solo uno programmatore che prende il codice del KDE, fatto da ALTRI, lo modifica quanto basta e lo rivende, intascando per il 99% soldi che non sono merito tuo, ma del lavoro del team del KDE, allora tu sei furbo come la RH, ma quelli del team KDE rimangono boccaloni che si fanno fregare un sacco di pecunia sul proprio lavoro! :)
        • Anonimo scrive:
          Re: RedHat.....
          niente! il tuo cervello e' a senso unico, sei materialmente incapace di concepire qualsiasi modello commerciale diverso da quello classico della concessione in licenza di software chiuso; vabbe' e' un tuo roblema io mi son stancato di dare diamanti ai porci.PLONK!
          • Ekleptical scrive:
            Re: RedHat.....

            niente! il tuo cervello e' a senso unico,
            sei materialmente incapace di concepire
            qualsiasi modello commerciale diverso da
            quello classico della concessione in licenza
            di software chiuso; vabbe' e' un tuo roblema
            io mi son stancato di dare diamanti ai
            porci.Non è il mio cervello, è l'economia che funziona a senso unico!Le teorie economiche vanno applicate e verificate empiricamente nella pratica sul campo, altrimenti rimangono belle parole. Anzi, a essere precisi entrano nella teoria solo quando hanno raccolto delle verifiche; prima sono ipotesi!Chiamiamoleipotesi commerciali, non modelli, che è molto più corretto, soprattutto guardando i dati reali!
        • Anonimo scrive:
          Re: RedHat.....
          - Scritto da: Ekleptical
          Sì, se sei uno dei programmatori di KDE
          (sempre d'esempio). Se invece, come
          probabile, sei solo uno programmatore che
          prende il codice del KDE, fatto da ALTRI, lo
          modifica quanto basta e lo rivende,
          intascando per il 99% soldi che non sono
          merito tuo, ma del lavoro del team del KDE,
          allora tu sei furbo come la RH, ma quelli
          del team KDE rimangono boccaloni che si
          fanno fregare un sacco di pecunia sul
          proprio lavoro! :)io capisco che era tardi, ma ti rendi conto di quello che stai scirvendo? KDE non lo puoi rivendere, ti e` chiaro il concetto? RH non ti vende KDE, come non ti vende linux o un qualsiasi programma scritto da altri, ti vende SERVIZI. se non ci credi vai su www.linuxiso.org e scaricati quello che vuoi, non mi sembra ti chiedano il numero di carta di credito.raist
    • Anonimo scrive:
      Re: RedHat.....
      Guarda, non commento neanche quello che hai scritto in quanto e' un mare di vaccate!Ad ogni modo credi che se non fosse nato il movimento open source Microsoft avrebbe mai preso una decisione del genere? Lo credi davvero?
  • Anonimo scrive:
    bel articolo
    http://www.apogeonline.com/webzine/2003/01/07/01/200301070101
    • Anonimo scrive:
      Re: bel articolo?

      http://www.apogeonline.com/webzine/2003/01/07fazioso, nonchè tecnicamente inesatto. Shared Source _prevede_ la possibilità di ricompilare. Prova a scaricare Rotor (l'implementazione a codice aperto di ECMA335), e compilatelo allegramente per FreeBSD (se ne hai il tempo), oppure per MacOS X, grazie a Darwin.Oppure scaricati Cassini, il web server ASP.NET enabled scritto in C#, e compilati pure quello.Quello che Shared Source _non_ prevede è la possibilità di utilizzare commercialmente quel sorgente.
      • Anonimo scrive:
        Re: bel articolo?
        - Scritto da: Anonimo


        http://www.apogeonline.com/webzine/2003/01/07
        fazioso, nonchè tecnicamente inesatto.
        Shared Source _prevede_ la possibilità di
        ricompilare. Prova a scaricare Rotor
        (l'implementazione a codice aperto di
        ECMA335), e compilatelo allegramente per
        FreeBSD (se ne hai il tempo), oppure per
        MacOS X, grazie a Darwin.
        Oppure scaricati Cassini, il web server
        ASP.NET enabled scritto in C#, e compilati
        pure quello.
        Quello che Shared Source _non_ prevede è la
        possibilità di utilizzare commercialmente
        quel sorgente.quindi la M$ rilascerebbe i sorgenti completi di windows, ne permetterebbe la ricompilazione e il confronto dei binari ottenutyi con quelli che vendono loro? link?
        • Anonimo scrive:
          Re: bel articolo?

          quindi la M$ rilascerebbe i sorgenti
          completi di windows, ne permetterebbe la
          ricompilazione e il confronto dei binari
          ottenutyi con quelli che vendono loro? link?ammesso che usino la loro attuale licenza Shared Source, il link che cerchi è:http://www.microsoft.com/licensing/sharedsource/philosophy.aspDico "ammesso" perchè non ho la sfera di cristallo... :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: bel articolo?
            da quello che mi risulta credo che non ne permetta la ricompilazione (ed infatti in quel link non ne accenna) e inoltre non rilasciano TUTTO il codice di windows ma solo certe porzioni e quindi anche se te ne dessero il permesso non potresti comunque compilare dei binari da confrontare con quelli distribuiti da loro
          • spino scrive:
            Re: bel articolo?
            - Scritto da: Anonimo
            e inoltre non
            rilasciano TUTTO il codice di windows ma
            solo certe porzioniFalso:"Il 97 per cento del codice sarà fatto vedere ai paesi che aderiranno a GSP e il rimanente 3 per cento sarà a disposizione presso la sede centrale dell'azienda a Redmond."Bye
        • Anonimo scrive:
          Re: bel articolo?

          quindi la M$ rilascerebbe i sorgenti
          completi di windows, ne permetterebbe la
          ricompilazione e il confronto dei binari
          ottenutyi con quelli che vendono loro? link?visto che si parla di Rotor (per fare un esempio di Shared source "made in MS"), beccati il link e allegramente :-)http://msdn.microsoft.com/downloads/default.asp?url=/downloads/sample.asp?url=/MSDN-FILES/027/002/097/msdncompositedoc.xml
          • Anonimo scrive:
            Re: bel articolo?
            io veramente parlavo di windows a parte che mi pare proprio che tu non possa ricompilare i pezzi di codice di windows che ti danno con la shared source ma poi il punto e' proprio che te ne danno die pezzi non tutto e quindi di fatti e' impossibile ricompilarlo per confrontare i binari ottenuti con quelli da loro distribuiti
          • Anonimo scrive:
            Re: bel articolo?

            io veramente parlavo di windows il mio era solo un esempio di applicazione della licenza Shared Source...
            a parte che
            mi pare proprio che tu non possa ricompilare
            i pezzi di codice di windows che ti danno
            con la shared source come fai a saperlo? Sei un parlamentare e avete già iniziato le discussioni sulla proposta di MS? Oppure sei solo prevenuto? :-))
          • Anonimo scrive:
            Re: bel articolo?
            - Scritto da: Anonimo

            io veramente parlavo di windows
            il mio era solo un esempio di applicazione
            della licenza Shared Source...

            a parte che

            mi pare proprio che tu non possa
            ricompilare

            i pezzi di codice di windows che ti danno

            con la shared source
            come fai a saperlo? Sei un parlamentare e
            avete già iniziato le discussioni sulla
            proposta di MS? Oppure sei solo prevenuto?
            :-))ho letto la shared source e conosco persone che lavorano per ditte cui son stati rilasciati pezzi di codice M$ con tale licenza.
          • Zeross scrive:
            Re: bel articolo?
            - Scritto da: Anonimo

            ho letto la shared source e conosco persone
            che lavorano per ditte cui son stati
            rilasciati pezzi di codice M$ con tale
            licenza.Allora torna a scuola a fare un corso di lettura...La Shared Source viene personalizzata per ogni cliente/organizzazione a cui un tale pezzo di codice viene rilasciato.In pratica a te possono dire che puoi solo guardare, mentre a Pinco Palla possono dirgli che può pure ricompilare.Tutto questo è spiegato nel documento di presentazione della licenza Shared Source... quindi ora mi chiedo cosa tu abbia letto...Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: bel articolo?

            Tutto questo è spiegato nel documento di
            presentazione della licenza Shared Source...
            quindi ora mi chiedo cosa tu abbia letto...
            bella domanda... Probabilmente "Topolino", "Tuttocasa" e probabilmente anche "Donna Moderna", perchè lo vedo proprio preparato... :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: bel articolo?

            ho letto la shared source e conosco persone
            che lavorano per ditte cui son stati
            rilasciati pezzi di codice M$ con tale
            licenza.e allora sai che Shared Source _permette_ la compilazione (vedi Rotor)
    • Anonimo scrive:
      Re: bel articolo
      più che bello direi un gran pippone eppure inesatto.Continuate così ;)Barra a dritta timoniere.
      • Anonimo scrive:
        Attivissimo risponde
        Visto che mi tirate in ballo...Attenzione: il mio articolo parla dello Shared Source, NON del Government Security Program, annunciato dopo che ho scritto l'articolo. Sono due cose ben diverse.Il problema della verifica sorgente-compilato esiste in Shared Source, perche' non tutto il codice di Windows viene rilasciato.Il problema _potrebbe_ non esserci nel caso del GSP. Ho gia' chiesto lumi a Microsoft, e sono in attesa di una loro conferma, ma pare che nel caso del GSP i governi possano compilare. Certo ci vuole un pellegrinaggio a Redmond e poi ognuno deve fidarsi del proprio governo, ma questo e' un altro discorso.A mio avviso il vero problema e' che se i governi aiutano Microsoft a correggere i propri problemi SW, di chi e' la proprieta' intellettuale del software migliorato? A logica sarebbe di Microsoft, quindi non vorrei che i governi facessero in realta' il debug gratuito per Microsoft ;-)Anche questo l'ho gia' chiesto a Microsoft Italia e attendo risposta.Grazie di avermi letto.Ciao da Paolo.
        • spino scrive:
          Re: Attivissimo risponde
          - Scritto da: Anonimo
          Visto che mi tirate in ballo...Dipende, chi sei? :))
          Attenzione: il mio articolo parla dello
          Shared Source, NON del Government Security
          Program, annunciato dopo che ho scritto
          l'articolo. Sono due cose ben diverse.Vero
          Il problema della verifica
          sorgente-compilato esiste in Shared Source,
          perche' non tutto il codice di Windows viene
          rilasciato.Vero...anche se non al 100%: da quello che si evince, ogni "rilascio" potrebbe essere un caso a sè...
          Il problema _potrebbe_ non esserci nel caso
          del GSP. Ho gia' chiesto lumi a Microsoft, e
          sono in attesa di una loro conferma, ma pare
          che nel caso del GSP i governi possano
          compilare.Mi pare cosa buona e giusta, no?
          Certo ci vuole un pellegrinaggioAmmesso che MS stessa non sovvenzioni il viaggio di un cliente GROSSO come uno Stato... :)
          a Redmond e poi ognuno deve fidarsi del
          proprio governo, ma questo e' un altro
          discorso.Esattamente come ognuno deve fidarsi del posto dove scarica le iso di Linux...o della rivista che pubblica i CD...o della compagnia che distribuisce versioni e servizi (RH, Mandrake, etc.)
          A mio avviso il vero problema e' che se i
          governi aiutano Microsoft a correggere i
          propri problemi SW, di chi e' la proprieta'
          intellettuale del software migliorato? A
          logica sarebbe di Microsoft, quindi non
          vorrei che i governi facessero in realta' il
          debug gratuito per Microsoft ;-)Perchè?O meglio, perchè se la Nasa (e anche moltissimi utenti) "migliora" linux va bene e se lo fanno con Windows no? Nessuno ti obbliga comunque a comprarlo, non dimentichiamolo...
          Anche questo l'ho gia' chiesto a Microsoft
          Italia e attendo risposta.

          Grazie di avermi letto.

          Ciao da Paolo.Ammesso che tu sia veramente Paolo Attivissimo: la tua identità non è dimostrabile! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Attivissimo risponde
            Guarda che se credi che non sono io allora non so che farti.Poi, se non ti piace quello che scrivo puoi sempre fare a meno di leggermi.Non capisco perché usi tanto sarcasmo, sinceramente non credo di meritarlo, anzi.A mai più
        • Anonimo scrive:
          Re: Attivissimo risponde
          - Scritto da: Anonimo
          Visto che mi tirate in ballo...Si parlava dell'articolo non di te.
          Il problema _potrebbe_ non esserci nel caso
          del GSP. Ho gia' chiesto lumi a Microsoft, e
          sono in attesa di una loro conferma, ma pare
          che nel caso del GSP i governi possano
          compilare. Certo ci vuole un pellegrinaggio
          a Redmond e poi ognuno deve fidarsi del
          proprio governo, ma questo e' un altro
          discorso.

          A mio avviso il vero problema e' che se i
          governi aiutano Microsoft a correggere i
          propri problemi SW, di chi e' la proprieta'
          intellettuale del software migliorato? A
          logica sarebbe di Microsoft, quindi non
          vorrei che i governi facessero in realta' il
          debug gratuito per Microsoft ;-)

          Anche questo l'ho gia' chiesto a Microsoft
          Italia e attendo risposta.Mi sembra che la tua sia una pippa gigantesca. Microsoft ha detto che permetterà di vedere il codice. Il fatto di poterlo compilare non è per niente sicuro e in più credo che la licenza per vedere il codice sorgente escluda la possibilità di creare nuove versioni di windows. Lo puoi vedere ma modificare mi pare un po' troppo per un'azienda come MS.Barra a destra timoniere.
          • spino scrive:
            Re: Attivissimo risponde
            - Scritto da: cdr
            - Scritto da: Anonimo

            Visto che mi tirate in ballo...

            Si parlava dell'articolo non di te.


            Il problema _potrebbe_ non esserci nel
            caso

            del GSP. Ho gia' chiesto lumi a
            Microsoft, e

            sono in attesa di una loro conferma, ma
            pare

            che nel caso del GSP i governi possano

            compilare. Certo ci vuole un
            pellegrinaggio

            a Redmond e poi ognuno deve fidarsi del

            proprio governo, ma questo e' un altro

            discorso.



            A mio avviso il vero problema e' che se i

            governi aiutano Microsoft a correggere i

            propri problemi SW, di chi e' la
            proprieta'

            intellettuale del software migliorato? A

            logica sarebbe di Microsoft, quindi non

            vorrei che i governi facessero in realta'
            il

            debug gratuito per Microsoft ;-)



            Anche questo l'ho gia' chiesto a Microsoft

            Italia e attendo risposta.

            Mi sembra che la tua sia una pippa
            gigantesca.

            Microsoft ha detto che permetterà di vedere
            il codice. Il fatto di poterlo compilare non
            è per niente sicuro e in più credo che la
            licenza per vedere il codice sorgente
            escluda la possibilità di creare nuove
            versioni di windows. Lo puoi vedere ma
            modificare mi pare un po' troppo per
            un'azienda come MS.

            Barra a destra timoniere.Sono pienamente d'accordo a metà con te! :)))
    • Bruco scrive:
      Re: bel articolo
      si dice bell'articolo.
  • Bigfoot scrive:
    Possiamo fidarci dei governi?
    E se io, come singolo, volessi verificare una parte del codice sorgente? Dovrei fiduciosamente confidare nel parere di una commissione governativa?Il commento di RedHat è sostanzialmente giusto.
  • Anonimo scrive:
    I linuxari alla riscossa.
    MS open come linux.Però è MS, il nemico!Allora ecco le distinzioni fra open e open.Redicoli! Come al solito.
    • Anonimo scrive:
      Re: I linuxari alla riscossa.
      Tutta invidia- Scritto da: Anonimo

      MS open come linux.
      Però è MS, il nemico!
      Allora ecco le distinzioni fra open e open.
      Redicoli! Come al solito.
    • Anonimo scrive:
      Re: I linuxari alla riscossa.
      - Scritto da: Anonimo

      MS open come linux.
      Però è MS, il nemico!
      Allora ecco le distinzioni fra open e open.
      Redicoli! Come al solito.Certo che c'è distinzione. C'è open e open. Quello di MS è come se ti facessero vedere il progetto di un palazzo, però tu non puoi controllare di persona se per realizzare il palazzo hanno utilizzato il cemento armato (scritto nel progetto) oppure cartone. Devi fidarti.Cmq devo dire che è già un passo avanti far vedere il sorgente agli stati, ritengo difficile che la MS mostri dei sorgenti e poi ne compili altri
      • Ekleptical scrive:
        Re: I linuxari alla riscossa.

        Cmq devo dire che è già un passo avanti far
        vedere il sorgente agli stati, ritengo
        difficile che la MS mostri dei sorgenti e
        poi ne compili altriGià, vorrei capire a quale scopo e perchè dovrebbero farlo!Qua si va nella paranoia più patologica!
        • Anonimo scrive:
          Re: I linuxari alla riscossa.
          infatti costoro che vanno ancora addosso a M$, lo fanno xche' hanno scaricato ( con Windows ), la red hat da internet, tutto e' filato liscio e possono collegarsi ad Internet con la nuova installazione.Se capitava loro un problema, o dovevano utilizzarla a scopi "professionali", vedevi come quelli della Red Hat, chiedevano 1500/2000 ? x un contratto d'assistenza....Ma fatemi il piacere......che la confezione della Red Hat costa molto di + di quella di Windows!( Almeno...dalla mia esperienza tra Win98Se e Red Hat 6.0 di 3 anni fa)
    • leonardo() scrive:
      Re: I linuxari alla riscossa.
      - Scritto da: Anonimo

      MS open come linux.
      Però è MS, il nemico!
      Allora ecco le distinzioni fra open e open.
      Redicoli! Come al solito.OPEN è una cosa.Questa faccenda qui sa più di VIEWABLE.
    • Anonimo scrive:
      Re: I linuxari alla riscossa.
      guarda SFIGATO, che c'e' una bella differenza tra software open source e software di cui mostri il codice a qualcuno (guardare ma non toccare)poi che cos'e' il legame linux e open source? linux e' solo uno dei prodotti.Credi forse che sia la stessa cosa potersi ricompilare il software per contro proprio a casa propria, e invece dover solo vedere del sorgente e doversi fidare che sia quello che hai negli eseguibili e dll su un cdrom?beh sei stupido forte allora, o lavori in M$....
    • Anonimo scrive:
      Re: I linuxari alla riscossa.
      - Scritto da: Anonimo

      MS open come linux.
      Però è MS, il nemico!
      Allora ecco le distinzioni fra open e open.
      Redicoli! Come al solito.Informati.linux e' open e free.e free non vuol dire gratuito come pensims portà anche essere open (ma che apertura è se è solo per i governi?) un giorno, te lo concedoma non sarà mai free. (nel senso di libero, ti aiuto)non hai capito?chiaro, non ti eri informato prima di parlaresuccedevai un po su www.gnu.org a leggere qualcosa.e quando capisci la differenza tra open e free se ne puo' discutere
      • Anonimo scrive:
        Re: I linuxari alla riscossa.
        Guarda che non stava parlando di free, ma solamente di open.- Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo



        MS open come linux.

        Però è MS, il nemico!

        Allora ecco le distinzioni fra open e
        open.

        Redicoli! Come al solito.

        Informati.
        linux e' open e free.
        e free non vuol dire gratuito come pensi

        ms portà anche essere open (ma che apertura
        è se è solo per i governi?) un giorno, te lo
        concedo
        ma non sarà mai free. (nel senso di libero,
        ti aiuto)

        non hai capito?
        chiaro, non ti eri informato prima di parlare
        succede

        vai un po su www.gnu.org a leggere qualcosa.
        e quando capisci la differenza tra open e
        free se ne puo' discutere
  • Anonimo scrive:
    o bravi!..
    Poi fateci anche vedere come si compila... "QUEL" codice sorgente... mi associo al primo commento: Buffonata in grande stile... complimenti ancora una volta a Bill e tutto il suo staff.
    • Anonimo scrive:
      Re: o bravi!..
      - Scritto da: Anonimo
      Poi fateci anche vedere come si compila...
      "QUEL" codice sorgente... mi associo al
      primo commento: Buffonata in grande stile...
      complimenti ancora una volta a Bill e tutto
      il suo staff.
      infatti la condizione supplementare del software è che un programma deve avere il sorgente compilabile sulla macchina su cui gira senza che venga compromessa nessuna funzionalità e caratteristica.Cmq il primo pensiero è andato a benigni, che si è incazzato per il fatto che pinocchio era già in giro per internet prima che uscisse al cinema.Ora la domanda è: "quanto ci metteranno a far trapelare il codice in internet?", perché è impensabile che i byte più ambiti al mondo rimangano fermi dopo essere usciti dal deposito di zio paperone.E lì fuori ci sono troppi lupi affamati che gli fanno la posta da un pezzo per non spolparlo appena apre la porta e respira la prima boccata d'aria LIBERA.Tit.
    • Anonimo scrive:
      Re: o bravi!..
      Spe'.....prima pero' devi fare un corso di programmazione avanzata...li...dove sei andato x quella di base....al cepu.Raga'.....se viene messo a disposizione degli Stati che aderiranno all'iniziativa, vorra' dire che verra' messo a disposizione di coloro che dovrebbero essere dei MEGA-ANALISTI.Quindi, non credo che scendano dalle nuvole, e sapranno MEGLIO DI VOI, quello che ci vuole x stabilirne l'originarieta' del codice e a quel che serve.Finitela di fare tanti burattini (o pecoroni), che seguono chi muove i fili ( a scopi personali)
      • keiske scrive:
        Re: o bravi!..

        Quindi, non credo che scendano dalle nuvole,
        e sapranno MEGLIO DI VOI, quello che ci
        vuole x stabilirne l'originarieta' del
        codice e a quel che serve.Fortunatamente chi dovrà analizzarli saprà che:1) Avendo un binario non si puo' risalire al sorgente2) Avendo un sorgente non compilato non si può stabilirne la paternità rispetto al binario3) Compilando il sorgente A si otterrà solo ed esclusivamente il binario B e non altro.Indi senza compilare il sorgente A non si può sapere se il binario B in commercio discende da quel sorgente.Si chiama logica...
        • Anonimo scrive:
          Re: o bravi!..
          Meno male che ci sei te a darci queste dritte!
          • keiske scrive:
            Re: Il mio 19 pollici
            - Scritto da: Anonimo

            Meno male che ci sei te a darci queste
            dritte!Al sarcasmo rispondo col sarcasmo. Provate a motivare i vostri interventi con un po' di buona volontà e vedrete che non mancherò di essere rispettoso delle vostre opinioni.p.s.: plurale dovuto al fatto che ormai nessuno si identifica più quando interviene (cosa un po' triste)
  • Anonimo scrive:
    Buffonata
    se non mi viene dato tutto il sorgente e la possibilita' di ricompoilarlo ed usarlo non avro' mai la certezza che i precompilati che mi rifila M$ vengano proprio dai sorgenti che mi fa' vedere o se son state aggiunte cose.
    • Anonimo scrive:
      Re: Buffonata
      - Scritto da: Anonimo
      se non mi viene dato tutto il sorgente e la
      possibilita' di ricompoilarlo ed usarlo non
      avro' mai la certezza che i precompilati che
      mi rifila M$ vengano proprio dai sorgenti
      che mi fa' vedere o se son state aggiunte
      cose.Perchè?Quando ti scarichi mozilla sei sicuro di quello che hai?
      • Anonimo scrive:
        Re: Buffonata
        Puoi sempre usare cvs e compilarli da solo!
        • Anonimo scrive:
          Re: Buffonata
          - Scritto da: Anonimo
          Puoi sempre usare cvs e compilarli da solo!Sì!Ma tu hai mai compilato mozilla?Sai quanto dura la compilazione?
          • leonardo() scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Puoi sempre usare cvs e compilarli da
            solo!

            Sì!
            Ma tu hai mai compilato mozilla?
            Sai quanto dura la compilazione?e che c'entra? Non si parlava della disponibilità o meno di effettuare la compilazione?
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: leonardo()

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Puoi sempre usare cvs e compilarli da

            solo!



            Sì!

            Ma tu hai mai compilato mozilla?

            Sai quanto dura la compilazione?

            e che c'entra? Non si parlava della
            disponibilità o meno di effettuare la
            compilazione?Si rispondeva al msg originale, lucido e obbiettivo!Vuoi pensate che compilare mozilla o (peggio ancora) win sia come compilarsi helloworld.cNon è che potete scaricarvi i sorgenti, aggiungere 3 righe e compilare...A meno che non abbiate mooooooooooooooolto tempo da perdere.Il paragone con mozilla era questo:compilati mozilla, guarda quanto tempo ci impiega (se sei abbastanza paziente) e dopo averlo fatto immagina quanto ci metteresti con win.
          • leonardo() scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo

            Si rispondeva al msg originale, lucido e
            obbiettivo!
            Vuoi pensate che compilare mozilla o (peggio
            ancora) win sia come compilarsi helloworld.c
            Non è che potete scaricarvi i sorgenti,
            aggiungere 3 righe e compilare...
            A meno che non abbiate mooooooooooooooolto
            tempo da perdere.
            Il paragone con mozilla era questo:
            compilati mozilla, guarda quanto tempo ci
            impiega (se sei abbastanza paziente) e dopo
            averlo fatto immagina quanto ci metteresti
            con win.okay, a me potrebbero volerci giorni per mozilla ed anni per win. Ma l'articolo parla di Stati, cioè di enti che si possono permettere qualcosa di più che un 500Mhz con 128 mb di memoria.
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo
            Si rispondeva al msg originale, lucido e
            obbiettivo!
            Vuoi pensate che compilare mozilla o (peggio
            ancora) win sia come compilarsi helloworld.c
            Non è che potete scaricarvi i sorgenti,
            aggiungere 3 righe e compilare...
            A meno che non abbiate mooooooooooooooolto
            tempo da perdere.Basta avere pazienza, magari lanciando compilandolo di notte, cmq il punto non è quanto tempo si sta
            Il paragone con mozilla era questo:
            compilati mozilla, guarda quanto tempo ci
            impiega (se sei abbastanza paziente) e dopo
            averlo fatto immagina quanto ci metteresti
            con win.Il punto è che i sorgenti mica li danno a pinco pallino. Li danno a STATI. Chi aveva postato all'inizio, aveva asserito, a mio avviso giustamente anche se con toni eccessivi, che uno stato può vedere il codice ma non può compilarlo. Se fosse vero, lo stato (ripeto non pinco pallino) non potrebbe essere sicuro che i binari che gli danno sono ottenuti dal codice che gli fanno vedere. Il tempo di compilazione non c'entra niente in questo discorso. Cmq anche se fosse di qualche giorno (che poi lo compilano sul computer di casa del ministro? forse uno stato ha a disposizione mezzi più potenti) vuoi che un governo dica "no, ci perdo troppo tempo. Non ho voglia, mi fido sulla parola"?
          • fDiskolo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo
            Ma tu hai mai compilato mozilla?
            Sai quanto dura la compilazione?quando l'ho fatto sul celeron 400 ci ha messo una mattina.Adesso sul mio bipro ci mette veramente poco.
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            PII266 ~6 ore... fattibilissimo, dunque per qualsiasi maniaco della sicurezza con un computer della nostra epoca (informatica, ovvio)Ciao, Krecker
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata


            Ciao, Kreckerciao, Crostino :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Buffonata
          Ma scusa... puoi solo immaginare a quali macchine siano necessarie per compilare interamente un Windows XP???? e a quali tempi?????????Frozen
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo
            Ma scusa... puoi solo immaginare a quali
            macchine siano necessarie per compilare
            interamente un Windows XP???? e a quali
            tempi?????????

            Frozensi parla di governi, aziende, ecc.. non credo gli manchino le risorse per farlo, tu che dici?
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            credo proprio che il 90% delle persone interessate non possano permetterselo!.Vaga idea di quanti server occorrono utilizzando calcolo distribuito? Frozen
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            aridaje, ma hai letto la notizia?? si parla di governi, aziende, ecc.. non certo del utente home; a parte che se io mi volessi ricompilare XP su un normale pc x86 non vedo il problema; ci metto una settimana? e allora?
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            Rimani della tua idea... stiamo andando fuori dalla portata della notizia.Frozen
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo
            Rimani della tua idea... stiamo andando
            fuori dalla portata della notizia.

            Frozenperdonami ma non e' una mia idea, il fatto che se la M$ non ne permette la ricompilazione io non potro' mai sapere se i binari che mi danno siano stati compilati a partire dai sorgenti che mi hanno fatto vedere, e' un fatto incontestabile (o mi dovrei fidare della parola di bill gates o chi per lui?)
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            Io credo che questo passo sia considerevole vista la politica che adottano... non si può pretendere miracoli... sono una azienda bella grande... Frozen
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo
            Io credo che questo passo sia considerevole
            vista la politica che adottano... non si può
            pretendere miracoli... sono una azienda
            bella grande...

            Frozenil punto e' che i sorgenti alla fin fine servono a verificare le funzionalita' di un programma ed esse non sono verificabili in questo caso se io devo usare dei binari senza la sicurezza che siano stati ottenuti dai sorgenti che ho visto; quindi alla fin fine dal punto di vista del potersi assicurare delle funzionalita' di un programma, questa iniziativa della M$ non porta nulla se non pubblicita'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo
            Io credo che questo passo sia considerevole
            vista la politica che adottano... Esatto: una considerevole presa per i fondelli
          • fDiskolo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo
            Ma scusa... puoi solo immaginare a quali
            macchine siano necessarie per compilare
            interamente un Windows XP???? e a quali
            tempi?????????il problema non e' delle macchine, casomai si puo'' accettare l'obiezione del tempo. Ma ormai, con i pc che girano anche questo e' risolto: in al massimo una settimana ci si puo' ricompilare tutto
      • leonardo() scrive:
        Re: Buffonata
        - Scritto da: Anonimo

        Perchè?
        Quando ti scarichi mozilla sei sicuro di
        quello che hai?al 100%, dato che i sorgenti li posso scaricare, aprire, guardare, modificare, compilare come voglio. Non avrebbe molto senso rilasciare un codice migliorato rispetto allo stesso programma eseguibile o viceversa, dato che entrambi sono disponibili...
        • Anonimo scrive:
          Re: Buffonata
          - Scritto da: leonardo()

          - Scritto da: Anonimo



          Perchè?

          Quando ti scarichi mozilla sei sicuro di

          quello che hai?
          al 100%, dato che i sorgenti li posso
          scaricare, aprire, guardare, modificare,
          compilare come voglio. Non avrebbe molto
          senso rilasciare un codice migliorato
          rispetto allo stesso programma eseguibile o
          viceversa, dato che entrambi sono
          disponibili...E che ne sai che i sorgenti che scarichi sono gli stessi?Compilare quando vuoi? Un'altro che non sa quanto dura una sua compilazione!
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata

            E che ne sai che i sorgenti che scarichi
            sono gli stessi?
            Compilare quando vuoi?
            Un'altro che non sa quanto dura una sua
            compilazione!c'è chi compila, perchè c'è la possibilità di farlo, punto!che cavolo ci incastra quanto ci vuole!se ne avessi bisogno, ho la certezza di poterlo fare!Tenete il computer acceso tutta la notte per scaricare mpeg porno via sat/adsl e poi vi preoccupate di quanto ci vuole a compilare mozilla / linux / apache ecc.ecc.Il comunicato di M$ è una manovra politico/commerciale e basta! volete mettervelo nella zucca?Se un giorno a M$ facesse comodo, vi farebbe digerire anche M$ Linux... ovviamente con key e palle varie in modo che solo la M$ possa farvi assistenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            ALERT!Linux Taleban Detected!Manage with care!
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            ancora con queste cavolate? Per dirne una tempo fa' mi ricompilai kde su un 486 (anche se non doveva girare li), non e' mica un impresa titanica ricompilare grossi progetti, richiede solo tempo; btw hai letto la notizia? si parlava di aziende, governi, ecc.. credi che gli manchino le risorse per ricompilarsi windows??
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo
            ancora con queste cavolate? Per dirne una
            tempo fa' mi ricompilai kde su un 486 (anche
            se non doveva girare li), non e' mica un
            impresa titanica ricompilare grossi
            progetti, richiede solo tempo; Sì solo un pò di giorni...
            btw hai letto
            la notizia? si parlava di aziende, governi,
            ecc.. credi che gli manchino le risorse per
            ricompilarsi windows??Infatti non devono compilarselo, ma verificarne i requisiti di sicurezza.Se i governi volessero compilare (=perdere tempo) potrebbero divertirsi con mozilla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            ancora con queste cavolate? Per dirne una

            tempo fa' mi ricompilai kde su un 486
            (anche

            se non doveva girare li), non e' mica un

            impresa titanica ricompilare grossi

            progetti, richiede solo tempo;
            Sì solo un pò di giorni...e allora?

            btw hai letto

            la notizia? si parlava di aziende,
            governi,

            ecc.. credi che gli manchino le risorse
            per

            ricompilarsi windows??
            Infatti non devono compilarselo, ma
            verificarne i requisiti di sicurezza.certo potrebbe essere cosi' se effettivamente quel sorgente corrispondesse a quello usato per generare i precompilati che la M$ vende, ma chi glielo assicura? tu?
            Se i governi volessero compilare (=perdere
            tempo) potrebbero divertirsi con mozilla.appunto quindi vedi bene che se volessero non avrebbero alcun problema a ricompilarsi windows, quindi cade l'obiezione che e' improponibile per via del tempo impiegato (non e' improponibile nemmeno per un utente home che lo potrebbe fare su una macchina x86 moderna in massimo una settimana)
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata


            Infatti non devono compilarselo, ma

            verificarne i requisiti di sicurezza.
            certo potrebbe essere cosi' se
            effettivamente quel sorgente corrispondesse
            a quello usato per generare i precompilati
            che la M$ vende, ma chi glielo assicura? tu?no, la MS.I governi non si metterebbero a spulciare win senza questa sicurezza.

            Se i governi volessero compilare (=perdere

            tempo) potrebbero divertirsi con mozilla.
            appunto quindi vedi bene che se volessero
            non avrebbero alcun problema a ricompilarsi
            windows, quindi cade l'obiezione che e'
            improponibile per via del tempo impiegato
            (non e' improponibile nemmeno per un utente
            home che lo potrebbe fare su una macchina
            x86 moderna in massimo una settimana)Mozilla è una pulce ripetto a win.
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo


            Infatti non devono compilarselo, ma


            verificarne i requisiti di sicurezza.

            certo potrebbe essere cosi' se

            effettivamente quel sorgente
            corrispondesse

            a quello usato per generare i precompilati

            che la M$ vende, ma chi glielo assicura?
            tu?
            no, la MS.appunto! e dopo casi come quello di interbase uno si dovrebbe fidare di un azienda come M$ che a dirla tutta non ha esattamente tenuto un comportamento integerrimo (da questo punto di vista imho e' stata molto piu' affidabile borland, eppure...)
            I governi non si metterebbero a spulciare
            win senza questa sicurezza.ma chi gliela da' questa sicurezza? il fatto che i dirigenti della M$ gli dicano "si fidi guardi che noi generiamo i binari proprio da quei sorgenti senza alterarli in alcun modo"?


            Se i governi volessero compilare
            (=perdere


            tempo) potrebbero divertirsi con
            mozilla.

            appunto quindi vedi bene che se volessero

            non avrebbero alcun problema a
            ricompilarsi

            windows, quindi cade l'obiezione che e'

            improponibile per via del tempo impiegato

            (non e' improponibile nemmeno per un
            utente

            home che lo potrebbe fare su una macchina

            x86 moderna in massimo una settimana)

            Mozilla è una pulce ripetto a win.infatti mozilla su un athlon 1333 (che non e' attualmente il massimo) lo ricompilo in meno di 2 ore.
          • Anonimo scrive:
            Ma cosa credete?

            ma chi gliela da' questa sicurezza? Guarda che non è che Ms dice fidatevi e i governi dicono OK.Non stiamo parlando di ragazzini, ma di stati, fra cui la CINA.Ms darà garanzie ben precise, in caso contrario partiranno le critiche da parte degli stati e non se ne farà nulla.Ma con chi credete che stia trattando MS, con dei bambini?"Fidatevi, ve lo dice babbo Bill!"^___^
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma cosa credete?
            - Scritto da: Anonimo


            ma chi gliela da' questa sicurezza?

            Guarda che non è che Ms dice fidatevi e i
            governi dicono OK.
            Non stiamo parlando di ragazzini, ma di
            stati, fra cui la CINA.

            Ms darà garanzie ben precise, in caso
            contrario partiranno le critiche da parte
            degli stati e non se ne farà nulla.link? dove stanno queste garanzie?
            "Fidatevi, ve lo dice babbo Bill!"appunto
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma cosa credete?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            ma chi gliela da' questa sicurezza?



            Guarda che non è che Ms dice fidatevi e i

            governi dicono OK.

            Non stiamo parlando di ragazzini, ma di

            stati, fra cui la CINA.



            Ms darà garanzie ben precise, in caso

            contrario partiranno le critiche da parte

            degli stati e non se ne farà nulla.

            link? dove stanno queste garanzie?Sai leggere? L'ho scritto chiaramente!Se non ci saranno queste garanzie i vari stati manderanno a cagare questa proposta.E' una cosa ovvia!O pensate che i dubbi che vengono in mente a voi non verranno in mente anche ai governi?O pensi che la cina (già molto critica verso ms) non pretenda garanzie CERTE per poter aderire?

            "Fidatevi, ve lo dice babbo Bill!"
            appunto
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma cosa credete?
            - Scritto da: Anonimo


            Ms darà garanzie ben precise, in caso


            contrario partiranno le critiche da
            parte


            degli stati e non se ne farà nulla.



            link? dove stanno queste garanzie?

            Sai leggere? L'ho scritto chiaramente!
            Se non ci saranno queste garanzie i vari
            stati manderanno a cagare questa proposta.
            E' una cosa ovvia!ovvia per te che sarai piu' intelligente di me ma io al infuori del avere la possibilita' di ricompilare i binari e confrontarli con quelli che vendono non vedo alcun modo per avere garanzie; mi potresti illuminare tu su un altro tipo di garanzia che non lasci dubbi in merito?
            O pensate che i dubbi che vengono in mente a
            voi non verranno in mente anche ai governi?
            O pensi che la cina (già molto critica verso
            ms) non pretenda garanzie CERTE per poter
            aderire?ti ripeto che l'unica garanzia certa che ci possa essere e' poter ricompilare i sorgenti, se ne hai altre dille cosi' cambiero' idea in merito
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma cosa credete?

            ti ripeto che l'unica garanzia certa che ci
            possa essere e' poter ricompilare i
            sorgenti, se ne hai altre dille cosi'
            cambiero' idea in meritoAllora non capisci!Se le garanzie che MS proporrà non convinceranno al 100% i vari governi, questi ultimi non aderiranno alla iniziativa.Se per assurdo te fossi il re di linulandia e le garanzie offerte da ms non ti convincessero, tu linulandia non aderiresti.Oppure imporresti a ms le tue condizioni e a quel punto ms sceglie se mandarti a quel paese o accettare le TUE condizione, ovvero la ricompilazione.Ti è chiaro?Non ti sto dicendo che le garanzie saranno corrette, ma che se non lo saranno tutto si trasformerà un un flop.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma cosa credete?
            - Scritto da: Anonimo


            ti ripeto che l'unica garanzia certa che
            ci

            possa essere e' poter ricompilare i

            sorgenti, se ne hai altre dille cosi'

            cambiero' idea in merito

            Allora non capisci!
            Se le garanzie che MS proporrà non
            convinceranno al 100% i vari governi, questi
            ultimi non aderiranno alla iniziativa.forse sei tu che non capisci; l'unica garanzia certa e' poter ricompilare tutti i sorgenti e confrontarle i binari ottenuti con quelli distribuiti da M$, o la M$ permette questo o non da' alcuna garanzia in merito (a meno che tu non conosca un altro tipo di garanzia che non lasci dubbi, in tal caso me la esporresti?)
            Ti è chiaro?
            Non ti sto dicendo che le garanzie saranno
            corrette, ma che se non lo saranno tutto si
            trasformerà un un flop.quindi a detta tua per come stanno le cose ora sara' un flop
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma cosa credete?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            ti ripeto che l'unica garanzia certa
            che

            ci


            possa essere e' poter ricompilare i


            sorgenti, se ne hai altre dille cosi'


            cambiero' idea in merito



            Allora non capisci!

            Se le garanzie che MS proporrà non

            convinceranno al 100% i vari governi,
            questi

            ultimi non aderiranno alla iniziativa.

            forse sei tu che non capisci; l'unica
            garanzia certa e' poter ricompilare tutti i
            sorgenti e confrontarle i binari ottenuti
            con quelli distribuiti da M$, o la M$
            permette questo o non da' alcuna garanzia in
            merito (a meno che tu non conosca un altro
            tipo di garanzia che non lasci dubbi, in tal
            caso me la esporresti?)certo che sei duro di comprendonia.Se questa per anche un solo governo sarà una condizione indispensabile, o MS permetterà tale ipotesi (in azienda probabilemte, con degli addetti dei governi a vigilare) o si capirà che è un bluff.

            Ti è chiaro?

            Non ti sto dicendo che le garanzie saranno

            corrette, ma che se non lo saranno tutto
            si

            trasformerà un un flop.

            quindi a detta tua per come stanno le cose
            ora sara' un flopNo.E' partita la proposta e imamgino che sia ovvio che i governi chiederanno delle garanzie. Una volta note le garanzie e note le risposte di ms si porà parlare.Parlarne già ora significa essere prevenuti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma cosa credete?
            - Scritto da: Anonimo

            forse sei tu che non capisci; l'unica

            garanzia certa e' poter ricompilare tutti
            i

            sorgenti e confrontarle i binari ottenuti

            con quelli distribuiti da M$, o la M$

            permette questo o non da' alcuna garanzia
            in

            merito (a meno che tu non conosca un altro

            tipo di garanzia che non lasci dubbi, in
            tal

            caso me la esporresti?)

            certo che sei duro di comprendonia.
            Se questa per anche un solo governo sarà una
            condizione indispensabile, o MS permetterà
            tale ipotesi (in azienda probabilemte, con
            degli addetti dei governi a vigilare) o si
            capirà che è un bluff.ma fai finta di non capire o cosa?? allo stato attuale la M$ riguardo questa iniziativa:1) non rilascia TUTTO il codice di windows2) non ne permette la ricompilazioneergo e' impossibile stabilire se i binari da loro distribuiti siano generato proprio da quei sorgenti; ti e' piu' chiaro ora?

            quindi a detta tua per come stanno le cose

            ora sara' un flop

            No.
            E' partita la proposta e imamgino che sia
            ovvio che i governi chiederanno delle
            garanzie. Una volta note le garanzie e note
            le risposte di ms si porà parlare.
            Parlarne già ora significa essere prevenuti.quindi stai dicendo che la M$ fara' un passo indietro e rilascera' ai governi TUTTO il sorgente di windows e gliele permettera ' la ricompilazione? staremo a vedere; allo stato attuale le cose non stanno cosi'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma cosa credete?
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            forse sei tu che non capisci; l'unica


            garanzia certa e' poter ricompilare
            tutti

            i


            sorgenti e confrontarle i binari
            ottenuti


            con quelli distribuiti da M$, o la M$


            permette questo o non da' alcuna
            garanzia

            in


            merito (a meno che tu non conosca un
            altro


            tipo di garanzia che non lasci dubbi,
            in

            tal


            caso me la esporresti?)



            certo che sei duro di comprendonia.

            Se questa per anche un solo governo sarà
            una

            condizione indispensabile, o MS permetterà

            tale ipotesi (in azienda probabilemte, con

            degli addetti dei governi a vigilare) o si

            capirà che è un bluff.

            ma fai finta di non capire o cosa?? allo
            stato attuale NO, allo stato attuale è appena iniziata l'iniziativa.Siamo al passo UNO.Tu stai già discutendo del passo VENTISETTE.la M$ riguardo questa
            iniziativa:
            1) non rilascia TUTTO il codice di windows
            2) non ne permette la ricompilazione
            ergo e' impossibile stabilire se i binari da
            loro distribuiti siano generato proprio da
            quei sorgenti; ti e' piu' chiaro ora?L'ho scritto sopra.1- proposta di ms2- governi che chiedono garanzie3- ms che fornisce tali garanzie o saluti e baci.Se per uno stato l'unica cosa è la ricompilazione, ms darà questa garanzia.Alemno sforzarti di leggere/capire quello che uno scrive!


            quindi a detta tua per come stanno le
            cose


            ora sara' un flop



            No.

            E' partita la proposta e imamgino che sia

            ovvio che i governi chiederanno delle

            garanzie. Una volta note le garanzie e
            note

            le risposte di ms si porà parlare.

            Parlarne già ora significa essere
            prevenuti.

            quindi stai dicendo che la M$ fara' un passo
            indietro e rilascera' ai governi TUTTO il
            sorgente di windows e gliele permettera ' la
            ricompilazione? staremo a vedere; allo stato
            attuale le cose non stanno cosi'.NO!!!!Ma sai leggere?L'ho scritto:copio e incollo:"MS permetterà tale ipotesi [si parlava della compilazione]"(in azienda probabilemte, con degli addetti dei governi a vigilare) "
          • spino scrive:
            Re: Ma cosa credete?
            - Scritto da: Anonimo
            ma fai finta di non capire o cosa?? allo
            stato attuale la M$ riguardo questa
            iniziativa:
            1) non rilascia TUTTO il codice di windowsFalso.Leggi bene."Il 97 per cento del codice sarà fatto vedere ai paesi che aderiranno a GSP e il rimanente 3 per cento sarà a disposizione presso la sede centrale dell'azienda a Redmond."A casa mia 97+3 fa 100...
          • keiske scrive:
            Re: Ma cosa credete?


            quindi a detta tua per come stanno le cose

            ora sara' un flop

            No.
            E' partita la proposta e imamgino che sia
            ovvio che i governi chiederanno delle
            garanzie. Una volta note le garanzie e note
            le risposte di ms si porà parlare.
            Parlarne già ora significa essere prevenuti.Quindi parlare già ora di svolta epocale di Microsoft significa volersi fare solo pubblicità, come stroncarla significa essere prevenuti....Allora aspettiamo l'evoluzione per parlare di questa notizia, no?keiske
          • keiske scrive:
            Re: Ma cosa credete?

            Allora non capisci!
            Se le garanzie che MS proporrà non
            convinceranno al 100% i vari governi, questi
            ultimi non aderiranno alla iniziativa.

            Se per assurdo te fossi il re di linulandia
            e le garanzie offerte da ms non ti
            convincessero, tu linulandia non aderiresti.
            Oppure imporresti a ms le tue condizioni e a
            quel punto ms sceglie se mandarti a quel
            paese o accettare le TUE condizione, ovvero
            la ricompilazione.

            Ti è chiaro?
            Non ti sto dicendo che le garanzie saranno
            corrette, ma che se non lo saranno tutto si
            trasformerà un un flop.Allora non capisco nemmeno io (o forse non ti sei proprio spiegato)Quali sono le altre garanzie?Rispondi completando lo schema qui sotto:LE GARANZIE SONO:1) ....................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................2) ....................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................Grazie...keiske
          • Anonymous scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo

            ricompilarsi windows??
            Infatti non devono compilarselo, ma
            verificarne i requisiti di sicurezza.
            Se i governi volessero compilare (=perdere
            tempo) potrebbero divertirsi con mozilla.athlon 1Ghz e 512Mb di ram mozilla compila in 1 ora e qualcosa. Meno di 1 ora e 30.Non mi sembra un tempo cosi' ciclopico.Anonymous
          • leonardo() scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo
            E che ne sai che i sorgenti che scarichi
            sono gli stessi?Che senso avrebbe metterne di diversi?
            Compilare quando vuoi?
            Un'altro che non sa quanto dura una sua
            compilazione!Se e quando qualcuno decida di compilarselo, anche se ci mettesse un mese, a operazione finita non vedrebbe la differnza tra il suo compilato e l'eseguibile già pronto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: leonardo()

            - Scritto da: Anonimo

            E che ne sai che i sorgenti che scarichi

            sono gli stessi?
            Che senso avrebbe metterne di diversi?Non so, chiedilo a chi iniziato questo thread!

            Compilare quando vuoi?

            Un'altro che non sa quanto dura una sua

            compilazione!
            Se e quando qualcuno decida di compilarselo,
            anche se ci mettesse un mese, a operazione
            finita non vedrebbe la differnza tra il suo
            compilato e l'eseguibile già pronto?No perchè non vedrebbe differenze!Non ho capito perchè win dovrebbe avere un codice nascosto che non fa vedere ai governi!Ha fatto una iniziativa lodevole, ma come al solito nonsi guardano le azioni, ma chi le fa.
          • leonardo() scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo
            No perchè non vedrebbe differenze!Allora i casi sono due: o non cerca di testare il programma oppure i programmi risultanti sono uguali, IMHO.
            Non ho capito perchè win dovrebbe avere un
            codice nascosto che non fa vedere ai
            governi!Forse, sempre IMHO, potrebbe verificarsi l'eventualità che mentre viene mostrato un certo tipo di codice ne viene utilizzato un'altro, magari per nascondere problòemi di sicurezza. Ma è solo un'ipotesi.

            Ha fatto una iniziativa lodevole, ma come al
            solito nonsi guardano le azioni, ma chi le
            fa.Ammetterai che suona un pochino strano. Certo, l'ultima volta che Bill ha fatto così è stato quando ha cambiato idea su Internet proponendosi completamente a favore. Secondo me non è così, ma non si sa mai...
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata


            Non ho capito perchè win dovrebbe avere un

            codice nascosto che non fa vedere ai

            governi!

            Forse, sempre IMHO, potrebbe verificarsi
            l'eventualità che mentre viene mostrato un
            certo tipo di codice ne viene utilizzato
            un'altro, magari per nascondere problòemi di
            sicurezza. Ma è solo un'ipotesi.Cioè realizzano un sorgente sicuro per i governi e invece utilizzano e un sorgente insicuro e distribuiscono il windows insicuro pur avendo dei sorgenti sicuri?
          • leonardo() scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo

            Cioè realizzano un sorgente sicuro per i
            governi e invece utilizzano e un sorgente
            insicuro e distribuiscono il windows
            insicuro pur avendo dei sorgenti sicuri?No, nascondono il codice insicuro, o manipolano parti di esso...sorry, usiamo il condizionale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata

            No, nascondono il codice insicuro, o
            manipolano parti di esso...sorry, usiamo il
            condizionale.scusa, ma... ti rendi conto del costo necessario per effettuare una operazione del genere? Sarebbe + conveniente regalare Windows, a quel punto...
          • leonardo() scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo

            No, nascondono il codice insicuro, o

            manipolano parti di esso...sorry, usiamo
            il

            condizionale.
            scusa, ma... ti rendi conto del costo
            necessario per effettuare una operazione del
            genere? Sarebbe + conveniente regalare
            Windows, a quel punto...Non credo. Un buco di sicurezza non copre il 25% del codice. Può anche essere un semplice buffer overflow, roba di un numero righe di codice che potrebbe variare da 1 a 1000 (bè, sto sparando un po' a caso, ma non dovrebbe differire molto). Sarebbe molto fattibile evitare di mostrare un 1% di codice anche solo per temporeggiare, un po' come è successo con i vari win95/win95 SE/win95 OSR2/win98/win98 SE ecc..
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo
            Ha fatto una iniziativa lodevole, ma come al
            solito nonsi guardano le azioni, ma chi le
            fa.ma che stai dicendo?? personalmente se per assurdo di punto in bianco si decidesse di rendere si opensource il kernel di linux ma non se ne ripermettesse la ricompilazione porrei le stesse obiezioni che ho posto in questo caso per M$:chi cacchio mi assicura che i binari che mi danno siano effettivamente ottenuti dai sorgenti che mi fanno vedere? tu? la M$? e mi devo fidare sulla parola?
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: leonardo()

            - Scritto da: Anonimo

            E che ne sai che i sorgenti che scarichi

            sono gli stessi?
            Che senso avrebbe metterne di diversi?


            Compilare quando vuoi?

            Un'altro che non sa quanto dura una sua

            compilazione!
            Se e quando qualcuno decida di compilarselo,
            anche se ci mettesse un mese, a operazione
            finita non vedrebbe la differnza tra il suo
            compilato e l'eseguibile già pronto?Si Leo ma il punto della questione resta che la M$ si comincia "pubblicamente" a cagare sotto per il sempre maggiore consenso verso il sw OpenSource... cmq ho svegliato Gabriele per dargli la notizia, spero che riesca cmq a dormire questa notte...
          • leonardo() scrive:
            [OT] Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo
            cmq ho svegliato
            Gabriele per dargli la notizia, spero che
            riesca cmq a dormire questa notte...
            Luca!!!! :)))))))))))))))))))saluta, sei in televisione! :))))))))))))))))))))))))))
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Buffonata
            - Scritto da: leonardo()

            - Scritto da: Anonimo

            cmq ho svegliato

            Gabriele per dargli la notizia, spero che

            riesca cmq a dormire questa notte...


            Luca!!!! :)))))))))))))))))))

            saluta, sei in televisione!
            :))))))))))))))))))))))))))Ciao :), come mai qui??? :))))) Io ho appena finito Analisi (ultimo argomento Le equazioni differenziali, vera mazzata)... apro mozilla e penso "fammi controllare PI"... sono rimasto basito... cavoli, ieri ho scoperto che Billy Corgan era il fratellino cerebroleso di Super Vicky e oggi Gates mostra al mondo intero quando l'open source possa far paura... che giornate sconvolgenti!
          • spino scrive:
            Re: [Troppo OT] Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo


            Una leggenda un pò come quella che la
            MS


            rilascerà il codice sorgente.

            LOL

            Vero... l'attore si chiama/va JERRY
            SUPIRAN... per fortuna i miei di spasmi sono
            durati un solo giorno..... :))))) Buona
            notteInfatti...per maggiori info:http://us.imdb.com/Title?0088610
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: leonardo()

            - Scritto da: Anonimo

            E che ne sai che i sorgenti che scarichi

            sono gli stessi?
            Che senso avrebbe metterne di diversi?il senso che se il codice contenesse backdoor o qualsiasi altra cosa che non andrebbe resa pubblica puoi evitare che lo si veda e nel contempo dare un falso senso di sicurezza alle persone cui fai vedere i sorgenti che "dovrebbero" essere quelli da cui generano i binari che vendono
          • leonardo() scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo

            il senso che se il codice contenesse
            backdoor o qualsiasi altra cosa che non
            andrebbe resa pubblica puoi evitare che lo
            si veda e nel contempo dare un falso senso
            di sicurezza alle persone cui fai vedere i
            sorgenti che "dovrebbero" essere quelli da
            cui generano i binari che vendonoOkay, ma in un modo o nell'altro provando la differenza è possibile accorgersene. Altrimenti non ci si sarebbe accorti nemmeno degli spyware dentro kazaa e non sarebbe venuta fuori la storia di kazaa lite.
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: leonardo()
            Okay, ma in un modo o nell'altro provando la
            differenza è possibile accorgersene.
            Altrimenti non ci si sarebbe accorti nemmeno
            degli spyware dentro kazaa e non sarebbe
            venuta fuori la storia di kazaa lite.questo se la M$ ne permettesse la ricompilazione, ma cosi' non e' quindi non puoi confrontare i binari che distribuiscono con quelli generati dai sorgenti
          • leonardo() scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo

            questo se la M$ ne permettesse la
            ricompilazione, ma cosi' non e' quindi non
            puoi confrontare i binari che distribuiscono
            con quelli generati dai sorgentiè *questo* il problema sollevato a inizio post! :)Per essere sicuri ci sarebbe bisogno di garanzie che non vengono date, cioè non sapremo mai quale sarebbe il comportamento del "nostro" windows..
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata
            - Scritto da: Anonimo


            E che ne sai che i sorgenti che scarichi
            sono gli stessi?
            Compilare quando vuoi?
            Un'altro che non sa quanto dura una sua
            compilazione!Dura una serata ben lunga su un AMD da 450 MHz.Lo so benissimo perché lo ricompilo io, visto che ho bisogno dei sorgenti per compilare Galeon.Alla fine (lui compila, io mi faccio pizza, birra e gita con gli amici) lo avvio ed è (toh... guarda il caso!) lo stesso delle versioni precompilate.Cosa c'è dentro? non lo so, ma mi fido del fatto che le beghe nell'OS sono sempre saltate fuori.No, non ti faccio degli esempi, sono troppi. Questo anche per dirti che nell'OS i bachi ci sono, che non esiste un sw perfetto, ma ci si accontenta di chi non ci prende in giro e non racconta frottole, di chi non vende pirite spacciandola per oro, di chi mi dice "guarda, questo è quello che sono riuscito a fare, c'è ancora queste cose da mettere e queste altre che non funziano a dovere, cmq se hai da segnalare qualcosa dimmelo a questo indirizzo" e ho sempre ricevuto risposte. Ho trovato moltissimi programmatori con due palle così ma anche con tanta umiltà.Tit.
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffonata

            Questo anche per dirti che nell'OS i bachi
            ci sono, che non esiste un sw perfetto, ma
            ci si accontenta di chi non ci prende in
            giro e non racconta frottole, di chi non
            vende pirite spacciandola per oro, di chi mi
            dice "guarda, questo è quello che sono
            riuscito a fare, c'è ancora queste cose da
            mettere e queste altre che non funziano a
            dovere, cmq se hai da segnalare qualcosa
            dimmelo a questo indirizzo" e ho sempre
            ricevuto risposte. Ho trovato moltissimi
            programmatori con due palle così ma anche
            con tanta umiltà.

            Tit.questo per dir cosa???? se tu dici "ci si accontenta di chi non ci prende in
            giro e non racconta frottole, di chi non
            vende pirite spacciandola per oro, di chi mi
            dice "guarda, questo è quello che sono
            riuscito a fare, c'è ancora queste cose da
            mettere e queste altre che non funziano a
            dovere, " questi non è certo bill, ma chi crede nell' open source :o)
        • Anonimo scrive:
          Re: Buffonata
          - Scritto da: leonardo()

          - Scritto da: Anonimo



          Perchè?

          Quando ti scarichi mozilla sei sicuro di

          quello che hai?
          al 100%, dato che i sorgenti li posso
          scaricare, aprire, guardare, modificare,
          compilare come voglio. Non avrebbe molto
          senso rilasciare un codice migliorato
          rispetto allo stesso programma eseguibile o
          viceversa, dato che entrambi sono
          disponibili...Quante volte l'hai fatto?Quante volte hai letto con attenzione il codice di Mozilla?Quante volte hai invece pensato che tanto qualcuno che lo fà ci sara pure....
    • Anonimo scrive:
      Re: Buffonata
      Scusa, io non sono un programmatore, però anche se venisse pubblicato tutto il codice M$ (ipotizziamo WinXP), quanto tempo ci vorrebbe per spulciarlo tutto e capirne il funzionamento?Pensi che se fosse pubblicato alla luce del sole, ci potrebbero essere miglioramenti in senso assoluto?O si creerebbe più confusione??
      • Anonimo scrive:
        Re: Buffonata
        - Scritto da: Anonimo
        Scusa, io non sono un programmatore, però
        anche se venisse pubblicato tutto il codice
        M$ (ipotizziamo WinXP), quanto tempo ci
        vorrebbe per spulciarlo tutto e capirne il
        funzionamento?Dipende da quanta info ti danno oltre al codice. Se il codice è ben commentato e ti danno anche le specifiche (dubito assai) non tanto, potresti trovare in breve tempo la porzione di codice che ti interessa e controllarla. (Potresti ovviamente riferito ad un team)
        Pensi che se fosse pubblicato alla luce del
        sole, ci potrebbero essere miglioramenti in
        senso assoluto?
        O si creerebbe più confusione?

        ?Non si tratta di migliorarlo, si tratta di essere sicuri che il/i programma/i di cui ti danno il codice faccia "esattamente" (a meno di bug, che ci sono sempre) quello che ti dicono che faccia
        • Anonimo scrive:
          Re: Buffonata

          Dipende da quanta info ti danno oltre al
          codice. Se il codice è ben commentato e ti
          danno anche le specifiche (dubito assai) non
          tanto, potresti trovare in breve tempo la
          porzione di codice che ti interessa e
          controllarla. (Potresti ovviamente riferito
          ad un team)Sto seguendo il discorso dagli incasinatissimi post di sopra... :D
          Non si tratta di migliorarlo, si tratta di
          essere sicuri che il/i programma/i di cui ti
          danno il codice faccia "esattamente" (a meno
          di bug, che ci sono sempre) quello che ti
          dicono che facciaOk questo nel caso, come dice l'articolo, si accordassero M$ con i governi, ma se lo rendessero pubblico (parlando per IPOTESI), pensate che ci sarebbe un miglioramento, visto che poi ognuno potrebbe lavorarci sopra di suo (come con Linux) ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Buffonata
      - Scritto da: Anonimo
      se non mi viene dato tutto il sorgente e la
      possibilita' di ricompoilarlo ed usarloe tu chi sei? perché dovrebbero dartelo, per soddisfare la tua curiosità? o per dimostrare che non hanno nulla da nascondere tipo *lo-stack-tcp-copiato-da-freebsd-tanto-lo-sanno-tutti*?
      non
      avro' mai la certezza che i precompilati che
      mi rifila M$ vengano proprio dai sorgenti
      che mi fa' vedere o se son state aggiunte
      cose.cosa della quale non te ne deve fregare niente perché accetti che sia un software chiuso... non significa che windows sia diventato open, significa solo che se vuoi sviluppare secondo le specifiche e se vuoi capire meglio come lavora windows chiedi e se Microsoft vuole ti fa visionare il codice che ti serve...diversamente vai a compilarti il tuo bel linux riga per riga così sei sicuro che *non sono state aggiunte cose*...
      • Anonimo scrive:
        Re: Buffonata
        - Scritto da: Anonimo


        cosa della quale non te ne deve fregare
        niente...Ma non si stava parlando di stati ed istituzioni?L'interesse strategico per uno stato all'avere delle infrastrutture che non nascondo "scherzetti" mi pare prioritario. Che ci sia qualcuno che fa finta di non capire questa banalita' mi sembra allucinante. Poi sono d'accordo che windows per gli utenti rimarra' un sistema proprietario nonche' moltooo costoso.ciaocrack
        • Anonimo scrive:
          Re: Buffonata
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo






          cosa della quale non te ne deve fregare

          niente...

          Ma non si stava parlando di stati ed
          istituzioni?
          L'interesse strategico per uno stato
          all'avere delle infrastrutture che non
          nascondo "scherzetti" mi pare prioritario.
          Che ci sia qualcuno che fa finta di non
          capire
          questa banalita' mi sembra allucinante. Veramente!E' incredibile a cosa si debbano aggrappare per screditare questa ottima iniziativa!
    • Ekleptical scrive:
      Re: Buffonata

      se non mi viene dato tutto il sorgente e la
      possibilita' di ricompoilarlo ed usarlo non
      avro' mai la certezza che i precompilati che
      mi rifila M$ vengano proprio dai sorgenti
      che mi fa' vedere o se son state aggiunte
      cose.Beh, non mi pare un problema eccessivo per Microsoft!Basta un Non-Disclosure Agreement, che vincoli gli stati a non divulgare il sorgente (e sarebbero pure scemi a farlo per la loro sicurezza), una compilazione in sede convenzionata e che garantisca la necessaria riservatezza (che interessa anche lo stato oltre che Microsoft) e il gioco è fatto!Dov'è il problema?Se qualcuno lo richiede, il Billie può fornire la cosa senza battere ciglio.Del resto, se anche qualche sorgente dovesse girare saremmo in caso di:a) violazione della sicurezza nazionale (e quindi galera per direttissima, in compagnia dei Talebani a Guantanamo)b) violazione dell'accordo (galera e attacco aereo di Bush a difesa interessi USA per diagonale)c) appropriazione indebita, varie ed eventualiQuindi si passerebbero dei guai SERI, altro che copiare il CD di XP all'amico!E in ogni caso qualsiasi uso del sorgente sarebbe illegale! Quindi diffusione zero, solo fra pochi hacker temerari!Se poi vuoi compilarti Windows 2003 Server Datacenter a casa sei fuori di zucca! Ci metteresti settimane! (e se qualcosa non va e ti tocca ripartire...)Chi avrebbe a casa Linux se non ci fossero le distro belle pronte, tutto già in binario?Chi partirebbe da GCC e le poche utils GNU per far tutto? Anzi, scusate, ma chi vi garantisce che GCC non contenga backdoor, che replichi ad insaputa in ogni programma compilato? Perchè vi fidate?Tanto una versione binaria la dovete usare prima o poi, a meno di non compilarvi il software a mano su di un pezzo di carta! (per la serie mezz'ora per Hello World) :PVisto che siete paranoici, siatelo fino in fondo, coerentemente! :P
      • Anonimo scrive:
        Re: Buffonata
        - Scritto da: Ekleptical
        Se poi vuoi compilarti Windows 2003 Server
        Datacenter a casa sei fuori di zucca! Ci
        metteresti settimane! (e se qualcosa non va
        e ti tocca ripartire...)State dicendo una marea di minchiate...Basta che ti compili il kernel di windows le dll aka moduli principali e dll dei driver principali STOPnon ti devi mica compilare notepad e tutto il resto dei programmi spazzatura allegati.in sostanza non avete idea di cosa sia il codice sorgente.
        Chi avrebbe a casa Linux se non ci fossero
        le distro belle pronte, tutto già in
        binario?Sciocchezze il kernel si ricompila le binutils si ricompialno gcc si ricompilatutto si puo ricompilare senza problemi solitamente si ricompilano solo alcune parti comunque tipo GNOME o KDE gcc e binutils e altre poche robette.
        Chi partirebbe da GCC e le poche utils GNU
        per far tutto? Anzi, scusate, ma chi vi
        garantisce che GCC non contenga backdoor,
        che replichi ad insaputa in ogni programma
        compilato? Perchè vi fidate?Io l'ho fatto diverse volte e non lo trovo affatto inutile.pensa a tutti quei sistemi industriali embedded dove devi metteremano al codice per alleggerirlo.Windows vi ha fatto credere di essere una societa del futuro che produce codice spaziale impossibile da compilare.
        Tanto una versione binaria la dovete usare
        prima o poi, a meno di non compilarvi il
        software a mano su di un pezzo di carta!
        (per la serie mezz'ora per Hello World) :PDifatti la gente che lavora sul pc usa i binari quelli che lavorano sui sorgenti lo fanno senza tanti problemie ti posso assicurare che il 90% dei casi lo si fa per altri motivi e non per il puro gusto di perder tempo.
        Visto che siete paranoici, siatelo fino in
        fondo, coerentemente! :PNon e' questione di paranoia e' questione di senso praticoun ingegnere si trova a suo agio con strumenti GNU Linux e UNIXdove la complessita fa parte del mestiere.senza di essa non potresti far partire i razzi sulla luna.vai sulla NASA e vedi se i loro shuttle adottano WindowsXPsulle loro navicelle :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Buffonata
      ritorna a fare il meccanico e non venire a rompere sul forum.Credo che chi ha fatto una proposta del genere ( M$ ), ha richiesto di far controllare il codice sorgente a persone che hanno i contocog..... e non a qualche meccanico che nel tempo libero si cimenta a fare il programmatore o il sistemista.il 97% del codice di Windows, sara' a disposizione di tali persone, il restante 3% sara' poi possibile consultarlo andando direttamente alla sede centrale Microsoft.Cosa volete di + dalla vita?Windows e' un prodotto commerciale.Quando capirete che anche la Red Hat lo e', allora comincerete a stare in SILENZIO.Byez
      • Anonimo scrive:
        Re: Buffonata
        sfigato, leggere il codice non serve a nulla se non hai corrispondenza tra il codice e cio' che tu usiBABBEO
        • Anonimo scrive:
          Re: Buffonata
          Sfigato sei te che non sai a cosa serve il codice che stai scrivendo!!Ma vedi che razza di "presunti programmatori" ci si ritrova in giro.Il codice esegue delle istruzioni BEN PRECISE.Se non sai leggere il codice, VA A FARE IL PANETTIERE.Che ignoranti presuntuosi
Chiudi i commenti