Copyright, Usenet è quasi innocente

Giudizio finale per la lunga contesa tra un servizio di "indexing" olandese e uno studio cinematografico: indicare dove poter scaricare contenuti "illegali" non è reato. Promuovere gli upload, invece, non si fa
Giudizio finale per la lunga contesa tra un servizio di "indexing" olandese e uno studio cinematografico: indicare dove poter scaricare contenuti "illegali" non è reato. Promuovere gli upload, invece, non si fa

Si conclude davanti alla Corte di Appello di Hague la lunga contesa tra FTD e Eyeworks , con quest’ultima impegnata ad accusare la prima di infrazione di copyright per aver “suggerito” dove individuare copie “pirata” del film “A Woman Goes To The Doctor” sulla rete Usenet. FTD è “quasi” innocente, ha sancito la corte, perché favorire l’upload di contenuti non autorizzati resta un reato. Anche se il download per usi privati è legale .

La pilatesca sentenza arriva dopo una serie di sconfitte subite da FTD nei gradi di giudizio precedenti: il servizio olandese di indexing di contenuti Usenet era già stato condannato per infrazione di copyright , e questo nonostante gli utenti del servizio non fornissero alcun tipo di puntatore o link specifico utili ad avviare il download del film incriminato.

Ma la Corte di Appello ha parzialmente ribaltato la decisione precedente, stabilendo la non sussistenza dell’ingiunzione nei confronti di FTD pur continuando a ritenere valida l’assunto secondo cui la “promozione” degli upload non autorizzati sia un reato .

Nonostante il download per usi personali – anche da fonti “illegali” – sia perfettamente legittimo in terra olandese, dice l’avvocato della difesa, la corte ha recepito l’indicazione secondo cui molti dei “suggeritori” dei posti da cui scaricare il film di Eyeworks siano essi stessi uploader del suddetto film.

Il risultato finale della decisione della Corte di Appello è l’ennesima ingiunzione contro FTD, che d’ora in poi sarà obbligata a cancellare proattivamente qualsiasi riferimento alla pellicola incriminata pena il pagamento di una multa di 10mila euro al giorno. La Corte si è infine premurata di giudicare la “licenza di download” codificata nella legislazione olandese come potenzialmente illegale se confrontata alle leggi comuni dell’Europa Unita .

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 11 2010
Link copiato negli appunti