Core i5, primo contatto

Emergono nuovi dettagli della CPU che dovrebbe debuttare a ottobre. In dirittura d'arrivo poi ci sono anche i chip a 32nm e le tecnologie che integrano sullo stesso die processore e GPU. Prezzi sostenuti, almeno per il momento

Roma – L’architettura di nuova generazione Nehalem, lanciata sul mercato sei mesi fa con il processore Core i7 , ha avuto il merito di stabilire nuovi parametri per le performance e i consumi, ma il suo prezzo l’ha fino ad oggi confinata al settore business. Ad avvicinare Nehalem al mercato mainstream sarà Core i5, nome in codice Lynnfield , una CPU attesa il prossimo autunno di cui negli scorsi giorni sono emersi nuovi dettagli.

Secondo le indiscrezioni pubblicate di recente dal sito in lingua cinese HKEPC , i primi modelli di Core i5 avranno una frequenza di clock di 2,66, 2,8 e 2,93 GHz, e costeranno rispettivamente (per ordini di 1000 unità) 196, 284 e 562 dollari. Come fa notare Adrian Kingsley-Hughes, blogger di ZDNet , il Core i7 da 2,66 GHz costa 290 dollari mentre quello da 2,93 GHz costa 560 dollari: ciò considerato, i prezzi indicati da HKEPC per i Core i5 appaiono piuttosto elevati, soprattutto quello del modello top di gamma che costerebbe addirittura più della controparte i7. Sal Cangeloso, di Geek.com , sottolinea però che Lynnfield non necessita di schede madri altrettanto costose di quelle del Core i7: ciò rappresenterebbe già, al di là del prezzo della CPU, un discreto fattore di risparmio per il consumatore.

La versione da 2,66 GHz sarà priva della tecnologia Hyper-Threading, ma come gli altri modelli supporterà invece quella Turbo Boost, adotterà il socket l’LGA1156 e integrerà 8 MB di cache L3. Il thermal design power più elevato, probabilmente associato ai modelli sopra i 2,66 GHz, sarà di 95 watt.

È bene ricordare che queste informazioni non sono state confermate da Intel, e dunque vanno prese col beneficio dell’inventario. Ciò che è praticamente certo, però, è che Lynnfield si differenzierà da Core i7 per l’assenza del terzo canale di memoria DDR3 e per l’utilizzo della più economica interfaccia Direct Media al posto del nuovo bus seriale point-to-point QuickPath Interconnect .

Stando alle più recenti indiscrezioni, Core i5 dovrebbe debuttare sul mercato nel corso di ottobre.

Entro la fine dell’anno Intel dovrebbe introdurre sul mercato anche un altro processore basato sull’architettura Nehalem: Westmere . Questo chip sarà disponibile nella versione desktop, chiamata Clarkdale , e in quella per notebook, chiamata Arrendale , entrambe dual-core. Westmere sarà il primo processore di Intel costruito con un processo a 32 nanometri , e con la variante Arrendale dovrebbe anche essere il primo ad integrare una GPU sullo stesso die del processore.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • again scrive:
    Questi si sono visti il Pilot di Caprica
    toh'propio una settimana dopo l'uscita del Pilot di Caprica, (uno spin off di battlestar galactica) dove una delle protagoniste creava un avatar indipendente, collezionando tutte le informazioni su se stessa che erano reperibili sulla rete questi escono con la stessa idea..mi vedo già la scena... schermone 60 pollici birrone a fiumi, tacos, e alla fine del filmetto gli sviluppatori della microsoft oramai alticci.."ganza questa idea di collezionare tutte le informazioni di una persona on line""siii daii facciamolo anche noi...":-)again...P.s. poi questo portava alla creazione del primo Cylon.. speriamo che a Microsoft vada meglio :-)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 aprile 2009 15.45-----------------------------------------------------------
  • ninjaverde scrive:
    Il-grande-fratello
    Il Grande Fratello si dà da fare, naturalmente col denaro del regime Cinese. I $ non mancano per asservire una dittatura, ma il programma potrà anche essere esportato...con la scusa del terrorismo e dei pedofli.Anche se chi vuol delinquere ed è organizzato può fare a meno di internet. (Alla faccia del loro superprogramma spia).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 aprile 2009 12.38-----------------------------------------------------------
    • active_ingredient scrive:
      Re: Il-grande-fratello
      e se mettessimo tutti i nostri soldi assieme e ci comprassimo una bella isola e fondassimo il nostro governo senza tecnologie ed affini? :p
      • andy61 scrive:
        Re: Il-grande-fratello
        perché rinunciare alle comodità della tecnologia?http://www.repubblica.it/2008/05/sezioni/scienza_e_tecnologia/nazioni-galleggianti/nazioni-galleggianti/nazioni-galleggianti.htmlè del 2008, ma sono parecchi anni che ci si sta pensando.Chi per avere un paese migliore, chi per fabbricare nuovi paradisi fiscali o stati-casinò ...Le motivazioni possono essere le più disparate.Purtroppo occorrono soldi ...Forse potrebbe valere la pena vedere cosa costa risistemare un rottame di superpetroliera, rimetterla in condizioni di navigare per portarsi fuori dalle acque territoriali, e con il tempo fare un piano di ristrutturazione per cui gli enormi spazi interni vengono adattati ad abitazioni ed uffici ...anzi, già che ci siamo, prendiamo una vecchia portaerei, così ci si può anche andare e venire comodamente in aereo ...tanto bastano 20 miglia: ci arriva anche un Piper o un deltaplano a motore ...
      • ninjaverde scrive:
        Re: Il-grande-fratello
        Ci hanno già pensato gli AmishOccorre solo condividere la loro religione...
    • deactive scrive:
      Re: Il-grande-fratello
      direi che infatti e' molto peggio quanto google ha conXXXXX al governo cinese permettendo la censura di taluni termini o chiavi di ricerca.
  • CCC scrive:
    coincidenze...
    sarà una coincidenza che M$ sviluppi sistemi di controllo e schedatura di massa proprio in cina?
    • Walter Gallia scrive:
      Re: coincidenze...
      mi hai bruciato sul tempo... che bel boccone ghiotto conoscere le relazioni tra le persone, in modo da estirpare sul nascere qualunque rete di conoscenze che formi un movimento, anche solo di pensiero, visto che il pensiero libero è bandito!l'ennesimo regalo in termini di tecnologia al peggior nemico dei valori su cui si fonda la nostra società.complimenti alla nostra miopia
      • Funz scrive:
        Re: coincidenze...
        Il brutto è che qui da noi c'è gente che spreca la propria libertà di parola per osannare il regime cinese e le sue pratiche...e aggiungo: pure quello italiano, anche se non so quanto durerà la residua libertà che abbiamo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 aprile 2009 09.04-----------------------------------------------------------
        • deactive scrive:
          Re: coincidenze...
          Modificato dall' autore il 22 aprile 2009 09.04
          --------------------------------------------------stra quoto.
    • active_ingredient scrive:
      Re: coincidenze...
      Mi viene sempre piu' voglia di andare a vivere in campagna e buttare cellulari, computer e tutto il resto.. :p
Chiudi i commenti