Core i5, primo contatto

Emergono nuovi dettagli della CPU che dovrebbe debuttare a ottobre. In dirittura d'arrivo poi ci sono anche i chip a 32nm e le tecnologie che integrano sullo stesso die processore e GPU. Prezzi sostenuti, almeno per il momento
Emergono nuovi dettagli della CPU che dovrebbe debuttare a ottobre. In dirittura d'arrivo poi ci sono anche i chip a 32nm e le tecnologie che integrano sullo stesso die processore e GPU. Prezzi sostenuti, almeno per il momento

L’architettura di nuova generazione Nehalem, lanciata sul mercato sei mesi fa con il processore Core i7 , ha avuto il merito di stabilire nuovi parametri per le performance e i consumi, ma il suo prezzo l’ha fino ad oggi confinata al settore business. Ad avvicinare Nehalem al mercato mainstream sarà Core i5, nome in codice Lynnfield , una CPU attesa il prossimo autunno di cui negli scorsi giorni sono emersi nuovi dettagli.

Secondo le indiscrezioni pubblicate di recente dal sito in lingua cinese HKEPC , i primi modelli di Core i5 avranno una frequenza di clock di 2,66, 2,8 e 2,93 GHz, e costeranno rispettivamente (per ordini di 1000 unità) 196, 284 e 562 dollari. Come fa notare Adrian Kingsley-Hughes, blogger di ZDNet , il Core i7 da 2,66 GHz costa 290 dollari mentre quello da 2,93 GHz costa 560 dollari: ciò considerato, i prezzi indicati da HKEPC per i Core i5 appaiono piuttosto elevati, soprattutto quello del modello top di gamma che costerebbe addirittura più della controparte i7. Sal Cangeloso, di Geek.com , sottolinea però che Lynnfield non necessita di schede madri altrettanto costose di quelle del Core i7: ciò rappresenterebbe già, al di là del prezzo della CPU, un discreto fattore di risparmio per il consumatore.

La versione da 2,66 GHz sarà priva della tecnologia Hyper-Threading, ma come gli altri modelli supporterà invece quella Turbo Boost, adotterà il socket l’LGA1156 e integrerà 8 MB di cache L3. Il thermal design power più elevato, probabilmente associato ai modelli sopra i 2,66 GHz, sarà di 95 watt.

È bene ricordare che queste informazioni non sono state confermate da Intel, e dunque vanno prese col beneficio dell’inventario. Ciò che è praticamente certo, però, è che Lynnfield si differenzierà da Core i7 per l’assenza del terzo canale di memoria DDR3 e per l’utilizzo della più economica interfaccia Direct Media al posto del nuovo bus seriale point-to-point QuickPath Interconnect .

Stando alle più recenti indiscrezioni, Core i5 dovrebbe debuttare sul mercato nel corso di ottobre.

Entro la fine dell’anno Intel dovrebbe introdurre sul mercato anche un altro processore basato sull’architettura Nehalem: Westmere . Questo chip sarà disponibile nella versione desktop, chiamata Clarkdale , e in quella per notebook, chiamata Arrendale , entrambe dual-core. Westmere sarà il primo processore di Intel costruito con un processo a 32 nanometri , e con la variante Arrendale dovrebbe anche essere il primo ad integrare una GPU sullo stesso die del processore.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 04 2009
Link copiato negli appunti