CoROS, l'IA di Mercedes-Benz per le consegne

Un veicolo commerciale per la movimentazione delle merci, arricchito da IA e algoritmi di computer vision: ecco CoROS di Mercedes-Benz.

Si chiama CoROS, per esteso Cargo Recognition and Organization System. È la nuova tecnologia messa a punto da Mercedes-Benz che sfruttando algoritmi di intelligenza artificiale e computer vision spalanca nuove prospettive per gli operatori che si occupano di logistica e della movimentazione delle merci.

Mercedes-Benz CoROS

Un’iniziativa che si inserisce a pieno titolo nel calderone della cosiddetta smart mobility, pur non facendo leva sulla guida autonoma né su infrastrutture di comunicazione V2V o V2I. CoROS prende vita sotto forma di un veicolo commerciale in cui tutto è ottimizzato, dalla fase di carico in magazzino fino al momento in cui si giunge a destinazione per consegnare il pacco. L’intero ciclo è ben riassunto dal filmato in streaming di seguito: vengono tagliati i tempi morti oggi necessari per la scansione manuale dei codici a barre su ogni scatola, così come quelli per cercare la posizione esatta di un oggetto nel vano di carico. Persino l’apertura e la chiusura delle porte è resa automatica.

Cargo Recognition and Organization System

L’intero processo viene standardizzato, in modo da ridurre le tempistiche necessarie alla fase di addestrare gli operatori. Queste alcune delle tecnologie che vanno a comporre CoROS:

  • videocamere per la scansione in tempo reale dei codici a barre posizionati sui pacchi in fase di carico;
  • sistema Load-by-Light che indica con un segnale luminoso la posizione della scatola da prelevare una volta giunti a destinazione;
  • sensoristica per il monitoraggio in tempo reale del carico con elaborazione di report e statistiche sull’efficienza delle consegne;
  • apertura e chiusura automatica dei portelloni.

Il Cargo Recognition and Organization System è stato messo a punto nei laboratori Future Transportation di Mercedes-Benz a Menlo Park, in California, dove l’automaker sviluppa progetti legati alla logistica e studia nuove soluzioni da impiegare per la movimentazione delle merci. Anche questa è manifestazione concreta di una nuova forma di mobilità, evoluta e intelligente.

CoROS, stando alla visione dell’automaker, è indirizzato non tanto ai grandi gruppi che operano nell’ambito delle spedizioni, quanto alle realtà più piccole che spesso fungono da corrieri al servizio di colossi dell’e-commerce (come ad esempio Amazon). Va infine sottolineato come non si tratti di un’iniziativa sperimentale, ma già impiegata da un’azienda (il cui nome non è stato svelato) a livello commerciale.

Con CoROS l’innovazione sul mezzo viene spinta ad altissimo livello, inserendo sensori e controlli tali da poter adattare il comportamento del veicolo alle necessità (prevedibili e standardizzate) della persona. In questo caso il focus è strettamente sulla logistica, dove pochi minuti risparmiati ad ogni consegna possono cambiare radicalmente le performance nella distribuzione dei pacchi. Un investimento che introduce in modo ben più radicale la tecnologia all’interno del veicolo, evidenziando come si possa immaginare la mobilità anche in altro modo. Perché nuove sono le modalità del lavoro, la velocità richiesta e le performance attese.

Fonte: Mercedes-Benz

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti