Costituzione per Internet? E perché?

di Andrea Monti (ALCEI) - Viene riproposta per l'ennesima volta una carta dei diritti per la rete. Ci si dimentica troppo facilmente che di fronte ad abusi vecchi e nuovi la Costituzione già c'è. Basterebbe farla rispettare

L’ Internet Governance Forum che si è svolto a Roma lo scorso 27 settembre è stato incentrato sul tema della necessità di una “costituzione per l’internet”, cioè di un vero e proprio sistema di norme a tutela del “cittadino elettronico”. Ma la domanda che ci si dovrebbe porre – e che ALCEI ha posto durante il suo intervento nella sessione mattutina dell’IGF – è: ne abbiamo veramente bisogno?

La risposta, secondo noi, è “no”.

La “costituzione per l’internet” è soltanto l’ennesima variazione – peraltro non nuova – sul tema “normomania”, cioè la vera e propria ossessione che spinge a chiedere l’emanazione di nuove leggi prima di verificare se quelle che ci sono vanno bene o no. Da “ossessione” la normomania diventa facilmente strumento per creare nuove entità (agenzie, garanti, comitati, commissioni) che con la scusa di metterci il bavaglino, finiscono con il metterci il bavaglio (come scrisse nel 1996 Giancarlo Livraghi in Cassandra , ma vedi anche l’ intervento di Paolo De Andreis al convegno Internet, libertà e diritti organizzato dalla CGIL a Roma il 22 luglio 1997).

Ed proprio questa è l’aria che si respirava durante l’IGF, complice anche un’attenzione parossistica alle minuzie, che impediva di guardare al quadro complessivo della drammatica situazione italiana. Così, c’è chi si è preoccupato di “questioni di bottega” come quelle relative all’albo dei giornalisti e i siti internet, chi si è concentrato sul ruolo degli RFC, chi – ancora – ha posto il problema inesistente della tutela dei blog (come se una tecnica per pubblicare contenuti fosse qualcosa di rivoluzionario rispetto al “fatto in sé” di diffondere informazioni).

I diritti civili, oggi più che mai sono minacciati dalla censura, dall’invasività dello Stato e delle imprese e da un generale scadimento del senso di civilità di ciascuno di noi. Il continuo riferirsi alla necessità di “autoregolamentazioni” (per il copyright, per la tutela dei minori, per la tutela dei dati personali, per esempio) è un mezzo per sottrarre al Parlamento la potestà legislativa, e per affidarla a burocrati e lobbisti.

E di fronte agli abusi vecchi e nuovi, basta leggere la Costituzione della Repubblica (quella vera, non quella di plastica che si vorrebbe creare) per capire che non abbiamo bisogno di altro, se non di farla rispettare.

Altro che “costituzione per l’internet”.

Andrea Monti
ALCEI

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • piccolo francese scrive:
    INQUIETANTI MACCHIE BIANCHE
    ma cosa significano le macchie bianche che appaiono nella sigle?
    • Segaiolo scrive:
      Re: INQUIETANTI MACCHIE BIANCHE
      - Scritto da: piccolo francese
      ma cosa significano le macchie bianche che
      appaiono nella
      sigle?Strano, boh. O)
  • Klingon scrive:
    La chiesa di GOOGLE???
    la gente è completamente di fuori!
  • Deglia scrive:
    sigla...
    non ci sono un po' troppi bassi nella sigla?quando parte mi vibra tutta la scrivania (in legno) anche se tengo le casse bassissime...in cuffia poi è molto fastidioso
    • il mio scrive:
      Re: sigla...
      - Scritto da: Deglia
      non ci sono un po' troppi bassi nella
      sigla?quando parte mi vibra tutta la scrivania
      (in legno) anche se tengo le casse
      bassissime...in cuffia poi è molto
      fastidiosoperfettamente d'accordo
  • Mold scrive:
    Occhi grandi, occhi bassi.
    Bella l'iniziativa, brava la ragazza. Metterei un qualche tipo di gobbo in linea con la telecamera, in modo da non farle abbassare gli occhi per leggere la notizia.Come suggerito anche sopra eviterei il sommario (ma mi piace un sacco quando lancia la sigla!)Saluti,Mold
    • Mirco scrive:
      Re: Occhi grandi, occhi bassi.
      Che bella fregna!
    • aghost scrive:
      Re: Occhi grandi, occhi bassi.
      guarda che il gobbo non è che sia obbligatorio. Quello che conta è come uno da' le notizie. Emilio fede per dire, che come anchorman -bisogna riconoscierglielo- è molto bravo, legge tranquillamente del fogli.Certo se non sai una mazza e leggi a pappagallo, nessun gobbo potrà levare lo sgradevole effetto zombie :)http://aghost.wordpress.com/
  • hey joe scrive:
    suggerimento link alla "breaking news"
    se il contenitore è un software ad hoc per PI, potreste farlo modificare con il sommario del giorno di PI che scorre sotto: se uno clicca uno dei titoli in quel momento, finisce sull'articolo di PI.:)sarebbe carino, no? :)
    • Goldrake scrive:
      Re: suggerimento link alla "breaking news"
      Guarda che le news là io sul sito non le trovo, ci sono?
      • hey joe scrive:
        Re: suggerimento link alla "breaking news"
        - Scritto da: Goldrake
        Guarda che le news là io sul sito non le trovo,
        ci
        sono?no, io ho detto una cosa diversa.Potresti sentire le news di n3tv e INTANTO vedere scorrere sotto i titoli del normale PI. Se li clicchi, entri in PI, direttamente nell'artocolo che hai cliccato.mi piacerebbe, dico, non che sia così ora. Però è interessante, no? :)Non per PI, ma per l'embedding di quel contenuto altrove... che porterebbe in PI, cliccando! :)
    • anonimo scrive:
      Re: suggerimento link alla "breaking news"
      Il contenitore è un "lettore" gratuito di filmati e file flash SWF (http://www.jeroenwijering.com/?item=JW_FLV_Player) che spesso uso anche io. Basta dargli in pasto un file SWF con link e balle varie... e il gioco è fatto. Certo, a patto che le news esistano anche sul sito :)
      • hey joe scrive:
        Re: suggerimento link alla "breaking news"
        - Scritto da: anonimo
        Il contenitore è un "lettore" gratuito di filmati
        e file flash SWF
        (http://www.jeroenwijering.com/?item=JW_FLV_Playerah!
  • ciao scrive:
    ciao
    ciao
  • gieffe scrive:
    eviterei il sommario
    Trovo ben riuscite queste beta del 3-minuti e senz'altro una buona idea. Tra l'altro mi sembra migliorino ogni giorno. Anche l'annunciatrice sta migliornado e con la pratica sembra sempre un po' piu' spigliata e meno "lettrice".Solo una nota: io eviterei il sommario, non ci sono grandi motivi ideologici, non mi piace tanto e visto che il tutto dura tre minuti posso anche fare a meno di sapere prima quale sara' il contenuto.buon lavoro e a prestogiorgio
    • Luppolo scrive:
      Re: eviterei il sommario
      Sono d'accordo, tutto carino ma il sommario è proprio inutile .
    • Paolino scrive:
      Re: eviterei il sommario
      [cut]
      e visto che il tutto dura tre minuti posso anche
      fare a meno di sapere prima quale sara' il
      contenuto.Concordo
Chiudi i commenti