Cracker per gioco, galera per davvero

Un gruppo di smanettoni un po' troppo intraprendente è finito nei guai con la giustizia statunitense per un furto multi-milionario di dati riservati e segreti militari. Due degli accusati hanno già confessato

Roma – Erano penetrati nei network militari e commerciali rubando dati, informazioni e segreti militari per un valore totale di 100 milioni di dollari, e ora devono fare i conti con il maglio della giustizia a stelle e strisce: i cracker sono accusati di una lunga lista di reati potenzialmente forieri di un lungo, lunghissimo periodo da trascorrere nelle galere federali.

Il gruppo di cracker comprende elementi che vanno dai 18 ai 28 anni, spiega il Dipartimento di Giustizia USA (DoJ), ed è riuscito a compromettere le reti interne di grandi corporation hi-tech o impegnate nel mercato dei videogiochi (Microsoft Corporation, Valve, Epic Games); compromessa risulta anche la rete dell’Esercito.

Per quanto riguarda la proprietà intellettuale trafugata, invece, il DoJ elenca le versioni ancora in sviluppo dei giochi Gears of War 3 e Call of Duty: Modern Warfare 3, oltre al software di simulazione degli elicotteri d’assalto Apache in forze all’esercito, tra le prede più preziose conquistate dai giovani criminali informatici. Trafugate risultano anche informazioni “segrete” sulla console videoludica Xbox One prodotta da Microsoft.

Gli smanettoni devono ora rispondere di accuse quali frode, furto di identità, furto di segreti industriali, infrazione di copyright e altro ancora: tra i metodi utilizzati dai responsabili ci sono attacchi a base di SQL injection, appropriazione delle credenziali di accesso appartenenti ai dipendenti delle aziende colpite o ai contractor e altro ancora.

Due dei giovani incriminati, incluso il 22enne David Pokora attivo al di fuori degli Stati Uniti, hanno apparentemente già confessato il proprio coinvolgimento nell’operazione; al momento le autorità USA hanno sequestrato refurtiva (denaro contante e non solo) pari a 620mila dollari mentre le indagini sono tuttora in corso.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Floriano scrive:
    Rikomagic MK802 III
    l'idea è buona, lo stesso hardware del Rikomagic MK802 III però con Firefox OS invece di android
  • Ciccio scrive:
    Scusate, mi sono un po' perso
    Scusate, mi sono un po' perso.Cosa si intende per streaming da pc a televisore di casa?Si tratta di schede video USB, o fanno qualcosa di diverso?Ho usato delle schede video USB in passato, da USB a VGA, ma le prestazioni non erano il massimo...
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: Scusate, mi sono un po' perso
      Nel caso di Miracast è la remotizzazione del display ovvero viene usata la banda WiFi al posto del cavo. Funziona discretamente bene sia con Androdi che con Windows 8 (ma devi avere hardware compatibile, tipicamente su PC una scheda WiFi Intel e una scheda Grafica Intel).Si riescono a vedere i film in HD senza problemi.
    • meh scrive:
      Re: Scusate, mi sono un po' perso
      - Scritto da: Ciccio
      Scusate, mi sono un po' perso.
      Cosa si intende per streaming da pc a televisore
      di
      casa?
      Si tratta di schede video USB, o fanno qualcosa
      di
      diverso?

      Ho usato delle schede video USB in passato, da
      USB a VGA, ma le prestazioni non erano il
      massimo...chromecast è un player hdmi che si collega alla TV e si connette alla tua rete via wireless. Lo puoi usare principalmente per vedere video (e ascoltare musica): lo smartphone o il tablet fungono da telecomando.L'app ufficiale supporta poche cose, ad esempio youtube. Le app derivate permettono di sfruttarlo come un player per media server (DLNA). Purtroppo non supporta tutti i formati video/audio come un pc e quindi per alcuni formati il server dlna deve fare il transcoding.
      • rockroll scrive:
        Re: Scusate, mi sono un po' perso
        - Scritto da: meh
        - Scritto da: Ciccio

        Scusate, mi sono un po' perso.

        Cosa si intende per streaming da pc a televisore

        di

        casa?

        Si tratta di schede video USB, o fanno qualcosa

        di

        diverso?



        Ho usato delle schede video USB in passato, da

        USB a VGA, ma le prestazioni non erano il

        massimo...

        chromecast è un player hdmi che si collega alla
        TV e si connette alla tua rete via wireless. Lo
        puoi usare principalmente per vedere video (e
        ascoltare musica): lo smartphone o il tablet
        fungono da
        telecomando.

        L'app ufficiale supporta poche cose, ad esempio
        youtube. Le app derivate permettono di sfruttarlo
        come un player per media server (DLNA). Purtroppo
        non supporta tutti i formati video/audio come un
        pc e quindi per alcuni formati il server dlna
        deve fare il
        transcoding.Interessante, grazie per la spiegazione, anche se ritengo che la cosa più efficiente sia sempre il vecchio caro onesto cavo HDMI da pochi euro, una volta sistemato il passaggio da divano a TV per collegare il dispositivo Android. Io così vado alla grande e non cambierei mai per altri gadget WiFi tecnicamente meno efficienti (men che mai marchiati Wintel, brrrr....)
        • bradipao scrive:
          Re: Scusate, mi sono un po' perso
          - Scritto da: rockroll
          Interessante, grazie per la spiegazione, anche se
          ritengo che la cosa più efficiente sia sempre il
          vecchio caro onesto cavo HDMI da pochi euro, una
          volta sistemato il passaggio da divano a TV per
          collegare il dispositivo Android.Il cavo ha il problema di essere un ogetto fisico, che deve materialmente andare dalla sorgente alla TV. Se la sorgente è in un'altra stanza, potrebbe essere un problema. E se è un cellulare o un tablet, difficile abbia una uscita HDMI. Infine, un buon cavo HDMI di sufficiente lunghezza, potrebbe costare più del ChromeCast.Pare complicato, ma è proprio il caso di dire... "it just works".
      • Azz scrive:
        Re: Scusate, mi sono un po' perso
        Io uso con soddisfazione Chromecast.Ci guardo Infinity (abbonamento a 9.99 euro) in grande qualità.Ci noleggio ogni tanto anche i film di Google dal Play Store.Quando sono supportati si vedono automaticamente in HD con entrambe le applicazioni.Poi ci sono diverse applicazioni che vanno cercate, come Web Video Caster.Tutte queste applicazione si installano sullo Smartphone o sul Tablet collegato alla stessa rete WiFi della chiavetta Chromecast.
Chiudi i commenti