Cremona offre il WiFi a cittadini e turisti

Prende avvio nelle principali piazze della città lombarda il progetto per la connettività senza fili, che offrirà le prime connessioni a costo zero
Prende avvio nelle principali piazze della città lombarda il progetto per la connettività senza fili, che offrirà le prime connessioni a costo zero

Cremona – Connessione WiFi gratuita nelle principali piazze di Cremona: è questo il primo passo di un vasto intervento congiunto del Comune di Cremona di Aemcom a favore di cittadini ed imprese.

“La banda larga – spiega una nota dell’amministrazione comunale, che ha promosso il progetto – è uno strumento abilitante che rende possibile la crescita dell’informazione, dei servizi e del business e la città vuole giocare un ruolo di primo piano nell’utilizzo intelligente di questa tecnologia: a partire dal primo luglio 2008, nelle principali aree di transito pedonale di Cremona – piazza del Comune, piazza Stradivari, piazza della Pace e i giardini pubblici – sarà possibile collegarsi in rete gratuitamente tramite una connessione senza fili”.

I clienti Aemcom, spiega ancora il comunicato, stanno già ricevendo via posta le card che consentono la navigazione gratuita sul web, che possono inoltre essere ritirate anche all’Informagiovani di via Palestro 11/a in Cremona: “Entro un anno tutta la città sarà dotata di connettività WiFi che si aggiunge alla rete via cavo ad alte prestazioni (NGN) già presente in città e che colloca Cremona al secondo posto in Lombardia per diffusione della cablatura IT”.

“Cremona è all’avanguardia nella tecnologia e la rende oggi disponibile a tutti i cittadini che passano dalle principali aree urbane – commenta il Sindaco, Gian Carlo Corada – Con questo progetto vogliamo offrire un servizio gratuito ed avvicinare ancor più i giovani, e non solo, all’utilizzo delle nuove piattaforme interattive. Altre città sono molto in ritardo e soffrono del digital divide, cioè dell’isolamento provocato dall’assenza della banda larga e di tutti i servizi connessi. Cremona invece guarda avanti e si colloca tra le realtà più innovative d’Italia”.

Gerardo Paloschi, Amministratore Unico di Aemcom, indica alcune ulteriori prospettive di crescita: “Grazie alla banda larga, via cavo o wireless, nuovi servizi diventano possibili: pensiamo che, ad esempio, per l’Expo 2015 le città lombarde dovranno essere pronte ad accogliere la sfida di una grande presenza di turisti. Connettersi ad un WiFi point (anche con un collegamento Bluetooth) e scaricare sul proprio telefonino o PC delle audio guide su edifici e monumenti che si stanno incontrando sul cammino diventa una opportunità reale. Possono essere facilmente realizzati percorsi tematici per valorizzare le eccellenze di Cremona. Non si tratta di fantascienza ma di servizi molto evoluti che possono cambiare in positivo la quotidianità del nostro vivere. Il futuro è alle porte o, con una battuta, a portata di mano nelle nostre piazze”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 07 2008
Link copiato negli appunti