Cuba, una rete calata dagli States?

Gli Stati Uniti assicurano ai propri operatori la possibilità di stringere accordi con le telco cubane. Banda larga e roaming, connettività senza embargo. Ma Cuba potrebbe avere altri programmi

Roma – Gli Stati Uniti non avranno nulla da obiettare se le telco locali riverseranno su Cuba le proprie offerte di connettività e di intrattenimento: il presidente Obama ha ammorbidito i termini dell’embargo, gli operatori statunitensi avranno campo libero. Ammesso che l’Isola ne accetti lo sbarco.

La motivazione che Cuba ha sempre offerto a razionamenti di banda e alla collettivizzazione della connettività è sempre stata ascritta alle limitazioni commerciali imposte dagli States: affidandosi alla banda costosa e limitata garantita dalle connessioni satellitari, Cuba non avrebbe potuto garantire altro che account riservati a cittadini fidati, postazioni condivise , i cittadini non potrebbero che essere costretti a confondersi nello sciamare dei turisti per accedere ai servizi Internet offerti a caro prezzo dalle strutture alberghiere.

A poco sembra servire la liberalizzazione di computer e telefonini: le macchine hanno un prezzo inaccessibile per gran parte della popolazione, le autorità cubane stimano che i cittadini che hanno accesso a Internet siano poco più di 200mila, sono poco meno di un milione coloro che dispongono di un account di posta elettronica, mentre meno del 2 per cento della popolazione si serve di un abbonamento ai servizi di telefonia mobile.

Gli Stati Uniti hanno però dato il via libera alla possibilità di innervare l’Isola di connettività. La Casa Bianca ha assicurato ai carrier che operano sul suolo statunitense la libertà di stringere accordi con gli operatori locali . Accordi per innestare reti e dorsali e nuovi collegamenti satellitari, accordi per garantire servizi in roaming, e per trasmettere contenuti via satellite. Autorizzando l’avvento di più solidi e ampi canali di comunicazione con Cuba, gli States intendono “migliorare l’interazione fra le persone”, “aumentare i mezzi con cui i cubani sull’isola possono comunicare tra di loro e con le persone che si trovano fuori da Cuba”. Si potrebbe trattare di una rivoluzione per i cittadini cubani, liberi di comunicare, liberi di informarsi, liberi di partecipare alla società civile connessa.

Ma le autorità cubane sembrano avere altri programmi: entro il 2010 saranno attivi i 1552 chilometri di fibra che collegheranno Santiago de Cuba al Venezuela. Porteranno connettività per ospedali e istituzioni pubbliche, per i centri culturali e le forze dell’ordine. Anche i cittadini potrebbero beneficiarne: l’apertura alla partecipazione in rete, spiegavano le autorità locali, sarà da valutare sulla base dalle implicazioni di natura economica e tecnologica del progetto. Se gli Stati Uniti promettono di garantire libertà d’azione ai propri operatori, i cittadini cubani non sembrano confidare in un analogo atteggiamento da parte delle autorità dell’Isola.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • frk scrive:
    Appstore: Retro PC Mania
    Beh, se siete appassionati di vecchi computer (Commodore, Atari, Sinclair e compagnia cantando) non potete perdervi Retro PC Mania, un gioco per iPhone nel quale bisogna riconoscere le vecchie glorie dell'hardware, che ho appena scaricato ed è divertentissimo!!! (apple)(atari)(amiga)(c64)Questo è il link per scaricarlo da iTunes!http://itunes.apple.com/WebObjects/MZStore.woa/wa/viewSoftware?id=310456663&mt=8-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 aprile 2009 16.10-----------------------------------------------------------
  • Jean Claude Fan Damm scrive:
    Appstore == Soldi facili
    Ho 2 applicazioni in vendita su Iphone ( non faccio nomi senno rosicate )la prima abbastanza conosciuta mi ha fruttato in 2 mesi e mezzo qualcosa come18.000 eurola seconda uscita sullo store 3 settimane fa si è attestata a 2.300 euro.non male davverograzie a questi introiti extra sto valutando se lasciare il mio lavoro e continuare a sviluppare per l'iphone anche se devo essere sincerto questa sbornia prima o poi finiràè guadagneranno soltanto le SH corazzate e quelli che riescono a posizionarsi tra i primi 100 posti.
    • FinalCut scrive:
      Re: Appstore == Soldi facili
      - Scritto da: Jean Claude Fan Damm
      Ho 2 applicazioni in vendita su Iphone ( non
      faccio nomi senno rosicate
      )Applicazioni o giochi? perché nel secondo caso sarebbe interessante parlarne in privato.(linux)(apple)
      • Teo_ scrive:
        Re: Appstore == Soldi facili
        - Scritto da: FinalCut
        - Scritto da: Jean Claude Fan Damm

        Ho 2 applicazioni in vendita su Iphone ( non

        faccio nomi senno rosicate

        )


        Applicazioni o giochi? perché nel secondo caso
        sarebbe interessante parlarne in
        privato.

        (linux)(apple)Nel primo caso ci parlo io ;)
    • Funz scrive:
      Re: Appstore == Soldi facili
      - Scritto da: Jean Claude Fan Damm
      Ho 2 applicazioni in vendita su Iphone ( non
      faccio nomi senno rosicate
      )
      la prima abbastanza conosciuta mi ha fruttato in
      2 mesi e mezzo qualcosa
      come
      18.000 euro
      la seconda uscita sullo store 3 settimane fa si è
      attestata a 2.300
      euro.
      non male davveroBei numeri si, se ci hai lavorato da solo nei ritagli di tempo, complimenti.
      è guadagneranno soltanto le SH corazzate e quelli
      che riescono a posizionarsi tra i primi 100
      posti.Ecco, se devi tenere su un'azienda e pagarci i dipendenti invece non mi sembra un grande business.
    • RiPhone scrive:
      Re: Appstore == Soldi facili
      Ovviamente tutto in nero alla faccia del fisco... Ci credo che non vuoi fare i nomi! :-)
    • Blackstorm scrive:
      Re: Appstore == Soldi facili
      - Scritto da: Jean Claude Fan Damm
      Ho 2 applicazioni in vendita su Iphone ( non
      faccio nomi senno rosicate
      )
      la prima abbastanza conosciuta mi ha fruttato in
      2 mesi e mezzo qualcosa
      come
      18.000 euro
      la seconda uscita sullo store 3 settimane fa si è
      attestata a 2.300
      euro.
      non male davvero
      grazie a questi introiti extra sto valutando se
      lasciare il mio lavoro e continuare

      a sviluppare per l'iphone Io non lo farei.
  • RiPhone scrive:
    L'ultima pubblicità Apple su iPhone...
    ...la dice lunga.Oltre al brand (buttalo via!), l'unico appeal del telefonino Apple è lo store.Tutto il resto è moda.
    • MeX scrive:
      Re: L'ultima pubblicità Apple su iPhone...
      diciamo che due mesi prima della presentazione del nuovo modello mi sembra intelligente pubblicizzare "poco" il device in se ma i servizi che offre... tra due mesi sará nuovamente incentrato tutto sul "pezzo di ferro"
  • applenograz ie scrive:
    apple fallisci
    http://shop.ebay.it/merchant/cdsat2006
  • Nokia scrive:
    Re: La più grande innovazione dopo il Web...
    Grazie SteveE a presto la rivoluzione arriverà anche nel mondo dei pc normale!!!!Pensa che bello, su tutti i Mac non si potrà instalare più niente se non applicazioni scaricate dall'App Store.Sarà il giorno più bello del mondo...finalmente Sicurezza, e applicazioni certificate!!!!!Sarebbe bellissimo vero????O forse no?Vabbè ci sarà qualche pezzente che non sarà contento, dirà che vuole installare quello che vuole, che vuole craccare qualche programma....ma questi pezzenti windowssari sono solo degli sfigati!!!!Appstore come unico modo per installare programmi anche sui Mac!!!Il futuro è qui
    • ruppolo scrive:
      Re: La più grande innovazione dopo il Web...
      - Scritto da: Nokia
      Grazie Steve

      E a presto la rivoluzione arriverà anche nel
      mondo dei pc
      normale!!!!

      Pensa che bello, su tutti i Mac non si potrà
      instalare più niente se non applicazioni
      scaricate dall'App
      Store.Se questo significa pagarle da un decimo a un ventesimo (come avviene oggi confrontando i prezzi delle applicazioni per iPhone rispetto quelle per le altre piattaforme mobili), BEN VENGA!
      • Nokia scrive:
        Re: La più grande innovazione dopo il Web...
        BEN VENGA!!!!Il futuro dell'informatica....Basta Java, basta Flash, basta Python, basta basta basta!!!!Insomma tutti questi linguaggi, ma che volete...si programma SOLO come dice Steve!!!!!!Pensa che bello, un mondo dove non esistono altri linguaggi al di fuori di Cocoa!!!!Questa è la vera rivoluzione: un UNICO linguaggio, un UNICO punto di acXXXXX per le installazioni in tutti i pc del mondo controllato solo da UNA azienda, un UNICO linguaggio di programmazione proprietario!!!!!Una portata storica, ancor + grande di internet, che con quella sua libertà di fare tutto ci ha proprio rotto le palle!!!!!
        • bibop scrive:
          Re: La più grande innovazione dopo il Web...
          si si si certo... un telefono e' un pc e un pc e' una caffettiera...nei tuoi sproloqui complottisti distopici pero' non si dice niente del fatto che il 90% dei computer (apparati statali e difesa compresi) usano un sistema proprietario fino al kernel... quindi non sapremo mai cosa possono fare o meno da remoto i padroni del codice... e quei padroni sono una azienda straniera privata e "ci" va bene che il nostro apparato statale e quelli strategici vengano gestiti e si appoggino a quel sistemapero' si perde tempo a far diventare pregi di un device difetti e a proiettare fanta ossessioni complottiste su una azienda che ha un 10 % del mercato pc...
        • mura scrive:
          Re: La più grande innovazione dopo il Web...
          - Scritto da: Nokia
          BEN VENGA!!!!

          Il futuro dell'informatica....

          Basta Java, basta Flash, basta Python, basta
          basta
          basta!!!!

          Insomma tutti questi linguaggi, ma che
          volete...si programma SOLO come dice
          Steve!!!!!!

          Pensa che bello, un mondo dove non esistono altri
          linguaggi al di fuori di
          Cocoa!!!!
          Ehm cocoa e carbon non sono dei linguaggi ma delle api se non capisci la differenza lascia stare e non tirare in ballo il discorso che fai solo figuracce.
          Questa è la vera rivoluzione: un UNICO
          linguaggio, un UNICO punto di acXXXXX per le
          installazioni in tutti i pc del mondo controllato
          solo da UNA azienda, un UNICO linguaggio di
          programmazione
          proprietario!!!!!
          Fintanto che ci sono sistemi alternativi questo tuo incubo da grande fratello non si avvererà mai dal momento che non sei obbligato ad usare un particolare sistema, anzi dal momento che il computer non è indispensabile per sopravvivere potresti non utilizzarlo affatto così non vieni a sparare XXXXXte sui forum.
          • John Petrucci scrive:
            Re: La più grande innovazione dopo il Web...
            Quoto in toto le parole di "mura"... bravissimo! :)
  • Teo_ scrive:
    Re: La più grande innovazione dopo il Web...
    Il fatto che sia in testa a questa classifica da 5 anni http://bwnt.businessweek.com/interactive_reports/innovative_50_2009qualche risultato lo porta.
  • Windrago scrive:
    Tra rivoluzione e innovazione c'e' spazi
    L'AppStore e' stato concepito e creato da un gruppo di smanettoni. Apple lo ha visto ha assunto chi lo aveva creato usato la versione hackerata del firmware e lo ha fatto diventare un prodotto di scala. Che e' btw identico a quello pirata (al tempo).L'iPhone non e' rivoluzionario e' una soluzione ad un problema che nessuno era stato capace di risolvere. Non solo lo hanno risolto alla grande ma sono riusciti a creare un modello di business che sostiene e attrae investitori. Siano essi dev o aziende.Una rivoluzione e' tale quando qualcosa di completamente nuovo viene fuori e stravolge lo status quo. Tutto quello che l'iphone fa oggi lo facevano gia' 20 device diversi. Ognuno un pezzo. E infatti e' per quello che quel mercato non so lo filavano nessuno. Perche' il grande pregio di Apple e' stato quello di prendere quelle 20 fatti da tanti device e fatte male, metterle in un solo ed unico device estendendo un modello che gia' era super testato che e' itunes.Quello e' puro genio di business e innovazione a lavoro. Pero' rivoluzione e' un'altra cosa. Prima della nascita del web c'era la carta stampata. L'iphone non ha evoluto l'umanita' come ha fatto Guthenberg or Isaac. Evoluzione certamente si. Prima c'avevi un dinosauro di telefono e adesso invece hai una gnocca che fa 200 cose tra cui anche telefonare e neanche tanto bene. Pero' siccome e' gnocca ci chiudi un occhio, magari anche due visto il prezzo.Io amo il mio iPhone e' apprezzo Apple molto, pero' da qui a parlare di rivoluzione...ehhhhh
    • Blackstorm scrive:
      Re: Tra rivoluzione e innovazione c'e' spazi
      - Scritto da: Windrago
      Prima c'avevi un dinosauro di telefono e adesso
      invece hai una gnocca che fa 200 cose tra cui
      anche telefonare e neanche tanto bene. Pero'
      siccome e' gnocca ci chiudi un occhio, magari
      anche due visto il
      prezzo.Se permetti, visto il prezzo, io esigo che tutto quello che dovrebbe fare lo faccia bene. Punto. Altrimenti spendo meno e mi "accontento" di smartphone altrettanto performanti e decisamente meno costosi. E se fanno qualcosa un po' peggio pazienza. Io ricevo per ciò che pago. E se un iphone lo devo pagare un'eresia per trovarmi dopo due mesi con la plastica rovinata e con un affare che funziona male come telefono (ergo ne deduco che faccia male anche le chiamate con skype), allora preferisco altro.
      • ruppolo scrive:
        Re: Tra rivoluzione e innovazione c'e' spazi
        La plastica rovinata è appunto quella che otterrai con gli altri "smartphone".
        • Blackstorm scrive:
          Re: Tra rivoluzione e innovazione c'e' spazi
          - Scritto da: ruppolo
          La plastica rovinata è appunto quella che
          otterrai con gli altri
          "smartphone".No, è quello che hanno ottenuto gli early adopters dell'iphone. Vuoi i link alle foto o sei capace di cercarteli da solo?
      • Novilunio scrive:
        Re: Tra rivoluzione e innovazione c'e' spazi

        Se permetti, visto il prezzo, io esigo che tutto
        quello che dovrebbe fare lo faccia bene. Punto.
        Altrimenti spendo meno e mi "accontento" di
        smartphone altrettanto performanti e decisamente
        meno costosi. E se fanno qualcosa un po' peggio
        pazienza. Io ricevo per ciò che pago. E se un
        iphone lo devo pagare un'eresia per trovarmi dopo
        due mesi con la plastica rovinata e con un affare
        che funziona male come telefono (ergo ne deduco
        che faccia male anche le chiamate con skype),
        allora preferisco
        altro.c'è a chi basta una ferrari e chi si accontenta di una panda del '86.coraggio non abbatterti, che forse un iphone usato lo trovi a pochi soldi anche tu! :)
        • ruppolo scrive:
          Re: Tra rivoluzione e innovazione c'e' spazi
          - Scritto da: Novilunio
          coraggio non abbatterti, che forse un iphone
          usato lo trovi a pochi soldi anche tu!
          :)Ho giusto un 2G che non uso più...
    • MeX scrive:
      Re: Tra rivoluzione e innovazione c'e' spazi
      quindi, secondo te alla Apple hanno concepito l'iPhone e nessuno pensava all'appStore... no... anzi solo dopo che gli svilupattori premevano su Apple hanno deciso di fare le web app... poi dopo che 4 ragazzini hanno fatto l'installer a Jobs é venuto il colpo di genio di fare l'AppStore... ed ecco che in fretta e furia hanno tirato su tutta l'infrastruttura per l'appStore, l'integrazione in iTunes e l'SDK, nonché tutta la documentazione per gli sviluppatori... eh si... sicuramente ci hanno pensato solo grazie al devteam...
      • bibop scrive:
        Re: Tra rivoluzione e innovazione c'e' spazi
        o piu' probabilmente e logicamente visto i problemi cha hanno avuto con le tempistiche e i ritardi del primo iphoneos hanno cercato di parare il colpo prima con le webapps e poi hanno tergiversato finquando nn avevano sdk documentazione e infrastruttura pronte... ma spesso sembra che la gente si dimentichi che apple non e' una azienda con 10 impiegati in un garage... e che nel bene o nel male tutto quello che accade sui personal computer oggi e' per buona parte frutto di scelte di apple (anche quando non si usano prodotti di apple) pero' si preferisce pensare ad apple come ad una azienda facilona che per mattate ormonali decide di metter su strutture che valgono milioni di dollari cosi' solo per scherzo :P
  • MarcOsX scrive:
    Re: La più grande innovazione dopo il Web...
    Tutti quelli che capiscono di informatica sanno che l'iPhone è stato veramente rivoluzionario.Il problema è che quando uno sente sta frase pensa "ma se è rivoluzionario allora vuol dire che è il miglior dispositivo sul mercato"Questo non è del tutto vero. Ognuno ha delle proprie esigenze, ognuno ha una propria idea di come sia il dispositivo migliore.Ma l'iPhone è il primo che ha creato un vero modo di gestire un mercato del tutto nuovo, che nessuno era mai stato in grado di mettere in moto. Un disegno incredibile che solo lei avrebbe potuto creare in così poco tempo.Con l'App Store è riuscito a portare migliaia di applicazioni a portata di mano. E ovviamente ora gli altri stanno seguendo a ruota...Ma con la 3.0 la Apple ha già fatto un passo avanti. Ne vedremo delle belle.
    • Blackstorm scrive:
      Re: La più grande innovazione dopo il Web...
      - Scritto da: MarcOsX
      Tutti quelli che capiscono di informatica sanno
      che l'iPhone è stato veramente
      rivoluzionario.Già, il primo smartphone senza il copia e incolla. (rotfl)
      Il problema è che quando uno sente sta frase
      pensa "ma se è rivoluzionario allora vuol dire
      che è il miglior dispositivo sul
      mercato"
      Questo non è del tutto vero. Ognuno ha delle
      proprie esigenze, ognuno ha una propria idea di
      come sia il dispositivo
      migliore.Ma se è rivoluzionario deve cambiare il modo di concepire gli smartphone, e mi pare che nonostante tutto gli altri produttori siano rimasti ben ancorati all'idea di fornire lo smartphone/palmare di una tastiera qwerty reale e non virtuale. Mi puoi dire cosa ha di rivoluzionario l'iphone? Se è rivoluzionario, almeno in parte, questo deve pure esplicitarsi in una qualche funzionalità, no? In che modo l'iphone è rivoluzionario? Sotto quali punti di vista, grazie a quali feature? Cosa ha che gli altri non avevano?

      Ma l'iPhone è il primo che ha creato un vero modo
      di gestire un mercato del tutto nuovo, che
      nessuno era mai stato in grado di mettere in
      moto. Un disegno incredibile che solo lei avrebbe
      potuto creare in così poco
      tempo.Questo per il semplice motivo che o passi dall'apple store o non scarichi una cippa. Grazie tante. Facile così: io fornisco le gomme da strada per tutti i gusti ma devi passare per le mie officine autorizzate. Ti facico notare che questo non si chiama gestire il mercato in modo nuovo, si chiama controllo di quello che ci puoi mettere sull'iphone. Se questa è la rivoluzione, onestamente ne faccio volentieri a meno.

      Con l'App Store è riuscito a portare migliaia di
      applicazioni a portata di mano.
      E altre migliaia ne ha XXXXte.
      E ovviamente ora gli altri stanno seguendo a
      ruota...
      Ma con la 3.0 la Apple ha già fatto un passo
      avanti. Ne vedremo delle
      belle.Mah, io ancora sto cercando di capire cosa ha di rivoluzionario sto iphone.
      • MarcOsX scrive:
        Re: La più grande innovazione dopo il Web...

        Già, il primo smartphone senza il copia e
        incolla.
        (rotfl)già
        Ma se è rivoluzionario deve cambiare il modo di
        concepire gli smartphone, e mi pare che
        nonostante tutto gli altri produttori siano
        rimasti ben ancorati all'idea di fornire lo
        smartphone/palmare di una tastiera qwerty reale e
        non virtuale.Uhm... dici? A me sembra che TUTTI i produttori ci stiano "provando" ma nessuno ci riesca. L'unica azienda che abbia un prodotto con risultati simili è PALM. Mi puoi dire cosa ha di
        rivoluzionario l'iphone? Se è rivoluzionario,
        almeno in parte, questo deve pure esplicitarsi in
        una qualche funzionalità, no? Tu guardi solo le funzionalità? Se questo fa più cose di quello è più rivoluzionario?Oppure se un'azienda crea un mercato pazzesco in pochi mesi e ti mette sul palmo della mano un dispositivo che con facilità ti fornisce acXXXXX ad internet con un'esperienza quasi perfetta, ti da un mercato virtuale impareggiabile con un'ergonomia splendida.
        In che modo
        l'iphone è rivoluzionario? Sotto quali punti di
        vista, grazie a quali feature? Cosa ha che gli
        altri non
        avevano?AppStore. iPhoneOS. Safari. Vero multitouch. XCode.
        Questo per il semplice motivo che o passi
        dall'apple store o non scarichi una cippa. Grazie
        tante. Facile così: io fornisco le gomme da
        strada per tutti i gusti ma devi passare per le
        mie officine autorizzate. Ti facico notare che
        questo non si chiama gestire il mercato in modo
        nuovo, si chiama controllo di quello che ci puoi
        mettere sull'iphone. Se questa è la rivoluzione,
        onestamente ne faccio volentieri a
        meno.Facci quello che vuoi. Nessuno ti obbliga.


        E altre migliaia ne ha XXXXte.
        migliaia direi di no, al massimo decine.
        Mah, io ancora sto cercando di capire cosa ha di
        rivoluzionario sto
        iphone.Infatti avevo premesso "Chi ci capisce di informatica" :)
        • Blackstorm scrive:
          Re: La più grande innovazione dopo il Web...
          - Scritto da: MarcOsX

          Ma se è rivoluzionario deve cambiare il modo di

          concepire gli smartphone, e mi pare che

          nonostante tutto gli altri produttori siano

          rimasti ben ancorati all'idea di fornire lo

          smartphone/palmare di una tastiera qwerty reale
          e

          non virtuale.
          Uhm... dici? A me sembra che TUTTI i produttori
          ci stiano "provando" ma nessuno ci riesca.
          L'unica azienda che abbia un prodotto con
          risultati simili è
          PALM.Ah si? Guarda, io ho un hp (non ricordo mai il modello), che ha sia tasitera virtuale che una qwerty. Il nokia e70 ha una qwerty anche piuttosto compatta a sparizione. E personalmente trovo molto, ma molto più comoda una qwerty reale.

          Mi puoi dire cosa ha di

          rivoluzionario l'iphone? Se è rivoluzionario,

          almeno in parte, questo deve pure esplicitarsi
          in

          una qualche funzionalità, no?
          Tu guardi solo le funzionalità? Se questo fa più
          cose di quello è più
          rivoluzionario?Non necessariamente, ma una marcia in più da qualche parte deve averla, no?
          Oppure se un'azienda crea un mercato pazzesco in
          pochi mesi e ti mette sul palmo della mano un
          dispositivo che con facilità ti fornisce acXXXXX
          ad internet con un'esperienza quasi perfetta, ti
          da un mercato virtuale impareggiabile con
          un'ergonomia
          splendida.Uhm? Dipende da cosa intendi con perfetta. Ad esempio, per me, sebbene il monitor sia molto grande, per uno smartphone, il fatto di avere solo il touch non piace. Quanto all'esperienza quasi perfetta, non saprei. Per me la possibilità di scrivere un indirizzo sul browser senza occupare mezza schermata è un'esperienza migliore rispetto al non poterlo fare. Inoltre l'acXXXXX a internet facile dipende dall'implementazione delle tecnologie (umts, edge, wifi): se riesci a implementarle puoi accedere facilmente alla rete. Da questo punto di vista, l'iphone fornisce un facile acXXXXX, ma non mi pare che altri produttori siano così indietro.


          In che modo

          l'iphone è rivoluzionario? Sotto quali punti di

          vista, grazie a quali feature? Cosa ha che gli

          altri non

          avevano?

          AppStore. iPhoneOS. Safari. Vero multitouch.
          XCode.L'app store non è una feature dell'iphone: forse mi sbaglio, ma mi risulta che l'app store passa da itunes, il quale già esisteva. Quindi se rivoluzione c'è stata, l'ha introdotta l'ipod, non l'iphone. Iphoneos è, a quanto mi risulta, fondamentalmente macos tagliuzzato in giro (e imho 700 mega e rotti di os per uno smartphone sono un poco sprecati, ma non sono un tecnico per cui presumo che non potessero farlo più piccolo). Safari non èè un browser che ho mai amato particolarmente, ed in ogni caso non è rivoluzionario da nessun punto di vista, dal momento che esistono già altri browser per smartphone almeno altrettanto validi. Il "vero multitouch", onestamente mi interessa poco per i motivi di cui sopra, e non lo vedo molto rivoluzionario in ogni caso, dal momento che il multitouch è presente nei trackpad dei macbook da parecchio tempo. Che sia stato introdotto su uno smartphone non mi pare lo renda rivoluzionario (anche perchè senza nessun'altra interfaccia, non potevano certo fare altrimenti - il multitouch è una conseguenza della mancanza di interfacce alternative al touch screen). XCode onestamente non lo conosco, ma una veloce ricerca mi rivela questo:"Xcode is Apple's premiere development environment for Mac OS X. In addition to being packaged on the DVD with every copy of Mac OS X, the latest Xcode developer release is always available for free to ADC members and includes all the tools you need to create, debug, and optimize your applications. "Il che implica che XCode potrà pure essere rivoluzionario, ma non certo in termini di iphone, dal momento che è incluso con macos, e che iphone os è un macos tagliato. Quindi non vedo cosa potrebbe avere di diverso da un qualsiasi ide di sviluppo applicazioni, per smartphone o meno. E ancora, iphone non ci incastra una mazza.
          Facci quello che vuoi. Nessuno ti obbliga.Il problema è un altro: tu mi stai definendo rivoluzionaria la centralizzazione della fornitura di applicazioni. E non capisco perchè debba essere rivoluzionaria.






          E altre migliaia ne ha XXXXte.


          migliaia direi di no, al massimo decine.Mah, a sentire i rumors non si direbbe, ma non mi pronuncio, perchè non ne so abbastanza. Da quel che ho letto in giro ci sono moltissimi, forse troppi sviluppatori apple che non sono stati felici di vedersi XXXXte le applicazioni, e vedersele passare sotto nda.


          Mah, io ancora sto cercando di capire cosa ha di

          rivoluzionario sto

          iphone.

          Infatti avevo premesso "Chi ci capisce di
          informatica"
          :)Mai detto di capirne :PMa siccome l'utente medio di informatica non ci capisce una cippa (meno ancora di me), sarebbe utile cosa ai suoi occhi dovrebbe rendere rivoluzionario l'iphone, al di là della pubblicità ;)
          • MeX scrive:
            Re: La più grande innovazione dopo il Web...
            non é questione di Features, é questione dell'esperienza d'uso.Guardati le statistiche di utilizzo della rete... come mai iPhone e iPod Touch hanno lo share maggiore in assoluto tra i device mobili se sono anni che Nokia e chi per loro offriva (sulla carta) la stessa possibilitá?L'AppStore non é una feature dell'iPhone in che senso?A me sembra che l'AppStore lo utilizzi solo se hai un iPhone...Come ha detto qualcuno prima, il fatto che un prodotto venga definito "rivoluzionario" non significa che é migliore degli altri... semplicemente che ha creato un nuovo modo di concepire le cose.Quando hanno inventato i primi telefoni... era ancora molto melgio usare il telegrafo...
      • Fan della Mela scrive:
        Re: La più grande innovazione dopo il Web...

        Ma se è rivoluzionario deve cambiare il modo di
        concepire gli smartphone, e mi pare che
        nonostante tutto gli altri produttori siano
        rimasti ben ancorati all'idea di fornire lo
        smartphone/palmare di una tastiera qwerty reale e
        non virtuale.Forse non hai notato la corsa al Touch...
        Mi puoi dire cosa ha di
        rivoluzionario l'iphone?La semplicità.
        • Blackstorm scrive:
          Re: La più grande innovazione dopo il Web...
          - Scritto da: Fan della Mela

          Ma se è rivoluzionario deve cambiare il modo di

          concepire gli smartphone, e mi pare che

          nonostante tutto gli altri produttori siano

          rimasti ben ancorati all'idea di fornire lo

          smartphone/palmare di una tastiera qwerty reale
          e

          non virtuale.
          Forse non hai notato la corsa al Touch...
          L'hp ha il touch screen. Ed è uscito prima dell'iphone. Ergo?



          Mi puoi dire cosa ha di

          rivoluzionario l'iphone?
          La semplicità.Ah, beh, allora.
      • ruppolo scrive:
        Re: La più grande innovazione dopo il Web...
        - Scritto da: Blackstorm
        Già, il primo smartphone senza il copia e
        incolla.
        (rotfl)Il primo smartphone. Semplicemente. Gli altri, al confronto, sono "smartphone".
        Ma se è rivoluzionario deve cambiare il modo di
        concepire gli smartphone,Infatti.Smartphone, ovvero telefono intelligente, non è un pout pourri di funzioni a pioggia, ma un sistema intelligente, quindi ergonomico e funzionale.
        e mi pare che
        nonostante tutto gli altri produttori siano
        rimasti ben ancorati all'idea di fornire lo
        smartphone/palmare di una tastiera qwerty reale e
        non virtuale.Esattamente il contrario, tutti hanno iniziato a progettare terminali sena tastiera. Ovviamente non basta un anno e mezzo per completarli.
        Mi puoi dire cosa ha di
        rivoluzionario l'iphone? Se è rivoluzionario,
        almeno in parte, questo deve pure esplicitarsi in
        una qualche funzionalità, no? In che modo
        l'iphone è rivoluzionario? Sotto quali punti di
        vista, grazie a quali feature? Cosa ha che gli
        altri non
        avevano?Il primo iPhone ha portato la navigazione web. Cosa che gli altri non hanno. "navigare" infatti non significa poter visualizzare in qualche modo una pagina web (altrimenti anche una zattera sarebbe plausibile come opzione tra i mezzi per andare in Sardegna, ad esempio), ma consultare AGEVOLMENTE il web.Le statistiche parlano chiaro: Dopo soli 4 mesi con l'iPhone accedeva al web più gente che non tutti gli altri dispositivi palmari, sommando tutti i modelli di tutte le marche venduti nel corso di un decennio.Il secondo iPhone ha portato AppStore, una innovazione in campo informatico senza pari.
        Questo per il semplice motivo che o passi
        dall'apple store o non scarichi una cippa. Grazie
        tante. Facile così:Facile per tutti, ma solo Apple l'ha pensato e realizzato.Come si dice: "Facile col senno di poi".
        Se questa è la rivoluzione,
        onestamente ne faccio volentieri a
        meno.Puoi fare a meno di tante cose, come l'automobile e l'energia elettrica. Io no.

        Con l'App Store è riuscito a portare migliaia di

        applicazioni a portata di mano.


        E altre migliaia ne ha XXXXte.A parte che quelle non XXXXte sono 30 mila e quelle XXXXte sono decine, a te che te ne frega? Ne hai sviluppata una che ti è stata XXXXta? Volevi applicazioni XXXXX?
        Mah, io ancora sto cercando di capire cosa ha di
        rivoluzionario sto
        iphone.Ripetendo, la possibilità REALE di navigare su Internet. E, bada, non si tratta della dimensione dello schermo, ma di uno studio dell'interfaccia touch. Uno studio che NESSUNO ha mai fatto prima. Se, ad esempio, fai un doppio tap su un box di testo, il browser dell'iPhone effettua uno zoom e uno spostamento della pagina in modo che il box di testo abbia le dimensioni esatte, compreso un piccolo margine, dello schermo. Il box si troverà quindi perfettamente posizionato e dimensionato per essere letto, con l'inizio del testo allineato al margina superiore. A quel punto se il testo è più lungo dello schermo non farai altro che scorrere il box in verticale, o con un doppio tap sulla parte inferiore dello schermo o facendo scorrere il dito. Scorrendo verticalmente con il dito lo scroll sarà consentito solo sulla verticale, per cui il blocco di testo sarà sempre allineato ai lati. Un successivo doppio tap nella zona centrale e la pagina torna alle dimensioni primitive, permettendo di passare alla lettura di altre parti della pagina.Se il blocco di testo è molto largo e quindi i caratteri troppo piccoli per essere letti, è sufficiente ruotare l'iPhone in orizzontale: gli allineamenti verranno mantenuti e i caratteri saranno visualizzati con un corpo maggiore.Nota che non ho menzionato il multi touch, che di fatto altro non è che un sistema "manuale", "libero", per navigare lo schermo.Questo studio andava/andrebbe fatto per qualunque sistema touch, anche su schermi più ampi. Invece non è stato fatto, per cui anche un semplice notebook o netbook con touch screen di fatto il touch è una funzione pressoché inutile.In altre parole negli altri dispositivi le funzioni vengono aggiunte a pioggia, ma senza alcun criterio, con l'unico scopo di poterle annoverare sulla confezione e sulle brochure del prodotto, ma di fatto solo solo inutili gadgets.
    • linker scrive:
      Re: La più grande innovazione dopo il Web...
      - Scritto da: MarcOsX
      Tutti quelli che capiscono di informatica sanno
      che l'iPhone è stato veramente
      rivoluzionario.L`unica rivoluzione è stata portare alle masse quello che quelli che capiscono di informatica già facevano con altri dispositivi.
      Il problema è che quando uno sente sta frase
      pensa "ma se è rivoluzionario allora vuol dire
      che è il miglior dispositivo sul
      mercato"
      Questo non è del tutto vero. Ognuno ha delle
      proprie esigenze, ognuno ha una propria idea di
      come sia il dispositivo
      migliore.
      Su questo concordo.
      Ma l'iPhone è il primo che ha creato un vero modo
      di gestire un mercato del tutto nuovo, che
      nessuno era mai stato in grado di mettere in
      moto. Un disegno incredibile che solo lei avrebbe
      potuto creare in così poco
      tempo.Non direi un esempio su tutti per non citare sempre Steam, è il marketplace di xbox live.
      Con l'App Store è riuscito a portare migliaia di
      applicazioni a portata di mano.

      E ovviamente ora gli altri stanno seguendo a
      ruota...Vedi sopra...
      Ma con la 3.0 la Apple ha già fatto un passo
      avanti. Ne vedremo delle
      belle.Io mi aspetto la mia cupcake per android dal quale ti rispondo :pPs: tra l`altro l`appstore è l`unico modo "ufficiale" per installare applicazioni quindi da pregio diventa un difetto.
      • Fan della Mela scrive:
        Re: La più grande innovazione dopo il Web...


        Ma l'iPhone è il primo che ha creato un vero
        modo

        di gestire un mercato del tutto nuovo, che

        nessuno era mai stato in grado di mettere in

        moto. Un disegno incredibile che solo lei
        avrebbe

        potuto creare in così poco

        tempo.

        Non direi un esempio su tutti per non citare
        sempre Steam, è il marketplace di xbox
        live.Un altro esempio sono i mercati in piazza, un altro ancora sono i centri commerciali...Ma Apple l'ha fatto per un cellulare.
      • ruppolo scrive:
        Re: La più grande innovazione dopo il Web...
        - Scritto da: linker
        Ps: tra l`altro l`appstore è l`unico modo
        "ufficiale" per installare applicazioni quindi da
        pregio diventa un
        difetto.Per me, che arrivo dal 2G/XXXXXXXXX/applicazioni libere, è un difetto che diventa un pregio: ora il mio iPhone funziona perfettamente.
  • Blackstorm scrive:
    Re: La più grande innovazione dopo il Web...
    - Scritto da: FinalCut
    Ok rivoluzione forse (forse?) è troppo... io dico
    di no. Migliaia di sviluppatori hanno trovato
    nell'Apps Store il loro Klondike. Questa per me è
    rivoluzione.No, non è rivoluzione: è un business estremamente redditizio. Gutemberg ha rivoluzionato la stampa, Apple ha solo messo su uno store online.
    • FinalCut scrive:
      Re: La più grande innovazione dopo il Web...
      - Scritto da: Blackstorm
      - Scritto da: FinalCut


      Ok rivoluzione forse (forse?) è troppo... io
      dico

      di no. Migliaia di sviluppatori hanno trovato

      nell'Apps Store il loro Klondike. Questa per me
      è

      rivoluzione.

      No, non è rivoluzione: è un business estremamente
      redditizio. Gutemberg ha rivoluzionato la stampa,
      Apple ha solo messo su uno store
      online.No Apple ha rivoluzionato il modo con cui interagiamo con il telefonino, grazie alle sue Apps e soprattutto grazie ad un facile acXXXXX ad internet.La frase di Ford calza a pennello.Il business è venuto di conseguenza.(linux)(apple)
      • Blackstorm scrive:
        Re: La più grande innovazione dopo il Web...
        - Scritto da: FinalCut
        - Scritto da: Blackstorm

        - Scritto da: FinalCut


        No Apple ha rivoluzionato il modo con cui
        interagiamo con il telefonino, grazie alle sue
        Apps e soprattutto grazie ad un facile acXXXXX ad
        internet.1) scaricare un'applicazione per un qualsiasi modello precedente all'iphone non mi sembra assolutamente complicato. L'unica idea buona di apple su questo versante è stata quella di centralizzare le apps (cosa che potrebbe anche non essere un vantaggio, ma apple è sempre stata abbastanza esclusiva nella gestione della sua robetta, quindi non mi ha stupito)2) Il facile acXXXXX ad internet non è un merito di Apple.

        La frase di Ford calza a pennello.

        Il business è venuto di conseguenza.Conoscendo le strategie di Apple, il business era l'unica cosa che gli interessava.
        • Fan della Mela scrive:
          Re: La più grande innovazione dopo il Web...

          1) scaricare un'applicazione per un qualsiasi
          modello precedente all'iphone non mi sembra
          assolutamente complicato.Devi pensare ad utenti non evoluti, non a chi frequenta un forum.Scaricare prg Nokia è molto complicato.Io prendo il mio nokia, cerco dei programmi da cellulare nell'area Download e trovo diversi problemi:- devo aver configurato la connessione (con l'iPhone è automatico)- devo capire il prezzo (leggo che l'applicazione cota 1 credito... ma che vuol dire???(con iPhone i prezzi sono chiari)- devo capire come sono organizzate le applicazionigiusto per darti un esempio di problemi.
          L'unica idea buona di
          apple su questo versante è stata quella di
          centralizzare le appsNon è l'unica, ma aiuta.Cmq pure sul mio nokia c'è il tasto download, tutto centralizzato e fa schifo ugualmente!!! Per trovare app buone devi andare in rete.
          2) Il facile acXXXXX ad internet non è un merito
          di Apple.Qui semplicemente sbagli.
          Conoscendo le strategie di Apple, il business era
          l'unica cosa che gli
          interessava.Solo di Apple?Tutte le aziende pensano e devono pensare al guadagno. Se non lo fanno non sono imprese!
        • ruppolo scrive:
          Re: La più grande innovazione dopo il Web...
          - Scritto da: Blackstorm
          1) scaricare un'applicazione per un qualsiasi
          modello precedente all'iphone non mi sembra
          assolutamente complicato.Circa 100 volte più complicato.
          L'unica idea buona di
          apple su questo versante è stata quella di
          centralizzare le apps (cosa che potrebbe anche
          non essere un vantaggio, ma apple è sempre stata
          abbastanza esclusiva nella gestione della sua
          robetta, quindi non mi ha
          stupito)Talmente esclusiva che solo 30 mila applicazioni sono state accettate. Tutte le altre no...

          2) Il facile acXXXXX ad internet non è un merito
          di
          Apple.Proprio il contrario. Oggi, ad esempio, grazie ad Apple, leggo Punto Informatico, tra le altre cose, ovunque mi trovo.
          Conoscendo le strategie di Apple, il business era
          l'unica cosa che gli
          interessava.Incidentalmente vale per tutte le aziende ed i professionisti. Pare che in questo periodo storico servano i soldi per vivere e questi derivino dal lavoro. Se ne sono accorti pure i dipendenti...
          • Blackstorm scrive:
            Re: La più grande innovazione dopo il Web...
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Blackstorm

            1) scaricare un'applicazione per un qualsiasi

            modello precedente all'iphone non mi sembra

            assolutamente complicato.

            Circa 100 volte più complicato.
            Io sul mio hp non ho mai trovato difficoltà immani.

            L'unica idea buona di

            apple su questo versante è stata quella di

            centralizzare le apps (cosa che potrebbe anche

            non essere un vantaggio, ma apple è sempre stata

            abbastanza esclusiva nella gestione della sua

            robetta, quindi non mi ha

            stupito)

            Talmente esclusiva che solo 30 mila applicazioni
            sono state accettate. Tutte le altre
            no...Quante sono tutte le altre?




            2) Il facile acXXXXX ad internet non è un merito

            di

            Apple.
            Proprio il contrario. Oggi, ad esempio, grazie ad
            Apple, leggo Punto Informatico, tra le altre
            cose, ovunque mi
            trovo.E quindi? Non mi pare sia stata Apple ad inventare wifi, umts, edge.


            Conoscendo le strategie di Apple, il business
            era

            l'unica cosa che gli

            interessava.
            Incidentalmente vale per tutte le aziende ed i
            professionisti. Pare che in questo periodo
            storico servano i soldi per vivere e questi
            derivino dal lavoro. Se ne sono accorti pure i
            dipendenti...Assolutamente. Ma stavo parlando di apple. Fosse stata ms, avrei detto la stessa cosa.
      • ... scrive:
        Re: La più grande innovazione dopo il Web...
        - Scritto da: FinalCut
        - Scritto da: Blackstorm

        - Scritto da: FinalCut




        Ok rivoluzione forse (forse?) è troppo... io

        dico


        di no. Migliaia di sviluppatori hanno trovato


        nell'Apps Store il loro Klondike. Questa per
        me

        è


        rivoluzione.



        No, non è rivoluzione: è un business
        estremamente

        redditizio. Gutemberg ha rivoluzionato la
        stampa,

        Apple ha solo messo su uno store

        online.

        No Apple ha rivoluzionato il modo con cui
        interagiamo con il telefonino, grazie alle sue
        Apps e soprattutto grazie ad un facile acXXXXX ad
        internet.

        La frase di Ford calza a pennello.

        Il business è venuto di conseguenza.

        (linux)(apple)Ma cosa stai dicendo???La possibilità di utilizzare applicazioni e internet sui cellulari c'è gia da anni grazie a Nokia e ai suoi cellulari Symbian... (che io utilizzo da tempo)Non diciamo c****** che apple non ha fatto niente di nuovo, se non creare un prodotto che va di moda, il quale viene comprato dalla solita mandria di pecoroni ignoranti che non capiscono niente di tecnologia e devono far vedere che hanno il telefono che va di moda...Apple... vaf*******!!
  • rock3r scrive:
    Re: La più grande innovazione dopo il Web...
    - Scritto da: FinalCut
    Questo IMHOsi
    e in quella di Rowan.no, sempre secondo te. rileggiti :)
  • HEAVY METAL scrive:
    MAC:COUNTDOWN TO EXTINCTION
    per citare il titolo di un glorosio pezzo di vera musica che fara' da colonna sonora per i prossimi tempi a tutto il mondo closed source. Piu dinamica delle campane a lutto, perche' simbolo di una rinascita.La rinascita della liberta'. Linux finalmente ha iniziato a prendere piede nel mondo. Un viaggio che e' stato come un sogno, un sogno combattutto e da molti tanto sperato.Il closed source sta falendo, simbolo informatico della crisi globale che imperante e impietosa sta distruggendo le torri d'avorio che i potenti si erano costruiti in anni di soprusi e umiliazioni e' giunto al capolinea.formati proprietari, periferiche seza driver, mancanza di supporto ufficiale, ormai nessuno puo' piu' ignorare linux, dalla grande multinazionale che produce mouse, all'ultimo sperduto produttore taiwanese di hub usb, tutti sono costretti a fare i conti con il pinguino.Linux ormai e' l'unica scelta, una scelta i liberta'.utilizzando linux e facendoci forza con la gpl3, programmatori e multinazionali saranno costretti a rendere sotto tale licenza anche i loro pordotti.... a tutto vantaggio della comunita' si intende.
    • pippuz scrive:
      Re: MAC:COUNTDOWN TO EXTINCTION

      [...]1 Questo è l'anno di Linux2 Sei OT
      • daltronde scrive:
        Re: MAC:COUNTDOWN TO EXTINCTION
        - Scritto da: pippuz

        [...]

        1 Questo è l'anno di Linux
        2 Sei OTno ti sbagli il prossimo è l'anno di Linux :Do era quello dopo ancora?
        • ruppolo scrive:
          Re: MAC:COUNTDOWN TO EXTINCTION
          - Scritto da: daltronde
          - Scritto da: pippuz


          [...]



          1 Questo è l'anno di Linux

          2 Sei OT

          no ti sbagli il prossimo è l'anno di Linux :D
          o era quello dopo ancora?TUTTI sono gli anni di Linux! :D
    • Armando scrive:
      Re: MAC:COUNTDOWN TO EXTINCTION
      Si vabbe'...ma che c'entra???Proprio non ce la facevi piu'... ti eri scritto 'sto pezzo di commento tratto da un romanzo harmony (con un paio di refusi), e dovevi pur piazzarlo da qualche parte...Ti traduco il pezzo nella tua lingua: Qui si parla dei presunti guadagni di Apple provenienti dalla vendita di applicazioni su appstore e di un concorso a premi che ha destato qualche sospetto. Mi dici il nesso di questo commento?E come se uno mi chiede quanto peso e io rispondo "Le 7 e un quarto"
      • FinalCut scrive:
        Re: MAC:COUNTDOWN TO EXTINCTION
        - Scritto da: Armando
        Si vabbe'...
        ma che c'entra???

        E come se uno mi chiede quanto peso e io rispondo
        "Le 7 e un
        quarto"[yt]nHqo-FNbfqs[/yt]
    • Jean Claude Fan Damm scrive:
      Re: MAC:COUNTDOWN TO EXTINCTION
      - Scritto da: HEAVY METAL
      La rinascita della liberta'. Linux finalmente ha
      iniziato a prendere piede nel mondo. Un viaggio
      che e' stato come un sogno, un sogno combattutto
      e da molti tanto
      sperato.
      Il closed source sta falendo,mi hai convinto
    • Blackstorm scrive:
      Re: MAC:COUNTDOWN TO EXTINCTION
      - Scritto da: HEAVY METAL

      La rinascita della liberta'. Linux finalmente ha
      iniziato a prendere piede nel mondo.Si, da circa 10 anni.
      Il closed source sta falendo, simbolo informatico
      della crisi globale che imperante e impietosa sta
      distruggendo le torri d'avorio che i potenti si
      erano costruiti in anni di soprusi e umiliazioni
      e' giunto al
      capolinea.Scusa e le prove di questo fallimento dove stanno? Per caso Adobe se la sta passando male? O l'industria dei videogiochi segna un declino?
      formati proprietari, periferiche seza driver,
      mancanza di supporto ufficiale, ormai nessuno
      puo' piu' ignorare linux, dalla grande
      multinazionale che produce mouse, all'ultimo
      sperduto produttore taiwanese di hub usb, tutti
      sono costretti a fare i conti con il
      pinguino.Costretti? E da quando in qua? Ora, con tutto l'apprezzamento che si può avere per linux, ma stai davvero delirando. Stallman ti ha dato qualcosa da fumare?

      Linux ormai e' l'unica scelta, una scelta i
      liberta'.Scusa, come si concilia che è una libera scelta se è l'unica a disposizione? Sai, se devi scegliere fra buttarti in un vulcano o buttarti in un vulcano, non mi sembra che tu abbia molta libertà.
      utilizzando linux e facendoci forza con la gpl3,Intendi la stessa che è stata schifata da parecchi nella comunità open source?
      programmatori e multinazionali saranno costretti
      a rendere sotto tale licenza anche i loro
      pordotti.... a tutto vantaggio della comunita' si
      intende.Ah si? Scusa, hai almeno una minuscola prova di quello che dici? Davvero, ok apprezzare il pinguino, ma di qui a delirare ce ne passa di mescalina nelle vene.
    • lellykelly scrive:
      Re: MAC:COUNTDOWN TO EXTINCTION
      talmente piede che se non fosse nei router le classifiche si abbasserebbero di brutto...
    • Novilunio scrive:
      Re: MAC:COUNTDOWN TO EXTINCTION
      - Scritto da: HEAVY METAL
      per citare il titolo di un glorosio ...io mi fermo qui, grazie :)
    • gnulinux86 scrive:
      Re: MAC:COUNTDOWN TO EXTINCTION
      Quando esce questo film al cinema??
    • MALOVE scrive:
      Re: MAC:COUNTDOWN TO EXTINCTION
      voi di linux dovete smetterla una buona volta di adorare questo quallido idolo che non e' altro. siste dei feticisti dell'informatica non usate il computer per qualcosa e' lui che usa poi per vivere.vivete in funzione dio un sistema operativo, ma vi rendete conto? sono anni che ce la menate con sta storia dell'anno di linux, del vostro dicktat sulla liberta' e sul divieto di usare programmi non marchiati "stallmann-best-choice". siete patetici e ridicoli.Apple e' stata capace e questo vi rode da morire di realizzare prodotti di sucXXXXX basandosi su materiale di altissima qualita' open source. brucia vero?vogliamo paragona re appstore con quel patetico simulacro che e' stato clicknrun della lindos?linux e' una mmensa montatura che sta in piedi solo grazie alle favole esaltate di migliaia di ragazzini che 20 anni avrebbero militato nel pci con l'illusione di un mondo piu' giusto...
  • Manzo scrive:
    Non acquisto
    Guarda che l'opzione del non-acquisto è obbligatoria per tutti i concorsi USA.
Chiudi i commenti