De Raadt: OLPC tradisce la comunità open source

Il padre di OpenBSD si scaglia contro i laptop del MIT: l'open source non è questo, gli sviluppatori lavorano a progetti aperti ma hanno accordi speciali per l'uso di tecnologie proprietarie. Ma intanto Gheddafi compra un milione di pezzi

Roma – OLPC? Un affronto all’open source. C’è polemica sulle sorti del progetto One Laptop Per Child ideato dal guru Nicholas Negroponte : dopo aver attirato le attenzioni degli esperti sul lato della sicurezza informatica , il laptop “2B1” pensato per i paesi in via di sviluppo ha scatenato l’ira di Theo De Raadt , fondatore del progetto OpenBSD ed eminente protagonista della comunità del software libero.

In una email indirizzata agli sviluppatori di OLPC, De Raadt lamenta gli accordi speciali che alcuni progettisti di 2B1 avrebbero siglato con vari produttori di hardware. “OLPC lavora contro gli interessi della comunità”, ha detto il padre di OpenBSD, “danneggia la comunità ed ha trovato un espediente commerciale per farlo”.

Gli sviluppatori avrebbero utilizzato la documentazione fornita da un’azienda, Marvell , per realizzare le interfacce wireless equipaggiate su ogni prototipo di 2B1. Questo hardware sfrutterebbe quindi alcune tecnologie proprietarie , nonostante i responsabili di OLPC abbiano sempre dichiarato che la piattaforma a basso costo fosse totalmente open source.

Secondo Jim Gettys, uno dei vicepresidenti di OLPC, l’uso di tecnologie proprietarie non costituisce un problema: gli accordi con Marvell, riguardo all’uso del firmware specifico richiesto dal dispositivo WiFi incorporato in 2B1, prevedono la libera ridistribuzione dei componenti software utilizzati. Tuttavia, come ha sottolineato De Raadt, il resto della comunità open source non avrà la libertà di modificare i firmware , poiché la documentazione tecnica necessaria allo sviluppo è fornita in esclusiva ad OLPC.

Nonostante il numero crescente di critiche, anche piuttosto accese, 2B1 continua ad incassare un successo dietro l’altro. In base alle rivelazioni del New York Times , il governo della Libia ha ordinato oltre un milione di laptop . Secondo i portavoce di OLPC, la distribuzione dei primi modelli di 2B1 avverrà entro Giugno 2008.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Le armi migliori sono prezzo e scelta
    Se invece di trovare i soliti tre titoli nuovi ogni stagione ce ne fossero trecento, se le case di produzione investissero qualcosina sugli artisti sconosciuti privilegiando la qualità anzichè la commerciabilità, se i Cd musicali costassero tutti dai 5 ai 10 euro al massimo, allora forse la pirateria morirebbe di morte naturale.La pirateria non è solo quella di coloro che scaricano musica da Internet ma anche (e forse sopratutto) di chi compra un CD taroccato per la strada a 5 euro perchè quello originale costa troppo. Se costasse uguale o poco più, penso che sarebbero in pochi a rischiare di ottenere un prodotto scarso e ad andare contro la legge.Ancora meglio i Cd originali un pochino più costosi potrebbero essere arricchiti da personalizzazioni grafiche e gadget, non replicabili dai pirati.Personalmente non scarico musica nè compro Cd taroccati, ma compro pochissimi anche di quelli originali, pur essendo appassionato di musica.Se costassero meno e ci fosse più scelta, penso che alla fine dell'anno avrei speso molto di più in musica.Lo stesso concetto vale più o meno per gli altri media scaricabili. 8)
  • Enjoy with Us scrive:
    Pirateria o Difesa?
    Diciamo la veritàSe posso scaricarmi con una qualità prossima all'originale tutto quello che voglio, comodamente da casa mia, con il vantaggio di non avere DRM e di poter anche eliminare le scritte o i filmati indesiderati (sei un ladro figlio di ladri, peggio di un assassino ecc...) gratis, è chiaro che lo farò, come lo farà il consumatore medio (o meglio quel consumatore medio con le sufficienti conoscenze informatiche che per fortuna delle Major sono una minoranza),anche perchè il prezzo imposto su tali materiali è talmente alto da giustificare nel consumatore il suo comportamento disonesto.Soluzioni? La più semplice: Abbassare i prezzi e di molto! Se i DVD/CD costassero 4 o 5 euro la pirateria diverrebbe marginale, sarebbe utilizzata solo per "assaggiare" il prodotto, che trovato di gradimento poi verrebbe comprato. Certo qualche utente pirata ad oltranza rimarrebbe, ma penso sarebbe una trascurabile minoranzaNon ci guadagnerebbero abbastanza? Allora che continuino su questa strada, vedremo quanto reggeranno....
  • Anonimo scrive:
    Ma che cazzate sparano questi qui ?
    Ma che cazzate sparano questi qui ? La pirateria come la chiamano loro è un'autodifesa dai pescecani piranha come loro , Drm o equo compenso ? Io preferisco l'equo - compenso e politiche comunitarie per la diffusione della cultura e dello spetacolo in modo tale che sia accessibile a tutti !
  • Anonimo scrive:
    Equo compenso al posto di pubblicità?
    Non capisco perchè, invece che ricavare il costo di "messa in onda" di una trasmissione, compresa produzione etc etc, utilizzando la pubblicità, non possa venir chiesto direttamente all'utente. Se un file viene scaricato 1milione di volte e attraverso la pubblicità, la Disney ricava 50Eurocent per ogni download(anche di meno), perchè non chiedere direttamente all'utente quei 50Eurocent? Certo, il download vale per una sola visione, ma magari ci sono utenti disposti a pagare di loro tasca pur di non vedere la pubblicità.Potrebbe essere un ALTERNATIVA complementare interessante, imho.Ciao,Killer of Daemons
    • Anonimo scrive:
      Re: Equo compenso al posto di pubblicità
      - Scritto da:
      Non capisco perchè, invece che ricavare il costo
      di "messa in onda" di una trasmissione, compresa
      produzione etc etc, utilizzando la pubblicità,
      non possa venir chiesto direttamente all'utente.
      Se un file viene scaricato 1milione di volte e
      attraverso la pubblicità, la Disney ricava
      50Eurocent per ogni download(anche di meno),
      perchè non chiedere direttamente all'utente quei
      50Eurocent? Perché facendo nell'altro modo puoi fare i soldi con la pubblicità e vendere a parte lo stesso film senza pubblicità a un prezzo più elevato.
  • Anonimo scrive:
    Terra chiama cervelli...
    "La pirateria esiste per rispondere alle necessità dei consumatori che richiedono contenuti on demand".il pensiero che "l'originale" costi un pò troppo per le tasche del consumatore non l'ha sfiorata?...a parte il fatto poi che molti consumatori non conoscono nemmeno il significato di "on demand".chi sa in che pianeta vivono questi dirigentei.. direttori ecc... Terra chiama cervelli, rispondete per favore
    • Anonimo scrive:
      Re: Terra chiama cervelli...

      il pensiero che "l'originale" costi un pò troppo
      per le tasche del consumatore non l'ha
      sfiorata?..se leggi e capisci, dice che la gente sarebbe soddisfatta dal vedere pubblicita' all'interno di quello che scarica, ne piu' ne meno, di quello che succede guardando un film in tv.Ed e' la soluzione che suggerisco da anni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Terra chiama cervelli...
        e se tu guardassi la gente capiresti che le persone si rotte di vedere pubblicità... la pubblicità non paga i servizi, ma incremente ne incrementa il costo di altri.Ormai siamo pieni di pubblicità dai biglietti dell'autobus alla televisione, dagli scontrini dei parcheggi allo spam della posta, e non mi riferisco alle sole e-mail, ero di finirla con tutta questa pubblicità che considera la persona come risorsa da spremere anche in misura superiore al potere di acquisto del mercato... ormai siamo Risorse Umane, in tutti i senso.NX
    • Anonimo scrive:
      Re: Terra chiama cervelli...
      - Scritto da:
      "La pirateria esiste per rispondere alle
      necessità dei consumatori che richiedono
      contenuti on
      demand".

      il pensiero che "l'originale" costi un pò troppo
      per le tasche del consumatore non l'ha
      sfiorata?Certo. Ma tu al posto suo rischieresti il posto dicendo "la pirateria esiste perche' i nostri prodotti costano molto (ergo ai piani alti qualcuno ha sbagliato modello di business quando ha scritto il listino)"oppure"la pirateria esiste perche' i consumatori se ne approfittano e preferiscono non pagare (ergo i consumatori sono ladri e i nostri prodotti non meritano l'acquisto)"oppure"la pirateria esiste perche' chi non si puo' permettere i nostri prezzi non ha remore a violare la legge e si sente impunibile".
      chi sa in che pianeta vivono questi dirigentei..
      direttori ecc...Nel pianeta "diplomazia commerciale".
      Terra chiama cervelli, rispondete per favoreA proposito... se ci pensavi un attimo capivi subito che quello che secondo te avrebbe dovuto dire non sarebbe stato altro che un boomerang.
      • Anonimo scrive:
        Re: Terra chiama cervelli...
        ma la realtà della verità non cambia perchè a qualcuno non piace, chi occupa posti di comando o di dirigenza non deve dare una versione di comodo, ma una versione reale
        • Anonimo scrive:
          Re: Terra chiama cervelli...
          - Scritto da:
          ma la realtà della verità non cambia perchè a
          qualcuno non piaceCerto, ma saprai anche tu che c'e' differenza tra dire "puzza" e "cattivo odore".
          chi occupa posti di comando o
          di dirigenza non deve dare una versione di
          comodo, ma una versione
          realeNel mondo reale tocca essere piu' delicati e non ci si puo' permettere di dire "compra il mio prodotto e basta perche' voglio essere piu' ricco di te".
          • Anonimo scrive:
            Re: Terra chiama cervelli...
            ma la realtà ha una sola faccia, il resto è menzogna e raggiro
    • Guybrush scrive:
      Re: Terra chiama cervelli...
      La somma delle intelligenze sul pianeta terra e' costante.La popolazione e' in costante aumento.Ti piace 'sta massima?La dirigente di Disney ha in testa i risultati assolutamente da sturbo delle vendite online.In questo momento non pensa ad altro, un po' come un sedicenne che ha appena imparato a lavorar di mano.Ti ricordo che e' stata la disney a fare pressioni perche' il congresso varasse una modifica alla legge sul diritto d'autore, portando a 95 anni la durata dei diritti post-mortem (e poi arrivera' a 120).Che ti devo dire? Al momento sto pazientemente aspettando di pubblicare qualche striscia in cui vedere il vero aspetto del topo piu' odioso del pianeta:dedito alla cocaina, donnaiolo (dovrei dire topaiolo in effetti) e amante dei giochisi SM.In teoria potrei farlo anche adesso: in italia il copyright e' scaduto da tempo.Pero'... pero'... pero'...c'era una pizzeria vicino casa dei miei genitori che si chiamava Disney Pizza, usava cartoni da pizza con sopra pippo pizzaiolo e disegni di topolino un po' ovunque anche nel logo.Ha chiuso e ha riaperto sei mesi dopo cambiando logo e disegni. Ora si chiama Disner pizza, con la r che ricorda una y molto schiacciata.Ovviamente i disegni di Walt sono spariti.Alla faccia della legge.
      GT
      • Anonimo scrive:
        Re: Terra chiama cervelli...

        che si chiamava Disney Pizza, usava cartoni da
        pizza con sopra pippo pizzaiolo e disegni di
        topolino un po' ovunque anche nel
        logo.

        Ha chiuso e ha riaperto sei mesi dopo cambiando
        logo e disegni. Ora si chiama Disner pizza, con
        la r che ricorda una y molto
        schiacciata.

        Ovviamente i disegni di Walt sono spariti.

        Alla faccia della legge.copyright brevetti e marchri(TM)sono cose diverse, anche se scade il copyright il nome disney e' di proprieta' della famiglia disney e di chi ne detiene il marchio commerciale (TM), che rimane valido finche lo si paga
        • Guybrush scrive:
          Re: Terra chiama cervelli...
          - Scritto da:

          che si chiamava Disney Pizza, usava cartoni da

          pizza con sopra pippo pizzaiolo e disegni di

          topolino un po' ovunque anche nel

          logo.



          Ha chiuso e ha riaperto sei mesi dopo cambiando

          logo e disegni. Ora si chiama Disner pizza, con

          la r che ricorda una y molto

          schiacciata.



          Ovviamente i disegni di Walt sono spariti.



          Alla faccia della legge.

          copyright brevetti e marchri(TM)sono cose
          diverse, anche se scade il copyright il nome
          disney e' di proprieta' della famiglia disney Certo, ma il "marchio" non deve generare confusione. Disney e' un cognome, il tizio in questione vende PIZZE non fumetti o cartoni animati, l'unica cosa di cartone era la scatola della pizza.E il marchio Disney Pizza era decisamente diverso da quello di "Walt Disney".Pero' WD itaila aveva avvocati migliori, da quanto ho saputo manco sono andati in giudizio: hanno rifatto insegna e marchi e via.E' un po' come se il sig Roberto Valentino, carrozziere, non puo' firmare i suoi lavori perche' altrimenti viola il marchio di un noto sarto.Suvvia...
          A
          • Anonimo scrive:
            Re: Terra chiama cervelli...

            Certo, ma il "marchio" non deve generare
            confusione. Disney e' un cognome, il tizio in
            questione vende PIZZE non fumetti o cartoni
            animati, l'unica cosa di cartone era la scatola
            della
            pizza.

            E il marchio Disney Pizza era decisamente diverso
            da quello di "Walt
            Disney".disney oltre che nome e' anche marchio, come armani, chiedi al tipo che vendeva timbri su armani.it (mi pare).il pizzettaro si chiamava disney ? Mi pare evidente che sfruttava sia il narchio che i prodotti disney per farsi una pubblicita' indebita.
      • Anonimo scrive:
        Re: Terra chiama cervelli...
        "La somma delle intelligenze sul pianeta terra e' costante.La popolazione e' in costante aumento."Gia credo tu abbia ragione... nn voreri che questa costante sia k=0 per i diritti di autore mi domando a che serva detenerne per 90 100 o 120 anni... se non a garantirsi di fare casse più a lungo possibile, mi domando gli scopritori dell'aspirina, della penicillina e delle altre vere cure alle malattie avessere voluto i diritti invece di dare all'umanità ciò di cui aveva necessità.. per fortuna a quel tempo i broker, oggi grandi produttori di... nn credo producano nulla, non erano in circolazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Terra chiama cervelli...
        - Scritto da: Guybrush
        La somma delle intelligenze sul pianeta terra e'
        costante.
        La popolazione e' in costante aumento.

        Ti piace 'sta massima?No e' vecchia e abusata.Dillo con parole tue, e' meglio.
  • SardinianBoy scrive:
    Sono proprio tosti!
    "l'84% degli utenti Internet sarebbero soddisfatti dalla possibilità di scaricare in modo legale un film al solo costo della visualizzazione di spot pubblicitari durante la riproduzione".Mmmm...speravo avessero capito che a noi utenti piace vedere un film SENZA SPOT e, senza tutte quelle frasi "ad effetto" che ti danno del ladro se copi se lo fai vedere agli amici....ecc; Può essitere un film,puro, senza prologo(spot) e sedersi tranquillamente nella propria poltrona/letto e godersi lo spettacolo e infine, senza dover saltare la pubblicità,continuando a vedersi il film pacificamente?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono proprio tosti!

      Mmmm...speravo avessero capito che a noi utenti
      piace vedere un film SENZA SPOT e, senza tutte
      quelle frasi "ad effetto" che ti danno del ladro
      se copi se lo fai vedere agli amici....ecc; Può
      essitere un film,puro, senza prologo(spot) e
      sedersi tranquillamente nella propria
      poltrona/letto e godersi lo spettacolo e infine,
      senza dover saltare la pubblicità,continuando a
      vedersi il film
      pacificamente?ovviamente se viene reso legale il download di film con la pubblicita', sarebbe inutile la spesa della pubblicita' nei dvd comprati.Oppure vuoi la moglie ubriaca e la botte piena ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono proprio tosti!
        Solo per gente come te dovrebbero inventare un DRM veramente tosto che non fosse scavalcabile, tanto chi fa i film o le serie tv campa d'aria vero?
        • SardinianBoy scrive:
          Re: Sono proprio tosti!
          - Scritto da:
          Solo per gente come te dovrebbero inventare un
          DRM veramente tosto che non fosse scavalcabile,
          tanto chi fa i film o le serie tv campa d'aria
          vero?Non è vero!Ultimamente ho trovato ad un prezzo di favore tutta la serie tv Alias ( 120,00 ). Originale. Diciamo che mi mancherebbe la serie 5,l'ultima.Ma intanto la posseggo tutta in divx scaricata con Bit Comet e tutta in divx.Perfetta e senza pubblicità.Quando uscirà in originale la comprerò.Anzi penso sià già disponibile.E poi non è vero che gli italiani non comprano, gli italiani comprano ciò che ritengono necessario.Prima scaricano, se piace comprano,altrimenti non comprano. Breatney Spears non è necessaria.Se mi piace una o due canzoni di un qualsiasi album, le compro,ma non è detto che mi devo comprare tutto l'album.Ligabu mi piace,lo compro.Ma non tutte le canzoni sono belle.Scarico quelle che interessano a me.I film idem.Se i noiosissimi film di Vanzina non ci fossero sarebbe meglio,ma piuttosto promuovere altro genere + culturale.Magari un cinema coreano o giapponese,in quanto mi sembra più impegnativo e molto più culturale di "Vacanze in India "!Non credi ? ALLora sarei ben felice di comprare,ma senza DRM,senza limitazioni.Poi, il fatto stesso che ti abbia dato un link di un sito che distribuisce Mp3 "gratis" non vuol dire che li ho scaricati, e se l'ho fatto, era un motivo per dirti che tutto quello che c'è nel sito, comprerei solamente 2 o 3 albums.Il resto è zozzereia! Ciao (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono proprio tosti!

            Non è vero!Ultimamente ho trovato ad un prezzo di
            favore tutta la serie tv Alias ( 120,00 ).
            Originale. manco morto pagherei una cifra simile per pura aria fritta.
          • SardinianBoy scrive:
            Re: Sono proprio tosti!
            - Scritto da:


            Non è vero!Ultimamente ho trovato ad un prezzo
            di

            favore tutta la serie tv Alias ( 120,00 ).

            Originale.

            manco morto pagherei una cifra simile per pura
            aria
            fritta.Amico, ognuno ha i suoi gusti.Non esiste solo Alias ovviamente.E poi leggo molto,credimi.(amiga)
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Sono proprio tosti!
            Diciamo la veritàSe posso scaricarmi con una qualità prossima all'originale tutto quello che voglio, comodamente da casa mia, con il vantaggio di non avere DRM e di poter anche eliminare le scritte o i filmati indesiderati (sei un ladro figlio di ladri, peggio di un assassino ecc...) gratis, è chiaro che lo farò, come lo farà il consumatore medio (o meglio quel consumatore medio con le sufficienti conoscenze informatiche che per fortuna delle Major sono una minoranza),anche perchè il prezzo imposto su tali materiali è talmente alto da giustificare nel consumatore il suo comportamento disonesto.Soluzioni? La più semplice: Abbassare i prezzi e di molto! Se i DVD/CD costassero 4 o 5 euro la pirateria diverrebbe marginale, sarebbe utilizzata solo per "assaggiare" il prodotto, che trovato di gradimento poi verrebbe comprato. Certo qualche utente pirata ad oltranza rimarrebbe, ma penso sarebbe una trascurabile minoranzaNon ci guadagnerebbero abbastanza? Allora che continuino su questa strada, vedremo quanto reggeranno....
          • SardinianBoy scrive:
            Re: Sono proprio tosti!



            Se i DVD/CD costassero 4 o 5 euro la pirateria
            diverrebbe marginale, sarebbe utilizzata solo per
            "assaggiare" il prodotto, che trovato di
            gradimento poi verrebbe comprato. Certo qualche
            utente pirata ad oltranza rimarrebbe, ma penso
            sarebbe una trascurabile
            minoranza
            Non ci guadagnerebbero abbastanza? Allora che
            continuino su questa strada, vedremo quanto
            reggeranno....Giusto! E tu sai dirmi perchè,nell'era di Internet, non riusciamo a "comunicare" ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono proprio tosti!
            Vedremo quanto reggeranno cosa???che cacchio dici?se crollano, non avrai + niente da scaricareperchè i film li pagano loroli fanno loropovero pirla che sei(cylon)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono proprio tosti!
            Qualcuno ti impedisce di comprare i tuoi film coreani o giapponesi preferiti?Onestamente di tutto il tuo discorso riesco solo a cogliere che vuoi tutto, gratis e senza vincoli.Bella la vita...
          • SardinianBoy scrive:
            Re: Sono proprio tosti!
            - Scritto da:
            Qualcuno ti impedisce di comprare i tuoi film
            coreani o giapponesi
            preferiti?

            Onestamente di tutto il tuo discorso riesco solo
            a cogliere che vuoi tutto, gratis e senza
            vincoli.
            Bella la vita...Certo che è bella la vita!Ma non per questo ho volut oaffermare che voglio tutto e gratis,assolutamente no!Ogni mese,in edicola,compro sempre 4/5 dvd.A volte compro per 5,00 ea volte a 9,00. Ma non spendo più di quella cifra.E' anche troppo 9 euri!Solo che alla fin fine, quando cerco certi titoli,come dicevo prima - coreani o giapponesi - ho difficoltà dalle mie parti,però mi sposto e trovo quello che cerco.Lo acquisto e sono contento.Anche a buon prezzo.Contento??(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Noi delle MAJOR....
    Ce ne sbattiamo.Soono le MAJOR nell' ilegalità, non noi che scarichiamo col mulo senza scopo di lucro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi delle MAJOR....
      - Scritto da:
      Ce ne sbattiamo.
      Soono le MAJOR nell' ilegalità, non noi che
      scarichiamo col mulo senza scopo di
      lucro.Quello che scarichi col mulo non cresce sugli alberi, lo producono le major. Quindi fai meno l'ipocrita e riconosci i meriti a un'industria che crea cose che ti piacciono, altrimenti neanche le scaricheresti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Noi delle MAJOR....
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ce ne sbattiamo.

        Soono le MAJOR nell' ilegalità, non noi che

        scarichiamo col mulo senza scopo di

        lucro.

        Quello che scarichi col mulo non cresce sugli
        alberi, lo producono le major.

        Quindi fai meno l'ipocrita e riconosci i meriti a
        un'industria che crea cose che ti piacciono,
        altrimenti neanche le
        scaricheresti.Britney Spears è stata creata dalle Major? Cavolo e con cosa? Plastica e tanta COOLLLLA VINILICA?
        • Anonimo scrive:
          Re: Noi delle MAJOR....
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Ce ne sbattiamo.


          Soono le MAJOR nell' ilegalità, non noi che


          scarichiamo col mulo senza scopo di


          lucro.



          Quello che scarichi col mulo non cresce sugli

          alberi, lo producono le major.



          Quindi fai meno l'ipocrita e riconosci i meriti
          a

          un'industria che crea cose che ti piacciono,

          altrimenti neanche le

          scaricheresti.

          Britney Spears è stata creata dalle Major? Cavolo
          e con cosa? Plastica e tanta COOLLLLA
          VINILICA?Ok, ma torniamo a quello che ti piace e che scarichi.Chi lo produce? Tu o loro?
      • soulista scrive:
        Re: Noi delle MAJOR....
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ce ne sbattiamo.

        Soono le MAJOR nell' ilegalità, non noi che

        scarichiamo col mulo senza scopo di

        lucro.

        Quello che scarichi col mulo non cresce sugli
        alberi, lo producono le major.

        Quindi fai meno l'ipocrita e riconosci i meriti a
        un'industria che crea cose che ti piacciono,
        altrimenti neanche le
        scaricheresti.Quali meriti delle major? il merito é dell'artista!
        • Anonimo scrive:
          Re: Noi delle MAJOR....
          - Scritto da: soulista

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Ce ne sbattiamo.


          Soono le MAJOR nell' ilegalità, non noi che


          scarichiamo col mulo senza scopo di


          lucro.



          Quello che scarichi col mulo non cresce sugli

          alberi, lo producono le major.



          Quindi fai meno l'ipocrita e riconosci i meriti
          a

          un'industria che crea cose che ti piacciono,

          altrimenti neanche le

          scaricheresti.

          Quali meriti delle major? il merito é
          dell'artista!L'artista a cui le major devono pagare le canne e le varie droghe "per farlo divertire e produrre" ? Ehhh!
  • Anonimo scrive:
    Questa non ha capito niente
    I consumatori non vogliono la roba on demand, vogliono a roba a prezzo equo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa non ha capito niente
      - Scritto da:
      I consumatori non vogliono la roba on demand,
      vogliono a roba a prezzo
      equo.Forse tu non hai capito niente di quello che ha detto. Cosa non ti è chiaro di questa frase?:"diffondere una programmazione audiovisiva in modo completamente gratuito, grazie all'inserimento di spot pubblicitari all'interno dei programmi."E' un discorso sensato. Combattere la pirateria con un servizio più funzionale alle esigende dell'utente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa non ha capito niente
        Ha capito abbastanza, e certo più di quei persecutori delle major, che pensano di salvare il loro business prendendosela con i loro clienti (reali e potenziali).
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa non ha capito niente
          - Scritto da:
          Ha capito abbastanza, e certo più di quei
          persecutori delle major, che pensano di salvare
          il loro business prendendosela con i loro clienti
          (reali e
          potenziali).Ancora non hai capito allora?Ma che ci vuole a leggere? Si imparara da bambini:"L'affermazione è un chiaro segnale d'apertura: la pirateria non va combattuta con le armi della persecuzione legale, ben lontana dall'essere una soluzione definitiva al problema." Chiaro? Ti sta dando ragione. PI lo chiama "chiaro segnale d'apertura". C'e' scritto "non va combattuta con le armi della persecuzione legale". Che vuoi di piu' che Disney in persona risorga e venga a casa tua e te lo canti?
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa non ha capito niente...RINCO!
        GLI SPOT,ALL'INTERNO DEI PROGRAMMI O GIOCHI??...AHHHHHHHHHHHHHHHHHHNEL CERVELLO MALATO....LI HAI GLI SPOT!!!cosi'....servirebbero....2-3 dvd,ogni prog.o game!!!gli spot......ma de che'!! ma che idee....malate ti vengono??signora Disneyyyyyyyyyyyyyyy"""!!!!ste donne....che vogliono dominare il mondo lavorativoooooooo..ma quandoo...ahhhhhhhhhhhhhh
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa non ha capito niente
        - Scritto da:
        "diffondere una programmazione audiovisiva in
        modo completamente gratuito, grazie
        all'inserimento di spot pubblicitari all'interno
        dei programmi."[Divx-ITA]Disney-Cronache.di.Narnia.AC3.all_Spots_removed.avi ??
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa non ha capito niente
      - Scritto da:
      I consumatori non vogliono la roba on demand,
      vogliono a roba a prezzo
      equo.secondo me ha capito benissimo, ma non ci voleva molto....i consumatori vogliono la roba (la vorrebbero gratis :-))la roba costa molto. non si guarda alla qualita' ma alla quantita'i consumatori secondo me sono delle merdeio preferisco il cinema se voglio un dvd perche' casualmente il film e' molto, ma molto bello ed ha qualcosa di piu' del cinema (v.originale ecc...) me lo prendo originale, ma ovviamente se sono beni di lusso la disney se puo' anche andare a prendere nel...che mondo brutto
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa non ha capito niente

        i consumatori secondo me sono delle merdeed il mercato puzzolente ne e' una conseguenzadalla notizia:".. completamente gratuito, grazie all'inserimento di spot pubblicitari all'interno dei programmi."! che schifo. cioe' mentre mi guardo un Fantasy e sono "trasportato" nel suo mondo devo sorbirmi un "innesto" che mi interrompe il "viaggio adrenalinico"?? che tristezza!si combatteva per non avere spot durante la programazione di film in tv e adesso li si inserisce in film da "Prima televisiva" solo per averli gratische schifo! mi ripeto?
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa non ha capito niente
          Ragazzi io sinceramente non vi capisco, questa mi sembra una buona proposta. I film che ami li prendi originali mentre per tutto il resto che vedi una volta nella tua vita e poi non vedrai piu' a me andrebbe benissimo vederli gratis con qualche spot publicitario. Tanto siamo cresciuti guardando gratis i film alla tv con la pubblicita' quindi non vedo dove sta' il problema.
          • Anonimo scrive:
            Re: Questa non ha capito niente
            - Scritto da:
            Ragazzi io sinceramente non vi capisco, questa mi
            sembra una buona proposta. I film che ami li
            prendi originali mentre per tutto il resto che
            vedi una volta nella tua vita e poi non vedrai
            piu' a me andrebbe benissimo vederli gratis con
            qualche spot publicitario. Tanto siamo cresciuti
            guardando gratis i film alla tv con la
            pubblicita' quindi non vedo dove sta' il
            problema.La pubblicità, una versione a bassa qualità con DRM... sarà pure gratis ma se devi sorbirti la pubblicità ed una bassa qualità allora tanto vale attendere di vederlo in Tv gratis ad una qualità sicuramente maggiore.
  • Anonimo scrive:
    Pubblicità e pure DRM ? Sono schizzati
    D'altronde la Disney è di un'ipocrisia unica e lo dimostrano per l'ennesima volta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pubblicità e pure DRM ? Sono schizza
      - Scritto da:
      D'altronde la Disney è di un'ipocrisia unica e lo
      dimostrano per l'ennesima
      volta.Se è gratis che ti frega?Da qualche parte i soldi per produrre quella roba li devono prendere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pubblicità e pure DRM ? Sono schizza
      - Scritto da:
      D'altronde la Disney è di un'ipocrisia unica e lo
      dimostrano per l'ennesima
      volta.Anche certi lettori sono ottusi, e lo dimostrano per l'ennesima volta.
Chiudi i commenti