Il laptop low-cost sarà un rischio sicurezza?

I progettisti del MIT, guidati da Negroponte, si rivolgono alla comunità di hacker affinché mettano alla prova la sicurezza del laptop pensato per i paesi poveri. Servono nuove protezioni software ed hardware contro virus, worm e trojan

San Diego (USA) – Al convegno Toorcon dedicato alla sicurezza informatica, alcuni rappresentanti del progetto One Laptop Per Child Project hanno scherzosamente invitato “tutta la comunità degli hacker” a mettere alla prova le difese del computer a basso costo ideato dal guru Nicholas Negroponte .

I membri di OLPC hanno paura che il laptop per i paesi poveri venga preso di mira da programmatori malintenzionati non appena immesso sul mercato. Milioni di computer ” 2B1 ” verranno infatti distribuiti a partire dal 2007: “Creeremo la più grande monocultura informatica della storia”, hanno detto i portavoce di OLPC, “e visto che i modelli 2B1 saranno collegati l’uno all’altro da una rete senza fili, un qualsiasi gruppo di criminali potrebbe trasformare l’intero bacino di utenti in una botnet di dimensioni globali”.

Alcuni scenari tracciati dagli esperti parlano della possibilità di sfruttare le reti di computer 2B1 per eseguire giganteschi attacchi DDoS . Una delle caratteristiche principali di 2B1 è infatti quella di poter operare in reti senza fili, autorganizzate in base alla presenza di terminali simili. I computer entrano in contatto tra loro e possono scambiare informazioni, impostazioni, programmi e persino avviare procedure di ripristino o backup in maniera remota.

Utilizzando questa particolarità, uno “smanettone” potrebbe trovare il modo di trasformare l’iniziativa del MIT in un rischio per l’intera Internet. Su OLPC News , notiziario ufficiale del progetto, si legge: “Immaginare 10 milioni di computer identici sotto il controllo di un gruppo di utenti malintenzionati è veramente da brivido”.

L’obiettivo di Negroponte e soci è perciò di migliorare le funzioni di sicurezza dei laptop 2B1 a livello software ed hardware , grazie all’integrazione di sistemi centralizzati per l’aggiornamento online delle funzioni di sicurezza del computer. Una proposta prevede la creazione di una procedura d’aggiornamento automatica del BIOS, che implementerà alcuni strumenti di sicurezza. A differenza del laptop low-cost prodotto da Intel per conquistare il mercato dei paesi in via di sviluppo, 2B1 conta esclusivamente su software open source e su una apposita distribuzione del sistema operativo Linux che si ritiene già in sé capace di offrire un certo grado di sicurezza.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    legalità
    più una cosa è legale meno mi attira.abbonamenti tasse bolli canoni assicurazioni pagamenti vari c'è sempre da dare per ricevere un cazzo
    • Anonimo scrive:
      Re: legalità
      - Scritto da:
      più una cosa è legale meno mi attira.
      abbonamenti tasse bolli canoni assicurazioni
      pagamenti vari c'è sempre da dare per ricevere un
      cazzoQuando una cosa e' legale su internet ha:Guadagno unilaterale; guadagna il sito, tu povero scemo di utente genera dindiUn server centrale con censura,selezione del materiale, regole, cancellazione video a decisione del capo di turnoArroganzameglio qualcosa di incontrollabile....
  • Anonimo scrive:
    Sarà un fallimento e pura speculazione
    Come i siti MySpace e YouTube, nati solo come bolla speculativa. Presto spariranno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà un fallimento e pura speculazio
      - Scritto da:
      Come i siti MySpace e YouTube, nati solo come
      bolla speculativa. Presto
      spariranno.certo, ma prima spariranno le suonerie per cellulari
      • Anonimo scrive:
        Re: Sarà un fallimento e pura speculazio
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Come i siti MySpace e YouTube, nati solo come

        bolla speculativa. Presto

        spariranno.

        certo, ma prima spariranno le suonerie per
        cellulariE poi i loghi per i cellulari
        • localhost scrive:
          Re: Sarà un fallimento e pura speculazio
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Come i siti MySpace e YouTube, nati solo come


          bolla speculativa. Presto


          spariranno.



          certo, ma prima spariranno le suonerie per

          cellulari
          E poi i loghi per i cellularie poi i cellulari
          • Anonimo scrive:
            Re: Sarà un fallimento e pura speculazio
            - Scritto da: localhost

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Come i siti MySpace e YouTube, nati solo
            come



            bolla speculativa. Presto



            spariranno.





            certo, ma prima spariranno le suonerie per


            cellulari

            E poi i loghi per i cellulari

            e poi i cellulariSe sarà libero, lo sarà per sempre.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sarà un fallimento e pura speculazio
            - Scritto da: localhost

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Come i siti MySpace e YouTube, nati solo
            come



            bolla speculativa. Presto



            spariranno.





            certo, ma prima spariranno le suonerie per


            cellulari

            E poi i loghi per i cellulari

            e poi i cellulariE poi hastapuebbblo
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà un fallimento e pura speculazio
      - Scritto da:
      Come i siti MySpace e YouTube, nati solo come
      bolla speculativa. Presto
      spariranno.L'ottimismo è il sale della vita!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà un fallimento e pura speculazio
      - Scritto da:
      Come i siti MySpace e YouTube, nati solo come
      bolla speculativa. Presto
      spariranno.Spero che accada prima ai troll di PI ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà un fallimento e pura speculazio
      Si', in effetti sono due sitarelli da poco...
Chiudi i commenti