Dell: basta netbook

Anche l'azienda USA decide di staccare la spina ai mini-portatili dalle prestazioni ridotte. Il futuro è degli Ultrabook con caratteristiche super
Anche l'azienda USA decide di staccare la spina ai mini-portatili dalle prestazioni ridotte. Il futuro è degli Ultrabook con caratteristiche super

Dopo Samsung , anche Dell sceglie di non proseguire con i netbook. Quei mini-computer portatili, piccoli quanto economici, che non possono sostituire un “vero” laptop sul fronte della produttività e che stanno anche perdendo la battaglia contro i tablet.

L’azienda statunitense, diversamente dal colosso coreano, non sembra però interessata a proseguire neppure la commercializzazione delle tavolette. Navigando nello shop estero Dell si scopre infatti che non è più possibile acquistare i netbook della serie Mini , con form-factor da 10 pollici, ma anche i tablet Android della gamma Streak.

Per il momento il direttore marketing Alison Gardner ha confermato soltanto la morte dei netbook, senza chiarire i piani futuri riguardanti i tablet. La Gardner ha specificato che l’ibrido netbook-tablet Inspiron Duo sta vendendo ancora bene e che dal prossimo anno anche Dell si concentrerà sugli ultra-portatili (11,6 e 12 pollici) dalle caratteristiche “super”. I famosi Ultrabook .

Come noto, gli Ultrabook stile MacBook Air sono computer portatili molto potenti ma tutt’altro che economici. A conti fatti sono rimasti davvero pochi produttori (Asus, Acer e Toshiba) a credere ancora nella categoria dei mini-portatili consumer acquistabili con 300 dollari.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 12 2011
Link copiato negli appunti