Diritto d'autore, la battaglia delle biblioteche

Una petizione online, indignazione alle stelle, le pressioni della UE, le provocazioni web: si è aperto il fronte del diritto d'autore applicato al prestito dei libri nelle biblioteche. La SIAE si candida a riscuotere la neotariffa


Roma – C’è una direttiva europea che impone nei paesi membri la cancellazione del prestito gratuito di libri nelle biblioteche e il ritardo dell’Italia ad applicare un “quantum” ai prestiti ha procurato già l’apertura di una procedura di infrazione della Commissione UE, che riguarda anche Francia, Spagna, Portogallo, Lussemburgo e Irlanda. Al centro, ancora una volta, i diritti d’autore .

La ratio della direttiva del ’92, recepita dall’Italia già nel ’96, sta nel voler compensare gli autori per i prestiti dei propri libri effettuati dalle biblioteche. L’idea, cioè, è che il prestito in sé provochi una riduzione delle vendite e che le biblioteche debbano quindi corrispondere agli autori ed editori una “royalty” sui prestiti che effettuano.

Contro questa normativa e contro la sua applicazione in Italia da settimane si stanno mobilitando dentro e fuori dalla rete bibliotecari e operatori del settore, nonché un numero rapidamente crescente di cittadini nella massima parte indignati che il prestito sia soggetto ad una tassazione che rischia di danneggiare enormemente le già sofferenti attività delle biblioteche italiane. Una mobilitazione che il 21 febbraio scorso ha preso corpo a Cologno Monzese nella Giornata contro il prestito a pagamento e che ora prosegue in rete.

In particolare si arricchisce di firme giorno dopo giorno la petizione pubblicata dalla Biblioteca Civica di Cologno così come riceve un appoggio crescente, dai siti di settore alla blogosfera passando per mailing list e newsgroup, l’appello al presidente della Comunità europea Romano Prodi presentato dal Gruppo Bibl’aria , un appello figlio del Manifesto in difesa del prestito gratuito in biblioteca adottato proprio il 21 febbraio.

Proprio il Manifesto affronta il problema dei diritti:
Che gli autori, per il fatto che i loro libri si possono leggere gratuitamente nelle biblioteche, perdano acquirenti, è una pura bugia. E’ vero il contrario: le biblioteche fanno conoscere i loro libri, li promuovono e permettono che rimangano in circolazione per anni, quando nelle librerie – nel migliore dei casi – durano soltanto alcuni mesi. Ed è proprio questo che permette di mantenere viva la presenza di molti autori che altrimenti scomparirebbero dal panorama letterario quasi completamente!

La posizione dei bibliotecari, di cui si sta discutendo animatamente nella lista AIB-CUR ormai da tempo, è che nulla come le biblioteche promuove l’amore per la lettura con un vantaggio diretto per gli autori. Inoltre, spiegano nell’appello a Prodi, esercitano una funzione importante nello sviluppo e mantenimento di una società democratica permettendo l’accesso a tutti i cittadini, anche meno abbienti, a una vasta gamma di pensieri, idee e opinioni

L’ Associazione Italiana Biblioteche ha anche dichiarato, tramite la presidente Miriam Scarabò, che questa legge “è una specie di legge sul macinato, vergognosa, quando dall’UNESCO arrivano raccomandazioni che vanno in senso opposto. Colpirà la rete capillare delle biblioteche comunali e gli utenti più deboli: i ragazzi, gli studenti, gli anziani”.


Ma contro la direttiva si sono espressi anche piccoli editori come Guaraldi o Simonelli. Quest’ultimo scrive che “il ticket in biblioteca è un’autentica sciocchezza ” che colpisce la diffusione della lettura. “La vera remunerazione per autori ed editori dalle biblioteche – continua Simonelli – potrebbe avvenire soltanto se queste ultime fossero fornite di mezzi sufficienti per svolgere compiutamente la loro missione ovvero mettere davvero a disposizione dei loro frequentatori più libri possibile avendo le risorse per acquistarli”.

La tesi, sostenuta da più parti, è dunque che le biblioteche italiane, per come sono nate e per i mezzi che hanno oggi a disposizione, non sono nella condizione di seguire le orme di biblioteche di altri paesi, come quelle di Olanda o Regno Unito. Proprio su questo ieri la SIAE ha pubblicato una nota in cui sostiene che “nei paesi dove questa regola è già in vigore questa quota viene pagata dallo Stato o dagli enti locali e non dagli utenti. Il diritto di prestito pubblico è attualmente riconosciuto in 26 Paesi e operativo in 15”. E la SIAE si candida a riscuotere il dovuto e ripartirlo a chi viene riconosciuto il diritto dalla legge.

In Italia sono 12.000 le biblioteche pubbliche statali o comunali, più altre 3.000 private che ogni anno acquistano sette milioni di libri ed effettuano prestiti per un totale di 65 milioni di prestiti l?anno. Si può dunque ben capire cosa c’è in gioco.

Può non sorprendere, dunque, che ad appoggiare la direttiva europea e la cancellazione del prestito gratuito siano entità come l’ Associazione Italiana Editori secondo cui “esiste una legge europea e l?Italia non può rifiutarsi di applicarla; d?altra parte soltanto per quanto riguarda i libri si pensa ad un? utilizzazione gratuita”. Posizioni condivise anche dal Sindacato Nazionale Scrittori secondo cui “il diritto a leggere non deve ricadere sul diritto degli autori, occorre, infatti, ricordare che molti scrittori vivono del diritto d?autore”.

Nella giornata di ieri è poi arrivata anche una nuova provocazione dell’esponente radicale Paolo Pietrosanti , già artefice di diverse battaglie sull’accesso alla cultura e all’informazione da parte dei non vedenti, secondo cui chi ha partorito la legge vuole che “in biblioteca si rastrelli la mazzetta, per raschiare il fondo al barile”. “Queste menti colme di saggezza – scrive in una nota – non si pongono il problema che il concetto stesso di diritto d?autore deve mutare, pena la sua scomparsa, (cfr. la musica), ma semplicemente impongono una risposta poliziesca”. “Noi ciechi – prosegue poi – in centinaia di PC in rete, deteniamo legittimamente decine di migliaia di volumi, solo in Italia, in file perfetti. Impiegheremmo alcuni decimi di secondo per metterli in giro, libri appena usciti, e poi venite pure a chiederci il ticket”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    sai che paura..
    lo stritoleranno come un insetto...
  • Anonimo scrive:
    Re: Grande!!!
    - Scritto da: Anonimo
    Come si vede che nn capite un cavolo.
    Apparte il fatto che trovo stupido
    insultarsi tra utenti windows e utenti
    mac...questo dimostra davvero
    infantilità.fin qui hai ragione!. Per quanto riguarda
    eminem, bè io ho vissuto a detroit 4
    anni, son tornato 1 settimana fa in italia e
    posso garantirvi che Eminem non è
    razzista. Chiama gli altri neri "negri"
    perchè fa parte dello slang, del
    "dialetto" che ogni giorno nelle strade
    viene usato.come noi in Italia siamo abituati a dire "terroni o meridionali" giusto?ma dai sono scuse per giustificare un comportamente razzista e maleducato. Il caso "The Source" dove
    è apparso quel tape contenente
    insulti risale a quando eminem era giovane,
    ok ha sbagliato ma ha ammesso che in quel
    periodo era stupido e poi gente...finiamola
    con i moralismi, a chi qualche volta nn
    è scappato un insulto razzista,
    sbagliando ovviamente,pentendosi ma comunque
    facendolo. Solo che se lo fa eminem a cui
    controllano quanti peli ha sul braccio
    è scandalo mentre invece se lo fate
    voi nessuno se ne importa. certo é un personaggio sotto gli occhi di tutti...forse la prossima volta s'informa prima di fare certe sparate!tutti quei soldi per quella schifezza di canzone!
    Non valutate persone che non conoscete
    affatto, io non conosco direttamente eminem
    ma conosco dj d radio wjlb conosco altri
    rapper amici di eminem e posso garantirvi
    che molte cose che si dicono lui sono solo
    costruzioni di marketing.sicuramente ha avuto un'infanzia difficile...ecco perché le sue canzoni hanno questi testi interessanti e lui é così arrogante e aggressivo.ma é ovvio é un personaggio famoso e i media lo "dipingono" in vari modi.Dura realtà del business...
    Per quanto riguarda il copyright sul
    brano....bè che io sappia ci son
    parecchi testimoni, anche perchè lose
    yourself è stata scritta nel 2001
    data in cui già era in preproduzione
    8 mile.Si ok, però perché il brano ha registrato il brano il 23 ottobre 2003????teoricamente non dovrebbe essere così scontata la vittoria del fanciullo eminem.
    See yaTranquillo Apple pagherà il fanciullo...però spero che venga tolto presto dal catalogo di Itunes Music Store di Apple.lo sapevi che Eminem guadagna parecchio anche grazie ad Apple vero?
  • Anonimo scrive:
    Re: Grande!!! Eminem
    Come si vede che nn capite un cavolo. Apparte il fatto che trovo stupido insultarsi tra utenti windows e utenti mac...questo dimostra davvero infantilità. Per quanto riguarda eminem, bè io ho vissuto a detroit 4 anni, son tornato 1 settimana fa in italia e posso garantirvi che Eminem non è razzista. Chiama gli altri neri "negri" perchè fa parte dello slang, del "dialetto" che ogni giorno nelle strade viene usato. Il caso "The Source" dove è apparso quel tape contenente insulti risale a quando eminem era giovane, ok ha sbagliato ma ha ammesso che in quel periodo era stupido e poi gente...finiamola con i moralismi, a chi qualche volta nn è scappato un insulto razzista, sbagliando ovviamente,pentendosi ma comunque facendolo. Solo che se lo fa eminem a cui controllano quanti peli ha sul braccio è scandalo mentre invece se lo fate voi nessuno se ne importa. Non valutate persone che non conoscete affatto, io non conosco direttamente eminem ma conosco dj d radio wjlb conosco altri rapper amici di eminem e posso garantirvi che molte cose che si dicono lui sono solo costruzioni di marketing.Per quanto riguarda il copyright sul brano....bè che io sappia ci son parecchi testimoni, anche perchè lose yourself è stata scritta nel 2001 data in cui già era in preproduzione 8 mile.See ya
  • Anonimo scrive:
    Re: Grande!!! Razzista...
    - Scritto da: Anonimo
    un uomo BIANCO che fa RAP in AMERICA...
    razzista ?

    ahahahhahahahahahahahah.... vi bevete
    proprio tutto...letto il testo della sua canzone? ovviamente No!leggi il testo e poi forse ne riparliamo.non era contro la gente di colore...mamma mia che utonto!
  • Anonimo scrive:
    APPLE PAGHI!
    Tanto se lo può certo permettere..."Steve Jobs states that "Today is a historic day of sorts for our company."Apple used $300 million in cash to pay off the rest of their debt, and is now a debt-free company. A big turnaround from over $1 billion in debt in mid-1997. Also noted in the memo is that Apple has $4.8 billion in the bank at this time ".(apple)PS comunque il brano utilizzato era sì di Eminem, ma cantato da una ragazza, quindi è tutt'altro che scontato che il rapper vinca la causa.
    • Anonimo scrive:
      Re: APPLE PAGHI!
      - Scritto da: Anonimo
      Tanto se lo può certo permettere...

      "Steve Jobs states that "Today is a historic
      day of sorts for our company."
      Apple used $300 million in cash to pay off
      the rest of their debt, and is now a
      debt-free company. A big turnaround from
      over $1 billion in debt in mid-1997. Also
      noted in the memo is that Apple has $4.8
      billion in the bank at this time ".

      (apple)

      PS comunque il brano utilizzato era
      sì di Eminem, ma cantato da una
      ragazza, quindi è tutt'altro che
      scontato che il rapper vinca la causa."dreamfactory informs us that the prosecution doesn't seem to stand on any solid basis as the song hasn't been copyrighted before the 27th of October 2003, and Apple had ceased to use the advert way before then."fonte: macbidouille (www.hardmac.com)
  • Larry scrive:
    siamo sempre li...
    http://news.scotsman.com/latest.cfm?id=2576072chissa' Eminem.
  • Anonimo scrive:
    prima...
    usano il nome UNIX senza pagare diritti al TOG, poi non pagano i diritti d'autore ad eminem...Jobs si crede dio ?
    • Anonimo scrive:
      Re: prima...
      - Scritto da: Anonimo
      usano il nome UNIX senza pagare diritti al
      TOG, poi non pagano i diritti d'autore ad
      eminem...

      Jobs si crede dio ?bla bla bla....che noia che sei.
      • Anonimo scrive:
        Re: prima...


        Jobs si crede dio ?

        bla bla bla....che noia che sei.beh mica ho detto che passo da mac a pc :Pperò jobs sta facendo numeri peggio di zio bill...
        • Anonimo scrive:
          Re: prima...
          - Scritto da: Anonimo



          Jobs si crede dio ?



          bla bla bla....che noia che sei.

          beh mica ho detto che passo da mac a pc :p

          però jobs sta facendo numeri peggio
          di zio bill...ma per favore secondo me non é cosi grave......abuso, monopolio, pratiche illegali / ricatti e tutte queste cose da zio Bill dove le metti?Jobs e Apple sono stati solamento un po' "furboni" e per questo non dico che sia nel giusto...
          • Anonimo scrive:
            Re: prima...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo





            Jobs si crede dio ?





            bla bla bla....che noia che sei.



            beh mica ho detto che passo da mac a pc
            :p



            però jobs sta facendo numeri
            peggio

            di zio bill...

            ma per favore secondo me non é cosi
            grave...
            ...abuso, monopolio, pratiche illegali /
            ricatti e tutte queste cose da zio Bill dove
            le metti?semplicemente c'è chi puo' a chi non può .... Jobs fortunatamente per ora non può(anche se con i "service pack" a pagamento jobs non ci fa una gran figura ...)
          • Anonimo scrive:
            Re: prima...
            - Scritto da: Anonimo
            semplicemente c'è chi puo' a chi non
            può .... sai che bello far chiudere compagnie, concorrenza sleale..ecc...di M$.Jobs fortunatamente per ora
            non può(anche se con i "service pack"
            a pagamento jobs non ci fa una gran figura
            ...)sono release...10, 10.1, 10.2, 10.3 non service pack.i service pack sono le 10.2.1, 10.2.2, 10.2.4 e tutte le altre a GRATIS...
          • Anonimo scrive:
            Re: prima...
            - Scritto da: Anonimo
            Jobs e Apple sono stati solamento un po'
            "furboni" e per questo non dico che sia nel
            giusto...si, furboni come quando hanno venduto in tutto il mondo un os con su il marchio UNIX... SENZA aver pagato i diritti, SENZA aver fatto i test per avere la certificazione dal TOG che OSX è conforme alle norme unix ecc ecc...e ora ? processo...eh si è proprio furbizia...
  • Anonimo scrive:
    Grande!!!
    Vai Eminem falli neriiii!!!!! Basta con queste multinazionali che fanno il bello e il brutto tempo come gli pare!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Grande!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Vai Eminem falli neriiii!!!!! Basta con
      queste multinazionali che fanno il bello e
      il brutto tempo come gli pare!!!!Mi sa proprio che il bulletto se la prenderà in quel posto: lo spot è andato in onda a giugno 2003, il copyright del brano è del 27 ottobre, sempre 2003, ergo la Apple ha usato un brano NON protetto da copyright.
      • Anonimo scrive:
        Re: Grande!!!
        Questa mi sa che potrebbe diventare la battuta dell'anno in materia di IP...Ai sensi di Sec. 302(a) della legge sul diritto d'autore USA il diritto d'autore (per opere post 31/12/1977) si estende *dal momento della creazione dell'opera* sino a 70 anni dalla morte dell'autore.Quindi se Apple ha usato il brano prima del 27/10/03, il diritto d'autore sul brano stesso doveva esistere al momento della messa in onda, proprio perche' esisteva il brano!L'unica ipotesi per cui Apple poteva legittimamente disporre del brano e' che alla data della messa in onda il titolare dei diritti ne avesse autorizzato l'uso. Per cui , o al momento della messa in onda il titolare dei diritti era Eminem (per cui apple ha torto) o era un terzo che ha dato licenza ad Apple e solo in seguito ha ceduto i diritti di sfruttamento sull'opera al cantante. Del che mi permetto di dubitare.Gianluca
        • Anonimo scrive:
          Re: Grande!!!
          - Scritto da: Anonimo
          Questa mi sa che potrebbe diventare la
          battuta dell'anno in materia di IP...

          Ai sensi di Sec. 302(a) della legge sul
          diritto d'autore USA il diritto d'autore
          (per opere post 31/12/1977) si estende *dal
          momento della creazione dell'opera* sino a
          70 anni dalla morte dell'autore.
          Quindi se Apple ha usato il brano prima del
          27/10/03, il diritto d'autore sul brano
          stesso doveva esistere al momento della
          messa in onda, proprio perche' esisteva il
          brano!
          L'unica ipotesi per cui Apple poteva
          legittimamente disporre del brano e' che
          alla data della messa in onda il titolare
          dei diritti ne avesse autorizzato l'uso. Per
          cui , o al momento della messa in onda il
          titolare dei diritti era Eminem (per cui
          apple ha torto) o era un terzo che ha dato
          licenza ad Apple e solo in seguito ha ceduto
          i diritti di sfruttamento sull'opera al
          cantante. Del che mi permetto di dubitare.

          GianlucaSimpatica precisazione, ma - visto che chi sporge querela è Eminem e considerato che ci ha messo dei mesi a registrare il copyright del brano - o Apple ha a che fare con un imbecille o Eminem avrà grosse difficoltà a dimostrare la paternità del brano.Onus probandi...Carlo S.
          • Anonimo scrive:
            Re: Grande!!!
            - Scritto da: Anonimo

            Simpatica precisazione, ma - visto che chi
            sporge querela è Eminem e considerato
            che ci ha messo dei mesi a registrare il
            copyright del brano - o Apple ha a che fare
            con un imbecille o Eminem avrà grosse
            difficoltà a dimostrare la
            paternità del brano.
            Attenzione, non confondiamo il diritto d'autore (copyright) con la registrazione (copyright registration, cfr. Sec. 408 ss.) che ha effetti di pubblicita' notizia e non costituitivi, atteso che la lettera della norma chiaramente *presuppone* l'esistenza di un diritto d'autore.Peraltro, sempre testualmente, si esclude che la registrazione sia condizione di protezione del diritto di autore (ultimo inciso, Sec. 408 §1, ma cfr. meglio infra Sec 410 ss per i rapporti tra registrazione e condizione di procedibilita')
            Onus probandi...Basta poco direi... una registrazione del brano e la testimonianza di tecnici di sala di incisione, i musicisti (if any) etc. Tieni presenti che negli USA i limiti alla prova testimoniale sono molto meno stringenti che da noi...Gianluca
          • Anonimo scrive:
            Re: Grande!!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            Simpatica precisazione, ma - visto che
            chi

            sporge querela è Eminem e
            considerato

            che ci ha messo dei mesi a registrare il

            copyright del brano - o Apple ha a che
            fare

            con un imbecille o Eminem avrà
            grosse

            difficoltà a dimostrare la

            paternità del brano.



            Attenzione, non confondiamo il diritto
            d'autore (copyright) con la registrazione
            (copyright registration, cfr. Sec. 408 ss.)
            che ha effetti di pubblicita' notizia e non
            costituitivi, atteso che la lettera della
            norma chiaramente *presuppone* l'esistenza
            di un diritto d'autore.
            Peraltro, sempre testualmente, si esclude
            che la registrazione sia condizione di
            protezione del diritto di autore (ultimo
            inciso, Sec. 408 §1, ma cfr. meglio infra
            Sec 410 ss per i rapporti tra registrazione
            e condizione di procedibilita')Stando all'ultimo paragrafo, quindi....... non mi pare ci sia trippa per Eminem.In ogni caso, ritengo che gli avvocati di Apple siano più aggiornati di noi, in merito. Fino a prova contraria, naturalmente...

            Onus probandi...

            Basta poco direi... una registrazione del
            brano e la testimonianza di tecnici di sala
            di incisione, i musicisti (if any) etc.
            Tieni presenti che negli USA i limiti alla
            prova testimoniale sono molto meno
            stringenti che da noi...Vedo che non hai idea di come si produce un brano pop, al giorno d'oggi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Grande!!!
            - Scritto da: Anonimo

            Eminem avrà grosse
            difficoltà a dimostrare la
            paternità del brano.
            stai bene?
          • Anonimo scrive:
            Re: Grande!!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Eminem avrà grosse

            difficoltà a dimostrare la

            paternità del brano.



            stai bene?Se con "Stai bene?" intendi chiedermi se so di cosa parlo, direi che tu stai malissimo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Grande!!!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Vai Eminem falli neriiii!!!!! Basta con

        queste multinazionali che fanno il
        bello e

        il brutto tempo come gli pare!!!!


        Mi sa proprio che il bulletto se la
        prenderà in quel posto: lo spot
        è andato in onda a giugno 2003, il
        copyright del brano è del 27 ottobre,
        sempre 2003, ergo la Apple ha usato un brano
        NON protetto da copyright.ma che minch*a dici??? Ma lo sai cosa è il copyright ??? E quando nasce ???ho paura che apple questa volta se la merita proprio in cu*o e tu e tutti i macachi come te dovrete subire l'affronto
        • Anonimo scrive:
          Re: Grande!!!
          - Scritto da: Anonimo
          ma che minch*a dici??? Ma lo sai cosa
          è il copyright ??? E quando nasce ???

          ho paura che apple questa volta se la merita
          proprio in cu*o e tu e tutti i macachi come
          te dovrete subire l'affrontocosa centrano i macuser? boh...comunque la registrazione del brano é stata fatta in ottobre 2003....quindi molto dopo la campagna di Apple.ciao utonto windows.
      • Anonimo scrive:
        Re: Grande!!!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Vai Eminem falli neriiii!!!!! Basta con

        queste multinazionali che fanno il
        bello e

        il brutto tempo come gli pare!!!!


        Mi sa proprio che il bulletto se la
        prenderà in quel posto: lo spot
        è andato in onda a giugno 2003, il
        copyright del brano è del 27 ottobre,
        sempre 2003, ergo la Apple ha usato un brano
        NON protetto da copyright.???????????Ma chi canta nel brano, lo spettro di eminem???Certo che voi mactaleban vi fate di lsd, per difendere la vostra Amata Multinazionale siete pronti a negare qualsiasi realta' oggettiva
        • Anonimo scrive:
          Re: Grande!!!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Vai Eminem falli neriiii!!!!!
          Basta con


          queste multinazionali che fanno il

          bello e


          il brutto tempo come gli pare!!!!





          Mi sa proprio che il bulletto se la

          prenderà in quel posto: lo spot

          è andato in onda a giugno 2003,
          il

          copyright del brano è del 27
          ottobre,

          sempre 2003, ergo la Apple ha usato un
          brano

          NON protetto da copyright.

          ???????????

          Ma chi canta nel brano, lo spettro di
          eminem???

          Certo che voi mactaleban vi fate di lsd, per
          difendere la vostra Amata Multinazionale
          siete pronti a negare qualsiasi realta'
          oggettivasai solo offendere? beh classico da voi utonti!
        • Anonimo scrive:
          Re: Grande!!! Razzista...
          - Scritto da: Anonimo
          Ma chi canta nel brano, lo spettro di
          eminem???

          Certo che voi mactaleban vi fate di lsd, per
          difendere la vostra Amata Multinazionale
          siete pronti a negare qualsiasi realta'
          oggettiva"Eminem Accused of Racism"http://www.eonline.com/News/Items/0,1,12948,00.html?newsrellinkveramente una persona a modo il vostro mito!ciao utonto!
          • Anonimo scrive:
            Re: Grande!!! Razzista...
            - Scritto da: Anonimo
            "Eminem Accused of Racism"
            www.eonline.com/News/Items/0,1,12948,00.html?

            veramente una persona a modo il vostro mito!
            ciao utonto!un uomo BIANCO che fa RAP in AMERICA... razzista ?ahahahhahahahahahahahah.... vi bevete proprio tutto...
    • Anonimo scrive:
      Re: Grande!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Grande!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Vai Eminem falli neriiii!!!!! Basta con
      queste multinazionali che fanno il bello e
      il brutto tempo come gli pare!!!!Pensi che Eminem lo faccia per beneficenza?dopo quasi 1 anno che gira lo spot di ITMS si accorge solo adesso....
    • Anonimo scrive:
      CHE GLI EMINEM TORNINO NELLA FOGNA
    • Anonimo scrive:
      Re: Grande cosa?
      A parte la querelle con Apple...Reputare "grande" un personaggio come Eminem che è uguale a: impasticcato, sballato, brufoloso e viziato proprio non lo so!Non so che razza di ragazzi siete, ma se avete la pretesa di crescere ascoltando le nenie di Eminem è meglio che andiate tutti a farvi benedire a Lourdes col vostro idolo in primis!A risentirci!
  • Anonimo scrive:
    hahaha
    ma apple non voleva fare le cose in maniera "legale" ???o e' una trovata di guerrilla marketing (come usare "I fight the law" dei GreenDay nello sponsor pepsi-mp3) per far breccia nei cuori dei teenagers ?^_^megalol
    • Anonimo scrive:
      Re: hahaha
      - Scritto da: Anonimo
      ma apple non voleva fare le cose in maniera
      "legale" ???

      o e' una trovata di guerrilla marketing
      (come usare "I fight the law" dei GreenDay
      nello sponsor pepsi-mp3) per far breccia nei
      cuori dei teenagers ?

      ^_^

      megalol"copyright sulla canzone, siglato il 27 ottobre del 2003 mentre la campagna Apple risale all'estate. "quindi questo "coso" eminem non ha il copyright su quella musichetta.Quindi quel "furbone" é meglio che torni alle sue canzoncine da bambocci.
      • Anonimo scrive:
        Re: hahaha
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ma apple non voleva fare le cose in
        maniera

        "legale" ???



        o e' una trovata di guerrilla marketing

        (come usare "I fight the law" dei
        GreenDay

        nello sponsor pepsi-mp3) per far
        breccia nei

        cuori dei teenagers ?



        ^_^



        megalol

        "copyright sulla canzone, siglato il 27
        ottobre del 2003 mentre la campagna Apple
        risale all'estate. "

        quindi questo "coso" eminem non (aveva) il
        copyright su quella musichetta.

        Quindi quel "furbone" é meglio che
        torni alle sue canzoncine da bambocci.ho corretto...un errore.
      • Anonimo scrive:
        Re: hahaha
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ma apple non voleva fare le cose in
        maniera

        "legale" ???



        o e' una trovata di guerrilla marketing

        (come usare "I fight the law" dei
        GreenDay

        nello sponsor pepsi-mp3) per far
        breccia nei

        cuori dei teenagers ?



        ^_^



        megalol

        "copyright sulla canzone, siglato il 27
        ottobre del 2003 mentre la campagna Apple
        risale all'estate. "
        il copyright nasce con la creazione... ed è importante poterne dimostrare la paternità... e i notai non sono obbligatori... peccato che la musica non è linusss gratisss...(win)
  • Anonimo scrive:
    e allora LET'S SHARE cazzo
    stanno veramente esagerando tutti
Chiudi i commenti