Disabili, querelle su un Cd-ROM

Una rivista specializzata in informazione su handicap e dintorni allega un Cd-ROM pensato per i non vedenti. Ma nel Cd-ROM, accusa l'esponente radicale Pietrosanti, non ci sono i contenuti della rivista
Una rivista specializzata in informazione su handicap e dintorni allega un Cd-ROM pensato per i non vedenti. Ma nel Cd-ROM, accusa l'esponente radicale Pietrosanti, non ci sono i contenuti della rivista


Roma – L’accessibilità delle informazioni nell’era digitale per i non vedenti è al centro di una nuova battaglia di uno dei più fieri sostenitori dei diritti dei disabili, l’esponente radicale Paolo Pietrosanti, anch’egli non vedente, che accusa di truffa il mensile “Vincere”, in vendita in edicola.

Pietrosanti, che molti ricorderanno per le iniziative sul Premio Strega e sull’ultimo libro della saga di Harry Potter , afferma in una nota che la rivista Vincere si promuove sostenendo di essere accessibile ai non vedenti grazie al Cd-ROM allegato alla stessa.

“Compro la rivista – spiega Pietrosanti – con il CD allegato. Il prezzo è tutt’altro che basso, 3 Euro, con o senza CD. Metto via il fascicolo, perché è intuibile che un cieco tutto può fare con carta e inchiostro meno che leggere, e infilo il CD nel computer. Non contiene testi scritti, che pure potrei leggere grazie ai software per ciechi; è invece un CD audio. E ascolto il CD. Non vi sono letti gli articoli, ma il solo sommario. Con qualche musichetta”.

“Se uno, non disabile e in perfetta forma – afferma l’esponente radicale – va a comprare una saponetta per pelli grasse, ma gli danno invece una saponetta per pelli secche, ci troviamo di fronte ad un tentativo di truffa o ad una truffa, per quanto di entità limitatissima. Se ad un cieco si dice: compra questa rivista, puoi leggerla pure tu, ha il CD, e poi invece nel CD trovi solo il sommario, sempre di truffa si tratta”. “Il CD dice – ascoltare per credere: a pagina 10 l’articolo su Tizio e Caio; una storia così bella che devi assolutamente fartela leggere. A pagina 20, poi, un articolo sull’affascinante Sempronia, così intrigante che non puoi fare a meno di fartelo leggere.”

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 01 2004
Link copiato negli appunti