Disney+: intelligenza artificiale per scopi pubblicitari

Disney+: intelligenza artificiale per scopi pubblicitari

Disney+ ha presentato la sua intelligenza artificiale Magic Words, un servizio destinato agli inserzionisti per inserire campagne ADV.
Disney+: intelligenza artificiale per scopi pubblicitari
Disney+ ha presentato la sua intelligenza artificiale Magic Words, un servizio destinato agli inserzionisti per inserire campagne ADV.

Il fatto che l’intelligenza artificiale rappresenti ormai il trend del momento è un dato evidente. Sempre più aziende, in special modo quelle coinvolte nel settore delle nuove tecnologie e dello streaming, decidono infatti di affidarsi a soluzioni del genere per ottimizzare il lavoro interno e per offrire un servizio ancora migliore ai propri utenti. Disney+ non vuole essere da meno, ma in tal caso la AI del colosso dello streaming ha scopi pubblicitari.

Disney+ presenta Magic Words

Andando più in dettaglio, nelle scorse ore, la nota piattaforma ha presentato Magic Words, un servizio che consente agli inserzionisti di accedere a varie metodologie di targeting avanzato per inserire le loro campagne pubblicitarie su piattaforme come Disney+ e Hulu.

In base a quanto descritto, gli annunci pubblicitari possono essere somministrati tenendo conto della scena o del contenuto consumato in quel preciso momento. Magic Words analizza per l’appunto le sequenze in riproduzione ed estrae da esse informazioni su temi, stato emotivo e prodotti menzionati, andando successivamente a scegliere gli annunci più opportuni da propinare.

Allo stato attuale delle cose, la tecnologia è in fase di test e tra le prime imprese comunicazione destinate ad accedervi vi è Omnicom Media Group.

Secondo l’amministratore delegato Geoffrey Calabrese si tratta di un’idea che permette agli inserzionisti di “connettersi con i consumatori a livello emotivo”. Rita Ferro, responsabile globale delle vendite pubblicitarie della Disney, ha invece affermato che la funzione consente agli inserzionisti di massimizzare l’impatto dei loro messaggi “perché risuona con i concetti che gli spettatori sperimentano”.

Fonte: Reuters
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 12 feb 2024
Link copiato negli appunti