Domini nei guai a causa dei brevetti

Non c'è pace per il settore: questa volta vengono presi di mira i domini nominali, quelli con estensione .name, che secondo una società americana sarebbero tutti soggetti ad un brevetto del 1999
Non c'è pace per il settore: questa volta vengono presi di mira i domini nominali, quelli con estensione .name, che secondo una società americana sarebbero tutti soggetti ad un brevetto del 1999


Roma – Si chiama Nizza Group ed è la semisconosciuta società che intende rivendicare un proprio brevetto assegnatole nel 1999 negli Stati Uniti, brevetto che a suo parere incide direttamente sulle attività di naming collegate all’estensione internazionale.name.

Qualche giorno fa l’azienda, che ha interessi nel mondo del naming attraverso i domini.md (medical) e la società che li gestisce, EveryMD.com, ha denunciato formalmente due grandi nomi nel settore dei domini, vale a dire Network Solutions e Registration.com .

Al centro della contesa c’è il brevetto numero 6.671.714 rilasciato dall’ Ufficio americano sui trademark e i brevetti e che riguarda nientemeno che un “metodo, un apparato e un sistema business per le comunicazioni online verso destinatari online e offline”. Nel dettaglio, il brevetto parla di un’attività nella quale vengono rilasciati a terzi indirizzi email e indirizzi web che abbiano un riferimento al nome, cose come albert@smith.com, vale a dire “nome utente” seguito dall’estensione di dominio del proprio cognome.

Secondo Nizza Group il brevetto copre i domini.name, entrambi registrabili presso le due aziende denunciate. Fino a questo momento né Network Solutions né Register.com hanno rilasciato dichiarazioni in merito né è stato ancora chiarito quali siano le pretese di Nizza Group, oltre al riconoscimento dello status del proprio brevetto.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 01 2004
Link copiato negli appunti