Dominio “.ai” la miniera d'oro di Anguilla

Dominio “.ai” la miniera d'oro di Anguilla

Anguilla, una piccola isola caraibica potrebbe incassare fino a 30 milioni di dollari di entrate quest'anno grazie al suo dominio ".ai".
Dominio “.ai” la miniera d'oro di Anguilla
Anguilla, una piccola isola caraibica potrebbe incassare fino a 30 milioni di dollari di entrate quest'anno grazie al suo dominio ".ai".

Anguilla una piccola isola caraibica beneficia dell’evoluzione dell’intelligenza artificiali e punta tutto al suo dominio “.ai”. Il crescente aumento negli ultimi anni per l’AI ha reso il dominio di primo livello del paese particolarmente attraente per le aziende tecnologiche.

La miniera d’0ro di Anguilla

Il dominio “.ai” è sotto il diretto controllo del governo di Anguilla, che lo gestisce autonomamente dagli anni Novanta. Il dominio “.ai” esiste dal 1995 ed è stato originariamente creato come dominio di primo livello nazionale (ccTLD) per l’isola di Anguilla, per dare loro una presenza distintiva su Internet e sono stati spesso utilizzati per siti web focalizzati su quei paesi o sulla loro popolazione.

Alcune startup di AI di alto profilo, come Stability.ai e Character.ai, hanno optato per indirizzi web che terminano con “.ai”, contribuendo notevolmente al flusso di cassa dell’isola.

Secondo quanto affermato da Vincent Aron Cate, responsabile per i domini “.ai” di Anguilla, durante un’intervista l’isola nell’ultimo anno ha visto raddoppiare i domini registrati, raggiungendo una cifra impressionante. Inoltre, sembrerebbe che in futuro i domini “.ai” potrebbero portare alle casse ancora più entrate.

Per una popolazione di 15.753 abitanti significa una vera e propria fortuna, anche perché le entrate dai domini “.ai” rappresentano una percentuale significativa del prodotto interno lordo PIL del territorio. Inoltre, la pandemia aveva ridotto i flussi turistici e le pressioni internazionali hanno limitato le pratiche fiscali favorevoli, questo significa per Anguilla di ottenere una notevole fonte di reddito.

Inoltre il boom dei domini “.ai” offre un’opportunità unica per diversificare l’economia e investire in settori chiave come l’istruzione, la sanità e le infrastrutture.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 4 set 2023
Link copiato negli appunti