E anche quest'anno il futuro sarà senza password

E anche quest'anno il futuro sarà senza password

Come ogni anno ci si ripromette che il futuro sarà senza password, ma la realtà è che le strategie fin qui tentate non sono ancora soddisfacenti.
Come ogni anno ci si ripromette che il futuro sarà senza password, ma la realtà è che le strategie fin qui tentate non sono ancora soddisfacenti.

Il futuro sarà senza password. Lo si dice ogni anno, in occasione del World Password Day di ieri, per tentare di autoconvincerci del fatto che non c'è cura ad un'umanità che continua ad usare “123456” senza troppi problemi. La soluzione deve essere nel problema, quindi lo si asserisce di nuovo anche in questo 2021: il futuro sarà senza password. Come? Prima o poi lo capiremo.

Come ad ogni World Password Day

Google intanto propone la propria strategia. Si parte da un ampliamento dell'autenticazione a doppio fattore, trasformando lo smartphone in una chiave d'accesso sempre a disposizione, fino a sistemi di verifica delle password e di conservazione delle stesse nel browser. Strategie note da tempo, che anche quest'anno Google rilancia come soluzione propria ad un problema universale.

Anni fa la soluzione sembrava essere nella biometria: lettori di impronte, riconoscimento facciale, lettori delle vene nelle mani, riconoscimento dell'iride e altro ancora. Tutte soluzioni teoricamente valide, ma l'adozione è mai arrivata ad avere diffusione globale. Prima ancora era tutto isolato ad un PIN, ma ormai è preistoria ed il tutto è ampiamente superato.

La sensazione è che il futuro sia senza password, ma che ad oggi non si possano trovare soluzioni diverse da meri simulacri della password stessa. Del resto il tutto fa parte di una concezione dell'informatica tale per cui la sicurezza assoluta non esiste, ma esistono al tempo stesso molte strategie per una sicurezza relativa più o meno ampia in base all'attenzione riposta. Attenzione, però, significa consapevolezza: approccio culturale, nozionistica, competenza. Non c'è sicurezza generale se l'elemento umano non è messo nelle condizioni di saper utilizzare al meglio gli strumenti disponibili.

Il futuro sarà dunque sicuramente senza password, ma per capire quando arriverà questo futuro bisogna guardare molto all'attitudine umana nel gestire le proprie credenziali e identità. Stando ai fatti, questo futuro non è sicuramente prossimo. Ne riparleremo, quindi, il prossimo anno in occasione del World Password Day 2022. Titolo: “il futuro sarà senza password”

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 05 2021
Link copiato negli appunti