E se Wave travolgesse Apache?

La fondazione del noto web server valuta la possibilità di recuperare il progetto abbandonato Google. Per una nuova vita completamente open source e aperta alle partnership

Roma – Potrebbe esserci Apache nel futuro di Wave, l’ambizioso progetto web 2/3.0 abbandonato da Google alla fine dell’estate. Gli sviluppatori che stavano portando avanti il lato open source del servizio, incentrato sulla condivisione, hanno chiesto asilo al laboratorio “Incubator” della fondazione.

Se questo accordo andrà a buon fine, l’onda di Mountain View, ribattezzata Wave in a Box , potrà tranquillamente continuare il suo corso sulle infrastrutture Apache. Il servizio perderà sicuramente alcune delle sue caratteristiche originali, rimaste in mano a Google, ma ne guadagnerà tante altre grazie alla sua incarnazione open source.

Società come SAP e Novell , sono già pronte a fornire risorse al progetto, e si parla di rinforzi in arrivo anche dalla Marina Militare degli Stati Uniti, che aveva puntato tanto sullo scambio dati dell’onda Google. Gli sviluppatori spalancheranno le porte di Wave con un client web 2.0 e delle API mirate ad agevolare queste partnership. Oltretutto, verrà data a chiunque la possibilità di mettere in piedi un proprio server.

Entro la prossima settimana i vertici di Apache dovranno prendere una decisione: nell’idea alla base del progetto Wave c’è un potenziale che merita di essere salvato , o il clamoroso flop di Google è ormai irrecuperabile?

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bingobongo scrive:
    lo voglio a petano
    il matano costa troppo, vladimir putin lo fa pagare caro.Meglio il petano.http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Petano
  • iii scrive:
    Serbatoio sul laptop?
    Non capisco l'uso delle fuel cell sui prodotti di elettronica: dovrei avere un laptop con serbatoio per il metano?Un'altra cosa non mi è chiara: diminuendo le temperature fino a 500°C, il reforming riesce comunque ad avvenire (permettendo di alimentare metano anzichè idrogeno)? E poi, come se la cava con lo zolfo presente nel gas naturale?
    • Guybrush scrive:
      Re: Serbatoio sul laptop?
      - Scritto da: iii
      Non capisco l'uso delle fuel cell sui prodotti di
      elettronica: dovrei avere un laptop con serbatoio
      per il
      metano?

      Un'altra cosa non mi è chiara: diminuendo le[...]
      naturale?Caso 1: non si tratta di serbatoio ma di cartuccia usa-e-getta.Ogni cartuccia ti da tot giorni di autonomia e poi la butti.Impurità e monnezze finiscono in discarica.Per avere un'autonomia tanto elevata deve contenere molto gas e questo aumenta il peso del dispositivo (il metano non si comprime) e le pareti della cartuccia devono essere abbastanza spesse.Caso 2:il metano venduto nei refill ha un elevatissimo grado di purezza.Ogni ricarica dura alcune ore e il dispositivo pesa meno.CiauGTFS
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Serbatoio sul laptop?
      senza contare che sulla tastiera del portatile con cella a 500°C bisogna metterci le dita, o ci sarà il pacco batteria-fornelletto col filo e la piastra per farsi il caffè?
  • Funz scrive:
    Questa sarebbe una bella innovazione
    Le fuel cell hanno sempre avuto l'enorme svantaggio dei costi elevatissimi del catalizzatore al PT, e dell'inquinamento da sostanze indesiderate che riduce in poco tempo l'efficienza.Se queste batterie a combustibile ceramiche mantenessero veramente le promesse, l'auto a fuel cell non sarebbe più tanto improponibile.
  • gnugnolo scrive:
    Petocella!
    Al di là della modalità divertente di ricarica di queste eventuali nuove celle... il vantaggio quale sarebbe? Durano di più? Visto che poi scaldano non poco non mi è chiaro l'eventuale vantaggio per l'industria informatica.. .che poi il metano mica te lo regalano... senza contare che voglio vederti a passare un controllo di sicurezza all'aeroporto con un portatile a metano!
    • ullala scrive:
      Re: Petocella!
      - Scritto da: gnugnolo
      Al di là della modalità divertente di ricarica di
      queste eventuali nuove celle... il vantaggio
      quale sarebbe? Durano di più? Visto che poi
      scaldano non poco non mi è chiaro l'eventuale
      vantaggio per l'industria informatica.. .che poi
      il metano mica te lo regalano... senza contare
      che voglio vederti a passare un controllo di
      sicurezza all'aeroporto con un portatile a
      metano!il vantaggio è ovvio si ricaricano con un bel piatto di pasta e fagioli!
    • ... scrive:
      Re: Petocella!
      imbarchi la batteria e il portatile lo alimenti con il gas dell'accendino
Chiudi i commenti