E sull'iPhone arrivò il Breviario

Le preghiere del libro liturgico della Chiesa cattolica approdano a bordo del melafonino, con un'applicazione che presto potrebbe essere sviluppata anche per Android

Roma – La telefonia mobile non si fa mancare nemmeno le preghiere. Dopo le notizie dell’ arrivo del Corano sui cellulari e di un operatore mobile a vocazione cattolica, ecco che arriva anche il Breviario , il libro liturgico della Chiesa, già pronto per l’iPhone.

Proprio così: per il melafonino – ma anche per l’iPod Touch – è arrivato iBreviary (un nome in pieno stile Apple), un’applicazione che consente il download delle preghiere del giorno. La realizzazione è stata curata dal pisano Dimitri Giani e ispirata da don Paolo Padrini, anima del blog Passi nel deserto , che ha dichiarato: “Credo che con l’arrivo dell’iPhone la comunicazione abbia voltato pagina e mi è sembrato interessante usare questa piattaforma per partire con il mio progetto”.

“iBreviary – ha spiegato invece lo sviluppatore – permetterà al credente di pregare con semplicità attraverso un’interfaccia intuitiva. Ogni giorno, collegandosi con l’iPhone, verranno immediatamente proposte le preghiere quotidiane suddivise secondo l’ordine tradizionale del Breviario”.

L’applicazione sarà presto approntata in altre lingue (come inglese, spagnolo e latino) e integrata con altre feature come alcuni canti da ascoltare. E all’orizzonte c’è la possibilità di rendere l’applicazione compatibile con Android.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti