eBox, ovvero l'altro Kinect

Un clone della piattaforma di gioco Microsoft. Made in China. È un'idea di Lenovo, che annuncia l'uscita il prossimo anno con decine di giochi
Un clone della piattaforma di gioco Microsoft. Made in China. È un'idea di Lenovo, che annuncia l'uscita il prossimo anno con decine di giochi

Anche se Microsoft ha momentaneamente escluso la Cina dal lancio della nuova periferica di gioco Kinect , il mercato asiatico non ha alcuna intenzione di rinunciare alla rivoluzione del “corpo libero” che prevede videogame controllati con i movimenti di braccia, gambe, mani e piedi, senza l’utilizzo di un joypad.

La cinese Lenovo sta realizzando infatti uno sfacciato clone di Kinect, una console che strizza l’occhio a Xbox 360 e che include un sistema di controllo spontaneo , incentrato su una webcam in grado di interpretare le movenze del giocatore posto di fronte alla TV.

Si chiamerà eBox, sarà messo a punto da una nuova divisione della compagnia (la Bejing eedoo ) fondata appositamente per seguire l’ambizioso progetto, e sarà basato sull’architettura PC: la macchina da gioco preferita dagli utenti cinesi.

Al momento non si conoscono i dati tecnici del dispositivo e non si hanno informazioni certe riguardo l’accuratezza del suo motion sensing, ma la società dichiara che eBox potrà contare su una trentina di titoli di lancio (già pre-caricati nella console?) curati da sviluppatori di fama internazionale che hanno già lavorato su giochi con grafica poligonale usciti su Wii e 360. L’arrivo sul mercato cinese è fissato per l’autunno del 2011.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 08 2010
Link copiato negli appunti