eCafé, tutto il gusto del netbook

La transalpina Hercules introduce sul mercato due nuovi ultraleggeri basati su piattaforma ARM e sistema operativo Linux
La transalpina Hercules introduce sul mercato due nuovi ultraleggeri basati su piattaforma ARM e sistema operativo Linux

Il catalogo di Hercules punta principalmente sugli accessori, spaziando tra apparecchiature audio, webcam e router WiFi . Da qualche tempo però, il costruttore francese è entrato nel mercato dei computer portatili con la linea eCafè . Dispositivi mobile che puntano all’essenziale, cercando di contenere il prezzo e il consumo energetico.

I due nuovi netbook da 10,1 pollici (1024X600) si basano su processori ARM della serie Cortex A8 , con una frequenza di 800 MHz, e sono equipaggiati con l’Hercules eCafe Netbook OS: una distribuzione personalizzata di Linux. Entrambi i dispositivi possono contare poi su 512MB di memoria DDR2 e 8GB di storage interno, basato su memoria flash, espandibile fino a 72GB.

L’ eCafè Slim HD si fa notare soprattutto per le dimensioni contenute (pesa 880 grammi ed è spesso 21mm) mentre l’ eCafè EX HD scommette sull’autonomia, dichiarando 13 ore di durata reale della batteria (6800mAh). Il primo offre 3 porte USB, una porta Ethernet, antenna WiFi (802.11b-g-n), connettori per cuffie e microfono, videocamera da 0,3 Megapixel e lettore di schede. Il secondo include anche un’uscita video digitale HDMI. I netbook sono in grado di gestire grafica OpenGL 2D/3D e video con risoluzione HD720p.

A livello di design, i nuovi Hercules appaiono ancora più compatti. Quando il netbook è chiuso, il display LED è letteralmente infilato dentro lo chassis. La tastiera chiclet propone tasti decisamente piatti. eCAFÉ Slim HD ed eCAFÉ EX HD saranno disponibili a partire da questo mese, al prezzo consigliato di rispettivamente 199,99 e 249,99 euro.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 04 2011
Link copiato negli appunti