Hercules presenta il suo WiFi Extender

Il dispositivo promette agli utenti di ampliare la copertura offerta da una rete WiFi domestica

Milano – La copertura della rete WiFi utilizzata a casa o in ufficio è scarsa? Hercules propone una soluzione con WiFi Extender , un dispositivo che promette di raddoppiare la portata della rete WiFi.

Hercules presenta il suo WiFi Extender La soluzione è pensata per chi non ha una rete wireless, o per chi già ce l’ha, ma non è soddisfatto della copertura e vorrebbe collegarsi alla rete anche dagli angoli più reconditi della casa o dal giardino. Dotato di due modalità operative, il WiFi Extender (HWGEXT-54) rispetta lo standard WiFi 802.11g.

“In modalità Extender – spiega un comunicato del produttore – la periferica replica la rete WiFi: si collega alla rete WiFi di un box o di un modem router, estendendola”. In modalità Access Point, invece, la periferica permette la creazione di una rete WiFi basata sulla connessione di un modem router cablato o di un router cablato (ovvero un normale DSL o via cavo), per la condivisione wireless dell’accesso ad internet. Non sarà necessario sostituire il modem router cablato già posseduto: sarà sufficiente collegarlo al WiFi Extender tramite un cavo Ethernet.

“La configurazione del sistema – spiega ancora la nota diffusa dall’azienda – è estremamente semplice, grazie all’installazione guidata passo-passo”. Hercules WiFi Extender (HWGEXT-54) sarà disponibile a partire da aprile 2008, al prezzo di vendita consigliato di 49,99 euro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • zio scrive:
    non vedono ?
    Non vedono oppure intossicati dal loro mangiare (pesticidi erbicidi ecc.) e aspirare i fumi tossici e bere inquinato che "ubriachi" e malaticci perdono la naturale capacità d'evitare uno scontro ?Ciao
  • Silvione scrive:
    Non solo le torri
    Di uccelli, purtroppo, ne muoiono moltissimi anche a causa degli urti sulle pareti a specchio di molti palazzi ad uso ufficio. Secondo me la cosa sarebbe evitabile se si spendessero due soldi in sistemi non tossici per deviarne il volo (ultrasuoni o versi di predatori naturali, ecc.).
  • DefCon2 scrive:
    50 Milioni?
    ma non sono un po' troppi 50 Mln?a me sembrano tantini, se 50 mln sono i pennuti ch emuoiono negl istates perchè guardano da una altra parte quando svolazzano allor avorrebbe dire che ce ne sono miliardi e miliardi solo li
    • pippo palmieri scrive:
      Re: 50 Milioni?
      - Scritto da: DefCon2
      ma non sono un po' troppi 50 Mln?

      a me sembrano tantini, se 50 mln sono i pennuti
      ch emuoiono negl istates perchè guardano da una
      altra parte quando svolazzano allor avorrebbe
      dire che ce ne sono miliardi e miliardi solo
      liNon credere, per esempio a casa mia (abito in campagna)sono morti in poco tempo 2 pettirossi e una ghiandaia, semplicemente andando a sbattere contro i vetri della finestra di camera mia perché l'azzurro del cielo veniva riflesso dal vetro, e gli uccelli, naturalmente, non sanno cosa sia un vetro....lo stesso problema c'è anche per le piattaforme petrolifere in mare aperto, di notte vengono interamente illuminate con fari a luce gialla, luce che confondono i migratori, questi vanno a sbatterci addosso e ne muoiono a migliaia! Stanno sperimentando l'illuminazione delle piattaforme con un luce di tonalità verde molto meno attraente per i migratori.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: 50 Milioni?
        - Scritto da: pippo palmieri
        Non credere, per esempio a casa mia (abito in
        campagna)sono morti in poco tempo 2 pettirossi e
        una ghiandaia, semplicemente andando a sbattere
        contro i vetri della finestra di camera mia
        perché l'azzurro del cielo veniva riflesso dal
        vetro, e gli uccelli, naturalmente, non sanno
        cosa sia un vetro....Quando andavo a scuola successe con un piccione. Il professore non scomponendosi disse "E' un piccione scemo".
  • Napo Orso Capo scrive:
    se è per questo
    Se è per questo milioni di uccelli si sfrantumano contro gli aerei ed infatti fu inventato tempo fa un apposito cannone sparapolli che serviva a sparare polli (morti ovviamente) verso eliche di aerei per testarne la resistenza.
    • Ciano scrive:
      Re: se è per questo
      - Scritto da: Napo Orso Capo
      Se è per questo milioni di uccelli si sfrantumano
      contro gli aerei ed infatti fu inventato tempo fa
      un apposito cannone sparapolli che serviva a
      sparare polli (morti ovviamente) verso eliche di
      aerei per testarne la resistenza.Aggiungerei anche congelati.http://www.youtube.com/watch?v=rSafRuLB0c0http://www.youtube.com/watch?v=y2OS2pwrZTIe qualche volta anche umani vivi.http://www.youtube.com/watch?v=bqcqbCoREv0http://www.youtube.com/watch?v=WffKfxxBGNUhttp://www.youtube.com/watch?v=OswpNAH9nrk
Chiudi i commenti