Ecobonus ciclomotori e motocicli, attenzione alla procedura

Ecobonus ciclomotori e motocicli, attenzione alla procedura

Scatta l'Ecobonus per ciclomotori e motocicli, ma non serve mettersi in coda sulla piattaforma: solo il concessionario può procedere con la richiesta.
Scatta l'Ecobonus per ciclomotori e motocicli, ma non serve mettersi in coda sulla piattaforma: solo il concessionario può procedere con la richiesta.

Scatta tra poche ore il nuovo ciclo di ecobonus dedicato in questo caso a ciclomotori e motocicli. La piattaforma apre ufficialmente alle ore 10 di giovedì 13 gennaio presso il sito ecobonus.mise.gov.it e consente di prenotare gli incentivi destinati all'acquisto dei mezzi in oggetti (mezzi a 2-3 ruote rispondenti alle specifiche prescrizioni in termini di sostenibilità).

Attenzione, però: al fine di evitare le incomprensioni che hanno portato all'affossamento della piattaforma avvenuto durante le precedenti tornate, occorre ricordare che la richiesta dell'ecobonus non sia una responsabilità dell'acquirente, ma una prerogativa riservata al concessionario.

Ecobonus ciclomotori

Le ondivaghe spiegazioni fornite nelle tornate precedenti avevano creato un certo imbarazzo: lunghe file di utenti erano virtualmente in coda sui server del MISE con lo SPID in mano in attesa di poter accedere al proprio turno ed ottenere il bonus auspicato. In pochi minuti la piattaforma venne affossata, al punto che fu necessario reiterare l'appuntamento in un secondo momento per rilanciare le richieste di Ecobonus previa spiegazione agli utenti della corretta procedura.

Il contributo, rivolto a coloro che acquistano un veicolo elettrico o ibrido nuovo di fabbrica delle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e, verrà calcolato sulla percentuale del prezzo di acquisto: 30% per gli acquisti senza rottamazione e 40% per gli acquisti con rottamazione.

Quando (tra poche ore) si aprirà la piattaforma, non servirà dunque mettersi in fila, ma bisognerà invece contattare il proprio concessionario di fiducia e valutare direttamente prezzi e offerte per accedere all'acquisto. Sarà il concessionario stesso a sfruttare la piattaforma di richiesta dell'ecobonus per riversare lo sconto all'acquirente.

Fonte: MISE
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 01 2022
Link copiato negli appunti