Sempre più over-65 comprano online: i dati di N26

N26 ha diramato i dati raccolti durante queste settimane di isolamento, evidenziando come molti over-65 si siano avvicinati all'e-commerce.
N26 ha diramato i dati raccolti durante queste settimane di isolamento, evidenziando come molti over-65 si siano avvicinati all'e-commerce.

Grazie ad alcuni dati forniti da N26, è possibile carpire alcune delle dinamiche che stanno mettendo in evidenza le differenze di consumi, abitudine e pratiche dell’ecommerce durante questa fase prolungata di distanziamento e isolamento. Il prolungarsi delle misure di contenimento, infatti, ha portato molte persone, precedentemente refrattarie agli strumenti di pagamento digitali, ad avvicinarsi a nuovi strumenti, dinamica che tende ad aumentare con l’imporsi della convinzione per cui tali strumenti saranno utili non solo in emergenza, ma anche nel lungo periodo.

Come cambiano consumi e pagamenti

I prelievi al bancomat sono diminuiti a meno della metà della fase pre-chiusura: circola meno contante, si paga di più in digitale, si acquista con nuove modalità e tutto ciò, soprattutto, inizia ad entrare tra le abitudini di consumo di un nuovo tipo di utenza. Tutto ciò non è soltanto una parentesi: è un cambio di abitudini forzato e radicale, destinato (almeno in parte, al netto di una inerzia che produrrà una piccola ondata di ritorno nei mesi a venire) a restare cambiando gli equilibri antecedenti.

La prima novità evidenziata da N26 è nelle abitudini di consumo:

In tutti i paesi le catene di alimentari, i retailer online come Amazon e AliExpress, i servizi di food delivery, servizi di streaming e intrattenimento come Apple.com, Netflix, Google Play e Spotify, hanno guadagnato una quota maggiore della spesa dei clienti. Nello specifico, in Italia, gli acquisti per gli alimenti rappresentano il 79% delle spese, al secondo posto i servizi di streaming e intrattenimento con il 29% e infine i servizi di food delivery con il 20%. Al contrario, i player della mobilità, dei viaggi e dei trasporti pubblici hanno registrato cali significativi nei volumi delle transazioni a seguito delle misure che limitano gli spostamenti.

Una nota in particolare è relativa all’ecommerce, dove si è notata una forte differenza soprattutto tra i clienti over-65 (quelli più a rischio, quelli che più di altri hanno scelto l’acquisto online per evitare pericolose uscite in strada):

In particolare, le transazioni e-commerce hanno visto un aumento record tra i clienti di età superiore ai 65 anni. Infatti, l’aumento delle transazioni e-commerce per questa fascia d’età è del 13% In Italia, 14% in Austria, 7% in Spagna e Francia. Questa crescente tendenza verso i pagamenti online ed e-commerce tra tutti i segmenti demografici sottolinea l’importanza di transazioni e soluzioni bancarie sicure per tutti gli utenti.

La carta N26 e la sicurezza del conto

N26 è uno dei brand che più hanno la possibilità di avvantaggiarsi del momento poiché è chiaro come gli scostamenti di questo periodo abbiano creato un contesto favorevole, in grado di esaltare quelle che sono le peculiarità di conti e carte digitali rispetto agli strumenti tradizionali:

Con le persone che effettuano transazioni online più di quanto non facessero in passato, e molti clienti che acquistano da merchant online per la prima volta, è essenziale poter garantire agli utenti di operare con la massima tranquillità. In particolare, in Italia abbiamo registrato un aumento delle transazioni online che raggiunge il 12% per le persone tra i 45 e i 54 anni, e se analizziamo il segmento over 65 la quota si alza ad un 13%. Prevediamo che questo trend andrà sicuramente avanti anche in futuro, indipendentemente dall’evolversi della crisi economica e sanitaria, e per questo continuiamo a lavorare sul nostro set completo di funzionalità per proteggere i clienti online e garantire che abbiano sempre il pieno controllo dei loro conti in ogni momento, elementi fondamentali per una clientela più senior che – in molti casi – deve ancora acquisire familiarità con queste nuove forme di acquisto e pagamento.

Andrea Isola, General Manager Italia di N26

N26 in questi mesi ha scommesso molto sulla sicurezza, identificando in questo aspetto un elemento chiave per attirare le curiosità degli utenti che per la prima volta approcciano non solo l’acquisto online, ma anche uno strumento alternativo di pagamento.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 04 2020
Link copiato negli appunti