EFF scopre i codici segreti delle stampanti

L'associazione che si batte per le libertà digitali conclude l'inchiesta sui marchi nascosti lasciati dalle laser sui fogli stampati e ne decifra i segreti. Privacy a rischio? Quali altri accordi tra produttori e governi?


San Francisco (USA) – Il “mistero” delle stampanti che marchiano invisibilmente qualsiasi documento prodotto è stato finalmente svelato da EFF , la celebre organizzazione non profit che si batte per le libertà digitali.

L’ indagine si è conclusa con la decodifica dei codici Xerox DocuColor , seguita poi dalle dichiarazioni dei servizi segreti USA: “Abbiamo accordi coi produttori di stampanti per scoprire i contraffattori”, presumibilmente di banconote .

“Abbiamo scoperto che alcune laser marchiano ogni documento con la data e l’ora della stampa”, comunica in una nota ufficiale Seth David Schoen, tecnico EFF: “Viene stampigliato anche il codice seriale della stampante”. I tecnici sono già al lavoro su un software per la decodifica di queste informazioni.

Il numero delle aziende produttrici che hanno stipulato questo accordo segreto , ipotizzato a lungo da molti addetti ai lavori, non si ferma a Xerox: produttori come Canon ed HP , attivi sia nel segmento aziendale che domestico, fanno parte di una lunga lista compilata dai volontari di EFF.

Per scoprire i marchi basta consultare una apposita guida pubblicata dall’associazione, nonostante Schoen ribadisca che “l’unico codice decifrabile”, almeno per il momento, “è quello impiegato dalle stampanti Xerox DocuColor”. Questi segni cifrati, stando alle dichiarazioni dei portavoce di Xerox , erano stati creati per essere letti solo da addetti dei servizi segreti impegnati in indagini d’alto profilo.

EFF rende noto che attualmente non esistono tutele dai possibili abusi di una simile tecnologia di tracking , sottile e solo parzialmente visibile. “Questo sistema dà modo al governo di rintracciare, per esempio, i gruppi politici che producono volantini e propaganda rimanendo anonimi”, sostiene Lee Tien, legale dell’associazione.

Tien lancia un allarme: “Cosa altro ci nascondono i governi ed i produttori di hardware? In quale maniera minano la nostra privacy?”. L’associazione, con sede a San Francisco, chiede adesso chiarimenti al governo degli Stati Uniti appellandosi al celebre Freedom Of Information Act , una apposita norma che obbliga l’amministrazione alla totale trasparenza.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    non mi fido
    E' più forte di me. :) La prima delle tre licenze, rassomiglia alla BSD. Come gli sviluppatori, anche le grandi aziende potranno fare del codice di quegli sviluppatori ciò che vogliono. Mi sembra un modo per far lavorare gli altri e guadagnarci sopra senza neppure il dovere di attribuzione. Di certo mi sbaglio, ma nel dubbio meglio la GPL.La terza permette la visualizzazione, ma non l'uso, di codice chiuso. E' la vecchia shared source. Brrr! Vorreste vedere il codice di qualcuno molto grosso senza riutilizzarlo? E se poi, Dio non voglia, voi siete stati onesti ma purtroppo qualche altro vostro programma funziona bene, voi li avete i soldi per pagarvi gli avvocati? Perché magari quel qualcuno direbbe che voi gli avete fregato il codice. E vi lascia in mutande.Sulla terza licenza non mi pronuncio.
  • Anonimo scrive:
    microsoft vuol far lavorare i muli?
    microsoft vuol far lavorare i muli gratuitamente e licenziare un pochetto?
    • Anonimo scrive:
      Re: microsoft vuol far lavorare i muli?
      - Scritto da: Anonimo
      microsoft vuol far lavorare i muli gratuitamente
      e licenziare un pochetto?BHE, FA BENISSIMO!!
      • Anonimo scrive:
        Re: microsoft vuol far lavorare i muli?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        microsoft vuol far lavorare i muli gratuitamente

        e licenziare un pochetto?
        BHE, FA BENISSIMO!!quoto. difatti lo fa google. Non vedo xché non dovrebbe farlo ANCHE MICROSOFT
  • Anonimo scrive:
    OpenOffice.org
    a proposito di open source, e' online la 2.0 stable !
    • Anonimo scrive:
      Re: OpenOffice.org
      - Scritto da: Anonimo

      a proposito di open source, e' online la 2.0
      stable !
      OOo stabile? (rotfl)
      • opazz scrive:
        Re: OpenOffice.org
        Così al download sembrerebbe...
      • Anonimo scrive:
        Re: OpenOffice.org
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        a proposito di open source, e' online la 2.0

        stable !



        OOo stabile? (rotfl)gia', ma ti assicuro che da oggi qualcuno avra' problemi di insonnia.
      • Anonimo scrive:
        Re: OpenOffice.org
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        a proposito di open source, e' online la 2.0

        stable !



        OOo stabile? (rotfl)Eccerto!Che non sapete manco leggere adesso?La notizia vi ha sconvolto vedo!!
    • Anonimo scrive:
      Re: OpenOffice.org
      - Scritto da: Anonimo

      a proposito di open source, e' online la 2.0
      stable !
      La morte x il DRAGA!http://www.codiceaperto.org/forum/viewtopic.php?p=162665#162665
      • Anonimo scrive:
        Re: OpenOffice.org

        La morte x il DRAGA!
        http://www.codiceaperto.org/forum/viewtopic.php?p=ma questo draga quante volte muore:i mesi pari muore per l'aggiornamento di una distroi mesi dispari muore per il fork di una nuova distronelle notti di cielo sereno muore per una nuova build di firefox/thunderbird/mozillanelle notti nuvolose muore per openofficepoi muore per ReactOSmuore per gimped e' ancora vivo, le bestie grame sono proprio dure da finire.
        • Anonimo scrive:
          Re: OpenOffice.org
          - Scritto da: Anonimo


          La morte x il DRAGA!


          http://www.codiceaperto.org/forum/viewtopic.php?p=

          ma questo draga quante volte muore:

          i mesi pari muore per l'aggiornamento di una
          distro

          i mesi dispari muore per il fork di una nuova
          distro

          nelle notti di cielo sereno muore per una nuova
          build di firefox/thunderbird/mozilla

          nelle notti nuvolose muore per openoffice

          poi muore per ReactOS

          muore per gimp

          ed e' ancora vivo, le bestie grame sono proprio
          dure da finire.


          Dragalander, Bill Macleod
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice.org


            Dragalander, Bill MacleodIo sono un adetto ai lavori nell'ambito IT.La mia sfortuna è che oltre che la gnocca e l'IT il mio povero cervellino da cricento non va.Allora, ci "dichi" chi è sto "Bill Macleod"Questo è punto informatico, pertanto copre il 50% dei miei interessi. Io mi auguro con sto tizio centri con l'informatica...
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice.org
            - Scritto da: Anonimo




            Dragalander, Bill Macleod
            Io sono un adetto ai lavori nell'ambito IT.
            La mia sfortuna è che oltre che la gnocca e l'IT
            il mio povero cervellino da cricento non va.

            Allora, ci "dichi" chi è sto "Bill Macleod"

            Questo è punto informatico, pertanto copre il 50%
            dei miei interessi. Io mi auguro con sto tizio
            centri con l'informatica...Highlander + Dragasocce = DragalanderDuncan Macleod + Bill Gates (aka Guglielmo Cancelli) = Bill Macleod
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice.org
            ..
            Highlander + Dragasocce = Dragalander
            Duncan Macleod + Bill Gates (aka Guglielmo
            Cancelli) = Bill MacleodAzz,Da solo non ci sarei MAI arrivato. E' anche divertente.:-(Ciao, AR
      • Anonimo scrive:
        Re: OpenOffice.org
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        a proposito di open source, e' online la 2.0

        stable !



        La morte x il DRAGA!
        http://www.codiceaperto.org/forum/viewtopic.php?p=OOo fa cacare sotto il DRAGA molti più di quanto possa fare Novell RedHat IBM ed ORACLE assieme.OOo è in fasi di legittimizazzione dalle PA (vedi stato del mass in primis) e funziona sul principale mezzo che ha permesso a Bill di essere DRAGA.consiglio per il DRAGA: L'unico modo per difenderti da questi cattivono è bloccare l'avvio di OOo attraverso il prossimo service pacco.Ascoltami DRAGA, ascoltami... se fai cosi nessuno usa più OOo così potrai servirti di MSOFFICE per DRAGARE come non hai mai fatto prima!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: OpenOffice.org
      - Scritto da: Anonimo

      a proposito di open source, e' online la 2.0
      stable !
      versione italiana quando ? se ce gia link ?
      • Anonimo scrive:
        Re: OpenOffice.org
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        a proposito di open source, e' online la 2.0

        stable !


        versione italiana quando ? se ce gia link ?Certo che c' è.Vai qui www.openoffice.org poi vai nella sezione download e seleziona la lingua Italiana e il mirror + vicino a te dal quale vuoi scaricare il SW.Ci arrivi fino a qui o no?
        • Anonimo scrive:
          Re: OpenOffice.org
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo





          a proposito di open source, e' online la 2.0


          stable !




          versione italiana quando ? se ce gia link ?


          Certo che c' è.
          Vai qui www.openoffice.org poi vai nella sezione
          download e seleziona la lingua Italiana e il
          mirror + vicino a te dal quale vuoi scaricare il
          SW.
          Ci arrivi fino a qui o no?Gia' peccato che mi apre il sito na volta su 4 perché ci saranno 5000 che vogliono scaricare.
        • pippo75 scrive:
          Re: OpenOffice.org


          OOo non è un prodotto MS, pertanto TU SEI UN
          ESSERE INFERIORE CHE NON MERITA NEMMENO DI
          ESISTERE!!!!!con chi ce l'hai, io non vedo alcuna persona, non e' che hai le allucinazioni e credi di verede cio che non esiste :-).ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice.org
            Il ito di openoffice e' piu bloccato di quello del minstero degli interni il giorno del netstrike :( avessi trovato il torrent almeno :(meno male che l'open sorcio non piace eh :D
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice.org
            - Scritto da: Anonimo
            Il ito di openoffice e' piu bloccato di quello
            del minstero degli interni il giorno del
            netstrike :( avessi trovato il torrent almeno :(
            meno male che l'open sorcio non piace eh :DMa questa è la frase di uno con il conflitto interiore?La tua domanda è intima: megio stare dalla parte del DRAGASACCOCCIE o con gli altri???'Devi maturare la risposta dasolo!!!! Ciao,AR
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice.org
            Bene vedo che si continua a rosicare :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice.org
            - Scritto da: Anonimo
            Bene vedo che si continua a rosicare :D :D :Dvuoi unirti, faccio posto anche per te, si rosica bene sai.
        • Anonimo scrive:
          Re: OpenOffice.org
          - Scritto da: Anonimo
          TU SEI UN
          ESSERE INFERIORE CHE NON MERITA NEMMENO DI
          ESISTERE!!!!!attento stai violando la legge Mancino con dichiarazioni discriminatorie come queste. Rischi pene fino a 4 anni
  • Anonimo scrive:
    nn so
    sicuramente ce sotto qualcosa nn ci credo
  • Anonimo scrive:
    Microsoft ci riprova!!
    Come è successo per Java ed altre tecnologie Microsoft se ne approria per distruggerle. Attenzione
  • Anonimo scrive:
    era ora
    ci sono arrivati con i calci nel fondo schiena da parte del mercato, ma ci sono arrivati.era ora...
    • Anonimo scrive:
      Re: era ora
      - Scritto da: Anonimo
      ci sono arrivati con i calci nel fondo schiena da
      parte del mercato, ma ci sono arrivati.
      era ora...calci nel fondo schiena da parte del mercato?ti ricordo che il bilancio MS non è mai stato ricco tanto come ora
  • Anonimo scrive:
    piuttosto
    Buffoni di PI, pubblichiamo piuttosto le notizie rilevanti, invece che queste buffonate pubblicitarie da comunicato stampa." Microsoft Thinks Africa Doesn't Need Free Software"http://it.slashdot.org/it/05/10/20/0241209.shtml?tid=109&tid=218Spero che a qualcuno interessi cosa davvero sta a cuore alla Microsoft come azienda. L'unica cosa che a loro interessa sia "Open" è il nostro didietro.
    • Anonimo scrive:
      Re: piuttosto
      - Scritto da: Anonimo
      Buffoni di PI, pubblichiamo piuttosto le notizie
      rilevanti, invece che queste buffonate
      pubblicitarie da comunicato stampa.

      " Microsoft Thinks Africa Doesn't Need Free
      Software"
      per te, invece del software open, ci vorrebbe un cervello open... si aperto a sufficienza per capire le cose che leggi e magari per ricordarti che l'argomento è stato pure trattato parzialmente da PI
      L'unica cosa
      che a loro interessa sia "Open" è il nostro
      didietro.hai mai visto un'azienda a scopo di lucro che vuole salvare il mondo?vai vai... al centro sociale su...
      • Anonimo scrive:
        Re: piuttosto
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Buffoni di PI, pubblichiamo piuttosto le notizie

        rilevanti, invece che queste buffonate

        pubblicitarie da comunicato stampa.



        " Microsoft Thinks Africa Doesn't Need Free

        Software"



        per te, invece del software open, ci vorrebbe un
        cervello open... si aperto a sufficienza per
        capire le cose che leggi e magari per ricordarti
        che l'argomento è stato pure trattato
        parzialmente da PI


        L'unica cosa

        che a loro interessa sia "Open" è il nostro

        didietro.

        hai mai visto un'azienda a scopo di lucro che
        vuole salvare il mondo?

        vai vai... al centro sociale su...Io mi identifico nel posto dell'utente che tu critichi.Tuttavia io non cio nulla a che fare con i centri socialiIo manco ci somiglio a quelli dei centri socilali.Credo che tu stia sbagliando la valutazione di chi crede che OSS sia un patrimonio comune.Ti giuro che mi spiace vedere post così.ciao, AR
  • Anonimo scrive:
    Mancava solo la Microsoft al banchetto
    Opensource = Furbi che sfruttano il lavoro altrui...e che ad un certo punto diventa Closedsource.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mancava solo la Microsoft al banchet
      - Scritto da: Anonimo
      Opensource = Furbi che sfruttano il lavoro
      altrui...e che ad un certo punto diventa
      Closedsource.nel caso delle licenze MS non ci può essere alcun ingannoprendi il codice condiviso e lo migliori oppure lo adatti al tuo progetto, compili il tutto e lo vendi nel più classico dei modia te la scelta, l'importante è essere consapevoli
    • Giambo scrive:
      Re: Mancava solo la Microsoft al banchet
      - Scritto da: Anonimo
      Opensource = Furbi che sfruttano il lavoro
      altrui...Tutti sfruttano il lavoro di tutti. Si chiama "collaborazione", e' una delle tappe fondamentali dell'evoluzione della scimmia in uomo.
      e che ad un certo punto diventa Closedsource.Puo' succedere, certo, ma quel che e' stato open lo restera', non ha effetto "retroattivo".
  • Anonimo scrive:
    Mica sono scemi
    Sviluppo componenti kernel da un bel pò e vi posso garantire che c'è bisogno di una ripulita mostruosa, inoltre gran parte dei sorgenti si trovano in giro per internet da un bel pò, e Bill lo sa bene quante persone ce l'hanno.La mossa delle licenze open suona come un finto "condono", che alla lunga gli produrrà un kernel nuovo nuovo, riscritto aggratis che loro continueranno a vendere.Parlo del Kernel perchè usermode è ben documentato e incasinato, ma non credo ci sia molta esigenza di vederne in sorgenteQQ
  • Anonimo scrive:
    NTFS e Samba
    Allora potremmo finalmente accedere ai sorgenti del filesystem NTFS?Finalmente si potrà implementare la scrittura su NTFS anche in Knoppix?Vabbe' che Longhorn/Vista avrà un FS diverso, ma chissenefrega, tanto L/V è un fiasco annunciato.Diffusione prevista 0%
    • Anonimo scrive:
      Re: NTFS e Samba
      - Scritto da: Anonimo
      Allora potremmo finalmente accedere ai sorgenti
      del filesystem NTFS?
      Finalmente si potrà implementare la scrittura su
      NTFS anche in Knoppix?

      Vabbe' che Longhorn/Vista avrà un FS diverso, ma
      chissenefrega, tanto L/V è un fiasco annunciato.
      Diffusione prevista 0%te la stai facendo addosso, linaro
    • Anonimo scrive:
      Re: NTFS e Samba
      - Scritto da: Anonimo
      Allora potremmo finalmente accedere ai sorgenti
      del filesystem NTFS?
      Finalmente si potrà implementare la scrittura su
      NTFS anche in Knoppix?
      Guarda che la scrittura su NTFS è già possibile da un bel pò, che poi non ci sia documentazione ufficiale è un'altra cosa, ma gran parte del kernel non è documentato.
      • Anonimo scrive:
        Re: NTFS e Samba


        Finalmente si potrà implementare la scrittura su

        NTFS anche in Knoppix?
        Guarda che la scrittura su NTFS è già possibile
        da un bel pò, che poi non ci sia documentazione
        ufficiale è un'altra cosa...Ma è sicura?Il reverse-inge di un FS non è banale, specie coi sorgenti chiusi.
        • Anonimo scrive:
          Re: NTFS e Samba
          - Scritto da: Anonimo




          Finalmente si potrà implementare la scrittura
          su


          NTFS anche in Knoppix?


          Guarda che la scrittura su NTFS è già possibile

          da un bel pò, che poi non ci sia documentazione

          ufficiale è un'altra cosa...

          Ma è sicura?Sicura sì, utile no.(niente creazione file, modifica solo se il file di destinazione ha la stessa dimensione dell'originario)
      • Anonimo scrive:
        Re: NTFS e Samba
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Allora potremmo finalmente accedere ai sorgenti

        del filesystem NTFS?

        Finalmente si potrà implementare la scrittura su

        NTFS anche in Knoppix?


        Guarda che la scrittura su NTFS è già possibile
        da un bel pò, che poi non ci sia documentazione
        ufficiale è un'altra cosa, ma gran parte del
        kernel non è documentato.
      • Anonimo scrive:
        Re: NTFS e Samba
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Allora potremmo finalmente accedere ai sorgenti

        del filesystem NTFS?

        Finalmente si potrà implementare la scrittura su

        NTFS anche in Knoppix?


        Guarda che la scrittura su NTFS è già possibile
        da un bel pò, che poi non ci sia documentazione
        ufficiale è un'altra cosa, ma gran parte del
        kernel non è documentato.Ma non è ancora sperimentale il modulo per scrivere volumi ntfs? Io il rimovibile dati l'ho convertito in fat32, fs inefficiente ma almeno ho la compatibilità senza sorpresine (casa suse forse mandriva 2006, kubuntu 5,10 in download da ieri sera - ufficio xp)Ostia che no che faccio girare il modulo per scrivere su ntfs: dalla serie "vai avanti tu che a me vien da ridere"ciaop.s. Se il modulo per scrivere volumi ntfs (anche non criptati) è diventato affidabile, posta anche un link se decidi di mandarmi a quel paese
    • Anonimo scrive:
      Re: NTFS e Samba
      http://www.jankratochvil.net/project/captive/Funzionanti al 100%ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: NTFS e Samba

        http://www.jankratochvil.net/project/captive/
        Funzionanti al 100%In emulazione Wine... funzionanti al 100% ma LEEEEEENTI!!!!! :(
    • Anonimo scrive:
      Re: NTFS e Samba
      - Scritto da: Anonimo
      Allora potremmo finalmente accedere ai sorgenti
      del filesystem NTFS?
      Finalmente si potrà implementare la scrittura su
      NTFS anche in Knoppix?SeeeeeeeeeeAccedi accedi...Chi vuole accedere deve farsi DRAGARE la SACCOCCIA.è scritto nero su bianco, non esiste margine di interpretazione.Se non ci credi fai leggere le due tonnellate di cavilli che hanno emesso ad un vero avvocato.Ciao, AR
  • Anonimo scrive:
    La fine del mondo
    La M$ che descrive due licenze "copyleft" ?!?Ma siamo pazzi ?? Qualche tempo fa' dicevano che le licenze di questo tipo erano un "cancro", che erano "comuniste" ... Oramai resta soltanto Silvio a difenderci dai comunisti :-( ..
    • Anonimo scrive:
      Re: La fine del mondo
      - Scritto da: Anonimo

      La M$ che descrive due licenze "copyleft" ?!?
      Ma siamo pazzi ?? Qualche tempo fa' dicevano che
      le licenze di questo tipo erano un "cancro", che
      erano "comuniste" ... Oramai resta soltanto
      Silvio a difenderci dai comunisti :-( ..La licenza cancro era ritenuta la GPL, non altre licenze open. Alla M$ piaceva, ad esempio, la BSD. Da questo punto di vista si può dire che è stata coerente.
      • Anonimo scrive:
        Re: La fine del mondo
        beh mi semra il minimo che non sputi nel piatto in cui mangia da anni.....
      • Anonimo scrive:
        Re: La fine del mondo
        e si..... la BSD non impedisce la chiusura del codice, perforza gli piace, manodopera veramente gratuita..... mentre con la GPL devi perforza rilasciare il software derivato come GPL... no, a MS non piace, non c'è controllo. :D
        • Anonimo scrive:
          Re: La fine del mondo
          - Scritto da: Anonimo
          e si..... la BSD non impedisce la chiusura del
          codice, perforza gli piace, manodopera veramente
          gratuita..... mentre con la GPL devi perforza
          rilasciare il software derivato come GPL... no, a
          MS non piace, non c'è controllo. :DBeh, adesso però anche lei darà parte del codice con licenza simil BSD. Quindi se vuoi prendi il codice Microsoft, lo chiudi, ci aggiungi qualcosa e lo rivendi senza dare i sorgenti.
  • grassman scrive:
    2005: Microsoft riconosce l'opensource
    C'è una bella novella di Pirandello intitolata "Ciàula scopre la luna" che parla di un ragazzo minatore che vive in minera tutta la sua giovinezza, finchè un giorno scopre che esiste la luna e si commuove.La microsoft, nel 1995, considerava internet come un fenomeno insignificante. Non forniva neanche i driver tcp/ip (io andavo avanti con il mitico trumpet winsock).Poi scopre internet e ne diventa, nel bene e nel male, uno dei carri trainanti.A dieci anni di distanza scopre che esistono menti valide che sviluppano software in un modo tanto simile al volontariato.La tentazione è forte, una buona risorsa a costo zero fa gola a tutti.Così dopo aver fatto la guerra all'open source, dopo aver foraggiato società di studi e statistiche per far loro rilasciare report di parte, la verità emerge.Mi auguro che questo passo sia utile pure per far capire che le feroci dispute tra sostenitori di windows e di linux sono inutili.Bisognerebbe partire dal reciproco riconoscimento e rispetto.L'opensource non è il rimedio a tutti i problemi, ma è un passaggio significativo dell'evoluzione. Negarlo è fazioso.
    • Anonimo scrive:
      Re: 2005: Microsoft riconosce l'opensour
      - Scritto da: grassman
      C'è una bella novella di Pirandello intitolata
      "Ciàula scopre la luna" che parla di un ragazzo
      minatore che vive in minera tutta la sua
      giovinezza, finchè un giorno scopre che esiste la
      luna e si commuove.Effettivamente la letteratura italiana e' bellissima, e quello che citi e' un passaggio stupendo. Non riesco pero' ad immaginarmi un Bill Gates commosso dalla scoperta della liberta' dai suoi prodotti....

      La microsoft, nel 1995, considerava internet come
      un fenomeno insignificante. Non forniva neanche i
      driver tcp/ip (io andavo avanti con il mitico
      trumpet winsock).Si, me lo ricordo benissimo! Io pero' usavo Unix
      Poi scopre internet e ne diventa, nel bene e nel
      male, uno dei carri trainanti.Vero. Prima pero' lancia Microsoft Network che doveva essere IN SOSTITUZIONE di Internet. Motivi commerciali lo hanno spinto a "sparare una pallottola in testa a MSN" pur di fermare il nuovo nemico...
      A dieci anni di distanza scopre che esistono
      menti valide che sviluppano software in un modo
      tanto simile al volontariato.Dici? Se cosi' fosse, si sarebbe semplicemente limitato ad assumerle. Gates ha sempre sguinzagliato i suoi cacciatori di teste nelle migliori universita', assumendo le teste migliori. Penso che nessuno direbbe di no all'assunzione in un posto che ti fa diventare milionario.
      La tentazione è forte, una buona risorsa a costo
      zero fa gola a tutti.Cercherei altri motivi. Per esempio: il predominio del sistema operativo gli garantisce un pedaggio, che chiunque deve pagare. Open o no.Linux potrebbe aprire un altro varco. Forse e' meglio chiuderlo. Anzi, deve essere chiuso a tutti i costi.Lo stesso vale per tutte le tecnologie che, come Java, potrebbero rendere il "pedaggio" poco interessante. In effetti, con Java e tecnologie affini, il Sistema Operativo diventerebbe meno importante. Allora... beh, e' chiaro!
      Così dopo aver fatto la guerra all'open source,
      dopo aver foraggiato società di studi e
      statistiche per far loro rilasciare report di
      parte, la verità emerge.Non sono d'accordo. La verita' e' che si tratta di modelli di business diversi.Per niente non abbaiano nemmeno i cani, no?
      Mi auguro che questo passo sia utile pure per far
      capire che le feroci dispute tra sostenitori di
      windows e di linux sono inutili.D'accordissimo. Sopo perfettamente inutili, soprattutto per chi svolge la professione di informatico.
      L'opensource non è il rimedio a tutti i problemi,
      ma è un passaggio significativo dell'evoluzione.Beh, guarderei le soluzioni disponibili piu' che il tipo di licenza. Ovviamente dipende tutto dal mercato in cui ci si trova ad operare....
      Negarlo è fazioso.
      • grassman scrive:
        Re: 2005: Microsoft riconosce l'opensour


        Non forniva neanche i

        driver tcp/ip (io andavo avanti con il mitico

        trumpet winsock).

        Si, me lo ricordo benissimo! Io pero' usavo Unix
        Allora siamo due della "vecchia guardia"!Io avevo uno sco unix su un 386 con 8M ram e 140M hdd (disco da 5 e 1/4 a 4 piatti della WD).Sempre nel 95 installai il mio primo linux (slackware 2.0 su un 486sx/25)

        Poi scopre internet e ne diventa, nel bene e nel

        male, uno dei carri trainanti.

        Vero. Prima pero' lancia Microsoft Network che
        doveva essere IN SOSTITUZIONE di Internet. Motivi
        commerciali lo hanno spinto a "sparare una
        pallottola in testa a MSN" pur di fermare il
        nuovo nemico...
        Certo, MSN è stato proprio un aborto.

        A dieci anni di distanza scopre che esistono

        menti valide che sviluppano software in un modo

        tanto simile al volontariato.
        Dici? Se cosi' fosse, si sarebbe semplicemente
        limitato ad assumerle. Gates ha sempre
        sguinzagliato i suoi cacciatori di teste nelle
        migliori universita', assumendo le teste
        migliori. Penso che nessuno direbbe di no
        all'assunzione in un posto che ti fa diventare
        milionario.
        Anche se siamo sulle stesse frequenze, qui non sono d'accordo.La microsoft non assume i migliori, ma quelli più addomesticabili. Oppure gli indiani che costano poco.IMHO molti dei migliori programmatori si trovano nel nord europa. DVD John non a caso è danese.Sempre IMHO è la IBM che ha sempre attinto i migliori sviluppatori. Seguita da SCO, NOVELL e HP.Perlomeno questa è l'idea che mi sono fatto valutando le esperienze di alcuni ex compagni di corso.

        La tentazione è forte, una buona risorsa a costo

        zero fa gola a tutti.

        Cercherei altri motivi. Per esempio: il
        predominio del sistema operativo gli garantisce
        un pedaggio, che chiunque deve pagare. Open o no.
        Linux potrebbe aprire un altro varco. Forse e'
        meglio chiuderlo. Anzi, deve essere chiuso a
        tutti i costi.Certo, può essere un rischio.Quando hai tante piccole sorgenti d'acqua, se le metti insieme fai un fiume. Altrimenti si perderebbero nel terreno.Resta il problema della direzione che si vuole dare a questo fiume.
        Lo stesso vale per tutte le tecnologie che, come
        Java, potrebbero rendere il "pedaggio" poco
        interessante. In effetti, con Java e tecnologie
        affini, il Sistema Operativo diventerebbe meno
        importante. Allora... beh, e' chiaro!Sarò come quello che disse: "L'uomo non può supportare velocità superiori a 35 KM/h", ma penso che il java sia nato morto.E' più probabile che si arrivi a una stratificazione del so piuttosto che delle singole applicazioni.Anzi, un so a strati, con parti prodotte anche da sviluppatori diversi, sarebbe una gran bella cosa.

        Così dopo aver fatto la guerra all'open source,

        dopo aver foraggiato società di studi e

        statistiche per far loro rilasciare report di

        parte, la verità emerge.
        Non sono d'accordo. La verita' e' che si tratta
        di modelli di business diversi.

        Per niente non abbaiano nemmeno i cani, no?
        Però c'è stata una grossa operazione di discredito. Dal TCO alle statistiche di performance. Tutti dati avariati: la formazione per prodotti microsoft costa di più di quella per applicativi open source di cui trovi manuali, guide e howto. Le valutazioni sulle performance dovrebbero essere fatte in maniera più rigorosa e indipendente.

        Mi auguro che questo passo sia utile pure per
        far

        capire che le feroci dispute tra sostenitori di

        windows e di linux sono inutili.

        D'accordissimo. Sopo perfettamente inutili,
        soprattutto per chi svolge la professione di
        informatico.
        IMHO l'informatico deve sapersi adattare e conoscere quante più realtà possibili.E' ridicolo stare analizzare il problema della scelta di un so o di un applicativo per questioni ideologiche. O marginali.Può capitare che uno, che sul curriculum vanta una grossa esperienza su Windows, viene assunto e poi finisce a lavorare su linux.A me è successo di dover amministrare sistemi openvms, di cui ignoravo -prima- l'esistenza.Li stà -secondo me- l'informatico: prendi i manuali e ci vivi insieme per alcune settimane. Li porti con te al bagno, li tieni sul comodino, li leggi davanti alla tv.Molti si arrendono in fretta e odiano ciò che non riescono a comprendere.Come quello che si lamenta che non è riuscito a configurare xfree sulla sua matrox g550. Diamine, a cosa serve allora google?

        L'opensource non è il rimedio a tutti i
        problemi,

        ma è un passaggio significativo dell'evoluzione.

        Beh, guarderei le soluzioni disponibili piu' che
        il tipo di licenza. Ovviamente dipende tutto dal
        mercato in cui ci si trova ad operare....Più che al mercato va visto cosa bisogna fare.Allora si scopre che un buon 70/80% delle persone potrebbero usare software opensource, senza nè penalizzazioni, nè particolari difficoltà.Forse di questo ha paura la microsoft.O è questa l'occasione che vuole sfruttare.
    • Gianluca70 scrive:
      :) TCPIP per WfW 3.11 e DOS
      - Scritto da: grassman

      La microsoft, nel 1995, considerava internet come
      un fenomeno insignificante. Non forniva neanche i
      driver tcp/ip (io andavo avanti con il mitico
      trumpet winsock).Veramente il TCPIP come protocollo aggiuntivo era disponibile anche dai tempi di Windows for Workgroup 3.11, e perfino per l'MS-DOS 6.x ... :)E non parliamo di WinNT 3.5x e da Windows95 in poi, non scherziamo dai, era tra i protocolli della distribuzione standard; la sparata sa un po' di leggenda metropolitana :D


      Mi auguro che questo passo sia utile pure per far
      capire che le feroci dispute tra sostenitori di
      windows e di linux sono inutili.
      Bisognerebbe partire dal reciproco riconoscimento
      e rispetto.

      L'opensource non è il rimedio a tutti i problemi,
      ma è un passaggio significativo dell'evoluzione.
      Negarlo è fazioso.Su questo quoto e concordo.
      • Anonimo scrive:
        Re: :) TCPIP per WfW 3.11 e DOS
        - Scritto da: Gianluca70

        - Scritto da: grassman



        La microsoft, nel 1995, considerava internet
        come

        un fenomeno insignificante. Non forniva neanche
        i

        driver tcp/ip (io andavo avanti con il mitico

        trumpet winsock).

        Veramente il TCPIP come protocollo aggiuntivo
        era disponibile anche dai tempi di Windows for
        Workgroup 3.11, e perfino per l'MS-DOS 6.x ... :)
        E non parliamo di WinNT 3.5x e da Windows95 in
        poi, non scherziamo dai, era tra i protocolli
        della distribuzione standard; la sparata sa un
        po' di leggenda metropolitana :DVeramente con Win 3.1 si andava su Internet con Trumpet Winsock. Era un classico, ha ragione Grassman. Nessuna leggenda metropolitana.E poi... giu di gopher, archie e veronica
      • grassman scrive:
        Re: :) TCPIP per WfW 3.11 e DOS
        - Scritto da: Gianluca70

        - Scritto da: grassman



        La microsoft, nel 1995, considerava internet
        come

        un fenomeno insignificante. Non forniva neanche
        i

        driver tcp/ip (io andavo avanti con il mitico

        trumpet winsock).

        Veramente il TCPIP come protocollo aggiuntivo
        era disponibile anche dai tempi di Windows for
        Workgroup 3.11, e perfino per l'MS-DOS 6.x ... :)
        E non parliamo di WinNT 3.5x e da Windows95 in
        poi, non scherziamo dai, era tra i protocolli
        della distribuzione standard; la sparata sa un
        po' di leggenda metropolitana :DE' passato tanto tempo e non ricordo bene, ma alcune cose sono sicure:Su windows 95A (e forse anche W95B) TCP/IP non era installato di default.Su windows 3.1 (e dos) dipendeva dai driver dati con le schede di rete. Probabilmente le schede che usavamo noi davano il trumpet winsock (che ricordo di aver usato) come driver.Però è passato tanto tempo, e dovrei fare un sforzo per ricercare dalla memoria.Cmq la sostanza non cambia: dieci anni fa la microsoft aveva sottostimato le potenzialità di internet (e del tcp/ip).
        • grassman scrive:
          Re: :) TCPIP per WfW 3.11 e DOS

          Però è passato tanto tempo, e dovrei fare un
          sforzo per ricercare dalla memoria.
          Rettifico: ricordavo bene. "Il protocollo di rete TCP/IP non era supportato nativamente in nessuna versione di Windows 3.x, ed era necessario utilizzare un’implementazione di terze parti, come Trumpet Winsock."Tratto da http://it.wikipedia.org/wiki/Windows_3.11Il tcp/ip è arrivato su windows 3.11 nel 1994: http://pclt.cis.yale.edu/pclt/WINWORLD/WFWG311.HTMForse ricordi solo quest'ultimo passo.
          • Gianluca70 scrive:
            Re: :) TCPIP per WfW 3.11 e DOS
            - Scritto da: grassman


            Però è passato tanto tempo, e dovrei fare un

            sforzo per ricercare dalla memoria.



            Rettifico: ricordavo bene.

            "Il protocollo di rete TCP/IP non era supportato
            nativamente in nessuna versione di Windows 3.x,
            ed era necessario utilizzare
            un?implementazione di terze parti, come
            Trumpet Winsock."

            Tratto da
            http://it.wikipedia.org/wiki/Windows_3.11

            Il tcp/ip è arrivato su windows 3.11 nel 1994:
            http://pclt.cis.yale.edu/pclt/WINWORLD/WFWG311.HTM

            Forse ricordi solo quest'ultimo passo.Come detto nel post precedente, cosi' e' molto piu' chiaro ed obiettivo: da come avevi scritto, si poteva intendere che non c'era traccia di TCP/IP in Microsoft nel 1995, invece mi mandi un link che parla di un driver unificato in sviluppo nel 1994, poi usato da tutta la famiglia di O.S Microsoft.Ed io ricordavo proprio questo, TCP/IP per tutti, soprattutto dal 1995 in poi. :)
          • grassman scrive:
            Re: :) TCPIP per WfW 3.11 e DOS

            Come detto nel post precedente, cosi' e' molto
            piu' chiaro ed obiettivo: da come avevi scritto,
            si poteva intendere che non c'era traccia di
            TCP/IP in Microsoft nel 1995, invece mi mandi un
            link che parla di un driver unificato in sviluppo
            nel 1994, poi usato da tutta la famiglia di O.S
            Microsoft.Hai ragione, non sono stato molto chiaro.Del resto si tratta di cose vecchie di 10 anni... e anno più anno meno, le cose non cambiano.Il significato che volevo dare alla cosa è ampiamente ripetuto: sottolineare che MS non credeva a internet, perlomeno all'inizio.Le considerazioni che fai sui costi delle schede di rete e sui modem sono corretti. Era ridicolo riempire il so di driver inutili. Soprattutto quando si installava usando i dischetti (che palle, ricordi?).
            Ed io ricordavo proprio questo, TCP/IP per tutti,
            soprattutto dal 1995 in poi. :)In ogni modo, windows 95 arrivò in italia nel '96 inoltrato (sempre se ricordo bene) E il tcp/ip andava installato on demand, mentre il netbeui era di defaut.Concludendo: ciò che è stato detto non si tratta di una leggenda metropolitana.
          • Gianluca70 scrive:
            Re: :) TCPIP per WfW 3.11 e DOS
            - Scritto da: grassman


            Come detto nel post precedente, cosi' e' molto

            piu' chiaro ed obiettivo: da come avevi scritto,

            si poteva intendere che non c'era traccia di

            TCP/IP in Microsoft nel 1995, invece mi mandi un

            link che parla di un driver unificato in
            sviluppo

            nel 1994, poi usato da tutta la famiglia di O.S

            Microsoft.

            Hai ragione, non sono stato molto chiaro.

            Del resto si tratta di cose vecchie di 10 anni...
            e anno più anno meno, le cose non cambiano.

            Il significato che volevo dare alla cosa è
            ampiamente ripetuto: sottolineare che MS non
            credeva a internet, perlomeno all'inizio.Ripeto, su questo hai perfettamente ragione, mi ricordo le roboanti affermazioni di Bill Gates a proposito di MSNetwork e anche il conseguente dietro-front quando capi' di aver toppato alla grande :)

            Le considerazioni che fai sui costi delle schede
            di rete e sui modem sono corretti. Era ridicolo
            riempire il so di driver inutili. Soprattutto
            quando si installava usando i dischetti (che
            palle, ricordi?).Come no? Anche se a partire dalla fine del 1994 il CD aveva cominciato a prendere piede sempre di piu'.Mitici i 4x della NEC a 450 mila lire, ne so qualcosa... :(



            Ed io ricordavo proprio questo, TCP/IP per
            tutti,

            soprattutto dal 1995 in poi. :)

            In ogni modo, windows 95 arrivò in italia nel '96
            inoltrato (sempre se ricordo bene)Guarda, io mi ricordo molto bene, perche' lavorando all'epoca in un negozio di una nota catena informatica, Win95 cominciammo a vederlo come Beta a marzo '95, per poi installarlo a raffica a partire da settembre '95 (con buona pace di Win3.x e OS/2 Warp R.I.P. :)Ad agosto '96 arrivo' Win95B, la versione con la FAT32.
            E il tcp/ip andava installato on demand, mentre
            il netbeui era di defaut.Ti sapro' dire dopo la "riesumazione" sulla virtual machine :)

            Concludendo: ciò che è stato detto non si tratta
            di una leggenda metropolitana. Mi sono spiegato male anch'io, non intendevo dire che TUTTO il discorso era una leggenda, era la data del 1995 che non tornava, poi mi hai confermato proprio tu che MS aveva cominciato lo sviluppo del proprio stack TCP/IP a partire dal 1994 :)Penso che in un altro post Alessandrox abbia definitivamente chiarito il perche' non veniva usato il TCP/IP di MS dai provider dell'epoca: mancava il supporto PPP necessario per le connessioni via modem ad internet, ecco svelato l'arcano ;)
          • Alessandrox scrive:
            Re: :) TCPIP per WfW 3.11 e DOS
            - Scritto da: grassman

            Però è passato tanto tempo, e dovrei fare un

            sforzo per ricercare dalla memoria.


            Rettifico: ricordavo bene.
            "Il protocollo di rete TCP/IP non era supportato
            nativamente in nessuna versione di Windows 3.x,
            ed era necessario utilizzare
            un?implementazione di terze parti, come
            Trumpet Winsock."
            Tratto da
            http://it.wikipedia.org/wiki/Windows_3.11
            Il tcp/ip è arrivato su windows 3.11 nel 1994: http://pclt.cis.yale.edu/pclt/WINWORLD/WFWG311.HTM Il problema e' che questo mancava del protocollo PPP e dell' accesso remoto tramite modem, quindi andava bene solo in reti locali, per questo poi e' nato il Trumpet
        • Gianluca70 scrive:
          Re: :) TCPIP per WfW 3.11 e DOS
          - Scritto da: grassman

          - Scritto da: Gianluca70



          - Scritto da: grassman





          La microsoft, nel 1995, considerava internet

          come


          un fenomeno insignificante. Non forniva
          neanche

          i


          driver tcp/ip (io andavo avanti con il mitico


          trumpet winsock).



          Veramente il TCPIP come protocollo aggiuntivo

          era disponibile anche dai tempi di Windows for

          Workgroup 3.11, e perfino per l'MS-DOS 6.x ...
          :)

          E non parliamo di WinNT 3.5x e da Windows95 in

          poi, non scherziamo dai, era tra i protocolli

          della distribuzione standard; la sparata sa un

          po' di leggenda metropolitana :D

          E' passato tanto tempo e non ricordo bene, ma
          alcune cose sono sicure:

          Su windows 95A (e forse anche W95B) TCP/IP non
          era installato di default.Forse perche' la maggior parte dei PC Win95 non montava una scheda di rete di default, all'epoca? :)I modem erano molto spesso esterni e le 3Com viaggiavano sulle 250 mila lire (le compatibili la meta'), spesa inutile per un utilizzatore casalingo.Comunque reinstallo Win95 su di una macchina virtuale con NIC integrata e te lo confermo o meno.

          Su windows 3.1 (e dos) dipendeva dai driver dati
          con le schede di rete.

          Probabilmente le schede che usavamo noi davano il
          trumpet winsock (che ricordo di aver usato) come
          driver.Hai ragione, lo ricordo anch'io il Trombetta :)Ma poteva dipendere da accordi commerciali o tecnici col provider Internet: infatti il driver Microsoft io l'ho usato senza problemi su reti IP sia in sessione DOS che Win 3.11 .

          Però è passato tanto tempo, e dovrei fare un
          sforzo per ricercare dalla memoria.

          Cmq la sostanza non cambia: dieci anni fa la
          microsoft aveva sottostimato le potenzialità di
          internet (e del tcp/ip).Sono d'accordo, pero' scritto cosi' e' diverso da come avevi affermato precedentemente, pareva che nel 1995 MS non sapesse (o non volesse saper nulla) del TCP/IP: non fornire driver tout court e' diverso da sottostimare e da non installarli automaticamente di default.Giusto per la cronaca, all'epoca le reti aziendali piu' grandi erano basate su Novell Netware e IPX/SPX, quindi la logica prediligeva questi protocolli.
    • Anonimo scrive:
      Re: 2005: Microsoft riconosce l'opensour
      - Scritto da: grassmanRaccogliendo le info di questo thread sembra che MS sia sempre in ritardo cronico sulle tecnologie, in particolare sui protocolli.MA LO VOLETE CAPIRE O NO CHE TUTTO QUELLO CHE CE DI BUONO LO HA FATTO MS E TUTTO IL RESTO LO HANNO FATTO GLI ALTRI?COME DISSE UN TIZIO, CHI DI VUOI NON USA WINDOWS SCAGLI LA PRIMA PIETRA.
      • grassman scrive:
        Re: 2005: Microsoft riconosce l'opensour
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: grassman
        Raccogliendo le info di questo thread sembra che
        MS sia sempre in ritardo cronico sulle
        tecnologie, in particolare sui protocolli.

        MA LO VOLETE CAPIRE O NO CHE TUTTO QUELLO CHE CE
        DI BUONO LO HA FATTO MS E TUTTO IL RESTO LO HANNO
        FATTO GLI ALTRI?

        COME DISSE UN TIZIO, CHI DI VUOI NON USA WINDOWS
        SCAGLI LA PRIMA PIETRA.Che ci devo fare se la microsoft è arrivata, nei casi elencati, in ritardo.La storia è storia.Sei tu un pò fuoriluogo e un pò urlatore...
        • Anonimo scrive:
          Re: 2005: Microsoft riconosce l'opensour


          Che ci devo fare se la microsoft è arrivata, nei
          casi elencati, in ritardo.
          La storia è storia.

          Sei tu un pò fuoriluogo e un pò urlatore...SCUSA, SE DICI URLATORE PERCHE SCRIVO IN MAIUSCOLO, CARO CICCIO, TI DEVO INFORMARE CHE NON È COLPA MIA.HO MESSO IL SERVICE PACK 2 E LA TASTIERA FA COSÌ.APPENA AVRO' TEMPO FORMATTO IL PC.CIAO, AR
          • Anonimo scrive:
            Re: 2005: Microsoft riconosce l'opensour
            - Scritto da: Anonimo





            Che ci devo fare se la microsoft è arrivata, nei

            casi elencati, in ritardo.

            La storia è storia.



            Sei tu un pò fuoriluogo e un pò urlatore...
            SCUSA, SE DICI URLATORE PERCHE SCRIVO IN
            MAIUSCOLO, CARO CICCIO, TI DEVO INFORMARE CHE NON
            È COLPA MIA.
            HO MESSO IL SERVICE PACK 2 E LA TASTIERA FA COSÌ.
            APPENA AVRO' TEMPO FORMATTO IL PC.

            CIAO, AR
            rotfl :D
  • dotnet scrive:
    GPL spiazzata
    già immagino come il buon Stallman si sia subito rimesso a lavoro per l'ennesima revisione della terza licenza in oggetto, prossimamente in vista :o e già... proprio lui che parlava di libertà ora deve confrontarsi con le licenze microsoft, che non solo rendono disponibili i sorgenti, ma soprattutto consentono di riutilizzarli in progetti commerciali e non, lontanto da sciacalli e forkistiche dire... anche questa è libertà==================================Modificato dall'autore il 20/10/2005 11.33.37
    • Giambo scrive:
      Re: GPL spiazzata
      - Scritto da: dotnet
      e già... proprio lui che parlava di libertà ora
      deve confrontarsi con le licenze microsoft, che
      non solo rendono disponibili i sorgenti, ma
      soprattutto consentono di riutilizzarli in
      progetti commerciali e non lontanto da sciacalli
      e forkisti

      che dire... anche questa è libertàPoche idee, ma confuse.
    • Anonimo scrive:
      Re: GPL spiazzata
      - Scritto da: dotnet
      già immagino come il buon Stallman si sia subito
      rimesso a lavoro per l'ennesima revisione della
      terza licenza in oggetto, prossimamente in vista
      :o

      e già... proprio lui che parlava di libertà ora
      deve confrontarsi con le licenze microsoft, che
      non solo rendono disponibili i sorgenti, ma
      soprattutto consentono di riutilizzarli in
      progetti commerciali e non, lontanto da sciacalli
      e forkisti

      che dire... anche questa è libertà Libertà? E allora mi spieghi perché adotta licenze aperte tutte sue ('Permissive? oddio... sembra tanto un 'ti facciamo la gentile concessione perché siam tanto tanto buoni') invece di adottare GPL, LGPL, BSD... Se volete la mia, sento forte il puzzo di 'embrace and extend'.
      • Anonimo scrive:
        Re: GPL spiazzata
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: dotnet

        già immagino come il buon Stallman si sia subito

        rimesso a lavoro per l'ennesima revisione della

        terza licenza in oggetto, prossimamente in
        vista

        :o



        e già... proprio lui che parlava di libertà ora

        deve confrontarsi con le licenze microsoft, che

        non solo rendono disponibili i sorgenti, ma

        soprattutto consentono di riutilizzarli in

        progetti commerciali e non, lontanto da
        sciacalli

        e forkisti



        che dire... anche questa è libertà

        Libertà? E allora mi spieghi perché adotta
        licenze aperte tutte sue ('Permissive? oddio...
        sembra tanto un 'ti facciamo la gentile
        concessione perché siam tanto tanto buoni')
        invece di adottare GPL, LGPL, BSD... carissimo "lavoratore", se la microsoft apre parte del _suo_ codice vuol dire che ti sta dando delle concessioni e dei permessise poi vuoi per forza che ms doni tutto il suo lavoro di 30 anni alle comunità di r. stallman allora è meglio che te ne torni al centro sociale
        Se volete la mia, sento forte il puzzo di
        'embrace and extend'.perdonami ma obiettivamente le nuove licenze microsoft danno più liberta delle bolsceviche GPL e simili, adesso infatti puoi anche fare uso commerciale del software, condividerlo, chiuderlo se vuoi, buttarlo... strapparlo e senza chiedere/dare niente a MSil motivo per cui ms ha fatto ciò è probabilmente per evitare emorragie fra gli sviluppatori i quali sono sempre la risorsa n°1 di qualsiasi grossa software house
        • Anonimo scrive:
          Re: GPL spiazzata
          Trollallero trollalla'!- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: dotnet


          già immagino come il buon Stallman si sia
          subito


          rimesso a lavoro per l'ennesima revisione
          della


          terza licenza in oggetto, prossimamente in

          vista


          :o





          e già... proprio lui che parlava di libertà
          ora


          deve confrontarsi con le licenze microsoft,
          che


          non solo rendono disponibili i sorgenti, ma


          soprattutto consentono di riutilizzarli in


          progetti commerciali e non, lontanto da

          sciacalli


          e forkisti





          che dire... anche questa è libertà



          Libertà? E allora mi spieghi perché adotta

          licenze aperte tutte sue ('Permissive? oddio...

          sembra tanto un 'ti facciamo la gentile

          concessione perché siam tanto tanto buoni')

          invece di adottare GPL, LGPL, BSD...

          carissimo "lavoratore", se la microsoft apre
          parte del _suo_ codice vuol dire che ti sta dando
          delle concessioni e dei permessi

          se poi vuoi per forza che ms doni tutto il suo
          lavoro di 30 anni alle comunità di r. stallman
          allora è meglio che te ne torni al centro sociale


          Se volete la mia, sento forte il puzzo di

          'embrace and extend'.

          perdonami ma obiettivamente le nuove licenze
          microsoft danno più liberta delle bolsceviche GPL
          e simili, adesso infatti puoi anche fare uso
          commerciale del software, condividerlo, chiuderlo
          se vuoi, buttarlo... strapparlo e senza
          chiedere/dare niente a MS

          il motivo per cui ms ha fatto ciò è probabilmente
          per evitare emorragie fra gli sviluppatori i
          quali sono sempre la risorsa n°1 di qualsiasi
          grossa software house
        • Giambo scrive:
          Re: GPL spiazzata
          - Scritto da: Anonimo
          perdonami ma obiettivamente le nuove licenze
          microsoft danno più liberta delle bolsceviche GPL
          e simili, adesso infatti puoi anche fare uso
          commerciale del software, condividerlo, chiuderlo
          se vuoi, buttarlo... strapparlo e senza
          chiedere/dare niente a MSCon la GPL non puoi ? E con BSD neppure ?
          il motivo per cui ms ha fatto ciò è probabilmente
          per evitare emorragie fra gli sviluppatori i
          quali sono sempre la risorsa n°1 di qualsiasi
          grossa software houseLe licenze della M$ sono molto simili a licenze gia' esistenti. Cambia il nome. E il fatto che lavori rilasciati con queste licenze sono pochi. O forse non esistono del tutto :)Io credo che la M$ abbia dovuto, a denti stretti, rimangiarsi i suoi proclami degli ultimi anni. E per far credere che "Open Source l'abbiamo inventato noi", ha rinominato delle licenze preesistenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL spiazzata
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: Anonimo


            perdonami ma obiettivamente le nuove licenze

            microsoft danno più liberta delle bolsceviche
            GPL

            e simili, adesso infatti puoi anche fare uso

            commerciale del software, condividerlo,
            chiuderlo

            se vuoi, buttarlo... strapparlo e senza

            chiedere/dare niente a MS

            Con la GPL non puoi ? Con la GPL non puoi chiudere il codiceE con BSD neppure ?Con BSD si. A microsoft è sempre piaciuta la licenza BSD, non a caso si è ispirata a tale licenza.
            Io credo che la M$ abbia dovuto, a denti stretti,
            rimangiarsi i suoi proclami degli ultimi anni. La frase sul cancro, che qua vedo citata spesso, era rivolta alla GPL. Nessuna licenza microsoft è simile alla gpl.
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL spiazzata

            Con la GPL non puoi chiudere il codice
            Con BSD si. A microsoft è sempre piaciuta la
            licenza BSD, non a caso si è ispirata a tale
            licenza.No no no fami capire... la licenza bsd piace alla microsoft? e allora perchè non ha M_A_I rilasciato niente sotto BSD? Ah già, a MS piace perché può prendersi del codice pubblico (senza pagare un cent), chiuderselo nei suoi prodotti e rilasciarlo chiuso e a pagamento e venderlo a chi lo ha scritto?Scusa ma questo si che è far lavorare gratis i muli, altro che stallman.
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL spiazzata
            - Scritto da: Anonimo


            Con la GPL non puoi chiudere il codice

            Con BSD si. A microsoft è sempre piaciuta la

            licenza BSD, non a caso si è ispirata a tale

            licenza.

            No no no fami capire... la licenza bsd piace alla
            microsoft? e allora perchè non ha M_A_I
            rilasciato niente sotto BSD? Ah già, a MS piace
            perché può prendersi del codice pubblico (senza
            pagare un cent), chiuderselo nei suoi prodotti e
            rilasciarlo chiuso e a pagamento e venderlo a chi
            lo ha scritto?chi lo ha scritto può chiuderlo pure lui e venderlo all'infinitose ci stai ok, altrimenti lavora continua a lavorare gratis per nokia e ibm

            Scusa ma questo si che è far lavorare gratis i
            muli, altro che stallman.i muli lavorano per la gloria convinti di salvare il mondo
          • Giambo scrive:
            Re: GPL spiazzata
            - Scritto da: Anonimo

            Con la GPL non puoi ?

            Con la GPL non puoi chiudere il codiceSi puoi, Nessun ne e' un'esempio.

            Io credo che la M$ abbia dovuto, a denti
            stretti,

            rimangiarsi i suoi proclami degli ultimi anni.

            La frase sul cancro, che qua vedo citata spesso,
            era rivolta alla GPL. Nessuna licenza microsoft è
            simile alla gpl.Purtroppo, aggiungo io. Quello che la M$ chiama "cancro", IMHO, e' stato quello che ha dato una marcia in piu' alla GPL. Non tutti sono disposti a rilasciare codice sotto licenza simil-BSD (Purtroppo, aggiungo io :))
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL spiazzata
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: Anonimo



            Con la GPL non puoi ?



            Con la GPL non puoi chiudere il codice

            Si puoi, Nessun ne e' un'esempio.Può chiuderlo solo perché quel codice è tutto suo e deve solo togliere poche patch altrui.E in ogni caso la GPL non permette la chiusura del codice, infatti sino a quella versione rimane GPL. E' l'autore che volendo può adottare altre licenze, come è normale che sia.Se gli autori però sono tanti e alcuni sono d'accordo a chiudere il codice e altri no (es: kernel linux), diventa quasi impossibile adottare una licenza chiusa.
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL spiazzata
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: Anonimo



            Con la GPL non puoi ?



            Con la GPL non puoi chiudere il codice

            Si puoi, Nessun ne e' un'esempio.Erano gli autori originari. Puoi farlo a prescindere dalla licenza. Hanno tolto tutti i (pochi) contributi e lo hanno rilasciato nuovamente con altra licenza. E' come se fosse codice nuovo. Quello vecchio, con tutti i contributi e sotto GPL, rimarrà sotto GPL e nessuno potrà chiuderlo.(Una delle) La licenza microsoft, da quello che ho capito, invece permette di chiudere il codice a prescindere. Come la BSD.
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL spiazzata

            La frase sul cancro, che qua vedo citata spesso,
            era rivolta alla GPL. Nessuna licenza microsoft è
            simile alla gpl.Nell'ultimo paragrafo dell'articolo si legge: Quest'ultima, secondo FSFE, "sembra addirittura un'implementazione dell'idea del Copyleft, che è stato realizzato inizialmente dalla GNU General Public License".
          • Anonimo scrive:
            Re: GPL spiazzata
            - Scritto da: Anonimo

            La frase sul cancro, che qua vedo citata spesso,

            era rivolta alla GPL. Nessuna licenza microsoft
            è

            simile alla gpl.

            Nell'ultimo paragrafo dell'articolo si legge:

            Quest'ultima, secondo FSFE, "sembra
            addirittura
            un'implementazione dell'idea del Copyleft,
            che è
            stato realizzato inizialmente dalla GNU
            General
            Public License".Uff.... Microsoft affermava che la GPL è un cancro poiché tutto quello che "tocca" diventa GPL. Cioé non puoi chiudere il codice, se ricevi del codice GPL, lo modifichi e lo rilasci lo devi rilasciare a tua volta con la GPL. Di questo si lamentava Microsoft dicendo che è un cancro, e coerentemente le sue licenze non si comportano così. Sono molto più simili alla BSD che alla GPL
    • Anonimo scrive:
      Re: GPL spiazzata
      - Scritto da: dotnet
      già immagino come il buon Stallman si sia subito
      rimesso a lavoro per l'ennesima revisione della
      terza licenza in oggetto, prossimamente in vista
      :o

      e già... proprio lui che parlava di libertà ora
      deve confrontarsi con le licenze microsoft, che
      non solo rendono disponibili i sorgenti, ma
      soprattutto consentono di riutilizzarli in
      progetti commerciali e non, lontanto da sciacalli
      e forkisti

      che dire... anche questa è libertà


      ==================================
      Modificato dall'autore il 20/10/2005 11.33.37con un post del genere l'unico che dimostra di essere spiazzato sei tu...
    • Solvalou scrive:
      Re: GPL spiazzata

      già immagino come il buon Stallman si sia subito
      rimesso a lavoro per l'ennesima revisione della
      terza licenza in oggetto, prossimamente in vista La terza versione ha a che fare con i web services, non certo con le operazioni di immagine del sig. Gates.Personalmente, neanche facendomi di crack sarei riuscito a venir fuori con un'idea come quella che hai appena espresso...
      e già... proprio lui che parlava di libertà ora
      deve confrontarsi con le licenze microsoft, che
      non solo rendono disponibili i sorgenti, ma
      soprattutto consentono di riutilizzarli in
      progetti commerciali e non, lontanto da sciacalli
      e forkistiForkare e' una liberta', cicci. Se le stramegafantastiche licenze di gates non ti lasciano fare la tua versione sviluppata indipendentemente, (come ti lascia fare la gpl la bsd etc) finisci veramente a fare la manodopera non retribuita.
  • Anonimo scrive:
    MS ha paura di questo
    www.reactos.orgBrUtE AiD
    • Anonimo scrive:
      Re: MS ha paura di questo
      - Scritto da: Anonimo
      www.reactos.org

      BrUtE AiDè più facile infilare in un x86 il firmware del gemboy che reactos.Probabilmente cancellone non ne ha nemmeno sentito parlare.
      • Anonimo scrive:
        Re: MS ha paura di questo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        www.reactos.org



        BrUtE AiD

        è più facile infilare in un x86 il firmware del
        gemboy che reactos.
        in che senso?
        Probabilmente cancellone non ne ha nemmeno
        sentito parlare.io nemmeno - adesso me lo scarico che mi ha moooolto incuriosito...
    • Anonimo scrive:
      Re: MS ha paura di questo
      porca palettastrano pero' che Billy non li ha ancora rasi al suolo mi sa che ancora non lo sa....
  • Anonimo scrive:
    con il TC i sorgenti diventano inutili
    se microsoft e le altre grosse multinazionali del software riescono ad imporrre il TC, allora i sorgenti sono inutili, perché solo i binari certificati possono essere eseguiti ...per saperne di più www.no1984.org
  • Anonimo scrive:
    l'italiano, per favore
    delle due l'una:- solleva polvere- fa rumoreper cortesia
  • Anonimo scrive:
    Una richiesta alla redazione...
    Per favore, mettete un filtro sulla parola DRAGA (rigorosamente in maiuscolo), tanto quando è inserita in un post è di un troll che sa solo fare inutili e puerili accuse e non fa altro che avvelenare un forum che già è tutt'altro che costruttivo."DRAGA"... ma per piacere... ma come gli è venuta in mente questa idiozia? E poi ha il Caps Lock rotto?
  • Anonimo scrive:
    E come fara' con il DRM ?
    bene !ma come girera' questo SW con il DRM ?
  • Anonimo scrive:
    4 --
  • Anonimo scrive:
    codice che non serve
    a parte il codice *BSD in windows non c'è niente di buono: tutta roba da buttare!!
    • Anonimo scrive:
      Re: codice che non serve
      allora tu non usarlo e non guardarlo neanche...Ma per favore i commenti sterili, tienili per te...Danilo.
    • Anonimo scrive:
      Re: codice che non serve
      - Scritto da: Anonimo
      a parte il codice *BSD in windows non c'è niente
      di buono: tutta roba da buttare!!Serve, serve. Pensa Wine che grossi passi avanti può fare.
  • Anonimo scrive:
    dopo la fuga dei sorci
    ve li ricordate ?win2000 source codewinnt source codenon servono ad un tubo pero servono a capire molte cose di windows (ntfs) per esempio
  • Anonimo scrive:
    vi ricordate ?
    questa non e' la trovata microsoft, ma una pena per non aver rispettato delle regole sul commercio di software per i militari:i militari hanno pagato delle ricerche M$ gli ha negato l'accesso al codice. I processi M$ degli stati contro M$ li ricordate ? ricordate tutta la vicenda ?in caso prendete google e usatelo, google gruppi, lo stesso PI e le informazioni le trovatechi la fa l'aspetti
  • Anonimo scrive:
    L'era digitale trema [rotfl]
    Gates: il nostro primo nemico?Fino all'altro ieri il più grande nemico di Zio Bill era il pinguino e quello che l'open source rappresentava. Incredibile la notizia, rivelata da una cameriera australiana durante il soggiorno di Gates a Sydney, secondo la quale Mister Microsoft punta l'indice contro la sua stessa azienda."Se vi guardate intorno scoprirete che ci sono molte più copie (pirata) di Windows che software open source. Assai di più", ha affermato il re del software proprietario."Non se ne può più. Voglio smettere di essere un monopolista e diventare una star ideologica al pari di Richard M. Stallmann. Farmi crescere i capelli, bere birra e ruttare in pubblico come qualsiasi guru di oggi". Pesanti le ripercussioni in quel di Redmond, Steve Ballmer si dichiara sconvolto: "Gli avevo detto di portarsi dietro le pilloline blu e non quelle rosse, gli fanno male, gli fan dire la verità. Peccato eran 20 anni che riuscivo a manipolare William da dietro le quinte senza espormi se non marginalmente."Passa comunque sotto silenzio nel mondo informatico mondiale la nuova linea di pensiero di Gates, tutti sapevano da tempo immemore che Microsoft era, è e sarà il nemico di sempre.Sono un po' più preoccupati, invece, i promotori dell'open source: sempre alla ricerca di nuovi adpeti, ma l'unico che non vogliono è proprio lui: William Gates III, Linus Torvalds a tal proposito dichiara: "Come sempre Bill scopre l'acqua calda, sappia solo che l'open source è roba mia, se vuole fare il guru informatico si inventi qualcosa di nuovo, qui il capo sono io ecchecazzo!"L'era digitale trema.
  • zirgo scrive:
    Daniel Robbins...
    Non aggiungo altro!!! :D
  • Anonimo scrive:
    Mai fidarsi della Microsoft
    http://www.radiolinux.info/readnews.php?frompage=1&id=87
    • danieleNA scrive:
      Re: Mai fidarsi della Microsoft
      "Secondo Stefano Maffulli, coordinatore italiano di FSFE, «Microsoft continua ad imitare ciò che altri prima di essa hanno elaborato. Come per le interfacce a finestre e Internet, Microsoft parte in ritardo ma sa recuperare in fretta. Ora anche con il Software Libero sapranno farne un tremendo successo commerciale? Onestamente me lo auguro: l'importante è rispettare il diritto all'uso, lo studio, la copia e la modifica del software»."Ecco, appunto, penso anche io che sia solo un modo per portare avanti la sua strategia di avere un unico s.o. non solo sui computer, ma anche su cellulari ed altro. La prossima mossa potrebbe essere quella di fare un Windows compatibile con Linux? vedremo. M$ nell'ipotesi di distribuire un Windows senza Media Player per far posto ai concorrenti sottoscrive accordi con Real?A pensare male si fa peccato, ma qualche volta ci si indovina!?
      • Gianluca70 scrive:
        Re: Mai fidarsi della Microsoft
        - Scritto da: danieleNA[cut]
        Ecco, appunto, penso anche io che sia solo un
        modo per portare avanti la sua strategia di avere
        un unico s.o. non solo sui computer, ma anche su
        cellulari ed altro. La prossima mossa potrebbe
        essere quella di fare un Windows compatibile con
        Linux? vedremo.Bastera' non usare il Winlinux e sei a posto :)Come gia' adesso molti schifano Linspire et similia.
        M$ nell'ipotesi di distribuire un Windows senza
        Media Player per far posto ai concorrenti
        sottoscrive accordi con Real?
        A pensare male si fa peccato, ma qualche volta ci
        si indovina!?Si', e' vero, piace citarla anche a me questa frase, ma lo stesso Maffulli ha scritto:"Per ora possiamo notare che Microsoft ha compiuto un primo passo nella giusta direzione e la FSFE li esorta a continuare. "Se MS non fa passi verso l'Open, non va bene; se li fa, non basta lo stesso.Insomma, anche il processo alle intenzioni... :)
  • Anonimo scrive:
    brava microsoft!
    se davvero apre un minimo di codice (giusto quello che ci serve) ne guadagneremo tutti!Che sia la volta buona per smettere di farci le guerre?
    • Anonimo scrive:
      Re: brava microsoft!
      - Scritto da: Anonimo
      se davvero apre un minimo di codice (giusto
      quello che ci serve) ne guadagneremo tutti!

      Che sia la volta buona per smettere di farci le
      guerre?Oppure che sia un modo di fare la guerra ai principali nemici che gia' adottano queste filosofie? Microsoft e' un monopolio di fatto, e se questa manovra uccidesse anche gli ultimi 'ribelli', cosa succederebbe?
      • Anonimo scrive:
        Re: brava microsoft!
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        se davvero apre un minimo di codice (giusto

        quello che ci serve) ne guadagneremo tutti!



        Che sia la volta buona per smettere di farci le

        guerre?
        Oppure che sia un modo di fare la guerra ai
        principali nemici che gia' adottano queste
        filosofie? Microsoft e' un monopolio di fatto, e
        se questa manovra uccidesse anche gli ultimi
        'ribelli', cosa succederebbe?se il codice è libero da qualsiasi copyright e royalties, come può microsoft utilizzarlo per "battere" gli avversariio penso invece che l'obiettivo principale di microsoft è mantenere stabile il parco programmatori diretto e indiretto nei prossimi anni, tutto quiovviamente, più grande è il parco programmatori, più ms avrà possibilità di sopravvivere nei prossimi decenni... e in questo non ci vedo nulla di scandaloso
        • Anonimo scrive:
          Re: brava microsoft!

          se il codice è libero da qualsiasi copyright e
          royalties, come può microsoft utilizzarlo per
          "battere" gli avversariPenso che questa manovra sia per cercare di imporre i propri prodotti, open source o meno, a qualsiasi costo.Per esempio, non era mai successo che Microsoft regalasse qualcosa fino a quando non si e' trovata a fronteggiare "il nemico venuto dalla rete" (parole di B.G.): Netscape. A questo punto si e' messa a regalare Internet Explorer e poi a legarlo indissolubilmente al prodotto di punta della casa.Non vedo cambi di strategia....
          io penso invece che l'obiettivo principale di
          microsoft è mantenere stabile il parco
          programmatori diretto e indiretto nei prossimi
          anni, tutto quiPenso che alla Microsoft non abbiano grande interesse in questo. Penso che siano piu' interessati ad ottimizzare i profitti sia sul breve sia sul lungo periodo. Questa mossa, per i motivi di cui sopra, e' orientata al lungo periodo. In sostanza: "il dominio sui sistemi operativi non deve essere mai messa in discussione" (Bill Gates).La strategia e' quella di sempre: fintanto che esiste questa supremazia, tutti gli avversari dovranno capitolare, prima o poi. E' solo questione di tempo.Si tratta quindi di un attacco pesante (piu' pesante delle banali pubblicita' e ricerche di mercato finora fatte) verso Linux.
          ovviamente, più grande è il parco programmatori,
          più ms avrà possibilità di sopravvivere nei
          prossimi decenni... e in questo non ci vedo nulla
          di scandalosoSul fatto che non ci sia nulla di scandaloso hai perfettamente ragione. Ognuno gioca le sue carte, fintanto che e' nella legalita'.Naturalmente questa e' una mossa legalissima. Io pero' mi aspetterei qualche colpo sotto la cintura: per esempio, MS potrebbe rilasciare del software Open che funziona solo su Vista/Longhorn. Legale, certo. Ma il problema che MS si trova ora a risolvere e' che deve convincere migliaia (milioni) di utenti a migrare verso la sua nuova piattaforma.Secondo me, MS e' preoccupata dal fatto che, migrazione per migrazione, qualcuno prenda la via sbagliata, quella dell'Open Source. A questo punto e' meglio che prenda l'Open Source giusto, quello che converge alla piattaforma giusta.Ciao ciao
          • Gianluca70 scrive:
            SW Open solo per Vista?
            - Scritto da: Anonimo[cut]
            Naturalmente questa e' una mossa legalissima. Io
            pero' mi aspetterei qualche colpo sotto la
            cintura: per esempio, MS potrebbe rilasciare del
            software Open che funziona solo su
            Vista/Longhorn. Fai un esempio piu' concreto, perche' stando quello che e' scritto nella notizia, se MS rilasciasse sw sotto la Ms-PL (o Ms-CL in parte), ognuno avrebbe la possibilita' di leggere/modificare e ridistribuirne il codice, ricompilandolo per altri OS, se necessario.
          • Anonimo scrive:
            Re: SW Open solo per Vista?

            Fai un esempio piu' concreto, perche' stando
            quello che e' scritto nella notizia, se MS
            rilasciasse sw sotto la Ms-PL (o Ms-CL in
            parte), ognuno avrebbe la possibilita' di
            leggere/modificare e ridistribuirne il codice,
            ricompilandolo per altri OS, se necessario.Scusa se sono stato poco concreto, ma volevo spostare il problema dal punto di vista tecnico a quello commerciale.Quello che volevo dire e' semplice: secondo me MS si trova a dover fare questa mossa per conservare il monopolio del sistema operativo, con il quale puo' imporre i suoi prodotti anche negli altri settori.Non volevo certamente entrare nei dettagli, ma e' evidente che, anche se il codice e' open, posso fare in modo di "legarlo" ad una piattaforma, in modo da rendere piuttosto difficile il porting su altre, e sicuramente non conveniente.Come sempre, non si tratta di problemi tecnici bensi' di strategia commerciale. Come dicevo prima, per esempio, MS non aveva mai REGALATO software fintanto che non si e' presentata la necessita' di sconfiggere Netscape. Ora fa la stessa cosa: Linux sta cominciando a dare fastidio, per cui scende nell'arena dell'Open source. A modo suo, ovviamente
          • Gianluca70 scrive:
            Re: SW Open solo per Vista?
            - Scritto da: Anonimo

            Fai un esempio piu' concreto, perche' stando

            quello che e' scritto nella notizia, se MS

            rilasciasse sw sotto la Ms-PL (o Ms-CL in

            parte), ognuno avrebbe la possibilita' di

            leggere/modificare e ridistribuirne il codice,

            ricompilandolo per altri OS, se necessario.
            Scusa se sono stato poco concreto, ma volevo
            spostare il problema dal punto di vista tecnico a
            quello commerciale.

            Quello che volevo dire e' semplice: secondo me MS
            si trova a dover fare questa mossa per conservare
            il monopolio del sistema operativo, con il quale
            puo' imporre i suoi prodotti anche negli altri
            settori.

            Non volevo certamente entrare nei dettagli, ma e'
            evidente che, anche se il codice e' open, posso
            fare in modo di "legarlo" ad una piattaforma, in
            modo da rendere piuttosto difficile il porting su
            altre, e sicuramente non conveniente.Il dilemma della difficolta' e' presto risolto:1. il prodotto Ms-PL compliant non interessa il mercato, quindi viene ignorato2. il prodotto e' molto ambito, un bel Progetto Open viene creato per farne il porting su O.S. differenti.Ovviamente sempre se stiamo parlando di SW rilasciato sotto licenza Ms-PL (e in parte Ms-CL)3. il prodotto e' molto ambito ma rilasciato sotto Ms-RL: pazienza, non cambia nulla rispetto ad oggi.4. il prodotto e' rilasciato sotto Ms-RL, ma malgrado tutti gli sforzi di marketing di MS, non interessa a nessuno: fine del dilemma :)

            Come sempre, non si tratta di problemi tecnici
            bensi' di strategia commerciale. Come dicevo
            prima, per esempio, MS non aveva mai REGALATO
            software fintanto che non si e' presentata la
            necessita' di sconfiggere Netscape. Ora fa la
            stessa cosa: Linux sta cominciando a dare
            fastidio, per cui scende nell'arena dell'Open
            source. A modo suo, ovviamentePurtroppo ti potrei smentire con molti altri esempi :) , a partire dai primissimi anni '90, ai tempi del DOS: processo Stacker per le tecnologie di compressione disco, l'antivirus integrato su motore Symantec (questo probabilmente era un agreement ufficiale, ma poteva danneggiare gli altri produttori), l'automatizzazione della configurazione della memoria tramite Memmaker che surrogava le funzionalita' di tool a pagamento, etc. Cosi' come il tempo dara', nel caso, ragione a Linux, cosi' vedrai gli esiti di questa politica.Le colpe o i meriti non stanno sempre da un solo lato della barricata: ovvero, se il mondo open (e non) 10 anni fa avesse valutato il prezzo di NN vantaggioso rispetto alle funzioni gratuite di IE3.x, avremmo un altro contendente (stesso discorso per gli altri prodotti citati prima)Ma davanti alla pecunia (risparmiata) pochi disdegnano per motivi di principio.
    • Anonimo scrive:
      Re: brava microsoft!
      - Scritto da: Anonimo
      se davvero apre un minimo di codice (giusto
      quello che ci serve) ne guadagneremo tutti!

      Che sia la volta buona per smettere di farci le
      guerre?l'ultima volta che e' entrata in java era per farne un'altro: in fsfe non puo' entrare quindi "ne fa un'altra" a livello di licenze, dove in presenza di "troppe" licenze e del movimento per "ridurle", si inserisce per aggiungerne:ma queste hanno su il suo marchio, e servono a creare un gruppo made in ms.Quindi la guerra e' appena cominciata: tra un po il fud che volera' sara' enorme
    • Anonimo scrive:
      Re: brava microsoft!
      - Scritto da: Anonimonaaaaaaa,MS ha solo cambiato la forma, non fate lo sbaglio di pensare che abbia cambiato la sostanza.Per poter cambiare la sostanza MS deve rivedere completamente sestessa. Il problema che MS è troppo grosso per cambiare sestessa.Le licenze shares source esistevano già, questa di oggi consideratela solo una nuova release che vuole solo rendere + efficaci i concetti della precedente release.
  • Anonimo scrive:
    e ora
    tra un paio d'anni sarà la microsoft ad aver inventato l'open source... come al solito...
    • Anonimo scrive:
      Re: e ora
      - Scritto da: Anonimo
      tra un paio d'anni sarà la microsoft ad aver
      inventato l'open source... come al solito...Hai ragione!!!!E qui su PI se qualcuno oserà dire che non è vero verra "insultato" . E l'insultatore sara il solito incompetente che non sa di cosa parla.
  • Mechano scrive:
    Cancro e terroristi
    AhahahahL'opensource è come il cancro per le aziende dell'IT e il loro business perchè la sua licenza è virale e dove si attacca distrugge il business basato sulla chiusura del codice.L'opensource aiuta i terroristi, dandogli strumenti aperti senza backdoor e spyware di controllo, grazie ai sorgenti aperti che impediscono di introdurre backdoor. Salvo poi avere trovato Win2000 Pro in un covo di Al Quaeda.Queste sono le parole con cui da anni Ballmer e Mc Bride definiscono l'opensource.Ed oggi che succede? Micro$oft si reinventa delle licenze opensource?PAZZESCO!!!Ma anche auspicabile e forse anche previsto. M$ è ormai attaccata su più fronti, dalle pubbliche amministrazioni e dai governi di mezzo mondo.Dalle aziende alle quali essa ha copiato tecnologie brevettate, e che la trascinano in tribunale grazie a quei DMCA e leggi sui brevetti sul software che anche lei ha tanto voluto e sponsorizzato in USA.Poi ci sono le grandi aziende che le stanno voltando le spalle, da HP ad IBM e decine di altri grandi nomi dell'IT e dell'elettronica. Tutte impegnate ad aprire e finanziare laboratori opensource per le applicazioni più svariate, dai cellulari ai robot ai router ai supercomputer.Per non parlare dell Winzozz rosicchiato costantemente insieme alla reputazione dell'azienda da uno stillicidio di virus e bug malefici.E per ultime le statistiche quelle reali, non il 2-3% di distribuzioni Linux commerciali vendute.Ma le statistiche che ha Micro$oft stessa, ottenute dagli spyware integrati nel suo sistema operativo che la informano di quanti PC dual boot con Linux ci sono al mondo.E le statistiche provenienti da Winzozz Update, codici seriali univoci di PC che fino ad una certa data si sono aggiornati e da un giorno all'altro PUFFH spariti nel nulla, formattati e reinstallati con Linux!Io sono dell'idea che quelle statistiche abbiano superato abbondantemente il 10% e che stiano facendo tremare M$ che non riesce a spiegarsi il perchè dell'abbandono dei suoi sistemi come non si accorgerebbe una sanguisuga che sta succhiando troppo e prima o poi ucciderà l'essere di cui è ospite e che la mantiene in vita.A quando la prima distribuzione Micro$oft Linux e il porting di MSOffice?
    • Anonimo scrive:
      Re: Cancro e terroristi

      L'opensource è come il cancro per le aziende
      dell'IT e il loro business perchè la sua licenza
      è virale e dove si attacca distrugge il business
      basato sulla chiusura del codice.non delle aziende, ma dei lavoratori. Tu lavori con software che ti fanno gratis altra gente. Tu sei solo un installatore eppure fai più soldi di chi sul codice che usi ci ha sbattuto la testa per mesi o addirittura anni.
      Poi ci sono le grandi aziende che le stanno
      voltando le spalle, da HP ad IBM e decine di
      altri grandi nomi dell'IT e dell'elettronica.
      Tutte impegnate ad aprire e finanziare laboratori
      opensource per le applicazioni più svariate, dai
      cellulari ai robot ai router ai supercomputer.e ti credo, ore e ore di lavoro a costo zero. Chi non lo farebbe?
      Per non parlare dell Winzozz rosicchiato
      costantemente insieme alla reputazione
      dell'azienda da uno stillicidio di virus e bug
      malefici.si, fuoco fiamme e pestilenzia. Ma va va
      Io sono dell'idea che quelle statistiche abbiano
      superato abbondantemente il 10% e che stiano
      facendo tremare M$ che non riesce a spiegarsi il
      perchè dell'abbandono dei suoi sistemi come non
      si accorgerebbe una sanguisuga che sta succhiando
      troppo e prima o poi ucciderà l'essere di cui è
      ospite e che la mantiene in vita.se lo pensi te allora ci credo.
      A quando la prima distribuzione Micro$oft Linux e
      il porting di MSOffice?mai, il linaro non compra software commerciale.Continuare a dire winzozz ti fa sentire un ribelle eh? Sei solo un dragasaccocce che guadagna soldi alle spalle di chi ti ha fatto il programma.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cancro e terroristi


        Io sono dell'idea che quelle statistiche abbiano

        superato abbondantemente il 10% e che stiano

        facendo tremare M$ che non riesce a spiegarsi il

        perchè dell'abbandono dei suoi sistemi come non

        si accorgerebbe una sanguisuga che sta
        succhiando

        troppo e prima o poi ucciderà l'essere di cui è

        ospite e che la mantiene in vita.

        se lo pensi te allora ci credo.ma c'é ancora chi lo ascolta quello lì?ma ROTFL :D:D
      • Anonimo scrive:
        Re: Cancro e terroristi

        mai, il linaro non compra software commerciale.Ne vogliamo parlare?Il "winaro" invece cosa fà?lo cracka?:)
      • Anonimo scrive:
        Re: Cancro e terroristi

        Sei solo un dragasaccocce che
        guadagna soldi alle spalle di chi ti ha fatto il
        programma.Dicendo così e come se firmassi una autocertificazione di ignoranza informatica.Forse parli cosi perche sei vittima propaganda di MS.Tuttavia la propaganda sta cambiando, quindi tu personaggio arrendevole ai suggerimenti, tra qualche tempo ti metterai a scrivere il contrario di quello che scrivi adesso senza nemmeno accorgerti che hai cambiato idea.OSS non è l'antitesi del business ma un nuovo modo per fare business, pare lo stia capendo anche MS.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cancro e terroristi

        con software che ti fanno gratis altra gente. Tu
        sei solo un installatore eppure fai più soldi diNon vorrei far crollare le tue certezze, ma installtore è uno che installa. Che poi installi free, open o proprietario che cosa ti cambia scusa?

        Poi ci sono le grandi aziende che le stanno

        voltando le spalle, da HP ad IBM e decine di

        altri grandi nomi dell'IT e dell'elettronica.

        Tutte impegnate ad aprire e finanziareVorrei vedere, ha intaccato il loro business.Questi nomi che hai fatto non sono così evangelici da porre l'altra guancia.


        Io sono dell'idea che quelle statistiche abbiano

        superato abbondantemente il 10% e che stiano

        facendo tremare M$ che non riesce a spiegarsi il

        perchè dell'abbandono dei suoi sistemi come non

        si accorgerebbe una sanguisuga che sta
        succhiando

        troppo e prima o poi ucciderà l'essere di cui è

        ospite e che la mantiene in vita.
        se lo pensi te allora ci credo.
        Sei solo un dragasaccocce che
        guadagna soldi alle spalle di chi ti ha fatto il
        programma.Tu credi davvero questo??????Questo cosa che scrivi è l'equivalente di una bestemmia. Vuol dire che sei totalmente fuori dall'ecosistema e non hai la piu' minima pallida idea di come stia funzionando l'opensource. (pertanto ti consiglio di ascoltare e di tacere fino a quando non hai capito)E poi scusa, ti pare davvero credibile che i progetti OSS siano fatto solo da gente che regala il suo tempo? Sono fatti *anche* da persone che credono in quelloche fanno e non vogliono compensi. Ma ti dico una cosa che e' ovvia per tutti: quando un progetto OSS entra nella spirale del business la musica cambia. Lo sapevi che alle aziende IT non basta come garanzia il fatto che ci siano "volontari" fanno i programmi.
      • Giambo scrive:
        Re: Cancro e terroristi
        - Scritto da: Anonimo
        Tu lavori
        con software che ti fanno gratis altra gente. Tu
        sei solo un installatore eppure fai più soldi di
        chi sul codice che usi ci ha sbattuto la testa
        per mesi o addirittura anni.Credo che tu abbia una visione distorta dello sviluppatore OSS.Forse ti immagini grossi capannoni alla periferia di una megalopoli asiatica stipati di programmatori minorenni costretti a lavorare su vetuste macchine, in condizioni igeniche e sanitarie precarie per 12 ore al giorno.Ti confondi con la Nike :)Il programmatore OSS produce il suo codice o per passione nel tempo libero ("Hobby", si chiama) o come lavoro giustamente retribuito.In ogni caso e' cosciente di quel che fa' e di cosa la gente potra' fare con il suo codice.Se poi Mechano ci guadagna somme favolose, tanto meglio per lui: Chissa' che non riesca in una manciata di migliaia di anni ad eguagliare il patrimonio di Bill Gates :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Cancro e terroristi
      bravo Mechano!ricordati che meno ti trattieni e piu' sei forte!ciao anche ai mercenari Macrozzozzoni.(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Cancro e terroristi
        Mechano, un uomo che guadagna soldi sul lavoro degli altri.Fa l'installatore!!!! Monta linux, monta il server, 2 frescacce di php ed ha fatto. Roba che ad informatica ci mettono meno di un mese a riuscire a fare la stessa cosa (spesso le tesi di laurea sono di questo tipo).Ti credo che lui approva l'open. Ci guadagna solo soldi. E' un dragasaccocce. Scommetto che per il suo lavoro sotto linux si prende più soldi di quelli che gli fanno lo stesso sotto windows- Scritto da: Anonimo
        bravo Mechano!
        ricordati che meno ti trattieni e piu' sei forte!
        ciao anche ai mercenari Macrozzozzoni.
        (linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: Cancro e terroristi

          Ti credo che lui approva l'open. Ci guadagna solo
          soldi.Scusa, di grazia cosa ci dovrebbe guadagnare?caramelle?:)Un certo Richard Stallman (che ha fondato tempo fà una cosa tipo una comunity dal nome GNU) ha specificato all'epoca miiille e più (cifre che fanno rabbrividire gli addetti ai lavori) modi per fare i soldi lavorando con il SW Libero, soldi non caramelle ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Cancro e terroristi
          - Scritto da: Anonimo
          Fa l'installatore!!!! Monta linux, monta il
          server, 2 frescacce di php ed ha fatto. Roba che
          ad informatica ci mettono meno di un mese a
          riuscire a fare la stessa cosa (spesso le tesi di
          laurea sono di questo tipo).ahahhhahhh mapperpiacere ma sai di cosa parli!?!?!?non so nulla di quello che fa mechano (a parte quello che lui dice) se fosse così facile, non servirebbe tanta gente!!!! indipendentemente da windows o linux....anzi ti rigiro la domanda: se fosse così facile perché gli ebeti continuano a volere windows??maddai
          • Anonimo scrive:
            Re: Cancro e terroristi
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Fa l'installatore!!!! Monta linux, monta il

            server, 2 frescacce di php ed ha fatto. Roba che

            ad informatica ci mettono meno di un mese a

            riuscire a fare la stessa cosa (spesso le tesi
            di

            laurea sono di questo tipo).

            ahahhhahhh mapperpiacere ma sai di cosa
            parli!?!?!?Esatto, NON ha la mimina idea di cosa lui stesso stia dicendo.Quandi la domanda è ovvia:Se non sa di cosa parla, PERCHE PARLA??????Ti chiedo perfavore di rispondere in maniera intelligente.. spero di non chiedere troppo.
    • GuN_jAcK scrive:
      Re: Cancro e terroristi
      - Scritto da: Mechano

      Ahahahah

      L'opensource è come il cancro per le aziende
      dell'IT e il loro business perchè la sua licenza
      è virale e dove si attacca distrugge il business
      basato sulla chiusura del codice.

      L'opensource aiuta i terroristi, dandogli
      strumenti aperti senza backdoor e spyware di
      controllo, grazie ai sorgenti aperti che
      impediscono di introdurre backdoor. Salvo poi
      avere trovato Win2000 Pro in un covo di Al
      Quaeda.

      Queste sono le parole con cui da anni Ballmer e
      Mc Bride definiscono l'opensource.

      Ed oggi che succede? Micro$oft si reinventa delle
      licenze opensource?

      PAZZESCO!!!

      Ma anche auspicabile e forse anche previsto. M$ è
      ormai attaccata su più fronti, dalle pubbliche
      amministrazioni e dai governi di mezzo mondo.
      Dalle aziende alle quali essa ha copiato
      tecnologie brevettate, e che la trascinano in
      tribunale grazie a quei DMCA e leggi sui brevetti
      sul software che anche lei ha tanto voluto e
      sponsorizzato in USA.

      Poi ci sono le grandi aziende che le stanno
      voltando le spalle, da HP ad IBM e decine di
      altri grandi nomi dell'IT e dell'elettronica.
      Tutte impegnate ad aprire e finanziare laboratori
      opensource per le applicazioni più svariate, dai
      cellulari ai robot ai router ai supercomputer.

      Per non parlare dell Winzozz rosicchiato
      costantemente insieme alla reputazione
      dell'azienda da uno stillicidio di virus e bug
      malefici.

      E per ultime le statistiche quelle reali, non il
      2-3% di distribuzioni Linux commerciali vendute.
      Ma le statistiche che ha Micro$oft stessa,
      ottenute dagli spyware integrati nel suo sistema
      operativo che la informano di quanti PC dual boot
      con Linux ci sono al mondo.
      E le statistiche provenienti da Winzozz Update,
      codici seriali univoci di PC che fino ad una
      certa data si sono aggiornati e da un giorno
      all'altro PUFFH spariti nel nulla, formattati e
      reinstallati con Linux!

      Io sono dell'idea che quelle statistiche abbiano
      superato abbondantemente il 10% e che stiano
      facendo tremare M$ che non riesce a spiegarsi il
      perchè dell'abbandono dei suoi sistemi come non
      si accorgerebbe una sanguisuga che sta succhiando
      troppo e prima o poi ucciderà l'essere di cui è
      ospite e che la mantiene in vita.

      A quando la prima distribuzione Micro$oft Linux e
      il porting di MSOffice?
      mitico ;) parole sante :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Cancro e terroristi
      - Scritto da: Mechano

      Ahahahah


      Dalle aziende alle quali essa ha copiato
      tecnologie brevettate, e che la trascinano in
      tribunale grazie a quei DMCA e leggi sui brevetti
      sul software che anche lei ha tanto voluto e
      sponsorizzato in USA.

      Poi ci sono le grandi aziende che le stanno
      voltando le spalle, da HP ad IBM e decine di
      altri grandi nomi dell'IT e dell'elettronica.
      Tutte impegnate ad aprire e finanziare laboratori
      opensource per le applicazioni più svariate, dai
      cellulari ai robot ai router ai supercomputer.
      Cut
      Io sono dell'idea che quelle statistiche abbiano
      superato abbondantemente il 10% e che stiano
      facendo tremare M$ che non riesce a spiegarsi il
      perchè dell'abbandono dei suoi sistemi come non
      si accorgerebbe una sanguisuga che sta succhiando
      troppo e prima o poi ucciderà l'essere di cui è
      ospite e che la mantiene in vita.

      A quando la prima distribuzione Micro$oft Linux e
      il porting di MSOffice?
      Secondo me la tua analisi pecca di ottimismo.Io sono invece convinto che abbia solo deciso di spostare la tutela del proprio sw dal copyright ai brevetti.Risulta molto più efficace brevettare una "nuova tecnologia" se rendi noto e depositi il codice sorgente.Inoltre pensa al ritorno di immagine che ha la notizia appena data. Tutti sanno quanto sia importante per la MS migliorare (almeno in apparenza) il rapporto con gli utenti e le amministrazioni.Da ultimo può sperare sull'apporto di una comunità di sviluppatorifedelissimi che, come si legge costantemente sui forum di PI, non mancano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cancro e terroristi
      ...la cosa che mi preoccupa è la difficoltà di molti a distinguere la satira dal commento "politico".Siamo tutti cavalieri ?Marco Radossevich
    • Anonimo scrive:
      Re: Cancro e terroristi
      - Scritto da: Mechano

      Ahahahah

      L'opensource è come il cancro per le aziende
      dell'IT e il loro business perchè la sua licenza
      è virale e dove si attacca distrugge il business
      basato sulla chiusura del codice.io non vedo tanta contraddizione in casa msse hai letto l'articolo, capirai che le nuove licenze microsoft sono più che altro delle bsd-like e pertanto non possono che giovare al mercato
      • Anonimo scrive:
        Re: Cancro e terroristi
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Mechano



        Ahahahah



        L'opensource è come il cancro per le aziende

        dell'IT e il loro business perchè la sua licenza

        è virale e dove si attacca distrugge il business

        basato sulla chiusura del codice.

        io non vedo tanta contraddizione in casa ms
        hmmm, stai suggerendo forse che se TU non la vedi allora NON ESISTE?Cosa sei un profeta?
    • Anonimo scrive:
      Re: Cancro e terroristi
      Delirium tremens!
      • Giambo scrive:
        Re: Cancro e terroristi
        - Scritto da: Anonimo
        Delirium tremens!http://it.wikipedia.org/wiki/Delirium_tremensMah, il "tremens" potevi lasciarlo via, se volevi insultare in maniera corretta.
    • Solvalou scrive:
      Re: Cancro e terroristi
      Appunto!!!Vorrei proprio sapere come ci si sente a dipendere per l'infrastruttura software da un'azienda che fino all'altro ieri sparla dell'opensource contro ogni evidenza e oggi lo adotta (alla sua maniera, peraltro). Anzi, ripensandoci, preferisco non sapere. 8)
  • Anonimo scrive:
    clone di Windows open source da 1998
    ReactOS è un sistema operativo a kernel ibrido a 32 bit per PC Intel e compatibili. È un progetto open source e ha come obiettivo la compatibilità binaria di programmi e driver con il sistema operativo Windows NT 4.0 di Microsoft.ReactOS nasce nel 1998 sulle ceneri di FreeWin95, un precedente esperimento open source di clonazione di Windows 95 che non si era mai spinto oltre la fase di discussione. L'obiettivo iniziale è quello di avere un clone di Windows NT 4, sia a livello di API Win32 che di architettura interna del sistema operativo.I primi anni di sviluppo sono stati lenti e difficili, perché era necessario scrivere il kernel e tutti i sottoservizi, e non vi era una vera e propria interazione con il mondo esterno. Completato il cuore del sistema, il progetto ha iniziato a crescere velocemente, grazie anche all'adozione, per molte librerie di alto livello, di codice tratto dal progetto WINE (una libreria per Unix che "traduce" le API Win32 in linguaggio Unix).Oggi ReactOS è ancora [instabile e largamente incompleto], tuttavia è già presente un desktop grafico, clone della shell Explorer di Microsoft, ed è possibile utilizzare alcuni device driver di terze parti. Il plug and play, la multimedialità e le reti, ancora non operativi, sono in una fase di sviluppo avanzato. Alcune applicazioni iniziano a funzionare, la più importante delle quali è il word processor open source AbiWord, ed è possibile compilare ReactOS usando come sistema host ReactOS stesso (con il compilatore MingW).fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/ReactOShttp://www.reactos.orgForum in italianohttp://www.reactos.org/forum/viewforum.php?f=15
    • Anonimo scrive:
      Re: clone di Windows open source da 1998
      - Scritto da: Anonimo
      ReactOS è un sistema operativo a kernel ibrido a
      32 bit per PC Intel e compatibili. È un progetto
      open source e ha come obiettivo la compatibilità
      binaria di programmi e driver con il sistema
      operativo Windows NT 4.0 di Microsoft.

      ReactOS nasce nel 1998 sulle ceneri di FreeWin95,
      un precedente esperimento open source di
      clonazione di Windows 95 che non si era mai
      spinto oltre la fase di discussione. L'obiettivo
      iniziale è quello di avere un clone di Windows NT
      4, sia a livello di API Win32 che di architettura
      interna del sistema operativo.

      I primi anni di sviluppo sono stati lenti e
      difficili, perché era necessario scrivere il
      kernel e tutti i sottoservizi, e non vi era una
      vera e propria interazione con il mondo esterno.
      Completato il cuore del sistema, il progetto ha
      iniziato a crescere velocemente, grazie anche
      all'adozione, per molte librerie di alto livello,
      di codice tratto dal progetto WINE (una libreria
      per Unix che "traduce" le API Win32 in linguaggio
      Unix).

      Oggi ReactOS è ancora [instabile e largamente
      incompleto], tuttavia è già presente un desktop
      grafico, clone della shell Explorer di Microsoft,
      ed è possibile utilizzare alcuni device driver di
      terze parti. Il plug and play, la multimedialità
      e le reti, ancora non operativi, sono in una fase
      di sviluppo avanzato. Alcune applicazioni
      iniziano a funzionare, la più importante delle
      quali è il word processor open source AbiWord, ed
      è possibile compilare ReactOS usando come sistema
      host ReactOS stesso (con il compilatore MingW).

      fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/ReactOS

      http://www.reactos.org

      Forum in italiano
      http://www.reactos.org/forum/viewforum.php?f=15Ebbravo M. R. ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: clone di Windows open source da 1998
      - Scritto da: Anonimo
      ReactOS è un sistema operativo a kernel ibrido a
      32 bit per PC Intel e compatibili. È un progetto
      open source e ha come obiettivo la compatibilità
      binaria di programmi e driver con il sistema
      operativo Windows NT 4.0 di Microsoft.

      ReactOS nasce nel 1998 sulle ceneri di FreeWin95,
      un precedente esperimento open source di
      clonazione di Windows 95 che non si era mai
      spinto oltre la fase di discussione. L'obiettivo
      iniziale è quello di avere un clone di Windows NT
      4, sia a livello di API Win32 che di architettura
      interna del sistema operativo.

      I primi anni di sviluppo sono stati lenti e
      difficili, perché era necessario scrivere il
      kernel e tutti i sottoservizi, e non vi era una
      vera e propria interazione con il mondo esterno.
      Completato il cuore del sistema, il progetto ha
      iniziato a crescere velocemente, grazie anche
      all'adozione, per molte librerie di alto livello,
      di codice tratto dal progetto WINE (una libreria
      per Unix che "traduce" le API Win32 in linguaggio
      Unix).

      Oggi ReactOS è ancora [instabile e largamente
      incompleto], tuttavia è già presente un desktop
      grafico, clone della shell Explorer di Microsoft,
      ed è possibile utilizzare alcuni device driver di
      terze parti. Il plug and play, la multimedialità
      e le reti, ancora non operativi, sono in una fase
      di sviluppo avanzato. Alcune applicazioni
      iniziano a funzionare, la più importante delle
      quali è il word processor open source AbiWord, ed
      è possibile compilare ReactOS usando come sistema
      host ReactOS stesso (con il compilatore MingW).

      fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/ReactOS

      http://www.reactos.org

      Forum in italiano
      http://www.reactos.org/forum/viewforum.php?f=15Ma siamo seri fino ad un paio d'anni fa non aveva manco una GUI ad oggi è inutilizzabile, è in preprealfa.... forse con la prossima versione ci sarà un accenno di connessione di rete.....
      • avvelenato scrive:
        Re: clone di Windows open source da 1998
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ReactOS è un sistema operativo a kernel ibrido a

        32 bit per PC Intel e compatibili. È un progetto

        open source e ha come obiettivo la compatibilità

        binaria di programmi e driver con il sistema

        operativo Windows NT 4.0 di Microsoft.



        ReactOS nasce nel 1998 sulle ceneri di
        FreeWin95,

        un precedente esperimento open source di

        clonazione di Windows 95 che non si era mai

        spinto oltre la fase di discussione. L'obiettivo

        iniziale è quello di avere un clone di Windows
        NT

        4, sia a livello di API Win32 che di
        architettura

        interna del sistema operativo.



        I primi anni di sviluppo sono stati lenti e

        difficili, perché era necessario scrivere il

        kernel e tutti i sottoservizi, e non vi era una

        vera e propria interazione con il mondo esterno.

        Completato il cuore del sistema, il progetto ha

        iniziato a crescere velocemente, grazie anche

        all'adozione, per molte librerie di alto
        livello,

        di codice tratto dal progetto WINE (una libreria

        per Unix che "traduce" le API Win32 in
        linguaggio

        Unix).



        Oggi ReactOS è ancora [instabile e largamente

        incompleto], tuttavia è già presente un desktop

        grafico, clone della shell Explorer di
        Microsoft,

        ed è possibile utilizzare alcuni device driver
        di

        terze parti. Il plug and play, la multimedialità

        e le reti, ancora non operativi, sono in una
        fase

        di sviluppo avanzato. Alcune applicazioni

        iniziano a funzionare, la più importante delle

        quali è il word processor open source AbiWord,
        ed

        è possibile compilare ReactOS usando come
        sistema

        host ReactOS stesso (con il compilatore MingW).



        fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/ReactOS



        http://www.reactos.org



        Forum in italiano

        http://www.reactos.org/forum/viewforum.php?f=15


        Ma siamo seri fino ad un paio d'anni fa non aveva
        manco una GUI ad oggi è inutilizzabile, è in
        preprealfa.... forse con la prossima versione ci
        sarà un accenno di connessione di rete.....se è instabile, funziona benissimo 8) .
      • godzilla scrive:
        Re: clone di Windows open source da 1998
        - Scritto da: Anonimo


        Ma siamo seri fino ad un paio d'anni fa non aveva
        manco una GUI ad oggi è inutilizzabile, è in
        preprealfa.... forse con la prossima versione ci
        sarà un accenno di connessione di rete.....quale parte di "è ancora instabile e largamente incompleto" non ti è chiara?o qualcuno ha cercato di vendertelo, per caso?
    • francescor82 scrive:
      Re: clone di Windows open source da 1998

      Oggi ReactOS è ancora [instabile e largamente
      incompleto]L'importante è ammetterlo. :)
      • godzilla scrive:
        Re: clone di Windows open source da 1998
        - Scritto da: francescor82

        Oggi ReactOS è ancora [instabile e largamente

        incompleto]

        L'importante è ammetterlo. :) meglio dirlo che rilasciarlo come stabile per poi essere costretti a metterci la patch della patch ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: clone di Windows open source da 1998


          - Scritto da: francescor82


          Oggi ReactOS è ancora [instabile e largamente


          incompleto]

          Esattanmente come windows, quindi e' un emulatore PERFETTO :)
    • Anonimo scrive:
      Re: clone di Windows open source da 1998
      E basta con sto reactos! ce l'avete fatto a fette!
    • Anonimo scrive:
      Re: clone di Windows open source da 1998
      Dop 7, dico 7, anni è ancora in fase alfa. Che affidamento vuoi fare su un SO del genere? Tra altri 7 esce la prima versione stabile compatibile con NT?
  • Anonimo scrive:
    GPL!
    Ho finalmente capito per cosa sta la sigla!! Grazie bill![ Gnu Permissive License ] :s (rotfl)gh
  • Anonimo scrive:
    Scusate ma..
    Io non capisco: la notizia mi pare buona, quello che non capisco è: perché tante critiche? Forse mi è sfuggito qualcosa?Niente tifo da stadio, prego: voglio solo capire.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate ma..
      - Scritto da: Anonimo
      Io non capisco: la notizia mi pare buona, quello
      che non capisco è: perché tante critiche? Forse
      mi è sfuggito qualcosa?
      Niente tifo da stadio, prego: voglio solo capire.Ma che c' è da capire? Non c' è niente da capire.Qui si tartta del DRAGA e del suo Impero del Male, suo di quell' altro dottor Ballanzone del tripparolo Ballmer.Più chiaro di così!
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate ma..
      ciao,per cio' che mi riguarda ti dico in tre parole il sunto del mio pensiero:non mi fido..maaanon mi fido non mi fido , ma non mi fido proprio ehSe esiste una societa' che ignori il significato di"etica" penso sia proprio quella in oggetto..ETICA ?!?.. un dubbio mi sovviene:sara' mica un termine "estinto"? ... consultero' http://www.accademiadellacrusca.it.. hai visto maiti saluto
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate ma..
      qualsiasi cosa faccia Gates è male secondo i linari.Forse il motivo è che i proletari nutrono sempre invidia verso chi ha fatto i soldi ma invece di sforzarsi per migliorare loro stessi preferiscono dire che chi ha avuto successo nella vita è fesso.Sono solo dei vigliacchi, parlano male di microsoft perchè loro stessi non saranno mai in grado di creare qualcosa di lontanamente simile. Tanto non capiscono che facendo così fanno proprio un favore a IBM e altra gente che è ancora più terribile di Gates- Scritto da: Anonimo
      Io non capisco: la notizia mi pare buona, quello
      che non capisco è: perché tante critiche? Forse
      mi è sfuggito qualcosa?
      Niente tifo da stadio, prego: voglio solo capire.
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusate ma..
        - Scritto da: Anonimo
        qualsiasi cosa faccia Gates è male secondo i
        linari.
        Forse il motivo è che i proletari nutrono sempre
        invidia verso chi ha fatto i soldi ma invece di
        sforzarsi per migliorare loro stessi preferiscono
        dire che chi ha avuto successo nella vita è
        fesso.
        Sono solo dei vigliacchi, parlano male di
        microsoft .................bla bla bla bla bla bla....................................
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusate ma..
        - Scritto da: Anonimo
        qualsiasi cosa faccia Gates è male secondo i
        linari.
        Forse il motivo è che i proletari nutrono sempre
        invidia verso chi ha fatto i soldi ma invece di
        sforzarsi per migliorare loro stessi preferiscono
        dire che chi ha avuto successo nella vita è
        fesso.
        Sono solo dei vigliacchi, parlano male di
        microsoft perchè loro stessi non saranno mai in
        grado di creare qualcosa di lontanamente simile.
        Tanto non capiscono che facendo così fanno
        proprio un favore a IBM e altra gente che è
        ancora più terribile di Gates

        - Scritto da: Anonimo

        Io non capisco: la notizia mi pare buona, quello

        che non capisco è: perché tante critiche? Forse

        mi è sfuggito qualcosa?

        Niente tifo da stadio, prego: voglio solo
        capire.a mio parere stai facendo confusione.. ragazzo:)
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusate ma..
        - Scritto da: Anonimo
        qualsiasi cosa faccia Gates è male secondo i
        linari.qualsiasi cosa faccia un pluri-pregiudicato non mi convince, che c'è di male??
        Forse il motivo è che i proletari nutrono sempre
        invidia verso chi ha fatto i soldi ma invece di
        sforzarsi per migliorare loro stessi preferiscono
        dire che chi ha avuto successo nella vita è
        fesso.ahahah infatti i progetti su sourceforge sono morti lì vero? piu' che fesso è passata in giudicato la condanna percui DELINQUENTE
        Sono solo dei vigliacchi, parlano male di
        microsoft perchè loro stessi non saranno mai in
        grado di creare qualcosa di lontanamente simile.
        Tanto non capiscono che facendo così fanno
        proprio un favore a IBM e altra gente che è
        ancora più terribile di Gateslontanamente simile??!!?bah a me gnu/linux piace un sacco e fa tutto quello di cui ho bisogno
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusate ma..
        - Scritto da: Anonimo
        qualsiasi cosa faccia Gates è male secondo i
        linari.questa infatti è la nostra esperienzain particolare temiamo la tecnica dell'abbraccio mortale di cui il predatore Gates è esperto
        Tanto non capiscono che facendo così fanno
        proprio un favore a IBM e altra gente che è
        ancora più terribile di Gatespunti di vistaper ora Linux è sostenuto fortemente da IBM e osteggiato da MSQuando avverrà il contrario te lo faremo sapere
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate ma..
      - Scritto da: Anonimo
      Io non capisco: la notizia mi pare buona, quello
      che non capisco è: perché tante critiche? Forse
      mi è sfuggito qualcosa?
      Niente tifo da stadio, prego: voglio solo capire.tralasciando i trollazzi che ti hanno risposto, hai capito bene e' una buona notizia. Io sono utente linux e sinceramente sono contento di questa notizia, forse e' la volta buona che , con un minimo di apertura, gli utenti linux possano accedere a certe cose anche loro. Il viceversa c'e' gia' stato....(per il troll di 2 o 3 post piu' sopra: lo sai vero che lo stack tcp/ip e' stato copiato spudoratamente da microsoft dopo aver proposto un suo protocollo miseramente fallito? E sai anche che l'implementazione di SMB (se sai che protocollo e' ovviamente) effettuato tramite reverse engeneering ha una resa del 200% con samba rispetto che all'implementazione su sistemi wnidows?)Evita di cheidre ste cose sui forum di P.I. che 9 su 10 che ti rispondono sono troll :|
      • tillo scrive:
        Re: Scusate ma..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Io non capisco: la notizia mi pare buona, quello

        che non capisco è: perché tante critiche? Forse

        mi è sfuggito qualcosa?

        Niente tifo da stadio, prego: voglio solo
        capire.

        tralasciando i trollazzi che ti hanno risposto,
        hai capito bene e' una buona notizia. Io sono
        utente linux e sinceramente sono contento di
        questa notizia, forse e' la volta buona che , con
        un minimo di apertura, gli utenti linux possano
        accedere a certe cose anche loro. Il viceversa
        c'e' gia' stato....(per il troll di 2 o 3 post
        piu' sopra: lo sai vero che lo stack tcp/ip e'
        stato copiato spudoratamente da microsoft dopo
        aver proposto un suo protocollo miseramente
        fallito? E sai anche che l'implementazione di SMB
        (se sai che protocollo e' ovviamente) effettuato
        tramite reverse engeneering ha una resa del 200%
        con samba rispetto che all'implementazione su
        sistemi wnidows?)

        Evita di cheidre ste cose sui forum di P.I. che 9
        su 10 che ti rispondono sono troll :|completamente d'accordo, e confermo
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate ma..
      - Scritto da: Anonimo
      Io non capisco: la notizia mi pare buona, quello
      che non capisco è: perché tante critiche? Forse
      mi è sfuggito qualcosa?
      Niente tifo da stadio, prego: voglio solo capire.Ok, ci provo:Il clamore e le critiche nascono dal fatto che Microsoft ha sempre definito l'OpenSource , testualmente, come un "cancro" e come "anticostituzionale".In un intervento al congresso i top di MS hanno anche detto che l'opensorce è un "danno grvissimo ai diritti dei cittadini americani"... Hanno anche invito comunicazioni scritte a svariati politici americani (sia rep. che demo.) dicendo che: "nello spirito americano non si puo' non fare nulla difronte al diffondersi dell'opensource"Orbene, se un'azienda fa dichiarazioni cosi importanti poi, dopo due anni fa una marcia indietro così clamorosa è evidente che nascano delle contestazioni. Oppure per te pare tutto normale?Contestazioni non solo per il merito dei concetti, ma anche per la coerenza che viene completamente a mancare.Faccio una piccola riflessione da "linaro":Questa è una (altra) prova che la tecnologie MS sono pesantemente condizionate dal marketing; ed è la spiegazioni alcune "mancaze squisitamente tecniche" nei loro prodotti.Un esempio banale: Privilegiare la facilità d'uso ad ogni costo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate ma..
      - Scritto da: Anonimo
      Io non capisco: la notizia mi pare buona, quello
      che non capisco è: perché tante critiche? Forse
      mi è sfuggito qualcosa?
      Niente tifo da stadio, prego: voglio solo capire.Ciaoil mio parere e' che, ovviamente, Microsoft sia una societa' di profitto. Niente di male, anzi!Il problema e' che questa societa' di profitto ha praticamente il monopolio nei settori critici del software: di per se', questo non sarebbe un male secondo la legge. Il monopolio e' ammesso quando e' conseguito "perche' si e' i migliori", senza politiche predatorie e colpi sotto la cintura.Diverse sentenze di parecchi tribunali in vari stati del mondo hanno appurato che il monopolio Microsoft e' stato ottenuto con parecchie strategie illegali; questo puo' generare, in effetti, qualche malumore nelle persone che vedono un'azienda crescere e generare profitti basandosi su un predominio conquistato in maniera illegale.Ora Microsoft apre al software open source: e' evidente che, se avesse ancora la posizione di totale monopolio di qualche anno fa, questa manovra non sarebbe stata adottata.Gli esperti del settore vedono in questa mossa un tentativo di conquistare le posizioni perdute a causa del software open: se si riesce ad "uccidere" il gruppo dei "ribelli", allora si puo' mettere una pietra sopra anche a questa storia, i prezzi potranno esser mantenuti ancora alti e tutto il resto.D'altronde, quando si e' trattato di fronteggiare un altro nemico (Netscape) che veniva rilasciato gratuitamente, Microsoft non si e' fatto scrupolo di rilasciare gratuitamente (non era mai successo, se non erro) Internet Explorer, e successivamente di integrarlo nel sistema operativo. Per cui, e' gratis ma lo paghi...Si tratta quindi di una tecnica collaudata, che ha dato i suoi frutti. Non sta a me giudicare se buona o cattiva, ma e' evidente che se ha funzionato una volta (anzi di piu', se pensiamo alle altre guerre quali, che so, fra i lettori multimediali).....E' chiaro che quando la minaccia Open Source sara' rientrata o messa sotto controllo, i prezzi potranno salire: tanto per ricordare, quando era stato "ucciso" il DR DOS (migliore di MS-DOS, per stessa ammissione di Microsoft), il prezzo di MS-DOS era raddoppiato da un giorno all'altro.....
  • Anonimo scrive:
    E poi il software per Linux
    Alcuni analisti, per quanto possono valere le fregnacce che sparano questi individui, anni fa avevano previsto per M$ l'apertura del codice, ma addirittura anche il porting di alcuni loro software su Linux.Che sia la volta buona?
    • Anonimo scrive:
      Re: E poi il software per Linux
      - Scritto da: Anonimo

      Alcuni analisti, per quanto possono valere le
      fregnacce che sparano questi individui, anni fa
      avevano previsto per M$ l'apertura del codice, ma
      addirittura anche il porting di alcuni loro
      software su Linux.

      Che sia la volta buona?Lo sanno solo i top di MS.Sarebbe una decsione importantissima che solo loro devono prendere.Giocare in "casa Linux" per loro è piu difficile. Loro hanno impostato il business su elementi che, per via di tutta una serie di vicende, in "casa Linux" verrebero a mancare.
  • Anonimo scrive:
    Hanno paura!
    Ormai M$ se la sta facendo sotto, non è bastata la manovra pubblicitaria per screditare Linux, adesso hanno capito che farsi amico il nemico è meglio che combatterlo. Peccato che ciò non serve a rissolevare la crisi in cui stanno sprofondando inesorabilmente. Gente che scappa dalla Microsoft, scarsa qualità è falle critiche a non finiore (leggere articolo di PI di oggi). Sono RI_DI_CO_LI!
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno paura!
      - Scritto da: Anonimo
      Ormai M$ se la sta facendo sotto, non è bastata
      la manovra pubblicitaria per screditare Linux,
      adesso hanno capito che farsi amico il nemico è
      meglio che combatterlo. Peccato che ciò non serve
      a rissolevare la crisi in cui stanno sprofondando
      inesorabilmente. Gente che scappa dalla
      Microsoft, scarsa qualità è falle critiche a non
      finiore (leggere articolo di PI di oggi). Sono
      RI_DI_CO_LI!dove ti servi per notizie, da linux journal? (rotfl) http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=34347ciao lamerone!
  • Anonimo scrive:
    Come la nestlè
    Che ha appena lanciato la sua linea equosolidale con l'omino sudamericano sorridente sull'etichetta.
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: Come la nestlè
      - Scritto da: Anonimo
      Che ha appena lanciato la sua linea equosolidale
      con l'omino sudamericano sorridente
      sull'etichetta.ecosolidale?... ;)
    • Anonimo scrive:
      E adesso chi sfruttano?
      - Scritto da: Anonimo
      Che ha appena lanciato la sua linea equosolidale
      con l'omino sudamericano sorridente
      sull'etichetta.Ok, non sfruttano più i sudamericani.Adeso a chi tocca?Centroamricani? (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: E adesso chi sfruttano?
        sono tutte grosse grasse prese per il culo.
      • Anonimo scrive:
        Re: E adesso chi sfruttano?

        Ok, non sfruttano più i sudamericani.
        Adeso a chi tocca?
        Centroamricani? (rotfl)Eh, no, non hai capito.Hanno lanciato la linea, quindi il 10% non lo sfruttano +...
    • Anonimo scrive:
      Re: Come la nestlè
      - Scritto da: Anonimo
      Che ha appena lanciato la sua linea equosolidale
      con l'omino sudamericano sorridente
      sull'etichetta.Paragone azzeccatissimo! Mi spiace solo non averla vista, quell'etichetta....
  • Anonimo scrive:
    E dai ragazzi.....
    Perchè attaccate sempre quel pover' uomo di zio Bill ! :'( :'( Mi sa che ha letto molti forum in cui la gente non intende mettere Vista per via di Palladium ! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: E dai ragazzi.....
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè attaccate sempre quel pover' uomo di zio
      Bill ! :'( :'(
      Mi sa che ha letto molti forum in cui la gente
      non intende mettere Vista per via di Palladium !
      ;)Pensa se con un escamotage politico commerciale riuscisse ad inflilare Palladium su tutti i SO. Allora sarebbero cavoli amari.Vedendo i precedenti pensate che queste teoria sia davvero spaziale ?
      • Anonimo scrive:
        Re: E dai ragazzi.....
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Mi sa che ha letto molti forum in cui la gente

        non intende mettere Vista per via di Palladium
        !

        ;)
        Pensa se con un escamotage politico commerciale
        riuscisse ad inflilare Palladium su tutti i SO. bhe, se mettono palladidio in tutti i so , io mi matto a fare il giardingnere.
  • Anonimo scrive:
    BOOOOOOM
    il sistema sta crollando....... :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: BOOOOOOM
      - Scritto da: Anonimo
      il sistema sta crollando....... :-DQuesta storia è di una squallore sconcertante.
      • Anonimo scrive:
        Re: BOOOOOOM
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        il sistema sta crollando....... :-D

        Questa storia è di una squallore sconcertante.perche' sta succedendo?perche' te ne stai accorgendo?perche' sei rimasto deluso?perche' credevi che Microsoft ti ami?
        • Anonimo scrive:
          Re: BOOOOOOM
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          il sistema sta crollando....... :-D



          Questa storia è di una squallore sconcertante.
          perche' sta succedendo?
          perche' te ne stai accorgendo?
          perche' sei rimasto deluso?
          perche' credevi che Microsoft ti ami?Mi hai preso per Lapo?
      • Anonimo scrive:
        Re: BOOOOOOM
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        il sistema sta crollando....... :-D

        Questa storia è di una squallore sconcertante.Sarà suqallida, ma è la realta del XXI secolo. Se non ti piace la crisi della MS, allora falle una donazione di cash che compensi i mancati introiti.
  • Anonimo scrive:
    Microsoft verso l'open source.....
    Microsoft verso l'open source..... o cosa è una barzelletta ? (rotfl) (rotfl) Bè caro zio Bill prima o poi ti ci dovrai avvicinare ! @^
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft verso l'open source.....
      - Scritto da: Anonimo
      Microsoft verso l'open source..... o cosa è una
      barzelletta ? (rotfl) (rotfl)
      Bè caro zio Bill prima o poi ti ci dovrai
      avvicinare ! @^Gates ormai ha fatto la grana da tempo, ultimamente MS è come un dinosauro, Longhorn addavenì com'era nei piani originali. Meglio dare in pasto tutto ai muli e ritirarsi a vita privata.
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft verso l'open source.....
        Secondo me si e' semplicemente accorto che il codice condiviso e' di migliore qualita'... tutto qua.
  • Anonimo scrive:
    Vade retro DRAGA
    A noi non ci freghi.Stai alla larga da noi,......non vogliamo che ci infetti. BESTIA!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Vade retro DRAGA
      - Scritto da: Anonimo
      A noi non ci freghi.
      Stai alla larga da noi,......non vogliamo che ci
      infetti. BESTIA!!ormai tu sei già infettato dal morbo di Creutzfeldt-Jacob.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vade retro DRAGA
      - Scritto da: Anonimo
      A noi non ci freghi.
      Stai alla larga da noi,......non vogliamo che ci
      infetti. BESTIA!!Apprezzo la costruttività del tuo commento...
      • Anonimo scrive:
        Re: Vade retro DRAGA
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        A noi non ci freghi.

        Stai alla larga da noi,......non vogliamo che ci

        infetti. BESTIA!!

        Apprezzo la costruttività del tuo commento...Grazie, molto gentile, passi alla cassa dal ragioniere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vade retro DRAGA
      - Scritto da: Anonimo
      A noi non ci freghi.
      Stai alla larga da noi,......non vogliamo che ci
      infetti. BESTIA!!Scusa ma davvero non capisco verso chi o cosa hai risentimento. Potresti specificare?Personalmente apprezzo la mossa di MS; non tanto per il suo valore in se', ma perche' mi fa pensare che sia il primo passo su una buona strada. MS si e' accorta che il codice condiviso e' di migliore qualita'.E poi se Stallman ne dice bene, ci si puo' fidare. Stallman e' uno dei piu' rompipalle criticoni del mondo del software.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vade retro DRAGA
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        A noi non ci freghi.

        Stai alla larga da noi,......non vogliamo che ci

        infetti. BESTIA!!

        Scusa ma davvero non capisco verso chi o cosa hai
        risentimento. Potresti specificare?

        Personalmente apprezzo la mossa di MS; non tanto
        per il suo valore in se', ma perche' mi fa
        pensare che sia il primo passo su una buona
        strada. MS si e' accorta che il codice condiviso
        e' di migliore qualita'.

        E poi se Stallman ne dice bene, ci si puo'
        fidare. Stallman e' uno dei piu' rompipalle
        criticoni del mondo del software.Stallman non può aver detto bene di sta mossa del DRAGA a meno che non si è improvvisamente rimbambito pure lui.Voi winZoZZari vi farebbe comodo vero?Girate alla larga dall' Open Sorcio e crepate nel vostro WC-Closed! ALLUPATI!
        • Anonimo scrive:
          Re: Vade retro DRAGA
          - Scritto da: Anonimo

          Stallman non può aver detto bene di sta mossa del
          DRAGA a meno che non si è improvvisamente
          rimbambito pure lui.
          si vede che sei un linaro coi paraocchi... non hai letto nemmeno la notizia
          Voi winZoZZari vi farebbe comodo vero?
          Girate alla larga dall' Open Sorcio e crepate nel
          vostro WC-Closed! ALLUPATI!secondo me sei solo un fallito
    • Anonimo scrive:
      Re: Vade retro DRAGA
      - Scritto da: Anonimo
      A noi non ci freghi.
      Stai alla larga da noi,......non vogliamo che ci
      infetti. BESTIA!!
      Ma dai non cambia niente winzozz costerà solo qualche euro in più e guadagnerà un altro 1% del mercato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vade retro DRAGA
      - Scritto da: Anonimo
      A noi non ci freghi.
      Stai alla larga da noi,......non vogliamo che ci
      infetti. BESTIA!!http://photos1.blogger.com/blogger/2986/882/1600/drunk.gif
    • Anonimo scrive:
      Re: Vade retro DRAGA
      - Scritto da: Anonimo
      A noi non ci freghi.
      Stai alla larga da noi,......non vogliamo che ci
      infetti. BESTIA!!Grande Alien! Difendici tu dal DRAGASACCOCCE di REDMOND!!!
  • Anonimo scrive:
    per chi critica l'opensource...
    e che usa regolarmente windows dicendo linux fa schifo senza provarlo..bella sta mossa di bill che ne pensate?
    • Anonimo scrive:
      Re: per chi critica l'opensource...
      a me non piace mica tanto.Se sarà solo per permettere alla gente di collegarsi meglio all'OS può andare anche bene volendo (più che altro così azzitta tutte le commissioni).Ma se inizia a sfruttare i muli mi spiace signor Gates ma non lo trovo affatto giusto.- Scritto da: Anonimo
      e che usa regolarmente windows dicendo linux fa
      schifo senza provarlo..
      bella sta mossa di bill che ne pensate?
      • Anonimo scrive:
        9 --
      • Anonimo scrive:
        Re: per chi critica l'opensource...
        - Scritto da: Anonimo
        a me non piace mica tanto.
        Se sarà solo per permettere alla gente di
        collegarsi meglio all'OS può andare anche bene
        volendo (più che altro così azzitta tutte le
        commissioni).
        Ma se inizia a sfruttare i muli mi spiace signor
        Gates ma non lo trovo affatto giusto.
        Strano fino ad adesso era giusto che ognuno potesse offrire liberamente il proprio lavoro a chi voleva.
    • Anonimo scrive:
      Re: per chi critica l'opensource...
      - Scritto da: Anonimo
      e che usa regolarmente windows dicendo linux fa
      schifo senza provarlo..
      bella sta mossa di bill che ne pensate?io critico linux proprio perchè l'ho provato!driver più unici che rari, scarsa usabilità per l'utente e mancanza di tanto sw di qualità (photoshop ad es.)per l'oss quello che si critica è l'aria da religione cybernetica...di quelli che vogliono salvare il mondo con l'oss....penso che bill gates abbia fatto un primo passo per cogliere il meglio di 2 mondi:la possibilità di vedere il codice sorgente senza però la possibilità di sfruttare questa apertura per fare concorrenza riducendo sul lastrico la gente.insomma per diffondere conoscenza informatica non serve proprio passare per il lavoro di volontari che sanno solo prendere il codice di altri e finire infinocchiati dall'ennesima 'nessux' di turno
      • Anonimo scrive:
        Re: per chi critica l'opensource...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        e che usa regolarmente windows dicendo linux fa

        schifo senza provarlo..

        bella sta mossa di bill che ne pensate?

        io critico linux proprio perchè l'ho provato!
        driver più unici che rari, scarsa usabilità per
        l'utente e mancanza di tanto sw di qualità
        (photoshop ad es.)sono uno dei tanti fortunati a cui su 4 pc tutto viene riconosciuto alla perfezione? che illuminato devo essere...Photoshop ok se fai fotoritocco professionale anche se Gimp per molti va piu' che bene e ho trovato anche gente che ci lavora con Gimp senza problemi... (Altri illuminati).I problemi di passaggio sono tutti di testa.E poi il modello MONOPOLISTICO di microsoft che porta sempre a cambiare pc e sistema (invece di migliorarlo) e'totalmente assurdo , con costi continui..Usare microsoft e' pagare una tassa per usare il pc.Buona lettura http://www.sierratimes.com/05/08/09/64_122_31_130_50811.htm
        • Anonimo scrive:
          Re: per chi critica l'opensource...

          Photoshop ok se fai fotoritocco professionale
          anche se Gimp per molti va piu' che bene e ho
          trovato anche gente che ci lavora con Gimp senza
          problemi... (Altri illuminati).non supporta 16bit per canale, supporta ignobilmente il RAW, non supporta i layer di correzionealtro che "ok se fai fotoritocco professionale", queste sono cose che interessano anche chi fotografa amatorialmentee gimp non serve a una fava :-(
        • Anonimo scrive:
          Re: per chi critica l'opensource...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          e che usa regolarmente windows dicendo linux
          fa


          schifo senza provarlo..


          bella sta mossa di bill che ne pensate?



          io critico linux proprio perchè l'ho provato!

          driver più unici che rari, scarsa usabilità per

          l'utente e mancanza di tanto sw di qualità

          (photoshop ad es.)
          sono uno dei tanti fortunati a cui su 4 pc tutto
          viene riconosciuto alla perfezione? che
          illuminato devo essere...di illuminato non hai proprio niente visto quello che scrivi....sarai l'ennesimo utente linux che ha comprato l'hw in base alle esigenze di linux e non in base alle proprio....che poi persino stallman abbia riconosciuto la penuria di driver per linux e cosa che non conta nelle tifoserie su pi....
          Photoshop ok se fai fotoritocco professionale
          anche se Gimp per molti va piu' che bene e ho
          trovato anche gente che ci lavora con Gimp senza
          problemi... (Altri illuminati).no venditori di fuffa come te.gimp ha una stabilità da fare schifo (persino le gif sono troppo per lui); gimp è poco più di un giocattolino e dire che qualcuno ci lavora è solo vendere fuffa....poi certo se per lavoro fa tutto tranne che 'il grafico' e deve solo creare un'iconcina allora va bene ma non dire che lavora con gimp....fai una cosa prova photoshop e poi vieni a dirci se i due si possono anche solo paragonare.....gimp è meno di una sedia a rotelle rotta, photoshop è una ferrari f40
          I problemi di passaggio sono tutti di testa.passaggio di che?al centro campo?un passaggio di testa a centro campo?e da parte di chi?...lo dicevo io che qui si fa tifoseria calcistica :D
          E poi il modello MONOPOLISTICOse ms ha il monopolio deduco che tu usi windows....
          di microsoft che
          porta sempre a cambiare pcveramente il pc lo cambi o perchè ci lavori e quindi ti serve un pc più performante per far girare applicazioni impensabili fino ad 4 anni fa (dai un'occhio a 3dsmax 7 e dimmi se lo fai girare su un p3) o perchè ci giochi e i videogiochi hanno trainato come nessun altro l'industria dell'hw viste le esigenze di potenza e risorse richieste dai videogames odierni....ms non c'entra molto in tutto questo....solo che tu hai un'unico neurone e al lug di zona lo hanno istruito a fare propaganda anti-ms
          e sistema (invece di
          migliorarlo) e'totalmente assurdo , con costi
          continui..
          Usare microsoft e' pagare una tassa per usare il
          pc.si compagno comunista......e la corrente elettrica non è una tassa sugli elettrodomestici?che dire il tuo modello di ragionamento non lo auguro neanche a una scimmia scema
          Buona lettura
          http://www.sierratimes.com/05/08/09/64_122_31_130_

      • Anonimo scrive:
        9 --
  • Anonimo scrive:
    Vediamo un po'
    Non vedo l'ora di leggere i soliti commenti di quelli che non sanno far altro che scrivere Micro$oft, Winsuck, Microshit e così via...
    • Anonimo scrive:
      Re: Vediamo un po'
      Guarda, prima leggi bene l'articolo anche tra le righe...
      • Anonimo scrive:
        Re: Vediamo un po'
        - Scritto da: Anonimo
        Guarda, prima leggi bene l'articolo anche tra le
        righe...Cosa c'entra questo? Ho solo scritto che non vedo l'ora di divertirmi con le solite frasi fatte di tutti quelli che non sanno fare una critica più dettagliata che scrivere Microsuck o coniare nomi puerili come "il DRAGA" (da scrivere sempre e rigorosamente maiuscolo).
    • Anonimo scrive:
      Re: Vediamo un po'
      - Scritto da: Anonimo
      Non vedo l'ora di leggere i soliti commenti di
      quelli che non sanno far altro che scrivere
      Micro$oft, Winsuck, Microshit e così via...
      Facile dimenticheranno che è una multinazionale pluricondannata, ricattatrice, monopolista, ladra e blasfema. Era rimasta la sola che non licenziava. Prevedo a breve la scoperta di esuberi all'interno della stessa sostituiti da torme di muli opensorcisti che hanno improvvisamente scoperto che Bill è un santo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vediamo un po'
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Non vedo l'ora di leggere i soliti commenti di

        quelli che non sanno far altro che scrivere

        Micro$oft, Winsuck, Microshit e così via...


        Facile dimenticheranno che è una multinazionale
        pluricondannata, ricattatrice, monopolista, ladra
        e blasfema. Era rimasta la sola che non
        licenziava. Prevedo a breve la scoperta di
        esuberi all'interno della stessa sostituiti da
        torme di muli opensorcisti che hanno
        improvvisamente scoperto che Bill è un santo. beh questo no ;) chi scrive opensource non e' un demente ne un mulo.. purtroppo finche' non capirete continuerete a pensarla cosi'..e non saro' certo io a spiegarti cosa c'e' da capire
        • Anonimo scrive:
          Re: Vediamo un po'
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Non vedo l'ora di leggere i soliti commenti di


          quelli che non sanno far altro che scrivere


          Micro$oft, Winsuck, Microshit e così via...




          Facile dimenticheranno che è una multinazionale

          pluricondannata, ricattatrice, monopolista,
          ladra

          e blasfema. Era rimasta la sola che non

          licenziava. Prevedo a breve la scoperta di

          esuberi all'interno della stessa sostituiti da

          torme di muli opensorcisti che hanno

          improvvisamente scoperto che Bill è un santo.
          beh questo no ;)
          chi scrive opensource non e' un demente ne un
          mulo.. purtroppo finche' non capirete
          continuerete a pensarla cosi'..e non saro' certo
          io a spiegarti cosa c'e' da capireanche perchè dovresti prima spiegarlo ai dipendenti di sony e ibm giusto per citarne due a caso :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Vediamo un po'

            anche perchè dovresti prima spiegarlo ai
            dipendenti di sony e ibm giusto per citarne due a
            caso :D
            Un paio di mesi ed anche MS scoprirà di avere troppo programmatori che pretendono di essere pagati. Niente a che vedere con l'open sorce ovviamente, colpa della recessione e delle congiunzioni astrali sfavorevoli.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vediamo un po'
            - Scritto da: Anonimo

            anche perchè dovresti prima spiegarlo ai

            dipendenti di sony e ibm giusto per citarne due
            a

            caso :D


            Un paio di mesi ed anche MS scoprirà di avere
            troppo programmatori che pretendono di essere
            pagati. Niente a che vedere con l'open sorce
            ovviamente, colpa della recessione e delle
            congiunzioni astrali sfavorevoli.si si infatti tutta colpa della luna in sagittario :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Vediamo un po'

          chi scrive opensource non e' un demente ne un
          mulo.. purtroppo finche' non capirete
          continuerete a pensarla cosi'..e non saro' certo
          io a spiegarti cosa c'e' da capire
          Bill pare lo abbia capito, sveglio il ragazzo.
Chiudi i commenti