Elezioni europee: Google vuole evitare le fake news

Elezioni europee: Google vuole evitare le fake news

Google ha illustrato le misure che verranno adottate per garantire informazioni di qualità e bloccare contenuti vietati sulle elezioni europee.
Elezioni europee: Google vuole evitare le fake news
Google ha illustrato le misure che verranno adottate per garantire informazioni di qualità e bloccare contenuti vietati sulle elezioni europee.

In vista delle elezioni presidenziali, Meta ha deciso di limitare i suggerimenti per i contenuti politici. Google ha invece annunciato come intende garantire informazioni di alta qualità per i cittadini europei che voteranno per il rinnovo del Parlamento all’inizio di giugno. L’azienda di Mountain View vuole evitare la diffusione di fake news e deepfake generati con l’intelligenza artificiale.

Misure per le elezioni europee

Il compito di Google è meno gravoso rispetto a quello di Meta, in quanto non possiede un social network (principale fonte di informazioni per molti utenti). L’azienda di Mountain View deve però garantire un’informazione di qualità soprattutto con il motore di ricerca e su YouTube.

A partire dalle prossime settimane, Google Search mostrerà i dettagli su come votare, quando gli utenti cercheranno informazioni sull’argomento. La fonte principale sarà il sito creato dal Parlamento europeo. Su YouTube verranno invece evidenziati i contenuti di fonti autorevoli nei risultati delle ricerche e sulla pagina home.

Le inserzioni pubblicitarie a carattere politico dovranno superare una procedura di verifica. Gli utenti vedranno chi ha pagato e quanto per la propaganda politica nel centro per la trasparenza. Considerata la diffusione dell’intelligenza artificiale generativa, Google ha implementato specifiche misure per limitare fake news e deepfake.

Gli inserzionisti devono specificare se usano contenuti sintetici che raffigurano persone reali. La manipolazione di video e audio è vietata. YouTube aggiungerà un’etichetta per indicare che i video non sono reali. Google bloccherà inoltre le risposte di Gemini ad alcune domande su argomenti politici.

L’azienda di Mountain View sfrutterà i suoi modelli di IA generativa per individuare contenuti vietati che potrebbero manipolare l’opinione pubblica e impedire ai cittadini europei di esercitare liberamente il loro diritto di voto.

Fonte: Google
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 12 feb 2024
Link copiato negli appunti