Elon Musk, promesse per il futuro

Il patron di SpaceX conferma i piani per il prossimo futuro, con un mega-razzo atteso sulla rampa di lancio da qui a un anno. Intanto presenta "bus sotterranei" e rivela: lo show della Tesla attaccata al Falcon Heavy servirà da ispirazione

Dopo il successo storico del lancio di Falcon Heavy , SpaceX ed Elon Musk possono ora continuare a pensare in grande senza temere di osare troppo. Anzi: il fondatore di Tesla e della space company statunitense parla di quello che avverrà in tempi decisamente brevi, vale a dire il lancio di un razzo vettore ancora più massiccio, capace e ambizioso del succitato Falcon Heavy.

Si parla ovviamente di quel Big Falcon Rocket (BFR) la cui esistenza – sulla carta – è già stata svelata da Musk nel 2017 , un vettore dalla lunghezza di quasi 50 metri che secondo i progetti di SpaceX dovrebbe essere in grado di trasportare migliaia di tollennate di carico – inclusi astronauti e passeggeri umani – fuori dall’atmosfera terrestre.

Musk vuole lanciare BFR con l’obiettivo, futuribile ma forse non impossibile, di spedire i primi esseri umani su Marte, e a quanto ha dichiarato recentemente il miliardario i primi lanci del nuovo mega-razzo avverranno già nel 2019 . Lo stesso anno previsto da NASA per il volo inaugurale di SLS/Orion, anche se SpaceX intende lanciare a una frazione dei costi previsti dall’agenzia spaziale con tanto di riutilizzo successivo del vettore.

Musk dice di voler lavorare per il futuro dell’umanità, un futuro a suo dire inesorabilmente legato all’esplorazione spaziale e alla distribuzione del seme genetico umano su altri corpi celesti, ed è stato per “ispirare” le future generazioni a ricercare questo futuro che ha deciso di lanciare la sua Tesla a bordo del Falcon Heavy nel suo viaggio inaugurale.

In attesa del futuro spaziale, Musk lavora altresì a migliorare le condizioni di trasporto “terrestri” per mezzo dell’iniziativa chiamata The Boring Company : la nuova società intende scavare tunnel sotterranei da riempire con mezzi di trasporto ecologici iper-veloci, e a quanto pare questi mezzi di trasporto includono anche autobus elettrici in grado di fare il carico di passeggeri in superficie prima di immergersi nel sottosuolo.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti