Eucalyptus, il cloud open si lancia sul mercato

I creatori del software open source, che permette alle aziende di realizzare servizi di computing nelle nuvole ad hoc, hanno fondato una società per commercializzare i frutti del proprio lavoro

Roma – Eucalyptus , il giovane framework open source per la realizzazione di servizi di cloud computing, ha definitivamente abbandonato le aule accademiche per esplorare un mercato in pieno boom come quello dei servizi di cloud computing.

I creatori di Eucalyptus hanno dato vita ad una società, chiamata Eucalyptus Systems , che svilupperà soluzioni commerciali basate sulla tecnologia di Eucalyptus e fornirà relativi servizi di supporto e integrazione. I prodotti realizzati dalla nuova azienda avranno come principale target le grandi imprese, e consentiranno la realizzazione di cloud private on-demise o ibride.

Eucalyptus Systems ha ricevuto 5,5 milioni di dollari sotto forma di capitali di ventura, e negli scorsi giorni ha avviato ufficialmente le proprie attività commerciali.

Nato come progetto di ricerca in seno all’ Università californiana di Santa Barbara , Eucalyptus ha guadagnato visibilità soprattutto dopo che Canonical lo ha incluso nel proprio sistema operativo Ubuntu 9.04 Server Edition. Qui Eucalyptus fa parte della piattaforma Ubuntu Enterprise Cloud System, attualmente disponibile come anteprima: il debutto della versione finale è previsto in Ubuntu 9.10.

“Eucalyptus Systems garantirà che Eucalyptus cresca e si sviluppi più di quanto potrebbe fare come progetto di ricerca universitario, contribuendo nello stesso tempo a estendere la tecnologia e fare in modo che questa possa soddisfare le esigenze delle organizzazioni che necessitano di scalabilità, affidabilità e supporto di classe enterprise” ha affermato Rich Wolski, CTO della nuova società e co-fondatore del progetto Eucalyptus.

Wolski ha anche assicurato che il cuore di Eucalyptus resterà open source, in questo modo chiunque potrà utilizzarlo per sviluppare soluzioni alternative.

Tra le caratteristiche di spicco del software c’è quella di implementare una API compatibile con quella EC2 di Amazon, che permette ai fornitori di servizi di rivolgersi ad un bacino di utenza molto ampio e alle aziende di integrare o estendere le proprie cloud con quelle di Amazon. Eucalyptus è compatibile con EC2 sia a livello di web service (SOAP, WS-Security) sia a livello di query, e consente la gestione delle cloud attraverso una semplice interfaccia web.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti