Facebook, applicazioni per Timeline

Rilasciate 60 app per tutti gli utenti passati alla nuova interfaccia grafica. Grazie a partner come Spotify e TripAdvisor. Attenzione ai livelli di condivisione, in particolare per preservare la privacy

Roma – “Il cielo è l’unico limite”: è il trionfalistico slogan di Facebook, ad annunciare un nuovo pacchetto di 60 applicazioni social legate all’ormai nota interfaccia grafica Timeline . Ulteriori possibilità di condivisione delle proprie attività preferite, a disposizione degli utenti in blu attraverso le API Open Graph.

Dal cibo al fitness, dai viaggi alla lettura di libri . Settori chiave nell’intrattenimento di milioni di iscritti al gigantesco social network, ora arricchiti con le app già annunciate nel corso delle ultime f8 Developer’s Conference . Gli utenti passati a Timeline potranno subito sperimentarle per allargare le proprie attività di condivisione.

Numerosi i partner che hanno contribuito allo sviluppo delle app tramite le API Open Graph di Facebook. Da TripAdvisor a UrbanSpoon, passando per LivingSocial e Instagram . Gli utenti potranno ad esempio segnalare ai propri amici l’ascolto di un determinato brano con il servizio di streaming Spotify.

Bisognerà però prestare molta attenzione . Una volta installate, le app chiederanno solo una volta l’impostazione dei vari livelli di condivisione . Non ci sarà dunque una specifica richiesta per ciascuna delle condivisioni. Che – appunto grazie alle API Open Graph – appariranno praticamente ovunque: sul profilo, sul flusso degli aggiornamenti e via dicendo.

C’è chi ha così consigliato di selezionare liste di amici in relazione alle varie applicazioni , in modo da escludere eventuali contatti indesiderati. Le app annunciate da Facebook potranno comunque essere facilmente eliminate o modificate nelle impostazioni a tutela della privacy.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • el cid scrive:
    uhm...
    se consentono l'assicurazione vuol dire che sono (quasi) sicuri di non dover pagare: le cpu sono stabili anche a fronte di overclock.in altre parole: 'mi consenti di assicurarmi? ok, allora significa che posso overclockare con sicurezza....'
    • sbrotfl scrive:
      Re: uhm...
      - Scritto da: el cid
      se consentono l'assicurazione vuol dire che sono
      (quasi) sicuri di non dover pagare: le cpu sono
      stabili anche a fronte di
      overclock.

      in altre parole: 'mi consenti di assicurarmi? ok,
      allora significa che posso overclockare con
      sicurezza....'Oppure che sono disposti a regalarti un pezzo del loro XXXX insieme alle cpu per vendere...
    • pulce scrive:
      Re: uhm...
      io potrò sempre spingere la cpu fino a rovinarla, a meno che non ti diano dei limiti di overclock stabiliti in modo stretto, e per loro sostenibile, il che significa un overclock blando, perché quelle cpu, che sono ottime, però non hanno un grande potenziale in tal senso
  • Menestrello scrive:
    Dettagli
    Al momento il programma è solo sperimentale e permette solo a 4 rivenditori nord americani e canadesi di sostituire le CPU Core i5-2500K, Core i7-2600K, Core i7-2700K, Core i7-3930K e Core i7-3960X. Il prezzo da pagare per ognuna è qui: http://www.bitsandchips.it/hardware/9-hardware/275-da-intel-una-garanzia-per-le-cpu-overcloccate
    • pulce scrive:
      Re: Dettagli
      Intel sa di avere sovraprodotto alcuni modelli, soluzioni che non rimarranno a lungo sul mercato con l'uscita della linea nuova; praticamente si garantisce lo smercio di una parte del magazzino, proponendo questa finta polizza. Dico finta perché è chiaro che io posso forzare del tutto legittimamente la friggitura della mia cpu, al fine di averne un'altra fresca..
Chiudi i commenti