Facebook, di chi sono i dati?

L'aggregatore brasiliano Power.com sostiene che siano degli utenti. Il colosso del social networking li vorrebbe tutti per sé: per proteggerli

Roma – Combattono per i dati degli utenti: alfieri del social networking si sfidano a colpi di cause legali per aggiudicarsi il diritto di mettere a frutto le informazioni messe a disposizione dai cittadini della rete. I protagonisti sono un Golia social come Facebook e un apparente Davide come Power.com .

Il gigante in questione è il social network più affollato al mondo e non ha gradito molto la presenza nel suo stesso territorio di una start-up nata in Brasile che ha iniziato ad operare come un portale da cui raggiungere i principali siti social attuali . L’aggregatore Power.com permette all’utente, attraverso un’interfaccia dedicata, di effettuare un login simultaneo ai network di cui è nodo, tra cui Twitter, MySpace e LinkedIn. E Facebook? No, Facebook no.

Alla fine di dicembre, il sito di Mark Zuckerberg aveva accusato Power.com di violazione del copyright, concorrenza sleale ed atti d’abuso, per proteggere la privacy e la sicurezza dei suoi utenti. Secondo i legali di Facebook, Power “usava i dati d’accesso senza autorizzazione, mostrando agli utenti materiale tutelato da copyright”, quello ospitato su gruppi e profili di Facebook. Il sito, che era da poco nato nella sua versione statunitense, era stato costretto di conseguenza ad eliminare Facebook dai suoi network .

Una brutta notizia per il CEO Steve Vachani che voleva fare del suo portale “il centro del mondo”. Il traffico in territorio statunitense non decollò, con soli 14mila contatti – stando ai dati di Compete – contro i 250mila dichiarati dalla stessa Power.com . Non appare strano, dunque, che sia recente una dichiarazione della stessa start-up brasiliana che ha puntato il dito contro il social network in blu: “Facebook ha guadagnato miliardi di dollari, causando irreparabili danni agli utenti, al business di Power e a tante altre aziende che sono state minacciate in modo simile”.

Non si è trattato di solo astio personale: Power.com ha depositato vari capi d’accusa nei confronti di Facebook presso un tribunale della California. In altre parole, un contrattacco che ha definito l’operato del social network come “concorrenza sleale”. “I dati non appartengono a Facebook – hanno scritto in un documento di 23 pagine – appartengono all’utente. Facebook sta cercando di evitare che Power dia agli utenti degli strumenti che permettano loro di controllare e detenere i propri dati”.

Al momento, solo qualche commento è uscito dalle labbra di Facebook che dovrà ora vedersela con il ritorno di Power.com . “Le accuse di Power non hanno una base – ha dichiarato il senior manager Barry Schnitt – le combatteremo vigorosamente, continuando a perseguire l’iniziale missione di proteggere i nostri utenti”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • paZx scrive:
    Corri micro corri...
    E' in rincorsa su qualsiasi buona idea avuta da altri.Loro fanno vera innovazione!
  • dariocaruso scrive:
    SU LINUX NON FUNZIONA!!!!
    Assurdo, una piattaforma sul web su cui viene impedito (ovviamente volontariamente) l'acXXXXX da parte dei pc senza win o mac....Microsoft Vaff...Da quando uso linux ho fatto mandare in pensione windows da almeno 20 pc e continuerò a farlo finchè questi scemi continueranno a lucrare sull'aria fritta.Ho openoffice a gratisHo Google Docs su cloud con gears per geastirlo pure offline. Non mi servono più i prodotti microsoft per scrivere un ridicolo documento da almeno 5 anni (peccato che l'abbia capito così tardi...)2 anni fa ho pubblicato un romanzo, tutto scritto con open office (neo office, perchè usavo osx... prima... ora linux anche sul macbook) e nessun problema col mio editore.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 luglio 2009 20.30-----------------------------------------------------------
    • pippuz scrive:
      Re: SU LINUX NON FUNZIONA!!!!
      cosa scrivi?
      • dariocaruso scrive:
        Re: SU LINUX NON FUNZIONA!!!!
        il mio è un romanzo, comunque ho abbandonato l'editoria. Il giorno in cui tornerò a scrivere un altro romanzo (o qualsiasi altra cosa) lo farà senza affidarmi a nessun editore, e rilasciando tutto in creative commons. Cmq il romanzo si chiama Drink Shop Center
        • pippuz scrive:
          Re: SU LINUX NON FUNZIONA!!!!
          - Scritto da: dariocaruso
          il mio è un romanzo, comunque ho abbandonato
          l'editoria. Il giorno in cui tornerò a scrivere
          un altro romanzo (o qualsiasi altra cosa) lo farà
          senza affidarmi a nessun editore, e rilasciando
          tutto in creative commons. Cmq il romanzo si
          chiama Drink Shop
          Centerper curiosità, di quei 13, quanto ti arriva a copia? non che siano affari miei, giusto per farmi un'idea...
          • dariocaruso scrive:
            Re: SU LINUX NON FUNZIONA!!!!
            2 euro (poco meno). ma non è quello il problema. Gli editori e le case discografiche sono 2 entità che uccidono gli artisti (non dico che io sono un artista, però ho capito come funziona questo "mondo").Cmq credimi che il discorso è molto complesso. Posso dirti (alla luce dei miei personalissimi ragionamenti e delle mie convinzioni più o meno condivisibili), che al mio livello (scrittore per passione, in realtà studio ingegneria edile-architettura), anche se si "desidera" di diventare "famosi", in realtà la cosa più importante e piùà bella è pensare che qualcuno ti stia leggendo. Non mi importa nulla di quelle 2 euro, anzi se vuoi ti do pure il mio libro in pdf se vuoi leggerlo. Ma vedere il frutto della propria passione MISERAMENTE mercificato è uno schifo. Ci metti 4 anni della tua vita a rifinire il tuo primo lavoro, poi cerchi una casa editrice seria e nessuno nemmeno ti rivolge la parola, nemmeno legge mai il tuo lavoro. Quando qualcuno ti caga è sempre (all'inizio) la piccola casa editrice/avvoltoio che magari ti chiede pure di contribuire con soldi all'impresa promettendoti pubblicità ecc... Infine ti accorgi che NESSUNO leggerà mai il tuo lavoro, non perchè sia bello o brutto, semplicemente in giro NON ESISTE! Alla fine ti quello che ti ritroovi in mano è solo un contratto per cui tu non puoi più fare nulla per promuoverti e loro se ne sbattono di farlo. E questo capita il 99% delle volte A PRESCINDERE DALLA QUALITA' DEL LAVORO. Infine ti accorgi che sarebbe stato meglio regalare il tuo lavoro alla gente, magari su internet, perchè infondo la cosa più bella è sapere che qualcuno ti sta leggendo, non sono i soldi.
  • Funz scrive:
    Il 2010 è l'anno di Windows!
    E anche di office!
  • panda rossa scrive:
    Win 7 molto atteso da chi?
    L'articolo non manca di sottolineare come win7 sia "molto atteso", ma guarda caso, e' proprio notizia di oggi che la maggioranza delle aziende snobberanno win 7.(reuters)http://it.reuters.com/article/internetNews/idITMIE56C04A20090713
    • Uno che ne sa scrive:
      Re: Win 7 molto atteso da chi?
      La questione delle aziende e' molto piu delicata. Li si spendono parecchi soldi per aggiornamenti software (e c'e crisi) e se c'e un problema di compatibilita si puo bloccare l'intero proXXXXX produttivo.
      • panda rossa scrive:
        Re: Win 7 molto atteso da chi?
        - Scritto da: Uno che ne sa
        La questione delle aziende e' molto piu delicata.
        Li si spendono parecchi soldi per aggiornamenti
        software (e c'e crisi) e se c'e un problema di
        compatibilita si puo bloccare l'intero proXXXXX
        produttivo.Mentre dell'utente casalingo che non riesce piu' ad usare la vecchia stampante o collegare la macchina digitale per scaricarsi le foto, chissenefrega?
        • Ciobix scrive:
          Re: Win 7 molto atteso da chi?
          - Scritto da: panda rossa
          Mentre dell'utente casalingo che non riesce piu'
          ad usare la vecchia stampante o collegare la
          macchina digitale per scaricarsi le foto,
          chissenefrega?Perchè con Win 7 non si riuscirà più ad usare la stampante e la vecchia macchina fotografica? Boh, io ci riesco...
          • _Nic scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            Io lo attendo.Devo comprare un computer nuovo, e sebbene apprezzi gli sforzi di Linux, a casa ho voglia di un sistema operativo che non mi debba far lavorare.Ho un netbook con Linux, ogni volta che c'è da installare un programma è una lotta. Scrivo sudo a destra e a manca, e intanto sudo...Apple è bello, ma è troppo "close", e costa troppo, a parità di prestazione. Vista lo vorrei evitare. Ergo, aspetto windows7. E' un delitto?
          • irolav scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            Sarei curioso di capire dov'è che sudi per i tre click necessari ad installare un programma in linux... ma provare le cose prima di criticarle no?
          • Hari scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            - Scritto da: irolav
            Sarei curioso di capire dov'è che sudi per i tre
            click necessari ad installare un programma in
            linux... ma provare le cose prima di criticarle
            no?Tre clik?? Ok....
          • _Nic scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            Prima di avere un computer con sistema operativo Linux, personalmente, non ho mai parlato.Ora ce l'ho, lo uso solo per navigare.Ti assicuro che per effettuare semplici operazioni (come aggiornare FF, ad esempio) ho dovuto girare in mille forum, e sudare. E non poco. Altro che tre click.Parlo perchè ho provato. E ti assicuro che non sono un "utonto" (termine che spesso leggo in questi forum), anzi coi computer ci lavoro.
          • tres scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            Bè...se ci lavori...e non sai neanche installare unprogramma su linux.... :)
          • panda rossa scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            - Scritto da: _Nic
            Prima di avere un computer con sistema operativo
            Linux, personalmente, non ho mai
            parlato.

            Ora ce l'ho, lo uso solo per navigare.

            Ti assicuro che per effettuare semplici
            operazioni (come aggiornare FF, ad esempio) ho
            dovuto girare in mille forum, e sudare. E non
            poco. Altro che tre
            click.Adesso ci spiegherai la difficolta' di aprire il gestore pacchetti (1 click), scrivere Firefox nel campo di ricerca (1 click), confermare la scelta (1 click), eventuale richiesta di password se la precedente sessione sudo e' scaduta (1 click opzionale).
            Parlo perchè ho provato. E ti assicuro che non
            sono un "utonto" (termine che spesso leggo in
            questi forum), anzi coi computer ci
            lavoro.E io sono sempre piu' perplesso di leggere gente che continua a dichiararsi "esperto informatico" e poi definire complicato un gestore di pacchetti.
          • mirko.it scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            dai...sono un linuxfan, ma un po' ha ragione.i programmi non si installano solo con "aggiungi programmi"(e, ad esempio, anche se ff 3.5 funziona se scaricato nella directory home, non è ancora nei repo ufficiali).ragazzi, ripeto, voglio sempre più linux,ma credo sia da ipocriti non ammettere di aver mai penato per qualche cosa.è una mia opinione.ciao ciao
          • pabloski scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            quale netbook? e soprattutto con quale distribuzione?ammetto che linpus fa XXXXXX, però se prendi ubuntu c'è ben poco da "sudare"so di problemi dati dagli acer con linpus che addirittura non partiva l'interfaccia grafica....vergognoso, però non è colpa di linux ma di chi non ha nemmeno fornito i driver necessari per l'hardware integrato
          • _Nic scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            Al sig. Panda Rossa lo lascio "sbraitare" da solo. Hai qualche frustrazione particolare da sfogare in questo forum?Pabloski ci hai preso in pieno, ho linux linpus. Lo conservo e non passo a xp perchè è davvero veloce in avvio, ma è deludente in tutto il resto.
          • panda rossa scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            - Scritto da: _Nic
            Al sig. Panda Rossa lo lascio "sbraitare" da
            solo. Hai qualche frustrazione particolare da
            sfogare in questo
            forum?Dov'e' che avrei sbraitato, di grazia?
            Pabloski ci hai preso in pieno, ho linux linpus.
            Lo conservo e non passo a xp perchè è davvero
            veloce in avvio, ma è deludente in tutto il
            resto.Prova questo, allora: http://www.linux4one.it/
          • dariocaruso scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            e te credo che è difficile, non esiste un solo linaro che userebbe mai linpus, manco chi lo ha creato.... linux è la "stoffa" ogni software house crea il suo "vestito" su misura. Linpus a confronto di Ubuntu è come una panda vicino ad una ferrari.Se hai 10 minuti scaricati ubuntu (netbook remix o versione standard) mettilo su una chiavetta e scopri un altro mondo. Io lo uso su un mac e ho mandato in pensione osx (se non mi credi ti do il codice del mio macbook, anzi se vuoi mi dai il tuo netbook, aggiungi un paio di centinaia di euro e te lo rido, io i mac non li voglio più vedere da quando usa linux, e prima ero un funboy).Su ubuntu (o debian, o mint, o le altre debian based) per installare ff 3.5 devi (solo) dare:sudo apt-get install firefox-3.5se poi vuoi eliminare il vecchio firefoxsudo apt-get remove firefoxstop la riga di comando non è l'unico modo per effettuare l'operazione, ma è la maniera più rapida per spiegartelo, evitando di dover fare 10 screenshot per farti vedere i vari menu, i vari passaggi ecc....
          • -ToM- scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            - Scritto da: _Niccut
            Pabloski ci hai preso in pieno, ho linux linpus.
            Lo conservo e non passo a xp perchè è davvero
            veloce in avvio, ma è deludente in tutto il resto.Prova Windows XP FLP.
          • _Nic scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            Windows l'ho avuto in "omaggio" col netbook. Ma temo che poi ci vorranno i canonici 5 minuti per avviarlo.E' così bello quando pigi il tasto e dopo 3 secondi hai già la schermata del SO, e dopo 10 è pronta anche la connessione wifi!
          • dariocaruso scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            - Scritto da: _Nic
            Al sig. Panda Rossa lo lascio "sbraitare" da
            solo. Hai qualche frustrazione particolare da
            sfogare in questo
            forum?

            Pabloski ci hai preso in pieno, ho linux linpus.
            Lo conservo e non passo a xp perchè è davvero
            veloce in avvio, ma è deludente in tutto il
            resto.ti ho scritto sotto un pò di info, se vuoi aiuto, chiedi pure che ti guido passo passo su chat. Linux è PRIMA DI TUTTO una piattaforma collaborativa sin dalla base, per cui tutti abbiamo un certo spirito di collaborazione e di aiuto (così come ce lo hanno milioni di programmatori che giorno dopo giorno correggono bug e migliorano il sistema).Credimi linux non è così difficile in generale, ma linpus è una di quelle eccezioni che insieme a xandrox stanno discreditando tutto l'opensource
          • _Nic scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            Ed è un vero peccato allora che l'abbiano scelto come sistema di default sui netbook...Spero che questo fine settimana avrò un pò di tempo per cambiare SO, ma la mia paura, in questi casi, è che se poi qualcosa va storto devo perdere una giornata per tornare ad usare la macchina!
          • dariocaruso scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            - Scritto da: _Nic
            Ed è un vero peccato allora che l'abbiano scelto
            come sistema di default sui
            netbook...

            Spero che questo fine settimana avrò un pò di
            tempo per cambiare SO, ma la mia paura, in questi
            casi, è che se poi qualcosa va storto devo
            perdere una giornata per tornare ad usare la
            macchina!capisco la tua paura, ma ti assicuro che non è difficile. Cerca su un pc qualsiasi (con linux o windows) uno di quei freeware che ti permette di installare una distro su chiavetta. Mettici dentro ubuntu (netbook remix o la versione normale, scegli tu). Dopo di che ti assicuro che è tutto molto semplice.
          • Funz scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            E' vero, installare software su Linux è difficile Vedi un po' qua:http://www.psychocats.net/ubuntucat/software-installation-in-linux-is-difficult/:p
          • -ToM- scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            - Scritto da: Funz
            E' vero, installare software su Linux è difficile
            Vedi un po' qua:
            http://www.psychocats.net/ubuntucat/software-insta

            :pancora con questo link ?
          • Funz scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            - Scritto da: -ToM-
            - Scritto da: Funz

            E' vero, installare software su Linux è
            difficile


            Vedi un po' qua:


            http://www.psychocats.net/ubuntucat/software-insta



            :p

            ancora con questo link ?Evidentemente c'è ancora gente che non sa quant'è difficile installare programmi su Linux :p
          • -ToM- scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            - Scritto da: Funz
            Evidentemente c'è ancora gente che non sa quant'è
            difficile installare programmi su Linux :pil problema è che si tienta di spiegarlo descrivendo una procedura su windows volutamente complessa, come fa il "furbetto" che ha scritto quella roba.
          • pirello scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            - Scritto da: _Nic
            Io lo attendo.
            Devo comprare un computer nuovo, e sebbene
            apprezzi gli sforzi di Linux, a casa ho voglia di
            un sistema operativo che non mi debba far
            lavorare.

            Ho un netbook con Linux, ogni volta che c'è da
            installare un programma è una lotta. Scrivo sudo
            a destra e a manca, e intanto
            sudo...lìunica cosa evidente è non hai mai installato un programma con linux
          • _Nic scrive:
            Re: Win 7 molto atteso da chi?
            Non è così.
      • pabloski scrive:
        Re: Win 7 molto atteso da chi?
        però è pur vero che il grosso delle licenze sono OEM e aziendaliconsiderando che la gente non compra computer ogni settimana, mi sa che MS se non vende alle aziende sarà in brutte acquei bacchettoni, i gamer e i fissati dell'hardware hanno già dato e speso per l'aggiornamento a Vista, faranno lo stesso con 7? magari compreranno nuovi computer con 7 preinstallato? non lo credo, anche perchè queste categorie sono quelle che più di tutte comprano hardware assemblato o auto-assemblato e usano copie pirata dei sistemi operativi
Chiudi i commenti