Facebook e l'editto Moments

L'app per le foto sincronizzate diventa obbligatoria. Almeno sull'altra sponda dell'Atlantico. Dal 7 luglio le foto non sincronizzate saranno cancellate

Roma – Nuova incursione di Zuckerberg nel suo ecosistema digitale sociale, questa volta per favorire la diffusione di Moments : un’app che permette di organizzare e condividere le foto con i propri amici, già nota Oltreoceano ma non molto conosciuta e utilizzata qui da noi in Europa. Dal quartier generale del colosso statunitense il monito è inequivocabile: installate Moments entro il 7 luglio oppure dite addio alla sincronizzazione delle foto scattate tramite lo smartphone su tutti i vostri dispositivi.

Moments diventa l'app predefinita Facebook per le foto

Ovviamente, si legge nella comunicazione ufficiale, qualora non si desiderasse installare Moments, rimane salva la possibilità di scaricare nel proprio computer le foto sincronizzate presenti nel profilo personale prima che vengano cancellate . La decisione di forzare all’utilizzo della nuova app è l’epilogo di un processo di transizione avviato già l’anno scorso, quando l’azienda aveva rimosso le funzionalità di photo-sync dalle sue mobile-app, invitando appunto al download della nuova applicazione.

La strategia, a detta di molti analisti, non è una novità nell’attuale panorama informatico-telematico mondiale e ha come obiettivo anche quello di incentivare il più possibile l’utilizzo di servizi proprietari per fidelizzare l’utenza ed evitare che ricorrano ad applicazioni di terze parti . In quest’ottica, secondo i beninformati, va interpretato anche il messaggio che ultimamente ricevono molti utenti che si collegano a Facebook da telefonini e tablet, messaggio che avvisa della necessità di installare Messenger per visualizzare le conversazioni private pertinenti al proprio profilo. È la storia che si ripete. E alla stregua di quello che sta succedendo con Moments, anche Messenger sta diventando un passo obbligato.

Riguardo la deadline del 7 luglio si tratta di una scadenza breve ma che potrebbe interessare soltanto i cittadini statunitensi. Al momento, infatti, non risultano comunicazioni ufficiali per l’utenza nostrana, ad eccezione di quella che anticipa che a partire dal 26 giugno le foto salvate come copie di backup saranno trasferite su Moments, e che la sincronizzazione delle foto su Facebook verrà interrotta . Ma il dubbio sulla cancellazione rimane. Quindi, qualora siate sicuri di voler mantenere attiva la funzionalità di sincronizzazione e di non voler rischiare di perdere delle foto, meglio anticipare i tempi.

A seconda dei casi potete procedere nei modi che seguono. Per passare a Moments, scongiurare la cancellazione delle foto e abilitare la sincronizzazione basta scaricare l’app e loggarsi, meglio fare tutto entro il 7 luglio . Se, invece, desiderate scaricare una foto sincronizzata loggatevi su Facebook, cliccate “Foto”, quindi “Sincronizzate”, selezionate la foto che desiderate scaricare e scegliete l’opzione download in basso. Per cancellarla, invece, è sufficiente un clic sull’opzione cancella visibile in basso a sinistra e poi confermare la richiesta. Per il download massivo di tutte le foto basta collegarsi al seguente indirizzo: https://www.facebook.com/yourusernamehere/photos_synced. Al posto di “yourusername” mettete il vostro nome utente e si aprirà una nuova finestra: cliccate il link “scarica le tue foto sincronizzate” e il gioco è fatto.

Luca Barbieri

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti