Facebook e Microsoft insieme per l'AI

Le due corporation annunciano la nascita del progetto ONNX, un ecosistema aperto che consentirà agli sviluppatori di progredire nel campo dell'intelligenza artificiale risolvendo il problema dell'interoperabilità dei diversi framework

Roma – Facebook e Microsoft hanno annunciato Open Neural Network Exchange (ONNX), un nuovo strumento open source che ha l’obiettivo di far parlare tra loro le intelligenze artificiali e gli sviluppatori che si dedicano ad esse.

ONNX promette di rappresentare una forma di interoperabilità tra i diversi sistemi chiusi di sviluppo di intelligenze artificiali : si tratta infatti di un nuovo formato utilizzabile dai diversi team di ingegneri che offre una definizione di dati standard, di operazioni automatiche e modelli di computazione grafica estensiva comune.

Il grande obiettivo è quello di avere un ambiente di condivisione su questo fronte della ricerca tecnologica, permettendo per esempio ad una stessa AI di muoversi tra diversi ambienti e utilizzare i migliori strumenti per lo scopo che si pone.

Al momento vi sono sul mercato diversi framework dentro cui sono sviluppati gli esperimenti sulle AI delle diverse aziende ed entro cui sono messi alla prova i modelli di apprendimento. Microsoft, per esempio, ha il suo Cognitive Toolkit . Ognuno di tali ambienti è specializzato su una determinata funzione, con la conseguenza di offrire alle AI un unico modello e di non permettere la condivisione delle esperienze tra i vari modelli. Non è infatti in alcun modo possibile mettere alla prova un modello di apprendimento di un’AI in un ambiente diverso da quello in cui sono state create, perché è come se parlassero due linguaggi del tutto diversi e avessero due modi differenti di guardare il mondo. In questo senso, dunque, ONNX rappresenta un traduttore e una guida .

Al momento hanno aderito a ONNX Cognitive Toolkit di Microsoft, nonché Caffe2 e PyTorch di Facebook . Per tutti e tre saranno rilasciati supporti per ONNX entro la fine del mese, che permetteranno ai rispettivi modelli di essere esportati in tutti e tre questi ambienti.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • cio scrive:
    ameriveneto
    Protego, protego, se fa presto a dire protego!
  • carissimo pinocchio scrive:
    ... puntini naso lungo
    ti si cresce il nasone già di tuo lungo caro ...tre pallini.
    • ... scrive:
      Re: ... puntini naso lungo
      - Scritto da: carissimo pinocchio
      ti si cresce il nasone già di tuo lungo caro
      ...tre pallini.Capisco ceh sei quasi cieco, guarda meglio, non è il naso.E adesso sai ache a cosa stà puntando ... inizia a correre che è meglio
    • ... scrive:
      Re: ... puntini naso lungo
      fuddaro l'altro XXXXXXXX di p.i.
  • 8f327779695 scrive:
    Sembra una presa per il XXXX
    Ma davvero gli americani permettono che dei segreti militari vengano pubblicati su internet? Oltretutto il sito è ospitato in un paese che ha sempre collaborato con la NATO e in futuro potrebbe diventare membro a tutti gli effetti.Altro dettaglio: nei documenti si dice che il missile non parte se manca un segnale GPS valido, quindi secondo quei documenti basterebbe disturbare il segnale per fermare i loro missili. In realtà i missili americani hanno sistemi alternativi per coprire un'eventuale mancanza del GPS.
    • Il Fuddaro scrive:
      Re: Sembra una presa per il XXXX
      - Scritto da: 8f327779695
      Ma davvero gli americani permettono che dei
      segreti militari vengano pubblicati su internet?Se sono robe vecchie si
      Oltretutto il sito è ospitato in un paese che ha
      sempre collaborato con la NATO e in futuro
      potrebbe diventare membro a tutti gli effetti.Perché secondo te non controllano quello che viene pubblicato?
      Altro dettaglio: nei documenti si dice che il
      missile non parte se manca un segnale GPS valido,
      quindi secondo quei documenti basterebbe
      disturbare il segnale per fermare i loro missili.
      In realtà i missili americani hanno sistemi
      alternativi per coprire un'eventuale mancanza del GPS.Appunto e non solo, nell'ultimo paragrafo dicono anche che l'informazione potrebbe non essere corretta (cioè un bel fake).Ma l'importante è che tanti ci credano così ogni cosa alla fine non si crederà neanche alle cose che vere lo sono
      • ... scrive:
        Re: Sembra una presa per il XXXX
        fuddaro l'altro XXXXXXXX di p.i.
        • siam tre ... piccoli pallin scrive:
          Re: Sembra una presa per il XXXX
          - Scritto da: ...
          fuddaro l'altro XXXXXXXX di p.i.Conoscevo un'altro che aveva in bocca sempre il mio nome, ed era per un motivo, voleva ciucciarmi il verme.Diceva che poi il nettare che espelleva il mio verme, lo portasse alle sue quattro sorelle, per fare cosa, non ha mai voluto dirmelo. :)
        • ... scrive:
          Re: Sembra una presa per il XXXX
          fuddaro l'altro XXXXXXXX di p.i.
    • darkinvader scrive:
      Re: Sembra una presa per il XXXX
      Il gps non è così facile da disturbare se il missile è caricato su un b2, b1b o b52, visto che il leak fa riferimento ad un dispositivo di lancio aviotrasportato.A vederlo è un sistema ridondante legato al lancio e/o eventuale problema, credo che sia difficile da usare senza acXXXXX diretto all'hardware o al sistema telemetrico che non è menzionato.
      • 435083046fc scrive:
        Re: Sembra una presa per il XXXX
        - Scritto da: darkinvader
        Il gps non è così facile da disturbare Gli iraniani dicono che loro avevano la tecnologia per disturbare il segnale già 6 anni fa:https://en.wikipedia.org/wiki/Iran%E2%80%93U.S._RQ-170_incident
        • siam tre ... piccoli pallin scrive:
          Re: Sembra una presa per il XXXX
          - Scritto da: 435083046fc
          - Scritto da: darkinvader

          Il gps non è così facile da disturbare

          Gli iraniani dicono che loro avevano la
          tecnologia per disturbare il segnale già 6 anni
          fa:

          https://en.wikipedia.org/wiki/Iran%E2%80%93U.S._RQTse... metti in dubbio uno che ha il nick da hakker?Sembra quasi ... pallini con il dito medio in bocca. Poi cosa si mette nel buco quello fetoso, e cosa completamente diversa.
Chiudi i commenti