Facebook è già vecchio?

Il social network si riempie di genitori mentre i figli se ne vanno via

E se Facebook fosse popolato da schiere di adulti? Una recente indagine condotta sul suolo statunitense sembrerebbe confermare i dati già rilevati da Pew Internet & American Life Project . Così come pronosticato, la percentuale degli adulti che utilizzano social network è quadruplicata in tre anni, raggiungendo il 35 per cento.

Ma negli ultimi giorni si è aggiunto un ulteriore dato. Una ricerca condotta da iStrategyLabs sembrerebbe rilevare come l’ingresso degli adulti nel mondo dei social network abbia comportato l’abbandono da parte dei giovani.

I risultati dell’indagine, infatti, indicano che la percentuale di utenti di Facebook over 55 è aumentata del 513,7 per cento, mentre quella dei giovani studenti delle high school statunitensi sarebbe diminuita del 16,5 per cento e un calo ancora più consistente si sarebbe verificato per i ragazzi che frequentano il college. La conseguenza, secondo iStrategyLabs, sarebbe un notevole aumento dell’età media degli utenti del network.

Cosa è successo? Vedere i genitori davanti al PC e ricevere la loro richiesta di amicizia su Facebook ha davvero causato la fuga dei figli? Secondo iStrategyLabs sembrerebbe di sì. Di certo i social network alternativi sono numerosi e molti hanno addirittura ipotizzato la crisi di Facebook . Se da un lato si potrebbe temere per il futuro del network, dall’altro è possibile ipotizzare un semplice cambio di target. (F.R.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ghulam fareed scrive:
    XXXXX
    voi vedere filmo XXXXX
  • _kaiser_ scrive:
    Re: Leggete The Register...
    una cosa è certa, se questa "distro linux" prenderà piede, lo farà solo perchè è marchiata Google. e perchè ancora una volta Google vedrà piu lontano degli altri.
  • Enjoy with Us scrive:
    Come avevo già detto...
    ... il futuro è Linux!Dovrebbe essere ormai chiaro a tutti, capisco che i vari mex, dovella e ruppolo ne siano sconvolti, ma le cose stanno così!Intel promuove moblinGoogle ora vuole lanciare il suo OS ChromeUbuntu si sta diffondendo in modo rilevante... complice la crisi la gente non vuole più buttare soldi in inutili licenze ergo o M$ incomincerà a cedere quasi gratis i suoi SO (come sta facendo con i netbook) o la stragrande maggioranza degli utenti migreranno a soluzioni open source e dopo di loro seguiranno a ruota le varie aziende...Quando nei centri commerciali si troveranno pc identici nell'hardware, ma uno a 399 euro con Linux open office e qualche altro software tipo gimp e simili e l'altro a 499 con Windows e software in prova per 30 giorni, cosa credete che acquisteranno gli utonti?
    • logicaMente scrive:
      Re: Come avevo già detto...
      - Scritto da: Enjoy with Us[cut]
      Quando nei centri commerciali si troveranno pc
      identici nell'hardware, ma uno a 399 euro con
      Linux open office e qualche altro software tipo
      gimp e simili e l'altro a 499 con Windows e
      software in prova per 30 giorni, cosa credete che
      acquisteranno gli
      utonti?Vuoi davvero saperlo?Secondo me compreranno (purtroppo) la macchina con Windows. Oppure quella che costa meno - per poi installarci Windows dopo qualche giorno.L'utonto è tale per definizione.
      • pabloski scrive:
        Re: Come avevo già detto...
        ma se riesci ad installarci windows non è più utonto ;)comunque non sottovalutare google, la sua potenza mediatica è mostruosa, a confronto mediaset è uno scarafaggiotto di montagna :D
    • Marcello Romani scrive:
      Re: Come avevo già detto...
      - Scritto da: Enjoy with Us[snip]
      Quando nei centri commerciali si troveranno pc
      identici nell'hardware, ma uno a 399 euro con
      Linux open office e qualche altro software tipo
      gimp e simili e l'altro a 499 con Windows e
      software in prova per 30 giorni, cosa credete che
      acquisteranno gli
      utonti?ah, sogni di un mercato libero....
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Come avevo già detto...
        - Scritto da: Marcello Romani
        - Scritto da: Enjoy with Us

        [snip]


        Quando nei centri commerciali si troveranno pc

        identici nell'hardware, ma uno a 399 euro con

        Linux open office e qualche altro software tipo

        gimp e simili e l'altro a 499 con Windows e

        software in prova per 30 giorni, cosa credete
        che

        acquisteranno gli

        utonti?

        ah, sogni di un mercato libero....Ah Io sognerò, intanto è quello che è già avvenuto per i netbook! M$ ha dovuto tagliare di oltre il 90% il prezzo di XP, altrimenti tutti installavano linux!Non credo che M$ potrà repplicare facilmente lo stesso taglio di prezzi anche su tutti gli altri PC...
    • pclinux scrive:
      Re: Come avevo già detto...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      ... il futuro è Linux!
      Dovrebbe essere ormai chiaro a tutti, capisco che
      i vari mex, dovella e ruppolo ne siano sconvolti,
      ma le cose stanno
      così!
      Intel promuove moblin
      Google ora vuole lanciare il suo OS Chrome
      Ubuntu si sta diffondendo in modo rilevante...
      complice la crisi la gente non vuole più buttare
      soldi in inutili licenze ergo o M$ incomincerà a
      cedere quasi gratis i suoi SO (come sta facendo
      con i netbook) o la stragrande maggioranza degli
      utenti migreranno a soluzioni open source e dopo
      di loro seguiranno a ruota le varie
      aziende...
      Quando nei centri commerciali si troveranno pc
      identici nell'hardware, ma uno a 399 euro con
      Linux open office e qualche altro software tipo
      gimp e simili e l'altro a 499 con Windows e
      software in prova per 30 giorni, cosa credete che
      acquisteranno gli
      utonti?Lo compreranno!Anche perchè con 350 (Guadagnandoci pure) è possibile fare una macchina desktop con Atom N270 2GB di memoria hard disk da 160GB masterizzatore dvd dual tastiera e mouse wireless logitech e dulcis in fundo monitor lcd 19 pollici wide multimediale con installata mandriva consegnato e messo in funzione direttamente a domicilio!E comprarlo è di solito quello che fanno le persone che mi chiedono un pc nuovo anche se io non sono per la "produzione" di nuovi rifiuti ma per il recupero di quelli che sono rifiuti a causa dei sistemi M$ e con altri S.O. tornano invece pienamente utilizzabili!
      • advange scrive:
        Re: Come avevo già detto...

        E comprarlo è di solito quello che fanno le
        persone che mi chiedono un pc nuovo anche se io
        non sono per la "produzione" di nuovi rifiuti ma
        per il recupero di quelli che sono rifiuti a
        causa dei sistemi M$ e con altri S.O. tornano
        invece pienamente utilizzabili!Pensa che il mese scorso mi ero quasi deciso a cambiare un PC che ho a casa, più di 5 anni di servizio, con XP sopra (lo usavo proprio per le mie prove con Windows); poi ho provato a metterci su Ubuntu 9.04. Una cosa straordinaria: in 48 secondi boot e FF aperto su Google, il tutto con Compiz (effetti medi) attivo: è qualcosa di commovente. Mi sa che per i prossimi 3 anni, salvo rotture, continuo ad usarlo.
        • pclinux scrive:
          Re: Come avevo già detto...
          - Scritto da: advange
          Questa cosa dell'Acer con il pizzo di XP è
          qualcosa di
          assurdo!Però purtroppo è la realtà!Lo sospettavo ma fino all'acquisto del netbook Acer non ne avevo le prove.Dal 30 Aprile, data dell'acquisto e della relativo acquisizione delle prove, sto' scrivendo su tutti i forum di questa cosa e se Microsoft non mi ha ancora denunciato pur essendosi curata di visitare il mio sito come risulta dai log del server su cui è "hostato" vuole dire che sanno di essere dalla parte del torto e non vogliono ulteriore cattiva pubblicità se non peggio anche perchè sono prontissimo a difendermi e contrattaccare!I ricatti di Microsoft, ecco perchè i netbook con GNU/Linux sono spariti dalla circolazione!!!Non per l'interfaccia stupida come qualcuno dice.Che interesse ho, io produttore, che già ho un utile ridotto dati i prezzi di vendita fatti per sfondare a dover pagare due sistemi operativi?Quindi elimino il più debole e in questo caso il più debole è GNU/Linux visto che l'ignoranza informatica diffusa dal "marketing" di M$ hai instillato nella gente comune la convinzione che il computer senza windows sia un centrotavola!Faccio un esempio.Mia sorella, che è il prototipo dell'ignorante informatico, ha acquistato uno dei primi eeePC 900 appena uscito.Mi ha telefonato preoccupata dicendo:"Ho comprato un computer con Linux e adesso cosa faccio??"Le ho detto di montare la batteria, attaccare la corrente, accenderlo ed usarlo!Non mi ha più chiesto altro.Ora ci scrive mail, ci chatta, ci modifica pure le foto e ci guarda i filmati su youtube utilizzando il sistema operativo GNU/Linux Xandros preinstallato all'origine da Asus.A favore di Asus c'è da spezzare una lancia!Anche se la robustezza è inferiore ad Acer, soprattutto per quanto riguarda i due tasti del touchpad, almeno loro inizialmente non si erano piegati al ricatto di Microsoft e il portatile veniva fornito solo ed esclusivamente con GNU/Linux.Poi però o dietro al rischi di perdere completamente le forniture di S.O. Microsoft (anche se per me non è che sia poi una gran perdita ma vista l'ignoranza informatica imperante per loro magari lo è - i motivi li ho spiegati prima-) oppure di riceverli a prezzi superiori ai concorrenti (di cosa li ha minacciati Microsoft non mi è dato di saperlo visto che non sono 007!) anche loro hanno abbandonato la strada dei netbook con GNU/Linux.Prima che qualcuno risponda a sproposito che sto' farneticando mi permetto di pubblicare un link ad una foto della scatola esterna dell'Acer Aspire One A110L in cui si legge chiaramente il marchio Acer e un adesivo giallo che recita "Contiene kit di conversione a Windows XP"http://www.pclinux.eu/images/Scatola_Acer_Aspire_A110L.PNG(Ma chi glielo ha chiesto il kit! A me Linpus GNU/Linux basta e avanza tant'è che me lo tengo con la "stupid" user interface anche se mi sono permesso di modificare lo user name di default "user" in qualcosa che mi aggradava maggiormente).E' vero, sul sito Acer, c'è il link per richiedere il rimborso della licenza inutilizzata ma per quello che rimborsano, neanche il costo della chiavetta USB vergine e della SD da 4GB che diversamente non avrei mai comprato perchè non me ne faccio niente e invece ho pagato e giacciono inutilizzate nella scatola in foto, e per ricevere un assegno circolare che diventerei scemo a cambiare visto che non ho il conto in banca e le banche si rifiutano di cambiare assegni pur se circolari (altro ricatto, illegale, ai danni della gente comune!), preferisco togliermi una soddisfazione che per me vale più di qualsiasi cifra!Spediro per raccomandata a Steve Ballmer in (One Microsoft Way 1 Redmond)la licenza incriminata con una foto esplicativa di dove se la può mettere!Se qualcuno crede sia un fotomontaggio basta che mi scriva e gli mostro la scatola dal vivo con tanto di chiavetta USB da 4GB incellophanata con adesivo di licenza XP per netbook e memory card aggiuntiva da 4GB da inserire nell'apposito slot perché, come recitano le istruzioni per la conversione, gli 8GB di disco a stato solido del portatile in questione, non sono sufficienti per installare XP (mentre Linpus GNU/Linux ci funziona egregiamente e resta anche parecchio spazio visto l'uso per cui il netbook è stato pensato anche senza i 4GB di SD!)
          Ora ne ho 512 Mb, penso ne prenderò un altro
          giga, magari usato da qualcuno che ha intenzione
          di dismettere il suo pc;Qualcosa ho sempre in casa!
          3 anni sono la durata
          che gli ho dato per il suo uso attuale. Più che
          altro penso che sia un po' troppo rumoroso e che
          consumi troppe Watt (vecchia
          concezione)Il consumo di un computer anche vecchio - il mio l'ho aggiornato nel 2004 cambiando scheda madre, proXXXXXre e memorie perchè rimanendo acceso 24/7 in un locale, camera mia dove abitavo prima, che d'estate era praticamente un forno si era fuso! ma l'alimentatore è quello originale del 2001 - è molto basso rispetto a tutti gli altri elettrodomestici.Il consumo massimo di un computer è dato dalla potenza massima erogata dall'alimentatore - nel mio caso 300 Watt che comunque non è mai la potenza reale assorbita dai vari componenti in quanto si monta, normalmente, un alimentatore che abbia un margine di potenza superiore rispetto a quella richiesta se no si fonderebbe in fretta!Ora considerato che un phon normalmente assorbe una potenza di 1200 watt in 10 minuti che impieghi per asciugarti i capelli consumi la stessa quantità di corrente che ti permette di far funzionare un computer con alimentatore da 300 watt per 40 minuti.Non mi sembra un consumo eccessivo.Tieni conto che l'unica cosa ottimizzata a livello di consumi è il proXXXXXre, il resto dei componenti non ha subito molti miglioramenti dal punto di vista energetico infatti se un alimentatore da 300 watt nel 2001 era il massimo che si potesse pensare di installare i computer desktop moderni hanno alimentatori che arrivano anche a 500 watt!Non consumano certo meno del tuo se montano alimentatori di quella posta quindi il tuo tientelo stretto! ;)
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Come avevo già detto...
            - Scritto da: pclinux
            - Scritto da: advange

            Questa cosa dell'Acer con il pizzo di XP è

            qualcosa di

            assurdo!

            I ricatti di Microsoft, ecco perchè i netbook con
            GNU/Linux sono spariti dalla
            circolazione!!!

            Quindi elimino il più debole e in questo caso il
            più debole è GNU/Linux visto che l'ignoranza
            informatica diffusa dal "marketing" di M$ hai
            instillato nella gente comune la convinzione che
            il computer senza windows sia un
            centrotavola!
            A favore di Asus c'è da spezzare una lancia!
            Anche se la robustezza è inferiore ad Acer,
            soprattutto per quanto riguarda i due tasti del
            touchpad, almeno loro inizialmente non si erano
            piegati al ricatto di Microsoft e il portatile
            veniva fornito solo ed esclusivamente con
            GNU/Linux.Se all'inizio il 90% dei netbook montava Linux e oggi avviene il contrario il motivo è evidente....M$ ha tagliato il costo della licenza di XP per i netbook a pochi euro dagli oltre 100 originali, questo unito alle solite pressioni mafiose che hai potuto constatare anche tu con mano ha fatto il resto....Vedila dal punto di vista dei produttori di netbook... perchè mai dovrei supportare Linux, quando praticamente gratis mi forniscono il sistema operativo più diffuso e magari uno sconto a volumi sulle licenze di Vista per gli altri pc che produco...Quanto al riutilizzo di vecchi pc, non sono troppo d'accordo con te, personalmente utilizzo un pc per almeno 5 anni prima di comprare il successivo (rigorosamente assemblato), un pc vecchio tende a diventare inaffidabile, se ti pianta l'HD rischi di perdere tutti i dati, potresti avere cedimenti minori, tipo un banco di memoria, l'alimentatore o la scheda grafica, pensi che i 30-40 euro necessari alla riparazione valgano la pena... ma non sempre è così, in alcuni casi i difetti tendono ad essere a catena, spendi soldi e hai sempre un pc poco affidabile e dalle basse prestazioni.Cambiandolo dopo un congruo numero di anni invece minimizzi i rischi di rotture, hai un pc sempre decente e se non cerchi l'ultimo grido prestazionale un nuovo pc più che dignitoso te lo porti a casa per 400 euro.400 euro ogni 5 anni non sono tanti...
          • pclinux scrive:
            Re: Come avevo già detto...
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: pclinux

            - Scritto da: advange


            Questa cosa dell'Acer con il pizzo di XP è


            qualcosa di


            assurdo!




            I ricatti di Microsoft, ecco perchè i netbook
            con

            GNU/Linux sono spariti dalla

            circolazione!!!



            Quindi elimino il più debole e in questo caso il

            più debole è GNU/Linux visto che l'ignoranza

            informatica diffusa dal "marketing" di M$ hai

            instillato nella gente comune la convinzione che

            il computer senza windows sia un

            centrotavola!


            A favore di Asus c'è da spezzare una lancia!

            Anche se la robustezza è inferiore ad Acer,

            soprattutto per quanto riguarda i due tasti del

            touchpad, almeno loro inizialmente non si erano

            piegati al ricatto di Microsoft e il portatile

            veniva fornito solo ed esclusivamente con

            GNU/Linux.

            Se all'inizio il 90% dei netbook montava Linux e
            oggi avviene il contrario il motivo è
            evidente....
            M$ ha tagliato il costo della licenza di XP per i
            netbook a pochi euro dagli oltre 100 originali,
            questo unito alle solite pressioni mafiose che
            hai potuto constatare anche tu con mano ha fatto
            il
            resto....
            Vedila dal punto di vista dei produttori di
            netbook... perchè mai dovrei supportare Linux,
            quando praticamente gratis mi forniscono il
            sistema operativo più diffuso e magari uno sconto
            a volumi sulle licenze di Vista per gli altri pc
            che
            produco...

            Quanto al riutilizzo di vecchi pc, non sono
            troppo d'accordo con te, personalmente utilizzo
            un pc per almeno 5 anni prima di comprare il
            successivo (rigorosamente assemblato), un pc
            vecchio tende a diventare inaffidabile, se ti
            pianta l'HD rischi di perdere tutti i dati,
            potresti avere cedimenti minori, tipo un banco di
            memoria, l'alimentatore o la scheda grafica,
            pensi che i 30-40 euro necessari alla riparazione
            valgano la pena... ma non sempre è così, in
            alcuni casi i difetti tendono ad essere a catena,
            spendi soldi e hai sempre un pc poco affidabile e
            dalle basse
            prestazioni.
            Cambiandolo dopo un congruo numero di anni invece
            minimizzi i rischi di rotture, hai un pc sempre
            decente e se non cerchi l'ultimo grido
            prestazionale un nuovo pc più che dignitoso te lo
            porti a casa per 400
            euro.
            400 euro ogni 5 anni non sono tanti...400 invece possono essere tamti per chi non ha un reddito fisso, per chi ha un mutuo da pagare, figli da mantenere.Gli stipendi in molti casi sono da fame; c'è gente che prende 800 al mese e un affitto di un buco di 45 mq qui costa almeno 5-600 euro.Vale la pena spendere un decimo di quello che spenderesti a comprare un pc per riparare il tuo, non ha senso buttare qualcosa che funziona ancora.Vedi, tempo fa' sembrava mi si fosse rotto il monitor, appena lo accendevo si spegneva immediatamente.L'avevo pagato 800 nel 2001 (per un "misero" LCD 15") e nonostante avesse otto anni mi rompeva cambiarlo (onestamente odio i wide screen e un 19" 4:3 costa attorno ai 200 euro) così mi sono armato di tester.Si era bruciato il ponte a diodi dell'alimentatore che invece dei 12 Volt canonici ne dava 120 di Volt in uscita!Logicamente il monitor si offendeva quando lo accendevo e andava in autoprotezione!Con 30 ho ancora il mio monitor bello e funzionante.Per me vale la pena riparare, i soldi non crescono sugli alberi e come diceva De Niro in una nota pubblicità... "un soldo risparmiato è un soldo guadagnato!" :)
  • Ernesto Bruscia scrive:
    False le immagini di Google Chrome Os
    I primi screen shot di Google Chrome Os si sono rivelati dei falsi, come ha confermato anche l'autore stesso nel suo blog.http://chromeosleak.wordpress.com/2009/07/09/17/Ciao Erny di Ernnyblog.com
  • uno qualsiasi scrive:
    io lo compro subito!
    e' esattamente quello che mi serviva visto che da anni non installo piu' software nativo e tutti quei GB di roba per me sono assolutamente inutili. Se poi considerate che a fine anno esce ONLIVE, se dovesse funzionare per me ogni altro OS e' semplicemente FINITO
  • nome e cognome scrive:
    Re: Microsoft Office: R.I.P.

    Questo IMHO, voi cosa ne pensate?Che è la moda del momento, fa molto figo quando presentato ed è al momento l'unica cosa che si riesce a vendere perchè sono progetti da pochi soldi, ma non cambierà assolutamente nulla.La condivisione si fa tranquillamente gia ora e i dipendenti non cambieranno modo di lavorare solo perchè fa figo. Ci devono essere percepibili vantaggi per far si che la gente cambi modo di lavorare ovvero solo quando tutto sarà completamente trasparente, non servirà un browser, non servirà un login, non si sentirà la mancanza di rete o la sua presenza quando si lavora (non mi devo accorgere che sto lavorando su documenti di rete).Quindi significa che software e infrastruttura devono fare passi da gigante... al momento è solo marketing.
  • Virgoss scrive:
    Qualcuno l'ha gia detto, fase due...
    Siccome in redazione sono impazziti e mi hanno bannato il messaggio in cui scrivevo:Windows - al tappeto!Mac OSX - al tappeto!Linux - al tappeto!Quel cavolo di os che pare a voi - al tappeto!ecc, ecc..Lo riscrivo, così li faccio divertire a bannarmi un'altra volta! :)La Redazione di PI al tappeto!P.S. perchè bannate sempre i miei vacui messaggi? Bannate quelli di quei programmatori che si credono Dio in terra, che passano il tempo a sputarsi addosso, piuttosto, qui su PI la pioggia di sputi è molto forte... (rotfl)
  • Kyrios scrive:
    e i driver?
    andranno bene quelli per Linux? Allora è Linux. Trovata commerciale.
    • Utente non registrato scrive:
      Re: e i driver?
      Se sono già nel kernel, vanno bene. Se non ci sono, si scrivono. Se li scrivono e li rilasciano sotto una licenza GPL-compatibile, è un bene per tutti quanti, dato che risolverebbero un po' di problemi.
      • pietro scrive:
        Re: e i driver?
        magari li scarica al volo ogni volta dal sito del produttore, così sono sempre aggiornati
        • nome e cognome scrive:
          Re: e i driver?
          - Scritto da: pietro
          magari li scarica al volo ogni volta dal sito del
          produttore, così sono sempre
          aggiornatiEh si, se il produttore decide di farli, di pacchettizzarli nel formato giusto...
          • pabloski scrive:
            Re: e i driver?
            guarda che il produttore scrive il driver, la pacchettizzazione viene fatta da chi fornisce la distribuzione, in questo caso googlee poi mi pare che già 4 aziende si siano messe agli ordini di google http://tech.slashdot.org/story/09/07/09/1243231/Google-Reveals-Chrome-Hardware-Partnerspare che google riesca a smuovere mari e monti molto più di ms
          • nome e cognome scrive:
            Re: e i driver?
            - Scritto da: pabloski
            guarda che il produttore scrive il driver, la
            pacchettizzazione viene fatta da chi fornisce la
            distribuzione, in questo caso
            googleAl solito, problemi di compresione o memoria a breve ..."magari li scarica al volo ogni volta dal sito del produttore, così sono sempre aggiornati"
            e poi mi pare che già 4 aziende si siano messe
            agli ordini di google
            http://tech.slashdot.org/story/09/07/09/1243231/Go

            pare che google riesca a smuovere mari e monti
            molto più di
            msAhaha agli ordini di google? hanno detto che faranno uscire un dispositivo... dov'è il problema? Ci provano tanto a loro far uscire una macchina con chrome non costa proprio niente.
          • pabloski scrive:
            Re: e i driver?
            - Scritto da: nome e cognome
            Al solito, problemi di compresione o memoria a
            breve
            ...

            "magari li scarica al volo ogni volta dal sito
            del produttore, così sono sempre aggiornati"

            se è per questo si può fare anche cosìperchè l'aur di archlinux come funziona?ma che ti dico a fà
            Ahaha agli ordini di google? hanno detto che
            faranno uscire un dispositivo... dov'è il
            problema? Ci provano tanto a loro far uscire una
            macchina con chrome non costa proprio
            niente.ah si non costa nulla? il marketing, il planning, il testing, la certificazione dell'hardware non costano nulla?intanto a sole 24 ore dall'annuncio di google ci sono 4 aziende che vogliono collaborare, vista invece quando uscì non aveva nemmeno i driver per le schede video
          • maranric scrive:
            Re: e i driver?
            - Scritto da: pabloski
            guarda che il produttore scrive il driver,Praticamente nessuno rilascia le specifiche, e siamo punto a capo..niente di nuovo sotto il sole, stesso linux, stessa rogna.
            pare che google riesca a smuovere mari e monti
            molto più di
            msbeh ma MS mica soffre di problemi legati ai driver eh
          • advange scrive:
            Re: e i driver?

            Praticamente nessuno rilascia le specifiche, e
            siamo punto a capo..niente di nuovo sotto il
            sole, stesso linux, stessa rogna.Quale rogna? Se il produttore scrive i driver le specifiche sono un plus.


            pare che google riesca a smuovere mari e monti

            molto più di

            ms

            beh ma MS mica soffre di problemi legati ai
            driver ehNooo, assolutamente, mica Vista non ha avuto driver adeguati per un anno?
          • maranric scrive:
            Re: e i driver?

            Quale rogna? Se il produttore scrive i driver le
            specifiche sono un
            plus.Non è stato così per quasi 20 anni, stai a vedere che le cose cambieranno proprio adesso!
            Nooo, assolutamente, mica Vista non ha avuto
            driver adeguati per un
            anno?molto meno di 1 anno. Linux invece non ha proprio mai avuto driver, magari servisse solo 1 anno per sistemare le cose come è avvenuto con Vista!
          • advange scrive:
            Re: e i driver?
            - Scritto da: maranric

            Quale rogna? Se il produttore scrive i driver le

            specifiche sono un plus.
            Non è stato così per quasi 20 anni, stai a vedere
            che le cose cambieranno proprio adesso!Ma ti rendi conto di quello che scrivi? 20 anni Linux nemmeno c'era; e le specifiche, se i produttori le pubblicano, valgono per Linux come Windows come per QNX.

            Nooo, assolutamente, mica Vista non ha avuto

            driver adeguati per un anno?
            molto meno di 1 anno. Linux invece non ha proprio
            mai avuto driver, magari servisse solo 1 anno per
            sistemare le cose come è avvenuto con Vista!Insomma, li ha avuti o no? Deciditi! Prima dici che li ha avuti, poi no; ora avrà problemi con USB 3, e Linux no; insomma deciditi. Comunque che io sappia Vista non ha poi molt driver; la maggior parte te li devi scaricare dal sito del produttore. O sbaglio?
          • maranric scrive:
            Re: e i driver?
            io ho detto quasi 20 anni
            e le specifiche, se i
            produttori le pubblicano, valgono per Linux come
            Windows come per
            QNX.Windows vive bene anche senza specifiche, o no? ;)
            Insomma, li ha avuti o no? Deciditi! Prima dici
            che li ha avuti, poi no;Quello che non sa neppure leggere un thread sei tu eh.SE VISTA puo' aver avuto problemi con alcuni driver, questi sono stati tempestivamente risolti. Con Linux non accade questo perchè è snobbato da chi fa l'hardware.
            ora avrà problemi con
            USB 3, e Linux no; insomma deciditi.Usb 3 l'hai tirato fuori tu eh
            Comunque che
            io sappia Vista non ha poi molt driver; ma straLOL!!!! ma che caspita dici?!
            la
            maggior parte te li devi scaricare dal sito del
            produttore. O
            sbaglio?Ahahahah non ho parole!!!! Magari fosse lo stesso per Linux! ESISTONO driver per far funzionare l'hardware su Windows (XP e Vista). Lo stesso NON VALE per Linux. E' sufficiente come rogna mi pare, no?
          • advange scrive:
            Re: e i driver?
            io ho detto quasi 20 anniAnche qui, potrei spiegarti cosa intendevo, ma sarebbe tempo perso.

            e le specifiche, se i

            produttori le pubblicano, valgono per Linux come

            Windows come per QNX.
            Windows vive bene anche senza specifiche, o no? ;)Anche Linux: è la filosofia GNU che non è tanto d'accordo. Per me, utilizzatore, va bene anche senza spcifiche, sai? Esattamente come su Windows.

            Insomma, li ha avuti o no? Deciditi! Prima dici

            che li ha avuti, poi no;
            Quello che non sa neppure leggere un thread sei tu eh.
            SE VISTA puo' aver avuto problemi con alcuni
            driver, questi sono stati tempestivamente
            risolti. Insomma, un anno non è essere tempestivi.
            Con Linux non accade questo perchè è
            snobbato da chi fa l'hardware.Ora magari ti dovrei domandare perché, ma sarebbe inutile.

            ora avrà problemi con

            USB 3, e Linux no; insomma deciditi.
            Usb 3 l'hai tirato fuori tu ehE con quello avrà problemi: un esempio del fatto che Windows ha problemi con l'HW. Ne vuoi un altro? Ho uno scanner per cui non esistono più i driver, da ME in poi. Con un po' di fatica e qualche accrocchio funzionona male su XP adattando quelli di 2000; per Vista non ci sono versi. Su Linux, invece, funziona alla perfezione: come la mettiamo?

            Comunque che

            io sappia Vista non ha poi molt driver;
            ma straLOL!!!! ma che caspita dici?! Boh, che io sappia quando installi Vista riconosce ben poche cose (molte più che con XP, comunque); dopo devi perdere tempo a scaricare driver dal web: hai un'esperienza diversa? Te lo chiedo perché con Ubuntu 9.04 mi ha riconosciuto tutto al volo ed ha anche scaricato i driver per la scheda video e quella wifi direttamente in fase di installazione; non ho dovuto aggiungere nemmeno un singolo driver, nulla di nulla. Installato il SO al primo avvio era tutto pronto e funzionante.

            la maggior parte te li devi scaricare dal sito del

            produttore. O sbaglio?
            Ahahahah non ho parole!!!!
            Magari fosse lo stesso per Linux!Per fortuna succede solo marginalmente; per esempio fino alla 8.10 i driver per la Lexmark dovevo scaricarmeli dal sito del produttore insieme al PPD; dalla 9.04 ha fatto tutto da solo.
            ESISTONO driver per far funzionare l'hardware su Windows
            (XP e Vista). Lo stesso NON VALE per Linux. E'
            sufficiente come rogna mi pare, no?Se fosse vero sarebbe una rogna, la quale dipenderebbe solo dalla diffusione di Windows e non dalla sua bontà (ecco ho anche risposto ad una domanda che non volevo farti).
          • maranric scrive:
            Re: e i driver?

            Anche qui, potrei spiegarti cosa intendevo, ma
            sarebbe tempo
            perso.Ahahah ma tu sei fuori eh! TU hai scritto che 20 anni fa Linux nemmeno c'era (io avevo parlato di QUASI 20 anni), io ti dimostro che Linux esiste da ben 18 anni e tu, palesemente sXXXXXto mi dici che devi spiegarmi cosa intendevi? intendevi fare una figuraccia e l'hai fatta!
            Per me, utilizzatore, va bene anche
            senza spcifiche, sai? Esattamente come su
            Windows.E allora chiediti perchè sono 18 anni che driver (closed o open) non ci sono.
            Insomma, un anno non è essere tempestivi.e 18 anni senza concludere niente cos'è?
            E con quello avrà problemi:Non esiste nessun hardware usb 3 e tu prevedi il futuro dicendo che avra' problemi? ma straLOL!!
            un esempio del fatto
            che Windows ha problemi con l'HW. S C U S A ? Windows 7 non supporta nativamente Usb 3 (che non è usata da nessun hardware) e in base a questo parli di problemi di windows con l'HW?? mamma mia!!
            Ne vuoi un
            altro? Ho uno scanner per cui non esistono più i
            driver, da ME in poi. Con un po' di fatica e
            qualche accrocchio funzionona male su XP
            adattando quelli di 2000; per Vista non ci sono
            versi. Su Linux, invece, funziona alla
            perfezione: come la
            mettiamo?La tua casa NON è il mondo. Terza volta che te lo scrivo. Inoltre quando parli di qualcosa, cita il modello invece di parlare genericamente di scanner. Magari qualcuno ti aiuta a configurare lo scanner per Windows Xp. Il dramma di linux comunque è il mancato supporto al NUOVO, fare l'esempio con scanner di 10 anni fa ha poco senso (e tra l'altro io sto usando ora un Agfa 1236s Scsi che ha proprio 10 anni e su Xp lo uso alla grande)
            Boh, che io sappia quando installi Vista
            riconosce ben poche cose (molte più che con XP,
            comunque); dopo devi perdere tempo a scaricare
            driver dal web: hai un'esperienza diversa? Aprire un sito e scaricare un driver la trovo cosa banale per chiunque. Il problema è quando NON esiste il driver. Oppure magari esiste ma ti permette di usare un 20 % delle funziona
            Se fosse vero sarebbe una rogna, la quale
            dipenderebbe solo dalla diffusione di Windows e
            non dalla sua bontà (ecco ho anche risposto ad
            una domanda che non volevo
            farti).Ah su questo ne possiamo discutere, almeno concordi sul fatto che sia una rogna tremenda.
          • advange scrive:
            Re: e i driver?
            - Scritto da: maranric

            Anche qui, potrei spiegarti cosa intendevo, ma

            sarebbe tempo perso.

            Ahahah ma tu sei fuori eh!
            TU hai scritto che 20 anni fa Linux nemmeno c'era
            (io avevo parlato di QUASI 20 anni), io ti
            dimostro che Linux esiste da ben 18 anni e tu,
            palesemente sXXXXXto mi dici che devi spiegarmi
            cosa intendevi? intendevi fare una figuraccia e l'hai fatta!Guarda, tutti hanno capito che stavamo parlando di desktop, di commercializzazione per il pubblico, per cui quel quasi 20 anni è fuori luogo; distro serie destinate al grande pubblico ci sono da 5 anni, volendo esagere al più da 10 (ecco, ho perso tempo a spiegare, non lo farò più).

            Per me, utilizzatore, va bene anche

            senza spcifiche, sai? Esattamente come su

            Windows.

            E allora chiediti perchè sono 18 anni che driver
            (closed o open) non ci sono.Non posso chiedermi una cosa non vera.


            Insomma, un anno non è essere tempestivi.

            e 18 anni senza concludere niente cos'è?Una tua fantasia.

            E con quello avrà problemi:
            Non esiste nessun hardware usb 3 e tu prevedi il
            futuro dicendo che avra' problemi? ma straLOL!!E come pensi che funzionerà senza driver?

            un esempio del fatto

            che Windows ha problemi con l'HW.
            S C U S A ?
            Windows 7 non supporta nativamente Usb 3 (che non
            è usata da nessun hardware) e in base a questo
            parli di problemi di windows con l'HW?? mamma mia!!Sì, Win 7 avrà problemi a supportare l'USB3
            La tua casa NON è il mondo. Terza volta che te lo
            scrivo.Inutilmente per altro (perché l'ho detto migliaia di volte) e fuori luogo (visto che volevi un es. di problema di Win conl'HW)
            Inoltre quando parli di qualcosa, cita il
            modello invece di parlare genericamente di
            scanner. Magari qualcuno ti aiuta a configurare
            lo scanner per Windows Xp.e perché se l'ho già fatto? Ma sai leggere i post?
            Il dramma di linux
            comunque è il mancato supporto al NUOVO, fare
            l'esempio con scanner di 10 anni fa ha poco senso
            (e tra l'altro io sto usando ora un Agfa 1236s
            Scsi che ha proprio 10 anni e su Xp lo uso alla grande)Come di Mac, come di Vista all'inizio, come della serie NT i primi tempi...

            Boh, che io sappia quando installi Vista

            riconosce ben poche cose (molte più che con XP,

            comunque); dopo devi perdere tempo a scaricare

            driver dal web: hai un'esperienza diversa?
            Aprire un sito e scaricare un driver la trovo
            cosa banale per chiunque.Bella trollata: nel mondo reale il 90% delle persone chiede aiuto al tecnico. Cmq come tu stesso confermi Vista ha pochi driver: gli altri te li trovi e te li scarichi tu.
            Il problema è quando
            NON esiste il driver. Oppure magari esiste ma ti
            permette di usare un 20 % delle funzionaConcordo per la prima volta

            Se fosse vero sarebbe una rogna, la quale

            dipenderebbe solo dalla diffusione di Windows e

            non dalla sua bontà (ecco ho anche risposto ad

            una domanda che non volevo
            farti).

            Ah su questo ne possiamo discutere, almeno
            concordi sul fatto che sia una rogna tremenda.Certo
          • maranric scrive:
            Re: e i driver?

            Guarda, tutti hanno capito che stavamo parlando
            di desktop, di commercializzazione per il
            pubblico,Linus Torvalds ha iniziato a sviluppare quasi 20 anni fa linux su un pc DESKTOP!!! S V E G L I A !!!
            per cui quel quasi 20 anni è fuori
            luogo; distro serie destinate al grande pubblico
            ci sono da 5 anni,straROTFL!!

            E allora chiediti perchè sono 18 anni che driver

            (closed o open) non ci sono.
            Non posso chiedermi una cosa non vera.ah beh, se per te ci sono allora non ha senso discutere. Sei peggio di quelli che non vogliono riconoscere l'esistenza dell'Olocausto.
            E come pensi che funzionerà senza driver?Quando uscira' l'hardware che sfrutta le specifiche usb 3.0, uscira' in contemporanea il driver per windows per farlo girare senza problemi.
            Inutilmente per altro (perché l'ho detto migliaia
            di volte) e fuori luogo (visto che volevi un es.
            di problema di Win
            conl'HW)Questo NON è un problema di Windows con l'hardware perchè hardware usb 3.0 NON esiste. Piu' facile di così non so come scrivertela eh
            stesso confermi Vista ha pochi driver: gli altri
            te li trovi e te li scarichi
            tu.magari fosse lo stesso per Linux! Non importa se c'è da far fatica per cercare un driver, la rogna è quando un driver non esiste!!
          • pabloski scrive:
            Re: e i driver?
            - Scritto da: maranric
            - Scritto da: pabloski

            guarda che il produttore scrive il driver,

            Praticamente nessuno rilascia le specifiche, e
            siamo punto a capo..niente di nuovo sotto il
            sole, stesso linux, stessa
            rogna.
            ??? ma perchè nvidia rilascia le specifiche del suo hardware alla microsoft?i driver li fa nvidia e sono chiusi, sia per linux che per windowsnon vedo dove sta la differenza

            pare che google riesca a smuovere mari e monti

            molto più di

            ms

            beh ma MS mica soffre di problemi legati ai
            driver
            ehnoooooo, infatti vista sul mio portatile ( vista preinstallato dal produttore ) bloccava il notebook quando lo mandavo in sospensioneper non parlare delle righe gialle dovute ai driver ATI
          • maranric scrive:
            Re: e i driver?

            i driver li fa nvidia e sono chiusi, sia per
            linux che per
            windowsnvidia li fara' anche chiusi ma resta il fatto che il 99 % degli altri non li fa proprio. E anche quando qualcuni li fa chiusi, come nvidia, il 99 % dei linari urla contro il software closed.
          • advange scrive:
            Re: e i driver?

            nvidia li fara' anche chiusi ma resta il fatto
            che il 99 % degli altri non li fa proprio.Cala, cala: diciamo lo 0,99%, che è sempre molto per me.Ad esempio dal protatile da cui ti scrivo funziona tutto alla perfezione 20 minuti dopo aver formattato; con Vista ci volevano 2 ore e mezza, più il tempo di installare l'antivirus; con XP un driver mancava completamente.
            E anche quando qualcuni li fa chiusi, come nvidia,
            il 99 % dei linari urla contro il software closed.A occhio il 5%, il resto deve lavorare; e se non fosse per quel 5% oggi forse non avresti nemmeno il web.
          • maranric scrive:
            Re: e i driver?

            Ad esempio dal protatile da cui ti scrivo
            funziona tutto alla perfezione 20 minuti dopo
            aver formattato; con Vista ci volevano 2 ore e
            mezza, 2 ore e mezza per mettere Vista?? siamo al delirio!!
            più il tempo di installare l'antivirus;
            con XP un driver mancava
            completamente.LOL, di che driver si tratta?
            A occhio il 5%, il resto deve lavorare; e se non
            fosse per quel 5% oggi forse non avresti nemmeno
            il
            web.Scusa???
          • advange scrive:
            Re: e i driver?
            - Scritto da: maranric

            Ad esempio dal protatile da cui ti scrivo

            funziona tutto alla perfezione 20 minuti dopo

            aver formattato; con Vista ci volevano 2 ore e

            mezza,
            2 ore e mezza per mettere Vista?? siamo al delirio!!E' vero: se sei bravo e hai già tutti i driver pronti però ci potresti anche riuscire.

            più il tempo di installare l'antivirus;

            con XP un driver mancava completamente.
            LOL, di che driver si tratta?Una webcam: ti risparmio la fatica, ho cercato anche sui forum di supporto e viene detto chiaramente che XP non è supportato.

            A occhio il 5%, il resto deve lavorare; e se non

            fosse per quel 5% oggi forse non avresti nemmeno

            il web.
            Scusa???Il web, e più in generale internet, si basa praticamente su Linux. Senza Linux o ci sarebbe costato molto di più o forse non sarebbe esistito proprio (intendo il web, non internet); lo stesso Gates guardava al web come ad una moda passeggera, rischiano di perdere il treno. Quando ha capito è entrato a suo modo, a camba tesa, blocando di fatto lo sviluppo del web grazie soprattutto al suo splendido browser distruggi browser: IE, detto anche "Zerbino di benvenuto per trojan, virus e quant'altro"
          • maranric scrive:
            Re: e i driver?

            E' vero: se sei bravo e hai già tutti i driver
            pronti però ci potresti anche
            riuscire.Riuscire a far cosa? a installare Vista in 2h e mezza? Su un Pentium 3 450mhz forse! su hw recente si installa molt o prima
            Una webcam: ti risparmio la fatica, ho cercato
            anche sui forum di supporto e viene detto
            chiaramente che XP non è
            supportato.Il nome della webcam? tante parole vomitate al vento e poi tralasci il particolare piu' importante
            blocando di fatto lo sviluppo del web grazie
            soprattutto al suo splendido browser Certo, Bill ha proprio interesse che Windows si smerdi di trojan...mamma mia ma ogni tanto ti svegli o rimani sempre in questo stato?
          • advange scrive:
            Re: e i driver?

            Riuscire a far cosa? a installare Vista in 2h e
            mezza? Su un Pentium 3 450mhz forse! su hw
            recente si installa molt o primaInstallazione del SO: installa e ravviaDriver scheda video: installa e riavviaDriver scheda rete: installa e riavviaDriver scheda audio: installa e riavviaDriver scheda wifi: installa e riavviaDriver scheda BT: installa e riavviaWU ha trovato 50 aggiornamenti: installa e riavviaTotale: fai tu il conto

            Una webcam: ti risparmio la fatica, ho cercato

            anche sui forum di supporto e viene detto

            chiaramente che XP non è

            supportato.

            Il nome della webcam? tante parole vomitate al
            vento e poi tralasci il particolare piu' importanteCONCORDO AL 100% scrivere a te equivale a parlare al VENTO. Finalmente una serena autocritica da parte tua


            blocando di fatto lo sviluppo del web grazie

            soprattutto al suo splendido browser
            Certo, Bill ha proprio interesse che Windows si
            smerdi di trojan...mamma mia ma ogni tanto ti
            svegli o rimani sempre in questo stato?Ha interesse? Ma chi l'ha scritto? Se non è capace è solo colpa sua. No è che se uno fa qualcosa di sbagliato è sempre perché ne aveva intenzione. Tu per es. stai cercando da giorni di scrivere qualcosa di sensato e non ci riesci: mica era tua intenzione riempire il forum di sciocchezze? O forse sì?E questo è l'ultimo POST completo che ti dedico. Da oggi è per sempre (troll2)
          • maranric scrive:
            Re: e i driver?

            Installazione del SO: installa e ravviaOk
            Driver scheda video: installa e riavvia
            Driver scheda rete: installa e riavvia
            Driver scheda audio: installa e riavvia
            Driver scheda wifi: installa e riavvia
            Driver scheda BT: installa e riavviaNon occorre riavviare per installare queste cose, ci mancherebbe altro! Sulle schede madri Asus è prevista una procedura automatica tra l'altro che ti installa tutto in una volta sola. Se tu riavvii ogni volta sei tu pollo, mica è colpa di Vista.
            Totale: fai tu il contoSì l'ho fatto : uno che impiega 2h e mezza a installare Vista non dovrebbe neppure avere il diritto di postare qui dentro.
            CONCORDO AL 100% scrivere a te equivale a parlare
            al VENTO. Finalmente una serena autocritica da
            parte
            tuadi che autocritica parli? hai detto che una webcam ti dava problemi, posta il modello no? magari qualcuno ti aiuta...ah no scusa, visto che a te (che installi Vista in SOLE 2h e mezza) non va, non va neppure al resto del mondo! ma ROTFL!!
            E questo è l'ultimo POST completo che ti dedico.
            Da oggi è per sempreSì beh, ora che sei K.O. non è che puoi fare tanto altro ehSìsì tutti sono troll cattivoni pagati da Microsoft vero? E' gente ignorante come te che abbassa la media intellettuale degli utenti linux
          • advange scrive:
            Re: e i driver?
            - Scritto da: maranric

            Installazione del SO: installa e ravvia

            Ok


            Driver scheda video: installa e riavvia

            Driver scheda rete: installa e riavvia

            Driver scheda audio: installa e riavvia

            Driver scheda wifi: installa e riavvia

            Driver scheda BT: installa e riavvia

            Non occorre riavviare per installare queste cose,
            ci mancherebbe altro! Sulle schede madri Asus è
            prevista una procedura automatica tra l'altro che
            ti installa tutto in una volta sola. Se tu
            riavvii ogni volta sei tu pollo, mica è colpa di Vista.Se Vista mi chiede di riavviare non è colpa mia: chiedi ha chi ha scritto i driver. Poi è chiaro, non avendo mai installato un singolo SO in vita tua queste cose non puoi saperle (troll3)
            Sì l'ho fatto : uno che impiega 2h e mezza a
            installare Vista non dovrebbe neppure avere il
            diritto di postare qui dentro.Certo per postare qui dentro bisogna saper installare Vista in meno di 2 ore: oramai hai superato il limite del patetico

            CONCORDO AL 100% scrivere a te equivale a parlare

            al VENTO. Finalmente una serena autocritica da

            parte tua
            di che autocritica parli?Tu hai detto che quando parlo con te è come farlo con il vento; non ti preoccupare siamo tutti d'accordo.
            hai detto che una
            webcam ti dava problemi, posta il modello no?No, e sai perché? Hai detto che le mie esperienze non valgono. Quindi non spreco un secondo a scriverti l'HW che uso; preferisco sbugiardarti davanti agli altri.
            magari qualcuno ti aiuta...ah no scusa, visto che
            a te (che installi Vista in SOLE 2h e mezza) non
            va, non va neppure al resto del mondo! ma ROTFL!!Eccolo di nuovo: ho detto che ho fatto riferimento al forum ufficiale e alla casa madre e lui mi dice che basta che vengo qui e lo scrivo a lui, che pensa che l'HW viene creato per Windows (rotfl) Sei uno spasso.

            E questo è l'ultimo POST completo che ti dedico.

            Da oggi è per sempre
            Sì beh, ora che sei K.O. non è che puoi fare
            tanto altro ehNo, dai, dopo un po' le risate mi passano; certo che con te ce ne vuole di fiato.
            Sìsì tutti sono troll cattivoni pagati da Microsoft vero?Lo spero: è la prima volta in vita mia che sento qualcuno scrivere che l'HW è creato per MS; speriamo almeno ti paghino bene.
            E' gente ignorante come te che
            abbassa la media intellettuale degli utenti linuxHai ragione, un laureato con 110 e lode e un dottorato di ricerca abbassa certamente la media di chi usa Linux (rotfl)
          • maranric scrive:
            Re: e i driver?

            Se Vista mi chiede di riavviare non è colpa mia:è colpa tua se segui pedissequamente ogni cosa che il s.o. ti dice di fare.
            chiedi ha chi ha scritto i driver. Poi è chiaro,
            non avendo mai installato un singolo SO in vita
            tua queste cose non puoi saperleahahah ha parlato quello che impiega 2h e mezza per buttar su Vista!!
            Tu hai detto che quando parlo con te è come farlo
            con il vento; non ti preoccupare siamo tutti
            d'accordo.??????????
            No, e sai perché? Hai detto che le mie esperienze
            non valgono. Questo l'ho detto DOPO che tu NON hai postato il modello! Qualche problema con la consecutio temporum?
            e lui mi dice che basta che vengo qui e lo scrivoe lui? parli di me in terza persona? stai cercando l'appoggio di qualche tuo amico immaginario?
            Lo spero: è la prima volta in vita mia che sento
            qualcuno scrivere che l'HW è creato per MS;L'assistenza HW risponde esclusivamente per problemi inerenti driver e software windows. Prova a telefonare all'assistenza di uno scanner e spiegagli che non ti va con Linux e prova a sentire la risposta "Il nostro prodotto funziona su Windows e noi garantiamo supporto solo se installato su Windows"
            Hai ragione, un laureato con 110 e lode e un
            dottorato di ricercadal tuo italiano direi che anche questa è una panzana notevole ;)
      • maranric scrive:
        Re: e i driver?
        - Scritto da: Utente non registrato
        Se sono già nel kernel, vanno bene. Se non ci
        sono, si scrivono. E se mia nonna avesse i cingoli sarebbe un carroarmato.Se non ci sono driver e nessuno li scrive, o ci si rassegna a non usare l'hardware o ci si accontenta di usarlo in modalita' handicap-mode On....oppure si usa Windows.
        • advange scrive:
          Re: e i driver?

          E se mia nonna avesse i cingoli sarebbe un
          carroarmato.
          Se non ci sono driver e nessuno li scrive, o ci
          si rassegna a non usare l'hardware o ci si
          accontenta di usarlo in modalita' handicap-mode
          On....oppure si usa Windows.Perché per Windows i driver li scrive Bill Gates? Windows soffre tantissimo dei problemi di incompatibilità HW; la stessa MS ha detto che 1/3 dei BSOD sono dovuti a problemi di driver; ma ovviamente queste cose non puoi capirle.
          • maranric scrive:
            Re: e i driver?

            Perché per Windows i driver li scrive Bill Gates?No vengono scritte dai produttori di hardware..che anzi, si raccomandano che il proprio hardware venga usato con Windows, pensa te che storia eh!
            Windows soffre tantissimo dei problemi di
            incompatibilità HW; L'hw è strutturato per girare in Windows. Se vi sono problemi o è il driver scritto male o l'HW indecente. Su Linux invece spessissimo MANCA PROPRIO il driver, scusa se è poco eh
            ovviamente queste cose non puoi
            capirle.Eh beh certo, nessuno puo' capire! ;DDD
          • advange scrive:
            Re: e i driver?

            No vengono scritte dai produttori di
            hardware..che anzi, si raccomandano che il
            proprio hardware venga usato con Windows, pensa
            te che storia eh!Certo, e lo sai perché? Perché Windows è il migliore (incredibile, magari questo ci crede davvero)

            Windows soffre tantissimo dei problemi di

            incompatibilità HW;
            L'hw è strutturato per girare in Windows. Se vi
            sono problemi o è il driver scritto male o l'HW indecente.Certo, uno crea l'HW intorno a Windows; poi crea il driver che deve solo parlare con l'anima nascosta di Windows che è insita nell'HW (sì, ragazzi, questo è proprio convinto).
            Su Linux invece spessissimo MANCA
            PROPRIO il driver, scusa se è poco ehCerto, è su Linux che manca, non è che sono i produttori di HW a non farlo.
            Eh beh certo, nessuno puo' capire! ;DDDNo, guarda, questo lo capsicono tutti: ad ottobre usciranno Windows 7 e Ubuntu 9.10; ebbene il primo non supporterà l'USB 3, mentre il secondo sì: GET THE FACTS
          • maranric scrive:
            Re: e i driver?

            Certo, uno crea l'HW intorno a Windows;Sì, questa è la realta'. Apri gli occhi o lavateli se per te non è così. Vi sono aziende (Hp) che su certi notebook TI TOGLIE la garanzia se non c'è su Windows. Tanto per dirne una.
            poi crea
            il driver che deve solo parlare con l'anima
            nascosta di Windows che è insita nell'HW (sì,
            ragazzistai dando i numeri?
            Certo, è su Linux che manca, non è che sono i
            produttori di HW a non
            farlo.Il risultato non cambia: su Linux manca. C'è poco da pestare i piedi.
            No, guarda, questo lo capsicono tutti: ad ottobre
            usciranno Windows 7 e Ubuntu 9.10; ebbene il
            primo non supporterà l'USB 3, mentre il secondo
            sì: GET THE
            FACTSNon esiste ancora nessun hardware che implementi usb 3.0, capirai che dramma eh Ne riparleremo ad ottobre comunque...
          • advange scrive:
            Re: e i driver?
            - Scritto da: maranric

            Certo, uno crea l'HW intorno a Windows;
            Sì, questa è la realta'. Apri gli occhi o
            lavateli se per te non è così. Vi sono aziende
            (Hp) che su certi notebook TI TOGLIE la garanzia
            se non c'è su Windows. Tanto per dirne una.Che non c'entra nulla con quello che ho detto; potrei spiegarti il perché, ma mi rendo conto che chiunque ci legga lo capisce da solo, mentre tu in ogni caso non capiresti.

            poi crea

            il driver che deve solo parlare con l'anima

            nascosta di Windows che è insita nell'HW (sì,

            ragazzi
            stai dando i numeri? Interpetro il tuo "l'HW è fatto per Windows"

            Certo, è su Linux che manca, non è che sono i

            produttori di HW a non farlo.
            Il risultato non cambia: su Linux manca. C'è poco
            da pestare i piedi.Strano, perché facendolo i risultati sono avvenuti: attualmente a me non manca nulla, magari su qualche altro PC avrei dei problemi, ma per quel che mi riguarda sono a posto.


            No, guarda, questo lo capsicono tutti: ad ottobre

            usciranno Windows 7 e Ubuntu 9.10; ebbene il

            primo non supporterà l'USB 3, mentre il secondo

            sì: GET THE FACTS
            Non esiste ancora nessun hardware che implementi
            usb 3.0, capirai che dramma eh Ne riparleremo
            ad ottobre comunque...E di cosa vuoi parlare? La RTM di 7 è uscita: dovrai aspettare qualche patch o qualche SP.
          • maranric scrive:
            Re: e i driver?

            potrei spiegarti il perché, ma mi rendo conto che
            chiunque ci legga lo capisce da solo, mentre tu
            in ogni caso non
            capiresti.Cosa c'è da capire quando io ti riporto la realta' e tu ti metti il paraocchi?
            Interpetro il tuo "l'HW è fatto per Windows"Non c'è proprio nulla da "interpetrare", c'è solo da prendere atto della realta'.
            Strano, perché facendolo i risultati sono
            avvenuti: attualmente a me non manca nulla,Ancora...il tuo pc NON è il mondo, te l'ho gia' detto in altri post. Se nella tua credenza hai del pane, NON è che ci sia in tutte le credenze del mondo! Questo vale a maggior ragione quando tu rappresenti una sparuta minoranza.
            magari su qualche altro PC avrei dei problemi, ma
            per quel che mi riguarda sono a
            posto.ma un bel "chissenefrega" di cosa usi tu non ce lo vogliamo mettere?
            E di cosa vuoi parlare? La RTM di 7 è uscita:
            dovrai aspettare qualche patch o qualche
            SP.Ripeto : il supporto Usb 3.0 non serve perche' non esiste alcun hardware che lo implementi. Inoltre, GIA' ora Usb 2.0 è sfruttato parzialmente (periferiche che mantengono un flusso dati di 60Megabyte/sec non le vedo), è proprio da idioti dire che Windows 7 è peggio di Ubuntu solo perchè quest'ultima supporta usb 3!
          • advange scrive:
            Re: e i driver?

            Cosa c'è da capire quando io ti riporto la
            realta' e tu ti metti il paraocchi?(troll)


            Interpetro il tuo "l'HW è fatto per Windows"

            Non c'è proprio nulla da "interpetrare", c'è solo
            da prendere atto della realta'.E la realtà è che confondi un PC, con i singoli HW che lo compongono; da grande, se studierai, scoprirai che sciocchezze dici.



            Strano, perché facendolo i risultati sono

            avvenuti: attualmente a me non manca nulla,

            Ancora...il tuo pc NON è il mondo, te l'ho gia'
            detto in altri post. Se nella tua credenza hai
            del pane, NON è che ci sia in tutte le credenze
            del mondo! Questo vale a maggior ragione quando
            tu rappresenti una sparuta minoranza.Ancora comportamento da troll: sconvolgere i post degli altri per far valere le proprie ragioni.
            ma un bel "chissenefrega" di cosa usi tu non ce
            lo vogliamo mettere?Lo so, la realà ti brucia


            E di cosa vuoi parlare? La RTM di 7 è uscita:

            dovrai aspettare qualche patch o qualche

            SP.

            Ripeto : il supporto Usb 3.0 non serve perche'
            non esiste alcun hardware che lo implementi.
            Inoltre, GIA' ora Usb 2.0 è sfruttato
            parzialmente (periferiche che mantengono un
            flusso dati di 60Megabyte/sec non le vedo), è
            proprio da idioti dire che Windows 7 è peggio di
            Ubuntu solo perchè quest'ultima supporta usb 3!Infatti chi l'ha detto? (troll2)(troll3)(troll4)
          • maranric scrive:
            Re: e i driver?
            se non sono supportati, tutto il pc ne risente, ovviamente. Vedo che ti arrampichi ma cambiando discorso non è che scappi eh
            Ancora comportamento da troll: sconvolgere i post
            degli altri per far valere le proprie
            ragioni.Io non ho stravolto proprio nulla. Dimostro solo (con prove tangibili) che tu dici stupidaggini.
          • advange scrive:
            Re: e i driver?
            se non sono supportati,
            tutto il pc ne risente, ovviamente. Vedo che ti
            arrampichi ma cambiando discorso non è che scappi ehIo mi arrampico? Per dimostrare che l'HW si costruisce per Windows (è una frase tua, mamma mia, fossi in te mi vergognerei) hai detto che i PC dell'HP escono con la scritta Windows Only.Se confondi un PC con i suoi componenti HW non è colpa mia. Hai detto una sciocchezza e, con la tecnica del troll, cerchi di ribaltare la realtà.Quando non ti riesce provi con lo "specchi riflesso" che hai da poco imparato a scuola
            Io non ho stravolto proprio nulla. Dimostro solo
            (con prove tangibili) che tu dici stupidaggini.Tu hai dimostrato di essere un troll, con una disonestà intellettuale pazzesca: fai ridere tutto il forum con le sciocchezze che dici.
          • maranric scrive:
            Re: e i driver?

            Io mi arrampico? Per dimostrare che l'HW si
            costruisce per Windows (è una frase tua, mamma
            mia, fossi in te mi vergognerei) hai detto che i
            PC dell'HP escono con la scritta Windows
            Only.Non ho mai parlato di scritta Windows Only. Chi fa hardware (dalle schede video, ai multifunzione, a migliaia di altre cose) consegna un cdr con le istruzioni : nel cdr ci sono software per WINDOWS e driver per WINDOWS. L'hardware viene progettato per girare con software scritto per Windows.
            Se confondi un PC con i suoi componenti HWHo scritto che un pc è fatto di componenti hw, c'è poco da ribattere eh
            fai ridere
            tutto il forum con le sciocchezze che
            dici.piacerebbe eh?
          • secunio scrive:
            Re: e i driver?
            a maranric, ammazza che deficente che sei...
  • Treepwood scrive:
    film XXXXX
    Basta che si vedono quelli, chissenefrega dell'os
  • zuz scrive:
    Che se lo tengano
    Io preferisco pagare 100 euro ogni 4 anni e restare cliente microsoft.Google sa fare solo search engine, per resto è tutto brodo e fuffa.bye bye ;)
  • FDG scrive:
    Re: Leggete The Register...
    - Scritto da: Utente 77
    ...ma aspetto di vedere questa nuova distro di Linux...Tutti a chiamarla "distro Linux". A me pare che non sia affatto una distro linux come lo sono Ubuntu, Fedora...
    • Utente 77 scrive:
      Re: Leggete The Register...
      - Scritto da: FDG
      - Scritto da: Utente 77
      Tutti a chiamarla "distro Linux". A me pare che
      non sia affatto una distro linux come lo sono
      Ubuntu,
      Fedora...Perdona la mia ignoranza, ma siccome hanno detto che il SO verrà sviluppato sulla base di Linux, ho pensato che non fosse sbagliato considerarla come una Distro Linux.Ma per capirci perchè, secondo te, non può essere paragonata a Fedora, KDE, Ubuntu ecc? Che differenze ci sono?
      • Shu scrive:
        Re: Leggete The Register...
        - Scritto da: Utente 77
        Perdona la mia ignoranza, ma siccome hanno detto
        che il SO verrà sviluppato sulla base di Linux,
        ho pensato che non fosse sbagliato considerarla
        come una Distro
        Linux.Secondo me:- non ci sarà un gestore di pacchetti "standard", potrai aggiornare solo dal repository di Google.- non ci saranno applicazioni "standard", ma solo un browser con cui collegarsi a un portale di Google che dà acXXXXX alle varie Google Apps- non ci puoi installare quello che vuoi (sì, gli smanettoni ci riusciranno, parlo in generale)- non avrà molti "pezzi standard" (terminale, libc, comandi GNU, forse nemmeno Xorg, sicuramente non gnome o kde)In pratica non credo nemmeno che realizzeranno un "NDK" come quello che hanno fatto per Android. Potrebbe essere una piattaforma ancora più chiusa (non nel senso di "non open source", ma nel senso di "più autoreferenziale")Bye.
      • advange scrive:
        Re: Leggete The Register...
        Non è GNU/Linux
  • iRoby scrive:
    Redaz. allora allalba allimbr
    Messaggio per la redazione.Gli apostrofi nei titoli sembrano sparire.' ' ' '
  • pigio scrive:
    Ma non hanno già inventato lacqua calda
    I propri documenti sarebbe carino che rimanessero nel proprio disco non in giro per il mondo a disposizione di chissa chi.Bella novità è basato su linux, un sistema che ricalca un altro sistema degli anni '70. Monolitico, molto difficilmente gestibile da utenti normali.Non ci sono virus per linux perché non lo usa nessuno (8% nel mondo)Windows rallenta perché gli utenti installano delle porcherie scritte con i piedi non perché sia un sistema che dopo un po' rallenta da solo.I virus hanno vita facile perché non lavorate con un utente standardcon ma l'utente amministratore.Non vorrete che lavori con google apps al posto di office 2007 vero?La posta elettronica insieme a tutti i migliori strumenti di collaborazione ce li ho su Exchange non su gmail. Non c'è paragone. Gmail si usa per spedire cartoline e inviti al cinema. Exchange può essere acceduto in tanti modi da non riuscire ad usarli tutti, e in tutti i casi non ha rivali.Microsoft non caschi nella tentazione di seguire questa strada. Ci vuole il cloud ma solo per chi lo desidera e non ha paura che il proprio materiale giri per le reti di tutto il mondo senza controllo GARANTITO.Comunque buona fortuna...
    • Utente non registrato scrive:
      Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
      I virus ci sono, si chiamano rootkit e te li devi installare da solo, fondamentalmente. Poi dove hai letto dell'8% del mondo? Io ero rimasto all'1.40%! Senza contare che i virus sfruttano delle vulnerabilità per installarsi (a meno che uno non sia così stupido da installarseli da solo, cosa decisamente possibile), senza le vulnerabilità non ci sono virus. Non che Linux ne sia immune... Ma ci sono altri sistemi molto meno vulnerabili. Ma vabbeh, di questo passo rimarremo sempre ai soliti luoghi comuni. Senza contare che non si propone come una distro ordinaria, ma straordinariamente user-friendly... Altrimenti perché volerla mettere come preinstallata sui netbook? Ma evidentemente le tue sono parole di una persona rimasta agli anni '70...
    • kokoko3k scrive:
      Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
      - Scritto da: pigio
      I propri documenti sarebbe carino che rimanessero
      nel proprio disco non in giro per il mondo a
      disposizione di chissa
      chi.Quoto.
      Bella novità è basato su linux, un sistema che
      ricalca un altro sistema degli anni '70.Windows 7 si porta dietro idiosincrasie del DOS 1.0, fai tu.
      Monolitico, molto difficilmente gestibile da
      utenti
      normali.Dici bene: "linux è un kernel" monolitico, ma nel momento in cui sfrutti la sua capacità di utilizzare moduli, tra cui quelli che delegano funzioni allo userspace, la definizione gli sta decisamente stretta.Dici male: un kernel non viene gestito dagli utenti, ma dalle applicazioni, fai una grossa confusione.
      Non ci sono virus per linux perché non lo usa
      nessuno (8% nel
      mondo)La percentuale può avere una rilevanza nel campo MacOs o windows, sistemi chiusi, ma qui non centra nulla.Difatti i virus per linux ci sono, ma nessuno se li becca, dal momento che i software che installi sono:1) Opensource, ed un virus opensource non ha ragione id esistere.2) Controllati da coloro che promuovono la distribuzione che usi.
      Windows rallenta perché gli utenti installano
      delle porcherie scritte con i piedi non perché
      sia un sistema che dopo un po' rallenta da
      solo.Il sistema operativo non può essere onnipotente, se il software che ci gira intorno fa schifo, allora ne risente, non fa una grinza.Ma se poco fa parlavi (erroneamente) di complessità di gestione di un kernel linux da parte di un utente normale, forse ti riferivi ad una distribuzione, allora non capisco perchè qui il discorso non debba rimanere in piedi anche per windows.Diciamolo, per un utente normale tenere windows in forma è difficile, sarà anche solo colpa del software di m****a che ti spingono a installarci, ma i fatti rimangono.
      I virus hanno vita facile perché non lavorate con
      un utente standardcon ma l'utente
      amministratore.La seconda persona a chi è riferita scusa?
      Non vorrete che lavori con google apps al posto
      di office 2007
      vero?
      La posta elettronica insieme a tutti i migliori
      strumenti di collaborazione ce li ho su Exchange
      non su gmail. Non c'è paragone. Gmail si usa per
      spedire cartoline e inviti al cinema. Exchange
      può essere acceduto in tanti modi da non riuscire
      ad usarli tutti, e in tutti i casi non ha
      rivali.E' questione di tempo.
      Microsoft non caschi nella tentazione di seguire
      questa strada. Ci vuole il cloud ma solo per chi
      lo desidera e non ha paura che il proprio
      materiale giri per le reti di tutto il mondo
      senza controllo
      GARANTITO.

      Comunque buona fortuna...Anche a te :)
      • ss ss scrive:
        Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
        - Scritto da: kokoko3k
        - Scritto da: pigio

        I propri documenti sarebbe carino che
        rimanessero

        nel proprio disco non in giro per il mondo a

        disposizione di chissa

        chi.

        Quoto.


        Bella novità è basato su linux, un sistema che

        ricalca un altro sistema degli anni '70.

        Windows 7 si porta dietro idiosincrasie del DOS
        1.0, fai
        tu.


        Monolitico, molto difficilmente gestibile da

        utenti

        normali.

        Dici bene: "linux è un kernel" monolitico, ma nel
        momento in cui sfrutti la sua capacità di
        utilizzare moduli, tra cui quelli che delegano
        funzioni allo userspace, la definizione gli sta
        decisamente
        stretta.
        Dici male: un kernel non viene gestito dagli
        utenti, ma dalle applicazioni, fai una grossa
        confusione.


        Non ci sono virus per linux perché non lo usa

        nessuno (8% nel

        mondo)

        La percentuale può avere una rilevanza nel campo
        MacOs o windows, sistemi chiusi, ma qui non
        centra
        nulla.

        Difatti i virus per linux ci sono, ma nessuno se
        li becca, dal momento che i software che installi
        sono:
        1) Opensource, ed un virus opensource non ha
        ragione id
        esistere.
        2) Controllati da coloro che promuovono la
        distribuzione che
        usi.


        Windows rallenta perché gli utenti installano

        delle porcherie scritte con i piedi non perché

        sia un sistema che dopo un po' rallenta da

        solo.

        Il sistema operativo non può essere onnipotente,
        se il software che ci gira intorno fa schifo,
        allora ne risente, non fa una
        grinza.
        Ma se poco fa parlavi (erroneamente) di
        complessità di gestione di un kernel linux da
        parte di un utente normale, forse ti riferivi ad
        una distribuzione, allora non capisco perchè qui
        il discorso non debba rimanere in piedi anche per
        windows.
        Diciamolo, per un utente normale tenere windows
        in forma è difficile, sarà anche solo colpa del
        software di m****a che ti spingono a installarci,
        ma i fatti
        rimangono.



        I virus hanno vita facile perché non lavorate
        con

        un utente standardcon ma l'utente

        amministratore.

        La seconda persona a chi è riferita scusa?



        Non vorrete che lavori con google apps al posto

        di office 2007

        vero?

        La posta elettronica insieme a tutti i migliori

        strumenti di collaborazione ce li ho su Exchange

        non su gmail. Non c'è paragone. Gmail si usa per

        spedire cartoline e inviti al cinema. Exchange

        può essere acceduto in tanti modi da non
        riuscire

        ad usarli tutti, e in tutti i casi non ha

        rivali.

        E' questione di tempo.


        Microsoft non caschi nella tentazione di seguire

        questa strada. Ci vuole il cloud ma solo per chi

        lo desidera e non ha paura che il proprio

        materiale giri per le reti di tutto il mondo

        senza controllo

        GARANTITO.



        Comunque buona fortuna...

        Anche a te :)Non esisti realmente vero?il quote e' dedicato a te :-)
    • Wolf01 scrive:
      Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
      - Scritto da: pigio
      I propri documenti sarebbe carino che rimanessero
      nel proprio disco non in giro per il mondo a
      disposizione di chissa
      chi.
      Bella novità è basato su linux, un sistema che
      ricalca un altro sistema degli anni '70.
      Monolitico, molto difficilmente gestibile da
      utenti
      normali.[...]Condivido fortemente la prima parte, ma penso che i documenti siano crittografati e che quindi solo tu con le tue credenziali possa accederci anche se sono nel server di qualcun altro, bhe, se poi questo qualcun altro ha scritto appositamente delle falle nel sistema in modo da poter sbirciare nei tuoi documenti allora sono XXXXX.Il sistema mainframe-terminale è molto più sicuro e facile da mantenere di un sistema server-client (con le dovute precauzioni), inoltre nel caso del mainframe l'utente normale non deve assolutamente preoccuparsi della gestione, quindi il tuo discorso non ha senso.Se arriva un virus nel client è l'utente a dover chiamare il tecnico oppure a smenarsi per togliersi il virus, un virus non può invece infettare un terminale e difficilmente l'utente potrà installarlo nel mainframe.
      • ss ss scrive:
        Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
        - Scritto da: Wolf01
        Condivido fortemente la prima parte, ma penso che
        i documenti siano crittografati e che quindi soloNon penso siano crittografati. Di sicuro la gmail e' indicizzata, sia per farti fare le ricerche, sia per mostrarti la pubblicità :-)
    • logicaMente scrive:
      Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
      Deliziosa trollata, non posso non rispondere!- Scritto da: pigio
      I propri documenti sarebbe carino che rimanessero
      nel proprio disco non in giro per il mondo a
      disposizione di chissa
      chi.Giusto. Dovrebbe valere anche per le password ed i dati sensibili in generale. Lo dico sempre anche agli utenti di Windows che si sono beccati qualche spyware. Per il resto c'è la crittografia.
      Bella novità è basato su linux, un sistema che
      ricalca un altro sistema degli anni '70.
      Monolitico, molto difficilmente gestibile da
      utenti normali.Questa è forte. Il collegamento tra l'essere monolitico (il kernel, questione che riguarda gli sviluppatori) e l'affermazione che sarebbe difficilmente gestibile da utenti normali? Su quest'ltima affermazione dovresti peraltro primaaccordarti con l'altro troll che imperversa spiegando che per gestire Windows ci vuole un supertecnico, altrimenti non si può fare...
      Non ci sono virus per linux perché non lo usa
      nessuno (8% nel
      mondo)8% delle installazioni = circa 80 milioni. Sono più di tutti i cittadini italiani.
      Windows rallenta perché gli utenti installano
      delle porcherie scritte con i piedi non perché
      sia un sistema che dopo un po' rallenta da
      solo.Windows rallenta perchè, per come è stato concepito, basta installare un po' di programmi per affossarne le prestazioni. E poi non eri tu che subito sopra dicevi che era linux a non essere gestibile dagli utenti normali? Qui affermi il contrario...
      I virus hanno vita facile perché non lavorate con
      un utente standardcon ma l'utente
      amministratore.È l'installazione di default di windows XP home, tuttora il sistema più diffuso, che porta a questo. D'altra parte con un "utente limitato" il sistema non è gestibile facilmente...
      Non vorrete che lavori con google apps al posto
      di office 2007
      vero?Ne l'uno ne l'altro.
      La posta elettronica insieme a tutti i migliori
      strumenti di collaborazione ce li ho su Exchange
      non su gmail. Non c'è paragone. Gmail si usa per
      spedire cartoline e inviti al cinema. Exchange
      può essere acceduto in tanti modi da non riuscire
      ad usarli tutti, e in tutti i casi non ha
      rivali.Già, se sparisse Exchange (quello che può essere acceduto in tanti modi... ), sparirebbe l'80% dello spam che circola su internet inviato da server compromessi.
      Microsoft non caschi nella tentazione di seguire
      questa strada. Tranquillo, lo stanno già facendohttp://www.microsoft.com/azure/default.mspx
      Ci vuole il cloud ma solo per chi
      lo desidera e non ha paura che il proprio
      materiale giri per le reti di tutto il mondo
      senza controllo
      GARANTITO.LOL
      Comunque buona fortuna...Anche a te, dalle idee confuse che hai direi che ne hai bisogno. ;)
    • pabloski scrive:
      Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
      - Scritto da: pigio
      Bella novità è basato su linux, un sistema che
      ricalca un altro sistema degli anni '70.
      Monolitico, molto difficilmente gestibile da
      utenti
      normali.cosa c'entra il tipo di kernel con l'uso del sistema operativo?lo sai vero che pure uindovs usa kernel monolitico ( markettaramente chiamato ibrido )e lo sai vero che linux prevedi i KLM? ma che te lo dico a fare, manco sai cosa significa KLM
      Non ci sono virus per linux perché non lo usa
      nessuno (8% nel
      mondo)e sui web server dove linux domina perchè viene sempre bucato windows server?e come mai nei sistemi critici ( che coprono il 40% del mercato dei microproXXXXXri ), dove linux è onnipresente, nessuno prova a violarlo?vuoi dirmi che è più redditizio bucare il pc del bimboXXXXXXX di turno, piuttosto che la rete della BCE?
      Windows rallenta perché gli utenti installano
      delle porcherie scritte con i piedi non perché
      sia un sistema che dopo un po' rallenta da
      solo.e perchè windows backuppa di tutto e di più....e perchè il registro fa schifo e s'ingrossa a dismisura
      I virus hanno vita facile perché non lavorate con
      un utente standardcon ma l'utente
      amministratore.e di chi è la colpa? di MS che non sa nemmeno che per essere sicuri ci vuole un utente non admin...e sottolineo che pure vista e 7 funzionano così
      Non vorrete che lavori con google apps al posto
      di office 2007
      vero?a te al massimo serve una playstation, quindi non rompere
      La posta elettronica insieme a tutti i migliori
      strumenti di collaborazione ce li ho su Exchange
      non su gmail. Non c'è paragone. Gmail si usa per
      spedire cartoline e inviti al cinema. Exchange
      può essere acceduto in tanti modi da non riuscire
      ad usarli tutti, e in tutti i casi non ha
      rivali.è evidente che non hai ben compreso la portata di gmail
      Microsoft non caschi nella tentazione di seguire
      questa strada. Ci vuole il cloud ma solo per chi
      lo desidera e non ha paura che il proprio
      materiale giri per le reti di tutto il mondo
      senza controllo
      GARANTITO.
      infatti sta proprio seguendo questa strada, quindi sbrigate a mandare la letterina di Natale a Ballmer dove gli chiedi di non seguire i cattivi del Googleplex
      Comunque buona fortuna...get a life (troll)
      • GoG scrive:
        Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
        - Scritto da: pabloski
        - Scritto da: pigio


        Bella novità è basato su linux, un sistema che

        ricalca un altro sistema degli anni '70.

        Monolitico, molto difficilmente gestibile da

        utenti

        normali.

        cosa c'entra il tipo di kernel con l'uso del
        sistema
        operativo?

        lo sai vero che pure uindovs usa kernel
        monolitico ( markettaramente chiamato ibrido
        )

        e lo sai vero che linux prevedi i KLM? ma che te
        lo dico a fare, manco sai cosa significa
        KLM


        Non ci sono virus per linux perché non lo usa

        nessuno (8% nel

        mondo)

        e sui web server dove linux domina perchè viene
        sempre bucato windows
        server?

        e come mai nei sistemi critici ( che coprono il
        40% del mercato dei microproXXXXXri ), dove linux
        è onnipresente, nessuno prova a
        violarlo?

        vuoi dirmi che è più redditizio bucare il pc del
        bimboXXXXXXX di turno, piuttosto che la rete
        della
        BCE?


        Windows rallenta perché gli utenti installano

        delle porcherie scritte con i piedi non perché

        sia un sistema che dopo un po' rallenta da

        solo.

        e perchè windows backuppa di tutto e di più....e
        perchè il registro fa schifo e s'ingrossa a
        dismisura


        I virus hanno vita facile perché non lavorate
        con

        un utente standardcon ma l'utente

        amministratore.

        e di chi è la colpa? di MS che non sa nemmeno che
        per essere sicuri ci vuole un utente non
        admin...e sottolineo che pure vista e 7
        funzionano
        così


        Non vorrete che lavori con google apps al posto

        di office 2007

        vero?

        a te al massimo serve una playstation, quindi non
        rompere



        La posta elettronica insieme a tutti i migliori

        strumenti di collaborazione ce li ho su Exchange

        non su gmail. Non c'è paragone. Gmail si usa per

        spedire cartoline e inviti al cinema. Exchange

        può essere acceduto in tanti modi da non
        riuscire

        ad usarli tutti, e in tutti i casi non ha

        rivali.

        è evidente che non hai ben compreso la portata di
        gmail


        Microsoft non caschi nella tentazione di seguire

        questa strada. Ci vuole il cloud ma solo per chi

        lo desidera e non ha paura che il proprio

        materiale giri per le reti di tutto il mondo

        senza controllo

        GARANTITO.



        infatti sta proprio seguendo questa strada,
        quindi sbrigate a mandare la letterina di Natale
        a Ballmer dove gli chiedi di non seguire i
        cattivi del
        Googleplex


        Comunque buona fortuna...

        get a life (troll)Rootfl ma dove l'hai letta sta XXXXXXXta che sono le macchine Win (come server) ad essere le + bucate?? Ellemao, da uno sguardo qui:http://www.zone-h.org/archivecontrolla sino a pagina 25 (almeno) , ci son un 10 pagine solo di macchine linux .. rotfl , se devi dire XXXXXXXte, prova a dile a pc spento.. LOL
        • pabloski scrive:
          Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
          vedo che non hai la benchè minima idea della differenza tra defacement e sql injectionintanto vatti a leggere gli articoli di PI di Settembre quando ci fu l'infezione di 15.000 siti web tramite sql injection e che giravano su windows servernella pagina che hai linkato non c'è scritto se è stato bucato il sistema o le web application su cui girano i siti....ma visto che sei così intelligente potrai passarmi un link che descrive minuziosamente quei casi vero?
          • GoG scrive:
            Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
            - Scritto da: pabloski
            vedo che non hai la benchè minima idea della
            differenza tra defacement e sql
            injection

            intanto vatti a leggere gli articoli di PI di
            Settembre quando ci fu l'infezione di 15.000 siti
            web tramite sql injection e che giravano su
            windows
            server

            nella pagina che hai linkato non c'è scritto se è
            stato bucato il sistema o le web application su
            cui girano i siti....ma visto che sei così
            intelligente potrai passarmi un link che descrive
            minuziosamente quei casi
            vero?e secondo te io mi metto a perdere altro tempo con un macaco come te??? stfu n00b :D
          • pabloski scrive:
            Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
            che c'è trollvella sai solo sparare fud usando 50 nick? su, visto che sei un genio non ti vorrà nulla a lanciare delle sql injection contro quei siti e vedere se riesci ad entrare
        • logicaMente scrive:
          Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
          - Scritto da: GoG[cut]
          Concordo con te che come server i linux, Bsd et
          similia sono ancora avanti rispeto a M$... è
          anche vero che cmq m$ ha fatto passi da gigante
          nel segmento server (se paragonato ad anni fa in
          cui iis era un
          colabrodo..).Sono d'accordo con questo ma, dal mio punto di vista, non è questo il punto. Cerco di spiegarmi più sotto.
          Permettimi solo una frecciatina .. perchè
          prendete le statistiche quando vi fa comodo e non
          quando nn conviene? Non c'è bisogno che mi dia del "voi", il "tu" va benissimo. Sono una persona e non rappresento alcun gruppo...
          Dici che il 90% dei server in
          rete è linux o cmq bsd like, per questo è normale
          che il 75% degli attacchi sia contro queste
          macchine , esatto?? bhe quando però vi si dice
          che M$ è al 90% sui desktop e per questo è il più
          bucato e preso di mira , obiettate... (tra
          parentesi i desktop han pure il peso dell'utonto
          ..) . Non mi sembra molto corretto prendere
          statistiche ed usarle solo quando conviene ,
          concordi?Non ho l'abitudine di manipolare le informazioni per dimostrare le mie tesi, raccolgo però volentieri la frecciatina e cerco di spiegarti il mio punto di vista, al di la dei due numeri che ho indicato prima per contestualizzare il ragionamento.I siti come quello che hai linkato, per quanto mi riguarda, non sono significativi ai fini della valutazione della sicurezza di un sistema operativo: li considero piuttosto una sorta di "hall of shame" degli amministratori incapaci. Il motivo è presto detto: un server (per giunta esposto in internet) deve essere installato, configurato e mantenuto da qualcuno in grado almeno di evitare che attacchi banali come quelli possano avere sucXXXXX (il defacement di un sito non richiede particolari competenze da parte dell'attaccante) e questo indipendentemente dal sistema operativo e dai servizi presenti sul server. Chi non è in grado di evitare questo dovrebbe andare a fare un altro lavoro. È mia personale opinione che i sistemi Unix-like abbiano degli elementi in loro favore in termini di sicurezza rispetto alla controparte Windows ma, ripeto, per il defacement di un sito la colpa per me è, nell'ordine, prima dell'amministratore, poi dell'attaccante, poi del sistema. Discorso diverso per le vulnerabilità a worm etc che, anche in ambito server, restano una prerogativa dei server MS.Nei desktop la questione è diversa: gli utenti non hanno e non devono avere competenze da sistemista pertanto è il SO che dovrebbe - nei limiti del possibile - parare certi tipi di attacco. Ad oggi tra due installazioni out-of-the-box di un Windows qualcosa e una distro linux a scelta (o un OSX recente) invece il paragone in termini di sicurezza è addirittura improponibile. La questione non è legata soltanto alla diffusione (che comunque incide, indubbiamente) ma proprio al design ed alle policy di default previste in Windows che lo penalizzano fortemente.Spero di aver chiarito.
          • GoG scrive:
            Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
            Bhe sono daccordo quasi su tutto , non sono daccordo su una cosa. Se prendi un bravo amministratore di server Win che si aggiorna la macchina ogni volta che serve , che fa un buon hardening del sistema etc.. , certamente quel server non sarà una macchina bucabile con estrema facilità così come non lo sarebbe (a parità di hardening) uno Unix Like. E' questo il punto , il sistema è affidabile sempre in base a chi lo "mantiene". Se il sistema è mantenuto da un utonto, win sarà un colabrodo, ma allo stesso modo se un utonto (che cmq nn sarebbe così tonto se sa usare linux &co) usa uno Unix Like anche quello farà XXXXXX che sicuramente saran meno rispetto an un Win , sia perchè come fai notare tu di base è più sicuro (quindi hardening 0 su tutti e 2) sia perchè per win ( in quanto predominante sul segmento desktop) esistono molti più smanettoni che creano worm virus et similia.
          • logicaMente scrive:
            Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
            - Scritto da: GoG
            Bhe sono daccordo quasi su tutto , non sono
            daccordo su una cosa. Se prendi un bravo
            amministratore di server Win che si aggiorna la
            macchina ogni volta che serve , che fa un buon
            hardening del sistema etc.. , certamente quel
            server non sarà una macchina bucabile con estrema
            facilità così come non lo sarebbe (a parità di
            hardening) uno Unix Like.Esatto. È il concetto che ho espresso anch'io. E il confronto di "sicurezza" dopo un'installazione di default, su un server che *deve* essere amministrato, non ha significato.
            E' questo il punto , il
            sistema è affidabile sempre in base a chi lo
            "mantiene". Sono d'accordo con questa frase ma un sistema desktop paradossalmente dovrebbe avere, a fronte di un numero minore (teoricamente nullo) di servizi esposti, una maggiore solidità proprio perchè chi lo usa in generale non sa e non deve aver bisogno di sapere come mantenerlo.
            Se il sistema è mantenuto da un
            utonto, win sarà un colabrodo, ma allo stesso
            modo se un utonto (che cmq nn sarebbe così tonto
            se sa usare linux &co) usa uno Unix Like anche
            quello farà XXXXXX che sicuramente saran meno
            rispetto an un Win , sia perchè come fai notare
            tu di base è più sicuro (quindi hardening 0 su
            tutti e 2) sia perchè per win ( in quanto
            predominante sul segmento desktop) esistono molti
            più smanettoni che creano worm virus et
            similia.Si, ed è su questo "dettaglio" che si gioca la differenza in termini di sicurezza tra le due piattaforme desktop.
          • GoG scrive:
            Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
            A me sembra che siam daccordo su praticamente tutto , solo che forse tu la vedi un pò troppo con l'occhio da unix fun o , sono io che ho un occhio windows fan (anche se nn mi sento fan di win). Secondo te se Linux fosse sul 90% dei desk , sarebbe o no uno dei sistemi più bucati? io credo di si , quanti utonti si aprirebbero demoni nn importanti o a rischio solo per la voglia di smanettare o altro ... Ovviamente con i se e con i ma nn si va da nessuna parte :)
          • logicaMente scrive:
            Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
            - Scritto da: GoG
            A me sembra che siam daccordo su praticamente
            tutto Si
            , solo che forse tu la vedi un pò troppo
            con l'occhio da unix fun Decisamente no, ne "fun", ne "fan" ;). Lavorando ogni giorno su MS tendo ad essere forse un po' ipercritico nei suoi confronti, questo è vero.
            Secondo te se Linux fosse sul 90% dei desk
            , sarebbe o no uno dei sistemi più bucati? Per quanto ti ho scritto prima ti devo rispondere che si, sarebbe molto più "bucato" di adesso ma non credo che si raggiungerebbero i livelli di assoluta predominanza nel campo dell'insecurity di windows :)
            io
            credo di si , quanti utonti si aprirebbero demoni
            nn importanti o a rischio solo per la voglia di
            smanettare o altro ...Infatti, è certo che aumenterebbero quantitativamente le situazioni di installazioni "a richio", ciò nonostante (in via ipotetica) intere categorie di attacchi che oggi flagellano Win non sarebbero più attuabili e non ne conosco di nuove e specifiche che possano incidere solo sui sistemi *nix.
            Ovviamente con i se e con
            i ma nn si va da nessuna parte
            :)Certo, si parla per ipotesi.
        • pabloski scrive:
          Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
          forse perchè nonostante linux rappresenti circa il 60% del mercato dei web server, sono windows server con iis e sql server ad essere i più bucatiinsomma perchè non è linux il più bersagliato? è evidente che non è solo questione di diffusione, ma soprattutto questione di architettura del sistemacome ho più volte detto, windows scopre dopo 3 livelli l'api NT ( il cuore del sistema operativo )....bucare tre muri è più facile che bucarne trentalinux, col suo groviglio ( che alcuni definiscono un male ) di librerie, dipendenze, stub nasconde i vari organi vitali del sistema sotto uno strato di muri di codiceper entrare nel sistema, tali muri vanno sfondati e ovviamente più sono più la cosa diventa complicatafu questo il motivo che nel 2008 non permise lo sviluppo di un exploit per 3 delle falle trovate in linuxed è questo il motivo per cui i sistemi unix sono bersaglio di organizzazioni di alto profilo e non di hacker di strada
          • GoG scrive:
            Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
            - Scritto da: pabloski
            forse perchè nonostante linux rappresenti circa
            il 60% del mercato dei web server, sono windows
            server con iis e sql server ad essere i più
            bucati

            insomma perchè non è linux il più bersagliato? è
            evidente che non è solo questione di diffusione,
            ma soprattutto questione di architettura del
            sistema

            come ho più volte detto, windows scopre dopo 3
            livelli l'api NT ( il cuore del sistema operativo
            )....bucare tre muri è più facile che bucarne
            trenta

            linux, col suo groviglio ( che alcuni definiscono
            un male ) di librerie, dipendenze, stub nasconde
            i vari organi vitali del sistema sotto uno strato
            di muri di
            codice

            per entrare nel sistema, tali muri vanno sfondati
            e ovviamente più sono più la cosa diventa
            complicata

            fu questo il motivo che nel 2008 non permise lo
            sviluppo di un exploit per 3 delle falle trovate
            in
            linux

            ed è questo il motivo per cui i sistemi unix sono
            bersaglio di organizzazioni di alto profilo e non
            di hacker di
            stradaDovresti portare DATI , io ti ho portato un link , tu lo contesti ma non hai comunque portato niente ad avvalorare la tua tesi " sono i sistemi windows ad essere i più bucati" . Per quanto riguarda le chiamate alle api , ti riferivi forse ad iis 4 o 5?? credo di si , da quanto ne so io e da quanto ho letto qualche minuto fa sulla technet (per fugare ogni dubbio) con iis 6 non vi sono chiamate alle api http://technet.microsoft.com/it-it/library/cc678199.aspx ovviamente posso aver capito male o sbagliarmi , era da un pò che nn mi documentavo in materia :)
    • cazzone di turno scrive:
      Re: Ma non hanno già inventato lacqua calda
      - Scritto da: pigio
      I propri documenti sarebbe carino che rimanessero
      nel proprio disco non in giro per il mondo a
      disposizione di chissa
      chi.E' l'unica cosa sensata che hai detto.
      Bella novità è basato su linux, un sistema che
      ricalca un altro sistema degli anni '70.E allora? Le Ferrari hanno 4 ruote come le auto dell'800... ti fanno tanto schifo!!
      Monolitico, molto difficilmente gestibile da
      utenti
      normali.No, quelli normali lo sanno gestire, tu sicuramente no!
      Non ci sono virus per linux perché non lo usa
      nessuno (8% nel
      mondo)Ringrazia che il 60% dei server e linux/unix, se no non potresti navigare, andare al bancomat, ecc
      Windows rallenta perché gli utenti installano
      delle porcherie scritte con i piedi non perché
      sia un sistema che dopo un po' rallenta da
      solo.No Windows rallenta perchè ha schifezze come il registro e il FS ntfs che si frammenta!
      I virus hanno vita facile perché non lavorate con
      un utente standardcon ma l'utente
      amministratore.Windows lo imposta di default, non si può dare la colpa all'utente che non conosce questi concetti.
      Non vorrete che lavori con google apps al posto
      di office 2007
      vero?Perchè no, non ti fidi delle cose gratuite!
      La posta elettronica insieme a tutti i migliori
      strumenti di collaborazione ce li ho su Exchange
      non su gmail. Non c'è paragone. E' vero non c'è paragone!
      Gmail si usa per
      spedire cartoline e inviti al cinema. Hahahahahaha bellissima!!
      Exchange
      può essere acceduto in tanti modi da non riuscire
      ad usarli tutti, e in tutti i casi non ha
      rivali.Quali modi? Non ti bastano Web, IMAP, POP di Gmail?
      Microsoft non caschi nella tentazione di seguire
      questa strada. Ci vuole il cloud ma solo per chi
      lo desidera e non ha paura che il proprio
      materiale giri per le reti di tutto il mondo
      senza controllo
      GARANTITO.Nessuno ti obbliga a salvare i tuoi documenti su GDocs, salvali sul tuo NTFS se ti senti più sicuro!
      Comunque buona fortuna...Tu ne hai più bisogno!
  • LaNberto scrive:
    Citazione
    dal Fake Steve Jobs (che, per chi non sa l'inglese, non è SJ ma uno che fa finta - lo dico per evitare flame inutili)If you ask me, Google is getting a little nutty about the Borg and it's starting to show. They're starting to look like the new Scott McNealy. Remember him? Ran a company called Sun, which had a great little business going until McNealy became obsessed with Gates and started doing things like paying millions of dollars to buy StarOffice so he could get into that booming free software business. http://fakesteve.blogspot.com/2009/07/lets-all-take-deep-breath-and-get-some.html
  • iRoby scrive:
    Andrà bene all80% degli utenti
    La quasi totalità dell'utenza moderna che usa il computer per informarsi, tenersi in contatto con gli altri e un po' di produttività personale potrebbe trovare comodo e molto interessante questo "sistema operativo".L'idea l'hanno già avuta i produttori di mainboard come Asus che danno una modalità in cui un Linux minimale che parte da una memoria flash, permette di connettersi a Internet immediatamente e navigare senza il peso e i problemi di un sistema operativo completo.Questo sistema operativo non farà niente di più di ciò che permette un qualsiasi OS proprietario su uno smart phone, a parte l'essere Google-centrico. Però non è detto che non torni utile a chi vive di web oggi.E sono davvero tanti a usare il computer per poche semplici cose web-related e farebbero volentieri a meno di virus, malware, ecc.
    • GoG scrive:
      Re: Andrà bene all80% degli utenti
      - Scritto da: iRoby
      La quasi totalità dell'utenza moderna che usa il
      computer per informarsi, tenersi in contatto con
      gli altri e un po' di produttività personale
      potrebbe trovare comodo e molto interessante
      questo "sistema
      operativo".

      L'idea l'hanno già avuta i produttori di
      mainboard come Asus che danno una modalità in cui
      un Linux minimale che parte da una memoria flash,
      permette di connettersi a Internet immediatamente
      e navigare senza il peso e i problemi di un
      sistema operativo
      completo.

      Questo sistema operativo non farà niente di più
      di ciò che permette un qualsiasi OS proprietario
      su uno smart phone, a parte l'essere
      Google-centrico. Però non è detto che non torni
      utile a chi vive di web
      oggi.
      E sono davvero tanti a usare il computer per
      poche semplici cose web-related e farebbero
      volentieri a meno di virus, malware,
      ecc.Quoto , uso il pc di casa (a lavoro è un altro paio di maniche) solo per "googlare" avviare qualche browser game e , stare in contatto con amici. Tutto questo potrebbe essere svolto con una soluzione "Google OS" , anche i pc home costerebbero meno per quella tipologia di persone che come me usano il pc di casa solo per quegli scopi. Un pc che nn necessita di HD ma di solo una MB con proXXXXXre arm ed un minimo di ram , potrebbe benissimo costare non più di 150 euro (per salvare qualcosa in locale basterebbe qualche drive usb) e con quei 150 si ci potrebbero fare benissimo anche 10 anni...
  • nome e cognome scrive:
    quindi hanno inventato il thin client?
    Ottimo, che gran pensata a Mountain view, adesso basta che riescano a far girare sui loro server tutte le applicazioni del mondo e siamo a posto.
    • dariocaruso scrive:
      Re: quindi hanno inventato il thin client?
      uno dei commenti più intelligenti che ho letto....
    • sonda.sputn ik scrive:
      Re: quindi hanno inventato il thin client?
      bè mica proprio una cassata...io ci lavoro da anni con i thin client e cerchiamo di fare un pò quello che big G ha deciso di fare per tutti.adesso i mezzi che mountain view può mettere in campo sono un'attimino superiori ai nostri e probabilmente riuscirà nell'impresa.non è esattamente una cosa nuovissima ma certamente una rivoluzione lo sarà se riuscirà ad imporsi "al grande pubblico". ;)
    • pabloski scrive:
      Re: quindi hanno inventato il thin client?
      che c'è hai smesso di spammare il negozio ebay? hai finalmente raggiunto i 3 euro d'incasso giornaliero? :Dadesso lasciaci discutere di cose da grandi e corri a giocare in camera tua (troll)(troll1)(troll2)
    • pclinux scrive:
      Re: quindi hanno inventato il thin client?
      - Scritto da: nome e cognome
      Ottimo, che gran pensata a Mountain view, adesso
      basta che riescano a far girare sui loro server
      tutte le applicazioni del mondo e siamo a
      posto.Eh sì eh!!Magari hanno pure brevettato l'idea e qualche cretino che sta' in alto in qualche ufficio brevetti americano ignorante com'è gli ha anche conXXXXX il brevetto come "novità" assoluta!C'è da piangere ragazzi!
  • pietro scrive:
    in arrivo tecnologie sconvolgenti da M$
    http://www.macitynet.it/macity/aA38812/lultima_carta_di_microsoft.shtml
    • pabloski scrive:
      Re: in arrivo tecnologie sconvolgenti da M$
      ho sentito dei rumors, si tratta di un enorme dirigibile a forma di Ballmer in grado di trasportare 400 winari alla volta :D
      • remolo scrive:
        Re: in arrivo tecnologie sconvolgenti da M$
        Sarà un caso che a parlare è un tizio qualificato come "evangelista"?Figura, quella dell'evangelista, storicamente ben conosciuta, la cui caratteristica saliente è l'aver raccontato - e saputo raccontare - all'umanità una quantità di caxxate che......... che........ è meglio lasciar perdere.
      • mtt in the sky scrive:
        Re: in arrivo tecnologie sconvolgenti da M$
        straLOL (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Alberto scrive:
    Commento Costruttivo
    Invece di commentare (STUPIDAMENTE) dicendo che è un os castrato che serve solo per usare internet che usi il pc ome una televisione...Io lo troverei estremamente utile usato in dual boot.Situazione tipo:Sei ingiro e devi connetterti ad una rete wifi per controllare l'email velocemente, accendi il portatile e al posto di avviare Ubuntu 9.10 (o 10.04 ;-) ) o Windows 7, avvii in pochi secondi Chrome Os, magari installato On-Chip sulla motherboard, fai quello che devi online e spegni senza fare shutdown che tanto è un sistema onchip probabilmente tutto caricato in ram...Io lo trovo assolutamente innovativo, e UTILE...Se poi aggiungiamo un secondo proXXXXXre ARM al proXXXXXre principale multicore X86 (gia erano previste soluzioni simili) potremmo avviare Chrome Os sul meno affamato ARM e usare per ore il web aumentando di lunga la durata della batteria...GENTE SVEGLIATEVI!! OVVIAMENTE NON E' PENSATO COME SO PRINCIPALE SU CUI LAVORARE ! è un SO per il WEB potremmo integrarlo in una flash e metterla direttamente nei monitor o nei tv nuovi cosi da avere internet senza nemmeno accenderlo il pc! E' una delle piu grandi innovazioni degli ultimi tempi.
    • Sistarelli scrive:
      Re: Commento Costruttivo
      Continuo a leggere messaggi di persone che si lamentano dell'avvio lento di Windows e qualcosa non mi torna...Sul portatile uso XP con la sospensione, spegnimento e avvio in una decina di secondi circa..Sul fisso con Vista uso lo stand-by e l'avvio è praticamente istantaneo, un paio di secondi al massimo...L'avvio classico si fa solo quando bisogna spegnere necessariamente il pc..SalutiAndrea
    • nome e cognome scrive:
      Re: Commento Costruttivo

      E' una delle piu grandi innovazioni degli ultimi
      tempi.Tanto innovativo che asus lo vende da un annetto...
    • Brb scrive:
      Re: Commento Costruttivo
      - Scritto da: Alberto
      Invece di commentare (STUPIDAMENTE) dicendo che è
      un os castrato che serve solo per usare internet
      che usi il pc ome una
      televisione...

      Io lo troverei estremamente utile usato in dual
      boot.

      Situazione tipo:

      Sei ingiro e devi connetterti ad una rete wifi
      per controllare l'email velocemente, accendi il
      portatile e al posto di avviare Ubuntu 9.10 (o
      10.04 ;-) ) o Windows 7, avvii in pochi secondi
      Chrome Os, magari installato On-Chip sulla
      motherboard, fai quello che devi online e spegni
      senza fare shutdown che tanto è un sistema onchip
      probabilmente tutto caricato in
      ram...Troppo limitato come campo di applicazione, dopo tutto questo è il lavoro che fa lo smartphone.Con gli altri non so ma con l'iphone poi scrivi un email in due secondi.
    • pigio scrive:
      Re: Commento Costruttivo
      sistemi di questo tipo ce ne sono già, microsoft ha persino un sistema per le automobili.
    • _kaiser_ scrive:
      Re: Commento Costruttivo
      - Scritto da: Alberto
      GENTE SVEGLIATEVI!! OVVIAMENTE NON E' PENSATO
      COME SO PRINCIPALE SU CUI LAVORARE ! rivelazione 1:1-20.
      è un SO per
      il WEB potremmo integrarlo in una flash e
      metterla direttamente nei monitor o nei tv nuovi
      cosi da avere internet senza nemmeno accenderlo
      il pc!


      E' una delle piu grandi innovazioni degli ultimi
      tempi.avere internet.branchi di scimmie che aggiornano lo status di twitter dalla pentola a pressione.il futuro.
    • maranric scrive:
      Re: Commento Costruttivo

      Io lo trovo assolutamente innovativo, e UTILE...Esiste da un pezzo nelle mb Asus...Asus Xpress Gate. Alla faccia dell'innovazione eh
  • digital spirit scrive:
    fra dieci anni tutti odieremo Google
    Pur essendo cambiato il contesto, sta succedendo qualcosa che ho già visto molti molti anni fa: un noto produttore di PC li vendeva abbinati ad un SO proprietario; si temeva il monopolio.L'arrivo di una piccola software house, con una valida alternativa per il SO fece gridare di gioia: finalmente ci si libera dalla tirannia... la piccola software house è MicroSoft.Adattate il discorso a MicroSoft + Google, è il gioco è fatto.
    • alfredo ricciotti scrive:
      Re: fra dieci anni tutti odieremo Google
      Sebbene il messaggio sia condivisibile in pieno la metafora scelta mi sembra errata.L'unico noto produttore di PC pre-microsoft e' la IBM (che ha coniato il termine PC, prima al massimo si sarebbe potuto parlare di HC Home Computer) e la IBM non ha mai venduto i primi modelli di PC (l'XT) con altro OS che non fosse il DOS. Viene in effetti raccontata la storia che l'IBM si fosse rivolta per prima alla Digital Research (quella di GEM, per interderci) per una versione 8088 del CP-M o MP-M ma le trattative on andarono mai in porto ed il primo modello di XT usci' con un sistema operativo custom acquistato dalla Microsoft ad un'azienda locale che lo chiamava QDOS (Quick 'n Dirty Operating System) che divenne il nostro DOS.
      • aaaa scrive:
        Re: fra dieci anni tutti odieremo Google
        - Scritto da: alfredo ricciotti
        Sebbene il messaggio sia condivisibile in pieno
        la metafora scelta mi sembra
        errata.
        L'unico noto produttore di PC pre-microsoft e' la
        IBM (che ha coniato il termine PC, prima al
        massimo si sarebbe potuto parlare di HC Home
        Computer) e la IBM non ha mai venduto i primi
        modelli di PC (l'XT) con altro OS che non fosse
        il DOS. Viene in effetti raccontata la storia che
        l'IBM si fosse rivolta per prima alla Digital
        Research (quella di GEM, per interderci) per una
        versione 8088 del CP-M o MP-M ma le trattative on
        andarono mai in porto ed il primo modello di XT
        usci' con un sistema operativo custom acquistato
        dalla Microsoft ad un'azienda locale che lo
        chiamava QDOS (Quick 'n Dirty Operating System)
        che divenne il nostro
        DOS.hai letto il libro di chapman ?molto figo
    • caua scrive:
      Re: fra dieci anni tutti odieremo Google
      Probabilmente hai ragione. L'importante però è che ci sia qualche alternativa disponibile. Oggi per MS e domani per G.
  • Nurt scrive:
    Sarà più spione di Windows
    La vera volontà di fondo di G è indicizzare tutto il pianeta e venderne le informazioni ottenute a utenti privilegiati con password gold che potranno sapere tutto di tuttiUn pc con quella ... cosa di so piantato sopra sarà indicizzato a tappeto e le info contenute saranno catalogate in eternoTutta sta cosa sà un pò di colletività borg
    • Utente non registrato scrive:
      Re: Sarà più spione di Windows
      Ce lo dici perché lo stai programmando? Ma... come faranno quando dovranno rilasciare i source pubblicamente? Toglieranno i commenti alle parti di codice malvagio?
    • Giambo scrive:
      Re: Sarà più spione di Windows
      - Scritto da: Nurt
      La vera volontà di fondo di G è indicizzare tutto
      il pianeta e venderne le informazioni ottenute a
      utenti privilegiati con password gold che
      potranno sapere tutto di
      tuttiNWO, scie chimiche, complotto 11 Settembre, cerchi nel grano, fine del mondo nel 2012.Giacobbo aveva visto giusto :'( !!
    • Mettiuz scrive:
      Re: Sarà più spione di Windows
      In realtà il loro scopo è conquistare il mondo!
    • Fuffa specialist scrive:
      Re: Sarà più spione di Windows
      Quale parte della gpl non ti è chiara? Ti sfugge il fatto che se scrivi software basandoti su librerie o modifichi del software gpl saresti obbligato a rilasciare i sorgenti?
  • Jack scrive:
    cloud e compagnia
    In teoria una bella idea, in pratica un disastro perché ci si mette in mano a soggetti terzi che si prendono la libertà di fare quello che gli pare in cambio di servizi "gratuiti".
  • Mimmus scrive:
    User Experience
    Ragazzi,ma ci rendiamo conto che, Windows o non-Windows, la "user experience" (cioè proprio l'impressione che ne ricaviamo dal nostro lavoro di ogni giorno) è la stessa da 30 anni?Come facevamo click-click con Windows 3.1, lo faremo con "7" e, perché no, anche con KDE/Gnome. Stesso effetto, stesse impressioni, stesse modalità, stessa "stanchezza".A quando le vere innovazioni?
    • Stefano Zanobi scrive:
      Re: User Experience
      - Scritto da: Mimmus
      Come facevamo click-click con Windows 3.1, lo
      faremo con "7" e, perché no, anche con KDE/Gnome.
      A quando le vere innovazioni?Giusto! D'ora in avanti voglio fare CLICK-CLACK!
    • DarkOne scrive:
      Re: User Experience
      - Scritto da: Mimmus
      Ragazzi,
      ma ci rendiamo conto che, Windows o non-Windows,
      la "user experience" (cioè proprio l'impressione
      che ne ricaviamo dal nostro lavoro di ogni
      giorno) è la stessa da 30
      anni?
      Come facevamo click-click con Windows 3.1, lo
      faremo con "7" e, perché no, anche con KDE/Gnome.
      Stesso effetto, stesse impressioni, stesse
      modalità, stessa
      "stanchezza".
      A quando le vere innovazioni?Stai dando i numeri vero? La peculiarità di Windows 7 sarà proprio la gestione di dispositivi touchscreen e multitouch...non che sia una rivoluzione, ma almeno il SO non è di base solo un click-click.
      • Mimmus scrive:
        Re: User Experience
        Vabbè... questa te la concedo :-)In attesa di avere il multitouch sulla scrivania...
        • Jul scrive:
          Re: User Experience
          - Scritto da: Mimmus
          Vabbè... questa te la concedo :-)
          In attesa di avere il multitouch sulla
          scrivania...Ragazzi, ma quando avremo il multitouch non potremo piú mangiare le patatine mentre giochiamo a World of Warcraft, ma ve ne rendete conto? Come faremmo a guardare quello splendido schermo in UltraMega risoluzione cosparso di ditate di unto? :D
      • pabloski scrive:
        Re: User Experience
        infatti sarà ciak-ciak, con tanto di ditate sul monitor :Dma non c'era una cosa chiamata riconoscimento vocale una volta? che c'è si son bloccati di colpo? :D
        • pietro scrive:
          Re: User Experience
          - Scritto da: pabloski
          infatti sarà ciak-ciak, con tanto di ditate sul
          monitor
          :D

          ma non c'era una cosa chiamata riconoscimento
          vocale una volta? che c'è si son bloccati di
          colpo?
          :Dprova a compilare un foglio di excel o a modificare una foto con il controllo vocale..
          • _kaiser_ scrive:
            Re: User Experience
            - Scritto da: pietro
            prova a compilare un foglio di excel o a
            modificare una foto con il controllo
            vocale.....e magari con un collega nella scrivania di fianco che sta cercando di fare la stessa cosa...
          • pabloski scrive:
            Re: User Experience
            appunto, quindi di che innovazioni parliamo?i touchscreen esistono da 40 anni
          • ... scrive:
            Re: User Experience
            Anche la ruota è piuttosto vecchiotta come invenzione... vuoi cambiare anche quella?La tastiera non morirà mai, il mouse o la tavoletta grafica non moriranno mai, magari verranno affiancati da nuove interfacce ma non sostituite. Prova a scrivere un programma con un touch screen o con un software vocale... poi mi racconti (non dico una lettera su word, che se il software che interpreta il dettato è fatto bene si può fare anche senza mouse o tastiera, anche se poi per formattare il testo e salvare il documento come fai senza?)
          • pabloski scrive:
            Re: User Experience
            in pratica tu sei di quelli per cui l'innovazione consiste nella non innovazione?seguendo il tuo ragionamento nessuno avrebbe mai dovuto inventare l'aeroplanoe le interfacce neurali? fanno già belle cose sai...mi spieghi a cosa servirà una tastiera quando potrai parlare col tuo pc col pensiero?come vedi non tutte le tecnologie sono come la ruota e pure la ruota morirà quando avremo scoperto il segreto dell'antigravità
          • anonimo scrive:
            Re: User Experience
            - Scritto da: pabloski
            in pratica tu sei di quelli per cui l'innovazione
            consiste nella non
            innovazione?

            seguendo il tuo ragionamento nessuno avrebbe mai
            dovuto inventare
            l'aeroplano

            e le interfacce neurali? fanno già belle cose
            sai...mi spieghi a cosa servirà una tastiera
            quando potrai parlare col tuo pc col
            pensiero?

            come vedi non tutte le tecnologie sono come la
            ruota e pure la ruota morirà quando avremo
            scoperto il segreto
            dell'antigravitàFammi indovinare, sei un fan di Roberto Giacobbo, vero?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • pabloski scrive:
            Re: User Experience
            no sono uno che crede nella scienza, non come tanti pseudo-dottori che sono degli scientisti, banali ripetitori di teorie create da altri secoli fa
          • dariocaruso scrive:
            Re: User Experience
            i tuoi post sono sempre stati graditi, ma ora non ti allargare.... :s(ghost) cmq lavori come informatico o è solo un hobbie?
          • pabloski scrive:
            Re: User Experience
            no ma che hobby :Dfigurati, passare ore davanti ad uno schermo per hobby, chi sarebbe tanto folle ;)però devo dire che all'inizio ( molti molti anni fa ) era un hobby
          • _kaiser_ scrive:
            Re: User Experience
            - Scritto da: pabloski
            in pratica tu sei di quelli per cui l'innovazione
            e le interfacce neurali? fanno già belle cose
            sai...mi spieghi a cosa servirà una tastiera
            quando potrai parlare col tuo pc col
            pensiero?scusa un momento... siamo qua a parlare di quanta ram mangia firefox o quanto è lento il boot di vista, e parli di interfacce neurali?????????????????????????????????
          • pabloski scrive:
            Re: User Experience
            veramente dovremmo parlare di chrome os :D
        • -ToM- scrive:
          Re: User Experience
          - Scritto da: pabloski
          ma non c'era una cosa chiamata riconoscimento
          vocale una volta? che c'è si son bloccati di
          colpo?
          :DGameplay: Vai! ammazza quegli umani maledetti, uuuaaaaaaaaaarrrrrrrgggghhhhhh! Per mettere il gioco in pausa: Fermi tutti! 5 minuti di trattato di pace!
        • Red Toby scrive:
          Re: User Experience
          seeee....riconoscimento vocale con al bocca piena di patatine. Provaci tu :D!
    • pclinux scrive:
      Re: User Experience
      - Scritto da: Mimmus
      Ragazzi,
      ma ci rendiamo conto che, Windows o non-Windows,
      la "user experience" (cioè proprio l'impressione
      che ne ricaviamo dal nostro lavoro di ogni
      giorno) è la stessa da 30
      anni?
      Come facevamo click-click con Windows 3.1, lo
      faremo con "7" e, perché no, anche con KDE/Gnome.
      Stesso effetto, stesse impressioni, stesse
      modalità, stessa
      "stanchezza".
      A quando le vere innovazioni?Innovazioni per cosa?Secondo me va' benissimo così!Del resto sono 35 anni che ho imparato a scrivere e da che mondo e mondo siscrive sempre con penna ed inchiostro.Probabilmente abbiamo già raggiunto un livello sufficiente di tecnologia sufficiente a sopperire alle esigenze degli utenti.Anzi io spesso "torno anche indietro" e per fare qualcosa apro una console e lancio comandi da terminale.E' molto spesso più veloce che fare la stessa cosa con un programma grafico infarcito di effetti inutili che fanno solo sprecare cicli di calcolo!
  • acno scrive:
    Re: Microsoft Office: R.I.P.
    Concordo, a meno di qualche stravolgimento (sempre possibile...) il futuro e' nella decentralizzazione dei servizi verso la rete, almeno per le aziende medio piccole. Le tecnologie ci sono, e qualcuno gia' ci sta provando (in Italia vedi telecom). Che sia buono o no, solo il tempo ce lo dira'.
  • lroby scrive:
    X LA REDAZIONE
    questa parte di testo dell articolo :"la tendenza del sistema operativo Microsoft a trasformarsi in "bloatware" lento, goffo e intrattabile dopo un paio di mesi dall'installazione indipendentemente dalla potenza dell'hardware sottostante" è una dichiarazione di Google o una VOSTRA considerazione?nel caso che fosse vostra, tanto per cominciare i s.o. MS non sono uno solo ma sono diversi e quindi è necessario specificare di QUALE s.o. state parlando.inoltre reputo a prescindere dal s.o. in questione puro FUD quello che avete scritto e non lo reputo professionale.Forse siete un pelo filoApple e filomacosx?o forse siete voi a non essere capaci ad usare correttamente i s.o. MS e quindi sui VOSTRI pc dopo 2 mesi che installate (chissà in che modo) ed usate Windows, questo diventa come lo avete descritto?beh.. se così fosse, fareste bene ad usare solo MAC, è più adatto a voi.salutiun utente inviperito
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: X LA REDAZIONE
      http://en.wikipedia.org/wiki/Software_bloatSaluti! :)L
      • lroby scrive:
        Re: X LA REDAZIONE
        - Scritto da: Luca Annunziata
        http://en.wikipedia.org/wiki/Software_bloat

        Saluti! :)

        Lsolo a me Vista gira così anche dopo 1 anno di utilizzo:http://www.youtube.com/watch?v=0jlbB4kFUrUhttp://www.youtube.com/watch?v=aHMA6VNmw70http://www.youtube.com/watch?v=g8JhrNPaXoohttp://www.youtube.com/watch?v=rY2EqnkGSqk(in verità il filmato è stato realizzato su un netbook,sui pc fissi e portatili normali è ancora più veloce)
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          /Troll mode: ONHai provato a togliere anche la corrente?Secondo me va pure meglio.../Troll mode: OFFSi fa per ridere, eh... ;)L
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Luca Annunziata
            /Troll mode: ON

            Hai provato a togliere anche la corrente?
            Secondo me va pure meglio...

            /Troll mode: OFF

            Si fa per ridere, eh... ;)

            LLOL :D
        • Momento di inerzia scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          - Scritto da: lroby
          solo a me Vista gira così anche dopo 1 anno di
          utilizzo:Capisco che la tua voleva essere una domanda, ma il typo la rende un'affermazione a cui e' difficile dar torto.Del resto anche i tuoi video si intitolano "Vista come non lo avete mai visto", ovvero l'utente comune ha a che fare con un S.O. che tende ad "andare a male" e diventare lento e goffo col tempo.Attenzione, col tempo e non con l'utilizzo.Anche non volendo pensar male a un video accelerato nelle parti "utili", cosa avresti fatto per rendere Vista così veloce? e quanto dura prima di rimetterci le mani? l'utente comune può arrivarci? ed è giusto che si smazzi questa rottura (se c'è scritto che la macchina fa 20Km/l e arriva a 180Km/h, mi aspetto che arrivi intorno a questi valori appena uscita dal concessionario e non dopo aver smontato i sedili posteriori per ridurre il peso)?
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Momento di inerzia
            Del resto anche i tuoi video si intitolano "Vista
            come non lo avete mai visto", ovvero l'utente
            comune ha a che fare con un S.O. che tende ad
            "andare a male" e diventare lento e goffo col
            tempo.
            Attenzione, col tempo e non con l'utilizzo.scusa permettimi un ragionamento,ok?tu dici con il tempo, quindi secondo il tuo parere, se io uso tutti i giorni su s.o. MS per un anno oppure lo accendo 3 volte nello stesso anno, saranno inzozzati in ugual misura? secondo il tuo ragionamento si, secondo il mio NO
            Anche non volendo pensar male a un video
            accelerato nelle parti "utili", cosa avresti
            fatto per rendere Vista così veloce?ho risposto ieri a Tom (se ricordo bene) con tutti i passaggi che faccio dal s.o. appena installato fino alla trasformazione completa in Roby Edition. sono 6 passaggi fondamentalie quanto
            dura prima di rimetterci le mani? dipende da chi usa successivamente il pc in questione e sopratutto da COME lo usa.l'utente comune
            può arrivarci?scherzi vero? non ci arrivano gli altri "tecnici", come potrebbero arrivarci gli utenti comuni?!?
            ed è giusto che si smazzi questa rotturaa prescindere che la "rottura" è relativa, io la trovo divertente, andare là dove nessuno è andato prima è una grossissima soddisfazione, e poi il grosso lo si deve studiare i primissimi tempi in cui un nuovo s.o. viene immesso in circolazione (che poi per grosso intendo dire pochissimi giorni) (se c'è scritto che la macchina fa 20Km/l
            e arriva a 180Km/h, mi aspetto che arrivi intorno
            a questi valori appena uscita dal concessionario
            e non dopo aver smontato i sedili posteriori per
            ridurre il
            peso)?non è corretto come ragionamento, mi spiegola MS prevede che un s.o. venga fatto in un certo modo (e che quindi faccia 20km/l con una velocità massima di 180km/h) e questo è quello che nasce di serie poi io eseguo le mie trasformazioni ESATTAMENTE come la ABARTH esegue le sue (ovvero trasformazione radicale della vettura sia a livello di prestazioni/consumi sia a livello estetico) quindi dopo farà i 30Km/l con una velocità massima di 240Km/h nessuno dice che la punto di serie fà caxare perchè fà solo i 170km/h quando la versione abarth ne potrebbe fare i 230km/hper concludere :io non saprei trasformare una vettura in Abarth come gli altri non sanno trasformare un s.o. MS (qualunque visto che le modifiche le ho sempre fatte dai tempi di Dos e Windows 3.xx) in uno "Abarth", ma è normale, ad ognuno il suo mestiere
          • Wolf01 scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Il problema è che qui si sta parlando di un sistema operativo che si degrada FORTEMENTE con l'USO, se uno non lo usa non si degrada e puoi accenderlo dopo 4 anni che è come appena installato.Il paragone azzeccato sarebbe stato che esco dal concessionario con una macchina che può arrivare a 200km/h e dopo 1 mese mi fa al massimo 160 perchè nel frattempo ha raccolto ferraglia come fa una calamita, ha insozzato il motore etc e quindi è diventata più pesante, anche se io non ho mai riempito il bagagliaio.
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: lroby
            scusa permettimi un ragionamento,ok?
            tu dici con il tempo, quindi secondo il tuo
            parere, se io uso tutti i giorni su s.o. MS per
            un anno oppure lo accendo 3 volte nello stesso
            anno, saranno inzozzati in ugual misura? secondo
            il tuo ragionamento si, secondo il mio
            NOIntendevo dire che qualunque sia l'utilizzo, il sistema "va a male"Io uso praticamente solo PSPad, VLC, Firefox e OpenOffice, eppure il sistema degrada e non c'è niente da fare.

            dura prima di rimetterci le mani?
            dipende da chi usa successivamente il pc in
            questione e sopratutto da COME lo
            usa.Come ti ho detto, irrilevante.Tu stesso dici che la signora a cui l'hai installato sei anni prima ce l'ha ancora come nuovo.Vuoi dire che la signora usa il PC meglio di tanti tecnici?
            l'utente comune

            può arrivarci?
            scherzi vero? non ci arrivano gli altri
            "tecnici", come potrebbero arrivarci gli utenti
            comuni?!?E allora che senso ha il tuo discorso in un'ottica comune?Ti sei inalberato perché la redazione ha scritto che il S.O. Microsoft soffre di elefantiasi e bloat-wareismo, dicendo che bastava saperlo usare e si dimostrava che non era vero.Ora si scopre che nemmeno un tecnico è in grado di far andare bene (per come lo intendi tu) il S.O. in questione e che di conseguenza solo tu lo sai utilizzare come si deve.Dalle mie parti si dice che hai solo voluto fare lo sborone.E resta che non hai dimostrato che S.O. Microsoft non soffre di elefantiasi.

            ed è giusto che si smazzi questa rottura
            a prescindere che la "rottura" è relativa, io la
            trovo divertente, andare là dove nessuno è andatoAnche io trovo divertente ottimizzare i miei algoritmi ai limiti dell'assurdo, ma ciò non toglie che per il restante 99% della popolazione ragionare sul se per esempio sia meglio usare un while con un if dentro o un if con un while dentro è una rottura
            non è corretto come ragionamento, mi spiego
            la MS prevede che un s.o. venga fatto in un certo
            modo (e che quindi faccia 20km/l con una velocità
            massima di 180km/h) e questo è quello che nasce
            di serieCome ti hanno già risposto, il punto è che dopo qualche giorno l'iniettore è sXXXXX da morire e la macchina fa 15Km/l e arriva al massimo a 160Km/hTi sembra giusto che ogni utente debba sapere come si smonta l'iniettore per metterlo a posto?
            ma è normale, ad ognuno il suo
            mestiereEcco, allora non ergerti a giudice supremo di quello che una redazione scrive basandoti solo sulla tua esperienza personale.L'esperienza comune è cosa diversa.
      • JackBahuer scrive:
        Re: X LA REDAZIONE
        Molto esplicito :)
        • lroby scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          - Scritto da: JackBahuer
          Molto esplicito :)ma molto esplicito un paio di ciuffoli!ma adesso avete preso la moda di considerare WikiPedia come la sacra bibbia?cioè se su Wiki compare la dicitura che il 99% degli uomini è gay allora tutti a comportarsi come tale perchè lo dice Wiki?ma per favore, imparate a ragionare con la vostra testa, a dare giudizi solo dopo aver provato (magari a lungo) le cose e non fate come quelli che riportano le cose solo per sentito dire.mi fate venire una rabbia... una volta ci fù un dottore che riportò il link trovato su wiki per una diagnosi (per darle più verità) e poi si scoprii che la pagina scritta su Wiki era errata (così come la sua diagnosi)
          • ruppolo scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Evidentemente tu non hai mai avuto il piacere di aspettare 15 minuti il boot di un Windows XP Service Pack 2 su un Intel Core 2 Duo.
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: ruppolo
            Evidentemente tu non hai mai avuto il piacere di
            aspettare 15 minuti il boot di un Windows XP
            Service Pack 2 su un Intel Core 2
            Duo.Effettivamente no.. ma non penso nemmeno molti altri..
          • Lord Kap scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: ruppolo
            Evidentemente tu non hai mai avuto il piacere di
            aspettare 15 minuti il boot di un Windows XP
            Service Pack 2 su un Intel Core 2 Duo.Ma che ragionamento è...-- Saluti, Kap
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Per te la fonte attendibile qual'è: Encharta??!!
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: coniglio
            Per te la fonte attendibile qual'è: Encharta??!!tu come facevi quando non esisteva internet??su cosa ti basavi per dare dei giudizi?
          • Utente non registrato scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Wikipedia va usata accompagnata da fonti... Altrimenti non ha alcuna attendibilità. E lo dice Wikipedia stessa che nelle voci bisogna metterci un sacco di fonti...
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Utente non registrato
            Wikipedia va usata accompagnata da fonti...
            Altrimenti non ha alcuna attendibilità. E lo dice
            Wikipedia stessa che nelle voci bisogna metterci
            un sacco di
            fonti...e non solo, devono pure essere attendibiliin quella pagina linkata dalla redazione proApple, cè riportata questa dicitura:This article needs additional citations for verification.Please help improve this article by adding reliable references. Unsourced material may be challenged and removed.
          • Jul scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: lroby
            ma molto esplicito un paio di ciuffoli!
            ma adesso avete preso la moda di considerare
            WikiPedia come la sacra
            bibbia?
            cioè se su Wiki compare la dicitura che il 99%
            degli uomini è gay allora tutti a comportarsi
            come tale perchè lo dice
            Wiki?No, ma se tu imparassi a leggere attentamente ti accorgeresti che su quell'articolo sono citate e linkate tutte le fonti con tanto di link, quindi non scrive opinioni, scrive cose effettive e verificabili anche da chi come te non crede a nulla. Se poi non ti bastano i link e vuoi mettere in dubbio anche il sito di mamma Microsoft... :D
            ma per favore, imparate a ragionare con la vostra
            testa, a dare giudizi solo dopo aver provato
            (magari a lungo) le cose e non fate come quelli
            che riportano le cose solo per sentito
            dire.Appunto, vedi sopra.
            mi fate venire una rabbia...
            una volta ci fù un dottore che riportò il link
            trovato su wiki per una diagnosi (per darle più
            verità) e poi si scoprii che la pagina scritta su
            Wiki era errata (così come la sua
            diagnosi)Rivedi sopra, Wikipedia non é di per se autorevole, lo diventa come punto di riferimento quando i suoi articoli sono verificabili attraverso le fonti citate. Se poi uno stupido che non ha voglia di lavorare fa certe cose non é colpa di Wikipedia, ma dello stupido.
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Jul
            No, ma se tu imparassi a leggere attentamente ti
            accorgeresti che su quell'articolo sono citate e
            linkate tutte le fonti con tanto di link, quindi
            non scrive opinioni, scrive cose effettive e
            verificabili anche da chi come te non crede a
            nulla. Se poi non ti bastano i link e vuoi
            mettere in dubbio anche il sito di mamma
            Microsoft...
            :Dguarda uno dei link citati da questa pagina di Wiki :http://blogs.zdnet.com/Bott/?p=17&tag=rbxccnbzd1poi non è che io non credo a nulla, io credo a tutto il tempo che dedico a studiare ed imparare i pregi ed i difetti dei vari S.O. (prevalentemente MS ma non solo) e poi ottengo risultati come questo :http://www.2shared.com/file/6527774/b281b42c/Vista_Roby_Edition_sul_netbook_NC20_tolti_alcuni_servizi.html?s=1poi sempre grazie a tutto il tempo che investo a fare queste cose, ottengo dei risultati strepitosi come quelli mostrati nei filmato linkato nella risposta che ho dato a Luca Annunziata.(in verità la storia si ripete, nel senso che ho sempre eseguito questi studi e queste ottimizzazioni dai tempi del DOS!!)
      • liman scrive:
        Re: X LA REDAZIONE
        - Scritto da: Luca Annunziata
        http://en.wikipedia.org/wiki/Software_bloat

        Saluti! :)

        Lah... ma si vede a un anno luce che quello è un articolo fatto a posta dai wikipediaani, che ideologicamente sono contro microsoft e contro ogni forma di capitalismo "[...]Alternatives to software bloat...[...]" (rotfl)use your head please...
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: X LA REDAZIONE
      Alfonso Maruccia here....Utente di sistemi Microsoft (DOS/Windows) da sempre, allergico ai Mac (ma non agli iPod, lol :P), credo mediamente informato su come si mantiene un sistema operativo. E da Windows ME in poi la mia esperienza è sempre stata identica: il sistema all'inizio vola di brutto, poi degrada man mano le sue prestazioni. Certo si può anche provare ad andare su Internet senza un antivirus e un firewall in memoria, però non è una pratica che consiglio molto ;-)
      • lroby scrive:
        Re: X LA REDAZIONE
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Alfonso Maruccia here....

        Utente di sistemi Microsoft (DOS/Windows) da
        sempre, allergico ai Mac (ma non agli iPod, lol
        :P), credo mediamente informato su come si
        mantiene un sistema operativo. E da Windows ME in
        poi la mia esperienza è sempre stata identica: il
        sistema all'inizio vola di brutto, poi degrada
        man mano le sue prestazioni. Certo si può anche
        provare ad andare su Internet senza un antivirus
        e un firewall in memoria, però non è una pratica
        che consiglio molto
        ;-)solo a me Vista gira così anche dopo 1 anno di utilizzo:http://www.youtube.com/watch?v=0jlbB4kFUrUhttp://www.youtube.com/watch?v=aHMA6VNmw70http://www.youtube.com/watch?v=g8JhrNPaXoohttp://www.youtube.com/watch?v=rY2EqnkGSqk(in verità il filmato è stato realizzato su un netbook,sui pc fissi e portatili normali è ancora più veloce)(perdona se il mio messaggio è identico a quello che ho scritto a Luca, ma dovevo dirti la stessa cosa quindi..)
        • gnulinux86 scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          Dici che Vista gira bene solo a te dopo 1 anno di utilizzo, oltre che non specificare che tipo di utilizzo, non dici nemmeno se fai manutenzione o meno, e posti dei video, di Vista su netbook installato ex-novo...mah...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 luglio 2009 11.11-----------------------------------------------------------
          • gnulinux86 scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Partendo dal punto che ognuno di noi, fa un uso diverso del pc(il tuo esempio è personale), tu non eri quello del tunnig estemo, non fai più Vista "optimizationn by Iroby" ?? ;)
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: gnulinux86
            Partendo dal punto che ognuno di noi, fa un uso
            diverso del pc(il tuo esempio è personale), tu
            non eri quello del tunnig estemo, non fai più
            Vista
            "
            optimizationn by Iroby" ?? ;)LOL! si dice Vista Roby Edition :Dcomunque il tuning non lo si fà mica tutti i giorni per sempre? una volta acquisita la necessaria conoscenza ed applicata la trasformazione, il pc rimane tale fino alla prossima reinstallazione.anche quando faccio 1 pc nuovo per qualcun'altro, installo il s.o. lo ottimizzo, gli metto i programmi giusti ed il gioco è fatto! mica lo devo tunare per tutto il resto della sua vita! (solo fino a quando l'utonto non lo sXXXXXXX troppo x sua incuria ed incapacità :D )
          • gnulinux86 scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Lo vedi che anche tu fai ottimizzazione...... :D
        • pabloski scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          eh eh furbastro, metti il netbook di lato spento e poi fai girare vista su un core i7 :De poi vedo che hai eliminato aero e quei programmi sono avviati a freddo o a caldo? no perchè ce ne sono alcuni che difficilmente possono essere così veloci nell'avvioe infine non dici nemmeno se il netbook in questione usa un ssd o un hard diskcredo proprio si tratta del primo, altrimenti col cavolo che funziona così
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: pabloski
            eh eh furbastro, metti il netbook di lato spento
            e poi fai girare vista su un core i7
            :D

            e poi vedo che hai eliminato aero e quei
            programmi sono avviati a freddo o a caldo? no
            perchè ce ne sono alcuni che difficilmente
            possono essere così veloci
            nell'avvio

            e infine non dici nemmeno se il netbook in
            questione usa un ssd o un hard
            disk

            credo proprio si tratta del primo, altrimenti col
            cavolo che funziona
            cosìma mi fai le stesse domande dell'altra volta??!!vabbe' dai ti rispondo :Di programmi sono avviati a caldo (non che cambino molto a freddo)il netbook usa il suo hdd originale (2.5" Sata2 5400rpm 160gb)col cavolo che funziona cosi' o col cavolo che l'hai visto funzionare mai dal vivo cosi'? sono 2 frasi molto diverse
          • pabloski scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            a caldo vuol dire che sfrutta il caching e quindi non deve leggere dal disco, pertanto i tempi di avvio sono falsatiio quelle performance lì non le ho mai viste nemmeno su un core duo con vista, non capivo come potesse essere possibile su un banale atom
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: pabloski
            io quelle performance lì non le ho mai viste
            nemmeno su un core duo con vista, non capivo come
            potesse essere possibile su un banale
            atomLOL e chi ha mai detto che il NC20 della Samsung monta un Atom? :|
      • lroby scrive:
        Re: X LA REDAZIONE
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Alfonso Maruccia here....

        Utente di sistemi Microsoft (DOS/Windows) da
        sempre, allergico ai Mac (ma non agli iPod, lol
        :P), credo mediamente informato su come si
        mantiene un sistema operativo. E da Windows ME in
        poi la mia esperienza è sempre stata identica: il
        sistema all'inizio vola di brutto, poi degrada
        man mano le sue prestazioni. Certo si può anche
        provare ad andare su Internet senza un antivirus
        e un firewall in memoria, però non è una pratica
        che consiglio molto
        ;-)ah dimenticavo, ho rivisto una signora a cui avevo sistemato Windows98 prima edizione 6 anni e mezzo prima, il sistema era quasi veloce come quando le sistemai il pc (appunto 6 anni e rotti prima), una piccola pulizia ed era tornato alla velocità precedente.altro caso, un mio conoscente ha cambiato il pc perchè troppo vecchio, 5 anni prima gli installai Windows ME, quando cambiò il pc le prestazioni erano appena appena degradate.. 5 anni di Windows ME..dipende tutto da COME si usano le cose..
        • Shu scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          - Scritto da: lroby
          altro caso, un mio conoscente ha cambiato il pc
          perchè troppo vecchio, 5 anni prima gli installai
          Windows ME, quando cambiò il pc le prestazioni
          erano appena appena degradate.. 5 anni di Windows
          ME..
          dipende tutto da COME si usano le cose..Hai ragionissima. Il problema è che il 99.99% delle persone non sanno ottimizzare Windows come te. E anche a stare lì a pulire il registro, i file temporanei, deframmentare, regolare la memoria virtuale, ecc. (sto parlando delle procedure "tipiche" che trovi in tutti i siti Internet che si titolano "velocizzare Windows"), Windows rimane bloatware.Ti faccio un esempio. Io di Windows ci capisco poco, nonostante sia sistemista Linux, ma qualche base ce l'ho :P.Un mesetto fa ho tentato di aggiornare Vista (64bit) alla SP1. A me andava benissimo senza SP, visto che ci gioco e basta, ma Far Cry 2 mi diceva che voleva il SP1 e infatti ogni tanto crashava (ogni 20-40 minuti di gioco,era fastidioso).Mi scarico l'SP1 (950 MB...) e faccio per installarlo. Ho Vista su una partizione da 32 GB e dopo l'installazione avevo tolto tutto quello che non serviva, arrivando a oltre 20 GB liberi.Dopo due ore (non sto esagerando) che l'SP1 frulla, mi appare il requester (errore 0xsalXXXXX, controlla su www.microsoft.com/blabla. Sto ripristinando il sistema alla situazione precedente!", e via un'altra mezz'ora di frullo.Appena finisce vado a vedere quel sito e l'errore non c'e`, tra quelli elencati. Leggo le release notes e trovo scritto "servono 13 GB liberi sul disco". Ora, a parte che sull'altra partizione ne avevo 45, ma io sul mio disco ne avevo oltre 20! Ora ne ho 2! Cancello file temporanei, pulisco il disco, disattivo e cancello l'immagine per l'hibernate, tolgo la VMem (ho 8 GB di RAM!!) e... libero solo 9 GB (di cui 8 di hibernate e 0.5 di VMem che avevo lasciato per scrupolo...).Controllo le cartelle e mi trovo la winsxs di 11 GB, inaccessibile, incancellabile, inamovibile. Cosa è, cosa non è, finalmente scopro che Vista tiene traccia di tutto quello che installi in tutte le versioni (perfino i video demo del media center in 3 versioni diverse, visti gli aggiornamenti).Preciso che quel PC ha installato solo il S.O., AVG, Firefox e, in un anno e mezzo di utilizzo, una decina di giochi che man mano che finivo, disinstallavo. Però, me tapino, lo tenevo aggiornato con i Windows Update... :PE, sorte malandrina, l'unico modo per "consolidare" (rimuovere i doppioni da lì dentro) è di installare il SP1 e usare una utility apposita.Ho scoperto anche un modo per spostare quella winsxs (tramite link simbolici) su una partizione diversa, e l'ho fatto, ma:1- non mi lasciava comunque cancellare buona parte della vecchia2- il SP1 terminava lo stesso, con un errore diverso (nemmeno questo contemplato dal sito MS), nonostante ora avessi 16 GB liberi.Ora dimmi tu se io, utente smanettone, ho perso ore (direi giorni) sui forum a cercare la soluzione a questo problema, e non ci sono riuscito, come fa un utente "comune" ad avere un Windows non bloatware...Bye.P.S.: Come ho risolto? Formattando! Tanto avevo solo FarCry2 da reinstallare e di cui recuperare i save. Ma se fosse stato il mio PC di lavoro avrei ucciso qualcuno...
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            In tutto questo, io mi chiedo sempre come faccia un download da 950 mega ad aver bisogno di uno spazio 13 volte superiore per installarsi... :/
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Momento di inerzia
            In tutto questo, io mi chiedo sempre come faccia
            un download da 950 mega ad aver bisogno di uno
            spazio 13 volte superiore per installarsi...
            :/se tieni conto che ero riuscito ad installare Vista32bit + SP1 sul mio vecchio eeepc900 che montava di serie un sdd 4gb + una da 16gb (totale complessivo 20gb)
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Che sei un mago lo abbiamo capito, non c'è bisogno di rinfacciarcelo a ogni piè sospinto, ma che c'entra la tua risposta col fatto che è impossibile che 950 mega espandano in 13 giga?
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Momento di inerzia
            Che sei un mago lo abbiamo capito, non c'è
            bisogno di rinfacciarcelo a ogni piè sospinto, ma
            che c'entra la tua risposta col fatto che è
            impossibile che 950 mega espandano in 13
            giga?era una testimonianza per dire che mi sembra davvero strano pensare che ci voglia tutto quello spazio libero per installare la benedetta SP1, altrimenti forse non avrei avuto lo spazio fisico sui dischi sdd del mio vecchio eeepc900.
          • advange scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Momento di inerzia
            In tutto questo, io mi chiedo sempre come faccia
            un download da 950 mega ad aver bisogno di uno
            spazio 13 volte superiore per installarsi...
            :/Forse dovremmo chiederlo alla MS.
          • advange scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Certo che la tua, se vera (e tendo a crederti) è un'esperienza allucinante, ma non molto dissimile dalla mia che, solo per mettere a posto un PC con Vista SP1 a mia sorella, un mese e mezzo fa ho passato la peggiore domenica pomeriggio della mia vita.Ora, so che lroby mi direbbe: perché non hai formattato e installato tutto da 0? E la mia risposta sarà: perché non ho il dvd di Vista.Cmq è assurdo comprare un PC nuovo di pacca, con 4 giga di RAM, dual core da 2 GHz e scheda video con i contro cosi, per avere tempi di boot circa tripli rispetto ad un PC di 5 anni fa con Ubuntu 9.04, per altro senza alcuna particolare ottimizzazione (tranne l'uso di ext4).[Vi risparmio il racconto della mia avventura per amore di patria]
        • cazzone di turno scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          - Scritto da: lroby
          ah dimenticavo,
          ho rivisto una signora a cui avevo sistemato
          Windows98 prima edizione 6 anni e mezzo prima, il
          sistema era quasi veloce come quando le sistemai
          il pc (appunto 6 anni e rotti prima), una piccola
          pulizia ed era tornato alla velocità
          precedente.Povera signora! Santa Subito!!
          altro caso, un mio conoscente ha cambiato il pc
          perchè troppo vecchio, 5 anni prima gli installai
          Windows ME, quando cambiò il pc le prestazioni
          erano appena appena degradate.. 5 anni di Windows
          ME..
          dipende tutto da COME si usano le cose..98, ME... caxxo sei più sadico dell'Enigmista!! :D
      • pabloski scrive:
        Re: X LA REDAZIONE
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        man mano le sue prestazioni. Certo si può anche
        provare ad andare su Internet senza un antivirus
        e un firewall in memoria, però non è una pratica
        che consiglio molto
        ;-)eh ma loro sono dei draghi, c'hanno i neuroni attaccati alla presa rj-45 :Di loro cervelli sono sistemi di deep packet inspection :D
    • gnulinux86 scrive:
      Re: X LA REDAZIONE
      Su Windows se l'utente non fa manutenzione, il sistema diventa " lento, goffo e intrattabile dopo un paio di mesi dall'installazione indipendentemente dalla potenza dell'hardware sottostante" proprio come scritto nell'articolo.Siamo nel 2009, ed ancora Windows, ha il registro di sistema, ed è necessario deframmentare.Hai citato Mac, quindi Os X, quest ultimo, oltre non avere l'obrobrioso registro di sistema, non soffre di frammentazione selvaggia come Windows.
      • Brb scrive:
        Re: X LA REDAZIONE
        Perchè obrobrioso?L'idea di mantenere tutte le configurazioni in in unico registro non è assolutamente una brutta idea.Su mac os queste informazioni si trovano sparse in file plist, su linux non ne parliamo.Il problema semmai risiede nelle informazioni sulle registrazioni dei componenti/dll contenute nel registro e per motivi di compatibililtà dubito possa essere eliminato
        • gnulinux86 scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          Obrobrioso, perchè rallenta il sistema e si inzozza di chavi, ogni volta che si installa e disinstalla un programma.Su distro Linux e su Os X, se ne fa tranquillamente a meno.
          • caua scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Obrobrioso perchè quando devi portare le impostazioni di un'applicazione da una macchina all'altra puoi scordartelo.Con Linux basta copiare un file.
          • Brb scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: caua
            Obrobrioso perchè quando devi portare le
            impostazioni di un'applicazione da una macchina
            all'altra puoi
            scordartelo.
            Con Linux basta copiare un file.Con linux devi prima sapere dove sta il/i file e il formato del file di configurazione.Con windows basta esportare il pezzo di registro che ti serve e importarlo con un semplice click sull'altra macchina.Il tutto con un'unico programma chiamato regedit.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Denoto che sei poco pratico, di Linux.Continua pure a dire che il registro di sistema è tutto rose fiori, c'è gente che desidererebbe che Windows migliori, il primo passo sarebbe levare il registro di sistema..
          • Brb scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: gnulinux86
            Denoto che sei poco pratico, di Linux.

            Continua pure a dire che il registro di sistema è
            tutto rose fiori, c'è gente che desidererebbe che
            Windows migliori, il primo passo sarebbe levare
            il registro di
            sistema..Non ho mai detto che è tutto rose e fiori.Ho solo detto che l'operazione che l'utente riteneva impossibile risulta semplice molte volte con regedit e IMHO un luogo unico che funzioni come repository di configurazioni non mi pare una cattiva idea.
            Denoto che sei poco pratico, di Linux.Hai stancato, davvero.
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            Non ho mai detto che è tutto rose e fiori.
            Ho solo detto che l'operazione che l'utente
            riteneva impossibile risulta semplice molte volte
            con regedit e IMHO un luogo unico che funzioni
            come repository di configurazioni non mi pare una
            cattiva
            idea.Si, però adesso hai l'applicazione X che salva i settaggi nel Registry, l'applicazione Y che li salva in %USERPROFILE%, l'applicazione Z che fa un misto. Non dirmi che è meglio che su Linux/Mac!!
          • Brb scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Davvero... se usi linux non credo tu possa trovare complicato esportare chiavi del registro windows e capire dove cercarle.Su mac hai davvero presente come funziona?
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            Davvero... se usi linux non credo tu possa
            trovare complicato esportare chiavi del registro
            windows e capire dove
            cercarle.Ma perchè bisogna complicarsi la vita quando con semplici file di testo o xml si può avere tutta la flessibilità che serve!
            Su mac hai davvero presente come funziona?Non uso il Mac, ma derivando da Bsd suppongo che utilizzi un'impostazione "linux-like".
          • Brb scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: coniglio
            Ma perchè bisogna complicarsi la vita quando con
            semplici file di testo o xml si può avere tutta
            la flessibilità che
            serve!Perchè non sai mai dove e quanti sono

            Su mac hai davvero presente come funziona?
            Non uso il Mac, ma derivando da Bsd suppongo che
            utilizzi un'impostazione
            "linux-like".Usa file di configurazione che possono esserenella cartella dell'applicazione o (vado a memoria)/library/Preferences/Library/Application Support~/library/Preferences~/library/Application Supporto vattelapescaBoh a me ricercarle in un unico punto verrebbe più comodo
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            Perchè non sai mai dove e quanti sono
            Perchè su Windows sai dove li mette?- In HKLMsoftware - In HKLMsoftware - In HKCUsoftware - In HKCUsoftware - In Application Data - In Local SettingsApplication Data - ecc ecc eccE comodo così?
            Usa file di configurazione che possono essere
            nella cartella dell'applicazione o (vado a
            memoria)
            /library/Preferences
            /Library/Application Support
            ~/library/Preferences
            ~/library/Application Support
            o vattelapesca

            Boh a me ricercarle in un unico punto verrebbe
            più
            comodoMa sono tutti file. Li ricerchi con un unico strumento: un semplice "grep" e cerchi i file contenenti il nome dell'applicazione (che compare sempre commentato nel file di cfg) e sei a posto!
          • Brb scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: coniglio
            Ma sono tutti file. Ha beh se stanno su un hard disk non vedo cos'altro possano essere...
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            - Scritto da: coniglio


            Ma sono tutti file.

            Ha beh se stanno su un hard disk non vedo
            cos'altro possano
            essere...Si, mi sono espresso male: sono file ASCII, non file BINARI come quelli del registro di Win.
          • cazzone di turno scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            se usi linux non credo tu possa
            trovare complicato esportare chiavi del registro
            windows e capire dove
            cercarle.Infatti non è difficile, dal momento che ci riesci tu!!!
          • gnulinux86 scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Il punto è questo, Windows necessita di manutenzione, il registro di sistema, ha si dei punti positivi, ma è uno delle principali cause del rallentamento del sistema, gli altri OS non ne fanno uso, e non se ne sente il bisogno.
          • Brb scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: gnulinux86
            Il punto è questo, Windows necessita di
            manutenzione, il registro di sistema, ha si dei
            punti positivi, ma è uno delle principali cause
            del rallentamento del sistema, gli altri OS non
            ne fanno uso, e non se ne sente il
            bisogno.Ok e su questo siamo d'accordo.
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            Con linux devi prima sapere dove sta il/i file e
            il formato del file di
            configurazione.
            Con windows basta esportare il pezzo di registro
            che ti serve e importarlo con un semplice click
            sull'altra
            macchina.
            Il tutto con un'unico programma chiamato regedit.Mai fatto un giro nella home (~) del tuo utente e fatto un listato di file e directory che iniziano col '.' ??
          • Brb scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Ma li ci sono solo le preferenze utentecaua ha scritto"Obrobrioso perchè quando devi portare le impostazioni di un'applicazione da una macchina all'altra puoi scordartelo.Con Linux basta copiare un file."Per impostazioni io non mi riferivo alla mera copia delle user preferences di una applicazione ma al trasporto di un'intera configurazione di un programma/servizio da una macchina all'altra.
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            Ma li ci sono solo le preferenze utente

            caua ha scritto
            "Obrobrioso perchè quando devi portare le
            impostazioni di un'applicazione da una macchina
            all'altra puoi
            scordartelo.
            Con Linux basta copiare un file."

            Per impostazioni io non mi riferivo alla mera
            copia delle user preferences di una applicazione
            ma al trasporto di un'intera configurazione di un
            programma/servizio da una macchina
            all'altra.Ah scusa avevo letto male. Cmq le impostazioni dell'applicativo a livello macchina sono in "/etc" (sempre in formato testo...)
          • Brb scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: coniglio
            Ah scusa avevo letto male. Cmq le impostazioni
            dell'applicativo a livello macchina sono in
            "/etc" (sempre in formato
            testo...)Non stanno sempre in etc e non esiste neanche un unico formato per scriverli!
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            Non stanno sempre in etc e non esiste neanche un
            unico formato per
            scriverli!E chissenefrega del formato! Io devo solo copiare il file!
          • advange scrive:
            Re: X LA REDAZIONE

            Non stanno sempre in etc e non esiste neanche un
            unico formato per scriverli!e dove altro stanno?
          • caua scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            Con linux devi prima sapere dove sta il/i file e
            il formato del file di
            configurazione.
            Con windows basta esportare il pezzo di registro
            che ti serve e importarlo con un semplice click
            sull'altra
            macchina.
            Il tutto con un'unico programma chiamato regedit.Il formato è di testo. La posizione è in /etc o al più nella home dell'utente.E con win non devi sapere quale chiave da esportare? Poi magari esporti quella in HKLM ma non quella in HKCU. E all'interno di queste non sai se chi ha scritto il software dove ha posizionato altre chiavi. Eccetera eccetera.Infine se ti si fotte il registro addio sistema e impostazioni.Se perdi un file alla peggio perdi le impostazioni di una sola applicazione.Scusa ma non ci sono paragoni.
          • Brb scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: caua
            - Scritto da: Brb

            Con linux devi prima sapere dove sta il/i file e

            il formato del file di

            configurazione.

            Con windows basta esportare il pezzo di registro

            che ti serve e importarlo con un semplice click

            sull'altra

            macchina.

            Il tutto con un'unico programma chiamato
            regedit.

            Il formato è di testo. La posizione è in /etc o
            al più nella home
            dell'utente.
            E con win non devi sapere quale chiave da
            esportare? Poi magari esporti quella in HKLM ma
            non quella in HKCU. E all'interno di queste non
            sai se chi ha scritto il software dove ha
            posizionato altre chiavi. Eccetera
            eccetera.Ma scusa.. che sia organizzato e gestito da schifo posso anche darti ragione.Ripeto nuovamente:ho affermato che IO trovo utile che le configurazioni sianotutte nello stesso repository!
            Infine se ti si fotte il registro addio sistema e
            impostazioni.Beh pure su linux, dipende cosa si fotte.
            Se perdi un file alla peggio perdi le
            impostazioni di una sola
            applicazione.Tu mi insegni che ci sono i backup.Aggiungo inoltre che tramite registro windows è in grado di ricevere configurazioni dai server, policy, gestire in remoto altri registri e molto altro.Come vedi ci sono aspetti schifosi del registro ma anche molti di indubbia utilità.
          • advange scrive:
            Re: X LA REDAZIONE

            Ma scusa.. che sia organizzato e gestito da
            schifo posso anche darti ragione.
            Ripeto nuovamente:
            ho affermato che IO trovo utile che le
            configurazioni siano
            tutte nello stesso repository!Ed è proprio quello il punto: è quello IL vero problema del registro.

            Infine se ti si fotte il registro addio sistema e

            impostazioni.
            Beh pure su linux, dipende cosa si fotte.No, perché dovrebbe perdersi tutto e non un unico punto.

            Se perdi un file alla peggio perdi le

            impostazioni di una sola applicazione.
            Tu mi insegni che ci sono i backup.Appunto
            Aggiungo inoltre che tramite registro windows è
            in grado di ricevere configurazioni dai server,
            policy, gestire in remoto altri registri e molto altro.Se lo può fare un registro solo ed esclusivamente tramite un apposito server creato solo per quello scopo, immaginati cosa può fare un file! Praticamente hai automaticamente gli stessi vantaggi che elenchi SUBITO, senza problemi. Cosa vuoi che ci voglia ad ottenere la stessa cosa con dei file? Te lo dico io: nulla? Basta un qualunque sistema di condivisione dei file e sei a posto.Prendiamo l'esempio che qui si fa spesso: Firefox. Questo browser, anche su win, conserva le impostazioni dell'utente su dei file della cartella utente. Sai cosa significa questo? Che se prendi quei file e li sposti da un pc ad un altro ottieni su tutti le stesse identiche impostazioni. Ma proprio tutte! Estensioni, password, preferiti: tutto! Ma di più: cambi SO e FF rimane sempre lo stesso! Prova a fare lo stesso con un registro.
            Come vedi ci sono aspetti schifosi del registro
            ma anche molti di indubbia utilità.Come vedi un registro ha solo aspetti schifosi e nessuna utilità. Alla MS hanno detto che volevano abbandonarlo del tutto, ma lo hanno lasciato per retrocompatibilità: vedi un po' tu.
          • Marcello Romani scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            - Scritto da: caua

            Obrobrioso perchè quando devi portare le

            impostazioni di un'applicazione da una macchina

            all'altra puoi

            scordartelo.

            Con Linux basta copiare un file.e sottolineo che si tratta di un file di testo.Non necessariamente semplice da capire, ma nel 99% dei casi commentato e dotato di una man page.E che se viene cancellato o danneggiato influisce solo sul programma / servizio relativo, non su tutto il sistema.

            Con linux devi prima sapere dove sta il/i file e
            il formato del file di
            configurazione.così come su windows si sa che c'è il registro di sistema, su Linux si sa che c'è la cartella /etc.E se il programma si chiama pippo, molto probabilmente ci sarà un file /etc/pippo.conf oppure una cartella /etc/pippo con dentro il/i file di configurazione.
            Con windows basta esportare il pezzo di registro
            che ti serve e importarlo con un semplice click
            sull'altra
            macchina.Sì ma come faccio a sapere qual è la parte del registro in cui stanno le impostazioni ?Se apro regedit mi trovo davanti a cose del tipo HKEY_LOCAL_MACHINE HKEY_CURRENT_USER, ecc., molto intuitivo debbo dire... di certo non più intuitivo di un "ls /etc"E se cerco il nome del programma con la funzione "Trova" non mi salta fuori solo una (sotto)cartella, dove stanno tutte le impostazioni, ma ottengo un sacco di match. Cosa copio ?E, non ultimo, se faccio un errore rischio di rendere non più avviabile il sistema!Ok, anche se cancello a caso i file di /etc ho lo stesso rischio, ma permetti che fare danni nel registry è molto più facile che in una cartella piena di file...Diciamo la verità: il registry ha un grande pregio (dal punto di vista dei produttori di software): rende praticamente impossibile la copia di un applicativo tra un PC e l'altro senza passare per il programma di installazione specifico.
            Il tutto con un'unico programma chiamato regedit.sì, che non è nemmeno dotato della funzione di "undo", non è present nel menù dei programmi e il cui uso è fortemente sconsigliato ai non addetti ai lavori per evitare di fare danni accidentali al sistema. Ma per favore!!
          • Brb scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Marcello Romani
            sì, che non è nemmeno dotato della funzione di
            "undo", non è present nel menù dei programmi e il
            cui uso è fortemente sconsigliato ai non addetti
            ai lavori per evitare di fare danni accidentali
            al sistema. Ma per
            favore!!Ah beh perchè invece cipollare nell'etc o subfolder il man, bash, è una cosa che tutti possono fare...Facciamo prima a dire che verso windows ci sono pregiudizi e nessuna cosa, anche se devesse essere fatta a regola d'arte, andrà mai bene.Credo sia inutile prosegurie.
          • iRoby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Perché come ti è stato fatto notare l'utente tipo saprebbe dove mettere le mani nel registro di Windows?
          • Brb scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: iRoby
            Perché come ti è stato fatto notare l'utente tipo
            saprebbe dove mettere le mani nel registro di
            Windows?E l'utente tipo smanetta invece con bash, vi, cp, ecc?
          • iRoby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Bene allora se la modificabilità da parte dell'utente sia del file di registro che dei file di configurazione di uno Unix/Linux non sono un vantaggio a favore dell'uno o dell'altro sistema,resta il problema del file di registro e del suo difetto progettuale. Ossia un unico file che cresce e diventa problematico da gestire per il sistema rispetto ai file di configurazione di uno Unix/Linux che occupano solo spazio su disco non andando ad interferire con le prestazioni del sistema e dei suoi programmi.Ergo il file di registro presentando più problemi che vantaggi è una scelta di design errata che crea solo problemi e non ha, a quanto pare, vantaggi particolari.
          • Brb scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: iRoby
            Ergo il file di registro presentando più problemi
            che vantaggi è una scelta di design errata che
            crea solo problemi e non ha, a quanto pare,
            vantaggi
            particolari.Ma tu hai mai amministrato una rete di workstation windows con active directory?Il tuo vedere solo limiti in una tecnologia che sicuramente non usi e non conosci non permette neanche una discussione interessante.Se per tuoi limiti dopo linux non c'è nulla, inutile proseguire, non trovi?
          • iRoby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Cosa c'entra Active Directory ora?Se Windows dopo alcuni mesi di installa/disinstalla diventa inutilizzabile che me ne faccio di Active Directory?E poi qua stiamo parlando del Windows che usano tutti gli utenti casalinghi e hobbistici e che ogni tot devono reinstallare perché gli diventa inutilizzabile. A loro cosa gliene importa di Active Directory?
          • cazzone di turno scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            E l'utente tipo smanetta invece con bash, vi, cp,
            ecc?Guarda l'utente tipo ha un QI molto più alto del tuo! Gioca a Solitario!!!
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            Ah beh perchè invece cipollare nell'etc o
            subfolder il man, bash, è una cosa che tutti
            possono
            fare...Finchè "cipolli" (penso volgia dire "ravanare") non capita nulla all cfg di sistema. Poi quando usi un qualsiasi editor di questo mondo puoi sempre fare annulla o non salvare il file.
            Facciamo prima a dire che verso windows ci sono
            pregiudizi e nessuna cosa, anche se devesse
            essere fatta a regola d'arte, andrà mai
            bene.Sembra che tutti gli addetti ai lavori odiano il Registro. Sono solo pregiudizi secondo te?
            Credo sia inutile prosegurie.Si, perchè hai torto marcio a difendere il registro! ;)
          • Brb scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: coniglio
            Sembra che tutti gli addetti ai lavori odiano il
            Registro. Sono solo pregiudizi secondo
            te?E chi sarebbero questi addetti ai lavori?Quelli che postano qui?

            Credo sia inutile prosegurie.
            Si, perchè hai torto marcio a difendere il
            registro!
            ;)I LOVE WINDOWS REGISTRY
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            E chi sarebbero questi addetti ai lavori?
            Quelli che postano qui?
            Non solo, anche colleghi sistemisti che spesso sclerano col Registry.....
            I LOVE WINDOWS REGISTRY
            :| :|
          • Brb scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: coniglio
            Non solo, anche colleghi sistemisti che spesso
            sclerano col
            Registry.....Beh se trovano come limite il registro forse è meglio che cambino lavoro.Concordi che la maggior parte dei "sistemisti" sono dei cialtroni?
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            Concordi che la maggior parte dei "sistemisti"
            sono dei cialtroni?E' vero, alcuni lo sono; ma ne conosco anche di molto competenti che comunque si lamentano della fragilità del registry.
          • Marcello Romani scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            - Scritto da: Marcello Romani


            sì, che non è nemmeno dotato della funzione di

            "undo", non è present nel menù dei programmi e
            il

            cui uso è fortemente sconsigliato ai non addetti

            ai lavori per evitare di fare danni accidentali

            al sistema. Ma per

            favore!!

            Ah beh perchè invece cipollare nell'etc o
            subfolder il man, bash, è una cosa che tutti
            possono
            fare...Ma cosa stai blaterando ? Non sai nemmeno scrivere in italiano!"cipollare nell'etc o subfolder il man, bash" ?!?ma che cacchio vuol dire ?In ogni caso il senso c'è (o almeno credo di averlo colto). E ti rispondo:1) "cipollare l'/etc" vuol dire molto semplicemente vedere cosa c'è nella cartella /etc ed eventualmente aprire i vari file DI TESTO che ci sono dentro.Capirne il contenuto è naturalmente non scontato, e in molti casi non banale, ma questo è un'altro discorso e vale comunque sia nel caso Linux che nel caso Windows.Tu ritieni più facile aprire una chiave di registro e trovare nello stesso albero un elenco interminabile di class-id, tutte le estensioni di file note al sistema con relative impostazioni, ecc. ecc., il tutto spesso con chiavi al 10° livello di profondità... oppure aprire un file di testo e vedere, che so "security = ads" ?Certo, uno non capisce cosa vuol dire quel parametro sia nel caso del registry che nel caso del file di testo, ma almeno l'acXXXXX al dato è molto più semplice nel caso Linux!2) sul subfolder tralascio perché non ho capito che vuol dire.3) "il man", in realtà è un sistema sicuramente non perfetto ma utile in molti casi per accedere alla documentazione di un programma.Se aggiungi che c'è una "pagina man" anche per molti file di configurazione, vedi che il sistema "un file di testo per ogni programma" diventa sempre più logico ?Ad esempio, se vuoi saperne di più su cron, digiti:man cronpoi in fondo alla pagina trovi "vedere anche: crontab" e allora digitiman crontabe trovi la spiegazione del formato del file.A questo punto puoi aprire il file /etc/crontab con un file di testo, fare le modifiche et volià!A quando un equivalente "man HKLM" su Windows ?LOL4) la bash è una delle cose più comode che ci siano su Linux, soprattutto per quanto riguarda l'amministrazione remota dei server.Non è semplice da usare, è vero, ma è comunque una opzione a disposizione, e chi vuole impegnarsi un po' per imparare può trarre molte soddisfazioni.Sotto Windows ci sono sicuramente meno problemi: la shell a caratteri è semplicemente un giocattolo rispetto alla bash, per cui per amministrare un server è _indispensabile_ disporre dell'interfaccia grafica.Mi pare che con server 2008 abbiano introdotto una modalità di installazione simile alla headless, gestibile da riga di comando... ma suvvia, il mondo Unix ha avuto una shell degna di questo nome fin dalla nascita... e questi qui arrivano nel 2008 con il sistema operativo per server senza la grafica!5) negli ultimi 2 anni si è avuta una tale evoluzione delle interfacce grafiche alternative alla riga di comando che la configurazione di un PC con linux non è più un'attività riservata agli esperti, ma per le attività più comuni è alla portata dei normali utenti.Quindi è vero che "non tutti sanno fare la bash" per parafrasare la tua macedonia di parole di prima, ma è anche vero che oggigiorno non è più indispensabile ricorrervi per la gestione del pc.6) giusto perchè ho tempo da perdere: per accedere al registry esiste una modalità non-grafica che abbia le stesse potenzialità di quella grafica ?
            Facciamo prima a dire che verso windows ci sono
            pregiudizi e nessuna cosa, anche se devesse
            essere fatta a regola d'arte, andrà mai
            bene.Invece a quanto vedo verso Linux di pregiudizi non ce ne sono... ma LOL!
            Credo sia inutile prosegurie.Infatti ho risposto al tuo post solo a beneficio di eventuali altri lettori.
          • iRoby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Con Linux devi sapere dove sta il file?Perché con Windows non devi sapere quale pezzo di registro devi esportare?E ti pare anche più chiaro il modo come vengono immagazzinati i dati nel registro rispetto ai file di configurazione dei software per Linux?
          • panda rossa scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Brb
            Con windows basta esportare il pezzo di registro
            che ti serve e importarlo con un semplice click
            sull'altra
            macchina.Il "semplice click" e' operazione da scimmia doppiocliccante e rinXXXXXXXXta.Prova un po' tu a fare il semplice click per distribuire una configurazione personalizzata di una applicazione su un centinaio di macchine.Io faccio altrettanto copiando sulle 100 macchine un file.Vediamo chi fa prima! (e con meno errori di doppiocliccaggio).
          • pabloski scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            in /etce comunque l'utente così come non sa della directory /etc così non sa del registro di windowsè chiaro che quando parliamo di migrare la configurazione da una macchina all'altra, parliamo di un proXXXXX automatico fatto da un softwarein questo senso il registro di windows pone gli stessi problemi dei file di configurazione sparsiinfatti se nel secondo caso non sai dove sta il file di configurazione, nel primo non sai quali sono le chiavi di configurazione relative all'applicazione Xse lo sai è perchè qualche poveraccio ha stilato una lista enorme, ma questo può essere fatto anche nel caso di tanti file sparsi
          • nome e cognome scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: caua
            Obrobrioso perchè quando devi portare le
            impostazioni di un'applicazione da una macchina
            all'altra puoi
            scordartelo.
            Con Linux basta copiare un file.Su windows basta esportare e importare le chiavi di registro dell'applicazione.
          • Marcello Romani scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            e quali sarebbero, di grazia ?
          • nome e cognome scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Marcello Romani
            e quali sarebbero, di grazia ?Non firmare i tuoi post se poi sei costretto a fare di queste domande!!
          • Marcello Romani scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Non hai risposto alla mia domanda: data un'applicazione X (che so, windows media player, oppure microsoft office, oppure visio, ecc.), dove trovo le relative chiavi di configurazione nel registry ? O, alternativamente, dove vado a cercare per saperlo ?Nel mondo linux la prassi normale è che le applicazioni memorizzano le imposazioni dell'utente in una cartella "nascosta" (cioè che inizia con un punto) nella home dell'utente, mentre le imposazioni a livello di sistema (che rappresentano la configurazione di default) stanno in /etc sotto cartelle con lo stesso nome dell'applicativo.Quindi per trovare le impostazioni del programma X, cerco la cartellao /home/mionome/.X oppure /etc/X o simili. In altre parole, vado a buon senso e generalmente non debbo nemmeno googlare.Nel registry tutto è molto più complicato.Non voglio dire che il fatto di avere le configurazioni in file di testo renda automaticamente tutto più semplice. Soltanto credo che il registry sia un'inutile complicazione tecnica.
          • nome e cognome scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Non sono il nome e cognome che ti ha risposto prima...
            Nel mondo linux la prassi normale è che le
            applicazioni memorizzano le imposazioni
            dell'utente in una cartella "nascosta" (cioè che
            inizia con un punto) nella home dell'utente,
            mentre le imposazioni a livello di sistema (che
            rappresentano la configurazione di default)
            stanno in /etc sotto cartelle con lo stesso nome
            dell'applicativo.Nel mondo windows la prassi normale è che le applicazioni memorizzino le impostazioni in [company name][product name][version] sotto HKCU se l'applicazione è installata per singolo utente o HKLM se globale.
            Quindi per trovare le impostazioni del programma
            X, cerco la cartellao /home/mionome/.X oppure
            /etc/X o simili. In altre parole, vado a buonCi sono svariate decine di eccezioni, e soprattutto dipendono dalla distro. Alcune usano /etc/conf.d, alcune /etc, altre /etc/nome altre mescolano le cose.
            senso e generalmente non debbo nemmeno
            googlare.Su windows non devi nemmeno andare a buon senso perchè le linee guida sono state definite chiaramente da microsoft.
            Nel registry tutto è molto più complicato.Non direi proprio, ammesso che serva realmente, basta leggere un paio delle 98 pagine di specifiche ufficiali microsoft.
            Non voglio dire che il fatto di avere le
            configurazioni in file di testo renda
            automaticamente tutto più semplice. Soltanto
            credo che il registry sia un'inutile
            complicazione
            tecnica.Se uno si prendesse la briga di spendere sul registry la metà del tempo che serve per capire come funziona il file di configurazione di xorg non ci sarebbe alcun problema.Sono pero' daccordo che l'implementazione microsoft non sia il meglio, io vorrei vedere un vero relazionale come database della configurazione.
          • pabloski scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: nome e cognome
            Non sono il nome e cognome che ti ha risposto
            prima...
            e perchè non registri un nick? o forse ti conviene usare mille nick caro dovella?

            Nel mondo windows la prassi normale è che le
            applicazioni memorizzino le impostazioni in
            [company name][product name][version] sotto
            HKCU se l'applicazione è installata per singolo
            utente o HKLM se
            globale.
            nel mondo unix la prassi è di mettere i file di configurazione in /etc o se sono più di uno in /etc/nome-programmaah il file di configurazione se è uno solo ha sempre il nome del programma...tipo apache2.conf ad esempio
            Ci sono svariate decine di eccezioni, e
            soprattutto dipendono dalla distro. Alcune usano
            /etc/conf.d, alcune /etc, altre /etc/nome altre
            mescolano le
            cose.
            ma lo sai che in /etc/conf.d ci vanno solo i file di configurazione dei demoni?come ho detto o sono in /etc o in /etc/nome-programma

            Su windows non devi nemmeno andare a buon senso
            perchè le linee guida sono state definite
            chiaramente da
            microsoft.
            così come SysV definisce le linee guide per tutti i sistemi unixl'altro standard è BSD
            Non direi proprio, ammesso che serva realmente,
            basta leggere un paio delle 98 pagine di
            specifiche ufficiali
            microsoft.
            98 pagine da leggere? e per fare cosa? come fai a capire il significato della chiave bd_logon che ha un valore di 0x009A22suvvia, i file di configurazione testuali sono molto più "umani"del resto non dite sempre che linux è fatto male perchè è poco userfriendly? beh sul fronte configurazione è windows ad essere criptico e poco userfriendly
            Se uno si prendesse la briga di spendere sul
            registry la metà del tempo che serve per capire
            come funziona il file di configurazione di xorg
            non ci sarebbe alcun
            problema.
            non è il problema del registry, il problema è identificare le chiavi giuste per l'applicazione Xle linee guida di cui parli spessissimo non vengono rispettate....negli anni mi è capitato di trovarmi di fronte ad applicazioni che sputavano chiavi di registro in varie posizioni e senza seguire una logica standard
            Sono pero' daccordo che l'implementazione
            microsoft non sia il meglio, io vorrei vedere un
            vero relazionale come database della
            configurazione.ecco, questo è sensatoma faccio notare che pure ms con vista ha implementato i file di configurazione, segno che forse unix qualche merito ce l'ha
          • nome e cognome scrive:
            Re: X LA REDAZIONE

            e perchè non registri un nick? o forse ti
            conviene usare mille nick caro
            dovella?Perchè mi diverto a vedere con quante persone mi identifichi.
            nel mondo unix la prassi è di mettere i file di
            configurazione in /etc o se sono più di uno in
            /etc/nome-programmaCaspita allora bisogna dirlo di non mettere i file di configurazione nelle home e di non usare mai il conf.d.
            ah il file di configurazione se è uno solo ha
            sempre il nome del programma...tipo apache2.conf
            ad
            esempioquindi il file di configurazione di firefox è firefox.conf?

            Ci sono svariate decine di eccezioni, e

            soprattutto dipendono dalla distro. Alcune usano

            /etc/conf.d, alcune /etc, altre /etc/nome altre

            mescolano le

            cose.



            ma lo sai che in /etc/conf.d ci vanno solo i file
            di configurazione dei
            demoni?Caspita... devo riuscire a trovare il demone clock, il demone bit-torrent, il demone hostname, il demone keymaps...
            come ho detto o sono in /etc o in
            /etc/nome-programmaQuindi il file di configurazione di xorg sta in /etc/xorg?
            così come SysV definisce le linee guide per tutti
            i sistemi
            unix
            l'altro standard è BSDE sono due... ora se ci aggiungi tutte le distro linux abbiamo una bella panoramica degli standard.

            Non direi proprio, ammesso che serva realmente,

            basta leggere un paio delle 98 pagine di

            specifiche ufficiali

            microsoft.
            98 pagine da leggere? e per fare cosa? come fai a
            capire il significato della chiave bd_logon che
            ha un valore di
            0x009A22Al solito, problemi di comprensione ... basta leggere un paio delle 98 pagine, usi l'indice e cerchi "utilizzo del registry".Del resto immagino che per cambiare fstab basti aprire il file di configurazione e mettere lettere a caso.
            suvvia, i file di configurazione testuali sono
            molto più
            "umani"Come no... e nota che c'è persino un commento# pass all events to the HAL daemonRUN+="socket:/org/freedesktop/hal/udev_event"
            del resto non dite sempre che linux è fatto male
            perchè è poco userfriendly? beh sul fronte
            configurazione è windows ad essere criptico e
            poco
            userfriendlyIl fatto è che in linux ti tocca ancora oggi mettere mano ad un file fatto così...Section "ServerLayout" Identifier "X.org Configured" Screen 0 "Screen0" 0 0 InputDevice "Mouse0" "CorePointer" InputDevice "Keyboard0" "CoreKeyboard"EndSectionIn windows questo non è mai servito.
            non è il problema del registry, il problema è
            identificare le chiavi giuste per l'applicazione
            XQuelle che stanno nella cartella X.
            le linee guida di cui parli spessissimo non
            vengono rispettate....negli anni mi è capitato di
            trovarmi di fronte ad applicazioni che sputavano
            chiavi di registro in varie posizioni e senza
            seguire una logica
            standardE questo è un problema del registry? Se un programma per linux installa la configurazione in /usr/share/sbin/doc/.x/ è colpa di linux?
            ma faccio notare che pure ms con vista ha
            implementato i file di configurazione, segno che
            forse unix qualche merito ce
            l'haWindows ha sempre avuto i file di configurazione per ragioni di compatibilità ...
          • pabloski scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: nome e cognome
            Perchè mi diverto a vedere con quante persone mi
            identifichi.
            intanto io non spammo i negozi ebay degli altri per mangiaree poi lo sappiamo che non hai il coraggio di mostrarti e ti nascondi sotto vari nick, tranne quando col tuo vero nick fai sparate tipo "7 è il miglior os a 360 gradi"....ma non era svista il migliore?
            Caspita allora bisogna dirlo di non mettere i
            file di configurazione nelle home e di non usare
            mai il
            conf.d.
            semmai sei tu a non saperlo
            quindi il file di configurazione di firefox è
            firefox.conf?
            no perchè firefox non rispetta lo standard sysv ed inoltre non è un'applicazione di sistema e non è tenuto a rispettarlopure gnome non mette i suoi file di configurazione in /etc ma questo è ovvio, visto che parliamo di software che contiene configurazioni per più utenti...lo so lo so, con windows ci siete arrivati solo di recente e non potete capirle queste cose :D
            Caspita... devo riuscire a trovare il demone
            clock, il demone bit-torrent, il demone hostname,
            il demone keymaps...
            è interessante notare che non sai nemmeno di cosa parli....perchè mai dovrebbe essere un demone bit torrent?e comunque esistono ma vengono usati dai seeders per tenere in piedi l'infrastruttura bittorrent
            Quindi il file di configurazione di xorg sta in
            /etc/xorg?
            no in /etc/X11 e questo perchè prima si chiamava X11, ma tu che giochi a crysis queste cose ovviamente non le sai
            E sono due... ora se ci aggiungi tutte le distro
            linux abbiamo una bella panoramica degli
            standard.
            e se contiamo tutti i tuoi nick ci accorgiamo che sei un soggetto paranoide in preda a serie turbe mentali
            Al solito, problemi di comprensione ... basta
            leggere un paio delle 98 pagine, usi l'indice e
            cerchi "utilizzo del
            registry".
            e il significato delle chiavi chi te lo dice? guarda che non c'è nel "libro"
            Del resto immagino che per cambiare fstab basti
            aprire il file di configurazione e mettere
            lettere a caso.
            certamente è più facile di una chiave di registro esadecimale il cui valore non ti dice proprio nulla
            Come no... e nota che c'è persino un commento

            # pass all events to the HAL daemon
            RUN+="socket:/org/freedesktop/hal/udev_event"
            trollando hai confermato quello che ho detto
            Il fatto è che in linux ti tocca ancora oggi
            mettere mano ad un file fatto
            così...

            Section "ServerLayout"
            Identifier "X.org Configured"
            Screen 0 "Screen0" 0 0
            InputDevice "Mouse0" "CorePointer"
            InputDevice "Keyboard0" "CoreKeyboard"
            EndSection
            è evidente che non sai che le ultime 3 release di Xorg non richiedono nessun file di configurazione e che il 90% delle distribuzioni linux configura X in automatico e coi driver proprietari funziona nel 100% dei casi
            In windows questo non è mai servito.
            infatti basta cambiare scheda grafica che devi subito reinstallare windows daccapoah già voi c'avete il formattone :Dma noi non abbiamo il tempo di giocare a fare gli informatici, abbiamo delle scadenze e dobbiamo usare sistemi che funzionano
            Quelle che stanno nella cartella X.
            e il loro significato? lo chiedi a topolino? oppure a trollvella? ah no trollvella sei tu
            E questo è un problema del registry? Se un
            programma per linux installa la configurazione in
            /usr/share/sbin/doc/.x/ è colpa di linux?
            tu stai dicendo di si fin dall'inizio....i programmi a capocchia sono colpa di linux, se invece girando sotto windows allora è colpa lorocome vedi il registro non ha nulla di meglio rispetto ai file di configurazione ed inoltre è un single point of failure e se si corrompe sei fritto
            Windows ha sempre avuto i file di configurazione
            per ragioni di compatibilità
            ...certo i vecchi ini, ma i nuovissimi xml quelli sono comparsi con vista, segno che pure alla ms sanno che il registro fa penaovviamente tu che sei un troll tra qualche anno dirai che il registro fa schifo, ma io sarò qui a linkarti questa discussione
          • Marcello Romani scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: nome e cognome
            Non sono il nome e cognome che ti ha risposto
            prima...
            ok


            Nel mondo linux la prassi normale è che le

            applicazioni memorizzano le imposazioni

            dell'utente in una cartella "nascosta" (cioè che

            inizia con un punto) nella home dell'utente,

            mentre le imposazioni a livello di sistema (che

            rappresentano la configurazione di default)

            stanno in /etc sotto cartelle con lo stesso nome

            dell'applicativo.

            Nel mondo windows la prassi normale è che le
            applicazioni memorizzino le impostazioni in
            [company name][product name][version] sotto
            HKCU se l'applicazione è installata per singolo
            utente o HKLM se
            globale.
            Ok.

            Quindi per trovare le impostazioni del programma

            X, cerco la cartellao /home/mionome/.X oppure

            /etc/X o simili. In altre parole, vado a buon

            Ci sono svariate decine di eccezioni, e
            soprattutto dipendono dalla distro. Alcune usano
            /etc/conf.d, alcune /etc, altre /etc/nome altre
            mescolano le
            cose.Innanzitutto /etc/nome sta sotto /etc, cmq se un programma ha un solo file di configurazione di solito è /etc/programma.conf oppure /etc/programma/programma.confLe differenze tra le distro le trovi soprattutto in programmi molto complessi (o molto flessibili, a seconda di come la vedi) tipo apache. Parlo per esperienza, in quanto ho impiegato un po' a capire come gentoo aveva organizzato i file di configurazione di apache (qualche anno fa), dal momento che ero abituato ad un'altra distro...


            senso e generalmente non debbo nemmeno

            googlare.

            Su windows non devi nemmeno andare a buon senso
            perchè le linee guida sono state definite
            chiaramente da
            microsoft.Resta il fatto che ogni programma ha la libertà di scrivere nel registry quello che gli pare, e di fare uso di file .ini o di chiavi di registro in qualsiasi modo preferiscano gli sviluppatori. Ora, se uno usa dei .ini, per quanto complessi siano sono sempre dei file di testo, ma se uno crea un complicato albero di chiavi e valori dword, ecc. ecc. nel registry, come cavolo fa un utente a capirci qualcosa se non viene pubblicato una documentazione dettagliata ? E prima che arrivi l'ovvia contro-critica, io chiedo: è prassi trovare nell'help file la struttura delle chiavi di registro ?Nel mondo linux è invece prassi trovare il formato del / dei file di configurazione ampiamente documentato.


            Nel registry tutto è molto più complicato.

            Non direi proprio, ammesso che serva realmente,
            basta leggere un paio delle 98 pagine di
            specifiche ufficiali
            microsoft.


            Non voglio dire che il fatto di avere le

            configurazioni in file di testo renda

            automaticamente tutto più semplice. Soltanto

            credo che il registry sia un'inutile

            complicazione

            tecnica.

            Se uno si prendesse la briga di spendere sul
            registry la metà del tempo che serve per capire
            come funziona il file di configurazione di xorg
            non ci sarebbe alcun
            problema.Su questo non sono assolutamente d'accordo.Il file di configurazione di xorg è complesso, ok, ma:1) non è quasi mai necessario intervenire a manoperché tutte le maggiori distro usano strumenti grafici di configurazione2) il file è ampiamente commentato (nella versione originale xorg) e comunque non è affatto così complicato come tu dici.Restando sull'esempio di xorg, anche se un po' OT rispetto al discorso registry, ti ricordo che su Linux è possibile modificare il file di configurazione (che, quarda caso, si trova in /etc e si chiama xorg.conf), da console di testo, poi lanciare xorg per provare l'effetto della configurazione ed eventualmente terminare il server grafico se non si vede nulla, o semplicemente per fare altre prove.Il tutto 1) senza riavviare il pc 2) senza il pericolo di "sXXXXXXXre" tutto il sistema operativo.Sotto windows, fino a poco tempo fa era necessario riavviare anche solo dopo il cambio di risoluzione dello schermo!!! (con xorg basta fare ctrl+alt e + o - del tastierino numerico e si cambia risoluzione AL VOLO, rendo la differenza?)

            Sono pero' daccordo che l'implementazione
            microsoft non sia il meglio, io vorrei vedere un
            vero relazionale come database della
            configurazione.Ecco sul primo punto sono d'accordo, sul secondo invece assolutamente no.Ma ci rendiamo conto che un database relazionale è già un'applicativo piuttosto complesso e come tale deve essere a sua volta configurato (uovo o gallina) ?E che prima di poter avviare un rdbms un sacco di roba deve essere già pronta e funzoinante (e quindi configurata).A meno che, ovviamente, non si parli di una roba tipo sqlite... ah dimenticavo, non è proprietaria
            -)
          • pabloski scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            così come su linux puoi copiare i file di configurazionese non conosci quali chiavi di registro copiare, come fai a copiarle? stesso problema che esiste con i file di configurazione come vedi
          • nome e cognome scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: pabloski
            così come su linux puoi copiare i file di
            configurazione

            se non conosci quali chiavi di registro copiare,
            come fai a copiarle? stesso problema che esiste
            con i file di configurazione come
            vediCerto, infatti la difficoltà è la stessa con l'unico vantaggio (del registry) che è tutto nello stesso posto.
          • Marcello Romani scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            No, la difficoltà è maggiore nel caso del registry, perché l'organizzazione delle chiavi è molto meno intuitiva rispetto ad un insieme di file di testo raggruppati in cartelle con il nome dell'applicativo.Aggiungi a ciò il fatto che generalmente ogni applicativo dispone di un numero molto limitato di file di configurazione (di solito 1), a parte alcune eccezioni come apache (la cui complessità di configurazione dipende anche dalle scelte della distribuzione).ti paiono facili nomi come HKEY_LOCAK_MACHINE, HKEY_LOCAL_USER, ecc. ?
          • nome e cognome scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Marcello Romani
            No, la difficoltà è maggiore nel caso del
            registry, perché l'organizzazione delle chiavi è
            molto meno intuitiva rispetto ad un insieme di
            file di testo raggruppati in cartelle con il nome
            dell'applicativo.Perchè sarebbe meno intuitivo un insieme di chiavi raggruppati in una cartella con il nome dell'applicativo?Tasto destro sulla cartella, export.
            Aggiungi a ciò il fatto che generalmente ogni
            applicativo dispone di un numero molto limitato
            di file di configurazione (di solito 1), a parteMozilla quanti firefox ne ha, soprattutto quanto è semplice capire dove sono? La simpatica cartellina 531sgea.profile...
            alcune eccezioni come apache (la cui complessità
            di configurazione dipende anche dalle scelte
            della
            distribuzione).Gia altra cosetta simpatica, i file di configurazione variano di numero e di posto a seconda della distribuzione...
            ti paiono facili nomi come HKEY_LOCAK_MACHINE,
            HKEY_LOCAL_USER, ecc.
            ?Dove sarebbe il problema? regedit è un tool grafico... Ti sembra facile cercare nella home i file nascosti, chiederti che cavolo serve .Xauthority, .bash_history, .ICEauthority, ecc e poi copiare solo quello che ti serve con tutte le permission corrette (senno non funziona una mazza)?Ma soprattutto se devi cambiare un solo elemento nei file di configurazione di 10.000 utenti cosa fai?
          • Marcello Romani scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: Marcello Romani

            No, la difficoltà è maggiore nel caso del

            registry, perché l'organizzazione delle chiavi è

            molto meno intuitiva rispetto ad un insieme di

            file di testo raggruppati in cartelle con il
            nome

            dell'applicativo.

            Perchè sarebbe meno intuitivo un insieme di
            chiavi raggruppati in una cartella con il nome
            dell'applicativo?
            Tasto destro sulla cartella, export.Non mi dirai che il registry, visto a partire dalla root, è più semplice da capire del listato di /etc ?


            Aggiungi a ciò il fatto che generalmente ogni

            applicativo dispone di un numero molto limitato

            di file di configurazione (di solito 1), a parte

            Mozilla quanti firefox ne ha, soprattutto quanto
            è semplice capire dove sono? La simpatica
            cartellina
            531sgea.profile...Per tua informazione, la prima parte del nome è scelto in modo casuale per ragioni di sicurezza (non che la reputi una scelta particolarmente felice, ma tant'è).La seconda parte del nome è sempre profile (quindi la si può trovare con "cerca"), e inoltre non sta in c:programmi, ma nella sottocartella profiles di una cartella con il nome del programma... non è esattamente come cercare un ago in un pagliaio, o almeno non più di quanto lo sia cercare i file di configurazione di Microsoft Office.A proposito, c'è un prefs.js per Office ? :-)Sotto Linux, ho una cartella ~/.mozilla/firefox in cui ci sono profiles.ini e la cartella del profilo, che anche se inizia con 5bdk3d è cmq facilmente identificabile, e contiene tutta la configurazione personale del programma...Comunque non ho mai avuto bisogno di configurare firefox modificando un file di configruazione manualmente, ho sempre fatto tutto da interfaccia grafica.Il fatto che però si possa intervenire anche a manina lo trovo un di più, non un problema.Domanda: internet explorer si può configurare con un editor a riga di comando (tipo il vecchio edit che ancora si può lanciare da una finestra di cmd.com) ?


            alcune eccezioni come apache (la cui complessità

            di configurazione dipende anche dalle scelte

            della

            distribuzione).

            Gia altra cosetta simpatica, i file di
            configurazione variano di numero e di posto a
            seconda della distribuzione...
            1) solo per quanto riguarda i programmi più complessi (tipo, appunto, apache).2) le distro "fatte bene" hanno della documentazione che spiega come è stata organizzata la configurazione del programma in quella particolare distro3) se uno si compila il programma da solo, vengono adottati i default del programma, che ovviamente sono gli stessi su tutte le distro.4) se con la distro X apache mi sembra troppo incasinato, ho due opzioni: me lo installo da solo oppure provo un'altra distro. Spesso c'è anche una terza opzione: cerco in /usr/share/doc/nome_programma oppure vado sul sito del programma o della distro per cercare la documentazione, proprio come si fa con Microsoft Windows quando si incontrano dei problemi...


            ti paiono facili nomi come HKEY_LOCAK_MACHINE,

            HKEY_LOCAL_USER, ecc.

            ?

            Dove sarebbe il problema? regedit è un tool
            grafico...

            Ti sembra facile cercare nella home i file
            nascosti, chiederti che cavolo serve .Xauthority,in Ubuntu basta cliccare con il destro e spuntare "mostra file nascosti". Molto complicato...ti sembra così difficile azzardare che si tratta di un file che ha a che fare con le autorizzazioni del serve X ? E poi basta googlare il nome... e se vuoi capire a cosa serve esattamente e che ruolo gioca nel sistema, devi leggere per forza dei documenti, non vorrai mica capire tutte 'ste cose semplicemente dal nome del file ?!?Ma a parte questo, tu conosci il significato, che so di:HKEY_LOCAL_MACHINESYSTEMSetupAllowStartWS2IFSLa prima vista io no (parlo dell'ultima parte), bisogna googlare anche qui.La regola, generalmente, è che se non sai a cosa serve un file, non ti metti a modificarlo + o - a caso, altrimenti non c'è windows o linux che tenga... prima o poi sputtanerai il sistema in un modo o nell'altro! :-)
            .bash_history, .ICEauthority, ecc e poi copiare
            solo quello che ti serve con tutte le permission
            corrette (senno non funziona una
            mazza)?
            bash_history... chissà cosa sarà mai... LOLIl problema delle "permission", che in italiano sono poi i permessi, ce l'hai anche su windows. E ti informo che su Linux i permessi sono più semplici rispetto a Windows, e quindi anche molto meno complicati (a mio parere).
            Ma soprattutto se devi cambiare un solo elemento
            nei file di configurazione di 10.000 utenti cosa
            fai?Conosco Active Directory ma non ho mai usato un sistema analogo per un parco macchine Linux. Presumo che esista oppure che non serva, visto che la polizia di stato francese ha migrato alcune migliaia di macchine a Ubuntu e si è trovata così bene da migrarne altrettante nella seconda fase del progetto...Il primo link che mi è venuto furi con "gendarmerie ubuntu":http://arstechnica.com/open-source/news/2009/03/french-police-saves-millions-of-euros-by-adopting-ubuntu.arsCmq a parte questo esempio, tu stai mischiando due questioni del tutto indipendenti:1) mantengo la configurazione del sistema con il registry o in una serie di file di testo2) come faccio ad amministrare un parco macchine di 10000 unità in modo centralizzatoIl punto 2 non implica automaticamente l'adozione del registry.Per mantenere sincronizzate le directory /etc (o anche /usr, ecc.) di più macchine puoi mettere tutto su un master serve e usare dei protocolli di replicazione efficienti come rsync, magari tunnellato su ssh per avere sicurezza in caso di deployment geograficamente distribuiti.E se implementare una roba simile ti suona complicato, non dirmi che amministrare un dominio AD con 10000 macchine è un gioco da ragazzi!
          • pabloski scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            si certoda un lato abbiamo un paesino dove ci sono 3 persone per ogni casa e molte case in cui cercaredall'altro abbiamo un palazzone di 30 piani dove c'è di tutto, ma non sappiamo il numero della stanza dove c'è la persona che cerchiamonon vedo come la cosa sia differentenel caso linux devi trovare il file di configurazione, nel caso windows nonostante tutte le chiavi di config sono del registro, comunque deve trovare quelle giuste...fare una ricerca in un filesystem o in un file non mi pare tanto differenteinsomma, in entrambi i casi o sia a priori cosa copiare o sei comunque fregato
          • Marcello Romani scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: pabloski

            fare una ricerca in un filesystem o in un file
            non mi pare tanto
            differentesono filesystem entrambi, solo che nel caso Linux si tratta del normale filesystem del sistema operativo, nel caso del registry si tratta di un filesystem particolare memorizzato in alcuni file e per il quale sono state sviluppate delle api ad-hoc, usate ad esempio dal registry editor.

            insomma, in entrambi i casi o sia a priori cosa
            copiare o sei comunque
            fregatoquesto è vero, ma una cartella con dei file di testo resta cmq molto più maneggevole nel caso ad esempio di una situazione di disaster recovery: vai con il live cd, monti il filesystem sul disco, vai nella /etc del sistema che non parte, modifichi il file o i file, reboot, e via!
          • pabloski scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            sull'ultimo punto devo darti ragioneil file di registro è un single point of failure e una volta corrotto sei fregato alla grandepoi accedere alla configurazione tramite il normale filesystem vuol dire poter usare tutti gli strumenti classici forniti dall'userland senza doversi arrampicare su API ad hoc ( che ovviamente non possono rivaleggiare in termini di funzionalità con la shell )
        • coniglio scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          - Scritto da: Brb
          Il problema semmai risiede nelle informazioni
          sulle registrazioni dei componenti/dll contenute
          nel registro e per motivi di compatibililtà
          dubito possa essere
          eliminatoE ti sembra una cosa da poco??!!
        • logicaMente scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          - Scritto da: Brb
          Perchè obrobrioso?Per gli svantaggi che presenta una scelta di questo tipo:* se il registro si danneggia (un cluster danneggiato, uno spegnimento in un momento inopportuno) tutto il sistema operativo può smettere di funzionare* i file del registro sono sempre aperti: per farne un backup occorre usare strumenti appositi (ntbackup.exe) e questo accentua i rischi del punto precedente* importare parti di registro (intere sottochiavi) da un backup è molto complesso: un ripristino parziale è praticamente impossibile* visto che tutti i programmi accedono al registro è sufficiente che uno solo di essi presenti dei bug per danneggiarlo oppure - caso frequente - se la procedura di disinstallazione non è ben fatta possono rimanere tracce sul registro che, nel tempo, lo fanno crescere in dimensione e lo appesantiscono, rallentandone il caricamento.* per modificare il registro (file binario) occorre richiamare delle API di Windows attraverso il RegEdit: in caso di emergenza potrebbero non essere disponibili, mentre un editor di testo si trova sempre.
          L'idea di mantenere tutte le configurazioni in in
          unico registro non è assolutamente una brutta
          idea.
          Su mac os queste informazioni si trovano sparse
          in file plist, su linux non ne
          parliamo.I file delle "preferenze" delle applicazioni OSX si trovano raggruppate nelle cartelle preferenze (globale e utente): ognuna ha il nome dell'applicazione cui si riferisce. Non mi sembra che per trovarle ci si debba complicare la vita... per la sicurezza (intesa come integrità) i vantaggi sono evidenti, per i permessi di acXXXXX ci si basa sul file system.
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: logicaMente
            Per gli svantaggi che presenta una scelta di
            questo
            tipo:

            * se il registro si danneggia (un cluster
            danneggiato, uno spegnimento in un momento
            inopportuno) tutto il sistema operativo può
            smettere di
            funzionare

            * i file del registro sono sempre aperti: per
            farne un backup occorre usare strumenti appositi
            (ntbackup.exe) e questo accentua i rischi del
            punto
            precedente

            * importare parti di registro (intere
            sottochiavi) da un backup è molto complesso: un
            ripristino parziale è praticamente
            impossibile

            * visto che tutti i programmi accedono al
            registro è sufficiente che uno solo di essi
            presenti dei bug per danneggiarlo oppure - caso
            frequente - se la procedura di disinstallazione
            non è ben fatta possono rimanere tracce sul
            registro che, nel tempo, lo fanno crescere in
            dimensione e lo appesantiscono, rallentandone il
            caricamento.

            * per modificare il registro (file binario)
            occorre richiamare delle API di Windows
            attraverso il RegEdit: in caso di emergenza
            potrebbero non essere disponibili, mentre un
            editor di testo si trova
            sempre.
            Quoto e dimostro come, in particolari circostanze, *nessun* programma di disinstalazione tenga pulito il registro.- Ipotizziamo che l'utente "Alberto" installi Winzip su un PC windows.- Poi l'utente "Chiara" lo utilizza: al primo utilizzo Winzip creerà delle chiavi nell'HKCU di Chiara.- Alberto scopre che 7-Zip fa più cose di Winzip e in più è gratis, allora disinstalla Winzip.- Peccato che Winzip non può rimuovere che chiavi salvate nel profilo di Chiara perchè il registro di Chiara non è caricato.PS per i winari: se non ci credete provate e vedrete che succede così!
        • iRoby scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          È proprio quello il problema!Un unico enorme, zozzo e difficile da gestire file di registro.Sui sistemi Unix essendo semplici file di testo su file system, se non servono occupano semplicemente spazio su disco, ma non necessitano di essere caricati e manipolati comunque dal sistema e dai software che non li necessitano. Ogni software si carica e si legge i suoi file di configurazione e al limite quelli di sistema e dei servizi, non anche tutti i dati e configurazioni di programmi disinstallati che hanno lasciato lì i loro "bisognini".
        • Momento di inerzia scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          L'idea che la configurazione di tutto il sistema, programmi compresi, stia in un unico file, in cui tutti possono scrivere è obbrobriosa e pericolosa per qualsiasi S.O. che voglia avere un minimo di stabilità.
          • dariocaruso scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            ti prego di cambiare nick perchè sti momenti di inerzia mi hanno rotto (meccanica razionale) :s(ghost)
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            sono rompiOO di natura ;)
      • lroby scrive:
        Re: X LA REDAZIONE
        - Scritto da: gnulinux86
        Su Windows se l'utente non fa manutenzione, il
        sistema diventa " lento, goffo e intrattabile
        dopo un paio di mesi dall'installazione
        indipendentemente dalla potenza dell'hardware
        sottostante" proprio come scritto
        nell'articolo.L'utente invece di imparare a fare la manutenzione, dovrebbe imparare ad usare correttamente il s.o.,sulle automobili tutti sanno cambiare correttamente le marce usando la frizione, e non imparano a cambiarla quando si guasta.
        Siamo nel 2009, ed ancora Windows, ha il registro
        di sistema, ed è necessario
        deframmentare.potrebbe anche essere il 2050,non significa nulla, se è un s.o. nato per usare il registro, è una sua caratteristicail fatto che altri s.o. non usino il registro non significa nulla, considerando che gli altri NON sono Windows
        Hai citato Mac, quindi Os X, quest ultimo, oltre
        non avere l'obrobrioso registro di sistema, non
        soffre di frammentazione selvaggia come
        Windows.deframmentazione che avviene comunque in maniera automatica e trasparente all'utente e solo quando il sistema è in idle o con bassissima attività (in modo da non disturbare la user experience)
        • gnulinux86 scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          Impare ad usare Windowsm significa anche fare manutenzione, il registro si rallenta il sistema e si inzozza di chavi, ogni volta che si installa e disinstalla un programma.La deframmentazione automatica, non risolve il problema della frammentazione selvaggia di Windows, ma cerca di aggirarlo.La deframmentazione dovrebbe essere un utility secondaria, mentre su Windows è necessaria, come l'antivirus, l'antispyware, il firewall, tutto software che alla fine grava sulle performance del sistema.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 luglio 2009 11.02-----------------------------------------------------------
          • Artur scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Per irobyOltre a essre un troll vuoi ancora negare l'evidenza?Quindi non è forse vero che col tempo windows rallenta?Bah sei ridicolo...
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Artur
            Per iroby
            Oltre a essre un troll vuoi ancora negare
            l'evidenza?
            Quindi non è forse vero che col tempo windows
            rallenta?

            Bah sei ridicolo...apparte che sono LROBY e non IROBYper voi tutti quelli che fanno o dicono cose diverse dalle vostre sono tutti TROLL?negare quale evidenza? e di quale Windows parli?si vede che non conosci Vista e parli a vanvera.e poi sarei io il troll
          • gnulinux86 scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Devi assumerti le tue responsabilità, o almeno prima di scrivere, fandonie del tipo Windows è ok senza manutenzione, Windows si può utilizzare senza software per la sicurezza, dovresti ragionare un po.In caso contrario ovvio, che vieni etichettato come Troll, anche dagli stessi utenti Windows, come puoi notare siamo in molti che stiamo cercando di farti ragionare, sulle tue affermazioni.
          • Franci Ventura scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Quoto.
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: gnulinux86
            Devi assumerti le tue responsabilità, o almeno
            prima di scrivere, fandonie del tipo Windows è ok
            senza manutenzione, Windows si può utilizzare
            senza software per la sicurezza, dovresti
            ragionare un
            po.

            In caso contrario ovvio, che vieni etichettato
            come Troll, anche dagli stessi utenti Windows,
            come puoi notare siamo in molti che stiamo
            cercando di farti ragionare, sulle tue
            affermazioni.se travisate il significato delle frasi che dico io non è un problema mio, ho solo detto che il s.o. FUNZIONA senza questi sw (a differenza di Explore.exe x dire un esempio)solo che questi sw purtroppo sono utili per evitare che il pc venga messo a rischio da utilizzi impropri.
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: lroby
            se travisate il significato delle frasi che dico
            io non è un problema mio, ho solo detto che il
            s.o. FUNZIONA senza questi sw (a differenza di
            Explore.exe x dire un
            esempio)
            solo che questi sw purtroppo sono utili per
            evitare che il pc venga messo a rischio da
            utilizzi
            impropri.Scusa ma che senso ha ciò che dici? Non ha senso paragonare un componente di sistema (explorer.exe) con un sw di terze parti.Tornando al discorso delle auto: è chiaro che una macchina senza motore non va, mentre continua ad andare anche se non attacco il TomTom al vetro. Ma se stacco il TomTom la macchina non diventa meno sicura!Invece Win senza AV va ma si corrono grossi rischi!
          • panda rossa scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: lroby
            se travisate il significato delle frasi che dico
            io non è un problema mio, ho solo detto che il
            s.o. FUNZIONA senza questi sw (a differenza di
            Explore.exe x dire un
            esempio)
            solo che questi sw purtroppo sono utili per
            evitare che il pc venga messo a rischio da
            utilizzi
            impropri.Che sarebbe come dire che una auto nuova FUNZIONA anche coi soli cerchioni, senza metterci le gomme, solo che queste gomme sono utili per evitare che la macchina venga messa a rischio da utilizzi impropri.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Se io traviso, tu stai cercando di rigirare la frittata... ;)
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: gnulinux86
            Se io traviso, tu stai cercando di rigirare la
            frittata...
            ;)LOL :D pensala come vuoi hehe
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: gnulinux86
            Impare ad usare Windowsm significa anche fare
            manutenzione, il registro si rallenta il sistema
            e si inzozza di chavi, ogni volta che si installa
            e disinstalla un
            programma.imparare ad usare Windows significa anche non installare qualunque XXXXXta si trovi sul web pubblicizzata (o che ti viene suggerita dagli amici sapientoni), e significa anche saper valutare quali siano i programmi migliori per fare determinate operazioni (quanti sanno che per leggere i PDF è mille volte meglio per leggerezza e velocità foxit invece che acrobat reader?)

            La deframmentazione automatica, non risolve il
            problema della frammentazione selvaggia di
            Windows, ma cerca di
            aggirarlo.ma non pesa nel sistema quindi non porta rallentamento delle prestazioni.
            La deframmentazione dovrebbe essere un utility
            secondaria, mentre su Windows è necessaria, come
            l'antivirus, l'antispyware, il firewall, tutto
            software che alla fine grava sulle performance
            del
            sistema.guarda caso nelle automobili servono il volante, le ruote i sedili e tutto il resto, se non ci fossero peserebbero come una moto (200kg invece di 900kg) ed andrebbero più forte e consumerebbero meno..
          • gnulinux86 scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Tutto quello che vuoi ma la manutenzione su Windiows è un obbligo, sopratutto, per il semplice fatto, che non tutti usiamo il pc alla stessa maniera.Già il tuo utilizzo è una sorta di manutenzione.Non confondiamo le automobili con l'informatica, le ruote il cambio, il volonte servono si su tutte le macchine, ma un è esempio sbagliato, la deframmentazione, l'antivirus, l'antispyware, il firewall, sono d'obbligo solo su Windows, per un uso desktop su Os x e distro Linux se ne fa tranquillamente a meno.
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: gnulinux86
            Non confondiamo le automobili con l'informatica,
            le ruote il cambio, il volonte servono si su
            tutte le macchine, ma un è esempio sbagliato, la
            deframmentazione, l'antivirus, l'antispyware, il
            firewall, sono d'obbligo solo su Windows, per un
            uso desktop su Os x e distro Linux se ne fa
            tranquillamente a
            meno.e chi ti dice che su Windows siano un obbligo?deframmentazione disattivabile.. il pc funziona anche senza.antivirus idemantispyware idemfirewall idemche poi uno li usi per maggiore sicurezza è scontato.altra cosa il firewall NON esiste su Linux? SICURO?pensi che il firewall su pc sia una cosa che rallenta o degrada le prestazioni del s.o.?e l'antispyware?per l'antivirus dipende da quali metti.. con il NOD32 non mi accorgo neanche di averlo sul pcultima cosa.POSSIBILE che su un post che non c'entra un fico secco con Linux debba PER FORZA esserci la guerra di religione?!?!manca solo il macaco fanapple e condire l'insalata.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Dire che su Windows si può fare a meno, di deframmentazione, antivirus, antispyware e firewall, equivale a fare disinformazione.La frammentazione selvaggia di WindowsLe minacce 0day, ne sono la provahttp://secunia.com/advisories/35683/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 luglio 2009 11.48-----------------------------------------------------------
          • GoG scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Modificato dall' autore il 09 luglio 2009 11.48
            --------------------------------------------------Disinformazione?? LOL!!!dipende da chi usa l'OS.A casa non tengo ne antivirus ne Firewall , mi installo gli update importanti solo quando ritengo sia necessario e solo i critical. Zero virus, ed un pc che fa invidia come velocità, dopo 4 anni di utilizzo , a pc molto più nuovi. Sarà che evito sito XXXXX , warez ed altre schifezze del genere?? sarà che non installo spazzatura che il 99,999% delle volte è inutile??bha .. io prenderei un utonto e lo metterei davanti a linux, vorrei vedere quanto durerebbe funzionante l'OS.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            LOL.... :DTu ti proteggi dalla minacce 0day, senza software per la sicurezza.....(rotfl)
          • advange scrive:
            Re: X LA REDAZIONE

            Disinformazione?? LOL!!!
            dipende da chi usa l'OS.
            A casa non tengo ne antivirus ne Firewall ,lo so, infatti in questo momento sto controllando il tuo pc grazie mille per l'aiuto che mi dai. (ma la vogliamo finire? Pure su Linux abbiamo tutti un FW sempre attivo)
            mi installo gli update importanti solo quando
            ritengo sia necessario e solo i critical. Certo, perché quelli non critical possono contenere virus (rotfl)
            Zero virus, ed un pc che fa invidia come velocità,
            dopo 4 anni di utilizzo , a pc molto più nuovi.Anche Zeru tituli immagino (cmq io sul tuo pc ci sono, ma non ono classificato come virus)
            Sarà che evito sito XXXXX , warez ed altre
            schifezze del genere?? sarà che non installo
            spazzatura che il 99,999% delle volte è inutile??A che ti serve SW spazzatura? Già hai IE di default (rotfl)
            bha .. io prenderei un utonto e lo metterei
            davanti a linux, vorrei vedere quanto durerebbe
            funzionante l'OS.Perché non lo fai? Io mi sono deciso a farlo. Il primo esperimento è partito 9 mesi fa e per ora ancora dura: nessun virus, nessun trojan, nessun rallentamento. Tra 2 anni ti faccio sapere.
          • Franci Ventura scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Ma prima di scrivere ragioni?Capisco che si possa essere simpatizzante per un sistema, ma tu ragazzo mio esageri, anche io uso Windows, ma di certo non vado a dire certe boiate.
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Franci Ventura
            Ma prima di scrivere ragioni?
            Capisco che si possa essere simpatizzante per un
            sistema, ma tu ragazzo mio esageri, anche io uso
            Windows, ma di certo non vado a dire certe
            boiate.la deframmentazione la fà in automatico.lo spybot ce l'ho installato e lo uso una volta al meseil NOD32 lo tengo disabilitato e lo uso SOLO per controllare chiavette o dischi esterni degli altri e quando vado nei siti "a rischio"il firewall è abilitato di default e non rallentauso Fastweb come linea ADSLpsquando dico che il s.o. funziona anche senza questi programmi intendo dire solo che non succede come se tu cancellassi EXPLORE.EXE (che impedirebbe al s.o. di partire)per dire, se tu non lo colleghi ad internet e non usi le chiavette degli altri, e non installi quei sw, cmq il sistema parte e si avvia correttamente.. ovvio che per la maggior parte degli utonti sono FONDAMENTALI quei sw, ma per loro mica per il s.o.l'utonto è il principale virus dei pc
          • Franci Ventura scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Come ti ha detto gnulinux, siamo in molti che stiamo cercando di farti ragionare, ma a quanto vedo è tempo perso.
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Franci Ventura
            Come ti ha detto gnulinux, siamo in molti che
            stiamo cercando di farti ragionare, ma a quanto
            vedo è tempo
            perso.ma ragionare su cosa?ognuno ha le PROPRIE personali esperienze (facendolo di mestiere da 15 anni le mie sono basate su migliaia di casi vissuti) e le riporta qui per creare civili discussioni se io dico che il s.o. FUNZIONA senza questi sw non stò dicendo che si possa navigare assolutamente al riparo da tutti i tipi di porcherie esistenti su internet e non solo(tanto è vero che io personalmente uso firewall, antivirus ed antispyware)
          • AtariLover scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Hai semplicemente un concetto di "funziona" diverso da quello medio della sensibilità degli altri utenti.I concetti di "funziona" sono abbastanza differenti specie se passi dal mondo Windows al mondo Apple o Linux.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 luglio 2009 15.48-----------------------------------------------------------
          • cazzone di turno scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: lroby
            ma ragionare su cosa?su tutto!
            ognuno ha le PROPRIE personali esperienze
            (facendolo di mestiere da 15 anni le mie sono
            basate su migliaia di casi vissuti) e le riporta
            qui per creare civili discussioni
            E in 15 anni non hai capito che forse era meglio fare un altro lavoro?
            se io dico che il s.o. FUNZIONA senza questi sw
            non stò dicendo che si possa navigare
            assolutamente al riparo da tutti i tipi di
            porcherie esistenti su internet e non
            soloL'unica cosa di Windows che funziona è la schermata blu!
            (tanto è vero che io personalmente uso firewall,
            antivirus ed
            antispyware)E fai bene!
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: lroby
            la deframmentazione la fà in automatico.la deframmentazione, fatta da windows acceso (unico modo per farla se non utilizzando utility di terze parti) serve a molto peco. Infatti gran parte dei file (sul disco di avvio) sono lokkati e quindi non possono essere spostati. Infatti dopo aver deframmentato il disco non vedo miglioramenti.
            lo spybot ce l'ho installato e lo uso una volta
            al
            mese
            il NOD32 lo tengo disabilitato e lo uso SOLO per
            controllare chiavette o dischi esterni degli
            altri e quando vado nei siti "a
            rischio"Scusa me è un comportamento paranoico! Non faresti prima a tenere tutto acceso?
            il firewall è abilitato di default e non rallenta
            uso Fastweb come linea ADSLRingrazia che con fastweb sei in NAT. Quindi i possibili attacchi arrivano solo dai 255 PC nella tua "LAN".
            ps
            quando dico che il s.o. funziona anche senza
            questi programmi intendo dire solo che non
            succede come se tu cancellassi EXPLORE.EXE (che
            impedirebbe al s.o. di
            partire)Infatti "explorer.exe" è un componente di Win, Nod32 è un programma di terze parti... Elementare (Dr)Watson!
            per dire, se tu non lo colleghi ad internet e non
            usi le chiavette degli altri, e non installi quei
            sw, cmq il sistema parte e si avvia
            correttamente..Ma al giorno d'oggi chi usa un PC in questo modo? Su, sii realista ;)
            ovvio che per la maggior parte degli utonti sono
            FONDAMENTALI quei sw, ma per loro mica per il
            s.o.
            l'utonto è il principale virus dei pcVero, ma il PC bisogna anche poterlo usare... non si deve essere schiavi del SO e delle sua debolezze!
          • logicaMente scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Volevo commentare un po' punto per punto. Mi limito invece ad un semplice LOL. Non serve altro.
          • ciao scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: lroby
            - Scritto da: gnulinux86

            Impare ad usare Windowsm significa anche fare

            manutenzione, il registro si rallenta il sistema

            e si inzozza di chavi, ogni volta che si
            installa

            e disinstalla un

            programma.
            imparare ad usare Windows significa anche non
            installare qualunque XXXXXta si trovi sul web
            pubblicizzata (o che ti viene suggerita dagli
            amici sapientoni), e significa anche saper
            valutare quali siano i programmi migliori per
            fare determinate operazioni (quanti sanno che per
            leggere i PDF è mille volte meglio per leggerezza
            e velocità foxit invece che acrobat
            reader?)Provato ora ;-)Leggero é leggero, ma ti inzozza di XXXXXte il pc. In fase di installazione ho detto di NON volore la barra ASK.COM e purtroppo non posso accettare le condizione senza evitare che mi venga installata la barra di Foxit in IE.Risultato : barra ASK.COM e Foxit in IEDisinstallo subito sperando che la disinstallazione pulisca anche il registro dalle porcherie installate.Bel consiglio LROBY , ti ringrazio TANTISSIMO :|
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Per i PDF su Windows io ho sempre usato Acrobat Reader... le ultime versioni sono state di molto ottimizzate e non vi è più neanche il banner in alto a dx.
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: ciao
            Leggero é leggero, ma ti inzozza di XXXXXte il
            pc. In fase di installazione ho detto di NON
            volore la barra ASK.COM e purtroppo non posso
            accettare le condizione senza evitare che mi
            venga installata la barra di Foxit in
            IE.

            Risultato : barra ASK.COM e Foxit in IE

            Disinstallo subito sperando che la
            disinstallazione pulisca anche il registro dalle
            porcherie
            installate.

            Bel consiglio LROBY , ti ringrazio TANTISSIMO :|scusa ti posso chiedere quale versione usi? io uso la 2.3 che NON contiene alcuna porcheria aggiuntiva (avevo visto al volo la 3.0 ma sinceramente la 2.3 l'ho reputata migliore)http://www.2shared.com/file/6621387/8e67cf7/foxit_reader_23.htmlvedi è un'altra delle cose che la gente dovrebbe imparare, NON è scontato che l'ultima versione di un sw sia PER FORZA la migliore.
          • ciao scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            La tua versione allora é meglio dell'ultima (non ricordo che versione ho scaricato ma era l'ultima) ;-)
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: ciao
            La tua versione allora é meglio dell'ultima (non
            ricordo che versione ho scaricato ma era
            l'ultima)
            ;-)già :D
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: dariocaruso
            Io ho già provato a discutere con te su explorer,
            di cui sei l'unico fun "volontario". Con scarsi
            risultati...ehm.. sorry.. ho scoperto Chrome :D
          • Franci Ventura scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Da utente Windows senza paraocchi, non posso che quotare.
          • panda rossa scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: lroby
            imparare ad usare Windows significa anche non
            installare qualunque XXXXXta si trovi sul web
            pubblicizzata (o che ti viene suggerita dagli
            amici sapientoni), e significa anche saper
            valutare quali siano i programmi migliori per
            fare determinate operazioni (quanti sanno che per
            leggere i PDF è mille volte meglio per leggerezza
            e velocità foxit invece che acrobat
            reader?)Gli stessi che sanno che linux e' mille volte meglio per leggerezza e velocita'.

            La deframmentazione dovrebbe essere un utility

            secondaria, mentre su Windows è necessaria, come

            l'antivirus, l'antispyware, il firewall, tutto

            software che alla fine grava sulle performance

            del

            sistema.
            guarda caso nelle automobili servono il volante,
            le ruote i sedili e tutto il resto, se non ci
            fossero peserebbero come una moto (200kg invece
            di 900kg) ed andrebbero più forte e
            consumerebbero
            meno..Guarda caso ci sono SO che funzionano senza antivirus, antispyware, firewall e fanno andare la macchina come una macchina.
        • Jul scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          - Scritto da: lroby
          L'utente invece di imparare a fare la
          manutenzione, dovrebbe imparare ad usare
          correttamente il
          s.o.,
          sulle automobili tutti sanno cambiare
          correttamente le marce usando la frizione, e non
          imparano a cambiarla quando si
          guasta.Giá, chiedi a una donna se sa quando deve cambiare l'olio o fare il tagliando :DPeró non puoi pretendere che un utente medio sappia che bisogna deframmentare il disco o stare attenti a non installare troppe applicazioni, basta che vai su internet e cerchi alla voce freeware e trovi un sacco di giochini e piccole utilitá di vario tipo. Sono lí da prendere, vuoi che nessuno le utilizzi?
          potrebbe anche essere il 2050,non significa
          nulla, se è un s.o. nato per usare il registro, è
          una sua
          caratteristicaIl registro di sistema (opinione personale) risponde solo a un'esigenza: quella di MS di tenere il sistema il piú chiuso possibile e difficilmente modificabile dall'utente. Dal punto di vista tecnico era la peggior scelta possibile, ma a loro non interessano gli utenti, gli intressa rendere il sistema chiuso e difficile da comprendere. É ovvio che se tu metti tutte le configurazioni della macchina in un unico file crei un punto debole, questo lo capirebbe chiunque. Se si danneggia il file perdi tutto. Nei sistemi Unix like (come Linux) al massimo perdi un programma. Inoltre il file col passare del tempo aumenta di dimensioni e diventa sempre piú ingestibile, rallentando inevitabilmente la macchina. Anche se hai un'applicazione che usi ogni 6 mesi le sue configurazioni e le sue associazioni sono sempre lí nella memoria del pc, caricate col file di registro. Dimmi tu se questa é una scelta tecnica sensata.
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: Jul
            Giá, chiedi a una donna se sa quando deve
            cambiare l'olio o fare il tagliando
            :DLOL :D

            Peró non puoi pretendere che un utente medio
            sappia che bisogna deframmentare il disco per questo su Vista l'hanno messa in automatico la deframmentazioneo stare
            attenti a non installare troppe applicazioni,
            basta che vai su internet e cerchi alla voce
            freeware e trovi un sacco di giochini e piccole
            utilitá di vario tipo. Sono lí da prendere, vuoi
            che nessuno le
            utilizzi?che le usino pure, alcune peseranno nel registro, altre no(quelle che una volta installate le puoi copiare su una chiavetta ed usare su un altro pc senza reinstallarle significa che non hanno inserito nulla nel registro nè tantomeno nelle cartelle di sistema)

            potrebbe anche essere il 2050,non significa

            nulla, se è un s.o. nato per usare il registro,
            è

            una sua

            caratteristica

            Il registro di sistema (opinione personale)
            risponde solo a un'esigenza: quella di MS di
            tenere il sistema il piú chiuso possibile e
            difficilmente modificabile dall'utente. Dal punto
            di vista tecnico era la peggior scelta possibile,
            ma a loro non interessano gli utenti, gli
            intressa rendere il sistema chiuso e difficile da
            comprendere. É ovvio che se tu metti tutte le
            configurazioni della macchina in un unico file
            crei un punto debole, questo lo capirebbe
            chiunque. Se si danneggia il file perdi tutto.
            Nei sistemi Unix like (come Linux) al massimo
            perdi un programma. Inoltre il file col passare
            del tempo aumenta di dimensioni e diventa sempre
            piú ingestibile, rallentando inevitabilmente la
            macchina. Anche se hai un'applicazione che usi
            ogni 6 mesi le sue configurazioni e le sue
            associazioni sono sempre lí nella memoria del pc,
            caricate col file di registro. Dimmi tu se questa
            é una scelta tecnica
            sensata.magari non è una scelta sensata, ma è fatto così e non ci possiamo fare nulla. e per pulire il registro esistono sw come l'ottimo Vistamanager64 che fà miracoli (rimuove le voci orfane e lo comprime pure)
          • coniglio scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            Il registro andava bene ai tempi di Win95, quando le applicazioni salvavano pochi byte di configurazione. poi le applicazioni sono cresciute, hanno abusato del registro (perchè MS glielo ha permesso) e adesso MS non può fare marcia indietro per non perdere la compatibilità!Come dici tu il registro è un piccolo DB, quindi tu ti carichi in memoria anche roba che usi ogni 6 mesi!!All'inizio il registro era pensato per permettere un facile (lato programmazione) acXXXXX concorrente alla stessa configurazione (2 istanze dello stesso programma possono scrivere nel registro contemporaneamente senza crash... il dato salvato dall'ultima è quello che "vince").Tuttavia questo funzionamento può essere riprodotto creando un mutex o semplicemente lockando il file e attendendo (sulla seconda istanza) che il lock venga rimosso.Quindi, il registro serve solo a creare problemi!
        • LaNberto scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          - Scritto da: lroby
          - Scritto da: gnulinux86

          Su Windows se l'utente non fa manutenzione, il

          sistema diventa " lento, goffo e intrattabile

          dopo un paio di mesi dall'installazione

          indipendentemente dalla potenza dell'hardware

          sottostante" proprio come scritto

          nell'articolo.
          L'utente invece di imparare a fare la
          manutenzione, dovrebbe imparare ad usare
          correttamente il
          s.o.,
          sulle automobili tutti sanno cambiare
          correttamente le marce usando la frizione, e non
          imparano a cambiarla quando si
          guasta.
          nel 2009 mettere e mani nel registro e/o deframmentare assomiglia più ad aggiustare la frizione che a premerla col pedale, IMHO

          Hai citato Mac, quindi Os X, quest ultimo,
          oltre


          non avere l'obrobrioso registro di sistema, non

          soffre di frammentazione selvaggia come

          Windows.
          deframmentazione che avviene comunque in maniera
          automatica e trasparente all'utente e solo quando
          il sistema è in idle o con bassissima attività
          (in modo da non disturbare la user
          experience)appunto, l'utente non se ne preoccupa proprio.
      • nome e cognome scrive:
        Re: X LA REDAZIONE
        - Scritto da: gnulinux86
        Su Windows se l'utente non fa manutenzione, il
        sistema diventa " lento, goffo e intrattabile
        dopo un paio di mesi dall'installazione
        indipendentemente dalla potenza dell'hardware
        sottostante" proprio come scritto
        nell'articolo.Palle. Il sistema diventa lento perchè l'utente piazza milioni di applicazioni in autorun.
        Siamo nel 2009, ed ancora Windows, ha il registro
        di sistema, ed è necessario
        deframmentare.

        Hai citato Mac, quindi Os X, quest ultimo, oltre
        non avere l'obrobrioso registro di sistema, non
        soffre di frammentazione selvaggia come
        Windows.Lol... il registro di sistema oltre ad essere stato introdotto in gnome per la configurazione è sicuramente uno dei vantaggi di Windows, gestire tutta la configurazione tramite chiamate standard e un database centralizzato è sicuramente il futuro rispetto a miriadi di file di proprietà o configurazione sparsi per il sistema, quanto alla frammentazione hfs+ è un filesystem obsoleto rispetto a ntfs ... te lo dice persino un macaco doc che lavora a google: http://osxbook.com/book/bonus/chapter12/hfsdebug/fragmentation.htmlThis is not to say that HFS+ is a cutting-edge filesystem, which in turn is not say that a cutting-edge filesystem is bound to be an excellent system in real life! NTFS is more advanced than HFS+ in many respects, but real-life filesystem behavior in Windows often leaves much to be desired. Some key features found in NTFS but not in HFS+ include: resident attributes (very small files fit entirely within the file record), sparse files, transparent compression, the Encrypting File System facility, and more versatile indexing and change logging. Ma sono solo anni che Apple sta promettendo di introdurre z-fs.
        • logicaMente scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          - Scritto da: nome e cognome
          - Scritto da: gnulinux86

          Su Windows se l'utente non fa manutenzione, il

          sistema diventa " lento, goffo e intrattabile

          dopo un paio di mesi dall'installazione

          indipendentemente dalla potenza dell'hardware

          sottostante" proprio come scritto

          nell'articolo.

          Palle. Il sistema diventa lento perchè l'utente
          piazza milioni di applicazioni in autorun.OK, abbiamo appurato che un computer con windows, se rimane spento, non diventa più lento. Lo sospettavano già in molti, adesso abbiamo la conferma.

          Siamo nel 2009, ed ancora Windows, ha il
          registro

          di sistema, ed è necessario

          deframmentare.



          Hai citato Mac, quindi Os X, quest ultimo,
          oltre


          non avere l'obrobrioso registro di sistema, non

          soffre di frammentazione selvaggia come

          Windows.

          Lol... il registro di sistema oltre ad essere
          stato introdotto in gnome per la configurazione è
          sicuramente uno dei vantaggi di Windows, gestire
          tutta la configurazione tramite chiamate standard
          e un database centralizzato è sicuramente il
          futuro rispetto a miriadi di file di proprietà o
          configurazione sparsi per il sistema,E però anche in MS si parla da anni di abolirlo, in quanto causa dei ben noti problemi che comporta. Poi, per ovvie necessità di compatibilità all'indietro, viene lasciato ad ogni nuova versione del sistema operativo.Qui il blog di uno degli sviluppatori di Settete(TM) che spiega come l'unico motivo per mantenerlo sia appunto la compatibilità delle applicazioni:http://shippingseven.blogspot.com/2008/01/registry.html
          quanto alla
          frammentazione hfs+ è un filesystem obsoleto
          rispetto a ntfs ... te lo dice persino un macaco
          doc che lavora a google:
          Vediamo cosa dice il macaco che hai quotato, allora.

          http://osxbook.com/book/bonus/chapter12/hfsdebug/f

          This is not to say that HFS+ is a cutting-edge
          filesystem, which in turn is not say that a
          cutting-edge filesystem is bound to be an
          excellent system in real life! Traduco:(riferito alla frammentazione) Questo non significa che HFS+ sia un filesystem evolutissimo, come non significa che un filesystem evolutissimo sia destinato ad essere un sistema eccellente nella realtà.
          NTFS is more
          advanced than HFS+ in many respects, but
          real-life filesystem behavior in Windows often
          leaves much to be desired. Traduco ancora: NTFS è più avanzato di HFS+ sotto molti aspetti, ma il suo comportamento reale in Windows lascia spesso molto a desiderare .Accipicchia, sei sicuro che la critica fosse per HFS+ (sicuramente migliorabile) e non per NTFS?Tanto per la cronaca, l'articolo che hai citato a sproposito è del 2004, due versioni di HFS+ fa, nel frattempo qualche modifica gli è stata fatta, lo sapevi? ;)
          • nome e cognome scrive:
            Re: X LA REDAZIONE


            Palle. Il sistema diventa lento perchè l'utente

            piazza milioni di applicazioni in autorun.

            OK, abbiamo appurato che un computer con windows,
            se rimane spento, non diventa più lento. Lo
            sospettavano già in molti, adesso abbiamo la
            conferma.Si ma non serviva conferma, è noto che un sistema spento non diventa più lento col passare del tempo. Com'è noto che tutti i sistemi non windows hanno la stessa utilità di un sistema spento.
            E però anche in MS si parla da anni di abolirlo,
            in quanto causa dei ben noti problemi che
            comporta. Poi, per ovvie necessità di
            compatibilità all'indietro, viene lasciato ad
            ogni nuova versione del sistema
            operativo.Davvero? Parliamone, link a fonti MS?
            Qui il blog di uno degli sviluppatori di
            Settete(TM) che spiega come l'unico motivo per
            mantenerlo sia appunto la compatibilità delle
            applicazioni:

            http://shippingseven.blogspot.com/2008/01/registryMicrosoft sta tentando da tempo di modernizzare il registry con qualcosa basato su SQL, questo non è un mistero, ma alla fine...In practice though...If you were to replace the registry, you would end up with something that pretty much looks exactly like the registry.Di certo non stanno cercando di rimuoverlo per sostituirlo con file di configurazione...
            Accipicchia, sei sicuro che la critica fosse per
            HFS+ (sicuramente migliorabile) e non per
            NTFS?La critica era sicuramente per NTFS ma del resto è un sito macaco, quindi non mi aspettavo di sentirmi dire qualcosa di obiettivo.Il discorso è che se persino un sito macaco deve riconoscere che NTFS è più avanzato di HFS+ figurati qual'è la situazione reale.
            Tanto per la cronaca, l'articolo che hai citato a
            sproposito è del 2004, due versioni di HFS+ fa,
            nel frattempo qualche modifica gli è stata fatta,
            lo sapevi?
            ;)In realtà neanche poi tantissime visto che le ultime modifiche serie a quanto mi risulta sono del 2005. Del resto sappiamo che Apple ha scatenato tutte le sue (scarsissime) energie per portare zfs su macosx. Magari stavolta ce la fanno senza dover per forza rivolgersi alla community (anche perchè stavolta non hanno un granchè da dare in cambio).
          • logicaMente scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: nome e cognome

            OK, abbiamo appurato che un computer con
            windows,

            se rimane spento, non diventa più lento. Lo

            sospettavano già in molti, adesso abbiamo la

            conferma.

            Si ma non serviva conferma, è noto che un sistema
            spento non diventa più lento col passare del
            tempo. Com'è noto che tutti i sistemi non windows
            hanno la stessa utilità di un sistema
            spento.Non del tutto esatto. La frase corretta è: tutti i sistemi non windows hanno lo stesso livello di sicurezza di un sistema (windows) spento.


            E però anche in MS si parla da anni di abolirlo,

            in quanto causa dei ben noti problemi che

            comporta. Poi, per ovvie necessità di

            compatibilità all'indietro, viene lasciato ad

            ogni nuova versione del sistema

            operativo.

            Davvero? Parliamone, link a fonti MS? Quella subito sotto, che hai commentato, cosa è? :-o


            Qui il blog di uno degli sviluppatori di

            Settete(TM) che spiega come l'unico motivo per

            mantenerlo sia appunto la compatibilità delle

            applicazioni:




            http://shippingseven.blogspot.com/2008/01/registry

            Microsoft sta tentando da tempo di modernizzare
            il registry con qualcosa basato su SQL, questo
            non è un mistero, ma alla
            fine...No, quello era il famoso "nuovo" file system che avrebbe dovuto essere parte di Vista, lo hai visto? ;)

            In practice though...If you were to replace the
            registry, you would end up with something that
            pretty much looks exactly like the
            registry.

            Di certo non stanno cercando di rimuoverlo per
            sostituirlo con file di configurazione...Dice che avrebbero voluto toglierlo, ma la compatibilità con tutte le applicazioni precedenti ne avrebbe fortemente risentito. Bisogno di un ripassino di inglese?

            Accipicchia, sei sicuro che la critica fosse per

            HFS+ (sicuramente migliorabile) e non per

            NTFS?

            La critica era sicuramente per NTFS ma del resto
            è un sito macaco, quindi non mi aspettavo di
            sentirmi dire qualcosa di
            obiettivo.Bravo, e che lo hai linkato a fare, allora? Non era per portare acqua al tuo mulino?
            Il discorso è che se persino un sito macaco deve
            riconoscere che NTFS è più avanzato di HFS+
            figurati qual'è la situazione
            reale.Buon modo di rigirare la frittata. Quale parte di "nei sistemi reali il comportamento di NTFS lascia parecchio a desiderare" non hai capito?

            Tanto per la cronaca, l'articolo che hai citato
            a

            sproposito è del 2004, due versioni di HFS+ fa,

            nel frattempo qualche modifica gli è stata
            fatta,

            lo sapevi?

            ;)

            In realtà neanche poi tantissime visto che le
            ultime modifiche serie a quanto mi risulta sono
            del 2005.Già, e guarda caso hanno implementato proprio diverse delle feature che nel "tuo" articolo si dicevano mancanti... questo ti sei dimenticato di ricordarlo?
            Del resto sappiamo che Apple ha scatenato tutte
            le sue (scarsissime) energie per portare zfs su
            macosx. Magari stavolta ce la fanno senza dover
            per forza rivolgersi alla community (anche perchè
            stavolta non hanno un granchè da dare in
            cambio).Buon tentativo di sviare l'attenzione dal fatto che il filesystem di Windows ha problemi ben più seri di quelli della concorrenza. Magari prima di insistere troppo vai a vederti che fine ha fatto il "nuovissimo" filesystem sul quale Microsoft aveva scatenato tutte le sue (gigantesche) risorse. Si chiama(va) WinFS e la stessa MS ne aveva annunciato il rilascio tra il 2005 e il 2006... Magari stavolta non hanno trovato qualcuno a cui copiarlo.http://www.technewsworld.com/story/31856.html?wlc=1247155306
          • nome e cognome scrive:
            Re: X LA REDAZIONE

            Non del tutto esatto. La frase corretta è: tutti
            i sistemi non windows hanno lo stesso livello di
            sicurezza di un sistema (windows)
            spento.Ovvero è corretto dire che i sistemi non windows sono totalmente equivalenti ad un sistema windows spento.

            Davvero? Parliamone, link a fonti MS?

            Quella subito sotto, che hai commentato, cosa è?
            :-oIo preferirei qualcosa di verificabile e possibilmente ufficiale, magari technet o msdn ... sai posso aprire anch'io un blog su blogspot e dire che nella prossima versione di firefox ci sarà una funzionalità fichissima per vincere al superenalotto (e sono sicuro che slashdot e un sacco di linari qui mi crederebbero).
            No, quello era il famoso "nuovo" file system che
            avrebbe dovuto essere parte di Vista, lo hai
            visto?
            ;)No, sarebbe stato molto interessante se fossero riusciti a farlo. Ma non era quello...
            Dice che avrebbero voluto toglierlo, ma la
            compatibilità con tutte le applicazioni
            precedenti ne avrebbe fortemente risentito.
            Bisogno di un ripassino di
            inglese?Mah direi che hai bisogno di un ripassino tu, il verbo replace per fortuna non significa eliminare / togliere altrimenti non avresti il tuo simpatico kernel in cui hanno "rimpiazzato" tante funzionalità (solitamente spaccandone altre a riprova che è bene stare attenti).

            La critica era sicuramente per NTFS ma del resto

            è un sito macaco, quindi non mi aspettavo di

            sentirmi dire qualcosa di

            obiettivo.
            Bravo, e che lo hai linkato a fare, allora? Non
            era per portare acqua al tuo mulino?Infatti la porta... ti spiego, se alle elezioni politiche qualcuno dice "abbiamo perso le elezioni ma la maggioranza dei votanti è con noi" ti suona una cosa positiva o negativa?
            Buon modo di rigirare la frittata. Quale parte di
            "nei sistemi reali il comportamento di NTFS
            lascia parecchio a desiderare" non hai
            capito?Quella in cui dice che NTFS è migliore di HFS+ seguita quella in cui spiega che non ha potuto confrontare i sistemi nel mondo reale.
            Già, e guarda caso hanno implementato proprio
            diverse delle feature che nel "tuo" articolo si
            dicevano mancanti... questo ti sei dimenticato di
            ricordarlo?Mah direi proprio di no visto che hanno aggiunto le ACL che nell'articolo non menziona... in compenso mentre NTFS riceveva due major release HFS+ non supporta ancora: compressione, crittografia,file sparsi,un log decente per i cambiamenti, insomma è cosi' avanzato che quasi puzza di marcio.
            Buon tentativo di sviare l'attenzione dal fatto
            che il filesystem di Windows ha problemi ben più
            seri di quelli della concorrenza. Magari prima diDavvero? Anche qui citi fonti attendibili?
            insistere troppo vai a vederti che fine ha fatto
            il "nuovissimo" filesystem sul quale Microsoft
            aveva scatenato tutte le sue (gigantesche)
            risorse. Si chiama(va) WinFS e la stessa MS ne
            aveva annunciato il rilascio tra il 2005 e il
            2006... Magari stavolta non hanno trovato
            qualcuno a cui
            copiarlo.Possono sempre provare da SUN come fa Apple ...
          • logicaMente scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: nome e cognome

            Non del tutto esatto. La frase corretta è: tutti

            i sistemi non windows hanno lo stesso livello di

            sicurezza di un sistema (windows)

            spento.

            Ovvero è corretto dire che i sistemi non windows
            sono totalmente equivalenti ad un sistema windows
            spento.Dal punto di vista della sicurezza assolutamente si. O)



            Davvero? Parliamone, link a fonti MS?



            Quella subito sotto, che hai commentato, cosa
            è?


            :-o

            Io preferirei qualcosa di verificabile e
            possibilmente ufficiale, magari technet o msdn
            ... sai posso aprire anch'io un blog su blogspot
            e dire che nella prossima versione di firefox ci
            sarà una funzionalità fichissima per vincere al
            superenalotto (e sono sicuro che slashdot e un
            sacco di linari qui mi crederebbero).Magari se ti sforzi a leggere un pochino vedi che si tratta di uno sviluppatore ufficiale appartenente al team di Settete(TM) che viene frequentemente citato come fonte da riviste di un certo peso...

            No, quello era il famoso "nuovo" file system che

            avrebbe dovuto essere parte di Vista, lo hai

            visto?

            ;)

            No, sarebbe stato molto interessante se fossero
            riusciti a farlo. Ma non era quello...Infatti. Annunciato. Con le fanfare. Sparito.

            Dice che avrebbero voluto toglierlo, ma la

            compatibilità con tutte le applicazioni

            precedenti ne avrebbe fortemente risentito.

            Bisogno di un ripassino di

            inglese?

            Mah direi che hai bisogno di un ripassino tu, il
            verbo replace per fortuna non significa eliminare
            / togliere altrimenti non avresti il tuo
            simpatico kernel in cui hanno "rimpiazzato" tante
            funzionalità (solitamente spaccandone altre a
            riprova che è bene stare attenti).Come vuoi, l'articolo è la e chiunque può leggerlo. Curioso il fatto che quando ti si tocca Mamma Microsoft invece di argomentare tendi ad attaccare... ti ho messo in difficoltà?


            La critica era sicuramente per NTFS ma del
            resto


            è un sito macaco, quindi non mi aspettavo di


            sentirmi dire qualcosa di


            obiettivo.

            Bravo, e che lo hai linkato a fare, allora? Non

            era per portare acqua al tuo mulino?

            Infatti la porta... ti spiego, se alle elezioni
            politiche qualcuno dice "abbiamo perso le
            elezioni ma la maggioranza dei votanti è con noi"
            ti suona una cosa positiva o negativa?Ok, prendo atto del paragone ad XXXXXXXm e che sei d'accordo su quanto scritto nell'articolo che hai citato (ma è un blog o una fonte ufficiale, a proposito?), ovvero che NTFS lascia molto a desiderare. In fondo era questo l'argomento della discussione.

            Buon modo di rigirare la frittata. Quale parte
            di

            "nei sistemi reali il comportamento di NTFS

            lascia parecchio a desiderare" non hai

            capito?

            Quella in cui dice che NTFS è migliore di HFS+
            seguita quella in cui spiega che non ha potuto
            confrontare i sistemi nel mondo reale.Anche questa è tua curiosa interpretazione: ti avevo fatto anche la traduzione per non metterti in imbarazzo ma vale quanto ho detto prima, l'articolo è li e chi vuole può leggerlo e decidere se ciò che dici è corretto.

            Già, e guarda caso hanno implementato proprio

            diverse delle feature che nel "tuo" articolo si

            dicevano mancanti... questo ti sei dimenticato
            di

            ricordarlo?

            Mah direi proprio di no visto che hanno aggiunto
            le ACL che nell'articolo non menziona... in
            compenso mentre NTFS riceveva due major release
            HFS+ non supporta ancora: compressione,
            crittografia,file sparsi,un log decente per i
            cambiamenti, insomma è cosi' avanzato che quasi
            puzza di marcio.Hai ragione, la cifratura-barzelletta di NTFS è sicuramente meglio di FileVault, la compressione è una feature irrinunciabile (leggiti un MCSE training per capire cosa fa realmente), gli "sparse files" sono proprio una delle cause della frammentazione etc... temo che tu abbia perso un'altra occasione per documentarti meglio prima di spararle a caso.

            Buon tentativo di sviare l'attenzione dal fatto

            che il filesystem di Windows ha problemi ben più

            seri di quelli della concorrenza. Magari prima
            di

            Davvero? Anche qui citi fonti attendibili?Come le tue che ti smentiscono? (cylon) il semplice fatto che avessero intenzione di sostituirlo con "altro" non è sufficiente?

            insistere troppo vai a vederti che fine ha fatto

            il "nuovissimo" filesystem sul quale Microsoft

            aveva scatenato tutte le sue (gigantesche)

            risorse. Si chiama(va) WinFS e la stessa MS ne

            aveva annunciato il rilascio tra il 2005 e il

            2006... Magari stavolta non hanno trovato

            qualcuno a cui

            copiarlo.

            Possono sempre provare da SUN come fa Apple ...Già già, continua a sviare ed a non portare argomenti...
        • gnulinux86 scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          Si come no, per voi dovelliani, ovvio Windows è il miglior sistema a 360°.......(rotfl)Ma, Ms non diceva di voler eliminare il registro di sistema!?E il nuovo rivoluzionario file system?Forse hai convinto tu quelli di Ms, a lasciare le cose come stanno, così Windows continuerà ad essere il miglior OS a 360°...(rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 luglio 2009 18.18-----------------------------------------------------------
    • fra Martino scrive:
      Re: X LA REDAZIONE
      che sia LA verità?
    • iRoby scrive:
      Re: X LA REDAZIONE
      Lascia perdere...Un sistema che col tempo degrada di prestazioni senza una manutenzione accorta è un sistema defective by design.Microsoft ha preferito l'uso del registro di sistema invece che i file di testo memorizzati su file system. Ed ora ne sta pagando le conseguenze.Se il software scritto male non elimina voci dal registro questo cresce e diventa lento da leggere e manipolare per il sistema operativo e gli altri programmi.Se invece del registro di sistema ci fossero file di configurazione su file system, il software fato male che non li elimina fa occupare solo dello spazio su disco che non inficia sulle prestazioni se quei file non vengono letti e manipolati.Se a te Vista va bene, buon per te che sei un utente accorto che non installa e disinstalla anche i giochini trovati nelle merendine Kinder, e si ritrova il sistema appesantito dopo qualche mese di installa/rimuovi.Non esiste un sistema alternativo a Windows che si comporti come lui con il semplice installa e rimuovi di software.
    • panda rossa scrive:
      Re: X LA REDAZIONE
      - Scritto da: lroby
      questa parte di testo dell articolo :
      "la tendenza del sistema operativo Microsoft a
      trasformarsi in "bloatware" lento, goffo e
      intrattabile dopo un paio di mesi
      dall'installazione indipendentemente dalla
      potenza dell'hardware sottostante" è una
      dichiarazione di Google o una VOSTRA
      considerazione?E' un dato di fatto.Come dire che il sole sorge tutti i giorni. (Anzi, su quest'ultima circostanza qualcuno potrebbe anche sollevare obiezioni, ma che winsozz perda prestazioni nel tempo e' un fatto innegabile).
      nel caso che fosse vostra, tanto per cominciare i
      s.o. MS non sono uno solo ma sono diversi e
      quindi è necessario specificare di QUALE s.o.
      state
      parlando.Winsozz! In una qualunque delle sue distribuzioni presenti, passate e future.
      inoltre reputo a prescindere dal s.o. in
      questione puro FUD quello che avete scritto e non
      lo reputo
      professionale.La legge concede il diritto di rettifica.
      Forse siete un pelo filoApple e filomacosx?P.I. filo apple? Questa e' buona!
      o forse siete voi a non essere capaci ad usare
      correttamente i s.o. MS e quindi sui VOSTRI pc
      dopo 2 mesi che installate (chissà in che modo)
      ed usate Windows, questo diventa come lo avete
      descritto?L'ho sempre detto io che bisogna lasciarlo spento il computer per evitare problemi.Uno pretende di usare il computer e poi si lamenta che non va! Che gente!
      beh.. se così fosse, fareste bene ad usare solo
      MAC, è più adatto a
      voi.Secondo me lo usano!Un mac in redazione ce l'hanno di sicuro.
      • lroby scrive:
        Re: X LA REDAZIONE
        - Scritto da: panda rossa
        E' un dato di fatto.che non hai mai usato Vista è un dato di fatto..sei un FUDdatore folle :D
        • panda rossa scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          - Scritto da: lroby
          - Scritto da: panda rossa


          E' un dato di fatto.
          che non hai mai usato Vista è un dato di fatto..
          sei un FUDdatore folle :DNo, e' che non mi piace il masochismo, e purtroppo la mia macchina e' solo un misero quad core, con 4 giga di ram e un disco da un tera.Neanche a martellate riuscirei ad installarci sopra Vista.
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: panda rossa
            No, e' che non mi piace il masochismo, e
            purtroppo la mia macchina e' solo un misero quad
            core, con 4 giga di ram e un disco da un
            tera.
            Neanche a martellate riuscirei ad installarci
            sopra
            Vista.sei un epic fail unico :Ddici queste fesserie ad uno che fà girare in modo velocissimo Vista su un Netbook :|
    • PcLinux scrive:
      Re: X LA REDAZIONE
      Hanno scritto solo la verità!Hai mai visto un pc di 8 anni funzionare ancora egregiamente e velocemente con XP??Un'amica voleva rottamare il notebook del 2001 perche ormai inutilizzabile con XP (In 20 minuti non si riusciva ad avere il sistema avviato e funzionante) ma ci era affezionata; era il primo computer che mai avesse avuto, comprato con il primo stipendio e le piangeva il cuore a rottamarlo.Le ho proposto un miracolo.Ha accettato tanto non aveva niente da perdere.Ora sta' utilizzando quello stesso computer con gioia e soddisfazione e le bastano due minuti per avviarlo!E il tutto con soli 384MB di ram a cui va' tolta la memoria utilizzata dalla scheda grafica integrata.Microsoft obbliga gli OEM a pagare il pizzo per ogni computer prodotto a prescindere dal fatto che ci installino un loro S.O. (ho comprato un Aspire One A110L proprio per non regalare soldi a Microsoft visto che sono sette anni che vivo benissimo senza di loro e pur se c'è preinstallato Linpus GNU/Linux mi sono trovato nella scatola, e quindi ho pagato, una licenza di XP per netbook che mai utilizzerò!,e per non inimicarseli fa' in modo che gli utenti siano "costretti" a cambiare spesso pc.Per fortuna ci sono persone intelligenti che spezzano questa catena!Per la cronaca sul computer in questione ci ho installato Mandriva 2008 Spring, una distribuzione GNU/Linux normalissima non assolutamente di quelle ridotte all'osso ma scarsamente utilizzabili da neofiti con somma gioia del proprietario che può ancora utilizzare il suo amato computer e per di più si trova 500 euro risparmati in tasca!Volevi dei fatti a supporto della tesi di PI??Ora li hai!!Se vuoi confutarli fai pure ma non credo ci riuscirai!(newbie)
      • lroby scrive:
        Re: X LA REDAZIONE
        - Scritto da: PcLinux
        Hanno scritto solo la verità!
        Hai mai visto un pc di 8 anni funzionare ancora
        egregiamente e velocemente con
        XP??mmmmhh.. piu' che la Mandriva, ci avrei visto meglio altre 2 alternative, la Zenwalk 6.0 che gira decisamente bene gia' con 128mb di ram e con i 384mb sarebbe stata ottima oppure FLP per rimanere in casa MS (un XP nlited dalla MS stessa per macchine vecchie) che possiede piu' o meno gli stessi requisiti della Zenwalk 6.0psnon e' che ci sia comunque molto di buono nell'usare un pc cosi' vecchio pero' se ci tiene e' liberissima di farlo :D
        • lroby scrive:
          Re: X LA REDAZIONE
          - Scritto da: pclinux
          E quello che mi fa' inc... è che quello stesso
          computer l'hanno venduto otto anni fa' con 128
          mega di ram e XP funzionante con boot in tre
          quattro
          minuti.
          Ora non venirmi a dire che è un caso o è colpa
          dell'utente!Ti sembra normale aver venduto un pc con 128mb di ram e xp?!?! aveva per caso comprato l'offerta peggiore (intendo la piu' economica) di un supermercato? :|
          • pclinux scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: lroby
            - Scritto da: pclinux

            E quello che mi fa' inc... è che quello stesso

            computer l'hanno venduto otto anni fa' con
            128

            mega di ram e XP funzionante con boot in tre

            quattro

            minuti.

            Ora non venirmi a dire che è un caso o è colpa

            dell'utente!
            Ti sembra normale aver venduto un pc con 128mb di
            ram e xp?!?! aveva per caso comprato l'offerta
            peggiore (intendo la piu' economica) di un
            supermercato?
            :|Assolutamente non era l'offerta di un supermercato.Era la politica del tempo e questo mi fa' sospettare che le versioni installate su quelle macchine, nel 2001 tutti i notebook entry level con XP avevano 128MB di ram e XP preinstallato, non fossero quelle "standard" ma versioni "limate" appositamente che installando di volta in volta i vari aggiornamenti finivano per diventare versioni normali di fatto inutilizzabili con profitto vista la pesantezza raggiunta!
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: pclinux
            Assolutamente non era l'offerta di un
            supermercato.
            Era la politica del tempo e questo mi fa'
            sospettare che le versioni installate su quelle
            macchine, nel 2001 tutti i notebook entry level
            con XP avevano 128MB di ram e XP preinstallato,
            non fossero quelle "standard" ma versioni
            "limate" appositamente che installando di volta
            in volta i vari aggiornamenti finivano per
            diventare versioni normali di fatto
            inutilizzabili con profitto vista la pesantezza
            raggiunta!io avevo un negozio in quel periodo e vendevo al pubblico.considerando che Xp uscii nell Ottobre del 2001, nei primi 7 mesi di vita di XP evitavo di venderlo a tutte le persone che compravano un pc NUOVO ma economico (ad esempio con soli 128mb di ram) preferendo di gran lunga vendere il Windows ME (per pc con 128/256mb di ram ME era ottimo all'epoca), preferendo consigliare invece XP a chiunque mi comprasse un pc "potente" e sopra la media (all'epoca potente significava BEN 512mb di ram :D )ad Aprile 2002 invece riuscivo a dare ALMENO 256mb anche ai pc piu' economici in assoluto e li xp ci girava discretamente bene (ricordiamo che all'epoca non esistevano le Service Pack su XP e che la versione base di XP era piu' veloce rispetto a quelle con SP installate)ah quando parlo di una versione di xp venduta da me insieme al pc ovviamente parliamo della "Roby Edition", quindi versioni gia' ottimizziate, alleggerite e corrette che anche con soli 256mb potevano camminare relativamente veloce.aggiungo una cosa, nel periodo Ottobre 2001/Aprile 2002 (ed anche qualcosa in piu') la gente considerava XP esattamente come e' stato considerato Vista nei suoi primi mesi di vita : lento, pesante ed inutile se confrontato con il s.o. di generazione precedente (all'epoca di XP i precedenti reputati migliori erano win9x e Windows 2000)come dico sempre io, la storia si ripete ;)
          • pclinux scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: lroby
            - Scritto da: pclinux

            Assolutamente non era l'offerta di un

            supermercato.

            Era la politica del tempo e questo mi fa'

            sospettare che le versioni installate su quelle

            macchine, nel 2001 tutti i notebook entry level

            con XP avevano 128MB di ram e XP preinstallato,

            non fossero quelle "standard" ma versioni

            "limate" appositamente che installando di volta

            in volta i vari aggiornamenti finivano per

            diventare versioni normali di fatto

            inutilizzabili con profitto vista la pesantezza

            raggiunta!
            io avevo un negozio in quel periodo e vendevo al
            pubblico.
            considerando che Xp uscii nell Ottobre del 2001,
            nei primi 7 mesi di vita di XP evitavo di
            venderlo a tutte le persone che compravano un pc
            NUOVO ma economico (ad esempio con soli 128mb di
            ram) preferendo di gran lunga vendere il Windows
            ME (per pc con 128/256mb di ram ME era ottimo
            all'epoca), preferendo consigliare invece XP a
            chiunque mi comprasse un pc "potente" e sopra la
            media (all'epoca potente significava BEN 512mb di
            ram :D
            )
            ad Aprile 2002 invece riuscivo a dare ALMENO
            256mb anche ai pc piu' economici in assoluto e li
            xp ci girava discretamente beneInfatti il "problema" al tempo era il costo della ram.Dare il quantitativo giusto di ram riduceva i margini di guadagno dei produttori e così il minimo indispensabile e basta.Se questa è correttezza!(Non parlo di te, sei una delle poche persone con cui è un piacere scambiare opinioni e ricordi!)Per fortuna questa crisi sta' facendo aprire un po' gli occhi alla gente!(Non parlo di te, sei una delle poche persone con cui è un piacere scambiare opinioni e ricordi!)
            (ricordiamo che
            all'epoca non esistevano le Service Pack su XP e
            che la versione base di XP era piu' veloce
            rispetto a quelle con SP
            installate)
            ah quando parlo di una versione di xp venduta da
            me insieme al pc ovviamente parliamo della "Roby
            Edition", quindi versioni gia' ottimizziate,
            alleggerite e corrette che anche con soli 256mb
            potevano camminare relativamente
            veloce.
            aggiungo una cosa, nel periodo Ottobre
            2001/Aprile 2002 (ed anche qualcosa in piu') la
            gente considerava XP esattamente come e' stato
            considerato Vista nei suoi primi mesi di vita :
            lento, pesante ed inutile se confrontato con il
            s.o. di generazione precedente (all'epoca di XP i
            precedenti reputati migliori erano win9x e
            Windows
            2000)
            come dico sempre io, la storia si ripete ;)La storia forse si ripeterà!Per ora M$ ha fatto solo fiaschi.Vedremo, anzi, vedrete, sono 7 anni ormai che non foraggio più M$ et similia, come andrà con 7.(linux)
          • lroby scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: pclinux
            La storia forse si ripeterà!
            Per ora M$ ha fatto solo fiaschi.
            Vedremo, anzi, vedrete, sono 7 anni ormai che non
            foraggio più M$ et similia, come andrà con
            7.BOOM, con questa frase non mi sei caduto in basso, sei direttamente precipitato nel crepaccio!! :Dl'hai sparata davvero grossa, ma per caso vuoi andare in TV dove ci sono quelli che dicono "FERMMAAAA A COLORADDO?!?!"(oppure a Zelig, ti lascio scegliere ;) )
          • pclinux scrive:
            Re: X LA REDAZIONE
            - Scritto da: lroby
            - Scritto da: pclinux

            La storia forse si ripeterà!

            Per ora M$ ha fatto solo fiaschi.

            Vedremo, anzi, vedrete, sono 7 anni ormai che
            non

            foraggio più M$ et similia, come andrà con

            7.
            BOOM, con questa frase non mi sei caduto in
            basso, sei direttamente precipitato nel
            crepaccio!!
            :D
            l'hai sparata davvero grossa, ma per caso vuoi
            andare in TV dove ci sono quelli che dicono
            "FERMMAAAA A
            COLORADDO?!?!"
            (oppure a Zelig, ti lascio scegliere ;) )No non è una frase ad effetto!E' semplicemente una preso d'atto della realtà!Nel mio sito ho inserito il codice di google analytics e tra i vari report mi permette di vedere il sistema operativo utilizzato dai visitatori, su tutte le visite di utenti che usano S.O. M$ il 95% (e oltre) è costituito da macchine con XP meno del 5% da macchine con Vista.Se a due anni e mezzo dalla presentazione di Vista non è un fiasco non so come definirlo!!Praticamente Vista si è diffuso perchè gli OEM (dubito molto spontaneamente) l'hanno installato e gli utenti sono stati costretti a prenderlo ma se avessero potuto evitarlo lo avrebbero fatto volentieri.Indice dell'insucXXXXX di Vista è la sollevazione popolare che ha costretto M$ a prolungarne la vita e garantire la possibilità di fare il downgrade da Vista a XP.E c'è gente che mi ha chiesto di fare il downgrade su portatili in cui sei praticamente obbligato a prenderti Vista, per quello che riguarda i fissi per lo meno puoi sceglierti un assemblato e metterci quello che ti pare!Sei tu che cadi in basso quando ti ostini ad oltranza a difendere l'indifendibile contro ogni evidenza. :
          • advange scrive:
            Re: X LA REDAZIONE

            gente considerava XP esattamente come e' stato
            considerato Vista nei suoi primi mesi di vita :
            lento, pesante ed inutile se confrontato con il
            s.o. di generazione precedente (all'epoca di XP i
            precedenti reputati migliori erano win9x e
            Windows 2000)Hai fatto un paio di salti logici che spero siano dettati da distrazione. Vista è considerato ad oggi lento, pesante ed inutile ancora oggi che sta esalando gli ultimi respiri: ancora pochi mesi e nessuno se ne curerà più.Il confronto non va fatto con l'aprile del 2002, ma con il 2004, quando XP aveva oltre il 50% del mercato (65% se non ricordo male) e pochi ancora se ne lamentavano.Altra chicca: il SO di generazione precedente con cui si faceva il confronto non era davvero il precedente (ME), ma o un SO dedicato ai server (200O) o quello di due generazioni prima (98, in particolare SE).
            come dico sempre io, la storia si ripete ;)Esatto: con 7 la gente il confronto lo farà con XP, magari qualcuno più sfigato (cui è toccata la disgrazia di rimanere con Vista) con Vista. L'unico problema, per MS, sarà capire se si ripeterà anche il sucXXXXX di XP: secondo me la strada tracciata era buona. Poi alcune soluzioni adottate sono state molto discutibili (XPM, per dirne una) e improntate al puro marketing. E finora leggo solo recensioni molto critiche.
  • dariocaruso scrive:
    LOCALE, REMOTO, CLOUD e ignoranza...
    che tutto stia nelle mani di google fa certo paura e mi auguro che verranno anche delle leggi per tutelare la privacy e l'abuso di una massa tale di dati. Detto questo...IN RISPOSTA AI POST SOPRA:1) le app di google NON girano solo sul web, ma anche SENZA connessione, LEGGETE PIU' INFO SU "GEARS". Grazie a Gears, tutte le app girano COMPLETAMENTE IN LOCALE, documenti e-mail e tutto il resto le usi SENZA connessione, poi colleghi il device e AUTOMATICAMENTE ciò che hai fatto in locale va a finire nella cloud di google, così puoi anche buttare il pc o usarne un altro ed i documenti sono sempre lì a disposizione, basta loggarti da un cellulare, da un pc a mille chilometri o milioni di km di distanza, inserisci nome e passw e sono tutti lì.2) Questo OS (come tutti gli OS) è "una soluzione" non LA SOLUZIONE. Una volta in casa avevamo un solo pc e lo si usava a turno, adesso tutti hanno 1 notebook/netbook, un fisso, una console. Sul netbook non usi photoshop e autocad e Crysis, lo userai sul notebook o sul fisso MA NON sul netbook. Lì vai sul web e stop. Se provi a fare altro soffrirai le pene su un monitor piccolo e un proXXXXXre SCADENTE (da un punto di vista prestazionale, ma buono per consumi e per STARE SUL WEB).3) QUALSIASI COSA CHE GIRA IN LOCALE, PUOI AVVIARLA ED USARLA anche se non sta effettivamente sul tuo pc ma su una cloud, anche i videogames! In 2 modi: o grazie ad html 5 e la prossima implementazione della grafica 3d sul web, OPPURE grazie ad ssh e le altre tecnologie che permettono (su linux da sempre) di lanciare una qualsiasi applicazione remotamente su un altro pc e VISUALIZZARLA E CONROLLARLA da qualsiasi device, non come fa rdp o vnc, ma con ssh (e opzione -X) hai una singola finestra (o più) che vengono elaborate da un'altra parte ma (come ho detto prima) visualizzate e controllate dal device che hai sotto mano. Ovvio che chi usa windows, ssh non può nemmeno imaginare cosa sia e peggio ancora il MAGICO comando "ssh -X" (windows NON PUO' usare una cosa del genere perchè NON HA UN XWindow SERVER!!)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 luglio 2009 09.32-----------------------------------------------------------
    • Esiste scrive:
      Re: LOCALE, REMOTO, CLOUD e ignoranza...
      http://www.straightrunning.com/XmingNotes/
      • dariocaruso scrive:
        Re: LOCALE, REMOTO, CLOUD e ignoranza...
        con Xming puoi visualizzare una applicazione che gira su un sistema linux da windows MA IN NESSUNA MANIERA E NESSUN MODO si può visualizzare una (sola) applicazione che sta girando su windows SENZA PORTARSI DIETRO tutto il desktop windows. Ed i protocolli gratuiti sono LEEEEEENTI (vnc rdp). Windows non ha un server per le windows!!! ha solo una grossa window con sotto-windows.....faccio un esempio:a) sono su un pc (win linux o osx) voglio usare un programma che risiede su un pc LINUX in lan: accendo entrambi i pc, (su win installo una serie di cose fra cui putty e xming), poi lancio il programma con ssh -X e ho davanti QUALSIASI programma voglio che mi gira fluido davanti agli occhi, posso controllarlo usarlo e sto sfruttando il pc su cui il programma risiede.b) sono su un pc (win linux o osx) voglio usare un programma che risiede su un pc WINDOWS della mia lan: posso usare SOLO VNC, RDP, FREENX (mi pare basta a meno di macchina virtuale o presentation server). Ciò significa LENTEZZA e portarmi dietro L'INTERO desktop su cui risiede il programma, non solo l'applicazione desiderata. L'impressione e l'esperienza d'uso E' PESSIMA.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 luglio 2009 10.28-----------------------------------------------------------
    • _kaiser_ scrive:
      Re: LOCALE, REMOTO, CLOUD e ignoranza...
      - Scritto da: dariocaruso anche
      i videogames! In 2 modi: o grazie ad html 5 e la
      prossima implementazione della grafica 3d sul
      web, OPPURE grazie ad ssh e le altre tecnologieeh si con le linee dati che abbiamo in italia di sicuro...con google docs a parte mettere il grassetto e il corsivo vai poco lontano...
      • dariocaruso scrive:
        Re: LOCALE, REMOTO, CLOUD e ignoranza...
        - Scritto da: _kaiser_
        - Scritto da: dariocaruso
        anche

        i videogames! In 2 modi: o grazie ad html 5 e la

        prossima implementazione della grafica 3d sul

        web, OPPURE grazie ad ssh e le altre tecnologie

        eh si con le linee dati che abbiamo in italia di
        sicuro...

        con google docs a parte mettere il grassetto e il
        corsivo vai poco
        lontano...quoto in pieno.ovviamente queste cose non sono pensate per il terzo mondo.
  • coniglio scrive:
    Per nome e cognome
    La smetti di postare ovunque quello stupido link a ebay. Non gliene frega una cippa a nessuno!
  • io me scrive:
    Re: Il ritorno dei MainFrame
    Ma a voi non spaventa il fatto che un passo alla volta, quelli di google avranno sempre più il controllo dei nostri pc e di conseguenza della nostra vita?Voglio dire, l'office on line, la posta on line, il browser e adesso l'ultimo tassello, il s.o.Oramai tutti i pc fissi, mobili e tascabili sono sempre on line; prima ci siamo scandalizzati per echelon (o come si scrive), ora sembra che al contrario lo accettiamo tranquillamente.bo?
    • WILDENG scrive:
      Re: Il ritorno dei MainFrame
      Beh abbiamo sempre il libero arbitrio... La TV comanda? No... abbiamo noi il telecomando.. così come possiamo noi scegliere il sistema operativo che vogliamo e aldilà dei pregi e difetti di ognuno di essi solo noi sappiamo quello che più ci si addice. Comunque non vuoi Chrome OS? Basta non installarlo... Compri un PC ed ha windows e non ti piace? Si formatta e si installa qualcos'altro... Un PC è stupido noi no.... le scelte sono sempre nostre a meno che non ci piaccia farci comandare a bacchetta... ma questa è un'altra storia...
      • lroby scrive:
        Re: Il ritorno dei MainFrame
        - Scritto da: WILDENG
        Un PC è stupido noi no.... bah.. su questo avrei dei SERI dubbi... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Mettiuz scrive:
      Re: Il ritorno dei MainFrame
      Quello che si dimentica sempre è che google "usa" i nostri dati per ricerche di mercato, per proporci pubblicità che possono interessarci maggiormente e avere più ricavi, non per rivenderli.Per un'azienda con questo modello l'immagine è tutto, se si mettesse a diffondere le abitudini e i dati dei suoi utenti smetterebbero tutti di usare le sue applicazioni e il "modello google" fallirebbe.Per lo stesso motivo google cerca molte più innovazioni rispetto a MS, non per il piacere degli utenti(questo è chiaro), ma perchè deve mantenere alto l'interesse...
    • sonda.sputn ik scrive:
      Re: Il ritorno dei MainFrame
      ma perchè? che succede? ms non sa tutto di te? da quando ie è diventato un bastione della sicurezza e della privacy? sappiamo quante informazioni personali sono nella borsa di ms? sanno di default persino il numero di serie di ogni pennino che usi. solo che almeno big G gioca a carte abbastanza scoperte. imho.
  • superp70 scrive:
    Lidea è bellissima in un mondo connesso
    ...purtroppo nell'Anno Domini 2009 per avere Internet a casa devo collegarmi con la parabola perché non arriva l'ADSL e persino il cellulare ha una tacca e mezza.La mobilità è una gran bella cosa, con una chiavetta ADSL navighi decentemente (almeno nelle coperture HDSPA)... però il sottoscritto che abita sul Lago Maggiore (sono a 100 mt dal lago, non in mezzo alle montagne) è fortemente penalizzato -e, ripeto, lo capirei se abitassi in qualche valle sperduta a 1.300 metri-.Certo, una volta in ufficio, in aeroporto, all'estero etc le cose cambiano (possiedo un Asus EEE PC del quale sono davvero contento per gli spostamenti)... ma dove abito è da piangere. In un paese veramente connesso (sud Corea, Giappone, USA etc) sicuramente è un'idea bellissima - ed anche M$oft si sposterà a mio avviso sempre più in quella direzione. Forse da noi farà molta più fatica anche per le solite, croniche carenze di infrastruttura. Per quanto mi riguarda lo proverò sicuramente :D
    • panda rossa scrive:
      Re: Lidea è bellissima in un mondo connesso
      - Scritto da: superp70
      però il sottoscritto che
      abita sul Lago Maggiore (sono a 100 mt dal lago,
      non in mezzo alle montagne) è fortemente
      penalizzato -e, ripeto, lo capirei se abitassi in
      qualche valle sperduta a 1.300
      metri-.Ma che stai dicendo???Tutta l'area circostante Locarno e' cablata in fibra e connessa wi-fi!
      • superp70 scrive:
        Re: Lidea è bellissima in un mondo connesso
        Mi fa piacere che in Svizzera siate cablati in ogni metro.Per la provincia di Varese è un'altra storia: prendi Ranco - varese- (ad esempio) e non lo è. Buona parte del Lago Maggiore (almeno la parte italiana) ha numerosi buchi, tant'è vero che si usa EOLO (NGI) o altri provider che coprono queste mancanze con la parabola.
    • cazzone di turno scrive:
      Re: Lidea è bellissima in un mondo connesso
      Se abiti in cul0 ai lupi non è certo colpa di Google!C'è gente che per Vista cambia PC, tu per Chrome OS valuta di cambiare casa!
  • Paramount scrive:
    no giochi no photoshop no party
    Google e il suo vanityOS pensa che siamo tutti stupidi e il pc ci serve solo per vedere le loro pubblicita di m..da.il browser è solo un'applicazione e nemmeno di quelle piu importantiad esempio io metto al primo posto quicktime video maya photoshop zbrush i giochi next gen il lettore pdf (quello apple ) ical e poi per ultimo Safari per il web.Google a parte la ricerca ha dimostrato ampiamente di non saper nulla di veramente importante Android flopGoogle calendar flopgoogle base flopgoogle checkout flopgoogle docs flopgoogle o3d (opengl via javascript ) flopecc ecc ecc.
    • gio scrive:
      Re: no giochi no photoshop no party
      ma che ca*** dici... dove li hai visti tutti sti flop? google è fantastico
      • Paramount scrive:
        Re: no giochi no photoshop no party
        - Scritto da: gio
        ma che ca*** dici... dove li hai visti tutti sti
        flop? google è
        fantasticosi Google è fantastico ma non nel senso che intendi tu
      • lroby scrive:
        Re: no giochi no photoshop no party
        - Scritto da: gio
        ma che ca*** dici... dove li hai visti tutti sti
        flop? google è
        fantasticoma non l'hai capito che lui è un utente Mac (lo si capisce dai sw che nomina) e che non può nemmeno usare Google Chrome per navigare?
        • Pippo Lacoca scrive:
          Re: no giochi no photoshop no party
          Beh tanto ha Safari 4, camino, firefox, lynx...bastano e avanzano
    • caua scrive:
      Re: no giochi no photoshop no party
      Sei un po' presuntuoso. A me per esempio delle applicazioni che hai elencato non me ne frega una beata. Preferisco un os che si avvi rapido e mi faccia vedere subito le email o gcalendar, che uso sistematicamente. E' ovvio che ogni utente ha delle esigenze diverse dagli altri e per ora G punta a una certa fetta di utenti, non a tutti. Ben venga, sopratutto se ci libera da quell'osso di winzoz.E poi mi sembra un po' presto per criticare qualcosa che vagamente si sa che uscirà tra più di un anno... :-)
      • ruppolo scrive:
        Re: no giochi no photoshop no party
        - Scritto da: caua
        Preferisco un os che si avvi rapido e mi
        faccia vedere subito le email Il mio os x mi fa vedere le email un secondo dopo che ho alzato il display del macbook. Più che sufficiente.
        • caua scrive:
          Re: no giochi no photoshop no party
          Eseguire il boot è diverso che alzare un display: il computer in questo caso è già acceso...
        • Mettiuz scrive:
          Re: no giochi no photoshop no party
          Ti legge nel pensiero e si prepara per tempo?
        • -ToM- scrive:
          Re: no giochi no photoshop no party
          - Scritto da: ruppolo
          Il mio os x mi fa vedere le email un secondo dopo
          che ho alzato il display del macbook. Più che
          sufficiente.ti sei dinenticato "e il tuo no!"
        • Aname scrive:
          Re: no giochi no photoshop no party
          Attento a non metterlo nella custodia, perchè anche se tu hai la convinzione che sia spento, in realtà non lo è, e scaldandosi potrebbe anche prendere fuoco, o nel migliore dei casi scaricarsi... macaco avvisato...
          • -ToM- scrive:
            Re: no giochi no photoshop no party
            - Scritto da: Aname
            Attento a non metterlo nella custodia, perchè
            anche se tu hai la convinzione che sia spento, in
            realtà non lo è, e scaldandosi potrebbe anche
            prendere fuoco, o nel migliore dei casi
            scaricarsi... macaco avvisato...con la speranza che in quell'occasione ce l'abbia nella tasca davanti.
    • superp70 scrive:
      Re: no giochi no photoshop no party
      Purtroppo dipende molto dalla conoscenza degli strumenti e dall'effettivo uso/necessità.Ad esempio in azienda stiamo utilizzando in 4 Google docs per la condivisione di documenti e siamo davvero soddisfatti. Se va bene lo estenderemo al resto dell'azienda...questo solo per dire che stiamo preferendo Google Docs a sharepoint di M$ dopo aver provato questo ultimo.Mi rendo anche conto che però non è facile trovare ambiti in cui realmente servano queste applicazioni.I target sono molto differenti se si utilizza il pc per lavoro o per svago, ed è anche vero che - come piattaforma di installato a livello professionale - gli applicativi di Office la fanno da padroni. Ma google docs, ad esempio, ti fornisce (quasi) gli stessi strumenti online... vedremo nel futuro.
    • Utente non registrato scrive:
      Re: no giochi no photoshop no party
      Tutto questo per un netbook? Quindi dici che vale la pena comprare la licenza del software della NASA per simulare i viaggi spaziali (e se non erro, gira su Unix) per metterlo sul netbook? Li fanno così potenti al giorno d'oggi?
    • Funz scrive:
      Re: no giochi no photoshop no party
      - Scritto da: Paramount
      Google e il suo vanityOS pensa che siamo tutti
      stupidi e il pc ci serve solo per vedere le loro
      pubblicita di
      m..da.
      il browser è solo un'applicazione e nemmeno di
      quelle piu
      importantiah beh se lo dici tu...
      ad esempio io metto al primo posto quicktimeMA che programmi di me*da usi? :D
      video mayacerto, certo, tutti a casa usiamo maya... ma chi prendiamo in giro?
      photoshop sei un professionista della grafica? No? Allora non ti serve a un ca**o
      zbrushe questo che minc*a è?
      i giochi next gen ilsul netbook, certo, certo...
      lettore pdf (quello apple ) ical e poi per ultimo
      Safari per il
      web.allora dì che vuoi macOS... ma mi sa che non hai proprio capito un tubo di cos'è questo SO e a cosa serve.
      Google a parte la ricerca ha dimostrato
      ampiamente di non saper nulla di veramente
      importante

      Android flop
      Google calendar flop
      google base flop
      google checkout flop
      google docs flop
      google o3d (opengl via javascript ) flop
      ecc ecc ecc.ceeerto , ceeerto, hai proprio ragioooone :p
    • BLah scrive:
      Re: no giochi no photoshop no party
      Quando inizierai a realizzare che nel mondo ci sono altri esseri umani, e non sei l'unico, probabilmente potresti arrivare a capire che il tuo ragionamento è totalmente errato.Altro che zbrush...
      • Paramount scrive:
        Re: no giochi no photoshop no party
        - Scritto da: BLah
        Quando inizierai a realizzare che nel mondo ci
        sono altri esseri umani, e non sei l'unico,
        probabilmente potresti arrivare a capire che il
        tuo ragionamento è totalmente
        errato.

        Altro che zbrush...ok mi hai convinto quando uscira il netbook google senza l'hard disk ci pensa google a depositare i TUOI filesenza lettore cd ci pensa google a farti vedere i FILMATIsenza CPU ci pensa google con la sua cloud a elaborare i datiscoprirai che invece di un computer hai comprato la tv interattiva un po come il digitale terrestre solo che invece di andare con le onde radio passa per il doppino telefonico.
        • dariocaruso scrive:
          Re: no giochi no photoshop no party
          esatto... si tratta proprio di questo... e come ho scritto sotto, con un bel ssh -X (su linux... su windows una cosa del genere è pura fantasia), puoi anche avviare un programma che gira su un altro pc (ad esempio un pc che sta sulla tua lan) e utilizzarlo come se girasse sul tuo pc, ma sfruttando le risorse prestazionali del pc remoto. Questo significa che su un netbook da 2 soldi, puoi far girare anche un gioco come Crysis purchè giri su un pc linux sulla tua rete o sulla rete di chi vuoi (connettività permettendo).Non è che adesso buttiamo tutti i pc e usiamo solo Google OS, questo OS è perfetto per un netbook e non vale niente se lo metti su un altro pc. O meglio lo puoi usare anche come boot secondario su tutti i pc che vuoi.Io sul mio fisso non toglierò mai ubuntu, a lavoro non toglierò mai XP (perchè mi serve autocad, altrimenti lo avrei già scaricato ed è per questo che mi basta xp, di microsoft uso solo le schifezze indispensabili).
      • Aname scrive:
        Re: no giochi no photoshop no party
        Devi capirlo, è un macaco... con tutto il rispetto, ma loro sono fatti così...
    • syntaris scrive:
      Re: no giochi no photoshop no party

      Google calendar flopSe mi tolgono Google Calendar mi ammazzo. :-)
    • dariocaruso scrive:
      Re: no giochi no photoshop no party
      - Scritto da: Paramount
      Google e il suo vanityOS pensa che siamo tutti
      stupidi e il pc ci serve solo per vedere le loro
      pubblicita di
      m..da.
      il browser è solo un'applicazione e nemmeno di
      quelle piu
      importanti
      ad esempio io metto al primo posto quicktime
      video maya photoshop zbrush i giochi next gen il
      lettore pdf (quello apple ) ical e poi per ultimo
      Safari per il
      web.
      Google a parte la ricerca ha dimostrato
      ampiamente di non saper nulla di veramente
      importante

      Android flop
      Google calendar flop
      google base flop
      google checkout flop
      google docs flop
      google o3d (opengl via javascript ) flop
      ecc ecc ecc.haha sto ridendo... ovviamente non hai messo autocad e 3dstudio perchè sul mac non ci sono... haha!!io ti scrivo da un mac con ubuntu e mi trovo benissimo (beninteso che mi hanno rubato i soldi 2 volte, poi ho scoperto linux e non pagherò più uno sbotto per sbrilluccichii di questo tipo). 1) Google è un flop solo per te. Tieniti il mac e fatti spennare. Se parliamo di privacy allora è un altro discorso.2) ovvio che non gira Maya, ma ti sfido a farlo girare su un netbook. Non mi sembra che il 99% delle persone che usa un pc sappia cosa sia Maya e non credo nemmeno che se lo sapessero lo userebbero.3) stiamo parlando di un OS per netbook con atom METTITELO IN TESTA. Anche osx su iphone è un buon prodotto, e non credo che puoi farci girare ne Maya ne Photoshop, tuttavia è pur sempre un buon prodotto.non voglio offenderti, però meglio se ti informi prima di postare e poi riorganizzi le idee. Quando un giorno faranno un OS per pc da automobili non venire a postare che mentre guidi ti serve Photoshop per cui se non va fa schifo.P.S. Qualsiasi software, Maya compreso, può girare su qualsiasi OS, se non c'è/non funziona sono scelte commerciali o del produttore dell'os o del produttore del software. Non solo ma può pure girare su una cloud o su un pc connesso in lan, studiati ssh che fra l'altro funge anche sul mac. Da un pc linux puoi avviare QUALSIASI applicativo che gira su un mac connesso in rete visualizzandolo e controllandolo perfettamente sul device che hai sottomano, ma sfruttando le potenzialità del pc su cui EFFETTIVAMENTE sta girando.
    • Mettiuz scrive:
      Re: no giochi no photoshop no party
      - Scritto da: Paramount
      Google e il suo vanityOS pensa che siamo tutti
      stupidi Tutti magari no, ma molti sicuramente si, anche tra i presunti "esperti" :D
    • Cipiripo scrive:
      Re: no giochi no photoshop no party
      Io invece metto al primo posto il browser, seguito daun text editor per scrivere programmi per il webun db e un app server per farli girareuna chat per parlare con i clientiun word proXXXXXr per scrivere le specifichetutto il resto se non c'è non mi importa molto. Vedi com'è vario il mondo?Non mi aspetto certo di poter fare tutto questo in ChromeOS, ma non sarebbe certo quello il mio pc generalista. Un dispositivo come quello è pensato per far boot direttamente nel browser e quindi diventa un po' come una tv da portarsi in giro. Buono come secondo o terzo computer monofunzione: è una sorta di netbook ancora più specializzato.Per i giochi (quelli veri) anche in un sistema solo browser guarda http://www.youtube.com/results?search_query=otoy
  • Wolf01 scrive:
    Re: Il ritorno dei MainFrame
    Bhe certamente Chrome OS sarà un sistema operativo basato sul web e per il web, un po' come far partire il pc con solo Firefox (tipo alcune schede madri ASUS che lo hanno nel bios)Se ti serve un pc per fare qualcosa di più complesso che leggerti la posta, navigare su forum e blog e su facebook allora si ha senso di "tenersi il tuo Win 7"
  • Aname scrive:
    e il browser?
    Ricordate la multa che l'UE aveva infitto a windows perchè sul sistema di windows vi era unicamente preinstallato IE?Multa che era stata applaudita anche da Google...Dunque che farà Chrome os? Preinstallerà un browser diverso da Chrome?
    • Wolf01 scrive:
      Re: e il browser?
      Non penso, si sarà un OS ma in fondo è semplicemente un browser dove tutte le applicazioni saranno componenti aggiuntivi alla stregua di Firefox e il resto sarà online, quindi difficilmente potrai installare un browser dentro un altro browser
    • Uby scrive:
      Re: e il browser?
      - Scritto da: Aname
      Ricordate la multa che l'UE aveva infitto a
      windows perchè sul sistema di windows vi era
      unicamente preinstallato
      IE?
      Multa che era stata applaudita anche da Google...
      Dunque che farà Chrome os? Preinstallerà un
      browser diverso da
      Chrome?Sul blog di Google c'è scritto chiaro e tondo che le applicazioni sono scritte in HTML5, quindi funzioneranno su qualsiasi browser. Probabilmente la scelta migliore resterà sempre Chrome, ma chiunque volesse installare un'alternativa credo potrà farlo tranquillamente
    • Thescare scrive:
      Re: e il browser?
      Se microsoft o apple vorranno sviluppare un browser per Chrome os(che si basa su kernel linux) potranno farlo. Poi Chrome os, a differenza di Windows e OS X sarà open source e distribuito senza licenza, come descritto nell'articolo, quindi non ci sarà un "vero e proprio mercato" del sistema operativo. Il vero business sarà sulle applicazioni online, ma queste, per stessa convenienza di google, sono e saranno compatibili su tutti i più diffusi browser
    • Pippo Lacoca scrive:
      Re: e il browser?
      Nel momento in cui ChromeOS dovesse avere posizione dominante sul mercato sarei il primo ad urlare di non lasciargli preinstallare nessun software, ma dubito che succedera'.....
      • Cipiripo scrive:
        Re: e il browser?
        - Scritto da: Pippo Lacoca
        Nel momento in cui ChromeOS dovesse avere
        posizione dominante sul mercato sarei il primo ad
        urlare di non lasciargli preinstallare nessun
        software, ma dubito che succedera'.....Microsoft non è nei guai per aver acquisito una posizione dominante sul mercato. Quello casomai sarebbe un merito.E' nei guai invece per come ne ha approfittato. La parola giusta anzi è abusato: hanno detto agli OEM che se installavano degli altri browser sulle loro macchine, gli avrebbero fatto pagare di più la licenza di Windows. Quel che dovevi scrivere allora sarebbe stato:Nel momento in cui ChromeOS dovesse avere posizione dominante sul mercato e Google ne abusasse come ha fatto Microsoft in passato sarei il primo ad urlare di non lasciargli preinstallare nessun software, ma dubito che succedera'.....
        • Pippo Lacoca scrive:
          Re: e il browser?
          Preinstallare un proprio prodotto, concorrente con altri di terzi, su un so che abbia raggiunto una posizione dominante io lo vedo gia' come un abuso. Tu no?
          • Wolf01 scrive:
            Re: e il browser?
            No, non lo è, altrimenti lo sarebbe anche per Apple con Safari, oppure come lo era con SIP che ne approfittava sui telefoni (infatti potevi montare solo telefoni SIP e pagandoli in abbonamento), mentre ora puoi montare qualsiasi telefono (ma ti attacchi se non funzionano bene, tipo i Brondi che sono altamente fastidiosi)
          • Pippo Lacoca scrive:
            Re: e il browser?
            E dove sta che la Apple ha posizione dominante? nel mercato dei machintosh porse :P ma non certo dei personal computer in generale.Per quanto riguarda la telecom, si, era abuso di posizione dominante secondo me, ma all'epoca la SIP era statale, quindi la cosa cambia un po (per inciso, sono assolutamente contro i monopoli privati, ma assolutamente a favore di quelli statali)
      • pabloski scrive:
        Re: e il browser?
        del resto eviteranno accuratamente che succeda http://www.engadget.com/2009/07/09/intel-doesnt-view-chrome-os-as-a-threat-to-moblin-just-wants-w/
  • z f k scrive:
    crunchpad
    Ma nessuno ci vede un parallelo con il crunchpad di cui alla notizia di due gg fa?Gli scopi dichiarati sono gli stessi: avvio rapido, limitato al web.CYA
  • Lollo scrive:
    Re: Il ritorno dei MainFrame
    I 2 cents sono un modo di dire all'americana. Abbiamo una lingua ed una cultura uniche. Usiamole. Diciamo che era il tuo punto di vista.
  • WILDENG scrive:
    Re: Il ritorno dei MainFrame
    Intanto una precisazione, Prism no fa girare in locale le web appliucations che per definizione hanno bisogno del web, ma è un free distraction browser, cioè non ha la classica interfaccia tipo firefox per intenderci e configurandolo adeguatamente permette di accedere ad una web application lanciando il "browser" prism quindi la sensazione è quella di un applicativo locale, ma la connessione a Internet c'è sempre... Per quanto riguarda Chrome OS lo aspetto e poi giudicheremo mentre credo che Linux, soprattutto nelle ultime distro ( Ubuntu 9.04 ad esempio) sia maturo e per tutti visto che mia moglie che non è esperta di informatica lo usa tranquillamente tutti i giorni. Quello che serve è solamente un po' di curiosità nel momento in cui un problema ci appare e questo vale per tutti gli OS....
  • pennuto lacustre scrive:
    Chrome OS nato morto!
    Ma chi vuoi che usi un sistema il cui punto di forza sono le applicazioni on-line? La gente vuole potersi installare i programmi da usare in locale. E se devi scrivere e stampare urgentemente un documento ma non c'è connettività a Internet che cavolo fai? L'idea di Google forse è buona, in molti proveranno Chrome OS, ma in pochi lo terranno come OS principale.
    • Wolf01 scrive:
      Re: Chrome OS nato morto!
      La gente che vuole solo navigare su internet lo apprezzerà molto, certamente uno che disegna con AutoCAD o Photoshop oppure che sviluppa software non andrà a mettere su questo OS nel pc di produzione, men che meno il ragazzino medio che deve solo giocare all'ultimo gioco uscito.Lo vedo mooooooolto bene per gli internet cafè e per i chioschetti in generale nei punti di informazione
    • Strx scrive:
      Re: Chrome OS nato morto!
      - Scritto da: pennuto lacustre
      Ma chi vuoi che usi un sistema il cui punto di
      forza sono le applicazioni on-line? La gente
      vuole potersi installare i programmi da usare in
      locale. E se devi scrivere e stampare
      urgentemente un documento ma non c'è connettività
      a Internet che cavolo fai? L'idea di Google forse
      è buona, in molti proveranno Chrome OS, ma in
      pochi lo terranno come OS
      principale.Con Google Gears puoi utilizzare GMail, Calendar e Documents anche offline...non hanno più niente da invidiare alle applicazioni native...sono di una comodità estrema, puoi formattare/aggiornare/ricomprare il PC senza perdere mai nessun dato perchè.Google fa la differenza
    • Cocco scrive:
      Re: Chrome OS nato morto!
      - Scritto da: pennuto lacustre
      Ma chi vuoi che usi un sistema il cui punto di
      forza sono le applicazioni on-line?Chiunque voglia applicazioni che funzionano bene, che siano online o meno poco importa.
      La gente
      vuole potersi installare i programmi da usare in
      locale.E questo chi l'ha deciso? tu?
      E se devi scrivere e stampare
      urgentemente un documento ma non c'è connettività
      a Internet che cavolo fai?Semplice: lavori offline.Gmail funziona in modalità offline già da tempo, l'HTML5 dà questa possibilità e Google sta utilizzando massicciamente questa tecnologia nelle sue applicazioni.
      L'idea di Google forse
      è buona, in molti proveranno Chrome OS, ma in
      pochi lo terranno come OS
      principale.Ne riparliamo fra 5-6 anni :)
    • dariocaruso scrive:
      Re: Chrome OS nato morto!
      controlla il target di un netbook, informati su gears, scoprirai che hai torto al 100% su tutto.
  • elphio scrive:
    Re: Il ritorno dei MainFrame
    I casi della vita... Molti difetti che tu trovi io li ritengo pregi...
  • Nino scrive:
    Ma che bella idea!
    Era ora che qualcuno pensasse di fare un sistema operativo che funziona, non si pianta, è veloce anche dopo mesi di utilizzo ...Ma secondo loro Microsoft non ci ha mai pensato? Non è che alla fine aggiungendo funzionalità di continuo ( e Microsoft ci ha sempre abituato a questo ) diventi come gli altri? E poi : aggiungere il supporto di più proXXXXXri non è un altro modo per partire in salita?Ancora : non è che Windows è più attaccabile di altri dai virus ... solo che se devo perdere qualche settimana a codificare un nuovo virus lo faccio per una quota percentuale alta e non per altri s.o. che magari ( tutti insieme ) non raggiungono il 10% del mercato!
    • Io Sono Nessuno scrive:
      Re: Ma che bella idea!
      - Scritto da: Nino
      Era ora che qualcuno pensasse di fare un sistema
      operativo che funziona, non si pianta, è veloce
      anche dopo mesi di utilizzoInfatti.
      Ma secondo loro Microsoft non ci ha mai pensato?No, è che non gliene fregava nulla.
      Non è che alla fine aggiungendo funzionalità di
      continuo ( e Microsoft ci ha sempre abituato a
      questo ) diventi come gli altri?Se ho capito, no. Nel senso che le aggiunte saranno principalmente lato server.
      E poi : aggiungere il supporto di più proXXXXXri
      non è un altro modo per partire in salita?Non è detto: costringe a usare da subito codice indipendente dall'HW, che non è una brutta idea (vedi netBSD).
      Ancora : non è che Windows è più attaccabile di
      altri dai virus ... solo che se devo perdere
      qualche settimana a codificare un nuovo virus lo
      faccio per una quota percentuale alta e non per
      altri s.o. che magari ( tutti insieme ) non
      raggiungono il 10% del mercato!Ora, non essendo esperto di Win* riporto quanto letto, e quindi potenzialmente una XXXXXXX: si dice in giro che in effetti Win* sia proprio più attaccabile di altri sistemi.
      • ... scrive:
        Re: Ma che bella idea!

        Ora, non essendo esperto di Win* riporto quanto
        letto, e quindi potenzialmente una XXXXXXX: si
        dice in giro che in effetti Win* sia proprio più
        attaccabile di altri
        sistemi.Questo perchè essendo molto più diffuso, ha anche una altissima percentuale di utonti che si scaricano l'eseguibile che installa uno sfondo del desktop (e insieme a quello chissà quante porcherie)
        • advange scrive:
          Re: Ma che bella idea!

          Questo perchè essendo molto più diffuso, ha anche
          una altissima percentuale di utonti che si
          scaricano l'eseguibile che installa uno sfondo
          del desktop (e insieme a quello chissà quante porcherie)Dicevano lo stesso di IE: ora FF3/3.5 è il browser più usato al mondo, eppure IE (5,6,7,8= continua ad essere il più bacato; chissà perché?
    • lroby scrive:
      Re: Ma che bella idea!
      - Scritto da: Nino
      Era ora che qualcuno pensasse di fare un sistema
      operativo che funziona, non si pianta, è veloce
      anche dopo mesi di utilizzoio un s.o. così ce l'ho già dall'anno scorso..Vista 64bit Home Basic Roby Edition ;)
      Ma secondo loro Microsoft non ci ha mai pensato?lei non lo so, ma io si ;)
      • Fai il login o Registrati scrive:
        Re: Ma che bella idea!
        - Scritto da: lroby
        - Scritto da: Nino

        Era ora che qualcuno pensasse di fare un sistema

        operativo che funziona, non si pianta, è veloce

        anche dopo mesi di utilizzo
        io un s.o. così ce l'ho già dall'anno scorso..
        Vista 64bit Home Basic Roby Edition ;)
        Io da 3. E' Debian.
        • pabloski scrive:
          Re: Ma che bella idea!
          ma lui c'ha pure il Russian Mafia eXploitation Packun rootkit invisibile e leggerissimo che trasforma il tuo PC in un nodo di una darknet :D
  • Bradipop scrive:
    L incompatibilità di Linux
    Il problema è che tra le varie distribuzioni linux i programmi scritti per l'una sono incompatibili con le altre, e tutte le volte bisogna ricompilare. Google OS non sarà da meno. Per questo secondo Linux me non prende piede tra le masse, c'è troppa confusione. Perche non scrivono un kernel unico e poi ci ricamano attorno...
    • zaur scrive:
      Re: L incompatibilità di Linux
      - Scritto da: Bradipop
      le masse, c'è troppa confusione. Perche non
      scrivono un kernel unico e poi ci ricamano
      attorno.....roftl... ma è già così!Eh si c'e' troppa confusione :-)
      • nome e cognome scrive:
        Re: L incompatibilità di Linux
        un bel pohttp://shop.ebay.it/merchant/cdsat2006
        • Shiba scrive:
          Re: L incompatibilità di Linux
          Piantala di spammare.
          • Lord Kap scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            - Scritto da: Shiba
            Piantala di spammare.Segnalato più e più volte, tra l'altro...-- Saluti, Kap
        • krane scrive:
          Re: L incompatibilità di Linux
          - Scritto da: nome e cognome
          un bel po

          http://shop.ebay.it/merchant/cdsat2006Ma chi e' iscritto a ebay non potrebbe gettare un po' di fango su questo venditore ?
          • Zio scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            Mi chiedo se quelli di p.i. non possano censurare sti links subdoli di ebay. Di certo io da questo spammer non compro niente per principio.
          • nome e cognome scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: nome e cognome

            un bel po



            http://shop.ebay.it/merchant/cdsat2006

            Ma chi e' iscritto a ebay non potrebbe gettare un
            po' di fango su questo venditore
            ?Il feedback si puo' dare solo se si compra da lui.
        • SPAM scrive:
          Re: L incompatibilità di Linux
          SPAM!!!
      • leonardo scrive:
        Re: L incompatibilità di Linux
        - Scritto da: zaur
        - Scritto da: Bradipop

        le masse, c'è troppa confusione. Perche non

        scrivono un kernel unico e poi ci ricamano

        attorno...

        ..roftl... ma è già così!
        Eh si c'e' troppa confusione :-)E' sempre stato cosi'.... il vero problema di un sistema GNU/Linux (per ora) sono lo scarso intereresse delle softwarehouse (troppo pochi utenti) nello svilupparci software ludico e/o professionale; è un circolo vizioso... meno utenti poco interesse da parte di softwarehouse, meno programmi professionali meno utenti....sostanzialmente è questo il problema....ma pare che qualcosa si muove anche se lentamente. Molte aziende e istituzioni internazionali per risparmiare migrano su sistemi GNU/Linux.nel frattempo mi godo la mia libertà a cavallo di un pinguino!!
        • Thescare scrive:
          Re: L incompatibilità di Linux
          Con Google spero che le cose cambino. Per lo meno dal punto di vista del supporto hardware. Credo che Google abbia abbastanza potere per poter "chiedere" maggiore supporto per il kernel linux. Poi se Chrome os non sarà esclusivamente "Web-centrico" ma permetta di far girare anche qualcosa in locale... il potere di google può imporre alle software house versioni dei loro programmi per il suo so, come dicevo in un post sopra
    • pennuto lacustre scrive:
      Re: L incompatibilità di Linux
      - Scritto da: Bradipop
      Per questo secondo Linux me non prende piede tra
      le masse, c'è troppa confusione. Perche non
      scrivono un kernel unico e poi ci ricamano
      attorno...La confusione è nella tua testa! :DIl kernel è sempre lo stesso (2.4, 2.6, ecc)... Anzi ti dirò di più: quando si parla di "Linux" si parla proprio del kernel. Le "distribuzioni" sono invece varie implementazioni che poggiano sul kernel.
    • caua scrive:
      Re: L incompatibilità di Linux
      - Scritto da: Bradipop
      Il problema è che tra le varie distribuzioni
      linux i programmi scritti per l'una sono
      incompatibili con le altre, e tutte le volte
      bisogna ricompilare.Secondo me sei tu che sei incompatibile con Linux.Sai almeno di cosa parli o l'hai letto su qualche rivista di settore ?
    • gnulinux86 scrive:
      Re: L incompatibilità di Linux
      Linux è solo uno, il software rilasciato per Linux vale per tutte le distro, cambia solo la pacchettizzazione, ad esempio .deb, rpm, anche se la pacchettizzazione è diversa, non vi è alcun problema di compatibilità, si può tranquillamente scompattare, ed installare su qualsiasi distro.
      • kokoko3k scrive:
        Re: L incompatibilità di Linux
        - Scritto da: gnulinux86
        Linux è solo uno, il software rilasciato per
        Linux vale per tutte le distro, cambia solo la
        pacchettizzazione, ad esempio .deb, rpm, anche se
        la pacchettizzazione è diversa, non vi è alcun
        problema di compatibilità, si può tranquillamente
        scompattare, ed installare su qualsiasi
        distro.Troppo semplicistico, si può "tentare", ma il risultato non è affatto garantito.
      • chojin_a scrive:
        Re: L incompatibilità di Linux
        - Scritto da: gnulinux86
        Linux è solo uno, il software rilasciato per
        Linux vale per tutte le distro, cambia solo la
        pacchettizzazione, ad esempio .deb, rpm, anche se
        la pacchettizzazione è diversa, non vi è alcun
        problema di compatibilità, si può tranquillamente
        scompattare, ed installare su qualsiasi
        distro.Si vede che non hai mai fatto niente con Linux. Altrimenti avresti sbattuto la testa su migliaia di problemi di dipendenze da librerie con versioni specifiche che rendono impossibile la compatibilità fra le distribuzioni.
        • pabloski scrive:
          Re: L incompatibilità di Linux
          esempi?no perchè a sparare fud siamo tutti bravi
          • advange scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            - Scritto da: pabloski
            esempi?

            no perchè a sparare fud siamo tutti braviNon dire fesserie, come lui a sparare fud non se ne trovano :)
        • gnulinux86 scrive:
          Re: L incompatibilità di Linux
          Chojin_a ma che sei la variante ancora più trollosa del vecchio Chojin??(rotfl)Comunque complimenti per la trollata.... :)
          • pabloski scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            quello però era più interessantese ricordi era berlusconiano e maledettamente razzista
    • kokoko3k scrive:
      Re: L incompatibilità di Linux
      - Scritto da: Bradipop
      Il problema è che tra le varie distribuzioni
      linux i programmi scritti per l'una sono
      incompatibili con le altre, e tutte le volte
      bisogna ricompilare. Google OS non sarà da meno.
      Per questo secondo Linux me non prende piede tra
      le masse, c'è troppa confusione. Perche non
      scrivono un kernel unico e poi ci ricamano
      attorno...Il kernel è già "unico", ecco perchè tutti i post che sono seguiti ti hanno dato addosso, ma in verità non hai tutti i torti:1. ogni distribuzione può scegliere di adottare la versione di un kernel al posto di un' altra, e non è detto che le funzionalità fornite da una versione di kernel siano fornite dalla precedente (clamoroso il caso di oracle), benchè l'ipotesi sia remota.2. Un kernel è fatto di moduli, non è detto che tutti i moduli scelti da una distribuzione siano disponibili per l'altra (ipotesi ancora più remota)3. Quando parli di Linux, devi aver presente che stai parlando solo di kernel, qualcosa di inutile se preso singolarmente; per parlare invece di Distribuzione o di Sistema operativo usabile, devi affiancare al kernel un' interfaccia utente come un prompt dei comandi, un desktop environment etc...Nel momento in cui affianchi a Linux (il kernel) l'interfaccia, devi parlare di GNU/Linux, perchè nella stragrande maggioranza dei casi il software che gira sul pinguino utilizza un sistema di diritti d'autore libero denominato GNU, appunto (http://it.wikipedia.org/wiki/GNU); La distribuzione linux altro non è che un insieme di software (per lo più liberi) messi assieme per lavorare in sinergia e fornire un sistema completo.I problemi maggiori dei quali parlavi sorgono proprio con quei software; questo perchè il "ricamo" fatto attorno al kernel vero e proprio è estremamente vario e frammentato, soggetto a revisioni continue, ad un evolversi costante che non sempre garantisce la retrocompatibilità.Succede quindi (esempio) che la libreria che gestisce la visualizzazione delle immagini possa essere aggiornata e che la software house che aveva sviluppato un pacchetto professionale che si basava su quella libreria potrebbe non funzionare con la sua nuova versione.Succede che una libreria più ad alto livello possa essere inclusa in una distribuzione, ma castrata di alcune sue funzionalità perchè ritenute non necessarie (a ventaggio della velocità, della ram occupata etc) e che un programma che fa esplicito uso di quelle funzoinalità non possa più funzionarci su, a meno che assieme al programma non sia fornita una copia della libreria che necessita (sempre che quella versione non abbia problemi ad appoggiarsi allo strato di librerie sottostanti!).Certo, sarebbe possibile mantenere più versioni delle stesse librerie nel sistema stesso, ma il ritmo frenetico con le quali esse sono sviluppate (oltre che possibili sovrapposizioni e conflitti nell' apertura e chiusura di file di configurazione comuni, per esempio) rende la cosa infattibile e quindi la maggiorparte delle distribuzioni (se escludiamo forse gentoo), preferisce creare degli stadi aggiornando l'intero albero di dipendenze volta per volta.Quindi sì, hai perfettamente ragione quando dici che un openoffice che gira su ubuntu 14 non potrà funzionare su archlinux (probabilmente), ma d'altronde un utente linux non ha bisogno che ciò succeda, dal momento che, proprio per la natura libera di quel software, chi "distribuisce" archlinux, distribuisce anche la versione di openoffice per arch linux, che all' occhio dell'utente appare del tutto identica alla versione per ubuntu, anche se sfrutta un set di librerie sottostanti differenti (in versione), potrebbe apparire "quasi identica" se nel set di librerie fosse stata anche tolta qualche funzionalità, ma grosso modo siamo lì.Il problema vero c'è quando il programma è a codice chiuso, in tal caso non è sempre possibile per il "distributore" di ubuntu o arch linux adattarlo alla distribuzione che promuovono e spesso è necessario che quel software venga fornito con il subset di librerie dalle quali dipende, ma la verità è che casi del genere sono estremamente rari, perchè raro è il software non libero che gira sul pinguino (ciò è sia causa che effetto dei problemi di cui su).Concludendo, la mia opinione è che questo modus operandi tutto sommato funzioni e funzioni bene, il software libero ha un lento e costante progredire che non fa mai gridare al miracolo proprio perchè è continuo, ma se oggi guardassi OpenSuse (una distribuzione a caso) e la confrontassi con quella di un paio d'anni fa, capiresti che c'è futuro per il free software.Spero di aver fatto un pò luce ;)
      • Shu scrive:
        Re: L incompatibilità di Linux
        - Scritto da: kokoko3kIl tuo post è tutto sommato corretto, solo un paio di precisazioni.
        3. Quando parli di Linux, devi aver presente che
        stai parlando solo di kernel, qualcosa di inutile
        se preso singolarmente;No, puoi parlare anche di Linux (il kernel) contornato da diverse applicazioni.
        per parlare invece di
        Distribuzione o di Sistema operativo usabile,
        devi affiancare al kernel un' interfaccia utente
        come un prompt dei comandi, un desktop
        environment
        etc...
        Nel momento in cui affianchi a Linux (il kernel)
        l'interfaccia, devi parlare di GNU/Linux, Non sono d'accordo. Parli di distribuzione, non di GNU/Linux. Se vuoi puoi parlare di GNU/Linux, ma allora sei razzista. Parla di GNU/BSD/Apache/Artistic/CC/ecc/Linux.Oppure semplifica e parla di Linux.
        perchè
        nella stragrande maggioranza dei casi il software
        che gira sul pinguino utilizza un sistema di
        diritti d'autore libero denominato GNU, Non sono diritti d'autore, ma due (tre) licenze d'uso.I diritti d'autore sono gli stessi di tutto il resto.
        Certo, sarebbe possibile mantenere più versioni
        delle stesse librerie nel sistema stesso, ma il
        ritmo frenetico con le quali esse sono sviluppate
        (oltre che possibili sovrapposizioni e conflitti
        nell' apertura e chiusura di file di
        configurazione comuni, per esempio) rende la cosa
        infattibileNon ci sono problemi per sovrapposizioni e conflitti nelle librerie, perche` non accedono direttamente a file in scrittura.E non ci sono problemi ad avere diverse versioni della stessa libreria installate nel sistema. Non si fa fondamentalmente per due motivi:1- bisogna mantenere i pacchetti di tutte le versioni, e non c'è abbastanza gente per farlo. Anche perché è progressivamente sempre più difficile correggere i bug che vengono segnalati nelle vecchie versioni, visto che l'upstream non le gestisce più.2- caricare in memoria diverse versioni della stessa libreria occupa comunque memoria, quindi si preferisce piuttosto ricompilare i software con la nuova versione, mantenedo le vecchie versioni solo temporaneamente per i software che non si compilano con la nuova, ed eventualmente rimuovendo sia la libreria che il software "rimasto indietro". Anche per i suddetti motivi di difficoltà di patching su versioni vecchie e non più mantenute.
        Quindi sì, hai perfettamente ragione quando dici
        che un openoffice che gira su ubuntu 14 non potrà
        funzionare su archlinux (probabilmente), maIn realtà, nella maggior parte dei casi, funziona senza problemi. E` difficile che un software usi le ultimissime API di una certa libreria, quindi, a meno che Ubuntu non sia del 2010 e ArchLinux del 2008, cisono buone probabilità che funzioni in entrambi. Al limite si converte il pacchetto con alien o lo si installa in /opt o in /usr/localIl resto è correttissimo.Bye.
        • kokoko3k scrive:
          Re: L incompatibilità di Linux
          - Scritto da: Shu
          - Scritto da: kokoko3k
          No, puoi parlare anche di Linux (il kernel)
          contornato da diverse
          applicazioni.Beh, quando linus l'ha programmato ha programmato il kernel, l'ha chiamato Linux,no?Insomma, a meno di specificare altro, con linux dovrebbe intendersi esclusivamente il kernel, mia opinione personale è che sia una brutta abitudine dire "utilizzo linux", meglio specificare Ubuntu/linux, per esempio.
          Non sono d'accordo. Parli di distribuzione, non
          di GNU/Linux. Se vuoi puoi parlare di GNU/Linux,
          ma allora sei razzista. Parla di
          GNU/BSD/Apache/Artistic/CC/ecc/Linux.
          Oppure semplifica e parla di Linux.Hai ragione, è comunque una semplificazione che deriva dalla tipologia della maggioranza di applicazioni che ci girano, comq specificavo poi:


          perchè

          nella stragrande maggioranza dei casi il
          software

          che gira sul pinguino utilizza un sistema di

          diritti d'autore libero denominato GNU,

          Non sono diritti d'autore, ma due (tre) licenze
          d'uso.
          I diritti d'autore sono gli stessi di tutto il
          resto.Ho scritto "gestione" dei diritti d'autore.http://it.wikipedia.org/wiki/GNU
          Non ci sono problemi per sovrapposizioni e
          conflitti nelle librerie, perche` non accedono
          direttamente a file in
          scrittura.Ho semplificato il discorso per rendere la lettura più fluida indicando come libreria una qualsiasi dipendenza.Nella realtà una dipendenza può essere anche un programma, uno script, che acceda ad un file di configurazione unico tra le versioni, ma che presenta metodi deprecati prima e non più utilizzati poi o che addirittura possono avere conseguenze diverse.Esempio semplice: un configuratore di Xorg visuale che evita di specificare la direttiva "DontZap" nel file di configurazione perchè la ritiene inutile.
          In realtà, nella maggior parte dei casi, funziona
          senza problemi. E` difficile che un software usi
          le ultimissime API di una certa libreria, quindi,
          a meno che Ubuntu non sia del 2010 e ArchLinux
          del 2008, cisono buone probabilità che funzioni
          in entrambi. Al limite si converte il pacchetto
          con alien o lo si installa in /opt o in
          /usr/local
          Non è questa la mia esperienza, dal momento che perfino evitare di installare l'ultimo aggiornamento della dipendenza di una libreria mi ha portato più volte a errori del tipo "unknown symbol" nel peggiore dei casi, o alla necessità di intervenire manualmente per creare dei link simbolici affinchè il file venisse trovato.A questo aggiungi che le distribuzioni si aggiornano a ritmi diversi e che il ritmo con il quale le librerie avanzano di versione non è lento.La soluzione "copia l'eseguibile e lancialo" richiede con buona probabilità quantomeno una manciata di link simbolici, non credi?
          Il resto è correttissimo.

          Bye.bye!
    • pabloski scrive:
      Re: L incompatibilità di Linux
      mai lette tante panzane tutte insieme
      • Andy scrive:
        Re: L incompatibilità di Linux
        Argomentazioni?Prendi un firefox che gira su ubuntu e fammelo girare su slackware.Meglio, prendi le glibc che girano sotto gentoo e fammele girare su puppy linux...
        • mura scrive:
          Re: L incompatibilità di Linux
          - Scritto da: Andy
          Prendi un firefox che gira su ubuntu e fammelo
          girare su slackware.Se le librerie di appoggio di FF sono presenti in entrambi i sistemi e non hai XXXXXX di configurazione dei percorsi di ricerca sei a posto basta che sposti l'eseguibile da una distro all'altra e tutto funziona.Ovviamente resta ben inteso che se il tuo FF è compilato per 64 bit o per i686 e lo fai girare rispettivamente su un 32bit o un i586 non andrà mai per differenze di architettura hardware e questo vale per qualsiasi programma di qualsiasi sistema operativo, così come le librerie di supporto.Resta ovviamente il problema che da ubuntu (pacchetti deb) a slackware (archivi tgz grezzi) devi sbatterti te a fare spacchetta e copia in giro per le directory del sistema a meno che non ti installi qualche sistema automatico di conversione/installazione.
          Meglio, prendi le glibc che girano sotto gentoo e
          fammele girare su puppy linux...Eri anche partito bene ma poi mi caschi male, come esempio di interoperabilità tra varie distro mi metti in mezzo gentoo che è per definizione legata in modo indissolubile alla macchina sulla quale fai girare il software sia come dipendenze che come architettura di comipilazione (a meno che non compili tutto per i386 ;))Se vuoi interoperabilità distro come gentoo non sono proprio da prendere in considerazione ma dal momento che sei un utente di tale distro sei anche abituato al dover smanettare per fare anche la cosa più semplice quindi per quella gente non credo sia un problema doversi sbattere a fare ricompilazioni.In conclusione imho potevi fare degli esempi migliori invece sei cascato miseramente nel tira acqua al tuo mulino.
          • Andy scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            - Scritto da: mura
            - Scritto da: Andy

            Prendi un firefox che gira su ubuntu e fammelo

            girare su slackware.

            Se le librerie di appoggio di FF sono presenti in
            entrambi i sistemi e non hai XXXXXX di
            configurazione dei percorsi di ricerca sei a
            posto basta che sposti l'eseguibile da una distro
            all'altra e tutto
            funziona.1) "SE" le librerie di appoggio sono presenti...2) "SE" non hai XXXXXX di configurazione dei percorsi..3) "Forse" potrebbe andare.Mai sentito parlare della sezione GNU Hash presente negli eseguibili elf? E' alla base del linking dinamico.
            Ovviamente resta ben inteso che se il tuo FF è
            compilato per 64 bit o per i686 e lo fai girare
            rispettivamente su un 32bit o un i586 non andrà
            mai per differenze di architettura hardware e
            questo vale per qualsiasi programma di qualsiasi
            sistema operativo, così come le librerie di
            supporto.Ovviamente.
            Resta ovviamente il problema che da ubuntu
            (pacchetti deb) a slackware (archivi tgz grezzi)
            devi sbatterti te a fare spacchetta e copia in
            giro per le directory del sistema a meno che non
            ti installi qualche sistema automatico di
            conversione/installazione.
            Ma fosse solo quello...

            Meglio, prendi le glibc che girano sotto gentoo
            e

            fammele girare su puppy linux...

            Eri anche partito bene ma poi mi caschi male,
            come esempio di interoperabilità tra varie distro
            mi metti in mezzo gentoo che è per definizione
            legata in modo indissolubile alla macchina sulla
            quale fai girare il software sia come dipendenze
            che come architettura di comipilazione (a meno
            che non compili tutto per i386
            ;))Gentoo è un caso estremo e non solo perchè è legata indissolubilmente alla macchina (nemmeno necessariamente), ma perchè espone la caratteristica del software libero di adattarsi alla necessità di un utente creando un albero di dipendenze che va ben oltre la singola libreria.Espone tale caratteristica (./configure --without-x, per esempio) tramite le Use Flags, saprai di che parlo.Ogni distribuzione compila i pacchetti con le features che ritiene convenienti, tali features richiedono o meno delle librerie che ne richiedono altre e che non è detto siano presenti nell' altra distribuzione.
            Se vuoi interoperabilità distro come gentoo non
            sono proprio da prendere in considerazione ma dal
            momento che sei un utente di tale distro sei
            anche abituato al dover smanettare per fare anche
            la cosa più semplice quindi per quella gente non
            credo sia un problema doversi sbattere a fare
            ricompilazioni.Non è di quello che si parlava, comunque se proprio vogliamo andare oltre, c'è il problema che installare un pacchetto di una distro aliena potrebbe mandare in crisi il manager dei pacchetti di quella attuale.

            In conclusione imho potevi fare degli esempi
            migliori invece sei cascato miseramente nel tira
            acqua al tuo
            mulino.Più probabilmente non sei riuscito a seguire le mie ragioni.
          • pabloski scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            ma quante scemenze...gnu hash???? ma che cavolo dici?ti rendi conto che il linker è lo stesso su tutti i sistemi unix? a partire da linux fino a qnx?lo sai che le applicazioni linux girano pure su solaris e freebsd?altro che problemi da una distro all'altrae lo sai che tutte le distro seguono lo standard LSB, per cui sono allineate su determinate versioni delle librerie?se non sai di cosa parli chiudi il becco altrimenti rischi solo di fare figure da quattro soldi....prendere info pseudo-tecniche da wikipedia non è il modo migliore per cercare di buttare fango su linuxin ogni caso fai quello che ho detto nell'altro post....prendi 3 distro, scarichi firefox dal sito di mozilla e vedi che gira su tutte senza nessuna ricompilazione o scemenze simili
          • chojin_a scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            - Scritto da: pabloski
            ma quante scemenze...gnu hash???? ma che cavolo
            dici?

            ti rendi conto che il linker è lo stesso su tutti
            i sistemi unix? a partire da linux fino a
            qnx?

            lo sai che le applicazioni linux girano pure su
            solaris e
            freebsd?

            altro che problemi da una distro all'altra

            e lo sai che tutte le distro seguono lo standard
            LSB, per cui sono allineate su determinate
            versioni delle
            librerie?

            se non sai di cosa parli chiudi il becco
            altrimenti rischi solo di fare figure da quattro
            soldi....prendere info pseudo-tecniche da
            wikipedia non è il modo migliore per cercare di
            buttare fango su
            linux

            in ogni caso fai quello che ho detto nell'altro
            post....prendi 3 distro, scarichi firefox dal
            sito di mozilla e vedi che gira su tutte senza
            nessuna ricompilazione o scemenze
            similiTu sogni. Provaci a far girare applicativi per una distro Linux su FreeBSD o Solaris senza riscriverne dei pezzi per risolvere le dipendenze! Ehh!
          • pabloski scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            e tu non sai di cosa parli http://www.freebsd.org/doc/en/books/handbook/linuxemu.html
          • Andy scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            - Scritto da: pabloski
            e tu non sai di cosa parliOvviamente non sa di cosa parla (sarcastico eh, lo so cosa vuol dire, giuro).
          • Andy scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            - Scritto da: pabloski
            ma quante scemenze...gnu hash???? ma che cavolo
            dici?Più probabilmente sei tu che non sai di che parli, studia:http://lwn.net/Articles/192624/
            ti rendi conto che il linker è lo stesso su tutti
            i sistemi unix? a partire da linux fino a
            qnx?E tu ti rendi conto che il linker è un programma che accetta dei parametri?
            lo sai che le applicazioni linux girano pure su
            solaris e
            freebsd?Sì, circa il 90%, dicono, ma ciò non ha nulla a che fare con ciò che ho scritto e dimostra che tu ne hai capito zero.
            altro che problemi da una distro all'altra

            e lo sai che tutte le distro seguono lo standard
            LSB, per cui sono allineate su determinate
            versioni delle
            librerie?Ma scusami, se LSB sta per "linux standard base" e serve a facilitare il porting tra un albero ed un altro, vuol dire che esite un problema che LSB tenta di risolvere.Scrivi pure "determinate versioni delle librerie"; con ciò mi dai ragione per tutto il resto insomma...

            se non sai di cosa parli chiudi il becco
            altrimenti rischi solo di fare figure da quattro
            soldi....prendere info pseudo-tecniche da
            wikipedia non è il modo migliore per cercare di
            buttare fango su
            linuxSei partiro dal presupposto errato ed hai fatto la tua figura.Ho detto addio a windows da 4 anni e sono passato per Gentoo, Mandriva ed Arch Linux.Permettimi di sapere di cosa parlo e calmati.Dire che l'eseguibile di una distro non funziona su un' altra è una probabile verità, se per te questo vuol dire gettar fango, vuol dire che non trovi nemmeno comodo l'utilizzo dei repository, che di fatto annullano tale necessità.Calmati.
            in ogni caso fai quello che ho detto nell'altro
            post....prendi 3 distro, scarichi firefox dal
            sito di mozilla e vedi che gira su tutte senza
            nessuna ricompilazione o scemenze
            similiConoscerai l'utilizzo di LD_PRELOAD e saprai anche che mozilla distribuisce il suo firefox completo delle librerie di cui necessita scendendo a xulrunner e sai anche che xulrunner è usato anche da openoffice, vero?Stammi bene... pablosky.
          • pabloski scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            - Scritto da: Andy

            Più probabilmente sei tu che non sai di che
            parli,
            studia:
            http://lwn.net/Articles/192624/
            e tu lo sai che la stessa cosa esiste per i PE? toh studia http://msdn.microsoft.com/en-us/magazine/cc301805.aspx
            E tu ti rendi conto che il linker è un programma
            che accetta dei
            parametri?
            ma c'arrivi a capire che il linker è lo stesso per tutte le distribuzioni, anzi per tutti i sistemi che implementano il formato ELF?o credi che windows ad esempio sia in grado di accettare eseguibili di mille tipi diversi e nonostante ciò eseguirli?
            Sì, circa il 90%, dicono, ma ciò non ha nulla a
            che fare con ciò che ho scritto e dimostra che tu
            ne hai capito
            zero.
            no dimostra solo che sei un troll bimboXXXXXXX
            Ma scusami, se LSB sta per "linux standard base"
            e serve a facilitare il porting tra un albero ed
            un altro, vuol dire che esite un problema che LSB
            tenta di
            risolvere.così come esistono problemi in windows che vengono risolti con appositi standard
            Scrivi pure "determinate versioni delle
            librerie"; con ciò mi dai ragione per tutto il
            resto
            insomma...

            no ti sto solo dicendo che in linux esiste la retrocompatibilità ed esiste la possibilità di installare più versioni di una certa libreria qualora la retrocompatibilità non fosse ottenibilipure le dll hanno gli stessi problemi che credi?
            Sei partiro dal presupposto errato ed hai fatto
            la tua
            figura.
            Ho detto addio a windows da 4 anni e sono passato
            per Gentoo, Mandriva ed Arch
            Linux.
            Permettimi di sapere di cosa parlo e calmati.
            si certo, si vede che sai di cosa parli fai come il tipo che spara XXXXXXXte su un forum e poi appena glielo fanno notare comincia a tirare fuori il suo presunto curriculum?
            Dire che l'eseguibile di una distro non funziona
            su un' altra è una probabile verità, se per te
            questo vuol dire gettar fango, vuol dire che non
            trovi nemmeno comodo l'utilizzo dei repository,
            che di fatto annullano tale
            necessità.
            che vuol dire "non funziona"? può significare mille cose, visto che sei un drago della programmazione dovresti saperlose mi dici che un programma cli non funziona da ubuntu a mandriva e ha bisogno di essere ricompilato è chiaro che ti schiaffo in faccia la verità...del resto come ho detto prendi firefox e fai una provati faccio poi notare che pure in windows un exe senza le dll da cui dipende non partequindi perchè mai dovrebbe essere un problema di linux?
            Conoscerai l'utilizzo di LD_PRELOAD e saprai
            anche che mozilla distribuisce il suo firefox
            completo delle librerie di cui necessita
            scendendo a xulrunner e sai anche che xulrunner è
            usato anche da openoffice,
            vero?
            non vedo in che modo LD_PRELOAD c'entri in tutto questoLD_PRELOAD è una direttiva del linker che lo istruisce sul caricamento di dll non esplicitate nell'header dell'eseguibile stessoil tuo livello di competenza, poi, si capisce dall'uso improprio dei termini...GNU Hash non è una cosa mitica, o un mitico programma che carica gli eseguibili, è semplicemente l'implementazione gnu di un algoritmo per la gestione di array associativima chiaramente tu hai googlato un pò, ti è saltato alla mente gnu hash, questo mitico termine così impressionante e l'hai ficcato nel discorso
            Stammi bene... pablosky.no no, spiegami....se io prendo un eseguibile compilato su fedora 11 e lo porto su ubuntu 9.04 gira o no?ti ricordo che tu hai iniziato il discorso dicendo che bisognava ricompilare
          • kokoko3k scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux

            e tu lo sai che la stessa cosa esiste per i PE?
            toh studia
            http://msdn.microsoft.com/en-us/magazine/cc301805.Ne prendo atto... ma cosa dovrei farci?
            ma c'arrivi a capire che il linker è lo stesso
            per tutte le distribuzioni, anzi per tutti i
            sistemi che implementano il formato
            ELF?L'hai letto l'articolo? pare proprio di no.Eccotene un altro che lo spiega in modo più chiaro:http://www.gentoo-wiki.info/HOWTO_Hashstyle#About_hashstyle
            o credi che windows ad esempio sia in grado di
            accettare eseguibili di mille tipi diversi e
            nonostante ciò
            eseguirli?Ho mai parlato di windows? Pare di no.Sei tu che le stai sparando a vanvera per posizione presa, non posso farci nulla.
            no dimostra solo che sei un troll bimboXXXXXXXQuesta non te la commento nemmeno.
            così come esistono problemi in windows che
            vengono risolti con appositi
            standard
            Stai giocando a chi ce l'ha più grosso presupponendo che utilizzi un sistema windows, ma stai giocando da solo e non te ne sei ancora reso conto :D
            no ti sto solo dicendo che in linux esiste la
            retrocompatibilità ed esiste la possibilità di
            installare più versioni di una certa libreria
            qualora la retrocompatibilità non fosse
            ottenibiliIl punto è quel "qualora"; non ho mai negato che tu possa installare più versioni delle librerie, tant'evvero che ti ho portato l'esempio di firefox, ho solo detto che spesso ciò si rende necessario.Ma tu quoti e rispondi a testa bassa senza nemmeno leggerti il post per intero, prima.Insomma, sei la brutta specie degli utenti linux, arroganti e finti saputelli.
            pure le dll hanno gli stessi problemi che credi?Ci siamo arrivati."ci sono dei problemi"...e tanto piacere, che cosa credi possa fregarmene delle dll, uso linux.
            si certo, si vede che sai di cosa parli Ahah, a tuo cospetto ovviamente non so di cosa parlo, sei il grande... P A B L O S K Y !

            fai come il tipo che spara XXXXXXXte su un forum
            e poi appena glielo fanno notare comincia a
            tirare fuori il suo presunto
            curriculum?Nah, faccio come il tipo che interloquisce con qualcuno che gli risponde male solo perchè crede che sia un utente windows ed è quindi costretto a fargli capire che windows non lo usa, che non ha mai detto di farlo e gli dice quali sistemi utilizza, ma tu sei un mulo, non vuoi sentire nè capire.
            che vuol dire "non funziona"? può significare
            mille cose, visto che sei un drago della
            programmazione dovresti
            saperloHo parlato mai di programmazione?Continui a fare assunti campati per aria."Non funziona" vuol dire che esegui leseguibile e lui non esegue ciò che tu ti aspetteresti che esegua, elementare.

            se mi dici che un programma cli non funziona da
            ubuntu a mandriva e ha bisogno di essere
            ricompilato è chiaro che ti schiaffo in faccia la
            verità...del resto come ho detto prendi firefox e
            fai una
            provaCi ridimensionamo ai programmi a linea di comando, perchè probabilmente, avendo meno dipendenze, non danno problemi?Sei ridicolo.E ritornando a firefox... per l'ennesima volta, VIENE DISTRIBUITO DA MOZILLA CON LE DIPENDENZE PROPRIO PER NON CREARE PROBLEMI!Continui a portare st'esempio di firefox e non ti accorgi che proprio quell' esempio è una zappa sui tuoi piedi,sei incredibile.

            ti faccio poi notare che pure in windows un exe
            senza le dll da cui dipende non
            parteAh già, ritorna windows, dì... ma sarà un' ossessione?Da quando uso linux praticamente me ne sono dimenticato, provaci anche tu che forse ne guadagni in salute ed in immagine.
            quindi perchè mai dovrebbe essere un problema di
            linux?Fammi capire, se una mela è marcia ed io mangio la mela, una pera è marcia e tu mangi la pera, il fatto che la mia mela sia marcia vuol dire che non è un problema che lo sia anche la tua?Bel modo di ragionare!(PS: il marciume è un esempio qualsiasi, non attaccarti al verbo)
            non vedo in che modo LD_PRELOAD c'entri in tutto
            questo

            LD_PRELOAD è una direttiva del linker che lo
            istruisce sul caricamento di dll non esplicitate
            nell'header dell'eseguibile
            stessoLD_PRELOAD=./DipendenzaDiFirefox.so ./firefox-binCosì mozilla mette le dipendenze di firefox in una cartella contenuta nella tarball tramite la quale lo distribuisce e... toh! Firefox parte sia su fedora che ubuntu.

            il tuo livello di competenza, poi, si capisce
            dall'uso improprio dei termini...GNU Hash non è
            una cosa mitica, o un mitico programma che carica
            gli eseguibili, è semplicemente l'implementazione
            gnu di un algoritmo per la gestione di array
            associativi
            Ah, allora l'hai letto.Mai detto "mitico", mai detto "programma", sono ancora cose che tu hai presupposto io pensassi, com'era?Ah già, il mulo a testa bassa, mi dai ancora quell' impressione.Prova a compilare un eseguibile elf con hash-style=gnu e dimmi se parte su un sistema con binutils non aggiornate.
            ma chiaramente tu hai googlato un pò, ti è
            saltato alla mente gnu hash, questo mitico
            termine così impressionante e l'hai ficcato nel
            discorso
            Mi fai ridere... P A B L O S K Y :DSecondo te sono cose che si trovano googlando per caso e che si possono ficcare in un discorso del genere senza cognizione di causa? sei grande...
            no no, spiegami....
            se io prendo un eseguibile compilato su fedora 11
            e lo porto su ubuntu 9.04 gira o
            no?Abbiamo discusso finora e tu alla fine mi rifai la domanda, e dovrei ancora risponderti?Prendi appunti:"NON E' DETTO CHE GIRI"
            ti ricordo che tu hai iniziato il discorso
            dicendo che bisognava
            ricompilareSeh, vabbeh, cosa avrei fatto io?Sei fuso e pieno di preconcetti, fai qualcosa, pablosky.Firmato: Un ossessivo bimbominkia che può vivere solo nella mente del pablosky.
          • Andy scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            PS: Scusa per il cambio di nick, ma utilizzo due postazioni diverse, ra non mi andare in crisi anche per questo.Andy=kokoko3k
        • pabloski scrive:
          Re: L incompatibilità di Linux
          è chiaro che non sai di cosa parliquindi non sparare panzane....vai nella tua cameretta, accendi il piccì ( no non devi far partire uindovs )ficca dentro il cd di fedora, poi vai sul sito di mozilla e scarichi firefox e lo installi e vedrai che parteripeti la stessa operazione con ubuntu e mandriva e vedrai che parte lo stessoquindi che razzate sparate tu e quell'altro?
          • Andy scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            - Scritto da: pabloski
            è chiaro che non sai di cosa parli
            E certo, è chiaro che il mondo non sappia di cosa parla, se non è d'accordo con pablosky.Per la seconda volta, se distribuisco il mio eseguibile corredato da tutte le dipendenze e dalle dipendenze delle dipendenze, non avrò mai problemi.
          • pabloski scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            trollvella, inutile che usi mille nick, sono le cose che dici che ti bollano come trolldetto questo, che diavolo hai detto? te ne esci adesso con le dipendenze delle dipendenzeio ti sto dicendo che le distro linux seguono uno standard e che le librerie di sistema implementano la retrocompatibilità e laddove non è possibile si installano varie versioni della libreriala stessa cosa accade in windows, ma tu sembra che queste semplici verità non le conosca e ti permetti di sparare XXXXXXX a raffica
          • Andy scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            - Scritto da: pabloski
            trollvella, inutile che usi mille nick, sono le
            cose che dici che ti bollano come
            trollOra torna tutto, hai qualche conto in sospeso con questo trollvella e stai prendendotela con me; va bene, ma adesso piantala, non lo conosco.
          • pabloski scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            interessante, adesso ti chiami pure Erasmus Janbravo trolletto (troll)
          • Andy scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            Sei senza speranza.
          • Erasmus Jam scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            Pabloski piantala, hai torto marcio. Prova a far girare firefox 3 su red hat enterprise 4, e scoprirai che i problemi di dipendenze riguardano anche firefox, che hai usato come esempio. La certezza matematica di poter portare un'applicazione da una distro all'altra non c'è, quindi smettila di offendere chi te lo fa giustamente notare.
          • pabloski scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            provato e funziona quindi che faccio?
          • Erasmus Jam scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            RHEL 4? La mia si lamentava per la versione della libreria pango inferiore alla minima richiesta.
          • Erasmus Jam scrive:
            Re: L incompatibilità di Linux
            Qualche riferimento:http://www.linuxforums.org/forum/linux-applications/122076-firefox-3-rhel-4-a.htmlhttp://support.mozilla.com/tiki-view_forum_thread.php?locale=es&forumId=1&comments_parentId=54708
  • Guybrush scrive:
    Per la redazione
    "Stiamo progettato l'OS affinché sia veloce e leggero - scrive ancora Pichai - si avvii e renda disponibile il web in pochi secondi."Stiamo progettando.Gerundio presente, non participio passato.Buona Giornata-- GT
  • vaccaricarlo scrive:
    Quanti S.O?
    Interessante e da seguirne l'evoluzione ... MA:- Quanti Sistemi Operativi può supportare Google?- Quanti Sistemi Operativi può supportare la comunità open-source?- In quanto tempo le politiche commerciali di Google entreranno in conflitto con i principii dell'open-source? Lo scandaloso ritardo nell'uscita di Google Gears per Firefox 3.5 fa venire più di un dubbio ...http://XXXXXricarlo.wordpress.com
  • vavava scrive:
    Re: Microsoft Office: R.I.P.
    - Scritto da: FinalCut
    Odio ripetermi... ma...io l'avevo detto.

    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2609429&m=260


    [...] Poi veniamo ad Office. Office è condannato
    è solo questione di tempo, manca poco e le
    aziende useranno web-apps sulla loro intranet per
    gestire tutto. I risparmi sui costi saranno
    enormi per non calcolarli ancora a
    lungo.

    Qualcuno potrebbe obiettare: -"è OpenOffice
    allora? Se non c'è riuscito quello perché
    dovrebbero riuscirci
    altri?" (...)
    Openoffice si può centralizzare e esiste pertanto openGo officehttp://opengoo.org/Ciao
  • vavava scrive:
    9 su 10 dei PC del mondo usa window
    la frase "9 su 10 dei computer del mondo continua a far girare Windows." è palesemente falsa, infatti i PC sono il 50% dei computer attualmente usati e gli "altri" usano Windows solo per un misero 1% specialmente virtualizzato su Linux.Ciao
    • Fabrizio scrive:
      Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window
      "PC" Significa personal computer... quindi non è affatto falso quello che viene detto in questo articolo, anche se ci piacerebbe vivere in un mondo pinguinato!!!
      • caua scrive:
        Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window
        Effettivamente si parla di Computer non di Personal Computer.Computer e Personal Computer sono due concetti diversi.
    • RIC scrive:
      Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window

      gli "altri" usano Windows solo per un misero 1%
      specialmente virtualizzato su
      Linux.Quando ti svegli dal sonno batti un colpo ehIn che mondo vivi?
      • pabloski scrive:
        Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window
        perchè che ha detto di strano?a parte forse l'affermazione "i pc sono il 50% dei computer", infatti i pc rappresentano non più del 25% dell'intero mercato dei sistemi a microproXXXXXrenella realtà se prendi tutti i sistemi computerizzati della terra, linux raggiunge un 40-45%, windows si attesta non oltre il 18-20%
        • bbo scrive:
          Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window
          - Scritto da: pabloski
          nella realtà se prendi tutti i sistemi
          computerizzati della terra, linux raggiunge un
          40-45%, windows si attesta non oltre il
          18-20%e se ci aggiungi anche i sistemi non computerizzati, windows scende al 6%
          • pabloski scrive:
            Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window
            bella trollata, ma non dimostra nienteti pare logico quando si parla di computer e di market share dei sistemi operativi, parlare solo ed esclusivamente dei pc?fatevene una ragione, windows ha avuto il suo posto al sole solo nei computer degli utonti e un pò nel ramo office automationper tutte le cose serie non puoi usare windows, come hanno scoperto qualche giorno fa quei poveracci della borsa di Londra http://blog.seattlepi.com/microsoft/archives/173270.asp
          • advange scrive:
            Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window

            Quando c'è gente che dice che Windows TEME LINUX
            in ambito desktop fa quantomeno ridere eh...Eppure è così: guarda ai netbook ad esempio. Per poter competere con Linux hanno abbassato i prezzi di XP (e lo hanno pure riesumato). Chi altri è riuscito a fare altrettanto? 5 anni fa si diceva lo stesso di FF: ora nessuno ride più (anzi, ridono tutti perché possono finalmente usare un browser).
          • maranric scrive:
            Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window

            Eppure è così: guarda ai netbook ad esempio. Per
            poter competere con Linux hanno abbassato i
            prezzi di XP (e lo hanno pure riesumato).Riesumato? é ancora il s.o. piu' diffuso..e le vendite dei netbook parlano chiaro : su 10 persone che prendono netbook 9 lo prendono con Xp...e il decimo che lo prende con linux lo formatta e ci piazza sopra Xp.
            Chi
            altri è riuscito a fare altrettanto? 5 anni fa si
            diceva lo stesso di FF: ora nessuno ride più
            (anzi, ridono tutti perché possono finalmente
            usare un
            browser).Certo, hanno un browser eccellente...che usano nel loro Windows.
          • advange scrive:
            Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window

            Riesumato? é ancora il s.o. piu' diffuso..Infatti, e lo è contro la volontà di MS: da cui il termine costretto e il termine riesumare.
            e le vendite dei netbook parlano chiaro : su 10
            persone che prendono netbook 9 lo prendono con
            Xp...e il decimo che lo prende con linux lo
            formatta e ci piazza sopra Xp.Questo non te lo dicono le vendite ma la tua fantasia. I 3 netbook con cui ho avuto a che fare erano tutti con XP e sono stati formattati per far spazio a Linux4One.Negli altri casi (desktop e notebook) su 10 (ma proprio 10) PC con cui ho avuto il dispiacere di intervenire (non mi piace fare l'installatore), tutti con Vista, 6 sono stati convertiti a XP, 3 ad Ubuntu e 1 è stato ottimizzato e lasciato con Vista causa ulteriore esperimento sociologico. Questo non mi autorizza a dire che Linux ha il 30% del mercato...


            Chi

            altri è riuscito a fare altrettanto? 5 anni fa si

            diceva lo stesso di FF: ora nessuno ride più

            (anzi, ridono tutti perché possono finalmente

            usare un browser).
            Certo, hanno un browser eccellente...che usano
            nel loro Windows.Infatti io di solito su Linux uso Opera e Chromium per la navigazione "normale" (ovviamente l'argomento che hai quotato era un altro, ma è utile sviare l'attenzione)
          • maranric scrive:
            Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window
            - Scritto da: advange

            Riesumato? é ancora il s.o. piu' diffuso..
            Infatti, e lo è contro la volontà di MS: da cui
            il termine costretto e il termine
            riesumare.Si riesuma qualcuno che è morto. WinXp non è mai morto.
            Questo non te lo dicono le vendite ma la tua
            fantasia. No lo dicono proprio le vendite http://www.pcprofessionale.it/2009/04/07/netbook-windows-xp-batte-linux-e-adesso/"Se serviva lennesima conferma ufficiale: eccola. Windows XP stravince la guerra dei sistemi operativi installati sui netbook a scapito del Pinguino. A dare i numeri, questa volta, è unanalisi di mercato condotta da NPD Retail Tracking Service. Netbook: XP batte Linux. E adesso?E la vittoria è schiacciante: il 96% dei netbook utilizza Windows"Informati prima di scrivere cagate.
            I 3 netbook con cui ho avuto a che fare
            erano tutti con XP e sono stati formattati per
            far spazio a
            Linux4One.Non ci interessa, il tuo microcosmo non è il mondo. I dati parlano chiaro, leggiti l'articolo che ho riportato. Se poi hai voglia di mettere in discussione anche i dati tangibili beh, pesta i piedi altrove che di frignoni ne abbiano gia' fin troppi qui dentro.
          • advange scrive:
            Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window

            Si riesuma qualcuno che è morto. WinXp non è mai morto.Ok, sottilizziamoci con l'italiano: un prodotto non più in vendita è morto!
            No lo dicono proprio le vendite
            http://www.pcprofessionale.it/2009/04/07/netbook-w

            "Se serviva l’ennesima conferma ufficiale:
            eccola. Windows XP stravince la guerra dei
            sistemi operativi installati sui netbook a
            scapito del Pinguino. A “dare i numeri”, questa
            volta, è un’analisi di mercato condotta da NPD
            Retail Tracking Service. Netbook: XP batte Linux.
            E adesso?E la vittoria è schiacciante: il 96% dei
            netbook utilizza Windows"Sarà, ma ogni volta che cerco di comprarmene uno con Linux il commesso mi dice: mi spiace, tutti esauriti. L'analisi di NPD la conosco; altre analisi danno un 30 a 70, altre 10 a 90; sta di fatto che sui netbook Linux avrebbe almeno il quadruplo del mercato rispetto ai notebook, nonostante sia stato venduto con distro assurde che non usarei mai (Linpus? Xandros???); per altro l'Acer addirittura te lo vende con il kit per convertirlo in XP!!!!I fatti sono questi: la MS aveva paura di perdere un grosso mercato ed dovuta correre ai ripari ripescando (ti piace di più il termine) un SO che aveva deciso di dismettere.[CUT insulto]

            I 3 netbook con cui ho avuto a che fare

            erano tutti con XP e sono stati formattati per

            far spazio a

            Linux4One.

            Non ci interessa, il tuo microcosmo non è il
            mondo. I dati parlano chiaro, leggiti l'articolo
            che ho riportato. Se poi hai voglia di mettere in
            discussione anche i dati tangibili beh, pesta i
            piedi altrove che di frignoni ne abbiano gia' fin
            troppi qui
            dentro.Molto bene, questo ti qualifica definitivamente come troll scorretto che pur di denigrare gli altri tagli volutamente i post delle persone cui risponde per stravolgerne il senso: ho scritto chiaramente che questi dati sono MIEI e solo MIEI e che non hanno alcuna valenza. Ma se ti piace trollare non credo perderò più tempo con una persona così scorretta
          • maranric scrive:
            Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window

            Ok, sottilizziamoci con l'italiano: un prodotto
            non più in vendita è
            morto!è ancora in vendita e con Win 7 sara' sempre possibile in downgrade della licenza professional. Accade anche con Vista.
            Sarà, ma ogni volta che cerco di comprarmene uno
            con Linux il commesso mi dice: mi spiace, tutti
            esauriti.Io collaboro con diversi negozi di informatica, sono sempre esauriti perchè il venditore NON ha interesse nel tenerli. La gente li vuole, li compra, li paga e poi torna in negozio a rompere i XXXXXXXX perchè gli venga girato (gratis, magari) a winXp. Tanto vale vendere quello con Xp e basta.
            L'analisi di NPD la conosco; altre
            analisi danno un 30 a 70, altre 10 a 90; Io invece credo che quel 4 % di netbook con linux sia fin troppo ottimistico
            I fatti sono questi: la MS aveva paura di perdere
            un grosso mercato ed dovuta correre ai ripari
            ripescando (ti piace di più il termine) un SO che
            aveva deciso di
            dismettere.MS non teme proprio nulla. Con oltre il 90 % di Windows nei pc desktop (e 96 % sui netbook) non ha proprio concorrenza quindi non deve correre ai ripari. La concorrenza tra Xp e Vista si gioca sempre in casa MS.
            risponde per stravolgerne il senso: ho scritto
            chiaramente che questi dati sono MIEI e solo MIEI
            e che non hanno alcuna valenza.Se non hanno alcuna valenza non postarli direttamente, grazie.
          • advange scrive:
            Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window

            è ancora in vendita e con Win 7 sara' sempre
            possibile in downgrade della licenza
            professional. Accade anche con Vista.Hai detto una fesseria e ti arrampichi per smentire a tutti i costi; i tuoi post restano e tu rimani un troll incompetente.XP era in dismissione e MS ha dovuto riesumarlo.Su non piangere.(troll2)(troll2)


            Sarà, ma ogni volta che cerco di comprarmene uno

            con Linux il commesso mi dice: mi spiace, tutti

            esauriti.
            MS non teme proprio nulla.Già, per questo regala XP sui netbook.MS è sull'orlo del fallimento, se avesse perso i netbook ora il suo market share sarebbe precipitato sotto l'80% e sarebbe stata la fine definitiva. Bene hanno fatto a correre ai ripari.Licenziano 2000 dipendenti al mese, hanno lanciato un prestito obbligazionario (cioè: si stanno indebitando), Office 2007 si è diffuso la metà di OpenOffice 3, IE perder il 10% di share all'anno
            Con oltre il 90 % di
            Windows nei pc desktopE' l'89% ma tanto per te tutto è un opinione e uno sparare dati a caso
            (e 96 % sui netbook) non
            ha proprio concorrenzaMa come? Se sui netbook c'era solo linux?
            quindi non deve correre ai
            ripari. La concorrenza tra Xp e Vista si gioca
            sempre in casa MS.E stanno perdendo anche quando giocano da soli (rotfl)
            Se non hanno alcuna valenza non postarli
            direttamente, grazie.Cos'è ti dà fastidio? Molto meglio riportare dati a caso, falsificare le statistiche: questo favorisce il tuo lavoro di troll prezzolato (troll4)
          • maranric scrive:
            Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window

            XP era in dismissione e MS ha dovuto riesumarlo.
            Su non piangere.(troll2)(troll2)non c'è niente da piangere e il tuo accusarmi di trolling evidenzia solo quanto sei ridicolo..non sapendo piu' dove attaccarti passi alle offese, puerile e inutile.
            Già, per questo regala XP sui netbook.
            MS è sull'orlo del fallimento, se avesse perso i
            netbook ora il suo market share sarebbe
            precipitato sotto l'80%basterebbero queste 4 righe per chiudere qui ogni discorso, non sai proprio di cosa parli
            Licenziano 2000 dipendenti al mese, hanno
            lanciato un prestito obbligazionario (cioè: si
            stanno indebitando), Office 2007 si è diffuso la
            metà di OpenOffice 3, IE perder il 10% di share
            all'annoFalso. L'ascesa di Firefox (che io uso) non è così alta da garantire una perdita di share del 10 % di IE. La smetti si sparare numeri a caso?

            Con oltre il 90 % di

            Windows nei pc desktop
            E' l'89% 89 o 90 %, rimane un dato mostruoso. E' il 2 % scarso di Linux il dato preoccupante, non il dato di MS.

            (e 96 % sui netbook) non

            ha proprio concorrenza
            Ma come? Se sui netbook c'era solo linux?Lo hai detto tu che c'era solo linux eh! Io ho sempre detto il contrario.
            E stanno perdendo anche quando giocano da soli
            (rotfl)perdendo contro chi? contro il nulla rappresentato dal 2 % preso da Linux?
            Cos'è ti dà fastidio? Molto meglio riportare dati
            a caso, falsificare le statistiche: questo
            favorisce il tuo lavoro di troll Ho riportato link di Pc Professionale, io porto le prove di quanto scrivo, sei tu che, castigato, ti limiti ad offendermi.
        • Darth Vader scrive:
          Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window
          - Scritto da: pabloski
          perchè che ha detto di strano?

          a parte forse l'affermazione "i pc sono il 50%
          dei computer", infatti i pc rappresentano non più
          del 25% dell'intero mercato dei sistemi a
          microproXXXXXre

          nella realtà se prendi tutti i sistemi
          computerizzati della terra, linux raggiunge un
          40-45%, windows si attesta non oltre il
          18-20%E quindi pensa te quanto è stato pilotato il proXXXXX antitrust contro Microsoft. Si è artificiosamente fatto credere a tutti che MS avesse il monopolio dei sistemi informativi (posizione dominante) perché altrimenti "l'abuso di posizione dominante" non si sarebbe potuta imputare.Io già all'epoca mi sbalordivo di come potesse essere considerato posizione dominante il monopolio su un solo tipo di architettura hardware che costituiva in sè una minoranza dei sistemi informativi.Effettivamente avevo ragione. E anche oggi noi europei ci beccheremo un Windows 7 senza Inernet Explorer preinstallato a causa delle seghe mentali di quattro cialtroni antims.
          • pabloski scrive:
            Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window
            non so come funziona l'antitrust, del resto pure Rockfeller fu accusato di abuso di posizione dominante, eppure c'erano pure il legname e il carbone in cui Rockfeller non aveva interessistesso dicasi di AT&T che di certo non controllava le posteevidentemente il fatto di monopolizzare anche una singola nicchia, per l'antitrust è un problema
          • pabloski scrive:
            Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window
            ma lo sai almeno quando l'antitrust interviene?quando c'è abuso di posizione dominante....il monopolio non è in sè un reato, lo è l'abuso del monopoliolinux è opensource, usa solo formati open, chiunque può fornire i suoi stessi servizi, interfacciarsi con i suoi formati dati, addirittura implementare lo stesso driver modelmi spieghi dove sarebbe l'abuso di posizione dominante?
          • Utente non registrato scrive:
            Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window
            Chiederò all'antitrust di intervenire contro l'UNICEF per monopolio allora... O forse le organizzazioni senza scopo di lucro/che forniscono servizi-prodotti gratuitamente non sono considerate pericolose dall'antitrust?
    • nome e cognome scrive:
      Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window
      - Scritto da: vavava
      la frase
      "9 su 10 dei computer del mondo continua a far
      girare Windows." è palesemente falsa, infatti i
      PC sono il 50% dei computer attualmente usati e
      gli "altri" usano Windows solo per un misero 1%
      specialmente virtualizzato su
      Linux.

      CiaoGli altri sarebbero server? Secondo te le macchine al mondo si dividono in 50% server / 50% desktop?
      • maranric scrive:
        Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window

        Gli altri sarebbero server? Secondo te le
        macchine al mondo si dividono in 50% server / 50%
        desktop?Non s'e' ancora svegliato...lascialo pure riposare con i suoi miliardi di pinguini
    • rotfl scrive:
      Re: 9 su 10 dei PC del mondo usa window
      - Scritto da: vavava
      la frase
      "9 su 10 dei computer del mondo continua a far
      girare Windows." è palesemente falsa, infatti i
      PC sono il 50% dei computer attualmente usati e
      gli "altri" usano Windows solo per un misero 1%
      specialmente virtualizzato su
      Linux.ROTFL... ma che diamine vai farneticando?
  • Nando scrive:
    Ma dove vanno?
    Dunque... Vediamo un po'...Se voglio un distro linux leggera e giocattolosa per usare il browser a costo 0 ne ho 40 che fanno il boot in 10sec.Se voglio windows, praticamente il prezzo su un pc/netbook/caztop nuovo è 0 e basta vedere quanto sia il risparmio a prendere l'asus eee con win e il "risparmio" con win...Se voglio chrome perchè proprio sono un fanboy di google lo installo su pc, linux, mac, mediacenter, orologio da tasca e posso usare i loro prodottini mutilati... Se io non ci posso fare i giochi col nuovo goo-OS chi me lo fa fare anche solo di sXXXXXrmi le mani col loro nuovo e scemo gingillo? Android un minimo di senso in più magari ce l'ha perchè è una fetta di mercato in cui -oggettivamente- sono pochi e in grande evoluzione i contendenti. In più NON SOTTOVALUTIAMO che non tutti hanno il broadband e prima che robe come gmail o google office -anche con gears offline per i polemici- arrivino al livello di ms office (70% piratato quindi ancora costo 0 per l'utenza "domestica") o gmail al livello di exchange o domino fa in tempo a scomparire la benzina...Tutte SCEMENZE, come se poi google fosse meglio di MS con ste mosse... Diamogli anche le nostre figlie...
    • Utente non registrato scrive:
      Re: Ma dove vanno?
      Non è 0, sono 10 euro di licenza, che io potrei preferire benissimo spendere in altri modi. In ogni caso qui si continua a non capire che solo noi italiani vediamo ogni cosa sotto forma di dualismi... O sei di destra o di sinistra. O Linux, o Mac, o Windows. O Google o Microsoft. E chi vince deve sempre e comunque XXXXXX in testa agli altri. No, non è questo il discorso, mi spiace. Il discorso è che è un'idea innovativa, che riguarda probabilmente anche una fetta di mercato della MS. Ma se voleva andare contro la MS, faceva un OS vero, non un OS per il cloud.
    • vavava scrive:
      Re: Ma dove vanno?
      - Scritto da: Nando
      Dunque... Vediamo un po'...

      Se voglio un distro linux leggera e giocattolosa
      per usare il browser a costo 0 ne ho 40 che fanno
      il boot in
      10sec. (....)
      Ma con Google sei semplificato perchè tutti i problemi li risolvono centralizzandoli.Dunque dato che gli UTONTI sono il 99%, TUTTI questi sceglieranno OS-Google, non un OS "solitario" (i problemi sono sulla tua macchina e devi risolverli tu) e complicato come Windows o Linux o altro.
      • pennuto lacustre scrive:
        Re: Ma dove vanno?
        - Scritto da: vavava
        Dunque dato che gli UTONTI sono il 99%, TUTTI
        questi sceglieranno OS-GoogleSi, voglio proprio vedere!
    • Io Sono Nessuno scrive:
      Re: Ma dove vanno?
      - Scritto da: Nando
      Se voglio un distro linux leggera e giocattolosa
      per usare il browser a costo 0 ne ho 40 che fanno
      il boot in 10sec.Questo è un fatto.
      Se voglio windows, praticamente il prezzo su un
      pc/netbook/caztop nuovo è 0 e basta vedere quanto
      sia il risparmio a prendere l'asus eee con win e
      il "risparmio" con win...Questo però non è un fatto, è una (più o meno) gentile concessione.
      Se io non ci posso fare i giochi col nuovo goo-OS
      chi me lo fa fare anche solo di sXXXXXrmi le mani
      col loro nuovo e scemo gingillo?Questa è una critica che qui ho letto spesso: ma davvero voi fanatici dei giochini pensate che la maggior parte della gente si compra Win* per giocare? Per la maggior parte della gente ci sono le console...
      In più NON SOTTOVALUTIAMO che non tutti hanno il
      broadband e prima che robe come gmail o google
      office -anche con gears offline per i polemici-
      arrivino al livello di ms office (70% piratato
      quindi ancora costo 0 per l'utenza "domestica") o
      gmail al livello di exchange o domino fa in tempo
      a scomparire la benzina...Mi pare che consideri il livello un tantino sottosviluppato del nostro paese. Altrove non è detto che sia così...
      Tutte SCEMENZE, come se poi google fosse meglio
      di MS con ste mosse... Diamogli anche le nostre
      figlie...Un pastore o un altro, cosa cambia per la pecora?
      • anonimo scrive:
        Re: Ma dove vanno?
        - Scritto da: Io Sono Nessuno

        Se io non ci posso fare i giochi col nuovo
        goo-OS

        chi me lo fa fare anche solo di sXXXXXrmi le
        mani

        col loro nuovo e scemo gingillo?

        Questa è una critica che qui ho letto spesso: ma
        davvero voi fanatici dei giochini pensate che la
        maggior parte della gente si compra Win* per
        giocare? Per la maggior parte della gente ci sono
        le
        console...Evidentemente tu non hai mai giocato su PC e su console. A parte che i giochi disponibili sono completamente diversi, in ogni caso si tratta di un'esperienza completamente diversa. Fino a quando non diventerai un drogato dei giochi da PC non lo potrai capire mai.
      • logicaMente scrive:
        Re: Ma dove vanno?
        - Scritto da: Io Sono Nessuno[cut]

        Se io non ci posso fare i giochi col nuovo
        goo-OS

        chi me lo fa fare anche solo di sXXXXXrmi le
        mani

        col loro nuovo e scemo gingillo?

        Questa è una critica che qui ho letto spesso: ma
        davvero voi fanatici dei giochini pensate che la
        maggior parte della gente si compra Win* per
        giocare? Per la maggior parte della gente ci sono
        le
        console...Quoto, vorrei capire come si fa a pensare che un computer possa avere sucXXXXX solo se fa girare dei giochi.


        In più NON SOTTOVALUTIAMO che non tutti hanno il

        broadband e prima che robe come gmail o google

        office -anche con gears offline per i polemici-

        arrivino al livello di ms office (70% piratato

        quindi ancora costo 0 per l'utenza "domestica")
        o

        gmail al livello di exchange o domino fa in
        tempo

        a scomparire la benzina...

        Mi pare che consideri il livello un tantino
        sottosviluppato del nostro paese. Altrove non è
        detto che sia
        così...Quoto anche questo: non è l'utenza domestica il target di una cosa del genere (e nemmeno di Office, se è per questo). Riguardo alla mancanza di broadband, problema nei paesi sottosviluppati come il nostro, è una questione ormai superata dai produttori di software: gli stessi sistemi operativi mainstream come un Vista o un OS X si scaricano centinaia di mega in aggiornamenti quasi ogni mese...


        Tutte SCEMENZE, come se poi google fosse meglio

        di MS con ste mosse... Diamogli anche le nostre

        figlie...

        Un pastore o un altro, cosa cambia per la pecora?Ahimè, mi tocca quotare pure qua. (anonimo)
        • Pippo Lacoca scrive:
          Re: Ma dove vanno?
          - Scritto da: logicaMente
          Quoto, vorrei capire come si fa a pensare che un
          computer possa avere sucXXXXX solo se fa girare
          dei
          giochi.2sono le cose che servono ad un OS desktop per avere sucXXXXX: far girare i videogiochi e permetterti di andare a vedere i siti XXXXX gratis. E mi stupisce che tu rimani perplesso davanti a questa semplice verita'
  • Firefox scrive:
    http://www.firefoxdownload.com/
    If you think about it, for many people, their browser is already by far the most frequently used aspect of their computer. This direction actually seems to make a lot of sense. This is actually quite exciting news!
    • nome e cognome scrive:
      Re: http://www.firefoxdownload.com/
      http://shop.ebay.it/merchant/cdsat2006
    • skyeye scrive:
      Re: http://www.firefoxdownload.com/
      Stuck for gift ideas?http://www.amazon.com/Uranium-Ore/dp/B000796XXM/ref=amb_link_84141071_3?pf_rd_m=ATVPDKIKX0DER&pf_rd_s=center-1&pf_rd_r=01X3055SBGXF9V5A7A03&pf_rd_t=101&pf_rd_p=482642371&pf_rd_i=1266693011
  • errno scrive:
    Sento puzza di piedi IBM calpestati...
    Secondo me in cantiere hanno in serbo la nuova generazione di database per le aziende.Oggigiorno esistono centinaia di software house che attraverso applicativi gestiscono da remoto i dati dei propri clienti (incastrandoli di fatto in una gabbia, ma gestendogli la contabilità e garantendogli integrità dei dati oltre che l'assistenza ai PC), secondo me Google vuole puntare a questo mercato, non sò se intende noleggiare i server alle stesse ditte o se vuole direttamente gestirsi il business delle aziende; imho è più la prima ipotesi, la seconda è un bel caos per via delle varie leggi nazionali.Già ci aveva provato facendo Google Docs (quella specie di office), da qui a un sistema client-server in stile AS/400 ma più grafico, senza investimenti iniziali (per il cliente) e tra l'altro in stile Office, il passo è breve.
    • vavava scrive:
      Re: Sento puzza di piedi IBM calpestati...
      - Scritto da: errno
      Secondo me in cantiere hanno in serbo la nuova
      generazione di database per le
      aziende.
      Oggigiorno esistono centinaia di software house
      che attraverso applicativi gestiscono da remoto i
      dati dei propri clienti (incastrandoli di fatto
      in una gabbia, ma gestendogli la contabilità e
      garantendogli integrità dei dati oltre che
      l'assistenza ai PC), secondo me Google vuole
      puntare a questo mercato, non sò se intende
      noleggiare i server alle stesse ditte o se vuole
      direttamente gestirsi il business delle aziende;
      imho è più la prima ipotesi, la seconda è un bel
      caos per via delle varie leggi
      nazionali.
      Già ci aveva provato facendo Google Docs (quella
      specie di office), da qui a un sistema
      client-server in stile AS/400 ma più grafico,
      senza investimenti iniziali (per il cliente) e
      tra l'altro in stile Office, il passo è
      breve.IBM le macchine (mainframe e storace) e Google il software, non si calpestano anzi !!!
    • nome e cognome scrive:
      Re: Sento puzza di piedi IBM calpestati...
      http://shop.ebay.it/merchant/cdsat2006
      • Simone scrive:
        Re: Sento puzza di piedi IBM calpestati...
        Eh eh... ti ho segnalato e cosi faranno altri... ora vengono e ti bannano per bene (-:
        • Lord Kap scrive:
          Re: Sento puzza di piedi IBM calpestati...
          - Scritto da: Simone
          Eh eh... ti ho segnalato e cosi faranno altri...
          ora vengono e ti bannano per bene (-:Ci credo poco. L'ho già segnalato almeno 3 volte...-- Saluti, Kap
          • the_m scrive:
            Re: Sento puzza di piedi IBM calpestati...
            visto che nelle sue inserzioni non parla di fatture rilasciate per le sue vendite, lo segnaliamo alla GdF??così impara a rompere le OO
      • SPAM scrive:
        Re: Sento puzza di piedi IBM calpestati...
        SPAM!!!
    • davide73 scrive:
      Re: Sento puzza di piedi IBM calpestati...
      Le aziende pensi siano disposte a mettere i propri dati da Google?!?!?- Scritto da: errno
      Secondo me in cantiere hanno in serbo la nuova
      generazione di database per le
      aziende.
      Oggigiorno esistono centinaia di software house
      che attraverso applicativi gestiscono da remoto i
      dati dei propri clienti (incastrandoli di fatto
      in una gabbia, ma gestendogli la contabilità e
      garantendogli integrità dei dati oltre che
      l'assistenza ai PC), secondo me Google vuole
      puntare a questo mercato, non sò se intende
      noleggiare i server alle stesse ditte o se vuole
      direttamente gestirsi il business delle aziende;
      imho è più la prima ipotesi, la seconda è un bel
      caos per via delle varie leggi
      nazionali.
      Già ci aveva provato facendo Google Docs (quella
      specie di office), da qui a un sistema
      client-server in stile AS/400 ma più grafico,
      senza investimenti iniziali (per il cliente) e
      tra l'altro in stile Office, il passo è
      breve.
    • Alberto scrive:
      Re: Sento puzza di piedi IBM calpestati...
      AS400... disapprovo le aziende che lo utilizzano e cerco sempre di disincentivarle.Come dire: continuiamo a produrre ed andiamo ingiro con la fiat 1100 tanto ormai tutti i suoi problemi sono noti e ogni meccanico sa come evitarli...Al diavolo sti dinosauri....
      • Pippo Lacoca scrive:
        Re: Sento puzza di piedi IBM calpestati...
        ah e che gli vendi al posto dei loro collaudatissimi sistemi hostati su AS400? un accrocchio web based? un bloatware in java? COBOL + mainframe e' tutto cio' di cui si ha bisogno in quegli ambiti, tutto il resto sono chiacchere da consulenti accenture col bastone nel .... che tentano di infinocchiarti col sorriso sulle labbra
        • MaestroX scrive:
          Re: Sento puzza di piedi IBM calpestati...
          - Scritto da: Pippo Lacoca
          ah e che gli vendi al posto dei loro
          collaudatissimi sistemi hostati su AS400? un
          accrocchio web based? un bloatware in java? COBOL
          + mainframe e' tutto cio' di cui si ha bisogno in
          quegli ambiti, tutto il resto sono chiacchere da
          consulenti accenture col bastone nel .... che
          tentano di infinocchiarti col sorriso sulle
          labbraNon sono completamente d'accordo su java e web based ma tutto il resto lo quoto in pieno. Soprattutto il bastone dei consulenti accenture.
      • ... scrive:
        Re: Sento puzza di piedi IBM calpestati...
        Secondo me l'hai sparata proprio grossa.Togli l'AS400 alle banche e vedrai che botti
  • incuso scrive:
    è la risposta a bing
    Che poi magari, come bing, è piú che altro vaporware...
  • Federico scrive:
    Cloud computing
    Lo hanno ammesso candidamente: quell'OS sarà poco più di un client per utilizzare servizi remoti. Basato su GNU/Linux, certo. Eppure buona parte del codice utilizzato dall'utente sarà segreto e non libero. Perchè non girerà sul suo computer. E addio alla privacy e alla sicurezza.Immagino che questa "cosa" genererà per google degli introiti spaventosi anche se dovesse avere una diffusione scarsissima.
    • outkid scrive:
      Re: Cloud computing
      sono molto saggi a google ^_^
    • Yaggdrasill scrive:
      Re: Cloud computing
      Effettivamente leggendo l'articolo sembra di intuire che più che un sistema operativo simile alle attuali distro linux, con tanto software per ogni evenienza sia più il modo di trasformare il pc in un terminale per utilizzare servizi e applicazioni in remoto. Se nn ricordo male di questa "innovazione" l'uso del pc online si parlo anche sul finire degli anni 90 quando sembrava che il pc monolitico e che opera in locale fosse finito. Quello che mi perplime è: e per chi non ha internet? se per una qualsiasi situazione od evento nn hai la rete il S.O. cosa ti consente di fare?Per ora è tutto da vedere.Temo che per applicazioni "serie" rimanga il software installato la soluzione, che so: fotoritocco, 3d, rendering...
      • jfk scrive:
        Re: Cloud computing
        - Scritto da: YaggdrasillDal nome si direbbe che utilizzi GNU/Linux, ed anche da tantissimo tempo :-)
        • Pippo Lacoca scrive:
          Re: Cloud computing
          Magari intende l'albero della vita delle leggende norrene, e non la distro linux....
          • Josafat scrive:
            Re: Cloud computing
            Però il frassino cosmico è Yggdrasil
          • Pippo Lacoca scrive:
            Re: Cloud computing
            Il suo nick e' il nome dell'albero cosmico pronunciato da Ratatoskr con le guanciotte piene di noci, viene cosi' :P
    • FDG scrive:
      Re: Cloud computing
      - Scritto da: Federico
      Eppure buona parte
      del codice utilizzato dall'utente sarà segreto e
      non libero. Perchè non girerà sul suo computer.Attento, non postare più su Punto Informatico perché è a rischio la tua privacy!;-)
      • Federico scrive:
        Re: Cloud computing
        Non uso Punto Informatico per scrivere lettere d'amore e tenere la mia contabilità :)
    • vavava scrive:
      Re: Cloud computing
      - Scritto da: Federico
      Lo hanno ammesso candidamente: quell'OS sarà poco
      più di un client per utilizzare servizi remoti.
      Basato su GNU/Linux, certo. Eppure buona parte
      del codice utilizzato dall'utente sarà segreto e
      non libero. Perchè non girerà sul suo computer. E
      addio alla privacy e alla
      sicurezza.

      Immagino che questa "cosa" genererà per google
      degli introiti spaventosi anche se dovesse avere
      una diffusione
      scarsissima.Esatto ma anche che la gran parte dei PC è d'uso ufficio. Qui Google sicuramente farà il pieno con miliardi d'istallazioni che obbligheranno molti servizi ad PAGAMENTO (anche di centesimi) Google.
  • Screwdriver er scrive:
    Il momento giusto
    E' chiaro. Google non avrebbe avuto alcun problema a creare un sistema linux based in qualunque momento, ma aspettato il momento giusto. Questo, il periodo più vulnerabile della storia di Microsoft. Windows Vista che è piaciuto si e no a Dovella e a pochi altri al mondo, Windows 7 che, sebbene prometta bene, siamo certi che costringerà ancora all'installazione dei vari antiqualcosa. Le DirectX 10 che non hanno spodestato le DX9 manco di una virgola, Windows XP che continua a vendere nei netbook, collassando gli introiti MS (Un eeepc 1000 viene venduto a 289 euro, la licenza di XP saranno si e no 19 euro).Dopo averla circondata con il motore di ricerca, dopo averla minacciata con un browser bellissimo è il momento del colpo finale, un nuovo sistema operativo che ha l'obiettivo che è scritto in tutti i libri di sistemi operativi: fare girare i programmi. Stop. Senza richieste hardware assurde solo per avviarsi, senza programmini di terzi per stare in piedi, senza continue attività di "manutenzione".L'abbiamo detto mille volte, ci vorranno anni, ma forse, stavolta è davvero quella buona.Addio Microsoft.
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: Il momento giusto
      Ok, fine , evviva....Se questo è il futuro, io me ne vado in letargo con il mio XP per almeno altri 10 anni. Quando Chrome OS farà girare Diablo 3 (che coi tempi di sviluppo Blizzard...) svegliatemi, altrimenti non disturbatemi inutilmente :-P
      • misto scrive:
        Re: Il momento giusto
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Ok, fine , evviva....

        Se questo è il futuro, io me ne vado in letargo
        con il mio XP per almeno altri 10 anni. Quando
        Chrome OS farà girare Diablo 3 (che coi tempi di
        sviluppo Blizzard...) svegliatemi, altrimenti non
        disturbatemi inutilmentePer giocare, c'e' la playstation 3 ;)
        • anonimo scrive:
          Re: Il momento giusto
          Probabilmente non hai mai provato a giocare su PC. PS e PC hanno giochi completamente diversi, ed anche l'esperienza che ne ricavi giocando su PC e console è estremamente diversa. Prova a giocare un qualche centinaio di ore, che so, a Morrowind e poi ne riparliamo.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Il momento giusto
            - Scritto da: anonimo
            Probabilmente non hai mai provato a giocare su
            PC.


            PS e PC hanno giochi completamente diversi, ed
            anche l'esperienza che ne ricavi giocando su PC e
            console è estremamente diversa.


            Prova a giocare un qualche centinaio di ore, che
            so, a Morrowind e poi ne
            riparliamo.Morrowind non c'e' anche per Xbox?
          • Pippo Lacoca scrive:
            Re: Il momento giusto
            si, ma coi controller ridicoli delle console giocare a giochi progettati per pc (con tastiere complete + mouse) e' una boiata. W il PC per giocare, ai consolari lasciamo le boiate spara-ammazza-trita-nontiservemezzoneuronepergiocarci
          • nome e cognome scrive:
            Re: Il momento giusto
            - Scritto da: Pippo Lacoca
            si, ma coi controller ridicoli delle console
            giocare a giochi progettati per pc (con tastiere
            complete + mouse) e' una boiata. W il PC per
            giocare, ai consolari lasciamo le boiate
            spara-ammazza-trita-nontiservemezzoneuronepergiocaMa Morrowind non andava a scatti da far piangere sul PC mentre su PS e X andava da Dio?
          • Pera e Ciliegia scrive:
            Re: Il momento giusto

            Morrowind non c'e' anche per Xbox?C'è pure Oblivion, su Xbox360 e PS3 e, quando uscì per PC, su tutti i forum c'erano pianti e strepiti perchè nessun PC riusciva a farlo girare decentemente, ovviamente su console funziona BENISSIMO, ed è controllabilissimo, senza alcun problema.Ora, come si faccia a dire che Oblivion sia una "boiata spara-ammazza-trita-nontiservemezzoneuronepergiocarci", come ha detto qualcuno, non so...Almeno, se volete riempirvi la bocca di gioco che "solo su PC si può fare", citate giusto, chessò, Europa Universalis, Hearts of Iron, MA NON Morrowind!!
          • Steve Austin scrive:
            Re: Il momento giusto
            E Starcraft (presto il 2) che le consolle non avranno MAI!
      • Pinco Pallino scrive:
        Re: Il momento giusto
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Ok, fine , evviva....

        Se questo è il futuro, io me ne vado in letargo
        con il mio XP per almeno altri 10 anni. Quando
        Chrome OS farà girare Diablo 3 (che coi tempi di
        sviluppo Blizzard...) svegliatemi, altrimenti non
        disturbatemi inutilmente
        :-PPer avere sucXXXXX dovrebbe avere un "emulatore" di windows incorporato o un virtualizzatore in cui far girare anche windows.
        • pennuto lacustre scrive:
          Re: Il momento giusto
          - Scritto da: Pinco Pallino
          Per avere sucXXXXX dovrebbe avere un "emulatore"
          di windows incorporato o un virtualizzatore in
          cui far girare anche
          windows.Guarda che essendo basato su linux puoi installarti in qualsiasi momento Wine, Cedega o simili...
          • pinco pallino scrive:
            Re: Il momento giusto
            - Scritto da: pennuto lacustre
            - Scritto da: Pinco Pallino


            Per avere sucXXXXX dovrebbe avere un "emulatore"

            di windows incorporato o un virtualizzatore in

            cui far girare anche

            windows.

            Guarda che essendo basato su linux puoi
            installarti in qualsiasi momento Wine, Cedega o
            simili...Non è detto. La speranza c'è ma non è così semplice.
          • Darth Vader scrive:
            Re: Il momento giusto
            - Scritto da: pennuto lacustre
            - Scritto da: Pinco Pallino


            Per avere sucXXXXX dovrebbe avere un "emulatore"

            di windows incorporato o un virtualizzatore in

            cui far girare anche

            windows.

            Guarda che essendo basato su linux puoi
            installarti in qualsiasi momento Wine, Cedega o
            simili...Intelligentissimo: mi prendo un sistema operativo nuovo per far girare le applicazioni del vecchio su un emulatore.Mi sembra la trasposizione infromatica della bambola di gomma.
      • FDG scrive:
        Re: Il momento giusto
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Ok, fine , evviva....

        Se questo è il futuro, io me ne vado in letargo
        con il mio XP per almeno altri 10 anni. Quando
        Chrome OS farà girare Diablo 3 (che coi tempi di
        sviluppo Blizzard...) svegliatemi, altrimenti non
        disturbatemi inutilmente
        :-PSi, questo è il tuo futuro e magari anche il mio (però sul Mac).Però intravedo anche il futuro di molte postazioni di lavoro della mia azienda, che potrebbero trasformarsi in... "terminali web". Oggi attraversando gli uffici vedevo i monitor delle varie postazioni e ci vedevo girare quattro applicativi. Due web (di cui uno fatto da me) e due no, che però potrebbero finire tranquillamente sul web. Agli operatori non cambierebbe nulla, tanto tutto il resto non gli serve.
        • vavava scrive:
          Re: Il momento giusto
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: Alfonso Maruccia


          Ok, fine , evviva....



          Se questo è il futuro, io me ne vado in letargo

          con il mio XP per almeno altri 10 anni. Quando

          Chrome OS farà girare Diablo 3 (che coi tempi di

          sviluppo Blizzard...) svegliatemi, altrimenti
          non

          disturbatemi inutilmente

          :-P

          Si, questo è il tuo futuro e magari anche il mio
          (però sul
          Mac).

          Però intravedo anche il futuro di molte
          postazioni di lavoro della mia azienda, che
          potrebbero trasformarsi in... "terminali web".
          Oggi attraversando gli uffici vedevo i monitor
          delle varie postazioni e ci vedevo girare quattro
          applicativi. Due web (di cui uno fatto da me) e
          due no, che però potrebbero finire
          tranquillamente sul web. Agli operatori non
          cambierebbe nulla, tanto tutto il resto non gli
          serve.Esatto ! Il 90% dei PC negli uffici usano windows BLINDATO dagli amministratori della rete (persino quella dei programmatori!) e di solito i "profili" e le "cartelle email" sono sul server centrale invece d'esser sul PC.Dunque basta per quel 90% un "Mini-PC" da max 200euro senza disco (al max una memoria flash) e con USB e monitor, ma soprattutto collegato in rete per svolgere TUTTO il lavoro.Il guaio è che si son dimenticati gli svantaggi del "Terminale" che si usava tanti anni fa.Ciao
        • pennuto lacustre scrive:
          Re: Il momento giusto
          - Scritto da: FDG

          Però intravedo anche il futuro di molte
          postazioni di lavoro della mia azienda, che
          potrebbero trasformarsi in... "terminali web".In molti posti esiste già: c'è il browser per le applicazioni web e citrix metaframe per usufruire delle applicazioni client-server installate su un server centrale
          • FDG scrive:
            Re: Il momento giusto
            - Scritto da: pennuto lacustre
            In molti posti esiste già: c'è il browser per le
            applicazioni web e citrix metaframe per usufruire
            delle applicazioni client-server installate su un
            server centraleVolevo dire che per questo non ti serve un sistema che faccia di tutto.
      • Utente non registrato scrive:
        Re: Il momento giusto
        Fallo girare su un Netbook con un proXXXXXre ARM poco potente, allora... No, perché leggendo l'articolo (cosa che penso facciano in pochi) ci vuole poco a dedurre che è quello il mercato a cui si rivolge Chrome OS. Per far girare Diablo 3 su Linux, comunque, basta che cerchi su WineHQ se e come è supportato... Non ci vuole una laurea.
        • Wolf01 scrive:
          Re: Il momento giusto
          Soprattutto visto che non è ancora uscito e non si conoscono i requisiti sarà molto facile trovarlo :DCome ha detto "misto", per giocare ci sono le consolle :P
        • anonimo scrive:
          Re: Il momento giusto
          E se (come al solito) su linux non è supportato, cosa deve fare? Fra l'altro ho provato a giocare con questo fantomatico Cedega (su un pc di un amico cantinaro), ma non raggiunge per nulla i livelli di grafica e fluidità che ho su Vista.
          • Utente non registrato scrive:
            Re: Il momento giusto
            WINE Is Not Emulator... E WINE non è neanche Cedega. A seconda dal gioco può andare da perfetto a scarso... Devi guardare, appunto, su WineHQ per saperlo. Ma non sostengo che sostituisca Windows per i videogiochi, ci mancherebbe...
      • vavava scrive:
        Re: Il momento giusto
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Ok, fine , evviva....

        Se questo è il futuro, io me ne vado in letargo
        con il mio XP per almeno altri 10 anni. Quando
        Chrome OS farà girare Diablo 3 (che coi tempi di
        sviluppo Blizzard...) svegliatemi, altrimenti non
        disturbatemi inutilmente
        :-PSpiacente, ma se leggi bene, se istalli "Diablo 3" (blee meglio Cube o Nexuiz)sul server puoi giocare in una "scatola di compatibilità" su OS-Google del tuo "terminale-PC".NDR: Non ancora pronto, ma l'idea è d'emulare tramite un Wine e in remoto.Ciao
      • Francesco Allara scrive:
        Re: Il momento giusto
        Metti che google è in movimento anche da quel punto di vista, hai per caso incontrato o3d? x.x
      • nome e cognome scrive:
        Re: Il momento giusto
        http://shop.ebay.it/merchant/cdsat2006
        • Sandro Tosto scrive:
          Re: Il momento giusto
          I Feedback di questo personaggio:@= L'oggetto doveva essere nuovo invece era usato. Non spedito col corriere pagato @= Vendeva HD SCSI usatissimi spacciandoli per nuovi, con la scusa che funzionano!UN TRUFFATORE !!!!!!!!!
        • SPAM scrive:
          Re: Il momento giusto
          SPAM!!!
      • Utente 77 scrive:
        Re: Il momento giusto
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Ok, fine , evviva....
        Se questo è il futuro, io me ne vado in letargo
        con il mio XP per almeno altri 10 anni. Quando
        Chrome OS farà girare Diablo 3 (che coi tempi di
        sviluppo Blizzard...) svegliatemi, altrimenti non
        disturbatemi inutilmente
        :-PGuarda, considerando appunto i tempi di sviluppo della Blizzard, tra 10 potremmo essere in beta.Ma non ci metteri la mano sul fuoco! xD
    • Utente non registrato scrive:
      Re: Il momento giusto
      Per dirlo alla romana... 'aridaje'. Ci vuole molto a capire che non è rivolto ai desktop-user, a differenza di Windows? Non ci sono proprio i termini per fare un paragone... Son due cose diverse che rispondono a esigenze molto diverse. Poi la MS non fallirà per i 10 euro di licenza in meno sui netbook...
    • sindrome tecnologica scrive:
      Re: Il momento giusto
      Che MS sia vulnerabile fiananziariamente sono daccordo, ma che sia minacciata nela parco macchine con Win installato, no assolutamente.COMPATIBILITA', questa è la parola chiave. Software come Adobe, Corel, Autocad, Office, e tanti altri, seppur nelle distro Linux abbiano omologhi di tutto rspetto secondo i linari, girano solo su windows e al limite mac (tralascianto le virtualizzazioni). Essendo che le distro linux sono una marea, e ogni volta per utilizzare un programma su una distro diversa da quella per cui è stato creato bisogna ricompilare, capisci bene che Adobe per dirne una, non si mette a compilare i programmi per 100 SO, quindi compila sono per win e mac, perchè è li che ha mercato.Ho modo di usare ubuntu questi giorni su un pc muletto, mi ha crasciato piu di una volta, quindi da certi punti di vista è anche peggio di XP che mi è crasciato poche volte in parecchi anni.Quindi secondo il mio modesto parere, MS si troverà con utili minori, ma non per colpa di linux, ma per colpa di XP che a mio parere è insostituibile per tanti motivi.Seven è palesemente una versione di vista "migliorata" un po come fu Win Me di Win 98
      • Io Sono Nessuno scrive:
        Re: Il momento giusto
        Be' il fatto è che i grandi nomi (a parte MS, ovviamente) avranno un'altra piattaforma target, basata su Linux. Questo quantomeno contribuisce ad aumentare l'appeal di quest'ultimo.In quanto al discorso della ricompilazione per ogni distro, è una XXXXXXXta e come tale non commento.Suggerimento: forse il tuo muletto ha problemi HW, non SW.
        • sindrome tecnologica scrive:
          Re: Il momento giusto

          In quanto al discorso della ricompilazione per
          ogni distro, è una XXXXXXXta e come tale non
          commento.http://it.wikipedia.org/wiki/Distribuzione_LinuxAl paragrafo "Interoperabilità e compatibilità tra le varie distribuzioni" chiarisce questo aspetto.Qui invece http://it.wikipedia.org/wiki/Linux_Standard_Baseparla di uno standard proposto ma seguito da pochi.Quindi per affermare che scrivo XXXXXXXte mi smentirai anche sta volta...
          • Shu scrive:
            Re: Il momento giusto
            - Scritto da: sindrome tecnologica

            In quanto al discorso della ricompilazione per

            ogni distro, è una XXXXXXXta e come tale non

            commento.

            http://it.wikipedia.org/wiki/Distribuzione_Linux

            Al paragrafo "Interoperabilità e compatibilità
            tra le varie distribuzioni" chiarisce questo
            aspetto.No, non dice affatto quello.Dice che la LSB è stata introdotta per uniformare alcune cose tra le varie distribuzioni.Le distribuzioni sono fatte apposta perché tu non deva compilarti i software per conto tuo.
            Qui invece
            http://it.wikipedia.org/wiki/Linux_Standard_Base
            parla di uno standard proposto ma seguito da
            pochi.La LSB è seguita al 99% dalle maggiori distribuzioni. Non può essere seguita al 100% per un semplice motivo: impone un sistema di pacchettizzazione, e visto che hanno scelto l'RPM, distro come Debian e Ubuntu non possono essere compatibili, visto che usano il DEB.Per il resto, non sono le distribuzioni che devono seguire la LSB, ma gli sviluppatori delle applicazioni, visto che la LSB è una serie di gudelines proprio per loro. Se non le seguono, è colpa loro, non delle distribuzioni.Per farti un esempio, la Debian ha patchato pesantemente qmail per adattarlo alla LSB, perché l'autore (IMHO) è un demente (un genio per alcune cose, ma uno XXXXXXX per altre) che crede di avere sempre ragione in tutto, compreso l'ordine migliore dei file sull'HD (in contrasto con qualche altro centinaio di migliaia di sviluppatori che la pensano diversamente).Se il programmatore ha seguito alla lettera la LSB (tranne il discorso pacchetti, come dicevo sopra), per usare un software su una distro diversa bastano tre comandi:./configuremakemake installPiù si allontana dalla LSB, più parametri devi aggiungere a questi tre comandi.Se il programmatore ha seguito alla lettera la LSB e ha avuto l'accortezza di pacchettizzare anche in Deb, al 99.99999% il suo software sarà presente nella prossima versione di tutte le distro general purpouse, altrimenti dipende dall'impegno di qualche volontario che lo pacchettizzi.Bye.
          • sindrome tecnologica scrive:
            Re: Il momento giusto
            Probabilmente non essendo io un linaro ho le idee poco chiare e mi sono "fidato" di un amico linaro ma con le idee anche lui poco chiare. Da come hai scritto penso che ci sei dentro quindi sei attendibile. Cmq resto della mia idea che Linux non avrà vita facile tra le masse neanche con google come sponsor, ma spero di sbagliarmi...Ciao.
      • Thescare scrive:
        Re: Il momento giusto
        - Scritto da: sindrome tecnologica
        COMPATIBILITA', questa è la parola chiave.
        Software come Adobe, Corel, Autocad, Office, e
        tanti altri, seppur nelle distro Linux abbiano
        omologhi di tutto rspetto secondo i linari,
        girano solo su windows e al limite mac
        (tralascianto le virtualizzazioni).Dimentichi che qui stiamo parlando di un sistema operativo Web centrico. In teoria su una macchina gireranno pochissime applicazioni: il browser e poco altro. Il resto in cloud (Google Docs). Supponendo che Chrome os alla fine permetta di fare le stesse cose che fai con un normale so general purpose dei giorni nostri(cosa non scontata), credi che se mister Google va da Mister Adobe e gli dice: o fai una versione di Photoshop anche per il mio sistema ( linux) oppure tolgo da youtube il flash, mister Adobe che fa? Senza arrivare al ricatto fatto come esempio, credo che google abbia abbastanza potere per chiedere alle varie software house (anche di giochi) di fare una versione dei loro prodotti anche per il suo sistema operativo ( linux) nel caso in cui questo non sia esclusivamente Web-centrico. Sicuramente Chrome os permetterà a linux di avere maggiore supporto per le componenti hardware.
        • sonda.sputn ik scrive:
          Re: Il momento giusto
          a parte che esiste già una versione open source di qualsiasi programma possa servirti... ci vorrà comunque poco per il gigante google a sviluppare (semmai ce ne fosse bisogno) il software web-based (google docs ce lo dimostra) per spodestare qualsiasi adobe o similari.io che oltre a gestire i terminali (si si ho detto terminali, i cari vecchi terminali) e i server in azienda mi diletto con vari cad da quando c'è sketc-up mi diverto ancora di più..non è poi così lontano il tempo di abbandonare i pesantissimi server aziendali per migrare tutto on line.. si pensi solo alla pubblica amministrazione per la quale questa è la soluzione definitiva.per la privacy e la salvaguardia dei dati chi ha particolarissime esigenze pagherà qualcosina e il gioco è fatto. sarà sempre molto più economico ed efficiente utilizzare questa tecnologia che essere costretti a continue manutenzioni dei sistemi, a interventi tecnici specializzati a costi altissimi, alle costanti ed estenuanti sessioni di tuning del sistema, dei database, degli upgrade, degli antivirus, ecc.ogni rivoluzione causa sempre qualche dolore, ma, fortunatamente, anche se faticosamente, ci si evolve.
          • Thescare scrive:
            Re: Il momento giusto
            - Scritto da: sonda.sputn ik
            a parte che esiste già una versione open source
            di qualsiasi programma possa servirti... ci vorrà
            comunque poco per il gigante google a sviluppare
            (semmai ce ne fosse bisogno) il software
            web-based (google docs ce lo dimostra) per
            spodestare qualsiasi adobe o
            similari.Quoto in pieno.
            io che oltre a gestire i terminali (si si ho
            detto terminali, i cari vecchi terminali) e i
            server in azienda mi diletto con vari cad da
            quando c'è sketc-up mi diverto ancora di
            più..
            non è poi così lontano il tempo di abbandonare i
            pesantissimi server aziendali per migrare tutto
            on line.. si pensi solo alla pubblica
            amministrazione per la quale questa è la
            soluzione
            definitiva.Sarebbe un sogno. Credo che un tecnico non ci pensi due volte a fare questo passaggio, ma magari chi prende le decisioni(queste due figure non coincidono) avrà qualche dubbio in più
            per la privacy e la salvaguardia dei dati chi ha
            particolarissime esigenze pagherà qualcosina e il
            gioco è fatto. sarà sempre molto più economico ed
            efficiente utilizzare questa tecnologia che
            essere costretti a continue manutenzioni dei
            sistemi, a interventi tecnici specializzati a
            costi altissimi, alle costanti ed estenuanti
            sessioni di tuning del sistema, dei database,
            degli upgrade, degli antivirus,
            ecc.
            ogni rivoluzione causa sempre qualche dolore, ma,
            fortunatamente, anche se faticosamente, ci si
            evolve.Cmq il mio discorso sul software era per dire che se il problema è il software per scelta del sistema operativo, Google un modo per "orientare" la scelta lo trova. O con applicazioni cloud come hai detto tu oppure "chiedendo" a sofware house terze versioni ad-hoc per il suo sistema operativo.
          • Lord Kap scrive:
            Re: Il momento giusto
            - Scritto da: sonda.sputn ik
            a parte che esiste già una versione open source
            di qualsiasi programma possa servirti...E questa è già una discreta sparata...
            ci vorrà comunque poco per il gigante google a
            sviluppare [...] il software web-based (google
            docs ce lo dimostra) per spodestare qualsiasi
            adobe o similari.E questa è ancor più grossa.Ti salvi in corner se specifichi che non stai parlando di software per lavorare.-- Saluti, Kap
          • sonda.sputn ik scrive:
            Re: Il momento giusto
            secondo me esistono due fronti diversi ma entrambi interessanti per il bu$ine$ di bigG: il consumer ed il business! (faccio osser