Facebook, l'anno dei meme in blu

Pubblicata la classifica degli eventi più gettonati negli aggiornamenti di stato sul sito in blu. Domina la morte di Osama Bin Laden. E ci sono anche i modi di dire del momento

Roma – La fine dell’anno si avvicina e le prime classifiche del web arrivano puntuali a catturare gli ultimi trend di discussione tra milioni di utenti. Per la precisione, tra gli 800 milioni di netizen che abitano la gigantesca piattaforma social Facebook . Di cosa si parla negli aggiornamenti di stato sulle bacheche in blu?

A livello planetario , la morte del re del terrore Osama Bin Laden ha catturato le attenzioni degli utenti del social network. Un evento seguito a ruota dall’impresa sportiva dei Packers all’ultima finale del SuperBowl in terra statunitense. E poi – in ordine sparso – dal tragico decesso della star Amy Winehouse e dall’addio a Steve Jobs .

La Facebook Memology 2011 ha così messo insieme una serie di grafici sugli argomenti di cronaca più seguiti negli aggiornamenti di stato. Dal matrimonio reale in terra d’Albione all’uragano Irene . La morte del pilota italiano Marco Simoncelli è stato il fattaccio più gettonato nella categoria sport.

Secondo i grafici di Facebook, il 2011 passerà alla storia come l’anno delle espressioni social lms e tbh . Ovvero like my status – ad invitare gli amici a fare mi piace su un determinato post – e to be honest , quasi a voler regalare un alone di sincerità alle proprie asserzioni online. Quella più cool ? Ovviamente lms tbh .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iome scrive:
    non ci credo alla buona fede di AMD
    Ma che credono, che siamo bambini di 4 anni? AMD ha migliaia di dipendenti, tecnici, ingegneri e nessuno, dico NESSUNO ha letto la pubblicita' del reparto marcheting? ma ci prendono per scemi?Paradossalmente, questo -40% potrebbe giustificare le prestazioni deludenti del chip, ma la figura di XXXXX e' assicurata. Prima li consideravo "compagni che sbagliano" adesso sono una manica di XXXXXXX come tutti gli altri.Mai piu' prodotti hardware al day-one, MAI piu'.Poi non capisco - anzi la capisco eccome - la tirata pro-amd nell'articolo dove dice che le misure che die, consumi e prestazioni sono confermati: e certo che sono confemati, i test sono stati fatti, che cacchio dovrebbe cambiare?
  • Enjoy with Us scrive:
    Mi sembrava strano...
    Quando lessi il numero di transistor, in confronto a cache e prestazioni della controparte Intel rimasi molto stupito, i conti non mi tornavano, ora i conti tornano!Certo un brutto danno di immagine per AMD, voglio bene un errore dell'ufficio stampa, ma quanti mesi ci hanno messo per scoprirlo?
Chiudi i commenti