Facebook premia le fonti originali delle notizie

A partire da oggi Facebook premia nel News Feed le fonti originali delle notizie e quelle che sono trasparenti in merito agli autori dei pezzi.
A partire da oggi Facebook premia nel News Feed le fonti originali delle notizie e quelle che sono trasparenti in merito agli autori dei pezzi.

Se da un lato Facebook chiede ai suoi utenti un maggiore sforzo nella scelta dei contenuti da consultare, dall’altro prosegue nel proprio lavoro finalizzato ad assicurare un’informazione di qualità. In quest’ottica si inserisce l’annuncio di oggi che riguarda il News Feed: d’ora in poi verranno premiate con una maggiore esposizione al pubblico le fonti originali delle notizie così come quelle che sono trasparenti a proposito degli autori che se ne occupano.

News Feed: in cima a Facebook le fonti originali

Una novità che giunge in un momento critico per il social network, alle prese con l’esigenza di intervenire sui post dei politici in vista delle Presidenziali USA e con una campagna di boicottaggio dell’advertising che ha già raccolto l’adesione di grandi brand internazionali.

Per individuare la fonte originale delle notizie la piattaforma farà leva sulle potenzialità dell’intelligenza artificiale, delegando agli algoritmi il compito di risalire al sito o al post che per primo si è occupato di un argomento o di un fatto. La volontà è quella di favorire in questo modo la consultazione di articoli e interventi il più possibile obiettivi e autorevoli, penalizzando invece quelli distorti da opinioni e reinterpretazioni.

L’iniziativa è stata messa in campo in partnership con alcune importanti redazioni e interesserà in un primo momento solo i contenuti in lingua inglese. Per gli editori che si occupano di cercare e creare i report impegnando tempo e risorse questo potrebbe tradursi in un aumento del traffico. Per gli utenti comporterà invece una maggiore comparsa di news da alcune delle fonti seguite.

Fonte: Facebook
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti