Facebook, vetrina per professionisti

Facebook Professional Services è una funzione sperimentale che permette di cercare attività commerciali locali, dai medium ai meccanici, mostrate in base a valutazioni e pareri dei propri contatti

Roma – Facebook, nel progressivo posizionamento come vetrina per attività commerciali e locali pubblici, ha lanciato in sordina una nuova funzione per garantire ulteriore visibilità alle Pagine e ai loro gestori: si tratta di Facebook Professional Services, questo il nome assegnato alla sperimentazione, e consente agli utenti di effettuare ricerche di servizi nella propria area, ottenendo, posizionate sulla mappa dei dintorni, le pagine più votate e recensite, anche sulla base delle proprie relazioni con altri utenti.

Facebook Professional Services

La funzione non è stata ufficialmente annunciata da Facebook, ma è attiva da qualche tempo e il social network ha confermato l’avvio dei test: il servizio risulta disponibile per gli utenti desktop o sulla versione mobile del sito non solo negli USA, ma anche in altre aree del mondo , Italia compresa, anche ai non utenti del social network.

È possibile esplorare le pagine con una ricerca o per categorie, che spaziano dai parrucchieri agli assicuratori, dai “rifugi per animali” ai “medium”: non figurano nell’elenco ristoranti e locali pubblici, raggiungibili invece attraverso il motore di ricerca. I risultati, sotto forma di Pagine business con tanto di informazioni di contatto, orario di apertura e localizzazione, sono mostrati non solo sulla base degli apprezzamenti degli utenti ma apparentemente anche sulla base delle connessioni con l’utente (ad esempio, la recensione da parte di un amico).

Non è dato sapere se e come la nuova funzione verrà sviluppata per integrarsi con gli altri servizi di Facebook che consentono di orientarsi nella vita quotidiana e di organizzare il proprio tempo. Certo è che le sperimentazioni del social network muovono in una direzione già imboccata da Google e Amazon che, in diretta competizione con servizi specializzati come Yelp, hanno iniziato a proporsi come punto di riferimento per la ricerca di attività professionali e vetrina per coloro che le offrano sul mercato locale: Facebook, dalla sua parte , ha la fittissima rete di relazioni che permette di personalizzare le raccomandazioni. Per ora, visti i risultati , il meccanismo sembrerebbe senz’altro da affinare: il social network ha specificato di trovarsi ancora in una fase iniziale dei test.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fabrizio giancateri ni scrive:
    Google Now Ovunque cambia tutto
    E' solo un aggiornamento per pochi modelli, ma concettualmente cambia il concetto di search e sottolinea quanto sia importante avere una buona brand reputationhttp://www.upgo.news/google-ovunque/
Chiudi i commenti