Fastweb, un aiuto concreto agli esercenti in difficoltà

Fastweb, un aiuto concreto agli esercenti in difficoltà

Le Christmas card di Fastweb sono state messe a disposizione dal gruppo e dai dipendenti per formare un fondo in aiuto delle microimprese.
Le Christmas card di Fastweb sono state messe a disposizione dal gruppo e dai dipendenti per formare un fondo in aiuto delle microimprese.

In collaborazione con la Fondazione Cesvi, Fastweb ed i suoi dipendenti hanno voluto lanciare la meritevole iniziativa “Fastweb aiuta i piccoli imprenditori“. L’iniziativa consta nella semplice rinuncia alle Christmas Card aziendali e ad ore di lavoro: mettendo il tutto insieme, si conta di arrivare ad un fondo da 1 milione di euro entro fine anno da poter devolvere a microimprese in difficoltà a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia.

Iniziative come questa con Fastweb confermano che per trovare le risposte concrete alle impellenti sfide sociali, soprattutto in situazioni emergenziali come quella che sta affrontando il nostro Paese, è indispensabile una stretta collaborazione tra imprese e mondo non profit. Gli interventi in ambito sociale non possono più prescindere da questo connubio: solo avendo accanto partner come Fastweb, che crede e investe nel valore sociale e umano, è possibile creare progetti sfidanti di welfare integrato. L’obiettivo che ci siamo posti è la velocità di risposta e di erogazione dei contributi per fornire in tempi stretti, alla moltitudine di lavoratori e famiglie che oggi si stanno interfacciando con una nuova emergenza sociale, quella della povertà emergente, delle risposte concrete e sostenere concretamente la ripartenza dell’intero settore.

Gloria Zavatta, presidente di Fondazione Cesvi

Fastweb e Cesvi: un fondo per le microimprese

Laddove il mercato se ne lava le (“invisibili”) mani e le istituzioni non possono arrivare, può invece arrivare la solidarietà con l’aiuto della sensibilità: tutto quanto raccolto da Fastweb sarà gestito in collaborazione con Cesvi e Confcommercio per identificare le realtà necessitanti, cercando di mandare a buon fine queste donazioni affinché tante piccole attività possano rialzare le saracinesche quando la tempesta sarà passata, a beneficio delle famiglie coinvolte ed a beneficio dell’intero tessuto economico nazionale.

Le aziende interessate possono aderire in questo modo:

Il meccanismo per accedere al finanziamento da 5.000 euro è molto semplice. Il bando è aperto a tutte le imprese clienti che saranno segnalate a Fondazione Cesvi da Fastweb e dai suoi dipendenti (per un numero massimo di tre per ciascun dipendente) e che rientrano nei requisiti previsti dal bando stesso: ovvero essere clienti di Fastweb al 31 dicembre 2019 e ancora in attività; rientrare nelle codici ATECO relativi a Bar, Ristoranti, Gelaterie, Pasticcerie, Piccole agenzie di viaggio; essere ditte individuali o aziende familiari con fatturato annuo non superiore a 100 mila euro; essere in grado di dimostrare una diminuzione del fatturato di oltre il 30% in un trimestre del 2020 rispetto al 2019.

La richiesta potrà essere effettuata entro il 21 febbraio 2021: le attività selezionate sulla base dei requisiti indicati potranno ricevere  in tempi molto rapidi l’erogazione prevista per ognuna. La procedura sarà gestita da un apposito Comitato Tecnico composto da rappresentanti Fastweb e Cesvi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 12 2020
Link copiato negli appunti