FCC, più spettro per il WiFi

Il chairman Julius Genachowski contro la congestione del traffico wireless. Prevista l'apertura di frequenze ora sfruttate dalla Difesa e da altre agenzie governative

Roma – All’ultima edizione del CES di Las Vegas, il chairman della Federal Communications Commission (FCC) Julius Genachowski ha annunciato l’imminente apertura di una “sostanziosa porzione” dello spettro elettromagnetico in terra statunitense, per aumentare la velocità media delle connessioni WiFi.

Nello specifico, la commissione a stelle e strisce ha deciso di liberare 195MHz nella banda 5GHz, che garantisce un livello d’interferenza minore rispetto ai 2,4GHz . Secondo Genachowski, l’apertura di questa nuova porzione dello spettro servirà a diminuire il pericoloso fenomeno di congestione del traffico legato alle ormai ubique attività wireless.

Dagli scali aeroportuali ai centri per congressi, un numero elevato di dispositivi connessi sta inevitabilmente saturando la disponibilità di banda. Ad oggi, un totale di 555MHz nella banda 5GHz è a disposizione per la navigazione e lo scaricamento di dati in modalità WiFi in terra statunitense.

La porzione indicata da Genachowski è attualmente sfruttata dal Dipartimento della Difesa e da altre agenzie di tipo governativo. Nel lungo periodo, il chairman di FCC vorrebbe aprire il 35 per cento dello spettro complessivo . “Siamo convinti che lo spettro può essere condiviso”, ha spiegato alla platea di Las Vegas.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Seppur scrive:
    Guerrafondai
    Ebrei e palestinesi, presi socialmente, sono fanatici religiosi e sono in guerra fra di loro e con tutti coloro che non la pensano nello stesso modo (cioè il resto del mondo, visto che, perlomeno gli ebrei, sono la "razza eletta").Penso sia meglio stare lontani, e lasciare che si scannino fra di loro, altrimenti si rischia di fare la stessa fine, o di diventare "antisemiti" e rimanere coinvolti in beghe senza fine.Il simile attira il simile, e non dimentichiamo che gli ebrei hanno attirato, fra gli altri "persecutori", anche i nazisti...
    • krane scrive:
      Re: Guerrafondai
      - Scritto da: Seppur
      Ebrei e palestinesi, presi socialmente, sono
      fanatici religiosi e sono in guerra fra di loro e
      con tutti coloro che non la pensano nello stesso
      modo (cioè il resto del mondo, visto che,
      perlomeno gli ebrei, sono la "razza
      eletta").
      Penso sia meglio stare lontani, e lasciare che si
      scannino fra di loro, altrimenti si rischia di
      fare la stessa fine, o di diventare "antisemiti"
      e rimanere coinvolti in beghe senza fine.Lontani fino a un certo punto: a chi vendiamo le armi noi ?Siamo i 4' produttori al mondo eh, mica poco !http://www.libreidee.org/2009/10/italia-boom-e-il-secondo-produttore-mondiale-di-armi/Ops... Siamo il 2' Wow !!
  • Nome e cognome scrive:
    ...
    L'ideologia è sempre nemica della libertà. Tutti devono essere liberi di esprimere la propria opinione, altrimenti si mette a rischio la democrazia.
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di tuitter
  • Leguleio scrive:
    Come andrà a finire?
    Che Librofacce non accetterà più utenti nello Schleswig-Holstein e che Twitter dovrà controllare uno per uno i suoi cancelletti in Francia?
Chiudi i commenti