FER 1 in Gazzetta Ufficiale: incentivi in arrivo

Il decreto FER 1 che prevede incentivi per il fotovoltaico e altre forme di energia da fonti rinnovabili è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.
Il decreto FER 1 che prevede incentivi per il fotovoltaico e altre forme di energia da fonti rinnovabili è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Nonostante il periodo di certo non tranquillo che sta interessando la politica nostrana, l’iter del decreto FER 1 non si è bloccato. Dopo la firma di inizio luglio apposta sul documento dai ministri Di Maio e Costa si è così giunti nei giorni scorsi alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (n. 186 di venerdì 9 agosto). Sono inclusi gli incentivi per il fotovoltaico così come per altri sistemi dedicati alla produzione di energia da fonti rinnovabili: eolico, idroelettrico e gas di depurazione su tutti.

FER 1: il decreto e gli incentivi

A renderlo noto è il sito del Ministero dello Sviluppo Economico, che sottolinea come l’iniziativa sia stata messa in campo con l’obiettivo di raggiungere i target europei stabiliti per il 2030 all’interno del PNIEC (Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima). L’intento è anche quello di favorire la creazione di nuovi posti di lavoro puntando nella direzione di una transizione energetica che passa da politiche di decarbonizzazione, promuovendo i concetti di sostenibilità (ambientale ed economica) e di autoconsumo.

Il prossimo step prevede la pubblicazione del regolamento operativo sul sito del GSE entro 15 giorni dall’entrata in vigore, mentre la data da segnare sul calendario per quanto concerne l’apertura del primo bando per l’assegnazione degli incentivi è quella del 30 settembre 2019.

La previsione è di contribuire con un investimento da 10 miliardi di euro alla realizzazione di impianti in grado di generare fino a 8.000 MW, incrementando così la produzione di energia da fonti rinnovabili nel paese di 12.000.000.000 kWh. La somma verrà erogata con priorità, tra gli altri, ai progetti legati a discariche chiuse e siti di interessi nazionale per i quali è previsto un intervento di bonifica, scuole, ospedali e altri edifici pubblici, così come alle infrastrutture delegate ad alimentare le colonnine per la ricarica delle auto elettriche, sostenendo in questo modo il passaggio verso una nuova forma di mobilità, più rispettosa per l’ambiente e per la salute di tutti.

È bene precisare che gli incentivi previsti dal FER 1 non sono destinati alle piccole realtà private né alle utenze domestiche. Queste potranno guardare al Decreto Crescita per il quale si parla della possibilità di assistere all’introduzione di uno sconto immediato in fase di realizzazione delle opere al posto delle più consuete detrazioni sul lungo periodo.

Fonte: MISE
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti