File-sharing? Un ricordo del passato

Lo sostiene IBM che ha appena sviluppato una tecnologia che consente di trasferire un file musicale ad un altro utente ma questi non potrà ascoltarlo interamente né ri-trasmetterlo. Secondo IBM così si ferma Napster

New York (USA) – Pioniera dei sistemi di protezione anti-pirateria, IBM ha annunciato nelle scorse ore un softwarino che a suo parere porterà ad un ridimensionamento dei sistemi di file-sharing, quelli che consentono agli utenti Internet di condividere liberamente i propri file musicali.

Il sistema di IBM si basa su una idea semplice. Il file musicale “trattato” con il software potrà essere ascoltato dall’utente che lo acquista quante volte si desidera. L’utente potrà anche trasmetterlo ad un amico, ma questi non potrà ascoltarne che una piccola parte, per esempio una clip di 30 secondi, e non potrà ritrasmetterlo: se vorrà ascoltarlo interamente dovrà comprarlo.

Secondo Scott Burnett, direttore della divisione IBM che si occupa di “Media and Entertainment”, gli attuali sistemi di file-sharing più noti, come Napster, hanno ancora una vita breve e la loro stessa natura cambierà. Ed è su questo che, a suo dire, scommette IBM: “Se si dà per scontato che Napster scomparirà per quello che è oggi, cosa lo andrà a rimpiazzare? Questo è ciò di cui stiamo parlando oggi”.

Burnett, che pure non sembra prendere in considerazione le sempre più numerose alternative a Napster, ha spiegato che il sistema è pensato per: limitare l’uso di un brano musicale o di un libro dopo il suo acquisto da parte dell’utente; far scattare nuove protezioni nel caso il file acquistato venga trasmesso a terzi; dare la possibilità di modificare il livello di protezione anche a seconda della localizzazione geografica della distribuzione, come avviene con i DVD; utilizzare i player musicali attuali per vendere musica e farla pagare.

Il manager IBM non nasconde il timore che il sistema venga prima o poi craccato ma sostiene che una volta diffuso saranno ben pochi coloro che vorranno ricorrere al cracking, e ribadisce comunque che il sistema è, in questo ambito, “il più sicuro in circolazione”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Open your eyes and think with ur mind...
    La definizione di hacker data dai giornalisti e dalla TV.. spesso non corrisponde a cio' che realmente essa dovrebbe signigicare; purtroppo.. con la globalizzazione... anche' un termine cosi' bello e' stato INCATENATO da una definizione datagli come al solito.. da coloro che posseggono l'arma della divulgazione di massa: "I MEDIA"Ovviamente non mi dilungo su coloro che comandano i Mass Media, sarei retorico nel farlo e noi sappiamo bene chi sono, lo sappiamo talmente bene... ci e' talmente chiaro e cristallino.. che spesso lo dimentichiamo.Ci dimentichiamo che ormai dipendiamo dai MASS..ci dimentichiamo che senza vedere il TG non sapremmo un cazzo di quello che succede nel mondo.. ci dimentichiamo che se non paghiamo le tasse.. ci vengono a casa a prendersi i mobili...Ma ci siamo mai chiesti perche' vediamo il TG?e se quello che da le notizie.... si si Mentana... quello la....Se mi dicesse una montagna di cazzate?se tutto quello che mi dice sono puttanate?Ce lo siamo mai chiesti?Io credo di no!Siamo talmente schiavi della globalizzazione..siamo talmente dipendenti da quello che ci dicono..che ormai non ci rendiamo conto nemmeno piu' se dicono il vero...non ci rendiamo conto piu' se dicono la verita' per il semplice motivo che ce la fanno apparire come tale... e noi.. come il piu' cazzuto dei lamers... ce la azzecchiamo in testa e la assumiamo come vero.Quante cose ci sono nascoste...Quanto cose non sappiamo...Quante cose hanno occultato...Quante cose ci sono.. che non ci vogliono far sapre....Lo sapete che nei paesi del TERZO MONDO si muore ancora di AIDS... e il 70% della popolazione ha questa malattia??Lo sapete che le industri farmaceutiche con un farmaco che costa circa £3.000 potrebbero impedire in quei paesi che la malattia si trasmetta al momento del parto tra mamma e figlio???Scommetto che l'avevate sentito dire....Ma vi siete chiesti perche' le industrie non finanziano il farmaco???E vi siete mai chiesti perche' mai nessun TG ne parla????Bhe' ve lo dico io:Con questa politica adttata si risolvono 3 grandi mali del mondo...1) La sovrappopolazioneDi AISD si muore.. quindi andando avanti per un altro po' si risolve il problema: MILIONI DI AFRICANI e DI POPOLI SOTTOSVILUPPATI... MORTI2) Problema immigrazioneNessuno ci viene piu' a rompere il cazzo nel nostro bel paese.... se sono tutti morti...chi viene piu??3) Problema LavoroCi sara' lavoro per tutti... senza piu' clandestiniNON VI PARE UN OTTIMO METODO PER RISOLVERE 3 problemi con un colpo solo???BELLO NO???Ah ovviamente le industrie farmaceutiche hanno altro da fare.. che mettersi a fare medicine per cosi' poco prezzo....Spero che vi rendiate conto che vendere un costosissimo cosmetico per la pelle.. e fare ricerche' per non avere mai piu' le rughe...e' molto piu' fruttuoso a livello economico...non trovate????Scommetto che non ci avevate mai pensato eh??Il problema e' che ormai non vi rendete conto che non riuscite nemmeno piu' a pensare...Voi non ci avete mai pensato... perche' non ve lo hanno mai detto i MASS media..Voi non ci avete mai pensato... perche' hanno deciso per voi.. e non vi hanno fatto pensare.E' un' organizzazione impeccabile... un IMPERO CAPITALISTICO direi.. che adesso si sta trasformando con un altro nome... col nome di "GLOBALIZZAZIONE"... ma sempre tale rimane.Una struttura perfetta....ma come tutte le strutture....anche essa ha un BuG...anche' essa ha IL BUCO DEL CULO... (come diciamo tra noi :P) anche essa ha fatto una cazzata nella programmazione...e questa cazzata e':INTERNET!!!!Si sono arrogati il diritto di poter controllare ogni cosa... tramite una macchina....si sono arrogati il diritto di farci controllare da una computer....ci spiano.. ci leggono le mail.. sanno i cazzi nostri..Ovviamente sentendosi ONNIPOTENTI.. hanno messo tutto nei PC... e li si sono fottuti con le loro stesse mani :
    forse la scatola di metallo con la quale tutto potevano... forse quel barattolo pieno di fili dal quale tutto controllavano... ha dei piccoli problemini.. dei quali nemmeno loro se ne erano mai accorti :
    e da la li penetriamo.. e vediamo veramente come e' fatta all'interno...e tentiamo di scoprire.. quello che ci vogliono nascondere... e tentiamo di capire.. quello che non ci vogliono far capire.Entriamo ovunque.. in modo che non sanno mai quale sara' il prossimo obiettivo...Buchiamo chiunque si arroghi il diritto di nasconderci.. quello che di diritto ci spetta sapere.La conoscenza e' un diritto... and the information wants to be free :
    "Gli Hackers"Ormai siamo diventati una famiglia immensa.. se ne contano milioni in tutti il mondo. Piu' passano i giorni.. e piu' mi rendo conto che il numero aumenta paurosamente.. Ogni giorno vengono disfatti centinaia di siti anche' se non sono famosi come yahoo e e-bye ma comunque avvengono su server di rilevante importanza.Ovviamente non nascondo a nessuno.. che e' ZEPPA di imbecilli cazzoni... che si scaricano i Nuke e chattano col "Prokoddio scritp" per fare i fighetti.. e per far cacare sotto i poveri users di IRC...ma ovviamente ci terrei a precisare di non credere queste persone.. gente appartenenti alla famiglia "hackers".Essere hacker e' una filosifia...C'e' gente che ci passa la vita a studiare i SyS perche' ama e crede in quel che fa.. e non e' giusto che venga infangato dal "lamer" di turno con il WinSMURF e con NETbus...Capite cosa dico no???-- Arrestato Hacker che infettava pc nelle chat con il virus NETBUS.. grande operazione della GdF e della Polizia --Quante volte avete visto sti titoli??io piu' leggevo l'articolo.... piu' me veniva da ridere....Ma ovviamente i mass. media devono per forza tentare di confondere questi imbecilli con noi...e' l'unico modo per tentare di contrastarci....ma ovviamente a noi non ce ne fotte un cazzo :PConcludo questo breva articolo...e vi dico...riflettete.....e divulgate se potete queste mie parole...Non pensate adesso.. all'hacking.. ed internet..ma pensate a quello che v'ho detto prima sul terzo mondo...Che Guevara e' morto per difendere loro...se all'epoca del "Che" ci fosse stata internet...stai sicuro che il "Che" avrebbe bukato tutto :PRiflettete sulle problematiche del mondo...ma piu' di tutti RIFLETTETE!!!!non vi fate imboccare pezzi di carne gia' masticata...non vi fate sottomettere dai MASSusate il cervello....usate il cervello VOSTRO!!e studiate MARX... Marx r0x davvero :
    Vi dico solo...Open your eyes...and think with ur mind...Divulgate questo messaggio al mondo.. traducetelo in tuttte le lingue...fate qualcosa no? :
    -( )- Can't rain forever -( )- TheCrow
  • Anonimo scrive:
    Cyber conflict !?!
    I PentaGuard non hanno fatto altro che distogliere dall'attenzione quello che in realtà sta succedendo sulla scena dei crack internazionali: vi sarete accorti che su Attrition.org, a cominciare dal mese di novembre 2000, la novità riguarda soprattutto i defacement del cyber conflitto tra Palestinesi e Israeliani!WFD e GForce Pakistan spadroneggiano sicuramente... bisogna riflettere: tutti conosciamo la filosofia hacker, pervenutaci dagli USA dei gloriosi anni 80, che identifica l'hacker tipo come un ragazzo che segue la via della conoscenza (prettamente e solo informatica).Lungi dall'essere un criminale è solo un ragazzetto che con i propri sforzi (un bel contratto di formazione senza spese), accumola conoscenze per poi utilizzarle per... per comunicare ai vari Sys Admin incompetenti di tutto il mondo, di salvaguardare la sicurezza del proprio Server (e chiudi quelle porte, e scarica i patch del nuovo Send Mail, e usa Linux...).. Bravi, in questo modo non fanno altro che garantire ad Internet il suo reale futuro, cioè quello di essere gestito da aziende che non faranno altro che limitare sempre di più la libertà della rete! (Vedi i furbetti di Napster)... un hacker è un hacker anche nella vita e non solo di fronte ad un pc e gli hacker islamici fanno sicuramente più paura di questi Pentaguard..Byz
  • Anonimo scrive:
    Li vedremo piangere?
    Penso che appena li beccheranno, li metteranno in un posto dove il sole arriva ogni tanto.Aivoglia a piangere come vitelli... ma perche' quest'aria da fighetti rompiserver, passa rapidamente appena vedi uno con le bande rosse sui pantaloni?Saluti.
  • Anonimo scrive:
    HANNO FATTO BENE!!!!!!!!!!
    hanno fatto benissimo.VOGLIAMO UNA INTERNET SENZA REGOLE, ANARCHIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Sarebbe
    da capire che significa per un sito di un paese o di un governo essere craccato.son cose che danno visibilita' ma non mettono in allarme. diverso quando craccano una banca.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarebbe
      Significa che ai crackers che sia un sito governativo, una banca, un pc qualsiasi o un supermegamaxiultrasicurononcientrimancosepiangiincinese non gli frega una mazza. Loro entrano ed escono come gli pare e tutto questo per ricordare , proprio ai siti governativi, che loro delle regole se ne sbattono..- Scritto da: caos@caos.caos
      da capire che significa per un sito di un
      paese o di un governo essere craccato.
      son cose che danno visibilita' ma non
      mettono in allarme. diverso quando craccano
      una banca.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sarebbe
        Siii belloooo, Crakkiamo tutto M$ , facciamogliela vedere...A parte gli scherzi, credo che la facilità con cui si sfondano i Micro$erver deriva anche dal fatto che sono storicamente il bersaglio preferito dai Crackers dal momento che rappresentano "il cattivo". - Scritto da: caos@caos.caos
        Significa che ai crackers che sia un sito
        governativo, una banca, un pc qualsiasi o un
        supermegamaxiultrasicurononcientrimancosepian

        - Scritto da: caos@caos.caos

        da capire che significa per un sito di un

        paese o di un governo essere craccato.

        son cose che danno visibilita' ma non

        mettono in allarme. diverso quando
        craccano

        una banca.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sarebbe
          E poi perchè sono i leader di mercato!!!!!- Scritto da: squire
          Siii belloooo, Crakkiamo tutto M$ ,
          facciamogliela vedere...

          A parte gli scherzi, credo che la facilità
          con cui si sfondano i Micro$erver deriva
          anche dal fatto che sono storicamente il
          bersaglio preferito dai Crackers dal momento
          che rappresentano "il cattivo".


          - Scritto da: caos@caos.caos

          Significa che ai crackers che sia un sito

          governativo, una banca, un pc qualsiasi o
          un


          supermegamaxiultrasicurononcientrimancosepian



          - Scritto da: caos@caos.caos


          da capire che significa per un sito di
          un


          paese o di un governo essere craccato.


          son cose che danno visibilita' ma non


          mettono in allarme. diverso quando

          craccano


          una banca.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sarebbe


            E poi perchè sono i leader di mercato!!!!Ma, soprattutto, perche' hanno un sistema operativo coi buchi....
        • Anonimo scrive:
          Re: Sarebbe
          - Scritto da: squire
          Siii belloooo, Crakkiamo tutto M$ ,
          facciamogliela vedere...Hey, raga! Niente incitazioni a compiere reati, neanche contro quelli che lasciano la porta aperta (però loro in cambio potrebbero chiuderla :-)
          A parte gli scherzi, credo che la facilità
          con cui si sfondano i Micro$erver deriva
          anche dal fatto che sono storicamente il
          bersaglio preferito dai Crackers dal momento
          che rappresentano "il cattivo". No, è proprio che è molto facile: se hai un amico che ti fa fare la prova sul suo server, verifica: anche senza la minima esperienza con l'aiuto di un qualsiasi motore di ricerca riesci a trovare quel che ti serve e crackarlo in poche ore (partendo da zero, se invece ti sei preparato puoi far fuori decine di siti in un quarto d'ora).Invece un sistema linux+apache ben configurato (o uno FreeBSD in configurazione standard, se è per questo) è proprio _impossibile_ da crackare.La cosa è semplice: le richieste ti arrivano attraverso un cavo, basta solo non obbedire a nessun ordine che non sia una richiesta, per esempio, di mostrare una pagina web...
    • Anonimo scrive:
      Dipende: se usano un server windoze...
      - Scritto da: caos@caos.caos
      da capire che significa per un sito di un
      paese o di un governo essere craccato.
      son cose che danno visibilita' ma non
      mettono in allarme. diverso quando craccano
      una banca.Beh, i governi spesso sono tanto incompetenti da ospitare i propri siti su server micro$oft.Infatti *tutti* i siti di cui parla questa notizia e molte altre simili giravano su windows che è facilissimo da crackare (basta cercare un attimo su qualsiasi motore di ricerca).Quello che non va è che quando sono diffuse queste notizie non si citano mai questi "dettagli".Le banche si spera che usino sistemi un po' + sicuri (ma non sempre è così: il nasdaq usa un server micro$oft ed è stato crackato a ripetizione).Fatevi furbi: usate sistemi operativi sicuri (come OpenBSD, FreeBSD o Linux) e server sicuri (come apache)!Altrimenti il primo ragazzino che passa fa quello che vuole coi vostri bit.
      • Anonimo scrive:
        Re: Dipende: se usano un server windoze...

        Fatevi furbi: usate sistemi operativi sicuri
        (come OpenBSD, FreeBSD o Linux) e server
        sicuri (come apache)!
        Altrimenti il primo ragazzino che passa fa
        quello che vuole coi vostri bit.sicuri se usati bene, ovviamente....
      • Anonimo scrive:
        Re: Dipende: se usano un server windoze...
        Questo non e' assolutamente vero, tu non capisci i sistemi operativi e le sue statistiche, allora ammettiamo che con un bel linux ci sia soltanto una 23 e una 21 aperta, porte indispensabili, un hacker puo' già lavorare, su un win o si attacca ad un buffer owerflow (tra l'altro sono pochissimi a confronto di linux) oppure c'e'l'attacco DDOS (Denial of Service) o come meglio citato rifiuto del servizio. Spero' che rifletti su questo ciao- Scritto da: amico
        - Scritto da: caos@caos.caos

        da capire che significa per un sito di un

        paese o di un governo essere craccato.

        son cose che danno visibilita' ma non

        mettono in allarme. diverso quando
        craccano

        una banca.

        Beh, i governi spesso sono tanto
        incompetenti da ospitare i propri siti su
        server micro$oft.
        Infatti *tutti* i siti di cui parla questa
        notizia e molte altre simili giravano su
        windows che è facilissimo da crackare (basta
        cercare un attimo su qualsiasi motore di
        ricerca).

        Quello che non va è che quando sono diffuse
        queste notizie non si citano mai questi
        "dettagli".

        Le banche si spera che usino sistemi un po'
        + sicuri (ma non sempre è così: il nasdaq
        usa un server micro$oft ed è stato crackato
        a ripetizione).

        Fatevi furbi: usate sistemi operativi sicuri
        (come OpenBSD, FreeBSD o Linux) e server
        sicuri (come apache)!
        Altrimenti il primo ragazzino che passa fa
        quello che vuole coi vostri bit.
        • Anonimo scrive:
          Re: Dipende: se usano un server windoze...
          Complimenti per l'intervento, è ora che anche i Linuxiani aprano gli occhi su ingiusta nomea che si vuole appioppare a server Windows. Ogni sistema è craccabile nulla è impenetrabile. Vi ricordo che il sistema migliore per proteggere i server è quello di non conneterlo in rete.Rikypg - Scritto da: caos
          Questo non e' assolutamente vero, tu non
          capisci i sistemi operativi e le sue
          statistiche, allora ammettiamo che con un
          bel linux ci sia soltanto una 23 e una 21
          aperta, porte indispensabili, un hacker puo'
          già lavorare, su un win o si attacca ad un
          buffer owerflow (tra l'altro sono pochissimi
          a confronto di linux) oppure c'e'l'attacco
          DDOS (Denial of Service) o come meglio
          citato rifiuto del servizio. Spero' che
          rifletti su questo ciao

          - Scritto da: amico

          - Scritto da: caos@caos.caos


          da capire che significa per un sito di
          un


          paese o di un governo essere craccato.


          son cose che danno visibilita' ma non


          mettono in allarme. diverso quando

          craccano


          una banca.



          Beh, i governi spesso sono tanto

          incompetenti da ospitare i propri siti su

          server micro$oft.

          Infatti *tutti* i siti di cui parla questa

          notizia e molte altre simili giravano su

          windows che è facilissimo da crackare
          (basta

          cercare un attimo su qualsiasi motore di

          ricerca).



          Quello che non va è che quando sono
          diffuse

          queste notizie non si citano mai questi

          "dettagli".



          Le banche si spera che usino sistemi un
          po'

          + sicuri (ma non sempre è così: il nasdaq

          usa un server micro$oft ed è stato
          crackato

          a ripetizione).



          Fatevi furbi: usate sistemi operativi
          sicuri

          (come OpenBSD, FreeBSD o Linux) e server

          sicuri (come apache)!

          Altrimenti il primo ragazzino che passa fa

          quello che vuole coi vostri bit.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dipende: se usano un server windoze...
            - Scritto da: rikypg
            Complimenti per l'intervento, è ora che
            anche i Linuxiani aprano gli occhi su
            ingiusta nomea che si vuole appioppare a
            server Windows. Ogni sistema è craccabile
            nulla è impenetrabile. Vi ricordo che il
            sistema migliore per proteggere i server è
            quello di non conneterlo in rete.
            Rikypg Sveglia!Qualcuno qui ha mai provato a entrare in un sistema FreeBSD o uno Linux configurato bene?Non è affatto vero che nulla è impenetrabile: questa è la solita polpettona che alla micro$oft rifilano agli utenti inesperti: nulla è impenetrabile, è normale che i computer si blocchino, è normale che bisogna riavviare ogni tanto (o addirittura reinstallare tutto), eccetera...Che palle! Siamo nel 2001 d.C.!
          • Anonimo scrive:
            Re: Dipende: se usano un server windoze...
            Parole sante amico....
            Sveglia!
            Qualcuno qui ha mai provato a entrare in un
            sistema FreeBSD o uno Linux configurato
            bene?

            Non è affatto vero che nulla è
            impenetrabile: questa è la solita polpettona
            che alla micro$oft rifilano agli utenti
            inesperti: nulla è impenetrabile, è normale
            che i computer si blocchino, è normale che
            bisogna riavviare ogni tanto (o addirittura
            reinstallare tutto), eccetera...

            Che palle! Siamo nel 2001 d.C.!
          • Anonimo scrive:
            Re: Dipende: se usano un server windoze...


            Ogni sistema è craccabile nulla è impenetrabile. Infatti, anche www.ibm.com e' giu' in giorni si e l'altro pure..... svegliatevi, si hai ragione: anzi, svegliati...
        • Anonimo scrive:
          Re: Dipende: se usano un server windoze...
          Mettiamo i puntini sulle i:1) Cominciamo ad escludere il DDOS, che non si tratta di hacking. Qualsiasi piattaforma può essere vulnerabile finchè non viene spenta o vengono filtrati i pacchetti.2) La 23 e la 21: Porte indispensabili? Su Internet? per far che? cmq se gli accessi sono configurati bene un hacker non ha molto da fare su queste porte, a meno che non abbia tempo da perdere e molta fantasia.3) La porta indispensabile su internet è la 80, è quando su questa porta c'è un server Win$chifo e ci gira IIS, per un hacker è come aprire una scatola di sardine che ha la chiavetta sopra, grazie alla nutrita serie di bachi del pluri-premiato IIS, che si sommano ai bachi del S.O. (l'unione fa la forza).Ben diverso se sulla porta 80 risponde un server sicuro ben configurato dove, ddos a parte, non c'è molto da fare. Sarà Apache, sarà quello che ti pare ma le cose stanno cosi.I server M$ si sono rivelati dei veri colabrodi... se continuano a sfondarli con tanta allegria dopo i chilometri di patch significa che di bachi ce ne sono ancora.- Scritto da: caos
          Questo non e' assolutamente vero, tu non
          capisci i sistemi operativi e le sue
          statistiche, allora ammettiamo che con un
          bel linux ci sia soltanto una 23 e una 21
          aperta, porte indispensabili, un hacker puo'
          già lavorare, su un win o si attacca ad un
          buffer owerflow (tra l'altro sono pochissimi
          a confronto di linux) oppure c'e'l'attacco
          DDOS (Denial of Service) o come meglio
          citato rifiuto del servizio. Spero' che
          rifletti su questo ciao

          - Scritto da: amico

          - Scritto da: caos@caos.caos


          da capire che significa per un sito di
          un


          paese o di un governo essere craccato.


          son cose che danno visibilita' ma non


          mettono in allarme. diverso quando

          craccano


          una banca.



          Beh, i governi spesso sono tanto

          incompetenti da ospitare i propri siti su

          server micro$oft.

          Infatti *tutti* i siti di cui parla questa

          notizia e molte altre simili giravano su

          windows che è facilissimo da crackare
          (basta

          cercare un attimo su qualsiasi motore di

          ricerca).



          Quello che non va è che quando sono
          diffuse

          queste notizie non si citano mai questi

          "dettagli".



          Le banche si spera che usino sistemi un
          po'

          + sicuri (ma non sempre è così: il nasdaq

          usa un server micro$oft ed è stato
          crackato

          a ripetizione).



          Fatevi furbi: usate sistemi operativi
          sicuri

          (come OpenBSD, FreeBSD o Linux) e server

          sicuri (come apache)!

          Altrimenti il primo ragazzino che passa fa

          quello che vuole coi vostri bit.
        • Anonimo scrive:
          Re: Dipende: se usano un server windoze...


          che con un bel linux ci sia soltanto una 23 e una 21 apertaLa 23 aperta?? e perche', solo per farsi craccare?? Indeed, questo stabilisce, da solo, il tuo livello tecnico...
Chiudi i commenti