Francia: vive le DRM!

Il diritto a introdurre protezioni anticopia prevale sulla possibilità concessa al consumatore di effettuare una copia privata dei contenuti che acquista. L'equo compenso? Compensa la pirateria

Roma – Blindare un contenuto con sistemi di protezione è pienamente lecito anche se impedisce all’utente di eseguire una copia privata. I tribunali francesi sono irremovibili: la copia privata è un’eccezione di cui l’utente si può avvalere nel momento in cui non violi i sistemi di protezione imposti dall’industria sul contenuto.

L’epopea del consumatore Christophe R. si trascina dal 2003: aveva acquistato presso FNAC un CD di Phil Collins edito da Warner. Entusiasta dell’acquisto, aveva tentato di sfruttarlo appieno: oltre a fruirne sul lettore CD domestico, Christophe aveva intenzione di ascoltarlo anche sul proprio portatile, e di riversare la musica legalmente acquistata su un CD da poter trattare male, preservando così l’originale. Christophe si era scontrato con il sistema DRM che vigilava sull’opera di Phil Collins: gli era impossibile riprodurre i brani sul proprio notebook, gli era impossibile esercitare il proprio diritto alla copia di backup travasando la musica su un supporto diverso dall’originale.

Christophe si era così rivolto all’associazione di consumatori UFC-Que Choisir : insieme avevano denunciato Warner e FNAC per avergli impedito creare una copia privata dell’opera. Warner gli avrebbe negato la copia e la piena fruizione, FNAC gli avrebbe negato la possibilità di un acquisto consapevole, mancando di segnalare adeguatamente la presenza di protezioni che avrebbero potuto interferire con i suoi diritti. Nel gennaio 2006 il Tribunal de Grande Instance di Parigi aveva riconosciuto a Christophe il diritto ad un rimborso: FNAC non l’avrebbe informato della presenza di limitazioni DRM, Warner gli avrebbe in sostanza negato il diritto alla copia privata costringendolo a violare le protezioni anticopia. Il sistema DRM, aveva stabilito la corte, sarebbe stato paragonabile ad un difetto riscontrabile solo in un momento successivo all’acquisto.

Ma nel 2007 la Corte d’appello di Parigi ha ribaltato la sentenza, confermando il proprio orientamento : la copia privata non sarebbe un diritto inalienabile per colui che acquista musica, ma un’eccezione introdotta nella legge sul diritto d’autore. La presenza di sistemi DRM si incastonerebbe appieno nel quadro legislativo, che non prevede che la copia privata sia la norma. La limitante protezione applicata sul CD di Christophe, che non gli permetteva di fruire della musica sul proprio laptop, era inoltre pienamente lecita nel 2003, quando ancora non si era stagliata all’orizzonte la controversa legge DADVSI, che impone fra l’altro l’ interoperabilità dei sistemi di DRM.

L’iter processuale si è ora concluso : la Corte di Cassazione, anch’essa fedele alla posizione espressa in precedenza , ha ora confermato la decisione della Corte d’appello: l’eccezione della copia privata non deve rappresentare un ostacolo per l’industria che intenda tutelare con dei sistemi DRM le opere di cui detiene i diritti.

Ma se all’utente non è riconosciuto né assicurato il diritto alla copia privata, come giustificare l’imposizione del balzello che pesa sui supporti vergini? La Francia sta discutendo un adeguamento dell’entità dell’equo compenso : l’industria dei contenuti preme per un aumento. Se le autorità francesi non assicurano che la copia privata sia un diritto inalienabile del cittadino, l’industria non avrebbe più motivo di rivendicare alcun rimborso. Ma l’industria non intende rinunciare al prelievo preventivo sui supporti. E si spinge a giustificarne l’aumento con il dilagare di una pirateria che i sistemi DRM non sono evidentemente in grado di arginare.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sconosciuto scrive:
    BELLO
    Ma a che serve il modchip?
  • James Kirk scrive:
    Basterebbe permettere l'homebrew
    Se i costruttori permettessero alle persone di programmare liberamente le proprie console agli utenti non vi sarebbe più aluna giustificazione all'uso dei modchip se non la pirateria.Non so se protezione anticopia e libera programmazione sono compatibili, ma la politica di controllare il software che gira sulle proprie console giustifica ampiamente la mofifica.
  • Ricky scrive:
    Mossa pericolosa...
    Ora mi chiedo, quanta gente acquistera' la WII con chip incluso potendo EVITARLA allegramente?O la vuoi propio a tutti i costi (COSTI appunto) oppure cerchi l'usato.Se non trovi l'usato ti fai 2 conti e magari CAMBI per una piattaforma crakkabile.Insomma...queste mosse sono pericolose, solo il fatto che esista un software apposito per bypassare ANCHE il chip lascia uno spiraglio...e forse e' quello che vogliono :)
    • Bastard Inside scrive:
      Re: Mossa pericolosa...
      - Scritto da: Ricky
      Ora mi chiedo, quanta gente acquistera' la WII
      con chip incluso potendo EVITARLA
      allegramente?
      O la vuoi propio a tutti i costi (COSTI appunto)
      oppure cerchi
      l'usato.
      Se non trovi l'usato ti fai 2 conti e magari
      CAMBI per una piattaforma
      crakkabile.
      Insomma...queste mosse sono pericolose, solo il
      fatto che esista un software apposito per
      bypassare ANCHE il chip lascia uno spiraglio...e
      forse e' quello che vogliono
      :) Ne hanno già vendute più di 40 milioni, e solo una minoranza viene moddata, la stragrande maggioranza degli acquirenti la tiene così com'è, Wii ha un target che include moltissimi utenti cosiddetti "casual" che non comprano tantissimi giochi e non sanno neppure cosa vuol dire "moddare".
      • Ricky scrive:
        Re: Mossa pericolosa...
        Allora non mi spiego tanto accanimento...
        • Bastard Inside scrive:
          Re: Mossa pericolosa...
          - Scritto da: Ricky
          Allora non mi spiego tanto accanimento...Intanto anche fosse solo un 10% di pirati, su 40 milioni di console fanno un bel po' di soldi di SW, poi se la pirateria diventa troppo facile, anche una parte consistente di utenti casuali inizia a praticarla.
  • Shigeru Miyamoto scrive:
    Spezzeremo le reni ai modchip...
    ...e per i piratonzi saranno lacrime e stridor di denti! :D
    • Miyamoto Musashi scrive:
      Re: Spezzeremo le reni ai modchip...
      - Scritto da: Shigeru Miyamoto
      ...e per i piratonzi saranno lacrime e stridor di
      denti!
      :DE se non bastasse, possiamo sempre farli a pezzi con le katane, le prossime leggi sul copyright dovrebbero consentirlo. O) (ghost) :D
      • krane scrive:
        Re: Spezzeremo le reni ai modchip...
        - Scritto da: Miyamoto Musashi
        - Scritto da: Shigeru Miyamoto

        ...e per i piratonzi saranno lacrime e stridor

        di denti!

        :D
        E se non bastasse, possiamo sempre farli a pezzi
        con le katane, le prossime leggi sul copyright
        dovrebbero consentirlo. O) (ghost)
        :DPero' poi cosi' perdete clienti (rotfl)
        • Miyamoto Musashi scrive:
          Re: Spezzeremo le reni ai modchip...
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: Miyamoto Musashi

          - Scritto da: Shigeru Miyamoto


          ...e per i piratonzi saranno lacrime e stridor


          di denti!


          :D


          E se non bastasse, possiamo sempre farli a pezzi

          con le katane, le prossime leggi sul copyright

          dovrebbero consentirlo. O) (ghost)

          :D

          Pero' poi cosi' perdete clienti (rotfl)None, si usa il metodo cinese e ci si rifà sulle famiglie dei condannati, anche delle spese di esecuzione! (idea) O)
          • krane scrive:
            Re: Spezzeremo le reni ai modchip...
            - Scritto da: Miyamoto Musashi
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Miyamoto Musashi


            - Scritto da: Shigeru Miyamoto



            ...e per i piratonzi saranno lacrime



            e stridor di denti!



            :D


            E se non bastasse, possiamo sempre farli a


            pezzi con le katane, le prossime leggi sul


            copyright dovrebbero consentirlo. O) (ghost)


            :D

            Pero' poi cosi' perdete clienti (rotfl)
            None, si usa il metodo cinese e ci si rifà sulle
            famiglie dei condannati, anche delle spese di
            esecuzione! (idea)
            O)E se poi ti si risponde con il metodo francese per un bel ricambio di teste ai vertici ?
          • Azionista Nintendo scrive:
            Re: Spezzeremo le reni ai modchip...
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Miyamoto Musashi

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Miyamoto Musashi



            - Scritto da: Shigeru Miyamoto




            ...e per i piratonzi saranno lacrime




            e stridor di denti!




            :D




            E se non bastasse, possiamo sempre farli a



            pezzi con le katane, le prossime leggi sul



            copyright dovrebbero consentirlo. O)
            (ghost)



            :D



            Pero' poi cosi' perdete clienti (rotfl)


            None, si usa il metodo cinese e ci si rifà sulle

            famiglie dei condannati, anche delle spese di

            esecuzione! (idea)

            O)

            E se poi ti si risponde con il metodo francese
            per un bel ricambio di teste ai vertici
            ?Con quello che costa un top manager fra stipendio, pensione, liquidazione e fringe benefit vari, se ce ne eliminate un po' prima che possano maturare benefici che percepirebbero quando non lavoreranno più, ci fate solo un favore (idea) O) :D Quindi, cari giacobini videoludici, GRAZIE E STRAGRAZIE!!! (love)(love)(love) :D :D :D
          • Ciano scrive:
            Re: Spezzeremo le reni ai modchip...
            - Scritto da: Miyamoto Musashi
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Miyamoto Musashi


            - Scritto da: Shigeru Miyamoto



            ...e per i piratonzi saranno lacrime e
            stridor



            di denti!



            :D




            E se non bastasse, possiamo sempre farli a
            pezzi


            con le katane, le prossime leggi sul copyright


            dovrebbero consentirlo. O) (ghost)


            :D



            Pero' poi cosi' perdete clienti (rotfl)

            None, si usa il metodo cinese e ci si rifà sulle
            famiglie dei condannati, anche delle spese di
            esecuzione! (idea)
            O)C'è anche un altro metodo cinese che assomiglia al "metodo del tassista a turno continuo" :D.Dopo l'eliminazione si presentano alla porta di casa con un orfano anonimo, e con la frase "ecco questo e il suo nuovo figlio" sistemano tutto. (cylon)
          • Kyashan scrive:
            Re: Spezzeremo le reni ai modchip...
            None???Ma per caso sei di Montecorvino Rovella?
    • o_O scrive:
      Re: Spezzeremo le reni ai modchip...
      can't stop the piracyricorderete questo giorno come il giorno in cui avete quasi fermato i modchipper, ma l'avete preso in c***
      • Shigeru Miyamoto scrive:
        Re: Spezzeremo le reni ai modchip...
        - Scritto da: o_O
        can't stop the piracy
        ricorderete questo giorno come il giorno in cui
        avete quasi fermato i modchipper, ma l'avete
        preso in
        c***Chissene dei modchipper, l'importante è rendere la pirateria sempre più complicata e costosa, in modo che la maggioranza (o meglio, la maggioranza di chi ha abbastanza soldi da permettersi i giochi originali, i pezzenti non sono il nostro target, se non per trascinarli in tribunale e ottenere condanne esemplari :D) non la pratichi.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Spezzeremo le reni ai modchip...
          - Scritto da: Shigeru Miyamoto
          Chissene dei modchipper, l'importante è rendere
          la pirateria sempre più complicata e costosa, in
          modo che la maggioranza (o meglio, la maggioranza
          di chi ha abbastanza soldi da permettersi i
          giochi originali, i pezzenti non sono il nostro
          target, se non per trascinarli in tribunale e
          ottenere condanne esemplari :D) non la
          pratichi.Finché una modifica costerà meno di 10 giochi originali nuovi questo non succederà mai, fattene una ragione.
          • pentolino scrive:
            Re: Spezzeremo le reni ai modchip...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            Finché una modifica costerà meno di 10 giochi
            originali nuovi questo non succederà mai, fattene
            una
            ragione.ehm non esageriamo... non crdo che siano molte le persone disposte a spendere 10*50 = 500 per modificare la propria console... diciamo che il numero giusto secondo me è non più di 2-3...E cmq il mio wii non è moddato, eppure ci gira debian senza grossi problemi :-)
  • Giulio scrive:
    ....WII forever
    Ragazzi... troppa soddisfazione vedere Linux su WII credetemi :-) !La community è ottima e molto "ispirata" e la WII è una console amichevole, personalmente la adoro. E poi homebrew channels..emulatori.Dai Nintendo lasciaci in pace... :-)
    • pentolino scrive:
      Re: ....WII forever
      ecco linux lo ho messo su pure io e il mio fido wii scarica torrent 24/7... purtroppo non sono riuscito a mettere su nulla di meglio di una vecchia versione di rtorrent (la 0.6.4 se non ricordo male, cmq quella che c'è sui repo di debian etch); sai se si riesce a fare meglio?
    • ... scrive:
      Re: ....WII forever
      e che soddisfazione linux nel latte la mattina....poi a pranzo rigatoni alla linuxa merenda pane e linuxe a cena un bell'arrosto con contorno di linux....
      • Renji Abarai scrive:
        Re: ....WII forever
        il problema sa poi cacarlo il pinguino :)
      • palmipede barbuto coi sandali scrive:
        Re: ....WII forever
        - Scritto da: ...
        e che soddisfazione linux nel latte la mattina....
        poi a pranzo rigatoni alla linux
        a merenda pane e linux
        e a cena un bell'arrosto con contorno di linux
        ....Sempre meglio i rigatoni alla GNU -Linux che i soliti, stantii, insipidi e scotti rosiconi amari alla Redmond :-P (linux)
  • IoMe scrive:
    Il chip non serve!!!
    Quando si parla di wii, il chip non serve, si può usare anche un programma apposito per far partire le copie di backup dei proprio giochi...
    • Monsieur Duball scrive:
      Re: Il chip non serve!!!
      - Scritto da: IoMe
      Quando si parla di wii, il chip non serve, si può
      usare anche un programma apposito per far partire
      le copie di backup dei proprio
      giochi...Quale programma scusa? Stai parlando del Twilight Hack o alludi a qualcos'altro?
      • Brenji Ahiai scrive:
        Re: Il chip non serve!!!
        Credo che parli di quello, magari mettendo anche l'homebrew channel.Ma non ho provato personalmente.
        • IoMe scrive:
          Re: Il chip non serve!!!
          Vi garatisco che funziona a meraviglia e, una volta installato, stando attenti a non fare aggiornamenti automatici, siete a posto per sempre
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Il chip non serve!!!
            Se per sbaglio qualcosa va storto, c'è il rischio che la Wii non parta più?A quanto ho sentito non riscrive il firmware, ma solo una porzione non vitale.Sarebbe interessante sapere se ci sono rischi reali (a parte ovviamente l'aggiornamento, sempre rischioso se si "cambia" qualcosa...).
          • nanotecno scrive:
            Re: Il chip non serve!!!
            Si parla del Twilight Hack!Il rischio di brick è bassissimo, in sostanza nessuno ha mai segnalato una wii briccata!!Infatti il mod software sfrutta un cios che nintendo non usa e NON sovrascrive nulla, solo aggiunge una funzionalità per poter leggere i dvd backuppati.Funziona benissimo, la comunità è molto attiva e la compatibilità dei giochi cresce ad ogni release in modo impressionante!!Ma al di là dei backup, è fantastico il mondo homebrew e poter programmare sulla consolle.Ci sono infatti già dei dev-toolkit con tanto di wiki per chi volesse cimentarsi in programmazione di grafica 3D o animazioni...Non è pirateria, è libertà!!!ps: vedere linux fare il boot sulla wii è una bella emozione..
          • chojin scrive:
            Re: Il chip non serve!!!
            - Scritto da: nanotecno
            Si parla del Twilight Hack!
            Il rischio di brick è bassissimo, in sostanza
            nessuno ha mai segnalato una wii
            briccata!!
            Infatti il mod software sfrutta un cios che
            nintendo non usa e NON sovrascrive nulla, solo
            aggiunge una funzionalità per poter leggere i dvd
            backuppati.
            Funziona benissimo, la comunità è molto attiva e
            la compatibilità dei giochi cresce ad ogni
            release in modo
            impressionante!!
            Ma al di là dei backup, è fantastico il mondo
            homebrew e poter programmare sulla
            consolle.
            Ci sono infatti già dei dev-toolkit con tanto di
            wiki per chi volesse cimentarsi in programmazione
            di grafica 3D o
            animazioni...
            Non è pirateria, è libertà!!!
            ps: vedere linux fare il boot sulla wii è una
            bella
            emozione..Sì, vabbè. "Non è pirateria, è libertà" ?? Se dietro a questi hack non vi fosse la stessa Nintendo quella "comunità" non esisterebbe ed avrebbe chiuso comunque da tempo con decine di anni di carcere e multe per i suoi componenti. E sta lì il punto, questi progetti vengono messi in rete dagli sviluppatori stessi, in forma anonima e figurando come "hacker" casuali..ehh!
          • krane scrive:
            Re: Il chip non serve!!!
            - Scritto da: chojin
            Sì, vabbè. "Non è pirateria, è libertà" ?? Se
            dietro a questi hack non vi fosse la stessa
            Nintendo quella "comunità" non esisterebbe ed
            avrebbe chiuso comunque da tempo con decine di
            anni di carcere e multe per i suoi componenti. E
            sta lì il punto, questi progetti vengono messi in
            rete dagli sviluppatori stessi, in forma anonima
            e figurando come "hacker" casuali..ehh!Ha, ecco dimenticavamo l'opinione di quello che crede nella magia e crede che alla nintento ci siano i Tecnomanti....DioMacchina salvalo dall'oscurita' e fagli comprendere ingranaggi e meccanismi...
          • longinous scrive:
            Re: Il chip non serve!!!
            - Scritto da: chojin
            Sì, vabbè. "Non è pirateria, è libertà" ?? Se
            dietro a questi hack non vi fosse la stessa
            Nintendo quella "comunità" non esisterebbe ed
            avrebbe chiuso comunque da tempo con decine di
            anni di carcere e multe per i suoi componenti.sono scemo e non ci arrivo: con che accuse?
          • pinco pallino scrive:
            Re: Il chip non serve!!!
            - Scritto da: nanotecno
            ps: vedere linux fare il boot sulla wii è una
            bella
            emozione..sarà, ma per me le emozioni sono altre... tipo una bella scop*ta...
          • pentolino scrive:
            Re: Il chip non serve!!!
            - Scritto da: pinco pallino
            - Scritto da: nanotecno


            ps: vedere linux fare il boot sulla wii è una

            bella

            emozione..


            sarà, ma per me le emozioni sono altre... tipo
            una bella
            scop*ta...diciamo che quoto, però la vera emozione (limitatamente al campo informatico) è vedere il wii che scarica torrent...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Il chip non serve!!!
            - Scritto da: pentolino
            - Scritto da: pinco pallino

            - Scritto da: nanotecno




            ps: vedere linux fare il boot sulla wii è una


            bella


            emozione..





            sarà, ma per me le emozioni sono altre... tipo

            una bella

            scop*ta...
            diciamo che quoto, però la vera emozione
            (limitatamente al campo informatico) è vedere il
            wii che scarica
            torrent...Per me sarebbe vedere la 360 che fa girare Linux :D
          • pentolino scrive:
            Re: Il chip non serve!!!
            guarda quella roba lì non la compro per principio :-)Però sono d' accordo sul fatto che sarebbe un bel gusto... e tra l' altro dovrebbe anche girare abbastanza bene visto l' hardware di tutto rispetto di cui è dotata (almeno in confronto al wii)
          • 8ebut scrive:
            Re: Il chip non serve!!!
            - Scritto da: pinco pallino
            - Scritto da: nanotecno


            ps: vedere linux fare il boot sulla wii è una

            bella

            emozione..


            sarà, ma per me le emozioni sono altre... tipo
            una bella
            scop*ta...pinco non valgono quelle online, quindi cambia discorso hahahah :)
          • davecaster scrive:
            Re: Il chip non serve!!!
            dove lo trovo questo programma??e come faccio ad applicarlo alla wii??grazie per l'eventuale risp..anzi..vi prego..datemi una bella risp..
  • 3my78 scrive:
    Fa bene...
    Fanno bene a cercare di frenare queste cose. Cmq i costi di sviluppo costano tantissimo e la pirateria impoverisce sempre il settore. Cmq è una lotta infinita, come il doping nello sport... Trovato il rimedio si trovo un nuovo prodotto dopante:-Phttp://3my78.blogspot.com/
    • chojin scrive:
      Re: Fa bene...
      - Scritto da: 3my78
      Fanno bene a cercare di frenare queste cose. Cmq
      i costi di sviluppo costano tantissimo e la
      pirateria impoverisce sempre il settore. Cmq è
      una lotta infinita, come il doping nello sport...
      Trovato il rimedio si trovo un nuovo prodotto
      dopante:-P

      http://3my78.blogspot.com/Tutti i modchip, tutti i firmware "hackati", tutto viene creato dai produttori stessi tramite società fittizie assolutamente non riconducibili a loro situate principalmente in India e Cina--da cui poi arrivano gli stessi prodotti ufficiali alla fine...
      • THe_ZiPMaN scrive:
        Re: Fa bene...
        - Scritto da: chojin
        Tutti i modchip, tutti i firmware "hackati",
        tutto viene creato dai produttori stessi tramite
        società fittizie assolutamente non riconducibili
        a loro situate principalmente in India e Cina--da
        cui poi arrivano gli stessi prodotti ufficiali
        alla fine...E i virus li producono le case che vendono antivirus e gli elicotteri neri vengono di notte e ti portano via e la mattina ti svegli con un modchip impiantato alla base del cranio...SOB.
        • panko scrive:
          Re: Fa bene...
          certo che è così per il mero guadagno e noi utenti pirla che consumiamo.... se costassero decentemente li si comprerebbe originali..... tanto vale usare il pc più facile da crakkare....
        • Brenji Ahiai scrive:
          Re: Fa bene...
          Non credo sia tutta fantasia... dopotutto qualitativamente certi prodotti sono veramente decenti.È non è roba che viene creata da chi magari ha passione ma è comunque un singolo.Mi sembra troppo sofisticato il tutto (compreso anche il firmware, manuali, packaging e tutto il resto).
        • chojin scrive:
          Re: Fa bene...
          - Scritto da: THe_ZiPMaN
          - Scritto da: chojin

          Tutti i modchip, tutti i firmware "hackati",

          tutto viene creato dai produttori stessi tramite

          società fittizie assolutamente non riconducibili

          a loro situate principalmente in India e
          Cina--da

          cui poi arrivano gli stessi prodotti ufficiali

          alla fine...

          E i virus li producono le case che vendono
          antivirus e gli elicotteri neri vengono di notte
          e ti portano via e la mattina ti svegli con un
          modchip impiantato alla base del
          cranio...

          SOB.Perchè secondo te i virus chi li scrive, il ragazzino 12enne super genio di turno? Ehh! Oramai sembra che chiunque possa scoprire le falle di programmazione su milioni di linee di codice estremamente complesso ed addirittura senza avere i sorgenti--e pur avendoli se non sai esattamente dove cercare non troverai mai niente. In più il tutto senza una documentazione dettagliata... ehh.. Senza i virus non esisterebbero gli antivirus... è molto semplice e niente antivirus=niente giro di centinaia miliardi di dollari/euro.
        • Giulio scrive:
          Re: Fa bene...
          E i produttori di Modchips ovviamente sono gli stessi degli attacchi alle TWIN TOWERS vero ?Oddio ho tanta paura !- Scritto da: THe_ZiPMaN
          - Scritto da: chojin

          Tutti i modchip, tutti i firmware "hackati",

          tutto viene creato dai produttori stessi tramite

          società fittizie assolutamente non riconducibili

          a loro situate principalmente in India e
          Cina--da

          cui poi arrivano gli stessi prodotti ufficiali

          alla fine...

          E i virus li producono le case che vendono
          antivirus e gli elicotteri neri vengono di notte
          e ti portano via e la mattina ti svegli con un
          modchip impiantato alla base del
          cranio...

          SOB.
  • goggi scrive:
    A differenza di sony...
    loro fanno realmente qualche cosa contro la pirateria. La sony combatte le modifiche a suon di parole. Da quando e' uscita la psx e poi la ps2, non hanno fatto niente di niente per contrastare le modifiche a livello hardware. A parole non le vogliono, ma i fatti fanno capire il contrario. Basta vedere la ps3... e' quasi un buco nell'acqua senza nessuna modifica. Basta buttare un occhio sull' xbox360 e wii, visto che entrambi si possono modificare, stanno vendendo tantissimo. La nintendo, "parla" poco ma passa ai fatti. Prima hanno tagliato i pin che si usano per saldare i fili, poi hanno iniziato a mettere la resina epossidica (scritto bene?) ed ora hanno addirittura eliminato il chippozzo dove si salda la modifica.Tuttavia, se non sono scemi, hanno lasciato una qualche porticina aperta...
    • enr scrive:
      Re: A differenza di sony...
      e allora?
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: A differenza di sony...
      - Scritto da: goggi
      Tuttavia, se non sono scemi, hanno lasciato una
      qualche porticina aperta...Non si tratta di essere scemi o meno è che da qualche parte i dati devono pur passare, è lì che si mette un ponte in cui installare il chip che altro non fa che entrare in funzione quando sente che viene detto in entrata "il disco è cattivo" in modo da far capire dall'altra parte in uscita "il disco è buono". Detto così è rozzo ma più o meno il modo con cui funzionano i modchip è questo, per qualsiasi console. E almeno in teoria non c'è modo per evitare ciò, alla peggio si dovrà saldare il chip sul drive, tra il laser e quel nuovo chip ci dovrà pur essere un po' di spazio, bastano decimi di millimetro...
    • Valadigma scrive:
      Re: A differenza di sony...
      - Scritto da: goggi
      loro fanno realmente qualche cosa contro la
      pirateria.
      La sony combatte le modifiche a suon di parole.Ah! Allora e' per questo che la sony ha fatto almeno quattro edizioni hardware della PSP e continui nuovi sistemi operativi. :p :p :p
      • ruvman scrive:
        Re: A differenza di sony...
        si ma quel catorcio di play non se la vila più nessuno è una palla il wii invece è muy figo :-)Wii craked rulez....
        • Ste scrive:
          Re: A differenza di sony...
          Bhè...il successo della ps1 secondo molti è proprio da attribuire al fatto che era l'unica consolle all'epoca "facilmente" modificabile.In realtà i produttori devono "formalmente" lottare contro il modding, altrimenti gli sviluppatori dei giochi gli si rivoltano contro (in fondo giustamente) perchè sono i primi danneggiati dalla possibilità di impiego di giochi copiati.Perchè i produttori hardware guadagnano due volte comunque:1) dalla vendita delle consolle2) dalla vendita dei kit di sviluppo dei giochi (che costano uno sproposito)Detto questo...il fatto che più una consolle è moddabile più vende dovrebbe fare riflettere in proposito al fatto che il modello di business attuale presenta qualche falla non indifferente.
          • Sgabbio scrive:
            Re: A differenza di sony...
            A dire il vero, le console le vendono sotto costo per guadagnare sui giochi almeno nel primo periodo.Sarà questo il motivo per cui la Sony non vuole tagliare il prezzo della ps3.Comunque La sony sulla PSP lotta contro la pirateria per via dei continui aggiornamenti del firmware e le edizioni HW nuove che fanno...forse troppe.
        • Magenta scrive:
          Re: A differenza di sony...
          - Scritto da: ruvman
          si ma..La tua risposta non e' inerente.
          il wii invece è muy figoDe gustibus.
      • pino scrive:
        Re: A differenza di sony...
        Si e guarda caso non ha risolto niente. Se non erro ha anche cambiato tante schede ps2 ma senza mai toccare minimamente la parte usate per i chip, anzi per facilitare le saldature ha fatto delle belle piazzole..... saldare sui pin della cpu non era cosi' facile per tutti.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: A differenza di sony...
      contenuto non disponibile
      • Sgabbio scrive:
        Re: A differenza di sony...
        Per la ps3 la pirateria è sconveniente, visto che un masterizzatore blu ray costa ancora tanto, per non parlare del tempo di masterizzazione ancora lungo.E' per questo che non ci sono modifiche per quella console fondamentalmente :DIL NDS non ha bisogno di modifiche per far girare i giochi pirata, basta comprarsi una R4 che legga le mini SD e via! Ci metti dentro tante rom del gioco. Ovviamente gli ultimi giochi hanno una protezione che rendeva impossibile l'esecuzione della Rom sulle R4 et simila, anche se hanno trovato l'ennesimo modo per aggirare la cosa.Bisogna vedere se è possibile fare lo stesso con il NDSi.
        • Non registrato scrive:
          Re: A differenza di sony...
          - Scritto da: Sgabbio
          Bisogna vedere se è possibile fare lo stesso con
          il NDSi.http://www.maxconsole.net/?mode=news&newsid=34221
    • o_O scrive:
      Re: A differenza di sony...
      se una consolle si pirata vende di piùnon si guadagna moltissimo sui giochi ma sull' hardwaree viceversa :pmuhahuahus
Chiudi i commenti