FreeBSD 7 alla terza release

Il team di sviluppo del famoso *nix open source ha rilasciato la versione 7.2. Tra le novità spicca una gestione della memoria rinnovata e più efficiente

Roma – Sulla scia dei recenti aggiornamenti ai “cugini” OpenBSD e NetBSD, all’inizio della settimana il team di sviluppo del demonietto Beastie ha rilasciato la versione 7.2 di FreeBSD . Oltre ad essere lo Unix BSD più diffuso in ambito consumer, FreeBSD è anche uno dei sistemi operativi open source più noti dopo Linux.

FreeBSD 7.2 è la terza release stabile del ramo di sviluppo 7.x, ed arriva a poco più di un anno di distanza dal rilascio della versione 7.0 . Oltre a correggere un buon numero di bug, questa release migliora la gestione della memoria con il supporto alle superpage, supporta indirizzi IP multipli per le jail ed è pienamente compatibile con i processori UltraSparc-III.

I desktop environment inclusi nella distribuzione sono KDE 4.2.2 e GNOME 2.26. Questa è la prima volta che FreeBSD include una versione 4.x di KDE: tale versione del famoso desktop environment ha fatto il suo debutto ad aprile su PC-BSD 7.1 , nota variante desktop oriented di FreeBSD.

La nuova versione di FreeBSD include poi un maggior numero di driver di rete, migliorando altresì quelli preesistenti, e introduce il supporto a Bluetooth Network Access Point (NAP), Group Ad-hoc Network (GN) ed ai profili Personal Area Network User (PANU).

Le note di rilascio di FreeBSD 7.2 si trovano qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti