Frequenze LTE, a rischio l'asta italiana

Mancano all'appello quelle della Difesa considerate indispensabili alle telco. Mentre le emittenti televisive locali promettono battaglia

Roma – Intoppo non da poco sul percorso che dovrebbe portare all’asta delle frequenze liberate dal passaggio al digitale terrestre , e da cui Governo vorrebbe recuperare 2,4 miliardi di euro: mancano quelle al momento di proprietà del Ministero della Difesa.

L’offerta di frequenze dello Stato italiano alle telco avrebbe dovuto contenere, oltre a quelle liberate dalle TV locali e corrispondenti agli 800 Mhz, anche le frequenze a 2,6 Ghz indispensabili per la realizzazione dell’LTE di prossimità. Tuttavia la Difesa che le detiene, ma non le utilizza, chiede ora un corrispettivo economico per rilasciarle . Così, nel Piano nazionale di ripartizione delle frequenze pubblicato sul sito del ministero dello Sviluppo economico queste non figurano.

Si stava, insomma, vendendo la pelle dell’orso prima di averlo catturato: già si era aperto il dibattito sul destino dei 2,4 miliardi di euro attesi dall’asta sulle frequenze liberate con il digitale, con le parti divise tra la costituzione di un nuovo “tesoretto” per permettere al Governo interventi finanziari di varia natura, e l’obbligo di specifico reinvestimento nel settore digitale originario dei fondi.

Le procedure sono ancora da stabilire: per il momento l’Agcom ha avviato quelle di sua competenza per quanto riguarda la messa a punto del bando di gara. Per il resto sembra concretizzarsi lo strumento del beauty contest , che lascia ampio margine di discrezionalità all’autorità competente alla scelta, e il ministero dell’Economia attraverso la legge di stabilità 2011 ha stabilito la scadenza entro cui tutto dovrebbe svolgersi: settembre.

Sembra peraltro riduttiva la volontà di ispirarsi al “modello tedesco”, paese poco comparabile sia a livello di popolazione, che di PIL, che dal punto di vista tecnico dal momento che la Germania prevede un limite alle emissioni che va dai 42 ai 60 Volt/m mentre in Italia si ferma a 6Volt/m. D’altronde, le regole necessarie e le valutazioni delle frequenze possono cambiare notevolmente da paese a paese, come dimostra l’asta appena conclusa in Svezia e che ha permesso a tre operatori di aggiudicarsi la bande degli 800 Mhz per un totale di circa 233 milioni di euro, l’introito minore finora registrato in questo tipo di aste e inferiore del 63 percento rispetto a quanto ottenuto da Berlino.

E ottimistica sembra, per il momento, la previsione dell’asta per settembre: in questi giorni sul tavolo del ministero dello Sviluppo Economico ha preso il via il nuovo corso del Piano nazionale di ripartizione delle frequenze, ed è già partito con l’handicap della rumorosa assenza di un pacchetto di frequenze necessario agli investitori. Nelle quote di spettro il cui uso è da riorganizzare prende in considerazione solo la banda che va dal 790 agli 862MHz , che passeranno dalla televisione ai dispositivi mobile per servizi di comunicazioni elettroniche, mentre non si parla dei 2,6 Ghz della Difesa.

Si attendono, peraltro, ancora le audizioni con le parti interessate che potrebbero portare ad un’ulteriore ridimensionamento dell’operazione: giovedì è il turno delle TV locali, le cui associazioni principali, Aerenti-Corallo e Frt, già promettono battaglia chiamando in ballo le frequenze destinate a finire nel corso dell’operazione ai grandi operatori nazionali Mediaset, Sky e Rai: “Ingiusto sacrificare quote di frequenze alle TV locali mettendo a rischio centinaia di posti di lavoro, quando alle TV nazionali verranno assegnate gratis, in beauty contest, i 5+1 multiplex”.

Proprio la loro opposizione spinge le telco a pensarci due volte prima di compiere un così ingente esborso: le emittenti locali occupano ancora lo spettro destinato all’asta e nel caso la situazione non si risolva consensualmente con la liberazione effettiva delle frequenze prima dell’asta il tutto sembra destinato inevitabilmente a complicarsi. Come nel dibattuto affaire Rete4-Europa7, si tratta di una materia niente affatto scontata che rischierebbe di lasciare chi eventualmente si aggiudica le frequenze a dover affrontare una battaglia legale dall’esito imprevedibile. Assotelecomunicazioni ha spiegato che è sentito il timore di dover sostenere un ingente esborso all’atto dell’aggiudicazione della gara con la prospettiva però di non aver alcuna certezza di ritorno dell’investimento , a causa della “mancanza di certezze sui tempi di liberazione e assegnazione dello spettro frequenziale”.

Per questo non va giù agli operatori che la disponibilità delle frequenze sarà garantita entro il 31 dicembre 2012, mentre l’esborso è richiesto a settembre 2011 : vogliono poter pagare solo dopo l’effettiva disponibilità delle frequenze assegnate.

Sempre giovedì il ministero dello Sviluppo Economico incontrerà quello della Difesa che chiede, come d’altronde già aveva fatto in occasione delle gare per l’UMTS e WiMax, un corrispettivo economico. Queste situazioni saranno nuovamente affrontate anche dall’Agcom, che ha lanciato la consultazione pubblica in materia.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ruppolo scrive:
    Poverini quelli del terzo mondo...
    ...senza DVD.Come faranno a vivere?Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne rubo uno?
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Poverini quelli del terzo mondo...
      NO però puoi sempre comprarne una copia contraffatta.
    • zi_o_zio scrive:
      Re: Poverini quelli del terzo mondo...
      - Scritto da: ruppolo
      ...senza DVD.

      Come faranno a vivere?


      Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne rubo
      uno?Lo avresti già fatto da tempo, se la Rolex ti martellasse con le stesse tecniche di marketing dell'industria dei contenuti multimediali. Fidati.
      • ruppolo scrive:
        Re: Poverini quelli del terzo mondo...
        - Scritto da: zi_o_zio
        - Scritto da: ruppolo

        ...senza DVD.



        Come faranno a vivere?





        Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne rubo

        uno?

        Lo avresti già fatto da tempo, se la Rolex ti
        martellasse con le stesse tecniche di marketing
        dell'industria dei contenuti multimediali.
        Fidati.Quindi dici che il marketing sta martellando il terzo mondo?
        • krane scrive:
          Re: Poverini quelli del terzo mondo...
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: zi_o_zio

          - Scritto da: ruppolo


          ...senza DVD.


          Come faranno a vivere?


          Sentite, io sono senza Rolex. Che


          dite, ne rubo uno?

          Lo avresti già fatto da tempo, se la

          Rolex ti martellasse con le stesse

          tecniche di marketing dell'industria

          dei contenuti multimediali.

          Fidati.
          Quindi dici che il marketing sta martellando
          il terzo mondo?[img]http://www.flatrock.org.nz/topics/older_and_under/assets/coca_cola_coffin.jpg[/img]
          • ruppolo scrive:
            Re: Poverini quelli del terzo mondo...
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: zi_o_zio


            - Scritto da: ruppolo



            ...senza DVD.




            Come faranno a vivere?




            Sentite, io sono senza Rolex. Che



            dite, ne rubo uno?



            Lo avresti già fatto da tempo, se la


            Rolex ti martellasse con le stesse


            tecniche di marketing dell'industria


            dei contenuti multimediali.


            Fidati.


            Quindi dici che il marketing sta martellando

            il terzo mondo?

            [img]http://www.flatrock.org.nz/topics/older_and_uE secondo te potranno permettersela, la Coca Cola?
          • krane scrive:
            Re: Poverini quelli del terzo mondo...
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: zi_o_zio



            - Scritto da: ruppolo




            ...senza DVD.




            Come faranno a vivere?




            Sentite, io sono senza Rolex. Che




            dite, ne rubo uno?



            Lo avresti già fatto da tempo, se la



            Rolex ti martellasse con le stesse



            tecniche di marketing dell'industria



            dei contenuti multimediali.



            Fidati.


            Quindi dici che il marketing sta martellando


            il terzo mondo?
            [img]http://www.flatrock.org.nz/topics/older_and_u
            E secondo te potranno permettersela, la Coca Cola?Certo: hanno un sacco di risorse da cui farsi depredare e possono sempre pagare a debito.
    • pippO scrive:
      Re: Poverini quelli del terzo mondo...
      - Scritto da: ruppolo
      ...senza DVD.

      Come faranno a vivere?


      Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne rubo
      uno?Io ruberei una panda, rossa...
    • panda rossa scrive:
      Re: Poverini quelli del terzo mondo...
      - Scritto da: ruppolo
      ...senza DVD.

      Come faranno a vivere?


      Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne rubo
      uno?http://www.topreplicheorologi.com/
      • ThEnOra scrive:
        Re: Poverini quelli del terzo mondo...
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: ruppolo

        ...senza DVD.



        Come faranno a vivere?





        Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne rubo

        uno?

        http://www.topreplicheorologi.com/Repliche... contraffatti... mah!Sicuramente una giusta segnalazione la tua!
        • panda rossa scrive:
          Re: Poverini quelli del terzo mondo...
          - Scritto da: ThEnOra
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: ruppolo


          ...senza DVD.





          Come faranno a vivere?








          Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne
          rubo


          uno?



          http://www.topreplicheorologi.com/


          Repliche... contraffatti... mah!
          Sicuramente una giusta segnalazione la tua!E' un sito alla luce del sole.
    • embe scrive:
      Re: Poverini quelli del terzo mondo...
      - Scritto da: ruppolo
      ...senza DVD.

      Come faranno a vivere?


      Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne rubo
      uno?Vai, vai nelle favelas a dirglielo...penso che quella sera stessa non torni a casa!...poi scusa un attimo...la loro vita è già miserrima per conto loro, vorresti negargli un pò di svago? SEI UN MOSTRO,ECCO COSA SEI :D
      • Sbaglio scrive:
        Re: Poverini quelli del terzo mondo...
        - Scritto da: embe
        - Scritto da: ruppolo

        ...senza DVD.



        Come faranno a vivere?





        Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne rubo

        uno?

        Vai, vai nelle favelas a dirglielo...penso che
        quella sera stessa non torni a
        casa!

        ...poi scusa un attimo...la loro vita è già
        miserrima per conto loro, vorresti negargli un pò
        di svago? SEI UN MOSTRO,ECCO COSA SEI
        :DNon è un MOSTRO è uno schiavo del Copyright
    • Open scrive:
      Re: Poverini quelli del terzo mondo...

      Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne rubo
      uno?No, perché sottrarresti l'originale.Sarebbe molto diverso dal copiare una canzone o un film in cui non si sottrae l'originale ma semplicemente lo si duplica.
    • deactive scrive:
      Re: Poverini quelli del terzo mondo...
      meriteresti di stare 3 mesi in eritrea.
    • geppetto scrive:
      Re: Poverini quelli del terzo mondo...
      - Scritto da: ruppolo
      ...senza DVD.

      Come faranno a vivere?


      Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne rubo
      uno?Se riesci a prenderlo e allo stesso tempo lasciarlo al suo posto, "ruba" pure
    • panda rossa scrive:
      Re: Poverini quelli del terzo mondo...
      - Scritto da: ruppolo
      ...senza DVD.

      Come faranno a vivere?


      Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne rubo
      uno?Ma scusa, non c'era mica un'app per iPhone che fa la sveglia?
      • ruppolo scrive:
        Re: Poverini quelli del terzo mondo...
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: ruppolo

        ...senza DVD.



        Come faranno a vivere?





        Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne rubo

        uno?

        Ma scusa, non c'era mica un'app per iPhone che fa
        la
        sveglia?Si, ma vuoi mettere il Rolex? Insomma, mica è giusto che solo i ricchi vivano da ricchi, anch'io che sono povero voglio vivere da ricco! Quindi voglio il DVD Rolex anche a costo di rubarlo!
        • krane scrive:
          Re: Poverini quelli del terzo mondo...
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: ruppolo


          ...senza DVD.


          Come faranno a vivere?


          Sentite, io sono senza Rolex. Che


          dite, ne rubo uno?

          Ma scusa, non c'era mica un'app per

          iPhone che fa la sveglia?
          Si, ma vuoi mettere il Rolex? Insomma, mica
          è giusto che solo i ricchi vivano da ricchi,
          anch'io che sono povero voglio vivere da
          ricco!
          Quindi voglio il DVD Rolex anche a
          costo di rubarlo!Se ti metti li' a copiarlo ingranaggio per ingranaggio ti lascio copiare il mio.
        • panda rossa scrive:
          Re: Poverini quelli del terzo mondo...
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: ruppolo


          ...senza DVD.





          Come faranno a vivere?








          Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne
          rubo


          uno?



          Ma scusa, non c'era mica un'app per iPhone che
          fa

          la

          sveglia?

          Si, ma vuoi mettere il Rolex? Insomma, mica è
          giusto che solo i ricchi vivano da ricchi,
          anch'io che sono povero voglio vivere da ricco!
          Quindi voglio il DVD Rolex anche a costo
          di
          rubarlo!E allora scaricatelo da quihttp://www.topreplicheorologi.com/come fanno tutti i pezzenti.
        • Open scrive:
          Re: Poverini quelli del terzo mondo...

          Quindi voglio il DVD Rolex anche a costo
          di rubarlo!Copiare un dvd NON è uguale a rubarlo!!!Rassegnati...http://www.penale.it/page.asp?IDPag=24 Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, 13 novembre 2003 (dep. 29 gennaio 2004), n. 3449 (2110/2003) ...non configurabilità del reato di furto dei files mediante duplicazione (o copiatura)...http://www.penale.it/page.asp?IDPag=903 Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, 26 ottobre 2010 (dep. 21 dicembre 2010), n. 44840 ...è da escludere la configurabilità del reato di furto nel caso di semplice copiatura...
    • kurdt scrive:
      Re: Poverini quelli del terzo mondo...
      - Scritto da: ruppolo
      ...senza DVD.

      Come faranno a vivere?


      Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne rubo
      uno?Hai detto una cosa senza senso.Ho vissuto in egitto e tunisia per un anno, e ti posso assicurare che se ricevi 50 euro al mese di stipendio, non comprerai mai un dvd, la lotta alla pirateria la fai dove ha un senso, dove la gente effettivamente, "potrebbe" comprare qualcosa.Tanto non spenderebbero mai un soldo che non sia per la diretta sopravvivenza, è inutile cercare di cavar sangue da una rapa, e anche profondamente immorale.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Poverini quelli del terzo mondo...

      ...senza DVD.

      Come faranno a vivere?Con i divx
      Sentite, io sono senza Rolex. Che dite, ne rubo
      uno?Comprane uno cinese, no?
  • Civil Servant scrive:
    Caspita che studio
    E quanto li hanno pagati quelli che scoprono che in Bolivia col reddito medio che hanno non possono permettersi di comprare DVD?Ma dai. Ma chi l'avrebbe mai detto?Visto il sucXXXXX del formidabile studio ne propongo uno anch'io.Non è che anche in Italia, coi vergognosi redditi medi da Secondo mondo che abbiamo, molta gente non ce la fa a comprare DVD? E non è che forse la pirateria va molto per quel motivo lì? No, dico forse. Magari ce lo dicono gli studiosi.
  • Uno qualunque scrive:
    La credibilità
    Sti ameriCANI usano un po troppo spesso le ONG e noi, popolo "suino"( vedi "piigs"), ci crediamo sempre e comunque, manco fossero i rappresentanti del messia!A parte la ricerca subdola che, molti di voi vedono noiosa, è il metodo di persuasione che usano (contro di noi) che mi preoccupa, ma alla fine l'avranno vinta anche se non vogliamo perchè non guardiamo più con i nostri occhi, ci siamo affidati a terzi e senza renderci conto.Si salvi chi può!
  • Francesco scrive:
    Che studio!
    Propongo gli autori per l'IgNobel, categoria "scoperta dell'acqua tiepida".bye
  • La SIAE scrive:
    Nemici del copyright
    Tanti nemici del copyright, tanto onore per il copyright capito? :@O siete con noi o contro di noi. :@Quando un amico del copyright incontra un nemico del copyright il nemico del copyright è un uomo morto capito? :@Parola di SIAE
    • iupiter scrive:
      Re: Nemici del copyright
      siaesocieta' XXXXXXXXX ancorati all etica, sopratutto quella degli affaracci propri
    • Valeren scrive:
      Re: Nemici del copyright
      Bon, eri semidivertente mesi fa.Ora che c'è stato il commissariamento fai il bravo anche tu.
Chiudi i commenti