Garanzia, Apple la deve pagare

Studente italiano si vede riconoscere da un giudice il diritto alla garanzia biennale su un Macintosh rottosi nel 2007
Studente italiano si vede riconoscere da un giudice il diritto alla garanzia biennale su un Macintosh rottosi nel 2007

Nils Calasanzio, 22enne di Arignano (Vicenza), ha vinto la causa che lo vedeva contrapposto ad Apple dal 2007 .

Nel 2007, infatti, al ragazzo si era rotto il computer Mac acquistato a quasi due anni dall’acquisto. Tuttavia, dal momento che, a differenza di quanto previsto dalla normativa italiana, Apple gli garantiva una garanzia solo annuale, si era ritrovato nella spiacevole condizione di non poter chiedere sostituzioni gratuite ed aveva così deciso di rivolgersi all’Adusbef di Vicenza per far valere i propri diritti.

Il giudice ha deciso in questi giorni a suo favore riconoscendogli un risarcimento di 5.800 euro , 1.300 euro relativi al costo dello computer più una somma analoga per gli interessi legali, 350 euro per le spese sostenute dal ragazzo per riparare un vecchio PC da utilizzare in sostituzione e 1.800 per le spese legali sostenute.

La sentenza sembra aprire più che uno spiraglio per l’ azione avviata dall’Antitrust nei confronti di Apple sui tempi di tutela assicurati agli utenti.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti