GDrive, forse si fa sul serio

Il tanto atteso servizio di storage online potrebbe vedere la luce a breve. Il drive made-in-Google colmerebbe il tassello mancante nella strategia di BigG

Roma – Si fa, non si fa, esiste, non esiste: di GDrive , lo spazio web per immagazzinare i dati e i file degli utenti nei datacenter gestiti da Mountain View, si parla da tempo , ma finora non si sono avute conferme ufficiali della sua esistenza da parte di BigG. Un articolo del Wall Street Journal rilancia l’idea del “disco fisso” telematico marcato Google, dando per imminente la sua apertura al pubblico. GDrive debutterà entro i prossimi mesi , sostiene il WSJ citando fonti anonime.

Il progetto GDrive, anche noto come “Platypus” (ornitorinco), è un tema ricorrente nella cronistoria recente della società che ha largamente contribuito a gettare le fondamento del Web e della Rete moderni: il servizio, oggetto di parodie da parte degli stessi dipendenti Google, non è mai stato confermato ufficialmente, ma si fa riferimento a “Google Drive” in una presentazione agli analisti risalente al marzo 2006 e si hanno notizie di un client di storage on-line usato dagli impiegati della società .

Se GDrive insomma non esiste ufficialmente, il desiderio di fornire uno spazio di storage “illimitato” agli utenti ha certamente lasciato tracce di sé nei piani aziendali e tecnologici di BigG. A conti fatti, è una idea che già qualcuno ha provato a sviluppare in maniera concreta , usando nel caso specifico l’allora incredibile quantità di spazio messa a disposizione dal servizio di posta via web Gmail.

Ma nel moderno panorama di rete, caratterizzato da una integrazione sempre più stringente tra on-line e off-line che vorrebbe modificare le consuetudini della produttività personale e aziendale spostandone il fulcro in rete, un approccio amatoriale come quello di una estensione della shell di sistema che funge da “hack” per piegare GMail a compiti che non gli sono particolarmente congeniali non basta di certo.

L’ipotesi del WSJ, che sostanzialmente non dice nulla che non fosse già noto sulla questione GDrive, si basa sul fatto che la concorrenza tra i grandi nomi per la conquista degli orticelli telematici degli utenti passa necessariamente anche per un sistema di storage di dati che possa andare ad integrare gli strumenti di produttività già presenti on-line , come ad esempio quel Google Office che tanta pressione ha messo sulle strategie aziendali di Microsoft.

E sarebbe un’idea, quella di GDrive, che dopo tanto tempo non farebbe di Google un apripista: proprio Microsoft, per tenere a bada il concorrente, ha tempo fa lanciato Live Drive , servizio di storage on-line perfettamente integrato con gli altri strumenti della piattaforma Live distribuiti dal colosso di Redmond.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • silvio ianni scrive:
    braccialetto
    in italia non funziona niente...il braccialetto per funzinare dovrebbe essere ben fissato al corpo del detenuto...in italia si provò a farlo, ma il detenuto ai domiciliari poteva toglierselo dal polto o dalla caviglia e poi a ndarseneper la sua strada...poi anche se lo tenesse al polso non esisteva un sistema di controllo satellitare o gsmsi trattava di una cntralina attaccata al telefono e quindi se il detenuto andava fuori dal raggio di azione scattava l'allarme ma il detenuto era già scappato e non più rintracciabile...Sono favorevolissimo al braccialetto...pur che tia qualcosa di bena ancorato al corpo del detenuto...insomma una specie di palla al piede ma leggera..a quanto detto da alcuni giornalisti il braccialetto è come un orogio che se vuoi telo puoi anche togliere...non mi sembra una soluzione seria neanche a pensarlo...E poi il sistema di controllo deve essere di tipo satellitare o gsm per lo meno. Io credo che un chip che indichi la posizione può essere tranquillamente essere inserito in un bracciale anche molto discreto... con le tecnologie che abbiamo.... adesso fanno anche i cellulari gsm tipo orologio da polso... quindi.... ben vengano...poi tutto cio si concilierebbe con un principio fondamentale che le pene debbano essere scontate col lavoro....Se per caso una persona ha subito un ingiusto proceso...magari gli si da l'equivalente del lavoro svolto più un indennizzo.. ma i danni morali di una detenzione entro 4 mura con le sbarre a contare il tempo che passa in caso di errore gidiziario non potrà mai essere risarcito...senza contare il danno economico allo stato che deve mantenere con spese un detenuto in una cella.La punizione in generale non credo he possa essere a livello personale, ma a livello civile. Una persona non può decidere che un'altra persona debba essere punita.... ma una società può decidere di tenere sotto controllo un soggetto che non sta alle regole del vivere civile....ecco perchè in taluni casi (non certo in tutti i casi è ovvio) è 1000 volte preferibile una pena che consista in un lavoro magari privo di retribuzione ed un controllo sulla libertà di movimento.L'assurdo in questa mia visione è che molte persone di fatto vivono un regime di detenzione forzata, perchè il lavoro gli consente a mala pena di vivere e di fatto non vanno mai da nessuna parte pur avendo la libertà di farlo, non si hanno prospetive per il futuro, e si sta con l'incertezza e la responsabilità di un lavoro. Uno che è obbligato a lavorare come pena magari lavora magari con un animo più tranquillo. Adesso in italia lavorare è come se fosse una concessione...non un diritto dovere.Fatto sta che se è un dovere per un uomo libero ligio alla legge figuriamoci per un soggetto che non ha rispettato la legge.
  • painlord2k scrive:
    Re: Palliativo
    - Scritto da: precisino
    Comunque mi pare tu trascuri il punto giustamente
    sancito dalla nostra costituzione all'art.27 (il
    lato rieducativo) così come spesso il nostro
    sistema trascura il lato punitivo e ancor di più
    quello segrativoNon lo trascuro.La parte punitiva e segregativa della pena fa parte integrante della parte rieducativa.Se ammazzi un poliziotto, per esempio, vuol dire che hai bisogno di 30 anni, come minimo, per rieducarti.Comunque, mi piace molto il sistema multilivello USA: 3 condanne e la terza ti tengono in rieducazione molto a lungo (dato che hai dimostrato di essere un po' duro di comprendonio).
  • Donald F. scrive:
    Sono in rapporto 1:1
    In Italia ci sono circa 43000 agenti del Corpo di Polizia Penitenziaria e come sappiamo dai dati post indulto ci sono circa 43000 detenuti. C'è qualcosa che non va, sono in rapporto 1:1 com'è possibile che i "secondini" lamentino di essere sotto organico, che chiedano aggeggi elettronici, quando c'è una guardia x ogni detenuto, qui ci stanno pigliando per il c###. Proporrei di acquistare gli aggeggi elettronici, di rendere operative le nuove carceri che sono sparse per il paese e che inspiegabilmente nn vengono utilizzate ed infine di LICENZIARE 20.000 secondini, il rapporto "salirebbe" ad UNA GUARDIA x DUE DETENUTI, ancora troppo, ma siamo in Italia...
  • Pessimista scrive:
    e che ci vuole a risolvere il problema
    quando i detenuti sono più delle celle prendete i criminali peggiori e bye bye1)pena di morte2)condanne severe e senza sconti3)espulsione degli stranieri che non hanno lavoro 4)lavori forzati5)celle 2x2 con solo letto e cessoun paio d'anni così e sono sicuro che la delinquenza diminuisce di un bel pò
    • pippo75 scrive:
      Re: e che ci vuole a risolvere il problema


      1)pena di morte
      2)condanne severe e senza sconti
      3)espulsione degli stranieri che non hanno lavoro
      4)lavori forzati
      5)celle 2x2 con solo letto e cesso

      un paio d'anni così e sono sicuro che la
      delinquenza diminuisce di un bel
      pòmi sa che molti potrebbero tornare a vivere in case non barricate.
      • painlord2k scrive:
        Re: e che ci vuole a risolvere il problema
        - Scritto da: pippo75
        mi sa che molti potrebbero tornare a vivere in
        case non barricate.Altra cosa da aggiungere, porto d'armi per tutti i civili non condannati per reati violenti.Vedresti come calano i crimini violenti.Diventerebbero troppo pericolosi per i criminali.
  • pegasus2000 scrive:
    Costruire nuove carceri, no eh?
    Come da oggetto! ;)
    • pippo75 scrive:
      Re: Costruire nuove carceri, no eh?
      - Scritto da: pegasus2000
      Come da oggetto! ;)e che le costruisci a fare visto che tanto poi non li usano :(
  • DuDe scrive:
    Re: Palliativo
    - Scritto da: painlord2k
    I braccialetti sono un palliativo a problemi
    molto più complessi.Ti quoto a mille se ti candidi per le elezioni ti voto a patto che se non fai cio' sperimenti te le tue idee
    • painlord2k scrive:
      Re: Palliativo
      - Scritto da: DuDe
      - Scritto da: painlord2k

      I braccialetti sono un palliativo a problemi

      molto più complessi.

      Ti quoto a mille se ti candidi per le elezioni ti
      voto a patto che se non fai cio' sperimenti te le
      tue ideeEd in che partito mi candido?Non ne riesco a trovare uno che sia d'accordo su tutto.Quando ho fatto un test online è venuto fuori che i più vicini erano FI e Lega (ma risultavano troppo statalisti per i miei gusti).
  • emmecci4862 scrive:
    ARRESTI DOMICILIARI
    Avete una vaga idea di quante persone sono agli arresti domiciliari in Italia? Moltissimi non vengono mai controllati e possono continuare tranquillamente a fare ciò che vogliono.Solo per controllare le persone agli arresti domiciliari a Napoli ci vorrebbe un intero esercito. Identico discorso per le persone in permesso premio, permesso lavoro, lavori sociali, obbligo di firma....spesso i poliziotti non sono neanche al corrente dei provvedimenti in questione perchè la magistratura non comunica nulla per mancanza di personale.Tutta questa gente sarebbe finalmente controllata con un investimento di denaro limitatissimo.Troppo bello per essere vero!Ed infatti quei mangia-pane-a-tradimento dei nostri politici si guardano bene dal fare una cosa così di buon senso.
    • mirkojax scrive:
      Re: ARRESTI DOMICILIARI
      - Scritto da: emmecci4862
      Avete una vaga idea di quante persone sono agli
      arresti domiciliari in Italia? Moltissimi non
      vengono mai controllati

      e possono continuare tranquillamente a fare ciò
      che
      vogliono.Infatti gli arresti domiciliari son la peggior cosa 1) lo stato deve pagare gli agenti per controllare uno che se la spassa a casa su internet 2) se non lo fa l'arrestato se la spassa pure fuori di casa3) dove sta la punizione e riabilitazione se il carcere e' casa mia? Dovrebbe essere usato solo per casi di malattia grave tipo uno che deve stare attaccato ad un respiratore.
    • Perle ai porci scrive:
      Re: ARRESTI DOMICILIARI
      - Scritto da: emmecci4862
      Avete una vaga idea di quante persone sono agli
      arresti domiciliari in Italia? Moltissimi non
      vengono mai controllati

      e possono continuare tranquillamente a fare ciò
      che
      vogliono.
      Solo per controllare le persone agli arresti
      domiciliari a Napoli ci vorrebbe un intero
      esercito. Identico discorso per le persone in
      permesso premio, permesso lavoro, lavori sociali,
      obbligo di firma....spesso i poliziotti non sono
      neanche al corrente dei provvedimenti in
      questione perchè la magistratura non comunica
      nulla per mancanza di
      personale.
      Tutta questa gente sarebbe finalmente controllata
      con un investimento di denaro
      limitatissimo.Troppo bello per essere vero!Ed
      infatti quei mangia-pane-a-tradimento dei nostri
      politici si guardano bene dal fare una cosa così
      di buon
      senso.Quello che dici è vero ma le risposte dele persone in questo forum denotano l'assoluta ignoranza in materia.Un carcerato costa circa 350 euro al giorno,i detenuti in linertà provvisoria o a gli arresti domiciliari sono decine e decine di migliaia.Il braccialetto è ok,ovviamente solo per reati non violenti e con un limite di pena massimo da stabilire.Molti detenuti scontano 10 anni per aver rubato 30 volte nei supermarket.Alcuni riescono a far accumulare le pene in unico procedimento altri no.Un ladro di polli può costarci 10.000 euro al mese?
      • precisino scrive:
        Re: ARRESTI DOMICILIARI
        - Scritto da: Perle ai porci
        Molti detenuti scontano 10 anni per aver rubato
        30 volte nei supermarket.Alcuni riescono a far
        accumulare le pene in unico procedimento altri
        no.
        Un ladro di polli può costarci 10.000 euro al
        mese?Quanto costano ai cittadini i suoi 30 reati? Un supermercato può aumentare il prezzo per quello che gli rubano, e se fossero 30 furti in appartamento?I cittadini ci perdono molto di più a lasciarlo libero.Se non riusciamo a redimerli (cioè a farli smettere) li chiudiamo dentro e buttiamo la chiave. E per diminuire i costi a carico della collettività, prevediamo livelli diversi di regime carcerario (meno guardie significa meno costi). Fuggi da una struttura di minima sicurezza? Finisci in un carcere peggiore e ti trattiamo peggio. Inoltre li facciamo lavorare, tutti, per pagarsi i costi che determinano. Ovviamente al livello più basso di carcerazione può anche esserci il braccialetto. Ma solo come premio ai migliori, non come diritto per tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: ARRESTI DOMICILIARI
        Io vorrei capire chi fa questi conti...Un materasso, delle lenzuola, un cuscino, due piatti di sbobba... 350 euro al giorno ?Non è che qualcuno ci fa un po' troppo la cresta sopra ?
        • emmecci4862 scrive:
          Re: ARRESTI DOMICILIARI
          Queste persone non sono villeggianti, hai mai sentito parlare di rivolta nelle carceri? Ti assicuro che sono davvero una gran bella rogna! Hai presente cosa succede spesso nei CPT? Non è esattamente uno scherzo obbligare migliaia di persone CON LA FORZA in un posto dove non vorrebbero stare ed allo stesso tempo trattarle con un minimo di umanità (a cominciare dall'ASSISTENZA MEDICA,tanto per fare un esempio).Ti ricordo anche che il carcere è aperto 24 su 24 per 365 giorni all'anno,per cui devi moltiplicare per 4 tutte le spese del personale.Ti ricordo anche che i signori suddetti sono pessimi inquilini poco inclini al pagamento delle spese condominiali per cui abbiamo sul groppone luce,gas,riscaldamento,manutenzione ordinaria,manutenzione straordinaria.I signori suddetti sono TUTTI coinvolti in almeno un processo con tre gradi di giudizio(spesso decine di processi, a volte centinaia) ed in OGNI udienza (decine e decine nel migliore dei casi)di OGNI processo bisogna che un congruo numero di agenti li accompagni . Se un carcerato di Milano è chiamato a testimoniare ad un processo a Palermo sai che succede? Parte il furgoncino con gli agenti da Milano e va a Palermo magari per sentirsi dire che l'udienza è rimandata e bisogna tornare il mese dopo.Chi pensi che paghi benzina,autostrada,manutenzione ordinaria e straordinaria del nutritissimo parco veicoli, straordinari,pasti,posti letto per le trasferte? Fatevi due conti c'è da mettersi le mani nei capelli!
  • pippo75 scrive:
    Indultino V2.0
    Risparmiano anche i soldi di quasti aggeggi, tanto i politici hanno la scorta.Poi per un tacito patto non non nuocersi a vicenda.A pensare male si farà peccato ma molte volte ci si azzecca.
    • Petronio Arbitro scrive:
      Re: Indultino V2.0
      - Scritto da: pippo75
      Risparmiano anche i soldi di quasti aggeggi,
      tanto i politici hanno la
      scorta.

      Poi per un tacito patto non non nuocersi a
      vicenda.

      A pensare male si farà peccato ma molte volte ci
      si
      azzecca.Scusa se mi permetto di correggerti ma la citazione esatta è:"A pensare male si farà anche peccato ma ci si azzecca sempre"... e la cosa è un po' diversa.
  • dany scrive:
    Che facciano nuove prigioni...
    ...probabilmente e' la soluzione piu' semplice...
    • pippo75 scrive:
      Re: Che facciano nuove prigioni...
      - Scritto da: dany
      ...probabilmente e' la soluzione piu' semplice...ci sono gia', sono finite e pronte all'uso, ma sono chiuse.fonte: striscia la notizia ( con filmati ).
    • emmecci4862 scrive:
      Re: Che facciano nuove prigioni...
      Mica tanto!Hai idea di quanto costa un detenuto AL GIORNO? E il personale di Polizia Penitenziaria? E la manutenzione delle strutture? Sono costi esorbitanti e sono il vero motivo per cui hanno fatto l'indulto.
      • dany scrive:
        Re: Che facciano nuove prigioni...
        bhe...allora lasciamoli tutti fuori, cosi' forse risparmiamo qualche soldo. E magari aboliamo anche qualche inutile e costoso corpo di polizia...chesso' la guardia costiera...sempre per risparmiare.
        • emmecci4862 scrive:
          Re: Che facciano nuove prigioni...
          - Scritto da: dany
          bhe...allora lasciamoli tutti fuori, cosi' forse
          risparmiamo qualche soldo. Sono già tutti fuori...
      • pippo75 scrive:
        Re: Che facciano nuove prigioni...
        - Scritto da: emmecci4862
        Mica tanto!Hai idea di quanto costa un detenuto
        AL GIORNO? E il personale di Poliziati consiglio la visione di "Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank" non per la corruzione, ma credo che in quel modo la prigioni costi molto meno, certo che se in ogni cella devi mettere anche l'idromassaggio te saluto.altrimenti prendere spunto da "Rura Penthe" oppure Azky.
        • emmecci4862 scrive:
          Re: Che facciano nuove prigioni...
          Ho una persona cara,padre di famiglia,che si è fatta un anno di carcere in uno stanzino assieme ad undici simpatici individui prima che il magistrato si accorgesse di aver sbagliato persona.Non fare a me certi discorsi non è il caso!Però quando scopro che uno stesso individuo è stato arrestato 90 volte e va in giro tranquillo allora,se permetti, MI INCAZZO! Il vivere civile si basa sul rispetto di regole. C'è chi queste regole non ha nessuna voglia di rispettarle e da queste persone abbiamo tutto il diritto di difenderci.PUNTO.Tutto il resto sono puttanate da sociologi-psicologi-criminologi e venditori di fumo vari.
  • Eugenio R scrive:
    In caso di violazione...
    Interessante. Immagino che se uno se lo taglia con la tronchessa scatta un allarme.Così da un monitor la polizia dirà:- Abbiamo rilevato un braccialetto rotto! Il soggetto è fuggito.- Dove?- E chi lo sa...
    • Alessandrox scrive:
      Re: In caso di violazione...
      - Scritto da: Eugenio R
      Interessante. Immagino che se uno se lo taglia
      con la tronchessa scatta un
      allarme.

      Così da un monitor la polizia dirà:
      - Abbiamo rilevato un braccialetto rotto! Il
      soggetto è
      fuggito.
      - Dove?
      - E chi lo sa...Semplice... basta mettergli una supposta con microchip (tanto ortmai stanno in una capocchia di spillo), cosi' al peggio sapremmo la posizione del primo cesso da cui e' passato...
      • precisino scrive:
        Re: In caso di violazione...
        - Scritto da: Alessandrox
        Semplice... basta mettergli una supposta con
        microchip (tanto ortmai stanno in una capocchia
        di spillo), cosi' al peggio sapremmo la posizione
        del primo cesso da cui e'
        passato...Se almeno studiaste un po' la tecnologia, invece di fare voli mentali pilotati dagli esperti di marketing.Nella capocchia dello spillo ci sta il chip, manca l'antenna!!!! Credi che chi ha diffuso la bellissima foto del dito con sopra i microchip non lo sapesse?Aggiungo un altra informazione, quel microchip (che fatica non fare il nome) è per UHF, che notoriamente non si può leggere attraverso ostacoli che contengono acqua. Secondo te, qual'è il primo componente del corpo umano, in peso?Bravo proprio l'acqua. Quindi cosa hai detto? ....Per la cronaca, i chip "biocompatibili" sono quelli a 125 KHz, che sono grandi proprio come una supposta. E leggerli ad un metro di distanza è più difficile che fare 6 al superenalotto. Debito formativo anche per te o ripassi?
        • Alessandrox scrive:
          Re: In caso di violazione...
          - Scritto da: precisino
          - Scritto da: Alessandrox

          Semplice... basta mettergli una supposta con

          microchip (tanto ortmai stanno in una capocchia

          di spillo), cosi' al peggio sapremmo la
          posizione

          del primo cesso da cui e'

          passato...
          Se almeno studiaste un po' la tecnologia, invece
          di fare voli mentali pilotati dagli esperti di
          marketing.
          Nella capocchia dello spillo ci sta il chip,
          manca l'antenna!!!! Credi che chi ha diffuso la
          bellissima foto del dito con sopra i microchip
          non lo
          sapesse?
          Aggiungo un altra informazione, quel microchip
          (che fatica non fare il nome) è per UHF, che
          notoriamente non si può leggere attraverso
          ostacoli che contengono acqua. Secondo te, qual'è
          il primo componente del corpo umano, in
          peso?
          Bravo proprio l'acqua. Quindi cosa hai detto? ....

          Per la cronaca, i chip "biocompatibili" sono
          quelli a 125 KHz, che sono grandi proprio come
          una supposta. E leggerli ad un metro di distanza
          è più difficile che fare 6 al superenalotto.
          Debito formativo anche per te o
          ripassi?Guarda che stavo scherzando, era solo una BATTUTA ... tra l' altro sono CONTRARIO agli impianti biologici, anche sui detenuti.Ovviamente un sistema di controllo puo' essere nascosto in tutto il vestiario, scarpe comprese (all' insaputa del detenuto).
          • puro cristiano scrive:
            Re: In caso di violazione...

            - Scritto da: precisino... tra l' altro sono CONTRARIO agli
            impianti biologici, anche sui
            detenuti.
            Ovviamente un sistema di controllo puo' essere
            nascosto in tutto il vestiario, scarpe comprese
            (all' insaputa del
            detenuto).Ma una bella catena di acciaio NO??? Semplice, relativamente economica, riciclabile e non inquina con radiofrequenze.Per non parlare che quando vedi qualcuno che la porta riconosci subito il tipo di soggetto.
  • faraone scrive:
    SVEGLIA!!! le carceri ci sono!!!!!!!!!!!
    Basta con le balle che ci hanno raccontato i POLITICI! ci hanno detto che le carceri sono sovraffollate SOLO PER CREARE L'INDULTO allo scopo di proteggere i LORO AMICHETTI: falsi imprenditori, evasori fiscali, e tutta quella serie di personaggi di cui i telegiornali dedicano la prima notizia per tre giorni e poi basta (Parmalat, Ricucci, Finmek...ecc.).Come documentato anche da "striscia la notizia" e da altre trasmissioni, ci sono un mucchio di carceri chiuse o MAI UTILIZZATE!!!! che abbiamo pagato e pagheremo ancora finchè crolleranno. SVEGLIA!!!
    • Alessandrox scrive:
      Re: SVEGLIA!!! le carceri ci sono!!!!!!!!!!!
      Il bracciale NOn risolve tanto il problema delle carceri ma quello del costo del PERSONALE...bastava accendere il cervelletto per un microsecondo....- Scritto da: faraone
      Basta con le balle che ci hanno raccontato i
      POLITICI! ci hanno detto che le carceri sono
      sovraffollate SOLO PER CREARE L'INDULTO allo
      scopo di proteggere i LORO AMICHETTI: falsi
      imprenditori, evasori fiscali, e tutta quella
      serie di personaggi di cui i telegiornali
      dedicano la prima notizia per tre giorni e poi
      basta (Parmalat, Ricucci,
      Finmek...ecc.).
      Come documentato anche da "striscia la notizia" e
      da altre trasmissioni, ci sono un mucchio di
      carceri chiuse o MAI UTILIZZATE!!!! che abbiamo
      pagato e pagheremo ancora finchè crolleranno.
      SVEGLIA!!!
      • Fai il login o Registrati scrive:
        Re: SVEGLIA!!! le carceri ci sono!!!!!!!!!!!
        si, peccato che ci sia tanta gente a spasso che forse, o anche molto probabilmente, accetterebbe un lavoro del genere pur di sopravvivere.accendilo tu il microcervelletto e smettila di offendere le persone.
      • pippo75 scrive:
        Re: SVEGLIA!!! le carceri ci sono!!!!!!!!!!!
        - Scritto da: Alessandrox
        Il bracciale NOn risolve tanto il problema delle
        carceri ma quello del costo del
        PERSONALE...

        bastava accendere il cervelletto per un
        microsecondo....se lo accendi per due microsecondi, fare in modo che i carcarati lavori per il loro sostentamento ( non sono poche le persone che lo suggeriscono )?
        • Alessandrox scrive:
          Re: SVEGLIA!!! le carceri ci sono!!!!!!!!!!!
          - Scritto da: pippo75
          - Scritto da: Alessandrox

          Il bracciale NOn risolve tanto il problema delle

          carceri ma quello del costo del

          PERSONALE...



          bastava accendere il cervelletto per un

          microsecondo....

          se lo accendi per due microsecondi, fare in modo
          che i carcarati lavori per il loro sostentamento
          ( non sono poche le persone che lo suggeriscono
          )?Gia' scritto ma mi ci e' voluto un solo nanosecondo GRAZIE.In ogni caso quando i lavori vengono condotti in ESTERNO (perche' NOPn sempre e' possibile e conveniente fare tutto in interno, es. in caso di servizi sociali) il braccialetto e' un utile ausilio.
  • champisthebest scrive:
    Bah!!
    Io ci vedo un sacco di problemi :1 - se uno deve farsi il bagno o la doccia come fa ?? deve toglierselo e togliendoselo puo anche andare fuori controllo.2 - ci sarebbero dei "cracker" di questi cosi che aiuterebbero i criminali a toglierseli.3 - tantovale che allora stiano dentro e mettano dentro la gente per cose serie !!
    • Anonimo Torinese scrive:
      Re: Bah!!
      - Scritto da: champisthebest
      Io ci vedo un sacco di problemi :
      1 - se uno deve farsi il bagno o la doccia come
      fa ?? deve toglierselo e togliendoselo puo anche
      andare fuori
      controllo.

      2 - ci sarebbero dei "cracker" di questi cosi che
      aiuterebbero i criminali a
      toglierseli.

      3 - tantovale che allora stiano dentro e mettano
      dentro la gente per cose serie
      !!Dentro non ci va più nessuno (se non a dieci anni di distanza dal fatto se si è redento da solo, o per continue reiterazioni di reato ("abituali") o per reati capitali come l'omicidio premeditato). Bruno Tinti, "Toghe rotte", Chiare lettere, 2007 (http://www.unilibro.it/find_buy/Scheda/libreria/autore-bruno_tinti/sku-12421228/toghe_rotte_la_giustizia_raccontata_da_chi_la_fa_.htm).
    • mirkojax scrive:
      Re: Bah!!
      - Scritto da: champisthebest
      Io ci vedo un sacco di problemi :
      1 - se uno deve farsi il bagno o la doccia come
      fa ?? deve toglierselo e togliendoselo puo anche
      andare fuori
      controllo.

      2 - ci sarebbero dei "cracker" di questi cosi che
      aiuterebbero i criminali a
      toglierseli.Beh non e' una cosa sperimentale in usa e altri paese gia' li usano e penso abbiano pensato che ogni tanto la gente vuole farsi la doccia, ogni 2 secondi manda un segnale alle centrale, non puoi togliertelo mai, se tenti di manometterlo scatta l'allarme.In italia li darebbero sicuramente a qualche riccone evasore o politico per evitar loro anche gli arresti domiciliari. Beh cmq puo' essere utile, magari messo a tutte quelli che escono coi permessi premio o con la condizionale, agli ultra' con il divieto di avvicinarsi agli stadi, tutto sempre se non esce fuori qualche "bella" campagna contro la privacy dei detenuti.. assurdo ma non mi meraviglierei. Gia' vedo i titoli, siamo uomini non cani col collare....
  • jessi james scrive:
    riforma delle prigioni
    il problema delle prigioni e' che costano tantissimo, i 4 puzzoni rom dediti "per cultura" allo scippo o al furto del rame che dormono in capanne di cartone, in prigione trovano un tetto di cemento e vitto gratis, delle condizioni paradossalmente migliori del loro mondo reale. Bisogna riformare radicalmente il regime carcerario, e' necessario che ogni detenuto lavori duramente per guadagnarsi da mangiare venendo pagato 1/100 della cifra base, inoltre soppressione di ogni forma di assistenza medica e confisca di tutti i beni per i reati piu' gravi.Sul tipo di lavoro da svolgere per esempio si potrebbero creare delle enormi ruote azionate dai detenuti per produrre elettricita' pulita'.Basta che ci sia la volonta' politica di fare questa grande e necessaria riforma, il problema di fondo e' che un politico italiano e' quasi sempre un ladro o spesso addirittura un mafioso e sa che se la giustizia italiana funzionasse anche solo allo 0.1% finirebbe prima o poi in carcere e subirebbe la riforma.
    • Eugenio Odorifero scrive:
      Re: riforma delle prigioni
      Ehm... non ti ricordi che esistono i diritti umani universali? Per il resto, il lavoro è sempre rieducativo, di sicuro molto di più che rimanere in cella, ma anche la paga fa parte della rieducazione, altrementi non sarebbe detenzione, ma schiavismo (vedi USA).
      • isaia panduri scrive:
        Re: riforma delle prigioni
        Mah. Piuttosto che i braccialetti del cavolo che non ti impediscono di delinquere (vai a dire ad una che è appena stata violentata che il suo aggressore però è stato preso grazie al braccialetto e che ora è di nuovo in giro grazie al braccialetto...) e piuttosto che tenerli a non fare un cazzo in galera io li metterei ai lavori forzati.Sei finito in galera? Male, adesso ti tocca lavorare, per ripagare lo Stato dei danni che hai fatto.Li si metta a costruire, strade, ferrovie; ripuliscano parchi, spiagge. Sono disposto anche ad accettare che la pena gli venga ridotta.
        • puro cristiano scrive:
          Re: riforma delle prigioni
          Il lavoro per il detenuto deve essere obbligatorio, anche per ragioni "cristiane", S.Paolo ai tessalonicesi scriveva: "Chi non vuole lavorare, neppure mangi".Quanto ai braccialetti elettronici IMHO è una inutile complicazione ed un puro tecnologismo, basta una solida catena in acciaio.
          • Eugenio Odorifero scrive:
            Re: riforma delle prigioni

            Quanto ai braccialetti elettronici IMHO è una
            inutile complicazione ed un puro tecnologismo,
            basta una solida catena in
            acciaio.Bravo, Cristo sarebbe fiero di te! :D
          • puro cristiano scrive:
            Re: riforma delle prigioni
            - Scritto da: Eugenio Odorifero

            Quanto ai braccialetti elettronici IMHO è una

            inutile complicazione ed un puro tecnologismo,

            basta una solida catena in

            acciaio.

            Bravo, Cristo sarebbe fiero di te! :D... e chi sei tu per dirlo? Dio Padre oppure lo Spirito Santo?Leggiti un po' di storia della Chiesa prima di sparare giudizi a cavolo.
          • Damian scrive:
            Re: riforma delle prigioni
            Per quel che mi riguarda, l'autorevolezza di San Paolo è pari a quella di un totano decapitato.
        • gerry scrive:
          Re: riforma delle prigioni
          - Scritto da: isaia panduri
          Li si metta a costruire, strade, ferrovie;
          ripuliscano parchi, spiagge. Sono disposto anche
          ad accettare che la pena gli venga
          ridotta.IMHO, costerebbe forse più di quello che puoi guadagnarci.
        • Alessandrox scrive:
          Re: riforma delle prigioni
          - Scritto da: isaia panduri
          Mah. Piuttosto che i braccialetti del cavolo che
          non ti impediscono di delinquere (vai a dire ad
          una che è appena stata violentata che il suo
          aggressore però è stato preso grazie al
          braccialetto e che ora è di nuovo in giro grazie
          al braccialetto...)Scusa se si stabilisce (per esempio) un limite di 5mt oltre il perimetro, consentito mentre sta lavorando all' asfaltatura di una strada credi che abbia il tempo materiale per cercarsi una da violentare? Anche se l' avesse non farebbe nemmeno in tempo a togliergli il cappotto... insomma dipende da come viene organizzata la cosa...
      • jessi james scrive:
        Re: riforma delle prigioni
        - Scritto da: Eugenio Odorifero
        Ehm... non ti ricordi che esistono i diritti
        umani universali?in regime carcerario e' naturale aspettarsi una riduzione dei diritti dell'uomo (tranne quelli fondamentali), altrimenti che punizione sarebbe? I diritti garantiti attualmente in italia sono sufficienti per un popolo civile ma possono essere eccessivi per popoli che hanno un grado di civilta' notevolmente inferiore. E' inutile fare gli ipocriti.
        Per il resto, il lavoro è sempre rieducativo, di
        sicuro molto di più che rimanere in cella, ma
        anche la paga fa parte della rieducazione,
        altrementi non sarebbe detenzione, ma schiavismo
        (vedi
        USA).la paga deve essere sufficiente a garantire un pasto e nient'altro visto che l'alloggio e' gratuito e che in cella non ci sono altre possibilita' di svago. Chi non ha voglia di lavorare pero' non dovra' essere mantenuto in alcun modo dai contribuenti ma deperira' finche' i morsi della fame non lo costringeranno a lavorare come tutti noi, questa e' vera rieducazione. Insisto inoltre sulla produzione di energia pulita, con tutti i carcerati che abbiamo in italia grazie all'immigrazione piu' o meno clandestina potremmo liberarci per sempre dal problema energia senza ricorrere al nucleare
        • faraone scrive:
          Re: riforma delle prigioni
          Io avrei l'idea del CARCERE A PUNTI.Mi spiego meglio: all'atto dell'incarcerazione il detenuto viene messo in una cella VUOTA. Solo chi lavora (e si rieduca) facendo lavori utili come strade, case popolari, CARCERI NUOVE ECC. guadagna dei crediti che gli serviranno per acquistare i beni che vorrà, a cominciare da quelli necessari: materasso, cesso ecc... fino ai più lussuosi, se vorrà lavorare sodo. Così imparerebbero che NIENTE E' REGALATO.
          • Eugenio Odorifero scrive:
            Re: riforma delle prigioni
            - Scritto da: faraone
            Io avrei l'idea del CARCERE A PUNTI.
            Mi spiego meglio: all'atto dell'incarcerazione il
            detenuto viene messo in una cella VUOTA. Solo chi
            lavora (e si rieduca) facendo lavori utili come
            strade, case popolari, CARCERI NUOVE ECC.
            guadagna dei crediti che gli serviranno per
            acquistare i beni che vorrà, a cominciare da
            quelli necessari: materasso, cesso ecc... fino ai
            più lussuosi, se vorrà lavorare sodo. Così
            imparerebbero che NIENTE E'
            REGALATO.Ok, basta, credevo che certe battute le facesse solo Cornacchione, che però è un comico. Ma oggi vedo che è superato.
        • Eugenio Odorifero scrive:
          Re: riforma delle prigioni

          Insisto inoltre sulla produzione di energia
          pulita, con tutti i carcerati che abbiamo in
          italia grazie all'immigrazione piu' o meno
          clandestina potremmo liberarci per sempre dal
          problema energia senza ricorrere al
          nucleareSanto Cielo le risate che mi sto facendo con queste idiozie! Usare le braccia degli sch... carcerati per muovere le turbine. Tanto che ci siamo rimettiamo anche i galeoni a remi. Propongo anche i risciò per risolvere i problemi d'inquinamento. (rotfl)Ragazzi, stamattina ho sentito cose incredibili...
          • jessi james scrive:
            Re: riforma delle prigioni

            Santo Cielo le risate che mi sto facendo con
            queste idiozie! Usare le braccia degli sch...
            carcerati per muovere le turbine.
            Ragazzi, stamattina ho sentito cose incredibili...quando ti arrivera' la bolletta della luce a saldo 0 e comprerai fuel cell per la macchina a prezzi irrisori ti passera' immediatamente la voglia di ridere
          • Sgabbio scrive:
            Re: riforma delle prigioni
            tu deliri punto
      • enneci scrive:
        Re: riforma delle prigioni
        - Scritto da: Eugenio Odorifero
        Ehm... non ti ricordi che esistono i diritti
        umani universali?

        Per il resto, il lavoro è sempre rieducativo, di
        sicuro molto di più che rimanere in cella, ma
        anche la paga fa parte della rieducazione,
        altrementi non sarebbe detenzione, ma schiavismo
        (vedi
        USA).Diritti universali? anche per chi ha ammazzato gente onesta solo xche non faceva i suoi interessi?.... non ho parole....
        • gerry scrive:
          Re: riforma delle prigioni
          - Scritto da: enneci
          Diritti universali? anche per chi ha ammazzato
          gente onesta solo xche non faceva i suoi
          interessi?

          .... non ho parole....Non puoi fare il superiore a metà, o lo fai per tutti o non sei molto diverso da un talebano qualunque.
        • Eugenio Odorifero scrive:
          Re: riforma delle prigioni

          Diritti universali? anche per chi ha ammazzato
          gente onesta solo xche non faceva i suoi
          interessi?

          .... non ho parole....Ah... ma senti, non hai mai sentito parlare di un certo Cesare Beccaria? O lo conosci, ma secondo te è superato, roba d'altri tempi? :)
      • Petronio Arbitro scrive:
        Re: riforma delle prigioni
        - Scritto da: Eugenio Odorifero
        Ehm... non ti ricordi che esistono i diritti
        umani universali?
        Chi non rispetta le regole della convivenza umana non può usufruire dei suoi vantaggi, quindi cartellino rosso e fuori, senza più diritti.
    • staza scrive:
      Re: riforma delle prigioni
      non dimenticare però che a girare quella ruota potresti finirci pure tu che da internet scarichi illegalmente un mp3...anzi, probabilmente, vista l'azione cattiva che hai fatto, l'intera ruota la fanno girare solo a te (vedi il film conan il barbaro :D)mentre gli altri, evasori fiscali, amministratori delegati ladri, politici corrotti, se ne stanno nelle loro ville col braccialetto (d'oro) elettronico seduti comodamente a prendere il sole....
      • jessi james scrive:
        Re: riforma delle prigioni
        - Scritto da: staza
        non dimenticare però che a girare quella ruota
        potresti finirci pure tu che da internet scarichi
        illegalmente un
        mp3e' questo il succo della riforma, chiunque deve poterci capitare, passare tutto il giorno a produrre elettricita' per poi tornare in una buia cella senza alcuna aspettativa deve essere un deterrente, persino i mafiosi con il 42/bis oggi vengono sfamati a spese mie e tue e continuano a non fare un ***** su una branda.Quando ci sara' certezza della pena e la pena fara' paura i crimini crollerano ma se cosi' non fosse avremo elettricita' gratis a spese del puzzone rom che oggi passa tutto il giorno a rubare il rame o del mafioso di turno .. ed entrambi che finalmente, almeno per una volta, in carcere, saranno uguali.
        • esticazzi scrive:
          Re: riforma delle prigioni
          - Scritto da: jessi james
          Quando ci sara' certezza della pena e la pena
          fara' paura i crimini crolleranoEcco, questa è l'unica frase giusta che hai detto :DNon c'è bisogno di arrivare ai lavori forzati o altre talebanate simili, basta semplicemente fare in modo che chi viene beccato dalla polizia mentre compie un crimine finisca sicuramente in galera e che ci resti fino a che non ha scontato tutti gli anni di pena per i quali è stato condannato.Questo già basta per riportare l'ordine, provate a fare un giretto per gli altri paesi europei dove la giustizia funziona veramente bene e ve ne accorgerete ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: riforma delle prigioni
          E pensa che dicono che il 42bis sia una cosa incivile...Scogliere bambini nell'acido no...
    • Adolf Hitler scrive:
      Re: riforma delle prigioni
      io proporrei di radere al suolo il vaticano, ammazzare papa e curia e costruirci un bel megacampo di concentramento dove internare tutti i cinesi-marocchini-rumeni-tunisini-culattoni-terroristi. li certamente non ci sarebbero problemi di sovraffollamento.
  • Nome e cognome scrive:
    Oggetto
    ma assolutamente no.piuttosto lavori forzati per pagarsi vitto e alloggio in prigione, magari con qualche extra per costruire carceri nuove.la prigione non rieduca, deve solo mantenere la feccia lontano dalla gente normale, almeno in italia...
    • Alessandrox scrive:
      Re: Oggetto
      - Scritto da: Nome e cognome
      ma assolutamente no.
      piuttosto lavori forzati per pagarsi vitto e
      alloggio in prigione, magari con qualche extra
      per costruire carceri
      nuove.

      la prigione non rieduca, deve solo mantenere la
      feccia lontano dalla gente normale, almeno in
      italia...Non avete capito una §g@serve per diminuire i costi del personale oltre a permettere mi sure alternative al semplice carcere come LAVORARE. Se devono andare fuori dal carcere servirebbe ancora piu' personale...
  • fiandra mauro scrive:
    solo ai detenuti??
    invece ai poliziotti che ammazzano un tifoso che dorme diamogli la medaglia vero??
    • Banana Joe scrive:
      Re: solo ai detenuti??
      mi spieghi che differenza avrebbe fatto geolocalizzare tutti gli agenti?una differenza sarebbe la registrazione AV continua di ogni agente. ma perche' fermarsi a loro? i crimini compiuti da un pregiudicato, le azioni di un banchiere o un politico o un amministratore delegato? O di un cittadino qualunque?Il problema e' che i potenti troveranno sempre il modo di eludere i controlli, con tecnologia avanzata, o limitando la giurisdizione come si fa coi paradisi fiscali, o comprando i controllori o invocando la sicurezza nazionale quindi non ci troveremo mai un grande fratello che controllando tutto e tutti garantisca tutto e tutti.
    • Paoletta scrive:
      Re: solo ai detenuti??
      - Scritto da: fiandra mauro
      invece ai poliziotti che ammazzano un tifoso che
      dorme diamogli la medaglia
      vero??Sei OT
      • gino scrive:
        Re: solo ai detenuti??
        - Scritto da: Paoletta
        - Scritto da: fiandra mauro

        invece ai poliziotti che ammazzano un tifoso che

        dorme diamogli la medaglia

        vero??

        Sei OTNon solo, e' pure un idiota
  • da sda scrive:
    coppia collari esplosivi
    quando arriveremo alla coppia di collari esplosivi? come in battle royale I e II e 2013 la fortezza..non sarebbe + semplici in molti casi poco gravi condannare a servizi socialmente utili questi detenuti?invece di farli stare a sbafo nelle carcerci o a fare le ragnatele a casa..poi beh... devo dire che la maggior parte dei detenuti mi fa solo pena.. perchè magari sono dentro per cavolate.. mentre sappiamo bene quali altri luoghi frequentino i grandi criminali.
    • faraone scrive:
      Re: coppia collari esplosivi
      Non male l'idea: un collare al detenuto e uno al magistrato!
    • Alessandrox scrive:
      Re: coppia collari esplosivi
      - Scritto da: da sda
      quando arriveremo alla coppia di collari
      esplosivi? come in battle royale I e II e 2013 la
      fortezza..
      non sarebbe + semplici in molti casi poco gravi
      condannare a servizi socialmente utili questi
      detenuti?
      invece di farli stare a sbafo nelle carcerci o a
      fare le ragnatele a
      casa..
      poi beh... devo dire che la maggior parte dei
      detenuti mi fa solo pena.. perchè magari sono
      dentro per cavolate.. mentre sappiamo bene quali
      altri luoghi frequentino i grandi
      criminali.Questi sono ALTRI problemi che riguardano la sproporzione di certe pene rispetto al reato commesso e la riforma del concetto di pena, in OGNI CASO c'e' sempre un problema di PERSONALE che e' sempre carente, il problema del controllo si ha anche e soprattutto nel caso che il detenuto sia indirizato verso provvedimenti penali alternativi... chi li controlla? Li mandi cosi' tranquillamente fuori nell' istituto per anziani o disabili? Senno' succede come in altri casi in cui tra il viaggio di andata e quello di ritorno passavano in giro a riscuotere un po' di grana.... MAPPERFAVOREEEEE!!Braccialetto a tutto spiano...che tra l' altro riduce i costi di personale con sommo sollievo per le nostre tasche.E poi dove sta scritto che faranno braccialetti o collari esplosivi? Ma stai a fumare pesante?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 novembre 2007 12.43-----------------------------------------------------------
    • ast scrive:
      Re: coppia collari esplosivi
      - Scritto da: da sda
      quando arriveremo alla coppia di collari
      esplosivi? come in battle royale I e II e 2013 la
      fortezza..

      non sarebbe + semplici in molti casi poco gravi
      condannare a servizi socialmente utili questi
      detenuti?certo certo... un po' come affidare un gregge di pecore a una muta di lupiil detenuto è spesso un fuori di testa, non è facile stabilire chi è affidabile e chi non lo è
      invece di farli stare a sbafo nelle carcerci o a
      fare le ragnatele a
      casa..la punizione è il bisogno di vendetta di cui ha diritto la vittima di un criminepoi tu sei libero di vivere nel mondo che vuoi, qui in terra la verità è sempre la stessa, nonostante si continui a mascherarla
      poi beh... devo dire che la maggior parte dei
      detenuti mi fa solo pena.. perchè magari sono
      dentro per cavolate.. mentre sappiamo bene quali
      altri luoghi frequentino i grandi
      criminali.insomma, tu baseresti il sistema giudiziario e carcerario alla tua personale sensibilità... bene, molto bene
    • Armisael Garrick scrive:
      Re: coppia collari esplosivi
      Beh, francamente non mi sembrerebbe qualcosa di così tremendo visto lo stato delle cose in italia, però mi piacerebbe non dover arrivare al Guadalcanal 22 (il nome del collare esplosivo stando al manga di BR)
  • Anonimo scrive:
    Ma così continuano a rimanere fuori
    Cosa cambia che la pula possa osservarli. Quello che conta è che i criminali vengano messi in condizioni di non nuocere non che i pulotti giochino ai voyeurs...
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Ma così continuano a rimanere fuori
      - Scritto da: Anonimo
      Cosa cambia che la pula possa osservarli. Quello
      che conta è che i criminali vengano messi in
      condizioni di non nuocere non che i pulotti
      giochino ai
      voyeurs...sei mai andato a scuola? "pulotti"!? ma comprati un dizionario!
    • Sgabbio scrive:
      Re: Ma così continuano a rimanere fuori
      più che altro le prigioni nuove le fanno ma non le usano
    • Judas scrive:
      Re: Ma così continuano a rimanere fuori
      Cambia che con un minimo di log degli spostamenti è possibile verificare un alibi... se il log dichiara che ti trovavi sul luogo di un reato, non puoi più negarlo. E se cerchi di fuggire, ti ripescano in fretta.Certezza della pena come deterrente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma così continuano a rimanere fuori

        Certezza della pena come deterrente.Bella barzelletta... siamo in itaglia...
        • enneci scrive:
          Re: Ma così continuano a rimanere fuori
          - Scritto da: Anonimo

          Certezza della pena come deterrente.

          Bella barzelletta... siamo in itaglia...Quoto... e soprattutto pensate che il braccialetto non si toglie?Ma daaaai... gli stranieri si cancellano le impronte con l'acido, pensate che non si tolgano il braccialetto?L'unica soluzione è farne fuori il piu possibile, partendo dai reati gravissimi e dai mafiosi... vedi come si libera posto...
          • staza scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            Farli fuori?!? ma stai scherzando? e a chi darebbero poi i soldi dei diritti televisivi di tutti i film che fanno a tema? (capo dei capi... mahhh, piovre, etc etc etc)
          • Alessandrox scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            - Scritto da: enneci
            - Scritto da: Anonimo


            Certezza della pena come deterrente.



            Bella barzelletta... siamo in itaglia...


            Quoto... e soprattutto pensate che il
            braccialetto non si
            toglie?
            Ma daaaai... gli stranieri si cancellano le
            impronte con l'acido, pensate che non si tolgano
            il
            braccialetto?Se se lo tolgono scatta l' allarme...Ma l' hai letto l' articolo? No vero?
          • frank hillary scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            Non serve a niente!I delinquenti saranno liberi di delinquere come e peggio di prima senza neanche andare in galera... una rapina, una violenza sessuale, magari efferata, ha come deterrente un simpatico braccialettino!E poi se questi dovessero delinquere di nuovo la polizia saprebbe chi e' stato, ma non si eviterebbe il reato ed il danno!Ma anche se questi si togliessero il braccialettino scatterebbe l'allarme cosi' la polizia saprebbe dove ritrovare il braccialetto, ma non il delinquente!Me lo vedo un molestatore, dopo essersi sbattuto una studentessa minorenne, che se la ride mostrando il braccialetto ai suoi genitori, e la polizia che cerca poco dopo il braccialetto in una discarica mentre lui se n'e' andato in africa...senza 1 giorno di galera!
          • DuDe scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            - Scritto da: Alessandrox
            Se se lo tolgono scatta l' allarme...
            Ma l' hai letto l' articolo? No vero?Ma un sistema come quello del film di rutgher hauer ( non so come si scrive) In cui i detenuti avevano un collare che se rimosso esplodeva, il collare era "linkato" con un'altro sconosciuto se i due si trovavano distanto un tot o fuori da un perimetro, esplodevano decapitando i due detenuti, ora sostituisci collare con braccialetto o anello al pene e vedi cosa si puo' ottenere ;-)
          • Armisael Garrick scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            Oppure organizziamo un bel Battler Royale Survival Program e si sfoltiscono le carceri a vista d'occhio.Collare modello Guadalcanal 22
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Ma così continuano a rimanere fuori
        contenuto non disponibile
        • Alessandrox scrive:
          Re: Ma così continuano a rimanere fuori
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: Judas

          Cambia che con un minimo di log degli
          spostamenti

          è possibile verificare un alibi...

          E alla nuova vittima che gliene fregherebbe?Beh insomma, se si fanno le cose perbene non penso abbia il tempo di fare anche solo 50mt fuori dal persorso stabilito, bisognerbbe che la nuova vittima si trovasse proprio fra le sue mani perche' non credo proprio che avra' il tempo di andarsela a cercare.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 novembre 2007 11.14-----------------------------------------------------------
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            contenuto non disponibile
          • Alessandrox scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Alessandrox


            Beh insomma, se si fanno le cose perbene non

            penso abbia il tempo di fare anche solo 50mt

            fuori dal persorso stabilito

            ah sì, coi collari esplosivi funziona così.
            Useranno quelli, quindi?Spero che li usino con chi scrive queste idiozie....SCATTA L' ALLARME E PARTONO GLI AGENTI....Troppo complicato come concetto? Non e' che gli agenti siano ad chissa' quanti anni luce di distanza eh...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            contenuto non disponibile
          • Alessandrox scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Alessandrox

            Spero che li usino con chi scrive queste

            idiozie....
            pensi di essere figo a denigrare gli altri...

            SCATTA L' ALLARME E PARTONO GLI AGENTI....
            ..quando poi sei tu che scrivi minchiate?
            se uno vuole vendicarsi di chi l'ha denunciato,
            non gliene frega una cazzo se arriveranno gli
            agenti.
            Nel mentre si vendica.
            tu sai proprio tutto.
            Sisì.No, non ho mai detto di sapere tutto, innanzitutto questa misura NON e' certo destinata a tutti e cmq in luoghi in genere LONTANI dalle loro vittime e poi (come ho gia' scritto) se l' allarme scatta appena uno varca la soglia secondo te gli lasceranno il tempo per procurarsi un arma, prendere il treno, l' autobus o ribare un auto per raggiungere la sua vittima, (sempre ammesso che sappia dove si trova)? E' chiaro che non gliene frega nulla degli agenti ma il punto e': sei sicuro che abbia il tempo per fare tutto quello che vorrebbe? Se riuscisse sarebbe un detenuto veramente pericoloso e nel caso DUBITO che potrebbe beneficiare di arresti domiciliari o libere uscite col braccialetto..., certo pero' sarebbe comodo durante i TRASFERIMENTI da un carcere all' altro.. sarebbe una garanzia in piu'.Il vero problema NOn sta' nell' insicurezza del braccialetto ma nei criteri di valutazione dei detenuti: oggi usiamo la semplice valutazione comportamentale (basta fare i "bravi", quindi anche fingendo, per ottenere sconti e permessi premio) avendo ABOLITO ogni analisi psicologica della personalita'... questa e' la vera PIAGA.Se oltre al controllo con le guardie si aggiunge anche quello degli strumenti elettronici ho una GARANZIA IN PIU' NON una in MENO.Se si e' a conoscenza di rischi di vendetta e' chiaro che gli agenti sanno dove si trova il detenuto rispetto alla sua potenziale vittima... se sgarra anche di un millimetro quanti METRI credi possa fare?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 novembre 2007 13.53-----------------------------------------------------------
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            contenuto non disponibile
          • Alessandrox scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Alessandrox


            No, non ho mai detto di sapere tutto,

            innanzitutto questa misura NON e' certo
            destinata

            a tutti e cmq in luoghi in genere LONTANI dalle

            loro vittime

            quindi a te sembra ragionevole che la possibile
            vittima debba stare alla larga dal luogo di 'non
            detenzione'?
            Ti sembra possibile che la possibile vittime
            debba stare in apprensione per aver
            testimoniato?

            A me sembra una cagata pazzesca.Infatti non e' cosi' che funziona: casomai sara' il detenuto ad essere messo in un posto distante... non e' che ci voglia molto, basta un trasferimento e chiaramente sapendo che e' un potenziale vendicatore sarebbe da dementi concedergli libere uscite nei luoghi dove vivono le sue potenziali vittime no? Anzi direi che non rientrerebbe nemmeno tra i beneficiari delle libere uscite. ma questo e' un altro problema che attiene piu' ai metodi di valutazione che non a quelli di sorveglianza.

            allarme scatta appena uno varca la soglia
            secondo

            te gli lasceranno il tempo per procurarsi un

            arma, prendere il treno, l' autobus o ribare un

            auto per raggiungere la sua vittima, (sempre

            ammesso che sappia dove si trova)?
            l'arma non serve e il tempo, se disintegra il
            bracciale, ne ha quanto ne
            vuole.Si OK poi mi spieghi come fa a disintegrare il bracciale... certo se si tratta di HULK o l' UOMO BIONICO magari potresti avere anche ragione....
            Vuoi andare avanti ad avanzare ipotesi che
            comunque limiterebbero la libertà (nonchè la
            sicurezza) della *VITTIMA* solo per aumentare
            quella del
            carnefice?
            Fai pure ma non pretendere di avere ragione e
            addirittura a denigrare chi la pensa diversa da
            te.ma no dai solo che non sopporto quelli che invocano i "collari esplosivi" ma ti pare che faranno mai una cosa del genere, intendo LEGALMENTE... NON ESISTE, forse in una societa' completamente assoggettata ad una dittatura ma allora i veri problemi sarebbero altri.
            nota: la vendetta diversamente da quello che
            dicono i proverbi è spesso di natura impulsiva
            (scatto di rabbia) e con la permanenza in carcere
            si
            diluisce.
            Se invece il giorno dopo la condanna, uno può
            andarse in
            giro...Ah vallo a raccontare alle vittime di quel serial killer... che uscito di prigione per buona condotta a distanza di anni e' andato tranquillamente a finire il suo "lavoretto"... del resto lo avevvano fatto arrestare eh.Dammi retta la vendetta puo' anche essere "parecchio meditata"...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            contenuto non disponibile
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            Non passa il dubbio che si possa mandare un segnale di disturbo tale che il segnalatore faccia cilecca ?
          • Alessandrox scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            - Scritto da: Anonimo
            Non passa il dubbio che si possa mandare un
            segnale di disturbo tale che il segnalatore
            faccia cilecca
            ?Si con una serie di pernacchie....mapperfavore.... :D :D :D :D :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 novembre 2007 12.32-----------------------------------------------------------
          • Damian scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            Quoto, sei troppo di buon senso. Questi dementi che invocano morte e tortura per dei cittadini che hanno sbagliato e stanno pagando per i loro errori dovrebbero essere messi nella stessa condizione di umiliazione, di disperazione, di deprivazione.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            contenuto non disponibile
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma così continuano a rimanere fuori
            Hai visto troppi robocop e superman
      • Fai il login o Registrati scrive:
        Re: Ma così continuano a rimanere fuori
        si, magari cambia che il reato contestato è l'uccisione di qualcuno, ma l'importante è sapere dove l'ha commesso; io non sono daccordo con queste misure che lasciano un po il tempo che trovano, in italia le carceri ci sono e sarebbe giusto utilizzarle, cerchiamo di non pernderci in giro.
        • Alessandrox scrive:
          Re: Ma così continuano a rimanere fuori
          - Scritto da: Fai il login o Registrati
          si, magari cambia che il reato contestato è
          l'uccisione di qualcuno, ma l'importante è sapere
          dove l'ha commesso; io non sono daccordo con
          queste misure che lasciano un po il tempo che
          trovano, in italia le carceri ci sono e sarebbe
          giusto utilizzarle, cerchiamo di non pernderci in
          giro.NOn sarebbe da utilizare al posto delle carceri ma come AUSILIO al personale carcerario e alle guardie, specialmente nei casi di arresti domiciliari e di pene alternative come il LAVORO in esterno e come sicurezza aggiuntiva durante i trasferimenti.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 novembre 2007 13.57-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti