Gelmini, un canale su YouTube

Il ministro dell'Istruzione si offre per il confronto sul portale video di Google. Fioccano già a centinaia i commenti
Il ministro dell'Istruzione si offre per il confronto sul portale video di Google. Fioccano già a centinaia i commenti

In poche ore è riuscito a totalizzare oltre 20mila visite e quasi mille commenti. Il neonato canale del ministro Mariastella Gelmini sta riscuotendo un buon consenso di pubblico, oltre naturalmente alle ovvie contrapposizioni nei commenti tra coloro che criticano e coloro che sostengono il lavoro del titolare del dicastero dell’Istruzione.

“Ho deciso di aprire un canale su YouTube perchè intendo confrontarmi con voi sulla Scuola e sull’Università – spiega il ministro, in piedi davanti alla scrivania del suo studio – Voglio accogliere idee, progetti, proposte, anche critiche”. E le idee, come pure le critiche, non mancano tra i commenti dei netizen: c’è chi sostiene in pieno la riforma in atto di tutta la scuola, chi critica i tagli all’istruzione pubblica, chi si lamenta che certi criteri impediranno lo svolgersi delle gite scolastiche.

Sebbene la decisione di aprire un canale YouTube non sia una novità assoluta per un ministro della Repubblica, la scelta della Gelmini arriva in un momento particolarmente significativo per la sua attività in qualità di membro del Governo: dopo le polemiche seguite alla riforma del sistema scolastico primario e secondario, tocca ora all’Università.

In ogni caso, il ministro ci tiene a precisare quale sarà la cifra dei suoi interventi video: “Una cosa però non farò mai: quella di difendere lo status quo o di arrendermi ai privilegi o agli sprechi. Dobbiamo avere il coraggio di cambiare – conclude – e lo dobbiamo fare insieme.”

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 12 2008
Link copiato negli appunti